Sei sulla pagina 1di 64
1 hotel, 2 anime Gli opposti che attraggono Catania Via del Bosco, 62 - tel.
1 hotel, 2 anime Gli opposti che attraggono Catania Via del Bosco, 62 - tel.
1 hotel, 2 anime
1 hotel, 2 anime
Gli opposti che attraggono
Gli opposti che attraggono
Catania Via del Bosco, 62 - tel. +39 095 7335100 - fax: +39 095 7335103
Catania
Via del Bosco, 62 - tel. +39 095 7335100 - fax: +39 095 7335103
www.hotelvilladelbosco.it - www.hotelvdbnext.it - info@hotelvilladelbosco.it - eventi@hotelvdbnext.it
2 ERA2000
ROMA www.mencarelligroup.com & Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel.

ROMA

www.mencarelligroup.com

ROMA www.mencarelligroup.com & Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel.
ROMA www.mencarelligroup.com & Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel.
ROMA www.mencarelligroup.com & Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel.
ROMA www.mencarelligroup.com & Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel.

&

Catering

Banqueting

in tutta Italia

& Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel. 06.669.26.88 • FAX
& Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel. 06.669.26.88 • FAX
& Catering Banqueting in tutta Italia Carlo Repetto Cell. 335.737.15.91 Tel. 06.669.26.88 • FAX

Carlo Repetto

Cell. 335.737.15.91 Tel. 06.669.26.88 • FAX 06.661.83.757 carlorepetto@hotmail.it

Mencarelli Group

www.mencarelligroup.com

catering@mencarelligroup.com

mencarelli@mencarelligroup.com

Era2000 3

RIALE

EDITO

RIALE EDITO 4 ERA2000 La cultura delle tradizioni Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?
RIALE EDITO 4 ERA2000 La cultura delle tradizioni Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?
RIALE EDITO 4 ERA2000 La cultura delle tradizioni Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?
RIALE EDITO 4 ERA2000 La cultura delle tradizioni Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?

4 ERA2000

La cultura delle tradizioni

Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni? Nel verde fogliame splendono arance d’oro Un
Conosci tu il paese dove fioriscono i limoni?
Nel verde fogliame splendono arance d’oro
Un vento lieve spira dal cielo azzurro
Tranquillo è il mirto, sereno l’alloro
Lo conosci tu bene?
Laggiù, laggiù
Vorrei con te, o mio amato, andare!
J.W Goethe
Così scriveva Goethe dopo un viaggio fatto in Italia
nel 1786. Da secoli le bellezze artistiche, naturali, sto-
riche e culturali del nostro paese sono decantate da
i più importanti scrittori e poeti. Hanno promos-
so magistralmente attraverso le loro opere la magia
dell’Italia. Noi della redazione di Era2000 già nel
numero precedente abbiamo iniziato un progetto de-
dicato alle eccellenze del nostro territorio. Oggi sia-
mo sempre più determinati a far emergere lo spirito
italiano, lo faremo soprattutto descrivendo luoghi,
costumi e tradizioni che spingono il turista a visitare
l’Italia. Chi ha il piacere di conoscere il nostro “bel
paese” ne rimane affascinato e inevitabilmente torna
di nuovo a visitarlo. Le numerose strutture a dispo-
sizione in Italia rendono il soggiorno ancora più
gradevole, la professionalità nel settore è altissima
sia nella cura dei servizi che nella generosa ospitali-
tà. L’obiettivo sarà quello di evidenziare le migliori
realtà, in ogni campo possibile, culturale, turistico,
artistico e culinario, per raccontare, a modo nostro,
la passione, l’amore e la creatività del Made in Italy.
Il Direttore,
Stefania Legumi
Num.144 Anno XIV Settembre 2010
Num.144 Anno XIV Settembre 2010

Direttore Editoriale

Antonio Guerrieri

Direttore Responsabile Stefania Legumi

Caporedattore

Caterina Guerrieri

Hanno Collaborato:

Sara Paradisi, Renato Rovetta, Cassandra Nail, Maria Scoscia, Cinzia Mortolini, Franco Baccarini, Agata Preziosa, Francesco Fiumarella, Maria Stella Oddi

Progetto Grafico

E.G.I. s.r.l.

Impaginazione

Caterina Guerrieri

Direzione e Amministrazione Via Hanoi, 2 06083 • Bastia Umbra (PG) Tel. 075 8005389 Fax.075 8004270

redazione@era2000online.net

Marketing e Pubblicità Riganelli Giada Altea Natalino Vitaloni Andrea

Editore E.G.I. s.r.l. Reg. Tribunale di Perugia N. 24 del 18/07/1996

Stampa Properzio srl di Bastia Umbra (PG)

Le opinioni espresse impegnano solo la responsabilità dei singoli autori. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà restituito e resterà di proprietà dell’editore.

SOMMARIO

NAZIONALE

Giornate Europee del Patrimonio

pag. 08

I parchi dell’arte

pag. 10

Civitanovarte 2010

pag. 16

Gesù: il corpo, il volto nell’arte

pag. 22

La Catania di Others

pag. 24

38^Premio di Satira Politica

pag. 26

Pollini a Settembremusica

pag. 30

Torinodanza 2010

pag. 32

Bharati il Musical

pag. 36

Jesus Christ Superstar

pag. 38

Novità dalla Biennale del Cinema

pag. 40

Milano Moda Donna

pag. 42

Primi d’Italia 2010

pag. 47

Altrocioccolato

pag. 48

Streetdinner

pag. 49

Vino italiano all’estero

pag. 50

Sommelier

pag. 52

Mostra: il canto della terra

pag. 56

44^ congresso AIS

pag. 59

Cosri per maestri di frantoio

pag. 59

Intervista all’Assessore Fanini

pag. 60

AIS pag. 59 Cosri per maestri di frantoio pag. 59 Intervista all’Assessore Fanini pag. 60 Era2000
AIS pag. 59 Cosri per maestri di frantoio pag. 59 Intervista all’Assessore Fanini pag. 60 Era2000
AIS pag. 59 Cosri per maestri di frantoio pag. 59 Intervista all’Assessore Fanini pag. 60 Era2000
AIS pag. 59 Cosri per maestri di frantoio pag. 59 Intervista all’Assessore Fanini pag. 60 Era2000
AIS pag. 59 Cosri per maestri di frantoio pag. 59 Intervista all’Assessore Fanini pag. 60 Era2000
6 ERA2000
6 ERA2000
6 ERA2000 La

La

6 ERA2000 La
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7
cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7

cultura

cultura è un viaggio che inizia da piccoli! Era2000 7

è un viaggio

che inizia da piccoli!

Era2000 7

8 ERA2000

25 26
25
26

2010

di Caterina Guerrieri Il programma dettagliato delle Giornate Europee del Patrimonio è disponibile sul sito

di Caterina Guerrieri

Il programma dettagliato delle Giornate Europee

del Patrimonio è disponibile sul sito web del Mi- nistero per i Beni e le Attività Culturali (www.beni-

culturali.it). E’ stato attivato inoltre un call center (800.99.11.99.)per la divulgazione di qualsivoglia in- formazione circa gli eventi dell’ambito. Quello con le GEP è un appuntamento che si rinnova a settembre

di ogni anno attraverso l’apertura dei siti culturali

europei alla libera fruizione da parte del pubblico. Si tratta di un’iniziativa presa dal Consiglio d’Europa nel 1991, finalizzata a valorizzare l’eredità patrimo-

niale europea e a ricostruire i legami culturali tra le comunità che ne fanno parte, creando un sentimen-

to di identità condivisa. L’Italia partecipa alle GEP

dal 1995 con il coordinamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ogni anno infatti - du- rante l’ultimo fine settimana di settembre - è previ- sta l’apertura straordinaria dei luoghi della cultura nazionali. Si assiste liberamente a presentazioni di beni culturali inediti, si partecipa a manifestazioni ed eventi correlati, si visitano gratuitamente i siti cul- turali e ci si appropria idealmente di quello che è il nostro patrimonio archeologico, artistico, storico,

architettonico, archivistico e librario, cinematografi- co, teatrale e musicale. Sono ben 49 i paesi che anche quest’anno si mobilitano per diffondere, valorizzare e tutelare il patrimonio europeo. Un’occasione per sviluppare concretamente il dialogo interculturale tra popolazioni appartenenti a diverse tradizioni, per considerarne il patrimonio culturale come elemen- to di scoperta, di comprensione e - soprattutto - di coesione. Come sostenuto nella scorsa premessa dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi: “La “pluri-appartenenza “ culturale ha un grande potenziale per lo sviluppo umano e per la reciproca comprensione e conduce ad un modello di società rispettosa non solo dei diritti e delle libertà fondamentali, ma anche dell’identità culturale e so- ciale delle persone”. Per quanto riguarda il territorio nazionale, ogni regione provvede ad un programma piuttosto dettagliato e dedicato a presentazioni di restauri e opere di valorizzazione; aperture straordi- narie di musei, pinacoteche, chiese, siti archeologici e monumenti; itinerari storici, enogastronomici e naturalistici; convegni di approfondimento, concer- ti, spettacoli e proiezioni cinematografiche. Un’oc- casione per acquisire una consapevolezza maggiore dei tesori europei e per sottolineare - attraverso la celebrazione dei privilegi di ogni nazione - l’idea di un’Europa culturalmente coesa.

Sole, Mare, Terme, Benessere ad Ischia Hotel Royal Terme Hotel ParcoAurora Hotel San Giovanni Hotel
Sole, Mare, Terme, Benessere
ad Ischia
Hotel Royal Terme
Hotel ParcoAurora
Hotel San Giovanni
Hotel La Villarosa
Era2000 9
www.dicohotels.it
Centro prenotazioni:
info@dicohotels.it
Hotel Royal Terme srl - Via Morgioni, 1/3 - 80077 Ischia (NA)
Tel.: 081.992022 Fax: 081.982485

Quattropassi nell’arte contemporanea

Fuori dalle mura dei musei e delle gallerie, le opere d’arte contemporanea tro- vano una simbiotica collocazione nei contesti naturali e nei giardini, renden- dosi maggiormente fruibili da parte del pubblico. Un interessante percorso di parchi artistici si trova in Toscana fra le province di Siena, Arezzo e Grosseto.

di

Sara Paradisi ghi incantevoli, curati nei minimi dettagli, creati per divertire e stupire proprietari e visitatori. Dai giardini delle reggie a quelli delle Ville Medicee, dal Parco dei

Mostri di Bomarzo ai giardini di Villa Este a Tivoli, gli esempi del genere sono molteplici. E’ proprio sul filone di questa tradizione che oggi si moltiplicano a vista d’occhio i parchi dedicati all’arte cointempo- ranea. In Toscana, per esempio, molti di questi sono concentrati fra la provincia di Siena e quella di Gros- seto. Nella zona del Chianti, a circa 15 km da Siena, immerso in un bosco di sette ettari formato da querce

La fruibilità dell’arte contemporanea non passa esclu- sivamente dalle gallerie, dai musei e dalle fiere, ma predilige spesso canali più diretti e facili come le piazze e i giardini delle nostre città, oppure parchi appositamente creati. Quella del parco artistico e del giardino ornamentale sono due tradizioni che vanno

di pari passo e che si sviluppano in Europa, ed in

Italia in particolare, a partire dal Rinascimento. Luo-

10 ERA2000

e lecci si trova il Parco Sculture del Chianti, creato a partire dall’inizio degli anni ’90 dai coniugi Piero e Rosalba Bella Giadrossi. Il parco si trova vicino alla vecchia fornace di Pievasciata, nel Comune di Caste- lnuovo Berardenga (SI). Dopo cinque anni di lavoro viene aperto nel maggio 2004 ed ospita venticinque artisti di fama internazionale che hanno realizzato al-

trettante sculture d’arte contemporanea perfettamente inserite nell’ambiente. Ogni singola opera è site spe- cific, ovvero è stata creata dall’artista dopo aver visi- tato il luogo. Nel 2007 è stato aggiunto il Labirinto, nel 2008 l’opera “Falling Leaf” e nel 2009 l’anfiteatro, utilizzato per spettacoli e concerti. Ad affiancare il parco, la galleria d’arte La Fornace che, a rotazione, propone opere di diversi artisti contemporanei. Sem- pre in provincia di Siena si trova la Selva di Sogno dell’artista Deva Manfredo, ubicata nelle campagne fra i comuni di Casole d’Elsa e di Chiusdino, in lo- calità Cotorniano, nelle vicinanze dell’Istituto di Me- ditazione e Crescita Spirituale Osho Miasto. La Selva

di

Sogno è stata eretta in più di venti anni di lavoro e

di

meditazione e conta al suo interno all’incirca cento

installazioni in pietra, grandi e piccole, erette esclu- sivamente con l’aiuto dell’equilibrio e della gravità, senza uso alcuno di materiali collanti e di strumen- ti di lavorazione. I sassi con cui Deva Manfredo dà vita ad architetture fantastiche, a mandala, a totem primordiali, a giocose installazioni, sono scelti con grande accuratezza – ampia la campionatura di colori, striature e forme – collocati secondo un ordine che pare stabilito dalla natura stessa. L’intervento umano non prende il sopravvento sulla natura, ma si limita

ad esaltarne la bellezza e l’armonia, quasi con un sen-

so di religiosa devozione. Spostandoci in provincia di Arezzo, e più precisamente a Manciano di Castiglion Fiorentino, fra Cortona e Arezzo, troviamo il Parco della Creatività, nato da un’idea dell’artista Andrea Roggi ed inaugurato nel 1999. Il parco è dedicato all’esposizione e alla realizzazione di opere d’arte, in special modo di sculture in bronzo, in pietra e in me- talli preziosi. Il visitatore, oltre ad ammirare le opere

modo di sculture in bronzo, in pietra e in me- talli preziosi. Il visitatore, oltre ad
modo di sculture in bronzo, in pietra e in me- talli preziosi. Il visitatore, oltre ad
Era2000 11
Era2000 11
di Andrea Roggi, splendido esempio di perfetta fuzione fra uomo e natura, e degli altri
di Andrea Roggi, splendido esempio di perfetta fuzione fra uomo e natura, e degli altri

di Andrea Roggi, splendido esempio di perfetta fuzione fra

uomo e natura, e degli altri scultori ospitati via via, può assistere anche alla realizzazione di un’opera in bronzo se-

guendo le varie fasi del progetto fino alla fusione e finitura attraverso immagini e oggetti, oltre che partecipare a stages

di scultura internazionali. Alle pendici del Monte Amiata,

a Seggiano, in provincia di Grosseto, è situato il Giardino

Spoerri, ideato e realizzato dall’artista contemporaneo sviz- zero Daniel Spoerri. Alla fine degli anni ’90 Spoerri acqui- sta un terreno di oltre quindici ettari di bosco e di ulivi e ne fa un parco museo, nel quale oltre un centinaio di scul- ture e installazioni sono collocate in maniera apparente- mente casuale fra prati, alberi e specchi d’acqua. Nel parco sono raccolte una settantina di opere di Daniel Spoerri e

di altri artisti, creature diaboliche, strane figure femminili,

labirinti di pietra, sedie enormi, sculture sonore, siepi e altro ancora. Il Giardino Spoerri rappresenta una fusione assoluta dell’arte nella natura e nel paesaggio, difatti, con- nesso a quello artistico, c’è anche un percorso botanico da

seguire e scoprire, fatto di alberi e piante ben descritti da cartellini che li identificano e ne spiegano le peculiarità. In provincia di Grosseto, nella tenuta di Garavicchio, all’in- terno del comune di Capalbio, si trova uno dei giardini più famosi, il Giardino dei Tarocchi, un piccolo angolo di Pradiso – per parafrasare le parole della sua creatrice – che rende omaggio al Parco Guell di Barcellona, realizzazione del celebre architetto Gaudì. La scultrice francese Niki de Saint Phalle, con la collaborazione del marito, l’artista Jean Tinguely, inizia i primi lavori del giardino nel 1979, sul terreno collinare di Garavicchio di proprietà di Ma- rella, Carlo e Nicola Caracciolo, portandoli avanti fino al 1996, dando vita ad un gruppo di ventidue sculture mo- numentali, alcune delle quali abitabili, che si ispirano agli arcani maggiori dei Tarocchi. Le sculture sono costruite in cemento armato e ricoperte da un mosaico di specchi, vetri

e ceramiche coloratissime. Oggi il giardino è diventato una

fondazione privata, i suoi introiti servono soprattutto alla notevole manuenzione di cui ha giornalmente bisogno.

31 al Vicario ristorante Piazza Montecitorio, 131 • 00186 Rome (Italy) Ph: +39 06.695001 Fax:
31
al Vicario
ristorante
Piazza Montecitorio, 131 • 00186 Rome (Italy)
Ph: +39 06.695001 Fax: +39 06.6786677
E-mail: info@hotelnazionale.it
12 ERA2000

Ristorante

Ristorante EUROPE GARDEN Silvi Marina (PE) Tel. 075.922.04.89 • Fax 075.927.79.76 www.edengarden.it - info@edengarden.it

EUROPE GARDEN

Silvi Marina (PE)

Tel. 075.922.04.89 • Fax 075.927.79.76 www.edengarden.it - info@edengarden.it

Era2000 15

CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura

CIVITANOVarte 2010

CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura

Uno sguardo sulle donne:

CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura
CIVITANOVarte 2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura

dai macchiaioli a Modigliani

2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura dall’Unità
2010 Uno sguardo sulle donne: dai macchiaioli a Modigliani Ritratti femminili nella pittura dall’Unità
Ritratti femminili nella pittura dall’Unità d’Italia al primo conflitto mondiale Dopo le ultime rassegne
Ritratti
femminili
nella
pittura
dall’Unità d’Italia al primo conflitto
mondiale
Dopo le ultime rassegne d’arte “Andy
Warhol. Un mito americano”, “Salva-
dor Dalì e i Surrealisti”, “Omaggio a
Picasso”, “Chagall Mirò. Magia, grafia,
colore” e la mostra dedicata a Gior-
gio De Chirico, la Città di Civitanova
Marche torna a riflettere sulla pittura
italiana degli anni a cavallo fra Otto e
Novecento con una seducente esposi-
zione dedicata esclusivamente ai ritrat-
ti femminili realizzati in quei decenni,
riprendendo così il filo del discorso
avviato dieci anni orsono con le espo-
sizioni centrate sulle figure degli artisti
marchigiani che hanno operato nello
stesso periodo, in cui la tradizione e
la modernità si sono violentemente
scontrate. La presenza a Civitanova
Marche, nei primi anni del XX secolo,
della giovane Sibilla Aleramo che ha
ambientato proprio nel piccolo centro
marchigiano il suo romanzo d’esor-
dio, “Una donna”, ha rappresentato lo
spunto culturale dal quale prendere le
mosse per analizzare come la figura
femminile sia stata rappresentata nel
mondo delle arti in un periodo in cui
le donne cominciavano a manifestare
una forte insofferenza verso la loro
condizione di subordinazione rispet-
to agli uomini. Attraverso cinquan-
ta dipinti e sculture, la mostra “Uno
sguardo sulle donne: dai Macchiaioli a
Modigliani”, curata da Stefano Papet-
ti, presenta i vari ruoli che le donne
ricoprivano nella società del tempo,

in

un percorso articolato in sei ambiti nei quali

lustrati anche altri stili di vita, come quello segnato

vengono proposte immagini che le rappresentano

dalla fatica della vita nei campi, descritta nelle tele

nella loro veste di madri, di lavoratrici, di artiste,

di

Nazzareno Orlandi, il pittore ascolano che tanto

di

seducenti conquistatrici, di recluse nei conventi

successo riscosse in Argentina, o la rinuncia alla li-

che per vocazione, situazione che emerge nella tela

per scelte spesso imposte dalla famiglia o di muse ispiratrici dell’opera dei loro compagni artisti. La mostra, realizzata grazie ad una attenta selezione

bertà imposta nei conventi, dove talvolta le giovani venivano recluse per scelta dei genitori piuttosto

delle opere che si conservano nelle collezioni pub-

di

Domenico Morelli che ritrae una sprovveduta

bliche e private della regione Marche, consentirà di

novizia dall’aspetto fragile. Anche il mondo della

conoscere alcuni importanti dipinti inediti, come il

pittura, considerato per molto tempo luogo riserva-

toccante ritratto della signora Simboli eseguito nel

to

agli uomini, nei primi anni del Novecento conta

1928 da Giacomo Balla, di proprietà della Accade-

alcune rappresentanti femminili che, incuranti dei

mia Georgica di Treia, il ritratto della moglie Nan-

giudizi dei benpensanti, si dedicano all’attività arti-

ny

Hellstrom dipinto da Osvaldo Licini negli anni

stica con successo, come mostrano le tele di Giulia

venti, quando l’artista marchigiano si trovava a Pa- rigi dove, poco prima della scomparsa del pittore livornese, aveva incontrato Modigliani presente in

Panichi, allieva del maestro romano Cesare Maria- ni, e della giovane patriota Giulia Centurelli. Nu- merose sono state anche le ragazze che, frequentan-

mostra con un ritratto femminile di grande sugge- stione. Nel primo decennio del Novecento la stam-

do come modelle gli studi dei pittori, hanno finito per stabilire con loro un rapporto esclusivo che le

pa

scandalistica riservava ampio spazio alle vicende

ha

innalzate al rango di muse ispiratrici dell’arte

della contessa russa Maria Tarnowska, della prin-

dei loro compagni di vita: Lina Ciucci, la moglie

cipessa siciliana Giulia Trigona di Sant’Elia, dama

dell’eclettico pittore Adolfo de Carolis, molto sti-

di

corte della regina Elena, uccisa in un alberghet-

mato anche da D’Annunzio, ha rappresentato il

romano durante un incontro clandestino con il

suo amante, o di uno dei figli dell’illustre clinico Augusto Murri, finito in carcere accusato dell’as- sassinio del conte Bommartini: si accreditava così l’ immagine delle femme fatale destinata a lasciare

to

prototipo di bellezza femminile più volte sfruttato dall’artista per le sue composizioni di maggior suc- cesso, come dimostra l’inedito ritratto che compare nel manifesto della mostra, recentemente acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

un segno profondo in quanti la amavano, divulgata

Il

catalogo, come la mostra a cura di Stefano Pa-

anche nella letteratura di quegli anni. La mostra di

petti, edito dal Comune di Civitanova Marche

Civitanova dedica un ampio spazio a questo proto- tipo femminile, presentando una serie di ritratti di

contiene saggi che illustrano in una visione pluri- disciplinare il tema della mostra: Stefano Papetti

seducenti ragazze rappresentate nel buio delle loro

ci

offre un campionario femminile che trova pre-

alcove, come nella tela di Giovanni Battista Crema, o mentre si abbandonano a sogni amorosi dopo la lettura di un libro di poesie, come nell’opera di Na- poleone Grady o nella scultura di Giuseppe Renda

cisi riscontri nella produzione letteraria, ma so- prattutto nella pittura e nella scultura degli anni a cavallo tra Ottocento e Novecen- to, quando anche gli artisti sembravano

che colpì un consumato viveur come il granduca

dedicare maggiore attenzione all’universo femmini-

Wladimiro di Russia. Ma nel contempo vengono il-

le,

Marcello Verdenelli esamina le figure femminili

Era2000 17
Era2000 17
18 ERA2000 presenti nella letteratura del primo Novecento, Mari - sa Vescovo analizza gli sviluppi
18 ERA2000 presenti nella letteratura del primo Novecento, Mari - sa Vescovo analizza gli sviluppi

18 ERA2000

presenti nella letteratura del primo Novecento, Mari- sa Vescovo analizza gli sviluppi del ruolo svolto dalle donne nell’ambito dell’arte del XX secolo. Le schede biografiche sono state curate da Enrica Bruni Stronati e Andrea Viozzi. Il progetto culturale prevede anche una rassegna di operetta italiana, concerti di musica classica, film dedicati al mondo femminile e quattro incontri con giornalisti, studiosi e scrittori che, nel suggestivo chiostro di sant’Agostino, tratteranno delle donne nel calde serate del mese di agosto. La mostra sarà inaugurata domenica 18 luglio 2010 alle ore 18,00 in piazza della Libertà di Civitanova Marche Alta.

box informativo

box informativo
box informativo

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Con il Patrocinio di:

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ministero per le Pari Opportunità, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale Marche, Provincia di Macerata Enti promotori Comune di Civitanova Marche Pinacoteca Comunale “Marco Moretti” Azienda Speciale teatri di Civitanova Main Sponsor Cesare Paciotti Con il contributo di:

Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Azienda Agricola Boccadigabbia Catalogo: in mostra euro 20,00 Ingresso: euro 3,00 - Ingresso libero fino a 14 anni e per i portatori di handicap con un loro accompagnatore. Orario:

tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 19,00 alle 24,00 Nello stesso orario sarà possibile visitare la Pinacoteca Comunale “Marco Moretti” Informazioni:

0733-891019 in orario ufficio - 0733-892650 in orario mostra. Per prenotazioni visite guidate: telefono e fax 0733-891019 in orario ufficio. Ufficio Stampa De Luca Comunicazioni

www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19

www.misteriefenomeni.com

www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
www.misteriefenomeni.com EDITORE Era2000 19
EDITORE
EDITORE

Era2000 19

le novità di Mastro Dante
le novità di Mastro Dante
RosetoDegliAbruzzi Lungomare Trento, 49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail:
RosetoDegliAbruzzi Lungomare Trento, 49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail:
RosetoDegliAbruzzi Lungomare Trento, 49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail:
RosetoDegliAbruzzi Lungomare Trento, 49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail:

RosetoDegliAbruzzi

RosetoDegliAbruzzi Lungomare Trento, 49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail:

Lungomare Trento, 49

- Roseto Degli Abruzzi (TE)

- Tel. (+39)085.8996278

e-mail: info@residencemarechiaro.it www.residencemarechiaro.it

49 - Roseto Degli Abruzzi (TE) - Tel. (+39)085.8996278 e-mail: info@residencemarechiaro.it www.residencemarechiaro.it
di Agata Preziosa Fino al 23 maggio è stato possibile ammirare la Sacra Sindone all'interno

di Agata Preziosa

Fino al 23 maggio è stato possibile ammirare la Sacra Sindone all'interno del Duomo di Torino. In occasione di questo meraviglioso e incredibile evento si terrà la mostra “Gesù, il corpo, il volto

nell'arte”fino al 5 settembre nella Reggia di Venaria

di Torino. “La Sindone sottolinea il convincimento

che Gesù sia vissuto e morto, e invita a credere che

egli sia anche risorto; sarebbe infatti il segno del suo passaggio alla vita nuova, il lenzuolo abbandonato

al momento del risorgere. La possibilità dell'esisten-

za di una simile reliquia è specialmente significati-

va

per l'arte, perchè conferma la visibilità e quindi

la

dell'invisibile Dio di Israele

rappresentabilità dell'uomo che si diceva Figlio ”

descrive così Mons.

Thimoty Verdon, emerito studioso d'arte e curatore dell'evento, l'identità e l'obbiettivo della mostra. Gesù attraverso la visione di artisti, 180 opere con autori importanti come Andrea Mantegna, Luca della Robbia, Giovanni Bellini, Correggio, Gior- gione, Tintoretto, Guercino, Donatello, Rubens e

22 ERA2000

Luca della Robbia, Giovanni Bellini, Correggio, Gior- gione, Tintoretto, Guercino, Donatello, Rubens e 22 ERA2000
Luca della Robbia, Giovanni Bellini, Correggio, Gior- gione, Tintoretto, Guercino, Donatello, Rubens e 22 ERA2000

Michelangelo, Antonio del Pollaiolo, Carracci, Pa- olo Veronese. La mostra è promossa e organizzata dal Consorzio di Valorizzazione Culturale La Ve- naria Reale sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con il patrocinio di: Pontificio Consiglio della Cultura, Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della CEI, Comitato per l’Ostensione della Sindone in collaborazione con:

Arcidiocesi di Torino, Servizio nazionale della Con- ferenza episcopale italiana per il Progetto culturale, Associazione Sant'Anselmo-Imago Veritatis.Presenti opere d'arte di scultura e pittura dall'epoca paleocri-

d'arte di scultura e pittura dall'epoca paleocri- box informativo Dove: Scuderie Juvarriane della Reggia di

box informativo

box informativo
box informativo

Dove: Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria (Torino) Quando: Dal 1° aprile al 1° agosto 2010. PROROGATA AL 5 SETTEMBRE Orari: Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 9 - 18.30; Sabato: ore 9 - 21.30; Domenica: ore 9 - 20

Lunedì: chiuso (tranne i Festivi che hanno gli stessi orari della domenica). Apertura eccezionale tutti i lunedì dal 10 aprile al 23 maggio in concomitan- za con l'Ostensione della Sindone di Torino, dalle ore 9 alle 18.30 Ultimi ingressi: 1 ora prima della chiusura Biglietti Possono essere acquistati:

• presso Biglietterie della Venaria Reale: - Biglietteria Centrale: via

Mensa 34 - Venaria Reale (Centro Storico a ridosso della Reggia); Biglietteria

Carlo Emanuele II (Garden House): viale Carlo Emanuele II - Venaria Reale (viale che conduce al Parco La Mandria) - Biglietteria Juvarra: accesso da via don Sapino – tel. 011 4992333

• presso Infopiemonte in piazza Castello 165 a Torino

• tramite il sito www.lavenariareale.it

• tramite il sito www.ticketone.it

Informazioni e prenotazioni Tel.: +39 011 4992333 E-mail:prenotazioni@lavenariareale.it

stiana al barocco. Le opere provengono da gloriosi musei , chiese e collezioni private.La sinergia tra il corpo di Gesù e l'identità divina viene raccontata in maniera superlativa dai capolavori esposti nella mostra. Ogni artista ha cercato di immaginare at- traverso l'iconografia classica il volto e il corpo di Gesù, con passione, emozione e sofferenza. Hanno collaborato alla realizzazione della mostra il comi- tato scientifico composto da Michele Bacci, Mons. Giuseppe Ghiberti, Silvia Ghisotti, Andrea Gianni, Andrea Longhi, Lucetta Scaraffia, la segreteria scien- tifica: Donatella Zanardo . Per l'allestimento Mas- simo Venegoni.

Scaraffia, la segreteria scien- tifica: Donatella Zanardo . Per l'allestimento Mas - simo Venegoni. Era2000 23
Era2000 23
Era2000 23
La Catania Si inaugurano in Sicilia le Biennali d'arte di Cassandra Nail Others è una
La Catania Si inaugurano in Sicilia le Biennali d'arte di Cassandra Nail Others è una

La Catania

Si inaugurano in Sicilia le Biennali d'arte

di Cassandra Nail

Others è una serie di eventi che rientra nel progetto

“ Le città del Mediterraneo” . Coinvolgerà dal 2010

al 2012 alcune importanti città del mediterraneo in mostre e manifestazione che rappresentano al me-

glio le identità , i sistemi economici, culturali, pro- duttivi e artistici del bacino del mediterraneo. A lu- glio Catania e Palermo ospitano per la prima volta la terza Biennale internazionale d'arte di Marrakech, la Biennale di Atene e l'XI biennale internazionale

di Istanbul. A Catania la Fondazione Puglisi Cosen-

tino presso Palazzo Valle fino al 7 novembre acco-

glierà la biennale di Atene. 18 artisti presenteranno

le loro opere che raccontano esperienze personali

sul tema del fallimento sociale trasformate in opere d'arte. I pezzi della mostra sono stati selezionati da

“ XYZ” (Xenia Kalpaktsoglou, Poka-Yio ed Augu-

stine Zenakos, co-direttori della Biennale d’Atene ). Sempre nelle sale di Palazzo Valle 26 artisti della biennale di Istanbul esporrano opere sui temi della crisi economica che coinvolge l'intero pianeta. Ana Devic, Natasa Ilic, Sabina Sabolovic e Ivet Curlin (Collettivo WHW – What, How & for Whom )si sono occupati di scegliere i lavori degli artisti.Vi-

24 ERA2000

occupati di scegliere i lavori degli artisti.Vi- 24 ERA2000 deo, sculture che creano attimi di riflessione

deo, sculture che creano attimi di riflessione su ciò che sta accadendo nel tessuto socio-economico del- la Grecia e di Istanbul. Provocazioni, e visioni di proteste, catastrofi annunciate e solitudine. La com- plessità del lavoro svolto da entrambe le biennali sottolinea la difficoltà e la mancanza di fiducia del popolo in un momento storico di estrema fragilità.

A Palermo 26 artisti della biennale d'arte di Mar-

rakech attraverso tele, film, sculture sceniche e di architettura mostrano e dimostrano il loro talento in ‘A proposal for articulating works and place’ .

Le opere sono state selezionate da Abdellah Karrou.

Il viaggio, le interazioni personali, la mancanza di certezze sono i temi che rappresentano i lavori degli artisti della biennale. L'abile curatore delle mostre è Renato Quaglia che è già il coordinatore di Riso, Museo d'Arte Contemporanea della Sicilia.

box informativo

box informativo di Others di MarraKech, Istanbul e Atene Biennali di Istanbul e Atene a Catania,
box informativo di Others di MarraKech, Istanbul e Atene Biennali di Istanbul e Atene a Catania,

di Others

di MarraKech, Istanbul e Atene

box informativo di Others di MarraKech, Istanbul e Atene Biennali di Istanbul e Atene a Catania,

Biennali di Istanbul e Atene a Catania, dal 9

luglio al 7 novembre 2010, Fondazione Puglisi Cosentino, Palazzo Valle Via Vittorio Emanuele, 122.

Puglisi Cosentino, Palazzo Valle Via Vittorio Emanuele, 122. Orari: ore 10- 13.30 e 16.00 - 19.30

Orari: ore 10- 13.30 e 16.00 - 19.30 da mar-

Emanuele, 122. Orari: ore 10- 13.30 e 16.00 - 19.30 da mar- tedì a domenica, sabato

tedì a domenica, sabato chiusura serale alle

ore 21.30

mar- tedì a domenica, sabato chiusura serale alle ore 21.30 Chiusura il lunedì. Tel. 095 7152118.
mar- tedì a domenica, sabato chiusura serale alle ore 21.30 Chiusura il lunedì. Tel. 095 7152118.
mar- tedì a domenica, sabato chiusura serale alle ore 21.30 Chiusura il lunedì. Tel. 095 7152118.

Chiusura il lunedì. Tel. 095 7152118.

biglietteria@fondazionepuglisicosentino.it

didattica@fondazionepuglisicosentino.it

glio al 28 novembre 2010, Palazzo Riso
glio al 28 novembre 2010, Palazzo Riso

Biennale di Marrakech a Palermo, dal 10 lu-

Corso Vittorio Emanuele, 365. Orari: ore

10-20 da martedì a domenica, 10-22 giovedì

365. Orari: ore 10-20 da martedì a domenica, 10-22 giovedì e venerdì, chiuso il lunedì. Tel.

e venerdì, chiuso il lunedì. Tel. 091.320532.

giovedì e venerdì, chiuso il lunedì. Tel. 091.320532. Gam, Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30
giovedì e venerdì, chiuso il lunedì. Tel. 091.320532. Gam, Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30
giovedì e venerdì, chiuso il lunedì. Tel. 091.320532. Gam, Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30

Gam, Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30

-18.30 da martedì a domenica. Chiusura il

Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30 da martedì a domenica. Chiusura il lunedì. Tel. 091
Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30 da martedì a domenica. Chiusura il lunedì. Tel. 091

lunedì. Tel. 091 8431605

Via Sant'Anna, 21, orari: ore 9.30 -18.30 da martedì a domenica. Chiusura il lunedì. Tel. 091
Era2000 25
Era2000 25
Premio Internazionale di Satira Politica 2010 - Forte dei Marmi Un appuntamento che si rinnova

Premio Internazionale di Satira Politica 2010 - Forte dei Marmi

Un appuntamento che si rinnova da quasi 40 anni

di Caterina Guerrieri

perchè ridere allunga la vita

Gli italiani possiedono un’invidiabile virtù, sanno ridere di loro stessi. Da sempre maestri di arte satirica, celebrano

correnti vengono esibite annualmente nel Museo della Satira dalla metà di luglio circa, fino alla premiazione

pubblicamente questo prestigioso strumento di democra-

in

settembre. La premiazione avviene invece in un locale

zia con un vero e proprio premio, istituito per la pri-

di

grande successo - La Capanninna di Forte dei Marmi

ma volta nell’agosto del ‘73 da una delibera della giunta

-, rinomato luogo d’incontro tra personaggi di notevole

municipale di Forte dei Marmi: il Premio Internazionale della Satira Politica. Il linguaggio irriverente della satira

spessore culturale. Si tratta di una manifestazione a cui prendono parte i colossi del disegno satirico mondiale,

riscuote grande successo sin dal principio, destando per-

le

penne più graffianti dell’Unione Europea ed i grandi

sino l’attenzione del media britannico Time’s. Nel giro di pochi anni dal suo esordio, la manifestazione vede molti- plicarsi il numero delle adesioni e della partecipazione di opere; il raggio d’azione si estende e, dalla grafica satirica,

dello spettacolo teatrale e televisivo nazionale. Un’occa- sione per rinnovare il prestigio dei contemporanei e ri- cordare la valentia della satira del passato, un generoso confronto tra cifre stilistiche e culture diverse. Il Premio

arriva ad interessare il giornalismo, la letteratura, il cine-

Internazionale della Satira Politica nasce con l’intenzione

ma ed il cabaret. Nel 1997 nasce poi il Museo della Satira

di

parlare di politica in modo diverso, in modo dissa-

e della Caricatura e le esposizioni, raccolte inizialmente in una sala della biblioteca comunale di Forte dei Marmi, trovano finalmente una galleria dedicata. Le opere con-

crante, incisivo. Inizialmente, infatti, viene considerata un’iniziativa assai coraggiosa. Tuttavia l’arte satirica sa affermarsi come virtuoso emblema della democrazia; ri-

26 ERA2000

porta i grandi del potere sul medesimo piano del comu- ne cittadino e nobilita il principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione; esalta i difetti dell’umanità per palesare l’umanità dei difetti; pone l’uomo di fronte alle

sue stesse contraddizioni e, tra il riso e sorriso, lo invita a

riflettere

sa anche redimersi. Il prossimo 11 settembre dalle ore 18.00 il premio giungerà alla sua 38° edizione e, anche

quest’anno, ad assegnare il vero Oscar italiano della satira sarà una qualificatissima giuria di grandi firme del gior- nalismo italiano: Pasquale Chessa, Pino Corrias, Beppe Cottafavi, Bruno Manfellotto, Giovanni Nardi. Sarà una

38° edizione senza dubbio generosa, cattivella, dissacrante

e pungente

prestigiosa scultura realizzata come riconoscimento da destinare ai vincitori della manifestazione. La traccia che ha guidato la realizzazione delle opere concorrenti di quest’ultima edizione è stata “21.12.2012. E se il mondo finisse veramente?” L’ipotesi della profezia Maya ha tutti i presupposti per diventare una attrazione (mass)mediatica di prima gran-

come pungente è l’ape di Pietro Cascella,

affinchè possa anche correggersi, affinchè pos-

dezza, in grado di calamitare tutti i presagi catastrofisti che negli anni si sono via via concretizzati nella sequela

di presunte emergenze (aviaria, suina, mucca pazza, ecc.)

che avrebbero dovuto funestare il pianeta e l’umana ci- viltà. Crisi economiche e politiche, dissesti ambientali,

tracollo energetico, guerre, odio, razzismo, intolleranza, fame e miseria possono ben essere interpretate come pia- ghe bibliche inferte ad un’umanità indegna e disperata, in un momento storico in cui alla certezza del progresso

si è sostituito un senso di precarietà esistenziale che non

lascia molto spazio alla speranza.

In

questo scenario il Museo della Satira di Forte dei Mar-

mi

si è inserito con l’intenzione di ironizzare su una fine

del

mondo che in effetti sembra essere già arrivata, e per

far

ciò ha chiamato a raccolta i disegnatori satirici che si

sono buttati con entusiasmo su questa metafora apocalit- tica, utilizzandola e distorcendola per gettare una luce sui risvolti inquietanti dei tempi che viviamo. Ecco che l’im- piegato precario di Biani brinda alla stabilità del posto

di lavoro assicurato fino al 2012, o il pingue borghese di

Altan rimanda il suicidio per non perdersi lo spettacolo

della fine del mondo, mentre Maramotti immagina che questa verrà riinviata per permettere a Berlusconi di finire la legislatura, o, come ipotizza Max Greggio, al massimo andrà in prescrizione!Del resto già Ligabue, nella sua can- zone “A che ora è la fine del mondo?”, intravedeva scenari apocalittici evocando il ruolo predominante assunto dalla televisione nella vita delle persone, mentre Chiambretti, nel recente spot dell’azienda automobilistica torinese, ha aperto la strada allo sfottò apocalittico “Da oggi puoi prendere una Panda e pagarla dal 2012 ma, come ci ricor- da il calendario Maya, nel 2012 ci sarà la fine del mondo, quindi, cara Fiat, mi sa che non vedrai il becco di un quattrino…” .

Orario apertura mostra: tutti i giorni 17/20 - 21/24 lunedì chiuso Per informazioni:

Museo della satira e della caricatura Tel 0584 280234 - 0584 876277 www.museosatira.it museosatira@gmail.com

Museo della satira e della caricatura Tel 0584 280234 - 0584 876277 www.museosatira.it museosatira@gmail.com Era2000 27
Era2000 27
Era2000 27

Situato nel cuore “antico”

di Gubbio, il ristorante

Taverna del Lupo può essere, ben a ragione, inserito tra i migliori ristoranti dell’Umbria. Già all’ingresso, tra le mura

medioevali che trasudano la storia della città, attraverso

la sobria eleganza dei

mobili e l’atmosfera che

vi regna incontrastata, il

visitatore sente nelle vene

di trovarsi in un luogo di

estrema raffinatezza, dove i proprietari, la famiglia Mencarelli, offrono la

perfezione dei veri padroni

di casa, unitamente alla

cucina dello chef Claudio Ramacci che trae la sua

ispirazione dalla messa in opera dei prodotti locali,

fra i quali il tartufo la fa da

padrone incontrastato. Per gli amanti del buon vino

va inoltre ricordato che è

dotato di una splendida e fornita cantina che è anche possibile visitare. (p.m.m.)

e fornita cantina che è anche possibile visitare. (p.m.m.)     Come arrivare Da sud: A
e fornita cantina che è anche possibile visitare. (p.m.m.)     Come arrivare Da sud: A
   

Come arrivare

Da sud: A 1 Autostrada

del Sole fino a Orte, SS E 45 fino a Perugia, quindi SS Eugubina fino a Gubbio In Treno:

Stazione di Fossato di

Direzione

Contatti

In

auto:

da nord: Autostrada A 14 Adriatica fino a Fano; SS

V. G. Ansidei, 21 06024 Gubbio (Pg)

Tel. 075 9274368

Flaminia fino a Pontericcioli, quindi SS della Contessa fino a Gubbio.

A

1 Autostrada del Sole fino

Vico-Gubbio - Stazione di Perugia-Fontivegge Aereoporto S. Egidio (PG)

Fax 075 9271269

all’uscita di Valdichiana, SS E 45 fino a Perugia, quindi SS Eugubina fino a Gubbio

tavernadellupo@mencarelligroup.com

   

Cucina Tipica umbra * Chef Claudio Ramacci * da 35 euro per persona * Riposo settimanale Lunedi

le novità di Mastro Dante
le novità di Mastro Dante
Maurizio Pollini a Il maestro del pianoforte celebra la sua armonia di Maria Stella Oddi

Maurizio Pollini

a
a

Il maestro del pianoforte celebra la sua armonia

di Maria Stella Oddi

A settembre riparte Mitosetttembre musica il festi- val ideato e realizzato da due comuni importanti, Torino e Milano. All'interno della kermesse, che du- rerà 21 giorni dal 3 al 24 settembre, troviamo anche il concerto di uno dei più grandi maestri di musica del mondo: Maurizio Pollini. Il pianista e direttore d'orchestra allieterà gli spettatori di Mito settembre musica il 10 settembre, i biglietti hanno registrato il tutto esaurito già dopo la prima settimana di pre- vendita. Questo ci fa ben pensare sulla comprensio- ne della buona musica che non teme il confronto con quello che viene strombazzato nelle discote- che, frutto di copia e incolla aggiustati con poca armonia e molto rumore. Maurizio Pollini predi- lige un repertorio di Beethoven, Chopin, Mozart, Schubert, Schoenberg, Webern, Schumann, Listz e Brhams. Si è spesso cimentato nell'esecuzione di opere di autori moderni come Pierre Boulez,Luigi

30 ERA2000

Nono e Karlheinz Stockhausen, e importanti com- posizioni di musica moderna sono state scritte

espressamente per lui; fra le più note si possono

di Nono, Masse:

omaggio a Edgard Varèse di Giacomo Manzoni e la quinta sonata di Salvatore Sciarrino. Il concerto si terrà a Milano nella sala verdi del Conservato- rio di musica dove il maestro si esibirà ma verrà trasmesso in diretta nella Sala Puccini, allestita per l’occasione con impianto audio-video ad alta defi- nizione e regia professionale per la musica classica, a garanzia dei più elevati standard d’ascolto. Molti sono i riconoscimenti che gli sono stati tributati:

ricordare

Sofferte onde serene

Ehrenring, consegnatogli dai Wiener Philharmoni- ker (1987), Goldenes Ehrenzeichen della Città di Salisburgo (1995), Ernst-von-Siemens Musikpreis di Monaco (1996), premio “Una vita per la musica - Arthur Rubinstein” ricevuto a Venezia (1999) e Pre-

mio Arturo Benedetti Michelangeli del Festival di Brescia e Bergamo (2000), nonché, nell’estate 2004, la nomina di Artiste étoile al Festival di Lucerna. La dedizione dell'artista Pollini alla musica lo ha trasformato in ottimo interprete dei più grandi compositori .Preciso e attento anche nelle più pic- cole sfumature, ha ricercato e trovato la pulizia e la limpidezza del suono perfezionandosi nello studio e nella sperimentazione. Ha portato la sua musica nel mondo, rammnentando a tutti che l'Italia è una

nazione genitrice di grandi artisti e importanti ma- estri.Raffinato interprete nell'ascoltarlo si riesce a respirare la musica nella sua bellezza e eternità. Le sue mani volteggiano leggere nella tastiera e le note si uniscono alla sua bravura celebrando il genio e la grandezza del pianista. Domina e coinvolge lo spa- zio come la platea, niente è superfluo tutto sembra fermarsi per ascoltare con attenzione l'affascinante danza incantata di musiche soavi. Info:www.mitosettembremusica.it

ascoltare con attenzione l'affascinante danza incantata di musiche soavi. Info:www.mitosettembremusica.it Era2000 31
Era2000 31
Era2000 31

comunicato stampa

32 ERA2000
32 ERA2000
comunicato stampa 32 ERA2000 L’edizione 2010 di Torinodanza Festival - un progetto della Città di Torino,

L’edizione 2010 di Torinodanza Festival - un

progetto della Città di Torino, realizzato dalla Fon- dazione del Teatro Stabile, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte e

del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Cultu-

rali) e la sponsorizzazione di Fondiaria SAI, in col- laborazione con Fondazione Teatro Regio, Provincia

di Torino, MITO SettembreMusica e Fondazione

Circuito Teatrale del Piemonte - si articolerà dal 7 settembre al 13 novembre 2010 in tre “focus”, tre distinti nuclei tematici volti ad indagare e presentare l’eterogenea fisionomia della danza contemporanea:

Miti, che ruota intorno alla formalizzazione estetica e alla bellezza del gesto fisico legato alla musica, Sce- ne dagli anni Ottanta, che recupera le radici del contemporaneo attraverso alcuni capolavori della storia della danza, e Platel e les ballets C de la B, che esplora la contrapposizione tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo di Alain Platel e della compagnia da lui fondata.

tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo di Alain Platel e della compagnia
tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo di Alain Platel e della compagnia
tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo di Alain Platel e della compagnia
box informativo
box informativo

Fondazione del Teatro Stabile di Torino Settore stampa e comunicazione

Via Rossini, 12 10124 Torino Tel +39 011 5169411 Fax +39 011 5169410 Carla Galliano (Responsabile) Tel. +39 011 5169414 galliano@teatrostabiletorino.it Simona Carrera Tel. +39 011 5169435 carrera@teatrostabiletorino.it Davide Tosolini Tel. +39 011 5169498 tosolini@teatrostabiletorino.it

Tel. +39 011 5169498 tosolini @teatrostabiletorino.it «Il progetto di Torinodanza - scrive Gigi Cri- stoforetti

«Il progetto di Torinodanza - scrive Gigi Cri- stoforetti, Direttore artistico del Festival - si è ca- ratterizzato negli anni per la volontà di giocare un ruolo attivo sul territorio, collegando “estremi” ap- parentemente lontani: realtà locali che stanno an- cora definendo la propria identità e grandi partner internazionali. Al tempo stesso, approfittando del-

partner internazionali. Al tempo stesso, approfittando del- la natura stessa della danza, che declina linguaggi

la natura stessa della danza, che declina linguaggi prossimi anche al teatro, al circo o all’arte contem- poranea, si pone come un naturale trait d’union tra istituzioni e programmazioni diverse e anche tra poetiche ed epoche differenti. Non per un’im- possibile sintesi, ma per fiducia convinta in un ap- proccio aperto, coordinato e multilaterale verso la

to d’eccezione: giunge così alla
to d’eccezione:
giunge così alla

creazione artistica». Torinodanza 2010, in un gioco di associazioni tra titolo e significato, prosegue la sua collaborazione con MITO SettembreMusica accumunando i pri- mi due spettacoli di questa edizione nella sezione Miti. Ad inaugurare il festival un appuntamen-

martedì 7 settembre, al Teatro

Regio, andrà in scena, in prima italiana, Balan-

chine-Kylián del Royal Ballet of Flanders. La

partnership con il Balletto Reale delle Fiandre

sua terza tappa. Dopo Impressing

the Czar, al quale il pubblico di MITO aveva po- tuto assistere nel 2007, e Artifact di William For-

scena lo scorso anno, l’unica com-

pagnia di tradizione classica del Belgio approda ora a Torino con tre titoli firmati il primo da Ge- orge Balanchine - maestro indiscusso del neoclas- sicismo e di una riflessione tra passato e moderni- tà - al festival con Theme and Variations, gli altri

sythe andato in

festival con Theme and Variations, gli altri sythe andato in due da Jirí Kylián - artista

due da Jirí Kylián - artista in mirabile evoluzione da trent’anni - autore di Forgotten Land e 27’ 52”.

Era2000 33

Viaggi & Vacanze s.r.l.
Viaggi & Vacanze s.r.l.

VANTAGGI VANTAGGI VANTAGGI

PER I NOSTRI CLIENTI NEI MIGLIORI VILLAGGI
PER
I
NOSTRI
CLIENTI
NEI
MIGLIORI
VILLAGGI
VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI NEI MIGLIORI VILLAGGI Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola
VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI NEI MIGLIORI VILLAGGI Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola
VANTAGGI PER I NOSTRI CLIENTI NEI MIGLIORI VILLAGGI Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola
Alpitour •
Alpitour •
Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola Volando • Viaggi dello Zainetto

Francorosso • Viaggidea • Karambola

Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola Volando • Viaggi dello Zainetto
Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola Volando • Viaggi dello Zainetto
Alpitour • Francorosso • Viaggidea • Karambola Volando • Viaggi dello Zainetto

Volando • Viaggi dello Zainetto

Villaggi Eurotravel • Villaggi Sprintour Catalogo Itermar • Crociere SMC

Villaggi

Eurotravel • Villaggi Sprintour

Villaggi Eurotravel • Villaggi Sprintour Catalogo Itermar • Crociere SMC
Villaggi Eurotravel • Villaggi Sprintour Catalogo Itermar • Crociere SMC
Villaggi Eurotravel • Villaggi Sprintour Catalogo Itermar • Crociere SMC

Catalogo

Itermar • Crociere SMC

INOLTRE

Viaggi in
Viaggi in
INOLTRE Viaggi in Pullman • Voli aerei TRAGHETTI PER: Sardegna, Croazia, Spagna

Pullman • Voli aerei

INOLTRE Viaggi in Pullman • Voli aerei TRAGHETTI PER: Sardegna, Croazia, Spagna

TRAGHETTI

PER:

Sardegna, Croazia, Spagna

Era2000 35 Prossima apertura a Marsciano (Pg), al Km 8.500 di Via Settevalli Loc. San

Era2000 35

Prossima apertura a Marsciano (Pg), al Km 8.500 di Via Settevalli Loc. San Biagio della Valle

Prossima apertura a Marsciano (Pg), al Km 8.500 di Via Settevalli Loc. San Biagio della Valle
Prossima apertura a Marsciano (Pg), al Km 8.500 di Via Settevalli Loc. San Biagio della Valle
Prossima apertura a Marsciano (Pg), al Km 8.500 di Via Settevalli Loc. San Biagio della Valle
Bharati il Musical “Bharati, la tua anima appartiene al luogo al quale il cuore ti

Bharati il Musical

“Bharati, la tua anima appartiene al luogo al quale il cuore ti conduce”

di Caterina Guerrieri

Oltre 900 costumi per ben 60 interpreti. Quello

proposto dal Musical Bharati di Gashash Deshe è uno straordinario viaggio nella cultura popola-

un’occasione per decanta-

re quel “senso di appartenenza” che ogni uomo avverte forte per le proprie radici, soprattutto quando è costretto a sradicarle. Ogni scena viene introdotta da un narratore - il Sutradhar, l’attore italiano Pietro Pignatelli in questo caso - che ha

re indiana, nonché

36 ERA2000

il compito di condurre lo spettatore alla scoperta del mondo indiano, illustrando un ritratto stra- vagante e suggestivo di ogni regione in cui questa terra così colorata, così vitale e così mistica si sud- divide. Un’esperienza teatrale unica, fatta di dan- ze energiche e sensuali, musiche dai ritmi esotici arrangiate con strumenti tipici, canti dal vivo, arti marziali e straordinarie acrobazie. Gashash Deshe mette in scena l’India di oggi e quella di ieri, in

un mosaico sensazionale. Le coreografie classiche indiane si combinano poi con la forza della dan-

un mosaico sensazionale. Le coreografie classiche indiane si combinano poi con la forza della dan- za moderna ed il sostegno scenico di immagini video, profumi, aromi, tanti colori ed infiniti co- stumi. Bharati è una produzione originale indiana ed è uno show di notevoli proporzioni che celebra l’inimitabile vigore e l’esuberanza del popolo in- diano ed invita gli spettatori a gustare il meglio della loro tradizione. Lo spettacolo ha già riscosso un successo inverosimile in tutti i maggiori paesi d’Europa e sarà in scena al Teatro degli Arcimboldi di Milano dal 22 al 27 ottobre prossimi. Per qual- siasi informazione circa gli spettacoli, vi invitiamo a contattare il Teatro degli Arcimboldi di Milano allo 02.64.11.42.212/214 oppure allo 02.64.11.42.200 www.teatroarcimboldi.it

Pietro Pignatelli,
Pietro Pignatelli,

attore narratore per l’Italia





Era2000 37

Era2000 37







JesusChristSuperstar

JesusChristSuperstar

20 le tappe previste dal tour, circa 80 le repli- che in calendario. Il “rivoluzionario” musical torna con un altro allestimento spettacolare di Massimo Romeo Piparo

di Caterina Guerrieri

il musical

Vanta tre diverse edizioni in 40 anni di storia ed il riconoscimento ufficiale della Santa Sede; fino ad

11 anni consecutivi in cartellone nei teatri naziona- li, 1000.000 di spettatori per oltre 1000 rappresen-

si tratta del musical più

famoso mai rappresentato nel nostro paese: il Jesus Christ Superstar di Andrew Lloyd Webber. L’opera , prodotta da Massimo Romeo Piparo e Planet Musi-

cal, viene riproposta in lingua inglese, nella versio- ne originale di A.L.Webber e - dopo la prima del 29 luglio al Teatro Greco di Tindari - sarà, tra le altre date, al Sistina di Roma dal 19 ottobre al 14 no- vembre. 20 le tappe previste complessivamente dal tour. L’ultima settimana di Cristo in chiave rock, un mito millenario abilmente rivisitato; la storia

di un uomo chiamato Gesù, vista dagli occhi del

caro amico che lo tradì. Una storia sempre attuale

che parla di potere, di guerra, di amore, di fede,

di amicizia, di tradimento, di rimpianto, di morte.

Una metafora di vita interpretata con l’intento di restituire agli spettatori sentimenti di gioia, passio- ne, commozione e disperazione. Un dramma dalla grande carica emozionale, atmosfere suggestive e brani dall’interpretazione struggente e coinvolgen- te. A permettere tanto, una grande Orchestra dal vivo ed un cast di 30 grandi artisti: Mario Venuti nel ruolo di Pilato, Simona Bencini - indimenti- cabile voce dei Dirotta su Cuba - nel ruolo della Maddalena, Matteo Beccucci - vincitore di XFactor - nei panni di Giuda e Max Gazzè in quelli di Erode. Paride Acacia interpreterà invece Gesù. A spiccare nel cast, altri noti talenti del musical italiano come

tazioni in 84 città italiane

38 ERA2000

Simona Bencini
Simona Bencini

Massimiliano Giusto, Cristian Ruiz, Ciccio Regina. Le coreografie sono firmate da Roberto Croce, la direzione musicale da Emanuele Friello, le sceno- grafie da Giancarlo Muselli ed i costumi da Santina Ferro.

Note di Regia

di Massimo Romeo Piparo

Note di Regia di Massimo Romeo Piparo “Un’orchestra in smoking e nell’aria i suoni e le

“Un’orchestra in smoking e nell’aria i suoni e le atmosfere di un decennio fra i più felici del nostro secolo.Ogni sera si rinnova il magico rito che ci restituisce l’idea di un mito eterno. Il suo confronto

con la stessa ragione di essere: da un lato il popolo, dall’altro chi lo governa. Tutti nel contempo artefici

e vittime di un tradimento commesso per amore da

chi “vive per la morte” e il cui ruolo si compirà solo quando, abbandonata la veste istituzionale di custo-

de di un sodalizio di vita, offrirà e procurerà per sé

la morte. Un mito eterno per un popolo che ancora oggi non ha smesso di subire il proprio martirio ma ha visto moltiplicarsi la serie di martiri diretti o indiretti: si continua a morire perché altrove, in questa terra, è deciso così. Non cercate di trovare

segni in questa messinscena, né confronti con epo- che, fasi storiche: c’è l’eterno, intramontabile senso

di angoscia per una umanità che da sempre elegge

i propri messia per poi mandarli al martirio, crea i

propri miti per poi distruggerli, professa la propria ideologia per prontamente rinnegarla. Mi piace de- dicare questo lavoro alla memoria di Salvatore Ro- meo, cha ha ispirato tutte le tappe della mia crescita personale e artistica”.

TINDARI 31.07.2010 - 01.08.2010 PALERMO 03.08.2010 - 04.08.2010 GELA 05.08.2010 BARI 16.10.2010 - 17.10.2010 (TEATRO TEAM) ROMA 19.10.2010 - 14.11.2010 (TEATRO SISTINA) MILANO 16.11.2010 - 28.11.2010 (TEATRO SMERALDO) JESI 05.12.2010 (PALASPORT) RIMINI 07.12.2010 (105 STADIUM) ASSISI 08.12.2010 - 09.12.2010 (LYRICK) LUGANO 11.12.2010 - 12.12.2010 (PALACONGRESSI) BERGAMO 13.12.2010 (PALACREBERG) TORINO 14.12.2010 - 15.12.2010 (TEATRO COLOSSEO) GENOVA 17.12.2010 - 18.12.2010 (PALAVAILLANT) BOLOGNA 31.12.2010 - 02.01.2011 (EUROPAUDITORIUM) PADOVA 14.01.2011 - 16.01.2011 (GRAN TEATRO) ASCOLI 17.01.2011 - 18.01.2011 FIRENZE 22.01.2011 - 23.01.2011 (MANDELA FORUM) BRINDISI 27.01.2011 - 28.01.2011 (TEATRO VERDI) COSENZA 29.01.2011 - 30.01.2011 (TEATRO RENDANO) MESSINA 01.02.2011 - 02.02.2011 (PALASANFILIPPO) CATANIA 03.02.2011 - 06.02.2011 (METROPOLITAN) CATANZARO 08.02.2011 - 09.02.2011 (POLITEAMA)

Mario Venuti
Mario Venuti
Matteo Beccucci
Matteo Beccucci
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film

Le nuove modalità di

Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film
Le nuove modalità di visione del film

visione del film

Le nuove modalità di visione del film

di Franco Baccarini

Lo scorso anno è stata la prima occasione, per chi vi scrive,

di accredito e relativa partecipazione alla Mostra Internazio-

nale d’Arte Cinematografica di Venezia, comunemente più nota come Festival di Venezia, trovandola abbastanza delu-

dente dal punto di vista logistico e resa ancor più caotica

di quanto ci si potesse aspettare per via degli spazi limitati

offerti dalla splendida, ma minuscola, città di Venezia; sen-

za dubbio magica ed unica al mondo, ma altrettanto senza

dubbio una piccola bomboniera che ha perfino provato a candidarsi per ospitare le Olimpiadi, quando già un festival del cinema crea un caos inverosimile, e difficilmente gesti- bile, tra Venezia, Mestre, Porto Marghera, San Giuliano e dintorni! Ma lasciate alle spalle le piccole delusioni della

scorsa edizione del festival (in parte anche a livello di films presentati, che restano la cosa più importante, ovviamente), va detto che è proprio grazie a quell’accredito dello scor- so anno che oggi ci siamo ritrovati a partecipare ad una conferenza organizzata dall’Ente dello Spettacolo proprio

in occasione della prestigiosa rassegna veneziana. Occasione

della conferenza, è la presentazione di una ricerca che inten-

de spiegare come lo spettatore oggi usufruisce del prodotto

filmico. I dati sono assai interessanti. Il 45,8% degli italiani va al cinema da una a tre volte la settimana (anche se i dati relativi agli incassi farebbe immaginare una percentuale mi- nore, in tutta franchezza); il 47,4% meno di una volta al mese ed il 6,1% più volte alla settimana. Le multisala fanno segnare uno strapotere, e questo non ci sorprende: il 60% degli intervistati preferisce andare a vedere un film in una multisala (ma lo preferisce davvero, oppure in certe località non ha alternative?); solo il 27% ha una predilezione per

la monosala. La multisala viene preferita soprattutto per la

qualità e l’ampia scelta dei films proiettati. Segue un dato abbastanza sconfortante, almeno per i cinefili più appassionati; ma si tratta di un dato largamente atte- so, e frutto soprattutto (ma non solo) dei cosiddetti cine- panettoni; al cinema si va soprattutto per ridere, per non pensare (e per non pensare, meglio dei cinepanettoni non c’è proprio nulla; neanche il vuoto pneumatico!). Il film

40 ERA2000

nulla; neanche il vuoto pneumatico!). Il film 40 ERA2000 comico resta il genere preferito dagli italiani,

comico resta il genere preferito dagli italiani, preferito da poco più del 50% del vasto campione di spettatori intervi- stati; segue il film d’avventura, con il 41% delle preferenze. Altri dati presentati in conferenza. Il cinema da internet:

il 33% degli intervistati scarica in media un film al mese dal web. Il 21% arriva a scaricare anche da quattro a sei pellicole al mese.Tutti questi dati, e molti altri ancora, sono raccolti nel volume curato da Emiliana De Blasio e Paolo Peverini, Open Cinema - Scenari di visione cinematografica negli anni ‘10, una ricerca realizzata dal Centre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini” - LUISS “Guido Carli”, in collaborazione con la Fondazione Ente dello Spettacolo. Il volume analizza come sono cambiate

le abitudini degli italiani nel loro rapporto con il grande

schermo, un approccio innovativo rispetto al passato che tiene conto delle nuove tecnologie e dell’avvento di inter- net, e riflette profondamente i cambiamenti intercorsi nella società intera e nel modo di vivere l’intrattenimento e lo

svago. Questo lavoro rappresenta il primo tentativo in Italia

di descrivere un territorio ampio e complesso che va dalle

strategie dell’industria cinematografica alle nuove forme di cinema cooperativo; dalle tante forme di riscrittura presenti nel web alle sperimentazioni più avanzate che talvolta pe- netrano nel cinema mainstream, modificandone la storia e

gli stili di fruizione. Si ringrazia l’Ufficio Stampa della Fon- dazione Ente dello Spettacolo, nelle persone di Rossana Ar- zone e Daniele Autieri, ricordando che la Fondazione Ente dello Spettacolo opera dal 1946 e che gestisce i contenuti relativi al cinema per ilsole24ore.com, virgilio.it, yahoo.it, libero.it, Comingsoon Television, PreviewNetworks, MTV, etc Inoltre, organizza eventi culturali, convegni internazio- nali, seminari, festival, anteprime cinematografiche, spesso

in

collaborazione con importanti partner italiani e stranie-

ri,

tra cui il Centro Sperimentale di Cinematografia, ed ai

quali partecipano i redattori di Era2000. Infine, pubblica ogni anno il fondamentale (per gli appassionati e gli studio- si del settore) rapporto Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia.

INTERESSANTE
INTERESSANTE
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea

AGGIORNATO

INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea
INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea

SEMPLICE

INTERESSANTE AGGIORNATO SEMPLICE GritImmobiliare GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea

GritImmobiliare

GRIT IMMOBILIARE mensile di informazione immobiliare qualsiasi idea di ca s a SERVICE TAX in
GRIT IMMOBILIARE
mensile di informazione immobiliare
qualsiasi
idea
di
ca s a
SERVICE TAX
in arrivo
LOCAZIONE
nuovo modello 69
° FONTI RINNOVABILI
° CASA ZERO ENERGY
° HABITARIA
NOTAIO
rogito on line
DOMOTICA
la casa intelligente
nostro distributore di fiducia
aPerugiaP.S.Giovanni
Num. 4 - Anno I° - settembre 2010

è la rivista che stavi cercando!!

visita subito la - sempre aggiornatissima - versione online www.gritimmobiliare.it/mensile Gratuitamenteacasatua,
visita subito la
- sempre aggiornatissima
- versione online
www.gritimmobiliare.it/mensile
Gratuitamenteacasatua, un’occasione per seguire
ed approfondire l’evolversi del vasto e
dettagliato sistema immobiliare

Era2000 41

Egi Editore

e dettagliato sistema immobiliare Era2000 41 Egi Editore - Redazione Grit Immobiliare - via Hnoi 2

- Redazione Grit Immobiliare

Era2000 41 Egi Editore - Redazione Grit Immobiliare - via Hnoi 2 06083 Bastia Umbra Perugia
Era2000 41 Egi Editore - Redazione Grit Immobiliare - via Hnoi 2 06083 Bastia Umbra Perugia

- via Hnoi 2 06083 Bastia Umbra Perugia

Grit Immobiliare - via Hnoi 2 06083 Bastia Umbra Perugia Tel:075.8005389 Fax:075.8004270 gritimmobiliare@gmail.com

Tel:075.8005389 Fax:075.8004270 gritimmobiliare@gmail.com

Grit Immobiliare - via Hnoi 2 06083 Bastia Umbra Perugia Tel:075.8005389 Fax:075.8004270 gritimmobiliare@gmail.com
L’Antico Caffè, si affaccia con la sua splendida terrazzina sulla Piazza Costituzione ai piedi del

L’Antico Caffè, si affaccia con la sua splendida terrazzina sulla Piazza Costituzione ai piedi del Bastione

di St.

nel 1855, recentemente restaurato

e riportato agli antichi splendori, testimonia fedelmente l’aspetto tradizionale dei Caffè del 18000

Locale, che sorse

Remy.

Il

The Antico Caffè, overlooks with his marvellous terrace Piazza Costituzione, below Saint Remy Bastion. The Cafè, build in 1855, recently restored and bought back to ancient splendors, testifies faithfully the tradinional look of 1800 Cafes

testifies faithfully the tradinional look of 1800 Cafes Ancora oggi prodotti di finissima pasticceria e mille
testifies faithfully the tradinional look of 1800 Cafes Ancora oggi prodotti di finissima pasticceria e mille

Ancora oggi prodotti di finissima pasticceria e mille altre prelibatezze vengono gustate insieme a crèpes, gelati artigianali e specialità della cucina mediterranea.

Antico Caffè - P.zza Costituzione 10/11 Cagliari - Tel. 070.65.82.66

CAFETERIA • BREAKFAST • LUNCH DINNER • PASTICCERIA GELATERIA • CRÉPES COCKTAIL BAR • SALA DA TÈ SERVIZIO A DOMICILIO • CATERING BANQUETING • RICEVIMENTI

APERTO DALLE 7 A.M. ALLE 2 A.M.

BAR • SALA DA TÈ SERVIZIO A DOMICILIO • CATERING BANQUETING • RICEVIMENTI APERTO DALLE 7
Milano Moda Donna Sta per tornare l'appuntamento con Milano Moda Donna che, dal 22 al
Milano Moda Donna Sta per tornare l'appuntamento con Milano Moda Donna che, dal 22 al
Milano Moda Donna Sta per tornare l'appuntamento con Milano Moda Donna che, dal 22 al

Milano Moda Donna

Sta per tornare l'appuntamento con Milano Moda Donna che, dal 22 al 28 settembre prossimi, vedrà sfilare le collezioni primavera-estate 2011

di Caterina Guerrieri proiezione in contemporanea dei defilè. Un fittissimo calendario di sfilate, presentazioni tenute da aziende specializzate ed eventi correlati, oltre 15.000 buyers pro-

venienti da tutto il mondo e la partecipazione di circa

così si preannuncia l’inedita Milano

Moda Donna 2011. Strategie, tempi e struttura del ca- lendario sono stati accuratamente definiti dal “Tavolo degli Stilisti”, gruppo di lavoro coordinato dalla Ca- mera della Moda al quale hanno partecipato i rappre- sentanti delle più grandi firme del fashion per definire una programmazione che fosse forte e strategica, ca- ratterizzata da proposte di alta qualità e da numerose iniziative offerte dalla bella Milano. L’appuntamento che per il secondo anno consecutivo inaugura il gran- de evento della moda a Milano è il “Vogue Fashion Night Out” che si tiene il prossimo 9 settembre. Du- rante il Vogue Fashion Night Out, boutique, negozi e grandi magazzini prolungano l’orario d’apertura sera- le, vengono proposti prodotti limited edition, diffuse magliette bianche firmate da stilisti e celebrità e dispen- sati consigli sul look da esperti, redattori, modelle e ce- lebrità dell’ambito. Al fianco della Camera Nazionale della Moda - anche per questa edizione - presenziano i partner istituzionali Canon, DHL, Mercede-Benz, e Class Editori impegnati in importanti attività a soste- gno della fashion week.

2.500 giornalisti

vo, della Camera Nazionale della Moda e delle griffe tutte - cambia la sua location e, dalla zona fiere di via

Gattamelata, si trasferisce proprio al centro della cit- tà. Ad impreziosire le sfilate di Milano Moda Donna 2011 quindi, gli straordinari scenari storico artistici del- la Loggia dei Mercanti, Palazzo Clerici e del Circolo Filologico. Una scelta logistica di qualità che concilia tendenza e tradizione, mito ed avanguardia; un’esten- sione che celebra l’essenza della Milano storica lambita

da uno spirito innovatore che si esprime con eleganza,

ricercatezza, raffinatezza, gusto ed infinita bellezza. Pa- lazzo Giureconsulti inoltre, si trasforma in un vero e proprio “Fashion Hub”, un centro servizi centrale e fruibile - fulcro dell’evento - destinato a tutti gli opera- tori della moda. A partire da questa edizione poi, oltre alla courtesy car per la stampa offerta da Mercedes- Benz e agli shuttle bus, è previsto anche il bike-sharing

, un servizio di condivisione biciclette che permette di praticare comodamente la città e promuovere al tempo stesso l’eco-sostenibilità. Immutata resta, inoltre, la di- sposizione di un videowall nella piazza centrale per la

U na fashion week forte e competitiva, dal look totalmente rinnovato. La kermesse infatti - con grande entusiasmo del Consiglio Diretti-

www.prontogreen . it Pronto Green Spa
www.prontogreen
.
it
Pronto Green Spa
ERA2000 Cultura e Spettacolo it’s a
ERA2000
Cultura e Spettacolo
it’s a

46 ERA2000

dal 23 al 26 settembre a Foligno torn la festa dei gourmet di Agata Preziosa
dal 23 al 26 settembre a Foligno torn la
festa dei gourmet
di Agata Preziosa

Per chi ama il gusto un appuntamento davvero da non perdere. Arrivato alla 12° edizione il festival “I Primi d'Italia” regala ai visitatori, gourmet e gode- recci un momento di puro piacere. La saga dei primi

piatti illustrata da chef d'eccezione che metteranno in campo e porteranno in piazza le loro creazioni. Paese dei balocchi, Foligno, per 4 giorni si trasfor- ma e dedica l'intera città alle tradizioni culinarie ma anche ai “nuovi” primi. Pasta alla cioccolata, alla fragola e alla birra si alternerà a inserti di frutta, erbe, spezie e vino. Un tripudio di sapori e di colo-

ri ravviverà le tavole degli chef che, come sempre,

esibiranno il loro talento regalando al pubblico le loro prelibatezze. Il festival non offre solo questo,

prodotti d'eccellenza legati al territorio e corsi di cucina per piccoli e grandi, con uno spazio ludico

e socioeducativo dedicato ai più piccoli.In quattro

giorni, le tante cucine del Festival lavoreranno a pieno ritmo per cuocere in media 13 mila chili di pasta, 2 mila e 500 chili di riso e altrettanti di po- lenta, 3 mila e 500 chili di zuppe, 4 mila chili di gnocchi. Oltre 1000 i bambini che nelle passate edi- zioni hanno preso parte ogni anno ai laboratori ludi-

edi- zioni hanno preso parte ogni anno ai laboratori ludi- www.iprimiditalia.it co-educativi de I Primi d’Italia
www.iprimiditalia.it
www.iprimiditalia.it

co-educativi de I Primi d’Italia Junior e altrettanti i partecipanti alle scuole di cucina, più di 80 gli chef che guidano i lavori delle cucine, tra cui alcuni dei nomi più illustri del panorama italiano, oltre 600 le nuove ricette proposte dal Festival, 300 delle quali

in degustazione nelle 25 location dislocate in tutto

il centro storico di Foligno, 50 in media i pastifi-

ci della migliore tradizione artigiana, infine oltre

180 le aziende che a vario titolo collaborano alla sua riuscita. Le sfilate con gli abiti fatti di pasta, le

performance artistico-gastronomiche, le gallerie dei formati speciali, le mostre, i libri, il cinema, tanti spettacoli. Veneto, Piemonte, Sicilia, Abruzzo, Pu- glia, Calabria, Liguria, Marche, Toscana e quest’an- no anche la Sardegna presentano il meglio delle loro produzioni insieme alle aziende agroalimentari umbre che hanno avuto l’occasione di far conoscere i loro prodotti al grande pubblico dei Primi d'Italia. Dopo 11 anni lo stato di salute del Festival risulta ottimo e fa ben sperare per le prossime edizioni che riserveranno nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.

nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
nuove sorprese, morbide, profumate e invitanti come la pasta, protagonista da sempre dei “Primi d'Italia”.
Cambio di location: sarà il Comune di Castiglione del Lago ad accogliere la IX edizione

Cambio di location:

sarà il Comune di Castiglione del Lago ad accogliere la IX edizione di Altrocioccolato, dal 15 al 17 ottobre 2010. Coinvolteassociazioni, produttori locali escuole.

comunicato stampa

produttori locali escuole. comunicato stampa Sarà lo splendido borgo di Castiglione del Lago ad acco -
produttori locali escuole. comunicato stampa Sarà lo splendido borgo di Castiglione del Lago ad acco -
produttori locali escuole. comunicato stampa Sarà lo splendido borgo di Castiglione del Lago ad acco -
produttori locali escuole. comunicato stampa Sarà lo splendido borgo di Castiglione del Lago ad acco -

Sarà lo splendido borgo di Castiglione del Lago ad acco- gliere la nuova edizione di Altrocioccolato, la kermesse dedicata al cacao e al consumo consapevole, organizzata dall’associazione Umbria Equosolidale in collaborazio- ne con il Comune di Castiglione del Lago e CTM Altro- mercato, il più grande consorzio italiano di commercio equo e solidale. Dal 15 al 17 ottobre 2010 le mura me- dievali della città-fortezza affacciata sul Lago Trasimeno, custodiranno i sapori e i saperi del commercio equo e

solidale.Protagonista sarà il cioccolato, tante le preliba- tezze che si potranno gustare tra gli stand: prodotti del commercio equo, cioccolato artigianale, prodotti tipici

e artigianato. Ancora, incontri, dibattiti, spettacoli per

i più piccoli e tanta buona musica. Come spiega Gui- do Colla presidente dall’Associazione Umbria Equoso- lidale: “Dopo l’ottima collaborazione con il Comune

di Gubbio, a cui va il nostro affetto e riconoscimento

per aver condiviso con noi un’esperienza importante, l’edizione 2010 si apre con una grande novità: Altro- cioccolato approda a Castiglione del Lago. Un territo- rio importante dove crediamo che i temi e i sapori di Altrocioccolato possono inserirsi perfettamente. Siamo molto determinati. La macchina è gia in moto e stiamo lavorando con l’amministrazione, con le associazioni e i soggetti economici del territorio per preparare al meglio questa edizione ricca di sorprese”. Come spiega Alessio Meloni assessore ai Servizi Sociali del Comune di Casti- glione: “Siamo molto orgogliosi di ospitare questa ma- nifestazione che nel corso degli anni si è distinta per un approccio alternativo al consumo; siamo convinti che appuntamenti come questi rappresentino momenti im-

portanti per riflettere su i temi della produzione, del la- voro e delle diversità”. Le altre novità della mostra mer- cato che, oltre al cacao, avrà come protagonisti gli attori dell’economia solidale e sostenibile, saranno svelate con

la presentazione del programma ufficiale. Come spiega

Ivana Bricca assessore alla Cultura del Comune: “l’inte- resse della nostra amministrazione per Altrocioccolato

48 ERA2000

nasce dalla volontà di investire verso forme di promo- zione del territorio dalla forte valenza sociale, dove a contare non solo i numeri della vendite, ma anche i temi e le persone coinvolte. Altrocioccolato è un evento che promuove il territorio, ma lo promuove in modo diverso, sano. Sarà una festa del gusto e siamo pronti ad accogliere tutti i visitatori. Nei 3 giorni saranno coin- volti i ragazzi, le associazioni e i produttori locali che stanno rispondendo in maniera positiva”. Altrocioccolato a Castiglione del Lago dal 15 al 17 ot- tobre 2010.

Comunicato dell’Ufficio stampa di Altrocioccolato Mg2 comunicazione www.altrocioccolato.org

15 al 17 ot - tobre 2010. Comunicato dell’Ufficio stampa di Altrocioccolato Mg2 comunicazione www.altrocioccolato.org

Sabato 4 settembre la città prenderà vita in un caleidoscopico mondo “godereccio”

di Stefania Legumi

Si sa le novità hanno sempre un sapore anglosas- sone. Il nome del evento che si terrà a settembre a Ferrara già contiene tutto ciò che avverrà nella sera- ta. Una folta schiera di amanti del buon mangiare

si riverseranno nelle strade cittadine per affrontare

uno stupendo picnic. Con una caccia al tesoro si sveleranno i luoghi deputati per la cena, dall'aperi-

tivo al view dinner. Cosa interessante i commensa-

li dovranno anche ritirare loro stessi il tavolo e le

sedute dove in seguito potranno degustare il loro lauto pasto.Il tutto via sms, come a non dimenticare che l'era della tecnologia è arrivata da un pezzo. Un

evento organizzato da Street Dinner è organizzato dalla Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara, dal Consorzio Ferrara Arte e Natura, dall’agenzia viaggi Link Tours e dal Comune di

Ferrara - Assessorato alle Attività Produttive e con

il patrocinio del Comune di Ferrara, Provincia di

Ferrara e Camera di Commercio di Ferrara. - (www. ferraraetg.it).La caratteristica predominante dello street dinner sarà la felpa personalizzata che permet- terà l'accesso a luoghi, sconti, regali e ancora tante

Ferrara OpenAir apre le porte allo

dinner

e ancora tante Ferrara OpenAir apre le porte allo dinner sorprese. Tutto è organizzato alla perfezione
e ancora tante Ferrara OpenAir apre le porte allo dinner sorprese. Tutto è organizzato alla perfezione

sorprese. Tutto è organizzato alla perfezione ma fino al 4 settembre nessuno saprà in realtà il vero svolgimento della

serata. Ogni cosa da scoprire quindi come le magnifiche strade, le opere d'arte e le prelibatezze culinarie. Un tuffo nel passato attraverso le incantevoli meraviglie del Castel- lo Estense e Palazzo dei Diamanti, una cena divertente e conviviale con un pizzico di originalità che trasforma l'in- contro in una piacevole novità. La sorprese più clamorosa sarà l'estrazione di un viaggio da sogno per due persone offerto da Beachcomber Hotels al Dinarobin hotel golf & spa, un 5 stelle a Mauritius, 7 notti in trattamento di mezza pensione. Ferrara già è pronta per lo strabiliante

Streetdinner

e

voi?

Era2000 49 San Marco Calle dei Fabbri 4680 Tel: 041.2963111
Era2000 49
San Marco
Calle dei Fabbri 4680
Tel: 041.2963111
Sommelier per sottolineare la qualità dei vini
Sommelier
per sottolineare la qualità
dei vini
Sommelier per sottolineare la qualità dei vini I nizia con questo numero la collaborazione con Era2000

Inizia con questo numero la collaborazione con Era2000 On Line, rivista che conosco da molto tempo e che mi darà la possibilità di parlare delle “Eccellenze” italiane in fatto di Vini, ma anche di far conoscere quelle Azien- de che non sono sempre sotto le lenti dei ri- flettori ma che vivono di quotidiana umil- tà, quindi In Alto i Calici e prepariamoci a scoprire le Realtà Italiane Vitivinicole.

di Renato Rovetta

Sommelier professionista da diversi anni, scri- vo di vino e territorio e sono fermamente con- vinto di quanto sia importante parlare della cultura del vino ai miei “corsisti” o durante una degustazione, meglio ancora durante una visita in cantina o addirittura in mezzo ai fi-

lari di una vigna. Mi piace essere a disposizio-

ne di nuovi cultori dell'arte vinicola, persone che divideranno con me sensazioni vinose,

e che si lasciano guidare nelle descrizioni di

un territorio, e allora cominci a raccontare di

quel vitigno, della conformazione del terreno, del grappolo e di quell’uva che fra qualche tempo diventerà vino. Rosso, Bianco, o Rosè, giovane o con qualche anno di affinamento, e meglio ancora quando ad ascoltare sono Fran- cesi o Inglesi,Polacchi o Belgi. E il ricordo ancora non sbiadito di quando presentai alla Principessa Beatrice d’Olanda ed hai suoi ospiti, una delle Aziende più importanti per la vitivinicoltura Italiana. Eravamo in Cam-

50 ERA2000

pania, con la ghiotta occasione di presentare

il “terroir” dell’Aglianico, che diventa Tau-

rasi , una delle DOCG tra le più importanti

come i vini dell’Azienda Terredora, impronta- ta da sempre sulla qualità dei suoi prodotti.

E se andiamo agli antipodi, in Valle d’Aosta,

dobbiamo per forza parlare di “ Viticulteurs

Encaveur Vallée d’Aoste”. Un’associazione di produttori, nata intorno al 1980 per tutelare

valorizzare i prodotti vitivinicoli ed il terri- torio, convinti che ci sarebbero stati i presup- posti per il miglioramento di tutti i prodotti valdostani. Con le 7 DOC di Valle d’Aosta,

e

le

cantine come Grosjean, Maison Ansernet,

e

quelle di altri associati, hanno raggiunto

l’obbiettivo di migliorare la qualità dei loro vini. E parlando con Ugo Peaquin sommelier

di Verres, mi sono reso conto di quanto sia

importante lo sforzo che fanno tutti, produt- tori e specialisti del settore, per sottolineare questa qualità. Se poi mi sposto in provincia

di Novara, posso annoverare i vini di Sergio

e Silvia Barbaglia, a Cavalliria, nella Doc Col- line Noveresi, vini semplici ma con in più

una percentuale di umanità nel “fare” il vino che ancora stupisce, poi Silvia che ci incanta con la descrizione della sua terra e di quello

che non vuole perdere di quei vitigni, terra di vino, di passione e di fatica. Come nel basso Garda, nelle colline della DOC interregionale Lugana, e San Martino della Battaglia, quan-

do scopriamo che Luca Formentini ha portato

alla ribalta un vitigno che stava perdendo, ma con tanto lavoro e passione, ha restituito vita,

fa parte della DOC San Martino della Batta-

glia, ma è un Tocai. Un decreto ministeriale ha, come noto, vietato l’utilizzo del termine To- cai per produzioni vinicole italiane, visto che l’Unione Europea ha riconosciuto l’esclusiva

di questa denominazione alla sola Ungheria.

“ Ma il San Martino ha origine dalla vinifica-

vini di Luigi Invernici possono darci un’idea sulla maniera di fare qualità in vigna e in can- tina, ed i suoi vini rossi possono esprimere

sicuramente tutte le caratteristiche della terra bergamasca, che si apre in un fazzoletto di et- tari per presentare la sua DOCG, il Moscato

di Scanzo a Scanzorosciate, qui la cura quasi

maniacale di quei pochi quintali di uva ci deve insegnare quello che i nostri anziani hanno portato avanti per anni con l’assoluta con- vinzione di coltivare un vitigno autoctono e unico nella sua specie, e allora portiamo pure

in palma di mano le Aziende come La Brughe-

rata, oppure Biava che con queste uve hanno realizzato un grande Moscato di Scanzo, an- cora oggi oggetto di culto. Senza nulla togliere poi ai Franciacorta. Effettivamente sento di

zione di un vitigno al quale, dopo centinaia

giocare un po’ in casa, e mi piace citare le can-

di

anni di storia, è stata negata la possibilità

tine degli Uberti, o di Barone Pizzini, con

di

avere un nome” ci racconta Luca, e anche

già una storia alle spalle. Senza dimenticare,

noi come lui, non sappiamo come identifi- carlo, per ora lo chiameremo semplicemente “Campo Del Soglio”. Ricordandoci che già da anni questo raro vino bianco ci regala sensa-

Barboglio De Gaioncelli, o ancora Le Canto- rie, con Elisabetta Bontempi che occupa tutte le ore del giorno per ottenere qualità in vigna e poi in cantina, come da sottolineare il lavo-

zioni delicate, merito di alta qualità in vigna e

ro di Massimiliano Gatti nella sua Azienda La

in

cantina. E poi ancora, scoprire in provincia

Fioca, piccole realtà che la dicono lunga sui

di

Bergamo, esattamente a Torre De Roveri,

risultati ottenuti, puntando sempre sul lavoro

l’Azienda di Eligio Magri, che insieme a Lu-

in

vigna per ottenere il massimo da quelle uve,

ciana la moglie, fanno del vino una passione,

e dell’apprendimento una regola. Anche nella

loro azienda la qualità viene sempre sottoli- neata dall’eleganza dei prodotti, e durante le

degustazioni in cantina, vi renderete conto di come questi vini rientrano sicuramente in una categoria superiore. E ancora, l’Azienda “La Collina” a Grumello del Monte in provincia

di Bergamo, definita Città del Vino, qui siamo

ancora nella DOC Valcalepio e sicuramente i

oltre naturalmente all’esperienza, necessaria per continuare sulla strada dell'alta qualità, perché è proprio questo che unisce le cantine che ho citato, la qualità, in vigna ed in cantina, ed il sommelier oltre a raccontare de “ la rava e la fava” deve assolutamente farsi portavoce di quanto le Aziende vitivinicole fanno per rag- giungerla, e fare del rapporta qualità prezzo, un emblema di cui fregiarsi .

del rapporta qualità prezzo, un emblema di cui fregiarsi . Hotel Colombo**** Hotel Brioni**** Hotel Cesare

Hotel Colombo****

Hotel Brioni****

Hotel Cesare Augustus****

Hotel Christian***S

Brioni**** Hotel Cesare Augustus**** Hotel Christian***S Menazza Hotels Group - Venezia Jesolo - Tel: 0421.370906 -
Brioni**** Hotel Cesare Augustus**** Hotel Christian***S Menazza Hotels Group - Venezia Jesolo - Tel: 0421.370906 -
Brioni**** Hotel Cesare Augustus**** Hotel Christian***S Menazza Hotels Group - Venezia Jesolo - Tel: 0421.370906 -

Menazza Hotels Group - Venezia Jesolo - Tel: 0421.370906 - info@menazzahotels.it - www.menazzahotels.it

Itinerari Turistici

alla

Itinerari Turistici alla La Norcineria 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione nelle

La Norcineria

1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione nelle camere riservate. Visione del
1 giorno: UMBRIA
Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione
nelle camere riservate. Visione del programma dei giorni
successivi. Drink di benvenuto con bruschette ed assaggi
di
prodotti della norcineria Umbra, cena e pernottamen-
to.
3 giorno: SPOLETO Colazione in albergo. Partenza per Spoleto e visita della cittŕ famosa per
3 giorno: SPOLETO
Colazione in albergo. Partenza per Spoleto e visita della
cittŕ famosa per ilo festival dei 2 Mondi, da visitare Il
duomo, la piazza delle Erbe, la Rocca Albornoziana ed
il
Ponte delle Torri di origine romana antico acquedotto
che riforniva la cittŕ. Pranzo libero. Pomeriggio visita del
prosciuttificio a Preci dove vengono stagionati migliaia
di
prosciutti destinati alle migliori tavole. Passeggiata
sui
monti sibillini con un esperto della guardia forestale.
Qui si possono ammirare il tappeto di foglie che adorna
il
bosco, gli animali selvatici prima di andare in letargo.
Rientro in serata in hotel cena e pernottamento.
letargo. Rientro in serata in hotel cena e pernottamento. 2 giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI
letargo. Rientro in serata in hotel cena e pernottamento. 2 giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI
letargo. Rientro in serata in hotel cena e pernottamento. 2 giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI
letargo. Rientro in serata in hotel cena e pernottamento. 2 giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI
2 giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI Colazione in albergo.Passeggiata per le vie di Norcia
2
giorno: LA NORCINERIA E PRODOTTI TIPICI
Colazione in albergo.Passeggiata per le vie di Norcia alla
scoperta di prodotti tipici la Lenticchia, il Farro, la Ci
cerchia, la Fagiolina, la Farina di Granturco ( mais) per
-
una buonissima e prelibata polenta, i prodotti tipici della
norcineria, Salami, Capocolli, Prosciutti, Salsiccie e pro
dotti affini alla macellazione del maiale. Visita l'antico
borgo patria di San Benedetto e Santa Scolastica da Nor-
cia immerso nel parco naturale dei sibillini. Pranzo libe-
ro. Pomeriggio visita ad un laboratorio di macellazione
di suini. Si potrŕ ammirare come avviene la scelta delle
carni per la realizzazione dei vari prodotti. Il prosciutto,
-
il
capocollo, gli insaccati con salsicce, salami e coppa.
Del maiale nulla va buttato con un'accurata cucina tutto
viene utilizzato per preparare succulenti piatti. Visita del
prosciuttificio a Norcia dove vengono stagionati migliaia
di
prosciutti destinati alle migliori tavole. Sosta a Cascia
per visitare il santuario di Santa Rita. Rientro in hotel,
cena con assaggi dei vari prodotti Umbri. Pernottamento.
cena con assaggi dei vari prodotti Umbri. Pernottamento. 4 giorno: CASCIA SAN EUTIZIO Colazione in albergo
cena con assaggi dei vari prodotti Umbri. Pernottamento. 4 giorno: CASCIA SAN EUTIZIO Colazione in albergo
4 giorno: CASCIA SAN EUTIZIO Colazione in albergo e partenza per Cascia e visita del
4
giorno: CASCIA SAN EUTIZIO
Colazione in albergo e partenza per Cascia e visita del
santuario di S Rita. Visita di un laboratorio di Zafferano
tipica spezia che da qualche anno viene coltivata in ma-
niera artigianale nei terreni nei pressi di Cascia. Visita di
un laboratorio dove viene essiccata e ricavato la pregiata
Spezia. Pranzo libero. Pomeriggio visita dell Abbazia di
S Eutizio. Il monumento, di pregevolissima fattura, at-
tribuito a Rocco da Vicenza, venne scolpito, nel 1514, su
commissione dell abate Scaramellotti, a contorno, nello
stesso periodo, venne intagliato in legno di noce il coro,
opera di Antonio Seneca della vicina Piedivalle. Il com
plesso dellabbazia si affaccia su due cortili. Il primo, piů
ampio, nel quale domina la chiesa č meravigliosamente
ingentilito da due splendide bifore trecentesche. Nel se-
condo cortile, ad ornamento di una fontana, č stata posta
una transenna in pietra, scolpita a losanghe, riferibile all
VIIIsecolo e appartenente alla antica chiesa dedicata alla
Vergine. Pomeriggio partenza per il rientro in sede.
-
scoperta dei sapori umbri con Grato Viaggi Olio 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel
scoperta dei sapori umbri con Grato Viaggi Olio 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel

scoperta dei sapori umbri

scoperta dei sapori umbri con Grato Viaggi Olio 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo
scoperta dei sapori umbri con Grato Viaggi Olio 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo

con Grato Viaggi

scoperta dei sapori umbri con Grato Viaggi Olio 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo

Olio

1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione nelle camere riservate. Visione del
1 giorno: UMBRIA
Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione
nelle camere riservate. Visione del programma dei giorni
successivi. Drink di benvenuto con bruschette ed olio no
vello, cena e pernottamento.
-
2 giorno: TREVI
Colazione in albergo e mattinata passeggiata a Trevi. Ar-
roccato su di uno sperone domina tutta
da Spoleto giunge fino a spello ed Assisi.
centro storico, il teatro Clitunno, la Chiesa
la vallata che
Da vedere il
delle Lacrime
con affreschi del Perugino, il complesso Monumentale
di
san Francesco con la chiesa che accoglie affreschi del
Pinturicchio, il Museo della civiltŕ dell'Ulivo, Villa Fab
bri e la chiesa di S. Emiliano Pranzo libero. Pomeriggio
visita ad un Frantoio originario del 1700 con assaggio
del prelibato nettare successivamente visita ad un frantoi
moderno. Cena con assaggi dei vari tipi di Olio. Pernot-
tamento.
-
3 giorno: SPELLO Colazione in albergo. Partenza per Spello famosa per es sere una colonia
3 giorno: SPELLO
Colazione in albergo. Partenza per Spello famosa per es
sere una colonia Julia dove ancor oggi si possono ammi-
rare i resti del Teatro Romano, la porta d'ingresso del
borgo e da poco scoperto un bellissimo mosaico di una
antica dimora Romana. Visita di un Frantoio di tipo ar-
tigianale con assaggi di bruschette, formaggi e affettati di
norcineria. Possibilitŕ di visita di una cantina. Rientro in
serata in hotel cena e pernottamento.
-
4 giorno: BEVAGNA
- SPOLETO
Colazione in albergo e partenza per Bevagna, visita del
piccolo borgo medioevale con la Piazza, la
bella Fontana
e la chiesa di origine romana. Proseguimento per Spole-
to
e visita di un Frantoio. Assaggi dell'olio nuovo con
bruschette e salumi che si sposano alla perfezione con il
nettare prelibato. Pomeriggio visita della cittŕ con la Roc-
ca Albornoziana, il ponte di origine Romano costruito
come acquedotto, la piazza delle Erbe dove si svolge un
animato mercatini di prodotti tipici. Pomeriggio parten
za per il rientro in sede.
-

Era2000 53

Erbe dove si svolge un animato mercatini di prodotti tipici. Pomeriggio parten za per il rientro
Erbe dove si svolge un animato mercatini di prodotti tipici. Pomeriggio parten za per il rientro

Un tubero di tartufo

Un tubero di tartufo l’oro nero 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione

l’oro

Un tubero di tartufo l’oro nero 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione
Un tubero di tartufo l’oro nero 1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione

nero

1 giorno: UMBRIA Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione nelle camere riservate. Visione del
1 giorno: UMBRIA
Arrivo in Umbria nel primo pomeriggio, sistemazione
nelle camere riservate. Visione del programma dei giorni
successivi. Drink di benvenuto, cena e pernottamento.
2 giorno: CITTA DI CASTELLO ( A Caccia di Tartufi)
Colazione in albergo. Incontro con un cavatore di tartufi
e partenza per la ricerca del famoso tubero il tartufo che
per detto popolare è difficile trovare. Il cane esperto ed il
cavatore furbo faranno riempire il paniere. Rientro nella
tarda mattina in hotel. Pranzo libero. Pomeriggio visita
di
Citta di Castello con la pinacoteca, il centro storico
ed
il Museo di BURRI Cena in albergo con profumi di
Tartufo e pernottamento.
3 giorno: CITTA DI CASTELLO/GUBBIO ( A cercare
funghi) Colazione in albergo. Incontro con un esperto
raccoglitore di funghi e attrezzati di tutto punto si parte
per la ricerca dei funghi piu' pregiati su e giu' per il bo
sco. Rientro in albergo in tarda mattinata. Pomeriggio
visita di Gubbio famosa per i Ceri dedicati a San Ubaldo
patrono e protettore della cittŕ. Il Palazzo dei Consoli e
le viuzze che si inerpicano sulla montagna fin al quar-
tiere di San Martini dove incontriamo botteghe artigia-
ne come un tempo ( Lavorazione della carta, della pelle,
della ceramica, del ferro ( particolarmente attrattive le
balestre) Rientro in serata in hotel cena e pernottamento.
-
4 giorno: GUALDO TADINO - NOCERA Colazione in albergo e partenza per Gualdo Tadino famosa
4 giorno: GUALDO TADINO -
NOCERA Colazione in
albergo e partenza per Gualdo Tadino famosa per le ce-
ramiche sia con terra bianca sia con terra nera. Visita di
un laboratorio dove vengono plasmate nelle varie forme,
cotta e decorata da mani artigiane. Pranzo libero. Sosta
a Nocera Umbra denominata città delle acque per la sua
abbondanza ( se ne imbottigliano diversi tipi) che per la
sua prelibatezza. Pomeriggio partenza per il rientro in
sede.

54 ERA2000

Pomeriggio partenza per il rientro in sede. 54 ERA2000 GRATO Viaggi e Vacanze srl Via Garibaldi,

GRATO Viaggi e Vacanze srl Via Garibaldi, 32

54 ERA2000 GRATO Viaggi e Vacanze srl Via Garibaldi, 32 - 06034 FOLIGNO (PG) Tel.+39 0742
54 ERA2000 GRATO Viaggi e Vacanze srl Via Garibaldi, 32 - 06034 FOLIGNO (PG) Tel.+39 0742

- 06034 FOLIGNO (PG)

Viaggi e Vacanze srl Via Garibaldi, 32 - 06034 FOLIGNO (PG) Tel.+39 0742 35.15.15 Fax.+39 0742

Tel.+39 0742 35.15.15 Fax.+39 0742 35.73.43 www.grato.it

- info@grato.it

Promozione del

vinoitalianoall’estero

Prom ozio ne del vinoital ianoall’e stero comunicato stampa Incontro tra il Ministro delle politiche agricole

comunicato stampa

Incontro tra il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, e i vertici di Veronafiere dopo l’inserimento di Vinitaly World Tour tra le iniziative di promozione finanziabili nell’ambito dell’Ocm vino

Verona, 6 Agosto 201 - Creare un brand solido e condiviso a vantaggio dell’intero sistema enologico nazionale, che possa raf-

forzare la presenza all’estero dei vini made in Italy soprattutto nei Paesi emergenti, dove le potenzialità di crescita sono anco-

ra molto elevate. E’ in quest’ottica che si è tenuto ad agosto un incontro al Ministero

delle politiche agricole alimentari e forestali tra il Ministro Giancarlo Galan e i vertici di Veronafiere, che ha portato alla definizione

di un accordo che prevede la possibilità per

Consorzi, associazioni e singole aziende vi- tivinicole di inserire nei progetti nazionali e regionali di promozione all’estero anche la partecipazione a tappe del Vinitaly nei Paesi terzi. “Per la prima volta - ha commentato il Ministro Galan - progetti diversi potranno avere un filo conduttore comune nazionale, condiviso fra Ministero, Vinitaly e le altre re- altà del settore attive nella promozione. Una regia complessiva in grado di convogliare ef- ficacemente le risorse finanziarie dell’Ocm vino, previste dalla misura ‘Promozione sui mercati dei Paesi Terzi’, su iniziative di

ampio respiro a beneficio delle imprese del- la filiera vitivinicola nazionale, chiamate ad affrontare le enormi sfide della globalizza- zione”. “Attraverso questo riconoscimento dell’attività svolta finora a beneficio del siste- ma vino - ha evidenziato Ettore Riello, Presi- dente di Veronafiere - si conferma il ruolo più generale della Fiera di Verona che è quello di essere partner delle Istituzioni nell’attuazio- ne delle politiche di sviluppo economico e una piattaforma per la promozione del Made in Italy sui mercati consolidati ed emergenti, fornendo servizi ad alto valore aggiunto al si- stema delle imprese per meglio conoscere e af- frontare la competizione”. Partito dalla Cina nel 1998, il Vinitaly World Tour ha visto am- pliare negli anni il proprio raggio d’azione. Quest’anno, dopo le tappe di India, Singa- pore, Florida e Russia, il programma prevede Vinitaly Svezia a settembre e Vinitaly US Tour nel mese successivo (New York, Philadelphia, Washington dal 25 al 28 ottobre), mentre a novembre si svolgeranno, dal 4 al 6, le edizio- ni 2010 di Vinitaly Japan & Korea e Vinitaly Hong Kong.

Era2000 55

Il canto della terra

Il canto della terra

a cura di Laura Barreca

Dal sabato 24 aprile 2010 al martedì 30 novembre 2010 Orari: lun/ven h. 8.30/18.00 (sab/dom
Dal sabato 24 aprile 2010
al martedì 30 novembre 2010
Orari: lun/ven h. 8.30/18.00
(sab/dom su appuntamento)
Gli artisti correlati: Maurizio Savini, Pietro Ruffo

Si intitola Il Canto della terra la nuova esposizione d’arte

contemporanea prodotta dall’azienda agricola ICARIO

di Montepulciano, di proprietà della famiglia Cecchetti,

nell’ambito del progetto ICARIO Arte. La mostra, realizzata in collaborazione con la Fondazione Pastificio Cerere di Roma, è patrocinata dal Comune di Montepulciano e èstata inaugurata inaugurata sabato 24 aprile 2010. Il Canto della Terra è un progetto espositivo

inedito, dedicato a due giovani artisti italiani già avviati sulla scena artistica nazionale, Pietro Ruffo e Maurizio Savini, che hanno realizzato una serie di lavori ad hoc per gli spazi della Cantina Icario a Montepulciano, un’ar- chitettura contemporanea di grande impatto e fascino, concepita come un luogo capace di coniugare tradizione

e innovazione, cultura e territorio, dotata anche di uno

spazio dedicato alle arti visive. Il titolo dell’esposizione richiama l’omonima Sinfonia di Gustav Mahler: le ope- re realizzate per la mostra Il canto della terra nascono infatti da una mappatura del luogo e sono, come i filari d’uva che si inerpicano per le colline di Montepulciano,

il frutto della terra e ad essa guardano, proponendo una

riflessione sull’idea dell’ambiente, a partire da due diverse visioni a confronto. Il progetto di Pietro Ruffo e Mauri- zio Savini si articola lungo un percorso che mescola opere storiche (due per ciascun artista) e nuovi progetti, tra cui una scultura collocata esternamente, per un totale di 19 opere, che insieme dialogano con la specificità del luogo che li ospita. La mostra presenta anche un’installazione realizzata a quattro mani, “Sinfonia dell’Emergenza”, nel suggestivo spazio della barriccaia, l’area più affascinante dell’azienda. Una teoria di ampolle di cristallo che stilla- no il vino della cantina Icario all’interno di contenitori

di vetro finissimo. L’installazione è visibile dal pavimento

del piano superiore, attraverso moduli di vetro che sepa- rano lo spazio superiore e inferiore della cantina. Una

duplice prospettiva che nell’idea degli artisti crea una sor-

ta di ‘scavo archeologico’ da cui emergerà il “canto della

56 ERA2000

Azienda Agricola Icaro: la cantina
Azienda Agricola Icaro:
la cantina
il “canto della 56 ERA2000 Azienda Agricola Icaro: la cantina Pietro Ruffo (senza titolo) grafite ed

Pietro Ruffo (senza titolo) grafite ed intagli su carta

terra”, il suono prodotto dall’installazione, diffuso nei di- versi ambienti della cantina. Il catalogo dell’esposizione, edito da Electa Mondadori, sarà il primo volume di una collana dedicata, distribuita in tutte le librerie e bookshop del circuito Mondadori. Sia la mostra che il catalogo sono stati ideati da Memoria, Milano. L’esposizione sarà aperta gratuitamente al pubblico da sa- bato 24 aprile a martedì 30 novembre 2010.

Icario Arte e la Fondazione Pastificio Cerere di Roma, oggi impegnata a sostegno della giovane arte italiana e internazionale.

IL CURATORE
IL CURATORE

Laura Barreca è critico d’arte e Dottore di Ricerca in Conservazione e Documentazione della New Media Art. Collabora come curatore esterno con il MAXXI di Roma

 

e,

come docente, con lo IED-Istituto Europeo di Design

GLI ARTISTI

di

Roma, con l’Università degli Studi “La sapienza”, con

Pietro Ruffo (Roma, 1977) ha dedicato una parte della sua più recente ricerca artistica al tema della sostenibilità am- bientale e alle conseguenze create dall’azione antropica, sociale e politica. L’uso della carta intagliata, il riferimen- to all’architettura e ai fatti della politica mediorientale sono alcuni dei mezzi attraverso cui Pietro Ruffo descrive il problema dello sfruttamento ambientale, accostando- lo metaforicamente al naturale comportamento di difesa degli insetti. Una prospettiva che si intreccia felicemente con la dimensione visiva delle opere di Maurizio Savini (Roma 1962) in cui l’aspetto fintamente pop, suggerito dall’uso della gomma da masticare come materiale sculto- reo, diventa pretesto per descrivere le modificazioni gene- tiche intervenute nella società e nell’ambiente post-indu- strializzato. L’invito agli artisti, residenti nell’ex-pastificio Cerere a Roma, sede dello storico gruppo della scuola di San Lorenzo, nasce dalla collaborazione tra il progetto

Inaugurazione sabato 24 aprile 2010 ore 18.00

ICARIO

Inaugurazione sabato 24 aprile 2010 ore 18.00 ICARIO

Via delle Pietrose 2

 

53045

Montepulciano, Siena

Progetto:

Tel. +39 0578 758845 info@icario.it www.icario.it

Ufficio Stampa:

Fondazione Cerere, Roma Ideazione e Comunicazione Mostra:

Ottavia Landi di Chiavenna, Memoria, Milano

Biglietto:

Ingresso libero

Catalogo:

Paola C. Manfredi Studio Corso Italia 8

20122

Tel. +39 02 45 48 50 93 Fax + 39 02 45 48 50 94 Paola C. Manfredi paola.manfredi@paolamanfredi.com Alice Cammisuli press@paolamanfredi.com

Milano

Fax + 39 02 45 48 50 94 Paola C. Manfredi paola.manfredi@paolamanfredi.com Alice Cammisuli press@paolamanfredi.com Milano

Electa, Milano Ideazione e cura catalogo:

Ottavia Landi di Chiavenna, Memoria, Milano

       

l’Università della Tuscia, con l’Università di Udine. Nel 2009 vince la borsa di ricerca post-dottorato presso l’Ita- lian Academy for Advanced Studies at Columbia Univer- sity di New York. E’ membro di giurie e comitati scienti- fici, tra cui Palazzo Riso Museo d'Arte Contemporanea della Sicilia, Sensi Contemporanei 2009, Fondazione Ci- vitella Ranieri, Premio Furla 2009, Premio Cairo 2008. Ha curato mostre collettive e personali di artisti italia-

ni ed internazionali per spazi pubblici e privati (Nedko

Solakov, Hans op De Beeck, Kaarina Kaikkonen, Flavio

Favelli, Francesco Simeti, Adrian Hermanides). Dal 2007

al 2009 è stata Curatore Junior del PAN|Palazzo delle

Arti Napoli. Ha tenuto conferenze in Italia e all’estero sul tema della conservazione della New Media Art (Ma- drid 2007; Montreal 2008; Roma 2008; Bangor 2009; New York 2009; Porto 2010; Amsterdam 2010). Pubblica perio- dicamente articoli di arte contemporanea su cataloghi e riviste specializzate, italiane e straniere.

Maurizio Savini (il Canto della Terra 2010) smalto su legno e chewingum

Qualità, eleganza e professionalità rendono il Palace Hotel l’albergo più prestigioso di Bari a Bari,
Qualità, eleganza e professionalità
rendono il Palace Hotel l’albergo
più prestigioso di Bari
a Bari, in Via Lombardi 13
Tel 080.521.65.51
e-mail: info@palacehotelbari.it
Era2000 57
CULTURA TURISMO 2000 www.era2000online.net inclini alla CULTURA MENSILE DI APPROFONDIMENTO CULTURALE E TURISTICO 58

CULTURA

TURISMO 2000
TURISMO
2000

www.era2000online.net

inclini

alla

CULTURA

MENSILE DI APPROFONDIMENTO CULTURALE E TURISTICO

58 ERA2000

44° Congresso Nazionale AIS

44° Congresso Naz ion ale AIS dopo 16 anni torna in Umbria Il cuore verde d’Italia
44° Congresso Naz ion ale AIS dopo 16 anni torna in Umbria Il cuore verde d’Italia
44° Congresso Naz ion ale AIS dopo 16 anni torna in Umbria Il cuore verde d’Italia

dopo 16 anni torna in Umbria

Il cuore verde d’Italia diventa per cinque giorni il centro pulsante del vino

diventa per cinque giorni il centro pulsante del vino a cura di Ennio Baccianella Emozione, passione,

a cura di Ennio Baccianella

Emozione, passione, grande professionalità ed organizzazio- ne, questi sono stati gli elementi che hanno permesso al Di- rettivo dell’Associazione Nazionale Sommeliers di scegliere, tra le 20 regione d’Italia, l’Umbria come sede del prossimo Congresso Nazionale che si svolgerà a Perugia dal 30 set- tembre al 4 ottobre p.v Un grande evento, non solo rivol- to agli oltre 30.000 Sommelier iscritti all’Associazione, ma

indirizzato ai milioni di appassionati ed addetti al settore eno-gastronomico che ruotano intorno al mondo del vino. Numerosi i Patrocini offerti al prestigioso evento. Da quello del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari

e

Forestali, alla Regione Umbria, alla Provincia, Comune

e

Camera di Commercio di Perugia e dalle Associazioni

di categoria regionali quali le Strade del Vino e la Strada dell’Olio, a dimostrare l’interesse e l’importanza che riveste a livello Nazionale il 44° Congresso AIS. Il ricco e suggestivo programma dell’evento è consultabile sul sito dell’associa- zione www.sommelier.it.

sul sito dell’associa - zione www.sommelier.it. " MAESTRI di FRANTOIO " a settembre prendono il via
sul sito dell’associa - zione www.sommelier.it. " MAESTRI di FRANTOIO " a settembre prendono il via
sul sito dell’associa - zione www.sommelier.it. " MAESTRI di FRANTOIO " a settembre prendono il via

"MAESTRI di FRANTOIO"

a settembre prendono il via i nuovi corsi

Un percorso formativo completo per acquisire competenze fondamentali per una nuova figura professionale: dalle tec-
Un percorso formativo completo per acquisire competenze
fondamentali per una nuova figura professionale: dalle tec-
niche estrattive al marketing, passando per la legislazione e
la
gestione dei nuovi software per frantoio e oleificio. Dopo
il
successo delle precedenti edizioni, al fine di soddisfare le
numerose richieste provenienti da tutta l’Italia e facilitarne
la partecipazione, il corso si svolgerà in Toscana: 13 - 17 Set-
tembre 2010; Sicilia: 20 - 24 Settembre 2010; Puglia: 04 - 08
Ottobre 2010. Il corso mette a disposizione degli iscritti il
know-how dei migliori specialisti del settore che, attraver-
so lezioni teoriche e pratiche, hanno l’obiettivo di forma-
re una nuova figura professionale, quella del "Maestro di
Frantoio", che vanta una conoscenza a 360 gradi del settore
della trasformazione, anche alla luce delle più innovative
tecnologie e tecniche operative per la diversificazione del
prodotto e l’esaltazione delle caratteristiche organolettiche,
secondo le esigenze dei vari mercati. Il "Maestro di Frantoio"
deve inoltre conoscere tutti gli aspetti legali della gestione
dei registri obbligatori per le DOP, BIO e 100% italiano,
oltre alle normative sull’etichettatura, nonché le linee guida
che disciplinano le strategie del marketing e la comunica-
zione commerciale per la valorizzazione del prodotto. Al
fine di effettuare dimostrazioni pratiche e funzionali sui
vari software creati per la gestione e la trasmissione dei dati
al sistema informativo SIAM (Sistema Informativo Agricolo
Nazionale) per ICQRF e AGEA, è allo studio l'allestimento,
durante il corso, di un laboratorio multimediale al quale
vengono invitate a partecipare le diverse aziende produttrici
di programmi gestionali. Particolari condizioni sono riser-
vate ai soci UPO-Sicilia e AIFO, oltre che a studenti, dotto-
randi, assegnisti, borsisti, tesisti. Tutte le informazioni sul
sito www.oliveoilagency.org o presso la segreteria del corso
dell’International Extravirgin Oliveoil Agency Tel +39 347
4913924 - Tel +39 338 5394663 Fax +39 0743 47433.

Era2000 59

Stefania Legumi intervista Valeria Fanini Assessore al turismo e promozione del territorio del comune Lo

Stefania Legumi intervista Valeria

Fanini

Assessore al turismo e promozione del territorio del comune

Lo scorso 10 giugno 9 comuni umbri ( Marsciano, Bettona, Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Giano dell'Umbria, Gualdo Cattaneo, San Venanzo e Torgia- no )e 3 associazioni ( Terre dei Bulgarelli, Strada dei Vini e del Cantico e Mistici minori) hanno firmato un protocollo d'intesa TAUT (Turismo, ambiente, uomo, territorio)per la valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze. Tra questi c'è anche Torgiano, quali sono le priorità e le linee guida del protocollo? R. Il progetto nasce un anno fa dagli accordi tra i sindaci di 4 comuni Deruta, Bettona ,Marsciano , Torgiano, poi abbiamo allargato a Collazzone, San Venanzo,Gualdo Cat- taneo, Giano dell'Umbria, Fratta Todina .Ci eravamo resi conto, secondo le direttive regionali, che mettere insieme le nostre forze avrebbe portato più visibilità e forza al territo- rio , insieme potevamo fare un bel lavoro di promozione. L'idea è nata perchè questi 4 comuni vantavano importanti eccellenze a livello di musei, arte, cultura e enogastronomia. Nello specifico a Marsciano troviamo il museo del laterizio, a Deruta il museo regionale della ceramica, a Torgiano il museo del vino e dell'olio, a Bettona una stupenda pinacote- ca. Il turista deve avere l'opportunità di rimanere nel nostro bellissimo territorio non solo 2 o 3 ore ma di più. Il pro- tocollo T. AUT offre questa possibilità grazie anche ad un biglietto unico. La Valnerina da anni ha creato blocco,noi siamo tra Assisi e Perugia se non ci facciamo sentire rischia- mo di rimanere schiacciati. Alla luce del bando Tac 2 la Regione ha deciso che se non c'è unione tra ente pubblico e privato non si può avere finanziamento. Per non avere un turismo mordi e fuggi, abbiamo pensato di unire più comuni e anche tre associazioni.

pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma
pensato di unire più comuni e anche tre associazioni. Quali idee e manifestazioni avete in programma

Quali idee e manifestazioni avete in programma per la promozione del territorio?

R

ci

ta

modo migliore il turista. Far venir tour operator, far venire giornalisti questo è il nostro obiettivo. Ovvio che tramite

il

facile. Stiamo creando un nuovo metodo per promuovere il territorio all'insegna dell'unione fa la forza.

Le eccellenze di Torgiano sono sicuramente il vino e l'olio. Il vino nel 1968 ha ottenuto il marchio di riconoscimento D.O.C. e poco dopo il D.O.C.G. E ancora il museo dell'olio a Palazzo Graziani Baglio- ni offre importanti spaccati di storia delle macchine olearie. Come pensate di consolidare e migliorare la produzione di queste due importanti realtà?

R

di avere vino e olio. Siamo città del vino e città dell'olio, tutto ciò è motivo di vanto. Abbiamo produttori validi sia per il vino che per l'olio che ha costi di produzione altissi- mi. I costo sono di 13 euro rispetto alle 2 del supermercato che non si sa come è fatto. Noi come comune dobbiamo

cercare di promuovere l'olio dopo o il vino docg. Per questo abbiamo firmato un protocollo con Orvieto e Montefalco perché siamo noi le città del vino e vogliamo che a livello nazionale ci sia riconosciuto che “noi siamo il vino in Um- bria”. E' chiaro che qualche privato che ha più soldi può pubblicizzare di più e promuovere di più. Noi dobbiamo farci promotori di questi prodotti che dobbiamo sentire come nostri, vogliamo essere fieri di appartenere alla nostra

Ognuno ha le proprie eccellenze, noi abbiamo la fortuna

progetto TAUT l'accesso a fiere a eventi Nazionali è più

Nuove manifestazioni come comprensorio no perché

vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car-

di servizi per unire il negozio e il museo, per curare in

vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il
vuole almeno un anno. L'idea è quella di creare una car- di servizi per unire il

60 ERA2000

di Torgiano Perugia regione e nazione. Per ciò che riguarda gli eventi e le manifestazioni

di Torgiano Perugia

regione e nazione. Per ciò che riguarda gli eventi e le manifestazioni l'ini- ziativa artistica “ I Vinarelli” che si tiene a Torgiano vanta ben 27 anni di vita. Quanto successo di pubbli- co e quanti turisti porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle?

porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle? R I vinarelli dura 15 giorni quindi
porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle? R I vinarelli dura 15 giorni quindi
porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle? R I vinarelli dura 15 giorni quindi
porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle? R I vinarelli dura 15 giorni quindi
porta questa manifestazione rispet- to a Calici di stelle? R I vinarelli dura 15 giorni quindi

R I vinarelli dura 15 giorni quindi come estensione tempo-

rale è più avvantaggiata. Ma calici di stelle ci porta molto

6- 7000 persone in una sera. E 'organizzata con la Strada dei

vini e del Cantico, il 10 agosto abbiamo tantissima gente.

In calici di stelle si evidenzia soprattutto il vino in Umbria,

le doc e le docg. Per ciò che riguarda i Vinareli e Scultori

a Brufa c'è l'unione di arte e sapore . A novembre ci sarà

Versando Torgiano, una nuova manifestazione. Avremo la collaborazione di artisti della Accademia delle belle arti di Perugia, scultori, pittori e artisti dell' Accademia di Firenze e

della Polonia.Versando Torgiano è una rivisitazione di Vasel- le d'autore che unisce agli artisti famosi giovani artisti che dipingeranno vaselle e orci.

Priorità del suo mandato e obiettivi? R Innanzitutto dobbiamo fare i conti con il ridimensiona- mento dei fondi. L'amministrazione e il sindaco credono nelle promozione del territorio e nel turismo , io come as- sessore sono una persona giovane e sono felice della fiducia che mi hanno concesso Si rivaluteranno nei prossimi anni tutte le manifestazione del paese di Torgiano, perché è ne- cessario, sono quelle nelle quali il turismo arriva, per l'estate e dopo il natale rilanceremo eventi con le collaborazioni delle proloco. Da un lato l'obiettivo è quello di far vivere il comune alla gente e agli abitanti e portare nuovi turisti. Far diventare operativo il progetto TAUT perché noi amiamo la politica del fare, quindi dare corpo a ciò che abbiamo firma- to. Accanto a questo vogliamo far rivivere Palazzo Baglioni per farlo diventare centro congressuale e di esposizione, è una perla lasciata a se stessa e io come assessore al turismo voglio dare una mano alla fondazione privata per farlo tor- nare lo splendore di Torgiano, è stata la residenza estiva della famiglia Baglioni, nei prossimi 4 anni sarà terminato.

famiglia Baglioni, nei prossimi 4 anni sarà terminato. Centro congressi Pizzeria & Barbecue Hotel Piscina
famiglia Baglioni, nei prossimi 4 anni sarà terminato. Centro congressi Pizzeria & Barbecue Hotel Piscina
Centro congressi Pizzeria & Barbecue Hotel Piscina ROMA - via della stazione Aurelia 99 -
Centro congressi
Pizzeria & Barbecue
Hotel
Piscina
ROMA - via della stazione Aurelia 99 - 00165
Tel. +39.06.665071 - Fax. +39.06.66418062
www.summitconferencehotel.it
info@srh.it
Era2000 61
Banche i
Da più di 20 anni, la Vetreria Perugina è specializzata nella lavorazione e nella posa
Da più di 20 anni, la Vetreria Perugina è specializzata nella lavorazione e nella posa
Da più di 20 anni, la Vetreria Perugina è specializzata nella lavorazione e nella posa
Da più di 20 anni, la Vetreria Perugina è specializzata nella lavorazione e nella posa

Da più di 20 anni, la Vetreria Perugina è specializzata nella lavorazione e nella posa in opera di qualsiasi vetro per l’edilizia industriale. L’esperienza pluriennale del personale altamente qualificato, rende la vetreria in grado di realizzare qualsiasi progetto industriale, interfacciandosi con disponibilità e competenza, con i progettisti e le loro esigenze. I nostri vetri atermici vengono sempre progettati nel fedele rispetto delle leggi vigenti in materia ed in base a studi condotti sulle richieste, i risultati per l’acustica, la riflettenza e la bassa emissività.

per l’acustica, la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica -
per l’acustica, la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica -
per l’acustica, la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica -
per l’acustica, la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica -

62 ERA2000

la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica - Perugia Ponte
la riflettenza e la bassa emissività. 62 ERA2000 Zona Ind.le Via della Tecnica - Perugia Ponte

Zona Ind.le Via della Tecnica - Perugia Ponte San Giovanni - Tel 075.39.41.56 www.vetreriaperugina.com

M croScopio Mensile Medico Scientifico omeopatia b e n e s s e r e

M croScopio

Mensile Medico Scientifico

omeopatia

benessere

medicina

cosmesi

b e n e s s e r e m e d i c i n
b e n e s s e r e m e d i c i n
b e n e s s e r e m e d i c i n
b e n e s s e r e m e d i c i n

chirurgia

nutraceutica
nutraceutica

www.microscopionline.it

EDITORE
EDITORE

Era2000 63

evento istituzionale del 19 settembre 2010 www.era2000online.net alla scoperta degli eventi più belli della nostra
evento istituzionale del 19 settembre 2010 www.era2000online.net alla scoperta degli eventi più belli della nostra

evento istituzionale del 19 settembre 2010

www.era2000online.net

alla scoperta degli eventi più belli della nostra Italia

64 ERA2000

Cantine Calici Benvenuta Aperte di Stelle Vendemmia (maggio) (agosto) (settembre)
Cantine Calici Benvenuta Aperte di Stelle Vendemmia (maggio) (agosto) (settembre)
Cantine Calici Benvenuta Aperte di Stelle Vendemmia (maggio) (agosto) (settembre)

Cantine

Calici

Benvenuta

Aperte

di Stelle

Vendemmia

(maggio)

(agosto)

(settembre)

San Martino Natale in Cantina in Cantina (novembre) (dicembre)
San Martino Natale in Cantina in Cantina (novembre) (dicembre)

San Martino

Natale

in Cantina

in Cantina

(novembre)

(dicembre)