Sei sulla pagina 1di 4

al posto della VST raro trovare una valvola di chiusura del vapore comandata da un sensore (costosa) La VST a riarmo

o manuale utile negli scambiatori o nei bolllitori --> se si rompe o si fora il primario (che in genere porta vapore) possibile scaricare velocemente la sovratemperatura al secondario (liquido pi freddo da riscaldare) e la eventuale sovrappressione che potrebbe essere generata Il sensore di temperatura della VST ha una azione meccanica: spinge la molla di apertura dello scarico e agisce su un interruttore del sistema elettrico per la chiusura della termoregolatrice, ed eventualmente anche sul reintegro dellacqua (nel secondario) se questo non automatico comando elettrico dalla VST per chiudere la termoregolatrice scarico della VST sensore di temperatura della termoregolatrice secondario (acqua da riscaldare) Termoregolatrice on/of ad azione positiva che regola il primario in funzione del secondario

primario (es. vapore)

Poich il comando per chiudere la termoregolatrice lento, la VST scarica immediatamente dal secondario. La VST pu agire sulla temoregolatrice che per deve essere anche on/of e ad azione positiva
(Allo stesso modo, anche il termostato di blocco (ha una sua sonda di temperatura) pu agire sulla termoregolatrice che per deve essere anche on/of e ad azione positiva)

Varianti

La valvola di scarico termico a doppio effetto - per impianti di riscaldamento alimentati con termocucine o termocamini Integra in un unico blocco una valvola di scarico termico e una valvola di carico che operano simultaneamente su un comando di un sensore a distanza del tipo a sicurezza positiva. Collegato alla mandata dellimpianto (scarico) e alla rete idrica (carico) Al raggiungimento della temperatura critica, crea una circolazione di acqua fredda nel generatore fintanto che la temperatura non sia scesa sotto il valore di intervento del sensibile. A questo punto richiude simultaneamente lo scarico ed il carico. In caso di avaria del sensibile esercita le stesse funzioni sopra descritte in modo continuo.

Condizioni generali per lo scarico di qualsiasi valvola


Poich la valvola di scarico termico costruita per scaricare, relativamente alle pressioni in gioco, portate di acqua notevoli, necessario : -prevedere una tubazione di scarico pi corta possibile, di diametro non inferiore a quella di uscita della valvola stessa.

-La tubazione di scarico della valvola di scarico termico deve essere attuata in modo da non impedire la regolare funzionalit delle valvole e da non recare danno alle persone o cose. -In conformit alle disposizioni vigenti, lo scarico della valvola di scarico termico deve essere visibile e convogliato in apposita tubazione di raccolta.

utile ricordare limportanza di un liquido conduttore termico nei pozzetti contenitori dei bulbi sensibili alla temperatura. Il mancato contatto termico delle sonde pu provocare diversit anche notevoli di rilevazione di temperatura tra i vari strumenti.