Sei sulla pagina 1di 1

Englaro/ Infamie contro Beppino: "

Mi risarciscano"
Mercoled 04.03.2009 11:49

Il padre di Eluana chiede il risarcimento. La


famiglia Englaro ha gi avviato azioni legali . Si
tratta dei danni (diffamazioni e calunnie),
eventualmente subiti, da parte di medici, politici
e religiosi nella vicenda di Eluana, la donna morta
il 9 febbraio scorso a Udine dopo 17 anni di coma
persistente. Le richieste riguardano anche Amato De
Monte, l'anestesista a capo dell'equipe che ha
interrotto l'alimentazione e l'idratazione di Eluana.
"Il padre di Eluana - si legge sul Messaggero Veneto - ha avviato un'azione risarcitoria in stile americano,
ideata dall'avvocato Massimiliano Campeis che tutela gli interessi della famiglia Englaro, che coinvolger
decine di persone".
"Chi ha chiamato pap Beppino omicida o assassino risponder in tribunale - aggiunge -. Tutti
i soldi che riceveremo per i danni subiti saranno trasferiti all'associazione Per Eluana che sta per
nascere". I fondi, stimati in parecchi milioni di euro, serviranno a finanziare la battaglia sul testamento
biologico. Tanto che l'associazione pronta a raccogliere le firme per un eventuale referendum se il
Parlamento varer la norma sul fine vita senza lo stop all'alimetazione artificiale.
Le prime raccomandate sono gi state spedite. "Si tratta di diffide preventive a vendere case e
beni fino a quando il giudice non avr deciso", avverte Campeis. Lo studio legale pronto ad agire
anche sui siti internet: "Cercheremo di individuare chi ha scritto sul web anche in forma anonima aggiunge - o sotto nickname. Se finora siamo rimasti zitti e non abbiamo mai risposto agli attacchi non
significa che non abbiamo annotato tutto". L'avvocato di Englaro tra l'altro intende passare al vaglio adesso che il procuratore ha indagato per omicidio volontario Beppino Englaro, De Monte e i 12 infermieri
volontari che hanno assistito Eluana - tutti gli esposti presentati in Procura. Per capire dove vi siano gli
estremi per la calunnia".