Sei sulla pagina 1di 13

La storia di Alice

Illustrazioni e testi di Giulia Gioacchini


Lassù, sulla cima di una collina
gioca da sola una bella bambina.
Subito un pensiero la sua mente attraversa:
Lei non è come loro... Lei è diversa!

Quando vede i bambini scherzare


lei da lontano rimane a guardare.
Ma non è poi così tanto importante:
nel suo lettino di amicizie ne ha tante!
Ma anche se questo la consola
la dolce bimba è sempre sola...
Decide così non più di guardare, ...rimane però un pò in disparte
con i bambini ora vuole giocare... ed ecco il pensiero che, ahimè, riparte...
Si sente come se venisse da Marte!
Torna a casa e si guarda allo specchio:
aveva ragione, è diversa parecchio!
Dallo sconforto si fa catturare
e un fiume di lacrime lascia sgorgare.
Questo pensiero sempre più la rattrista,
s'allontana dai bimbi per non essere vista.

Ma una di loro si accorge e la ferma:


"Non sei diversa, credimi!" afferma.
Adesso sì
che la bimba è felice.
Questa è la storia
della dolce Alice.

Che strani pensieri a volte procura


quell'antipatica della Paura!