Sei sulla pagina 1di 1

SABATO 13 FEBBRAIO 2010 ANNO XIII - N.

43

REDAZIONE 86170 ISERNIA VICO I° ALFERIO n. 2 - TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973

Tra carri allegorici e costumi tipici un tuffo nel passato alla scoperta delle antiche tradizioni. Tante le novità

Bagnoli, sfilano i Mesi dell’Anno


Domani per le vie del paese prende il via la XVII edizione del Carnevale
al suono di una nenia, si allon-
Saranno tanano come un corteo funebre
seguiti da Pacchianella e dal
allestiti Cinghiale. Ricco di significato
questo finale a sorpresa. La na-
stand tura selvaggia del Cinghiale,
amica dell’umile Francische e
gastronomici nemica di chi la vede come un
pericolo da cui difendersi, alla
dove La
locandina
fine perisce, ma in effetti a mo-
rire è l’uomo perché la natura
gustare dell’evento
giunto
continua, risorge ed insieme a
Pacchianella, la donna, simbo-
alla XVII
prodotti edizione
lo della procreazione, continua
il suo eterno fluire. Francische,
tipici Re del Carnevale, ritorna umi-
le e semplice nel momento del-
la sua eroica morte, e nella sua
a compiere questo viaggio in umanità che ha termine rilascia
allegria. Ogni tanto irrompono il messaggio simbolico della
i Cacciatori impegnati nella bat- Quaresima che ha inizio, quale
tuta di caccia al cinghiale: si invito forte ad un cammino spi-
scambiano messaggi, discutono rituale che porterà poi alla ce-
Nelle foto alcuni momenti della scorsa edizione animosamente, vanno in perlu- lebrazione della vera Resurre-
E’ tutto pronto a Bagnoli del Cacciatori, situati alla fine del strazione, prendono posizione, gli al collo la campanella che, tra le gambe di Francische il zione. Tra il vecchio ed il nuo-
Trigno per la XVII edizione de lungo corteo, prontamente av- cercano di stanare la bestia fe- quale simbolo fallico, è solito simbolico strumento. Nel com- vo, rispetto per la tradizione ed
“I Mesi dell’Anno” che si terrà vertiti, accorrono in soccorso, roce. Più tardi i Mesi - Persona portare appesa tra le gambe. piere quest’atto i due si accor- opportuna contaminazione, gui-
domani 14 febbraio a partire ma non fanno in tempo perché sui loro carrettelli sfilano di Più tardi poi, il nostro giulla- gono che Re Carnevale, nel dati da I Mesi, il tempo vuol
dalle ore 10 del mattino per rag- al loro arrivo la bestia selvag- nuovo per cantare la loro can- re, chiama intorno a sé i Mesi – morire, ha partorito la Quaresi- raccontare, dunque, di una gior-
giungere il culmine intorno alle gia si è già dileguata. Raggiun- zone; ma imponente è la presen- Persona e dà vita a la zulla dei ma sottoforma di una bombo- nata diversa, particolare, vissuta
18. La Compagnia di Cultura ta la parte bassa del paese apre za dei carri delle quattro stagio- mesi, un’allegra ballata con letta di pezza. I Mesi-Persona, intensamente, con gioia ed al-
Popolare, organizzatrice del- il suo sipario il Teatro del Tem- ni che, sostando in piazza, di- intento ben augurale e propizia- spettatori dell’accaduto, carica- legria, che lasci il segno ed aiu-
l’evento, anche per quest’anno po: in dodici vecchi locali ven- ventano palchi ideali per la rap- torio. Sulle ultime note del bal- no su di una scala a pioli Fran- ti a vivere la propria storia e a
propone una formula rinnovata gono ricostruite scene di vita presentazione di gustose scenet- lo ecco arrivare Pacchianella cische ed alla luce di torce ed saperla raccontare.
ed interessante: tornano i carri contadina. te comiche tratte da storielle di inseguita dal cinghiale; Fran-
e novità assoluta sarà la figura Un vero percorso museale, vita tramandate dalla tradizio- cische accoglie tra le braccia
del cinghiale, protagonista di ma non statico bensì vivo: il ne orale. Francische sempre la sua amata impaurita, la ras-
una bella storia che coinvolge- tempo, che lungo il filo dei presente con la sua contagiosa sicura e gli dimostra come la
rà un gruppo di cacciatori, Fran- mesi, racconta la sua storia. allegria, a più riprese s’incon- bestia è in effetti, grazie ai suoi
cische, antica maschera carna- Stand gastronomici con piatti tra con il Cinghiale e riesce a modi gentili, diventata innocua.
scialesca bagnolese, e Pacchia- tipici e gruppi di artisti aiutano farselo amico, tanto da appor- La scena idilliaca viene però
nella, la sua donna. Il program- interrotta dall’arrivo in massa
ma della manifestazione, aven- dei Cacciatori che presi dal-
te come canovaccio tale storia, l’agitazione e dalla paura si
lo si può così immaginare: i mettono a sparare. Sotto una
Mese - Persona opportunamen- gragnola di colpi sparati all’im-
te vestiti, sfilano per le strade pazzata, a terra cade morto il
del paese su carrettelli apposi- Cinghiale ma soccombe anche
tamente costruiti. Essi avanza- Francische accorso in sua dife-
no a gruppi di tre e vengono sa. I Cacciatori resisi conto
preceduti da un grosso carro in dell’accaduto fuggono per ti-
cui vengono rappresentate sce- more delle conseguenze del
ne di vita contadina della sta- loro atto. Pacchianella rimasta
gione di appartenenza. E’ la sfi- sola, si dispera e nel suo pianto
lata del mattino che prenderà il va in cerca della campanella
via dalle prime case del paese perduta dal suo sposo; la trova
per attraversarlo lungo le sue al collo del cinghiale; la scio-
strade principali sino a Piazza glie ed inizia a suonarla. Le note
Olmo. All’arrivo in Piazza tristi e magiche della campana
Umberto I entra in scena il Cin- provocano la resurrezione del
ghiale, che, con la sua irruenza Cinghiale; questi consola Pac-
e ferocia crea panico e paura; i chianella e l’aiuta a rimettere

Il cinghiale gigante e Francische La kermesse


Ecco i protagonisti dell’atteso evento organizzata
si del paese una grossa bestia
feroce simile ad un cinghiale,
perfetto con l’aiuto della sceno-
grafa agnonese Tonina Di Pa-
tivamente Enrico Mastrodona-
to per Francische, Floriana Car-
co Potestà quale Capo dei cac-
ciatori e Tonino Vasile per il
dalla
la Compagnia di Cultura Popo-
lare “La Perla del Molise”, or-
squo. Gli attori saranno rispet- nevalini per Pacchianella, Fran- Cinghiale. E’, inoltre, assicura-
ta la presenza di circa 40 cac-
Compagnia
ganizzatrice della manifestazio-
ne de “I mesi dell’Anno”, pre-
ciatori che, insieme ai loro cani,
divisi in gruppi, daranno vita,
di Cultura
senta la novità dell’edizione di
quest’anno: Il Cinghiale. Pro-
nell’ambito della manifestazio-
ne, ad una battuta di caccia al
popolare
prio qualche ora fa si sono te- cinghiale che, a chiudere
nute le prove tra Francische, l’evento, terminerà in una questa edizione si attendono
antica maschera carnascialesca drammatizzazione altamente migliaia di visitatori per tra-
bagnolese, Pacchianella, la sua simbolica e toccante. Ricco di scorrere insieme a Francische
Mentre ancora c’è chi so- donna, il Capo dei cacciatori ed storia, questo Carnevale tutto una giornata tra canti, balli e
stiene, a Bagnoli, di aver vi- il Cinghiale; maschera, que- molisano è famoso ben oltre i piatti tipici, all’insegna dell’
sto veramente vagare nei pres- st’ultima, ricostruita in modo confini regionali e anche per allegria e delle emozioni.

14