Sei sulla pagina 1di 4

Archidata

Monitoraggio
Le attività di monitoraggio, insieme a quelle di Il monitoraggio è un insieme complesso di procedure,
valutazione, rivestono un ruolo crescente all’interno tecniche ed attività volte alla rilevazione sistematica dei
delle politiche pubbliche. La spinta verso la loro dati relativi allo stato di attuazione di un Programma o di
utilizzazione viene da un lato dall’esperienza degli
un Progetto e rappresenta uno strumento informativo
organismi internazionali e, dall’altra, dall’Unione
Europea che le ha rese obbligatorie in vari campi di indispensabile del processo di programmazione,
intervento, fra i quali i Fondi strutturali. gestione e valutazione delle policies.

A questi ultimi si fa più spesso riferimento per la Da un punto di vista operativo, consiste nella costante verifica
definizione di metodologie e criteri standard in uso circa la realizzazione di un intervento e dei suoi risultati e tende
nell’attività corrente. I regolamenti comunitari istitu-
a favorire una migliore gestione ed efficacia delle politiche
tivi dei Fondi strutturali hanno reso obbligatorie le
attività di monitoraggio e valutazione all’interno di anche attraverso l’eventuale riprogrammazione degli interventi.
tutti i paesi aderenti all’UE e nel contempo hanno
Il monitoraggio risponde alle esigenze di informazione e
fatto sì che si avviasse, sia pure gradualmente, una
standardizzazione di metodologie e criteri. Le moti- trasparenza circa i progressi compiuti nell’implementazione
vazioni che impongono non solo un linguaggio co- della politica nei confronti dei diversi soggetti a vario titolo
mune, ma anche una certa omogeneità di metodo- interessati
logie e criteri di riferimento, sono soprattutto due:
Per essere effettivamente efficace il sistema di
‣ innanzitutto, l’esigenza di monitorare le politiche a
monitoraggio deve essere affidabile, tempestivo,
livello dell’intera unione Europea superando così
versatile, capace di controllare la qualità dei dati che
un ottica meramente nazionale e/o settoriale;
elabora, in grado di operare al livello di maggiore dettaglio
‣ l’esigenza di tener conto, delle specificità istitu- della programmazione per poi pervenire, in tempo reale, a
zionali, organizzative e strutturali dei vari contesti tutte le aggregazioni più significative.
in cui tali attività vengono effettuate. Da ciò nasce
anche l’ulteriore esigenza di disporre di metodo- .
logie e criteri che ne consentano la comparabilità
tra diverse realtà e situazioni.

Archidata 1
Tipologie e dimensioni
del monitoraggio

Finalità Tipologie
‣ Monitoraggio strategico, quando i dati del monitoraggio sono ‣ Monitoraggio finanziario. Si avvale di indicatori che misu-
destinati al supporto alle decisioni e al controllo strategico rano lo stato di avanzamento finanziario del programma e
‣ Monitoraggio esecutivo, quando i dati sono destinati al con- dei singoli progetti. Rappresenta anche uno strumento pre-
trollo di gestione; visionale per identificare le linee di tendenza dell'esecuzione
‣ Monitoraggio operativo, quando i dati sono destinati alla ge-
finanziaria e anticipare l'individuazione di eventuali problemi
stione operativa.
su cui intervenire per consentire il raggiungimento degli
obiettivi programmati. Talvolta nel sistema di monitoraggio
Oggetto sono definiti valori di soglia e "allarmi", legati a indici presta-
‣ Monitoraggio dei risultati, quando l’oggetto del monitoraggio biliti, per segnalare scostamenti significativi dell'andamento
è la qualità del risultato (prodotto), individuando eventuali difetti o finanziario dell'intervento da quanto previsto e programmato
scostamenti rispetto ai risultati (o requisiti) attesi
‣ Monitoraggio della gestione, quando l’oggetto del monito- ‣ Monitoraggio procedurale. Si avvale di indicatori che
raggio è la qualità della gestione, verificando il rispetto dei tempi, misurano lo stato di avanzamento amministrativo, procedu-
l’impiego delle risorse, i costi rale e contabile del programma e dei singoli progetti. Costi-
‣ Monitoraggio dei benefici, l’elemento di riscontro sono i be- tuisce uno strumento essenziale per la corretta gestione dei
nefici attesi, obiettivo delle attività di monitoraggio è valutare un
programmi e per assicurare il pieno controllo, a fini di verifica
cambiamento e, in base ad esso, la bontà di un investimento.
e di gestione attiva, di tutte le fasi di attuazione di un pro-
gramma. L’analisi fondata sulle procedure può consentire di
Responsabilità
ottenere utili informazioni, oltre che sulla tempistica di attua-
‣ Monitoraggio indipendente, quando l’attività di monitoraggio zione dell’intervento e sulla capacità del programma di sod-
è svolta da un soggetto terzo e indipendente
disfare la domanda di finanziamento, anche sull’intensità
‣ Monitoraggio di parte, quando l’esecutore del monitoraggio è
della domanda e sulla qualità delle proposte presentate. Il
o agisce per conto di una delle parti coinvolte nel contesto
monitoraggio procedurale si basa sulla sorveglianza delle
procedure di attuazione che si articolano in quattro fasi: la
Obiettivi specifici
fase informativa, la fase istruttoria, la fase di selezione dei
‣ Aggiornare lo stato di realizzazione
progetti, la fase attuativa dei progetti.
‣ Evidenziare problemi e individuare gli elementi di successo
‣ Supportare le attività di valutazione ‣ Monitoraggio fisico. Si avvale di indicatori di realizzazione,
‣ Aumentare la trasparenza delle politiche pubbliche di risultato e di impatto. Gli indicatori di realizzazione fisica
‣ Divulgare i risultati delle politiche pubbliche valutano l’avanzamento fisico delle azioni attuate e il grado
di raggiungimento degli obiettivi e degli output delle attività
Attività cofinanziate. Gli indicatori di risultato misurano gli effetti
‣ Definizione delle informazioni che costituiscono il sistema di mo- diretti della realizzazione delle azioni in termini di raggiungi-
nitoraggio mento degli obiettivi specifici del programma (es. tasso di
‣ Rilevazione delle informazioni inserimento occupazionale lordo dei destinatari delle azioni
‣ Archiviazione delle informazioni
del Fse per età e sua variazione annua). Gli indicatori di im-
‣ Fruizione ed elaborazione delle informazioni
patto si riferiscono agli effetti di un programma o di un pro-
getto non riconducibili alle immediate conseguenze sui de-
Operazioni stinatari diretti. Si possono distinguere due tipi di impatti:
‣ Rilevazione dell’andamento specifici e globali. Gli impatti specifici sono gli effetti che si
‣ Annotazione sufficientemente descrittiva dell’andamento registrano dopo un certo lasso di tempo ma che sono co-
‣ Determinazione di eventuali scarti tra quanto previsto e quanto
munque direttamente legati alle azioni intraprese. Gli impatti
effettivamente si realizza
generali sono effetti a più lungo termine che incidono su una
‣ Segnalazione automatica e ragionata, al decision maker, di tutti
gli scarti che eventualmente eccedano le tolleranze (fase del popolazione più vasta.
feedback)

Archidata 2
Esempi e casi d’uso

Rapporti annuali di
monitoraggio rea-
lizzati da Archidata
in numerose espe-
rienze di assistenza
tecnica alla PA

Cruscotti direzionali
per il monitoraggio
finanziario, fisico e
procedurale dei
programmi europei

Sistemi informativi
(su web) per la ge-
stione e il monito-
raggio di progetti

Archidata 3
Cosa offre Archidata

Procedure e modelli di monitoraggio messi a punto da Archidata in numerose esperienze


di assistenza tecnica.

Dossier di modelli, best practices e casi di eccellenza in materia di monitoraggio, selezio-


nati da Archidata a livello regionale, nazionale ed europeo o direttamente messi a punto in
alcune esperienze significative.

Modelli di reporting e cruscotti direzionali. Vengono forniti casi concreti e modelli spe-
rimentati dei migliori sistemi di reporting e supporti decisionali.

Metodologie per l'individuazione e la verifica degli indicatori. Tecniche di campionamento.

Sistemi informativi chiavi in mano per la gestione del monitoraggio, sia per le fasi di
acquisizione dei dati, sia per quelle di gestione e di reporting. I prodotti forniti da Archidata
sono di tre tipi: modello base (con applicativo stand alone o su rete locale), modello inter-
medio (con applicativo client server), modello avanzato (su web).

Consulenza tecnica e specialistica per la progettazione, l'implementazione e la gestione


dei sistemi di monitoraggio.

Formazione dei tecnici e degli operatori addetti al monitoraggio, con attività di affianca-
mento e trasferimento di competenze, simulazione di attività e di casi d'uso.

Un gruppo di esperti qualificati e con un esperienza decennale nel campo del monito-
raggio dei programmi e dei progetti della Pubblica Amministrazione.

Archidata srl
Via Fabio Filzi 27, Milano
Phone +39 02 6693540 Fax +39 02 6700791
info@archidata.it
www.archidata.it