Sei sulla pagina 1di 6

Le gravine di Matera

Creato da Emanuele ed Erika

Le gravine...
Le gravine sono un fenomeno idrogeologico tipico delle Murge (fra Basilicata e Puglia) dove l'acqua ha scavato nei millenni la roccia calcarea creando dei canyon profondissimi ed aridi, alla fine dei quali scorre il ruscelletto che le ha create.. La Gravina di Matera si sviluppa per quasi venti chilometri, dai piedi della citt di Matera, resa celebre per i suoi Sassi (abitazioni scavate nel tufo e utilizzate per millenni dalla gente del posto) e dichiarata patrimonio mondiale dallUNESCO . Essa nasce dalla confluenza nei pressi della citt dei torrenti Gravina di Matera e Iesce, provenienti, rispettivamente, da Altamura e da Santeramo.

Leffetto visivo
di particolare suggestione si presenta, infatti, come una profonda valle dalle pareti scoscese, alte decine di metri lungo le quali possibile osservare la successione delle rocce formatesi durante l'evoluzione geologica dell'area. La geologia di questa parte delle Murge costituita da un blocco roccioso composto da calcari del cretaceo superiore disposti a strati orizzontali, alternati a strati sottilissimi di terra rossa, nei calcari pi recenti, o bruna nerastra, in quelli pi antichi. Questi sottili strati di terreno, trasportati dalle piogge, si sono accumulati nel tempo offrendo terreni fertili adatti ad un uso produttivo del suolo.

Gli affluenti del torrente Gravina, pi giovani, mantengono il proprio letto di scorrimento ad una quota pi alta rispetto alla valle principale; in conseguenza scorrono in quelle che vengono denominate "valli sospese".

Lungo i fianchi della Gravina di Matera si osservano successioni rocciose aventi spessori diversi: il versante destro, su cui sorge Matera, caratterizzato da un maggiore spessore della Calcarenite di Gravina e si presenta meno ripido rispetto al versante opposto dove affiorano solo i Calcari di Altamura.

Proprio nelle rocce calcarenitiche -pi agevolmente lavorabili- si sono sviluppati gli insediamenti umani rupestri. inoltre, la scarsa permeabilit delle rocce stesse consentiva all'uomo, scavandole, di realizzare cisterne per la conservazione dell'acqua. La vasta diffusione di insediamenti umani, che ha portato alla formazione dei "Sassi", si , quindi realizzata sul versante destro della gravina.

I Sassi rappresentano la parte antica della citt di Matera. Essi costituiscono una intera citt scavata nella roccia calcarenitica, chiamata localmente tufo. Strutture edificate, eleganti ed articolate si alternano a labirinti sotterranei e a meandri cavernosi, creando un paesaggio di grande effetto.

I sassi.
I Sassi si compongono di due grandi Rioni: Sasso Barisano e Sasso Caveoso, divisi al centro dal colle della Civita, l'insediamento pi antico risalente allet medioevale.