Sei sulla pagina 1di 20

MA TU, CHI SEI?

PERCORSI ALLA SCOPERTA DELL’ADOLESCENZA


ANALISI DEL CONTESTO

Scuola e Società si confrontano


quotidianamente con diffusi episodi di
sopraffazione fisica e verbale che portano
l’adolescenza al centro dell’attenzione e
della preoccupazione di tutte le categorie di
cittadini.
ANALISI DEL CONTESTO

Un’attenta valutazione del fenomeno


“bullismo”, finalizzata alla messa punto di
strategie che permettano di affrontarlo in
maniera profonda, critica e propositiva,
implica l’analisi del contesto culturale ed
educativo di appartenenza.
ANALISI DEL CONTESTO

Da ciò ne deriva che qualsiasi proposta


rivolta a giovani in divenire, quali sono gli
adolescenti, non possa non coinvolgere gli
adulti che principalmente accompagnano la
loro crescita: i genitori e gli insegnanti.
ANALISI DEL CONTESTO
Per queste ragioni il progetto “Ma tu, chi
sei?” è stato concepito:

• Pluriennale
• Articolato in più percorsi
• Rivolto a più destinatari
• Multidisciplinare
• Gestito da una rete di figure professionali
diverse e complementari fra loro
DESTINATARI

Docenti della Scuola Secondaria di I grado della


Provincia di Forlì-Cesena

Studenti di due classi 1° della Scuola Secondaria


di I grado “Orceoli” di Forlì

Genitori degli studenti della Scuola Secondaria di


I grado “Orceoli” di Forlì
FINALITA’

Favorire la costruzione di una cultura della


prevenzione a scuola e in famiglia attraverso la
valorizzazione e l’attivazione delle risorse delle
persone.
OBIETTIVI SPECIFICI
Favorire nei docenti la consapevolezza del
proprio ruolo educativo e di trasmissione
culturale al di là delle competenze disciplinari

Favorire negli studenti la conoscenza di sé nella


relazione con gli altri

Favorire nei genitori l’attenzione e la cura verso


i propri figli in rapporto alla fase evolutiva
dell’adolescenza
ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO
Corso di formazione rivolto ai docenti delle
Scuole Medie Secondarie di I grado della
Provincia di Forlì-Cesena e riconosciuto dal
CIDI di Forlì

Ciclo di incontri rivolto agli studenti di due


classi 1° della Scuola “Orceoli” di Forlì

Serate di informazione, confronto e scambio


dedicate ai genitori degli studenti della Scuola
“Orceoli” di Forlì
FIGURE PROFESSIONALI
Catherine Hamon, neuropsichiatra infantile: supervisione,
consulenza scientifica e conduzione incontri dedicati ai genitori

Nadia Fellini, divulgatrice scientifica: ideazione del progetto e


coordinamento

Cecilia Valenti, regista teatrale: progettazione e conduzione corso di


formazione

Paola Barbieri, designer: progettazione e conduzione laboratori


dedicati agli studenti

Matteo Foschi, educatore: progettazione e conduzione laboratori


dedicati agli studenti
METODO

Un approccio multidisciplinare e indiretto ha


favorito in tutte le fasi del lavoro il
coinvolgimento, il confronto e la riflessione dei
partecipanti
I docenti sono stati
progressivamente coinvolti
e si sono profondamente
messi in gioco durante il
laboratorio teatrale condotto
dalla d.ssa Cecilia Valenti.

Le tecniche teatrali
proposte hanno permesso
loro di lavorare sulla
scoperta delle proprie
potenzialità, di confrontarsi
con i colleghi mettendo in
discussione il proprio ruolo,
di animare un dibattito con
contributi personali sempre
significativi.
Attraverso il disegno Paola
Barbieri, designer, ha
accompagnato gli studenti alla
scoperta dei propri tesori
nascosti.

Attraverso il dibattito il dott.


Matteo Foschi ha permesso
loro di condividerli e di
confrontarli con gli altri.

Con le loro immagini e le loro


parole gli studenti si sono fatti
narratori raccontando sé stessi
e le proprie emozioni.
Incontrando i genitori la
d.ssa Catherine Hamon
ha proiettato un fascio di
luce sulla delicata fase
dell’adolescenza.

Ciò ha generato un
importante flusso di
informazioni, lo scambio
di esperienze e il
confronto fra i
partecipanti all’iniziativa
in un clima di reciprocità
CONTENUTI DEL CORSO FORMAZIONE
• L’ascolto e l’accoglienza di tutte le storie personali
• La valorizzazione delle diverse identità e abilità
• L’attenzione e la cura della rete delle relazioni
• L’attivazione delle risorse del gruppo classe
CONTENUTI DEGLI INCONTRI
CON GLI STUDENTI
• Nella mia classe starei bene se…
• Se io fossi un animale sarei…
• I miei superpoteri nascosti sono…
• Il mio lato misterioso
• La mia isola e quelle degli altri
• Come finisce la storia?
• Il giorno della sfida
CONTENUTI DEGLI INCONTRI CON I GENITORI

• L’adolescenza ovvero la metafora del trasloco


• L’adolescenza fra dipendenza e vita spericolata
INFINE LASCIAMO LA CONCLUSIONE AI PROTAGONISTI PRINCIPALI
DI QUESTA INIZIATIVA:

Nella mia classe ho scoperto che si può essere tutti amici

Nella mia classe ho scoperto che è bello lavorare insieme

Questo percorso mi insegna che si può diventare ancora più amici di prima

Nella mia classe ho scoperto grandi e meravigliose amicizie.

Questa esperienza mi ha aiutato molto a stare bene insieme


Nella mia classe ho scoperto che con l’amicizia si supera ogni ostacolo nella vita,
anche nei momenti più difficili

Ho scoperto che la mia classe mi piace, perché è molto bella

Nella mia classe ho scoperto che i miei amici hanno “poteri” diversi dai miei e così
possiamo aiutarci nei momenti difficili

Durante questo percorso ho scoperto che è facile imparare divertendosi insieme

Vorrei che rimarreste a farci compagnia, a consolarci e a farci ridere.


UN SENTITO RINGRAZIAMENTO A TUTTI
COLORO CHE HANNO CONSENTITO LA
REALIZZAZIONE DI QUESTO PROGETTO