Sei sulla pagina 1di 2

EMENDAMENTI TESTO UNICO I COMMISIONE M5S E ASSOCIAZIONI

EMENDAMENTI ART.1


1. Al comma 1 dopo le parole << identit di genere >> inserito il seguente periodo: <<
;garantisce inoltre il diritto allautodeterminazione di ogni persona in ordine al proprio
orientamento sessuale e alla propria identit di genere e riconosce le forme di unione
affettiva che ne rappresentano la realizzazione sociale. >>.


2. Al comma 2 le parole << La Regione riconosce, altres, ogni forma di convivenza e adotta
>> sono sostituite dalle seguenti: << La Regione adotta >>.



EMENDAMENTI ART.2


3. Ovunque ricorra la parola << elenco>> sostituita dalla parola << registro >>


4. Al comma 2 dopo le parole << di cui al comma 1. >> sono aggiunte le seguenti: <<
Laccesso e la cancellazione al suddetto registro verr altres garantito attraverso gli uffici
di stato civile dei comuni, nei modi e nei termini stabiliti dal decreto attuativo. >>


5. E aggiunto il seguente comma: << I comuni, entro un anno dallentrata in vigore della
presente legge ed attenendosi ai principi in essa contenuti, adeguano i propri regolamenti
al fine di tutelare e sostenere le unioni civili iscritte al registro di cui al comma 1 per la
fruizione dei servizi comunali erogati e a favorirne lintegrazione attraverso lattuazione di
politiche sociali, culturali ed economiche del territorio. >>



EMENTAMENTI ART.3


6. Al comma 2 le parole << ,realizza e promuove >> sono sostituite dalle seguenti: <<;
realizza e promuove attivit di educazione sui diritti umani ed educazione alle differenze,
altres provvede a >>






EMENDAMENTO AGGIUNTIVO

7. Al testo aggiunto il seguente articolo:


<< Art. 5.
Accesso ai servizi pubblici e privati

1. La Regione, nellambito delle proprie competenze, opera per
assicurare la trasparenza e garantire a ciascuno parit daccesso ai
servizi pubblici e privati e d attuazione al principio in base al quale
le prestazioni erogate da tali servizi non possano essere rifiutate n
somministrate in maniera deteriore per cause adducibili a
discriminazioni legate all'orientamento sessuale e allidentit di
genere.

2. La Regione, nellambito delle proprie competenze e secondo le finalit
della presente legge, opera al fine di riconoscere il diritto allabitazione
delle singole persone e delle famiglie e per rimuovere le cause che
determinano disuguaglianze e disagio, secondo le disposizioni sulledilizia
residenziale sociale. >>