Sei sulla pagina 1di 2

Middle passage

Nel XV, portoghesi, spagnoli e inglesi


incominciarono a creare degli
insediamenti in America. Per mantenere
le piantagioni o le miniere c’era un
grande bisogno di manodopera per i
lavori più pesanti. Inizialmente furono
sfruttati gli indigeni americani ma con il
tempo non furono più sufficienti a
soddisfare la grande richiesta. Le
potenze europee trovarono una drastica
soluzione: barattare qualche vecchia
arma da fuoco o qualche tessuto o
qualche manufatto di metallo per uno
schiavo africano. Ebbe cosi inizio il più
grande commercio di schiavi di tutta la
storia. Si stima che gli schiavi deportati
furono tra i 9 e i 12 milioni.

L’attraversata dell’Oceano

Il viaggio degli schiavi aveva inizio in Africa: i commercianti negrieri acquistavano,


barattavano o catturavano gli indigeni dai monarca africani che li tenevano in
schiavitù.
La prima parte del viaggio, quella verso la costa, si
svolgeva a piedi, una sorta di marcia dove gli
schiavi erano costretti a portare sulla testa oggi di
vario genere: zanne di elegante, pelli, pacchi oppure
recipienti pieni d’acqua. Questa prima parte durava
molteplici giorni o addirittura settimane. Gli
schiavi venivano imprigionati in delle capanne
dette barracoon.
barracoon Successiavamente gli indigeni
venivano caricariti sulle navi.
La traversata in mare poteva variare da uno a sei
mesi in base alle condizioni meteorologiche. Le navi
schiaviste (erano così chiamate) potevano trasportare diverse centinai di schiavi.
Questi venivano incatenati due a due (gamba destra legata
alla sinistra del successivo) per assenza di spazio.
Le malattie che si diffondevano nella nave erano il vaiolo,
scorbuto, morbillo, dissenteria america e l’indedia.
Per quanto riguarda i pasti dei prigionieri (2 razioni scarse)
consistevano in patate, olio di palma,
mais e fagioli. Nemmeno la razione
giornaliera di acqua era sufficiente per
l’organismo infatti era frequente la
disidratazione.

Un’altra causa di decesso era il suicidio.


suicidio Molte persone preferivano non nutrirsi, non
curarsi o gettarsi in mare pur di non accettare la loro condizione.

Riflettete anche voi sul significato che potrebbe avere questa immagine

Fonti: http://it.wikipedia.org/wiki/Tratta_atlantica_degli_schiavi_africani
http://www.umich.edu/~ece/student_projects/slavery/middlepassage.html