Sei sulla pagina 1di 76

2

La struttura dellatomo

Onde elettromagnetiche

Luce normale
Luce
polarizzata

E = vettore elettrico
B = vettore magnetico

E
B

Caratteristiche di unonda

Lunghezza donda

periodo T

ampiezza a
punti coerenti

frequenza

1
T

s-1 (Hertz, Hz)

Velocit di propagazione v =

Velocit della luce c = 2,99792458 10 8 m s-1

LO SPETTRO ELETTROMAGNETICO

Frequenza Lunghezza donda

Tipo di radiazione

(1 unit-X)

Raggi
(nm)
400
500

Energia

600
700
750

Origine delle radiazioni

Energia Numero donda

Reazioni nucleari

Transizioni intranucleari
(Hz)
Transizioni
elettroni
14
.
7,5 10
Ultravioletto nel interni
vuoto
Ionizzazione elettroni
di valenza
Ultravioletto
Transizioni elettroni
Vicino infrarosso di valenza
Infrarosso
Vibrazioni molecolari

Raggi

4,0.1014

Visibile

Lontano ir

Microonde
Radar

UHF-TV

VHF-TV
Radio-FM

(1 meV)

Rotazioni molecolari

Transizioni di spin
elettronici (ESR)

Onde corte Transizioni di spin


medie nucleari (NMR)
lunghe

10 -3

10 -6

10 -9

(Costante di Planck)
(Frequenza della luce)

(Velocit della luce)


(Energia della luce)

Spettro del visibile

750
4 1014
400 THz

700
(Hz)

650

600

550

500

450 (nm) 400


7,5 10 14
750 THz

Teoria quantistica di Max Planck (1900)


Lenergia viene emessa o assorbita da un corpo caldo solo per quantit
discrete, chiamate quanti o loro multipli.
Lenergia associata ai quanti vale:
E = h
h = costante di Planck = 6,626 10 -34

Js

= frequenza della radiazione

Leffetto fotoelettrico (Einstein,1905)


Lenergia degli elettroni emessi aumenta con la frequenza della luce incidente
(purch si superi il valore di soglia), mentre indipendente dallintensit della luce
incidente.

Raggi luminosi
elettroni

vuoto
rivestimento
di cesio
_ +

contenitore
trasparente

pila

galvanometro

Energia di una radiazione: E = h


h = E w + m v2
m v2 = h - Ew = h - h 0

Energia cinetica massima degli el.

(Ew = h 0 = energia di soglia o funzione lavoro)

h
Frequenza,

- h0

Frequenza di soglia

Elemento

Energia di soglia
(joule)

Li

3,6 10-19

3,5 10-19

Rb

3,3 10-19

Cs

3,1 10-19

Zn

5,5 10-19

Mg

5,9 10-19
8

Scoperta dellelettrone
Thomson (1897) scopre gli elettroni e ne determina sia la massa:
1
me =

1840

midrogeno

che la carica.
Latomo una massa di elettricit positiva di massa molto grande rispetto
allelettrone. In questa sfera coesistono gli elettroni.

Latomo risulta quasi vuoto


(Esperienza di Geiger-Marsden, 1911)

Fonte di
particelle
4

He2+
Schermo
fluorescente
Sezione di lamina
molto sottile di oro
10

Scoperta dei protoni


Rutherford (1911): latomo costituito da un nucleo molto piccolo dove si concentra
quasi tutta la massa (i protoni).
Gli elettroni ruotano a distanza, come in un sistema solare. Latomo stabile per
lequilibrio tra forza coulombiana e forza centrifuga, che agiscono contemporaneamente sugli elettroni.
Tempo calcolato di caduta
sul nucleo secondo le leggi
di Maxwell sulle cariche
elettriche:

t = 2,5 10 -11 s

11

Scomposizione della luce bianca (Spettrografo)

rosso
Sorgente di
luce bianca

fenditura

violetto

prisma di
quarzo

rosso

azzurro

410,10

434,05

, nm

486,13

656,28

Spettro di emissione dellidrogeno nel visibile

violetto
12

Righe di assorbimento del sodio (a circa 3000 K)

in questa zona il
sodio ionizzato
(regione del continuo)

1000 800

500

400

, nm

300

Na

eV

200
energia di ionizzazione

energia di ionizzazione

5
4

4p

3d

3
2
1
0

819
330

3p
589,5

3s

(nm)
13

Saggio alla fiamma


Zona ossidante

1700 C

Metano/aria

1800 C
1900 C
1400 C

Zona riducente

Filo di Pt

Li

Na

Bunsen

Ca

Sr

Ba

Cu

Pb
14

Modello atomico di Bohr (1913)


v

m
er

mvr

+
nucleo

momento angolare
(Regola delle 3 dita della mano destra)
(o del cavatappi)

1. Gli elettroni negli stati stazionari non irradiano energia


2. Gli elettroni emettono (o assorbono) energia per quanti (di energia h )
quando passano da uno stato stazionario ad un altro
3. Gli elettroni negli stati stazionari percorrono orbite circolari (o ellittiche,
Sommerfeld)
4. Gli elettroni possono assumere solo valori quantizzati del loro momento
angolare:
h
n = 1, 2, 3, ...
mvr = n
2
h = costante di Planck
15
h = 6,626 10 -34 J s

Lelettrone assume energia passando da unorbita alla successiva. La stessa


energia viene restituita quando lelettrone ripassa nellorbita sottostante

16

Calcolo del raggio dellorbita (Bohr)

m
Forza coulombiana

e2

4 0 m v

me

Per n = 1

mvr = n

n2

nucleo
Si introduce la
quantizzazione

0 h2

e-

e2

Dalla relazione:

r =

m v2

4 0 r2

forza centrifuga

h
2

v = n

r = 5,292 10 -11 n2

mr

(m)

r = 52,92 pm (a0 = raggio di Bohr)


17

Raggi di Bohr

r = 5,292 10 -11 n2

(m)

r (pm)

52,92x12

52,92

52,92x22

211,68

52,92x32

476,28

52,92x42

846,72

52,92x52

1323

2
3
4
5

18

Calcolo dellenergia delle orbite (Bohr)


E totale

= E cinetica
1
m v2
=
2

+
_

E potenziale
e2
4 0 r

+
nucleo

dalla relazione:

e2
4 0 r2

f. coulombiana

E totale

m v2
r

e-

m v2 =

e2
4 0 r

f. centrifuga

e2
1
=
2 4 r
0

e2
4 0 r

e2
8 0 r

Sostituendo a r il suo valore ( r = 5,292 10 -11 n2 m):

E totale

= _

1
1
e2
= - 2,18 10 -18
8 0 5,292 10 -11 n2
n2

j
19

Per lelettrone latomo un pozzo di energia


n=
n=4

0
````````````````````````````
````

-1,36 10 -19 j
-2,42 10 -19 j

n=2

-5,46 10 -19 j

Energia delle orbite

n=3

n=1

-2,18 10 -18 j
nucleo
20

Spettri di assorbimento

Spettri di emissione

21

Frequenza di emissione di un elettrone che passa dal livello n = 2 al


livello n = 1
1

E totale = - 2,18 10 -18

n2

E = h = En2 - En1 = - 2,18 10


=

En 2 - E n

= 3,29 10

15

-18

1
n1

1
n2

1
n2

1
n1

Hz

(Costante di Rydberg)
*

3,29 10 15

* Costante di Rydberg =

1
12

2,18 10 -18
6,626 10 -34

1
22

2,47 10 15 Hz

= 3,29 10 15
22

Origine delle righe di emissione per lidrogeno


n=
n=4

-19 j
-1,36 . 10
(S. di Pfund)
-19
j
-2,42 . 10
Infrarosso

n=3

(Serie di Paschen)

n=2

-5,45 . 10

-19

-2,18 . 10

-18

Visibile

Energia

(Serie di Balmer)

n=1

Ultravioletto
(Serie di Lyman)

Energia

23

Spettro di H

24

Effetto Compton (1923) (Dualismo della luce: comportamento corpuscolare)


I raggi X sono radiazioni elettromagnetiche, dotate di energia E = h . Essi,
convogliati su grafite, diffondono espellendo elettroni, e sono considerati come
particelle dotate di massa e velocit (fotoni).
Elettrone
espulso

Fotone

fotone

E = h = h
E = m c2

mc = h

mc = q =
q = quantit di moto

Fotone
uscente

c
h

massa del fotone: m =

h
c

25

(Comportamento ondulatorio degli elettroni)


Diffrazione dei raggi luminosi

Sorgente
di luce

Schermo con
piccolo foro

Figure di
diffrazione

Diffrazione degli elettroni (Davisson e Germer, 1927)

Sorgente
di elettroni
Schermo
con
piccolo
foro

Foglio
sottile
di metallo

Figure di
diffrazione

26

Ipotesi di De Broglie (onda associata, 1924)


Per qualsiasi particella in movimento (e quindi anche per un elettrone):
q = mv =

h
mv

Londa associata di De Broglie si evidenzia solo per masse piccole:


Ad es. per una massa di 1 kg che si muove a 100 km/h (cio a 27,8 m/s):

=
=

h
mv
v

6,626 10 -34
= 2,38 10 -35 m
1 x 27,8
27,8

2,38 10 -35

= 1,17 10 36 Hz

Frequenze di questo tipo non sono attualmente misurabili

27

Invece ad es. per un elettrone (m = 9,1 10 -31 kg) che si muove a 10 4 m/s:

h
mv

6,626 10 -34

9,1 10 -31 x 10 4

10 4
73 10 -9

73 10 -9 m
(73 nm)

= 1,37 10 11 Hz

(Frequenza che appartiene alla zona del lontano IR)

28

Principio di indeterminazione di Heisenberg (1927)


E impossibile conoscere nello stesso istante la posizione e la velocit di
una particella

v = errore nel determinare la velocit


x = errore nel determinare la posizione
h = 6,626 10 -34 J s
h
molto piccolo e anche v x molto piccolo
m
Per particelle a livello atomico o sub-atomico il prodotto v x diventa

Se m molto grande,

significativo

29

Equazione donda di Schrdinger (1925) (Teoria quanto-meccanica)

H = E
= funzione donda associata allelettrone
H = operatore Hamiltoniano
E = energia totale dellelettrone
Lequazione ammette solo alcuni ben definiti valori di energia E i , per
ognuno dei quali corrisponde una funzione donda i
Ogni funzione donda
numeri quantici:

caratterizzata da tre parametri, chiamati

n = numero quantico principale

l = numero quantico secondario (o azimutale)


ml = numero quantico magnetico
30

Propriet della funzione donda


Contiene tutte le informazioni misurabili relative alla particella
Il prodotto della funzione x sua complessa coniugata integrato su tutto lo
spazio =1
(se la particella esiste la probabili di trovarla da qualche parte 1,
normalizzazione)

continua ed continua la sua derivata prima


Consente il calcolo dellenergia attraverso lequazione di Schroedinger
Stabilisce la distribuzione di probabilit nelle 3 dimensioni
Permette il calcolo delleffettivo valore medio (valore di aspettazione) di
una data variabile
Per una particella libera una funzione sinusoidale, implicando un
momento determinato con precisione e una totale incertezza sulla posizione
31
(principio di indeterminazione)

Numeri quantici
n
=
numero quantico principale: definisce i livelli energetici
dellelettrone e pu assumere solo valori interi:
n = 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, ...
l = numero quantico secondario: definisce i sottolivelli energetici
dellelettrone con lo stesso numero quantico n; legato a n e pu
assumere tutti i valori interi da 0 a n-1:
l = 0, 1, 2, ... (n - 1)
ml = numero quantico magnetico: definisce le possibili orientazioni del
campo magnetico orbitale quando latomo soggetto a un campo
magnetico esterno. Esso legato a l e pu assumere tutti i valori di l da
-l a +l compreso lo zero:
ml = -l, -l +1, -l +2, .. 0, .. l -2, l -1, l
Per ogni valore di l, ml pu assumere 2l +1 valori

32

Ogni terna di numeri quantici individua una funzione donda e quindi


un orbitale:

(n, l , ml )

1s (1,

0, 0)

2p (2,

1, -1)

3p (3,

1, -1)

2s (2,

0, 0)

2p (2,

1, 0)

3p (3,

1, 0)

3s (3,

0, 0)

2p (2,

1, 1)

3p (3,

1, 1)

33

Valori dei numeri quantici l e ml

per i primi 4 valori di n

Tipo di
orbitale

Numero di
orbitali

1s

0
1

0
-1, 0, +1

2s
2p

1
3

0
1
2

0
-1, 0, +1
-2, -1, 0, +1, +2

3s
3p
3d

1
3
5

0
1
2
3

0
-1, 0, +1
-2, -1, 0, +1, +2
-3, -2, -1, 0, +1, +2, +3

4s
4p
4d
4f

1
3
5
7

ml

34

Funzioni donda (= orbitali) 1s e 2s

Simbolo dellorbitale

1s

2s

Funzione donda
(a0 = raggio di Bohr, r = distanza dal nucleo)

( 1s) =

( 2s) =

1
(a

1
3
4(2 a 0 )

3
0 )

. (2 -

.e

-r / a 0

r ) e -r / 2 a 0
a0

35

Equazione donda di Schrdinger (1925)


1) Si applica allelettrone lequazione di unonda stazionaria
Es. la vibrazione di una corda lunga l tra due estremit fisse.
/2
/2

l = 1 ( /2)

/2

l = 2 ( /2)

l = 3 ( /2)

Per un numero n di semilunghezze donda:


da cui si ricava:

l = 4 ( /2)

l = n ( /2)

= 2 l / n = f (n)

La lunghezza donda funzione della sola n e quindi indipendente dal tempo e, di


conseguenza, anche la sua energia E. Se si indica con lo scostamento della corda
dalla posizione di quiete lungo un asse x, lequazione dellonda risulta:
d2 / dx2 =

- 4 2

36

Per descrivere il moto nelle tre direzioni dello spazio (assi x, y, z):
d2 / dx2 + d2 / dy2 + d2 / dz2 =

- 4 2

(1)

2) Si accetta che la lunghezza donda sia legata alla massa m e velocit v dellelettrone
dalla relazione di De Broglie:
h
= m v
Questa relazione, opportunamente trasformata, ricordando che lenergia cinetica Ecin =
mv2, Etot = Ecin + Epot , Epot = e2 /r diventa:
1

m2 v2
h2

2 m ( 0,5 m v2 )
h2

2 m Ecin
h2

2 m ( Etot - Epot )
h2

2 m ( Etot + e2/r )
h2

Sostituendo in (1) :
d2 / dx2 + d2 / dy2 + d2 / dz2 =

- 8 2 m
h2

( Etot + e2/r )

(2)

La (2) detta equazione degli stati stazionari , ad energia definita e indipendente dal
tempo.
37

Energia degli orbitali

Dallequazione di Schrdinger per latomo di idrogeno si ricava (come nella


teoria di Bohr):
1
-18
J
E = -2,18 10
2
n
Per gli atomi a pi elettroni lenergia degli orbitali dipende anche dal
numero secondario l, che definisce i sottolivelli
Allinterno di ogni sottolivello (es. orbitali 2p, 3p, 3d, ..) gli orbitali
sono degeneri ( = stessa energia)

38

Orbitale 1s ( 21s )

dV = 4
Volume del
guscio

Densit di
probabilit

2 (1s) 4 r 2 dr

2 (1s)

dV = 4 r 2 dr

dr

a0

Probabilit radiale
(Funzione di distribuzione
della probabilit)

39

Orbitali s: probabilit radiale


12

( 1s) =

1s

10
( 2s) =

(s) dV6
2
4

1
( a03)

-r/a0

-r/2 a0
(2 - r ) e
a0
4(2 a03)

2s
3s

2
0

200

400

600

800

1000

Raggio, pm
Nodo

1s

Nodi

2s
3s

40

Nodi degli orbitali s


Per ogni orbitale di tipo ns esistono (n - 1) nodi
Es.

(2s) =

4 (2 a03 )

Per r = 2 a0 si ottiene:

. (2 -

r ) e -r / 2 a0
a0

(2s) = 0

Pertanto anche 2 (2s) = 0 Si ha quindi 1 nodo

(1s) = 0 nodi
(2s) = 1 nodo
(3s) = 2 nodi
(4s) = 3 nodi
...

41

Orbitali s

= 0

y
x

y
x

1s

y
x

2s

3s

2-16.01.08

42

Orbitali p: probabilit radiale

2p

4
3

3p

(p) dV 2
2

0
0

200
Nodo

400

600

800

1000

Raggio, pm
43

Orbitali p

= 1

py

px

pz
z

px py pz

44

l = 2

Orbitali d
z

dyz

dxz

dxy
z

dx 2 - y 2

dz2

45

Quantizzazione del momento angolare

Per unonda stazionaria:


2r = n

n = 1, 2, 3, 4, ...

(1)

Dallipotesi di De Broglie (natura ondulatoria dellelettrone):


mv =

h
mv

Sostituendo in (1):
2r = n

h
mv

mvr = n

h
2
46

Energia degli orbitali in un atomo a pi elettroni


7s

6p

6d

5f

5d

4f

6s
5p
5s
4p

Energia

4s

3s

3p

2s

2p

4d

3d

1s
47

Ordine di riempimento degli orbitali

3s
2s

7s

7p

6s

6p

6d

5s

5p

5d

5f

4s

4p

4d

4f

3p

3d

2p

1s
1s < 2s < 2p < 3s < 3p < 4s < 3d < 4p < 5s < 4d < 5p < 6s < 4f < 5d < 6p < 7s
< 5f < 6d < 7p
48

Ordine di riempimento degli orbitali (regola n + l)


Il livello pi stabile quello che ha n+l minore
A parit di n+l pi stabile quello con n minore
Es. 3p, 3d, 4s
Orbitali
n+l

3p

3d

3+1=4

3+2=5

4s
4+0=4

3p < 4s < 3d
Es. 4f, 5p, 6s
Orbitali
n+l

4f

5p

4+3=7

5+1=6

6s
6+0=6

5p < 6s < 4f
49

Energia degli orbitali in funzione del numero atomico

6 6s 7p
6s
6p
5
n

5s

6d

5p

5f
4s

5d

4p

Energia

Numero
quantico
principale

3s

3p
4d

2s

2p

3d

4f

1
1s

25

50
75
Numero atomico

100

50

Momento magnetico di spin dellelettrone

ms =

+ 2

ms =

1
2
51

Principio di esclusione di Pauli


In un atomo ogni elettrone deve avere una seria unica di numeri quantici:
n

m
l

ms

pertanto, un orbitale non pu contenere pi di due elettroni (con spin antiparalleli)

orbitale pieno

Regola di Hund (o della massima molteplicit di spin)


La configurazione pi stabile di un atomo quella che prevede la massima
molteplicit di spin
Es. disposizione di 4 elettroni negli orbitali d:

e non:
52

Paramagnetismo e diamagnetismo
Momento magnetico
orbitalico (regola delle tre dita della mano destra)

Momento magnetico
di spin

nucleo
elettrone

Il momento magnetico di spin preminente su quello orbitalico dovuto alla rotazione


attorno al nucleo: i forti campi elettrici dei legami tra gli atomi producono orientazioni fisse del momento magnetico orbitalico, impedendo unorientazione con un
campo magnetico esterno
Paramagnetismo =
uno o pi elettroni spaiati

S
attrazione

Diamagnetismo =
nessun elettrone spaiato

S
repulsione

53

Configurazione elettronica dei primi 12 atomi


3s

1s
1H

1s1

11 Na

[Ne] 3s1

2 He

1s2

12 Mg

[Ne] 3s2

2s
3 Li

[He] 2s1

4 Be

[He] 2s2

5B

[He] 2s2 2p1

6C

[He] 2s2 2p2

7N

[He] 2s2 2p3

8O

[He] 2s2 2p4

9F

[He] 2s2 2p5

10 Ne

[He] 2s2 2p6

3p

2p

54

Eccezioni alla regola del riempimento successivo


Elemento

Configurazione secondo
la regola dellaufbau

Configurazione reale

[Ar] 4s 2 3d 4

[Ar] 4s 1 3d 5

42 Mo

[Kr] 5s 2 4d 4

[Kr] 5s 1 4d 5

29

Cu

[Ar] 4s 2 3d 9

[Ar] 4s 1 3d 10

47

Ag

[Kr] 5s 2 4d 9

[Kr] 5s 1 4d 10

24

Cr

Gli orbitali pieni


e semipieni sono
particolarmente
stabili

Eccezioni nella formazione di ioni


Ione

Configurazione reale

24

Cr 3+

[Ar] 3d 3

26

Fe 2+

[Ar] 3d 6

3+
Fe
26

[Ar] 3d 5

Disposizione degli elettroni


negli orbitali d

55

Sistema periodico a blocchi


(Elementi ordinati secondo il numero atomico crescente)

gruppi

periodi

d
f

56

Coppie con lelemento a destra che ha peso atomico inferiore (4)


1

He

11

12

10

13

14

15

16

17

18

31

32

33

34

35

36

49

50

51

52

53

54

Xe

81

82

83

84

85

86

Li Be

20

K Ca

21

22

Sc Ti

23

24

25

26

27

28

29

30

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

55

56

57

72

73

74

75

76

77

87

88

89

104 105 106 107 108 109

Rb Sr

Cs Ba
Fr Ra

Al Si

NaMg
19

V Cr Mn Fe Co Ni Cu Zn

79

F Ne

Cl Ar

Ga Ge As Se Br Kr

Y Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd
78

In Sn Sb Te

80

La Hf Ta W Re Os Ir Pt Au Hg

Tl Pb Bi Po At Rn

Ac Rf Db Sg Bh Hs Mt

58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69

90

91

92

93

94

95

96

97

98

99

100 101 102 103

70

71

Ce Pr Nd Pm Sm Eu Gd Pr Dy Pr Er Pr Yb Lu
Th Pa U Np Pu Am Cm Bk Cf Es Fm Md No Lr

57

Nomi usuali di elementi con caratteristiche comuni

Metalli alcalino-terrosi

Metalli alcalini

gruppi

18
13 14 15 16 17

9 10 11 12

Elementi di transizione

Gas nobili o rari

periodi

Alogeni

Metalli alcalino-terrosi
Lantanoidi Terre rare
Attinoidi Transuranici

58

Numero di elementi per periodo

I periodo:

II periodo:

III periodo:

IV periodo: 18

V periodo: 18

VI periodo: 32

VII periodo: 32

d
4f
5f

Alogeni
Gas nobili o rari

59

Sistema Periodico

H
1.0079

18
2

(IUPAC Novembre 2004)

13

14

15

16

17

He
4.0026

10

6.941

Be

Ne

9.0122

10.811

12.011

14.007

15.999

18.998

20.180

11

12

13

14

15

16

17

18

Li
Na

Mg

22.990

24.305

10

11

12

Al

Si

Cl

Ar

26.982

28.086

30.974

32.065

35.453

39.948

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

Ca

Sc

Ti

Cr

Mn

Fe

Co

Ni

Cu

Zn

Ga

Ge

As

Se

Br

Kr
54

Xe

127.60

126.90

131.29

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

Rb

Sr

Zr

Nb

Mo

Tc

Ru

Rh

Pd

Ag

Cd

In

Sn

85.468

87.62

88.906

91.224

92.906

95.94

101.07

102.91

106.42

107.87

112.41

114.82

118.71

121.76

72

73

74

75

76

77

78

79

80

81

82

83

84

85

86

57-71

Hf

Ta

Re

Os

Ir

Pt

Au

Hg

Tl

Pb

Bi

Po

At

Rn

178.49

180.95

183.84

186.21

190.23

192.22

195.08

196.97

200.59

204.38

207.2

208.98

(209)

(210)

(222)

137.33

87

88

Fr

Ra

(223)

(226)

89-103

72.64

53

54.938

132.91

69.723

52

51.996

56

65.409

Te

50.942

Ba

63.546

51

47.867

55

58.693

Sb

44.956

Cs

58.933

79.904

40.078

(98)

55.845

78.96

39.098

74.922

83.798

104

105

106

107

108

109

110

111

Rf

Db

Sg

Bh

Hs

Mt

Ds

Rg

(261)

(262)

(266)

(264)

(277)

(268)

(271)

(272)

57

58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69

70

71

La

Ce

Pr

Nd

Pm

Sm

Eu

Gd

Tb

Dy

Ho

Er

Tm

Yb

Lu

(145)

138.91

140.12

140.91

144.24

89

90

91

92

93

94

95

96

97

98

99

100

Np

Pu

Am

Cm

Bk

Cf

Es

Fm

(237)

(244)

(243)

(247)

(247)

(251)

(252)

(257)

(258)

Ac
(227)

Th

Pa

232.04

231.04

238.03

Periodo di scoperta

Prima del
1800

150.36

151.96

1800-1849

157.25

158.93

1850-1899

162.50

164.93

1900-1949

http://www.iupac.org/reports/periodic_table/index.html

167.26

168.93

173.04

174.97

101

102

103

Md

No

Lr

(259)

(262)

1950-1999

60

Numerazione dei gruppi nel Sistema Periodico

VIII
II

III IV V VI VII

2
3
4
5

6
7

4f
5f

f
61

62

IA

1
1

TAVOLA PERIODICA DEGLI ELEMENTI

1s

2
4

20

Ca

39,10

40,08

Rb Sr

87,62

85,47

55

7s

132,91

137,33

87

88

Fr Ra
223

1
1

226

IA

1,00795

Sc

44,96

39
4d

88,91

71

56

Cs Ba

1s

3d

38

37

6s

3 IIIA 4 IVA 5 VA 6 VIA 7 VIIA 8


21
22
23
24
25
26

24,31

19

5s

13

Na Mg
22,99

4s

10,81

12

11

IIIB

2p

9,012

6,941

3s

13
5

IIA

Li Be

2s

He

(IUPAC - 1999)

1,00795

18 VIII o 0
2

5d

6d

Ti

47,87

40

Cr

50,94

52,00

41

42

VIII

27

10

11
29

28

Mn Fe Co Ni

54,94

43

55,85

58,93

58,69

44

45

46

101,07

102,91 106,42

76

77

IB

12

3p
IIB

30

Cu Zn

63,55

47

48

72

92,91

95,94

73

99*

75

74

Lu Hf Ta W

78

Re Os Ir

107,87

79

Pt

14

Si

103

104

105

106

107

108

109

110

111

112

272*

277*
Ununbio

Numero atomico
Simbolo dell'elemento
Massa dell'elemento
* Isotopo pi stabile
o importante

4f

58

59

60

61

62

63

64

18

Cl Ar

34

35

36

32

Ga Ge As Se Br Kr
72,61

50

74,92

78,96

51

Tl

Pb Bi

127,60

126,90 131,29

84

85

67

54

Xe

86

Po At Rn

210*

222*

210*

Semimetalli

Non metalli

66

83,80

53

Metalli

65

79,90

52

Sb Te
Sn 121,76

In

5p

Rf Db Sg Bh Hs Mt Ds Rg Uub
57

17

33

49

6p

16

31

208,98

200,59

20,18

39,95

207,2

196,97

Ne

19,00

35,453

204,38

195,08

15,999

32,066

83

192,22

17 VIIB 4,003
9
10

30,974

82

190,23

Notazione IUPAC (1986)


Vecchia notazione

VIB

26,981 28,085

81

Au Hg

186,2

269*

15

80

183,84

269*
268*
Hassio Meitnerio

14,007

118,71

180,95

262*
261*
262*
266*
264*
Laurenzio Rutherfordio Dubnio Seaborgio Bohrio

16
8

VB

114,82

178,49

Tipo di orbitale

15
7

112,41

174,97

Lr

IVB

12,011

69,72

65,39

Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd

91,22

4p

Al

14
6

68

Gas nobili

69

70

Nd Pm
La Ce 140,91
Pr 144,24
Sm Eu Gd Tb Dy Ho Er Tm Yb
147*
150,36 151,96 157,25 158,93 162,50 164,93 167,26 168,93 173,04

138,91 140,12

89
5f

90

91

92

93

94

95

96

97

98

99

100

101

102

Th Pa U Np Pu Am Cm Bk Cf Es Fm Md No
Ac 232,04
238,03
231*
237*
239*
241*
244*
249*
252*
252*
257*
258*
259*

227*

l.c.

63

Capacit schermante degli elettroni dello stesso livello n:

s > p > d > f


La carica nucleare efficace (z*) la carica nucleare effettiva che agisce su un
elettrone. Essa tiene conto delle seguenti interazioni:
attrazione elettrone-nucleo
repulsione elettrone-elettroni del proprio livello
repulsione elettrone-elettroni dei livelli sottostanti

+
+++

+
++

3 Li

[He] 2s1

4 Be

[He] 2s2

Il raggio atomico diminuisce

64

Raggio atomico e Sistema Periodico

Li Be

Na Mg

Al Si

S Cl

K Ca Sc Ti
Rb Sr

V Cr Mn Fe Co Ni Cu Zn

Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd

Cs Ba Lu Hf Ta W Re Os Ir

Pt Au Hg

Ga Ge As Se Br
In Sn Sb Te

La Ce Pr Nd Pm Sm Eu Gd Tb Dy Ho Er Tm Yb

Rb

Raggio atomico (pm)

Cs

Ac Th Pa U Np Pu Am Cm Bk Cf Es Fm Md No

200
Na
150

Li

100

Cl

3d

Br

4d

4f
5d

F
50

0
10

18

36

54

Numero atomico

86

Tl Pb Bi Po At

Fr Ra Lr Rf Db Sg Bh Hs Mt UunUuuUub

250

65

Raggi atomici nel Sistema Periodico (pm)

diminuiscono

aumentano

37

He

Li

Be

152

111

Na

Mg

186

160

K
231

Ca

160
Energia

197

Rb

Sr

244

215

Cs

Ba

262

217

Fr

Ra

270

220

Ne

88

77

70

64

66

112

Si

Cl

Al
Sc

Ti

Cr Mn Fe Co Ni Cu Zn

Ga

Ge

As

110

104

Se

Br

125

122

122

121

117

114

In

Sn

Sb

Te

146

131

Zr

Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd

129

126

125 124

128

133

180

157

La

Hf

93

143

117

99

Ar

154

Kr
169

Xe
143

Ta

136

130

133

Re Os

149

162

140

141

137

133

Pt Au Hg

Tl

Pb

Bi

Po

At

134 138

Ir

144

190

Rn
188

157

143

137

137

134

135 139

146

155

171

154

152

140

140

220

66

Confronto tra raggi atomici e ionici nei blocchi s e p (pm)

37

Li
152

Na
186

K
231

Rb
244

H
Li+

Be

Be 2+

60

111

31

Na
95

Mg
160

Ca

132

Rb
148

197

Sr
215

Cs
Cs
262

Mg 2+
65

Ca 2+
99

Sr2+

B
88

Al Al

143

217

Fr

Ra

270

220

50

122

In

113

162

Ba 2+

Tl

135

171

62

In

3+

81

Tl 3+
95

77

70

Si

117

Ga Ga3+

Ba
169

3+

Ge

N 3132

3-

110 212

As

122

121

Sn

Sb

3-

As

222

O
64

O2140
2-

66

136

Cl

104 184

99

Se

Br

117

Te

2-

Se

198

114

141

137 221

133

Pb Bi

Po

At

154

140

140

152

Cl
181

Br

195

Te2140

216

67

Raggio atomico

cationi

raggio ionico

Al 143

Al + 72

Al 3+ 50

Ca 197

Ca + 118

Ca 2+ 99

N 70

N 3- 132

anioni

P 110
P

3-

O 64

O 2- 140

Cl 99
212

Cl

- 181

68

Energia di ionizzazione
E lenergia assorbita nel processo:
+ +
X (g)

X (g)

I1

X (g) = atomo isolato allo stato gassoso e rarefatto


I1 = energia di prima ionizzazione; sempre > 0
X+

(g)

2+
X(g)

2+
X (g)

3+
X(g)

+ e
+

_
e

I2
I3

......
I1

<

I2

<

I 3 < ...

69

Energia di ionizzazione e Sistema Periodico


Energia di ionizzazione (kJ/mol)

iO
L
b
a
d
R
Z
S
P
C
In
g
lu
T
X
.H
N
rs
A
K
2400 e
1800

1200

600

10

20

30

40

50

60

70

80

90

diminuisce

Numero atomico

1 kJ/mol = .010364 eV/atom

aumenta

18.01.07

70

Affinit elettronica, A1
E lenergia scambiata nel processo:
_
_
X (g) + e
X (g)

A1

X(g) = atomo isolato allo stato gassoso e rarefatto


A1

pu essere positiva (cessione di energia) oppure negativa


(assorbimento di energia)

71

Affinit elettroniche nei blocchi s e p (kJ/mol)

diminuisce

aumenta

He

73

(-21)

Li

60

Be

Ne

(-241)

23

123

0,0

141

322

(-29)

Mg

Al

Si

Cl

Ar

(-231)

44

134

74

200

349

(-35)

48

Ca

(-156)

Ga

Ge

As
77

Se

195

Br

324

Kr

(-39)

Rb

Sr

In

Sn

Sb

Te

Xe

47

(-168)

36

125

101

191

295

(-41)

Ta

Pb

Bi

Na
53

Cs

Ba

45

(-52)

Fr

Ra

(44)

29

48

116

36

101

Po

(174)

At

(270)

Rn

(-41)

(Tra parentesi quelle stimate)

72

Classificazione degli elementi


Metalli 68/92

Non metalli 17/92

sono solidi (eccetto Hg)


lucenti, duttili, malleabili
con densit elevata
formano ossidi a carattere basico
formano facilmente ioni positivi
ottimi conduttori di calore e di
elettricit
hanno basse energia di ionizzazione
e affinit elettronica

sono gassosi, eccetto bromo (liquido),


carbonio, fosforo, iodio e astato (solidi)
cattivi conduttori di calore e di elettricit
(eccetto C come grafite)
formano ossidi a carattere acido
formano facilmente ioni negativi
hanno alte energia di ionizzazione e
affinit elettronica

Semimetalli 7/92
B, Si, Ge, As, Sb, Te, At
hanno propriet intermedie tra metalli e non metalli
sono solidi con lucentezza metallica
formano ossidi con deboli propriet acide e basiche
73

Stato fisico degli elementi


2

He

4,003

1,00795

3
6,941

Be

Solidi

9,012

11

12

Liquidi

Li

19

Gassosi

20

21

22

39,10

40,08

Ca

Sc

44,96

47,87

37

38

39

40

Ti

23

50,94

41

24

43

44

45

46

47

48

Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd

72

73

74

Lu Hf Ta
104

99*

75

18

Cl

Ar

39,95

31

36

32

33

34

Ga Ge As Se
69,72

72,61

49

50

35

Br Kr

74,92

78,96

79,90

51

52

53

In Sn Sb Te

83,80

54

Xe

81

77

78

79

80

Pt Au Hg

108

107

17

76

190,23 192,22 195,08 196,97 200,59

106

Ne

20,18

114,82 118,71 121,76 127,60 126,90 131,29

186,2

105

Si

16

19,00

101,07 102,91 106,42 107,87 112,41

W Re Os Ir

174,97 178,49 180,95 183,84

Lr

Ni Cu Zn

15

10

26,981 28,085 30,974 32,066 35,453

30

42

71

226

29

65,39

56

Ra

28

63,55

55

103

27

58,69

95,94

88

26

58,93

92,91

223

14

Al

55,85

91,22

132,91 137,33

13

54,94

88,91

Cs Ba

25

Cr Mn Fe Co

87,62

Fr

Radioattivi

52,00

85,47

87

24,31

Rb Sr

10,81 12,011 14,007 15,999

Na Mg
22,99

109

110

111

82

83

Tl Pb

84

Bi

204,38 207,2

208,98

85

86

Po At Rn

210*

210*

222*

112

Rf Db Sg Bh Hs Mt Uun UuuUub

262*

261*

262*

266*

264*

269*

268*

269*

272*

277*

57

58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69

70

La Ce Pr Nd Pm Sm Eu Gd Tb Dy Ho Er Tm Yb
150,36 151,96 157,25 158,93 162,50 164,93 167,26 168,93 173,04

138,91 140,12 140,91 144,24

89

90

227*

232,04

91

Ac Th Pa
231*

92

147*

93

U Np

238,03

237*

94

95

96

97

98

Pu Am Cm Bk Cf
239*

241*

244*

249*

252*

99

100

101

102

Es Fm Md No
252*

257*

258*

259*
LC

74

Tendenze nel Sistema Periodico


Aumentano lenergia di ionizzazione e laffinit elettronica
Diminuiscono le dimensioni degli atomi
Diminuisce il carattere metallico

Aumenta il carattere metallico

Diminuiscono lenergia di ionizzazione e laffinit elettronica

Aumentano le dimensioni degli atomi

He

1,00795

4,003

Metalli

Li Be

6,941

9,012

11

12

19

Semimetalli

39,10

37

Ca

40,08

38

Rb Sr

85,47

55

223

22

Sc Ti

44,96

47,87

39

40

91,22

56

71

72

88

13

23

50,94

41

24

Lu Hf

26

27

28

Cr Mn Fe Co Ni

92,91

73

104

29

30

Cu Zn

63,55

65,39

69,72

42

43

44

45

46

47

48

49

106

75

18

Cl

Ar

33

34

35

Ga Ge As Se Br Kr

58,69

74

17

36

32

58,93

99*

20,18

31

55,85

95,94

Ne

19,00

39,95

54,94

Ta W

105

Si

16

10

26,981 28,085 30,974 32,066 35,453

52,00

174,97 178,49 180,95 183,84

103

25

15

14

Al

Zr Nb Mo Tc Ru Rh Pd Ag Cd

88,91

132,91 137,33

Fr

21

87,62

Cs Ba

87

Gas nobili

24,31

20

10,81 12,011 14,007 15,999

Na Mg
22,99

Non metalli

72,61

74,92

50

78,96

51

52

Sn Sb Te

In

79,90

53

83,80

54

Xe

101,07 102,91 106,42

107,87 112,41

114,82 118,71

121,76 127,60 126,90 131,29

76

79

81

83

77

Re Os Ir

78

Pt

80

Au Hg

186,2

190,23 192,22 195,08 196,97 200,59

107

108

Ra

Lr

Rf

226

262*

261*

262*

266*

264*

269*

57

58

59

60

61

62

109

110

111

82

84

Pb Bi

Tl

204,38 207,2

208,98

85

Po At

210*

210*

86

Rn

222*

112

Db Sg Bh Hs Mt Uun UuuUub
268*

63

269*

64

272*

65

277*

66

67

68

69

70

La Ce Pr Nd Pm Sm Eu Gd Tb Dy Ho Er Tm Yb

138,91 140,12 140,91 144,24

89

90

227*

232,04

91

Ac Th Pa
231*

92

238,03

147*

93

150,36 151,96 157,25 158,93 162,50 164,93 167,26 168,93 173,04

94

95

96

97

98

Np Pu Am Cm Bk Cf
237*

239*

241*

244*

249*

252*

99

100

101

102

258*

259*

Es Fm Md No

252*

257*

75

Composizione del sole

Composizione della crosta terrestre

Gi altri: circa 1.5%


Element

Percent
Percent
Atomic
Percent in
in
Number
in Earth Human
Universe
Body

91

0.14

9.5

He

Trace

Trace

0.02

0.03

18.5

N
O

7
8

0.04
0.06

Trace
47

3.3
65

Na

11

Trace

2.8

0.2

Mg

12

Trace

2.1

0.1

15

Trace

0.07

16

Trace

0.03

0.3

Cl

17

Trace

0.01

0.2

19

Trace

2.6

0.4

Ca

20

Trace

3.6

1.5

Fe

26

Trace

Trace

Element

Abundance
(percentage of
total
number of
atoms)

Abundance
(percentage of
total
mass)

Hydrogen
Helium
Oxygen
Carbon
Nitrogen
Silicon
Magnesium
Neon
Iron
Sulfur

91.2
8.7
0.078
0.043
0.0088
0.0045
0.0038
0.0035
0.0030
0.0015

71.0
27.1
0.97
0.40
0.096
0.099
0.076
0.058
0.14
0.040

Negli organismi viventi


76