Sei sulla pagina 1di 35

Le misure a favore della Raccolta Differenziata

Palermo Differenzia
23 06 09
PALERMO DIFFERENZIA
http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/2009/06/23/differenziata-a-palermo

• Ieri il ministro dell´Ambiente Stefania Prestigiacomo ha presentato a Palermo il pro


. «Un progetto al quale crediamo molto per portare la differenziata almeno
al 60 per cento nel quartiere Politeama-Libertà, che coinvolge 130mila
palermitani», dice il ministro che ha stanziato per questa iniziativa 3,5 milioni
di euro. Soldi che serviranno per acquistare le attrezzature necessarie per
la raccolta differenziata porta a porta che, assicurano, «faranno da ottobre i
300 dipendenti dell´Amia e non ci saranno nuove assunzioni o forme di
precariato». …..
• Nella fase iniziale del progetto, che scatterà a settembre, sarà avviata una
campagna informativa con un centinaio di ragazzi volontari:
«Selezioneremo tra luglio e agosto degli studenti - dice la Prestigiacomo
- Stiamo coinvolgendo l´Università per prevedere l´erogazione di crediti
formativi». L´iniziativa si prevede che possa andare a regime entro la fine
dell´anno, e saranno interessate 44.960 famiglie e 2 mila utenze
commerciali. L´obiettivo è quello di raggiungere in dodici mesi il 66 per
cento di raccolta differenziata (37.787 tonnellate).
2010 02 08 “Palermo differenzia”, da oggi
la raccolta porta a porta
• /
http://www.livesicilia.it/2010/02/08/palermo-differenzia-da-oggi-la-raccolta-porta-a-porta

• E’ cominciata oggi la raccolta dei rifiuti porta a porta con “Palermo differenzia”, il
progetto realizzato dal ministero per l’Ambiente, il Conai e l’Amia.
• In questa prima fase sono coinvolte
• 36 vie e piazze nella zona nord da via Belgio a via Liguria, e
• 15 mila residenti che hanno già ricevuto i kit per la raccolta
Saranno circa 750 gli esercizi commerciali coinvolti nell’iniziativa

• /
http://www.palermoambientespa.it/2010/01/29/raccolta-differenziata-ai-nastri-di-partenza-la-prima-fase
• Kit ai 15 mila cittadini
• Per ricevere maggiori informazioni sul progetto “Palermo Differenzia” ovvero giorni di
ritiro, orari e modalità di conferimento, si può consultare la brochure o chiamare il
numero verde di “Palermo Differenzia” 800555060.
• L’elenco completo delle vie interessate in questa prima fase è disponibile nel sito di
Amia S.p.A..
• Brochure:
• http://www.palermoambientespa.it/wp-content/uploads/PaDifferenziaLOW.pdf
Orari e modalità
• http://palermo.blogsicilia.it/2010/02/palermo-differenzia-parte-la-raccolta-porta-a-porta/
• Nasce oggi “Palermo Differenzia”, un nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta rivolto ai privati e agli
esercizi commerciali, promosso dal ministero per l’Ambiente, il CONAI e l’AMIA. Il progetto coinvolgerà 15 mila
palermitani, 7 mila famiglie e circa 600 esercizi commerciali.
• 33 le strade interessate, i primi quartieri coinvolti sono il Politeama e il Libertà, i volontari hanno distribuito i primi
15 mila kit per la raccolta differenziata. Da via Abruzzi a via Versilia già da stamattina l’AMIA sta provvedendo a
rimuovere gli ultimi cassonetti della raccolta ordinaria.
• Obiettivo del Comune: estendere il porta a porta al resto della città. La raccolta riguarderà gli scarti alimentari o
organici, carta e cartone, plastica e metalli (il vetro continuerà ad essere conferito nelle campane stradali).
• Il primo turno di raccolta partirà alle 20.00 di oggi (fino alle 22.00) presso le utenze domestiche, con il ritiro dei
rifiuti organici, mentre da domani si partirà con gli esercizi commerciali (bar, ristoranti, fruttivendoli e fiorai). Nei
condomini più grandi si possono svuotare i contenitori direttamente nei bidoni marroni con le rotelle che il
portiere o l’incaricato avrà sistemato, vuoti, nei pressi del portone e comunque su strada pubblica. Scarti di frutta
e verdura, residui di cibo sia cotti che crudi, foglie e fiori, carta assorbente, tovaglioli, fazzoletti di carta, fondi di
caffè e filtri di infusi, cenere, segatura, paglia, dovranno essere raccolti separatamente in sacchi biodegradabili e
inseriti nei contenitori marroni dei kit. Dopo il prelievo i contenitori dovranno essere ritirati entro la mattina
successiva e non lasciati in strada.
• Da martedì, invece, dalle 13.00 alle 14.00 bar, ristoranti, fruttivendoli e fiorai che hanno una grande
produzione di scarti alimentari, potranno conferirli negli appositi bidoni marroni nei pressi dell’ingresso
dell’esercizio su strada pubblica. Stessi orari per la raccolta della carta e il cartone che asciutto, piegato e legato
dovrà essere depositato, vicino il negozio, negli appositi sacchi di carta consegnati con i kit e che dovranno
essere depositati nei bidoni bianchi.
• La seconda fase del progetto è prevista per marzo e coinvolgerà 130 mila cittadini ha come scopo una riduzione
della produzione dei rifiuti conferiti nei cassonetti fino al 30%.
Raccolta stampa
Si Inizia
Un articolo di Repubblica con le istruzioni per la Raccolta Differenziata:
http://palermo.repubblica.it
/dettaglio/differenziata-al-via-ecco-tutte-le-istruzioni%C2%A0-coinvolti-600-negozi-e-7-mila-f

12 Febbraio 2010
Raccolta differenziata, ancora disagi Troppi ritardi nel ritiro dei rifiuti"
• http://palermo.repubblica.it
/dettaglio/raccolta-differenziata-ancora-disagi-troppi-ritardi-nel-ritiro-dei-rifiuti/1857443

16 Febbraio 2010
Rifiuti. L’Amia dice bugie sulla percentuale di raccolta differenziata.
Faraone (Pd) lo domostra facendo i conti
• http://www.siciliainformazioni.com/giornale/politica/80891/rifiuti-lamia-dice-bugie-sulla-percen

Piano Industriale AMIA 2009_2011
presentato il 15_09-2009 al consiglio comunale

• Pag 5 in fondo
• Nell’organizzazione del lavoro, e nel novero dei servizi
tecnici, deve essere posta al centro la Raccolta
Differenziata porta a porta in tutta la città. A tale scopo
devono essere raggiunte nel più breve tempo possibile
percentuali ben al di sopra delle attuali, in particolare
prevedendo l’estensione del progetto di
• Raccolta Differenziata spinta, al momento in fase di
implementazione in un’area della città che interessa
circa 130.000 abitanti, che porterà a considerare solo
come residuale la raccolta del rifiuto indifferenziato,
abolendo la presenza dei cassonetti su strada.
• Fonte: www.amianet.it
Piano Industriale AMIA pag. 25/26
dati raccolta rifiuti
www.amianet.it
Dati ISTAT 2009 per frazione
Palermo - raccolta differenziata
http://www.ceamessina.it/DOC/NOTIZIE/2009/tavole.zip
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008

628,2 601,0 515,1 545,2 605,8 614,1 636,3 615,2 595,1 Rifiuti urbani

4.8 5.5 5.9 6.2 7.5 8.1 6.9 4.1 4.6 RD Media
5,6 7,2 6,6 9,0 17,3 23,3 24,8 14,8 15,3 Carta
4,8 3,2 2,4 4,4 5,6 2,5 2,6 2,4 3,7 Vetro
1,0 1,0 1,0 1,3 1,7 1,6 1,8 2,0 3,1 Plastica
1,2 0,9 .. .. - 0,4 - 0,3 0,4 Metallo
- 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 Raccolta
selettiva
17,4 20,1 20,2 18,9 19,4 20,7 0,9 1,5 1,2 Organico
0,4 0,4 0,4 -- 1,1 1,0 14,0 4,0 3,7 Altro
100 100 100 100 100 100 100 100 100 Popolazione
servita %
Dati storici
2001
• ordinanza sindacale n. 2110 del
21.12.2001 dispone che il servizio di
raccolta differenziata multimateriale con le
modalità "porta a porta" si svolgesse nei
quartieri Libertà, Politeama, Resuttana-S.
Lorenzo, Tommaso Natale-Sferracavallo e
Partanna-Mondello
Raccolta differenziata 2008
• I quartieri Libertà/Politeama erano serviti da raccolta differenziata già nel
2008, oltre ad altri quartieri come Mondello, Sferrracavallo ecc. C’è questo
articolo che lo illustra: si annuncia l’ allargamento del servizio anche ad altri
quartieri
• 2008 11 29 Gdsspecamb-pap-29-Nov-081 Da Palermo Ambiente
• http://www.rosalio.it/2008/11/04/tredicimila-nuovi-contenitori-per-la-raccolta-
differenziata/
• e anche l’ ordinanza del sindaco
• http://www.arai.org/pdf/Palermo_Ambiente_Ordinanza_Sindacale_N323-24-
10-2008.pdf
• i mezzi per la raccolta differenziata 2008 acquistati così:
• Determina Au n03_2008comodato Uso Mezzi Palermo Ambiente per
• 11 milioni euro ca (Iva incl)
• trovati poi a Partanna Mondello – mancava l’ assicurazione
• 2009 04 27amia 80 Camion Mai Utilizzati EpolisPa
Iniziative per la Raccolta Differenziata a Palermo 2008

http://www.rosalio.it/2008/11/04/tredicimila-nuovi-contenitori-per-la-raccolta-differenziata/

• 04 novembre 2008
• L’Amia provvederà a sistemare a breve circa tredicimila nuovi
contenitori per la raccolta differenziata. Si tratta di tremila cassonetti
e diecimila bidoni per il porta a porta.
• Attualmente il porta a porta con bidoni condominiali per
carta/cartone e vetro/lattine (utenze domestiche) copre i quartieri
Libertà, Politeama, Resuttana-San Lorenzo, Tommaso Natale,
Sferracavallo e Partanna Mondello. L’estensione riguarda i quartieri
Tribunali-Castellammare, Palazzo Reale-Monte di Pietà, Malaspina-
Palagonia e Uditore-Passo di Rigano). Per il porta a porta (utenze
commerciali) oltre la raccolta di carta e cartone verrà aggiunta la
raccolta del vetro e dei metalli nei quartieri 1, 2, 8, 9, 10, 20 (circa
540 utenze tra bar e ristoranti).
• Per gli altri quartieri si procederà con la raccolta di prossimità
http://digilander.libero.it/ambpalermo/rifiuti_PaP.html
Raccolta Differenziata 2008
Bellolampo Aprile 2009
Le campane per la raccolta
differenziata a Palermo sono collocate
in Discarica !!
Palermo Differenzia -
nuovo progetto giugno 2009
• proposto a seguito dello sciopero dell’ Amia a giugno
2009
• Sciopero: http://www.guidasicilia.it/do/news/35389/
lemergenza-rifiuti-palermo-finita-ma-roghi-no
• Palermo Differenzia Prestigiacomo:
• http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/2009/06/23/di
fferenziata-a-palermo
• Resoconto Prestigiacomo Novembre 2009 alla Camera
• http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/stencomm/08/aud
iz2/2009/1103/s000r.htm
• si parla sempre di termovalorizzazione
Palermo Differenzia - gare per il “nuovo” progetto 2009
- campane e bidoni - ARRA
1
• Dal sito dell"Arra

Finanziamento di attrezzature necessarie per l’implementazione del progetto pilota “Palermo


differenzia” nella zona “centrale” della città di Palermo così come delimitata nel progetto stesso,
zona con specifiche caratteristiche di utenza e ad elevata produzione di rifiuti, in attuazione
dell’Accordo con il Mistero dell’Ambiente, il Conai, l’Autorità d’Ambito PA3, il Comune di Palermo
e AMIA S.p.A. -
Allegato 1: Rettifica CIG - Allegato 2:F.A.Q.

• Attrezzature:
• a) 550 campane da 2000 lt !!
• b) 4700 bidoni carrellati da 240 lt
• c) 6100 bidoni carrellati da 360 lt
• d) 51000 secchielli da 20 lt
• e) 55000 secchelli da 30 lt
L’importo a base d’asta dell’appalto è di € 3.285.000,00
• (tremilioniduecentottantacinquemila/00) oltre IVA.
• Link: http://www.arrasicilia.it/?bandi=1&nocal=1

• http://www.arrasicilia.it/file.php/Bando_fornitura_automezzi.pdf?Bando_fornitura_automezzi.pdf&codice=8edd543258_fl
Palermo Differenzia - gare per il “nuovo” progetto 2009
automezzi - prefettura
2
• http://www.prefettura.it/palermo/index.php
?f=Spages&id_sito=1203&nodo=61020&nodo_padre=&tt=ok
Procedura ristretta accelerata, secondo il criterio del maggior
ribasso percentuale sul prezzo a base di gara, per la fornitura di n. 20 furgoni conducibili con
Patente di guida tipo "B" necessari all'implementazione del progetto "Palermo Differenzia".
Leggiamo dal bando:
• la fornitura di n. 20 furgoni, senza conducente, conducibili con patente di guida tipo “B” necessari
all’implementazione del progetto “Palermo Differenzia” promosso dal Ministero dell’Ambiente,
della Tutela del Territorio e del Mare, concernente l’attivazione di un avanzato sistema di raccolta
differenziata dei rifiuti urbani, per un iniziale bacino di utenza di circa 130.000 abitanti.
• L’appalto ha per oggetto il noleggio, per la durata di 6 mesi dalla data della
consegna, di n. 20 furgoni,
• con caratteristiche e specifiche tecniche meglio descritte nel capitolato speciale d’appalto, da
utilizzare per la distribuzione, porta a porta, del materiale di consumo necessario
all’implementazione del progetto “Palermo differenzia” presso le abitazioni delle circa 44.000
famiglie interessate dall’iniziativa e residenti nella zona centrale della Città di Palermo. CPV
34136000. Non sono ammesse varianti. L’importo complessivo della fornitura (prezzo a base di
gara), soggetto a ribasso, è pari ad € 180.000,00 + IVA
Palermo Differenzia - gare per il “nuovo” progetto 2009
sacchetti - prefettura 3
http://www.prefettura.it/Sites/index.php?f=Spages&s=download.php&id_sito=1203&file=%2FFILES%2FAllegatiPag
%2F1203%2Fbandogarasacchi+palermodifferenzia.doc&tt=1258872425&coming=%2Fpalermo%2Findex.php%3Ff
%3DSpages%26id_sito%3D1203%26nodo%3D61020%26nodo_padre%3D%26tt%3Dok

• L’appalto ha per oggetto l’acquisto di


• n. 9.350.000 sacchi da 30 lt,
• n 3.150.000 sacchi da 35lt,
• n. 3.300.000 sacchi da 100 lt,
• n. 500.000 sacchi da 60 lt,
• n. 50.000 shopper da 50 lt e
• n. 2000 ecobox carta, il tutto come meglio descritto nel
capitolato speciale d’appalto. CPV 19640000. Non sono
ammesse varianti.
• L’importo complessivo della fornitura (prezzo a base di
gara), soggetto a ribasso, è pari ad € 1.348.750,00, IVA
esclusa, ed è finanziato con le risorse disponibili sulla
contabilità speciale intestata al Commissario delegato
Palermo 66% differenziata
• Palermo 66% differenziata
• Post n°300 pubblicato il 23 Giugno 2009 da ambienteco
• Tag: Palermo 66% differenziata
• Stefania Prestigiacomo, il prefetto Giancarlo Trevisone, il sindaco
Diego Cammarata e l'assessore regionale con delega alla
Protezione Civile, Gaetano Armao,hanno fissato obiettivo...portare a
66% la raccolta differenziata.......
inizio del programma sara' finanziata dal ministero e costera' circa
3,5 milioni di euro poi saranno il Comune e la Regione a portare
avanti progetto............
• la sensibilizzazione dei cittadini avverà con una campagna 'porta a
porta' eseguita dai volontari di Palermo differenzia, che forniranno
anche il materiale utile per la raccolta....

• Fonte: http://blog.libero.it/AMBIENTECO/7273954.html
PALERMO DIFFERENZIA
http://www.9online.it/blog_emergenzarifiuti/2009/06/23/differenziata-a-palermo

• Ieri il ministro dell´Ambiente Stefania Prestigiacomo ha presentato a Palermo il pro


. «Un progetto al quale crediamo molto per portare la differenziata almeno
al 60 per cento nel quartiere Politeama-Libertà, che coinvolge 130mila
palermitani», dice il ministro che ha stanziato per questa iniziativa 3,5 milioni
di euro. Soldi che serviranno per acquistare le attrezzature necessarie per
la raccolta differenziata porta a porta che, assicurano, «faranno da ottobre i
300 dipendenti dell´Amia e non ci saranno nuove assunzioni o forme di
precariato». …..
• Nella fase iniziale del progetto, che scatterà a settembre, sarà avviata una
campagna informativa con un centinaio di ragazzi volontari:
«Selezioneremo tra luglio e agosto degli studenti - dice la Prestigiacomo
- Stiamo coinvolgendo l´Università per prevedere l´erogazione di crediti
formativi». L´iniziativa si prevede che possa andare a regime entro la fine
dell´anno, e saranno interessate 44.960 famiglie e 2 mila utenze
commerciali. L´obiettivo è quello di raggiungere in dodici mesi il 66 per
cento di raccolta differenziata (37.787 tonnellate).
I conti non tornano
C’è qualcosa che non quadra

Se il 66% dei rifiuti raccolti sono 37.787t (precedente slide)


Il 100% corrisponde a 57.253t

La città di Palermo raccoglie


più di 400.000 t/anno…
quindi non arriveremo al 66%,
bensì a un misero 15% di Raccolta Differenziata

• Quindi ancora multe da pagare per l’ obiettivo non raggiunto?


Non conosciamo l’ ammontare delle multe del 2009….dovrà continuare
così anche nel 2010? Nel 2008 Multa da 19 milioni per mancata
Raccolta Differenziata

• È questo l´ennesimo effetto - e al momento anche il più


preoccupante - della fallimentare raccolta differenziata
promossa in città dall´Amia e dal Comune, suo
azionista. Il gestore dell´Ambito territoriale ottimale, cioè
Palermo ambiente, che avrebbe dovuto coordinare il
servizio, è in liquidazione. Nei giorni scorsi all´Amia è
arrivata una multa da 19 milioni di euro proprio
perché non è partita adeguatamente la raccolta
differenziata e perché troppi rifiuti riciclabili
finiscono sistematicamente in discarica. La legge
regionale prevedeva per Palermo che entro il 2007 si
arrivasse al 35 per cento di rifiuti differenziati.
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/12/18/
all-orizzonte-emergenza-rifiuti.html
Ottobre 2009 passa e Il progetto
“innovativo” non parte
• http://www.ansa.it/ambiente/notizie/notiziari/rifiuti/20090622171334901710.html

• Giugno: Il progetto e' stato presentato stamani in


prefettura dal ministro Prestigiacomo, dal prefetto
Giancarlo Trevisone, dal sindaco Diego Cammarata e
dall'assessore regionale con delega alla Protezione
Civile, Gaetano Armao. ''La fase iniziale del programma
sara' finanziata dal ministero e costera' circa 3,5 milioni
di euro - ha spiegato Prestigiacomo - poi saranno il
Comune e la Regione a portarlo avanti''. Il progetto pilota
sara' attivato nel quartiere Politeama e sara'
effettivamente operativo da fine ottobre
• Si aspetta ….. l’ inizio di “Palermo Differenzia” ………….
Che ha il suo debutto l’8 Febbraio
2010……finalmente
• E ritorniamo all’ inizio del powerpoint….
• Ma un attimo !!

• Dove vanno i materiali? Tutto da


vedere…. Prima alle piattafome e poi?

• Ma l’ umido, la parte biodegradabile dove


va? Non ci sono piattaforme !!!
E dove metteremo l’umido?
Quando presenta il Piano Industriale AMIA
2009_2011 al Consiglio Comunale
il presidente Lo Cicero riferisce:

L’umido raccolto sarà portato a Marsala dove


si trova un impianto che lo accoglierà per la
spesa di € 80/t - i costi per il trasporto sono
da aggiungere
• Perché Palermo non ha nessun impianto di
compostaggio !!!
Raccolta differenziata nella città di Palermo – Anni 2000-2006
(kg per abitante) Fonte ISTAT
http://www.cespbo.it/convegni/ambiente/rifiuti%20-analisi%20e%20caso%20sicilianuova%20presentazione.ppt

28
L’ impianto di compostaggio
progettato da 10 anni !!
• progetto dell' impianto di compostaggio a Bellolampo costo: € 20.987.391,89
• L' iter del progetto è scaricabile dal sito dell' Amia www.amianet.it
• directlink: http://151.1.183.204/archimedia/amia/allegati_articoli
/646_allegato_n187_del_15_09_2009.pdf

• Una foto del progetto dell' Amia si trova a http://tutor.orsanet.it


/media/ALFABETA/Termovaloriz_11dic08/Serraino.pdf

• Centonove 2001 pag 15 http://www.centonove.it/arretrati/2001/20/15.pdf.......


Intanto Bellolampo si rifà il trucco. I lavori dell'impianto di compostaggio sono
già stati appaltati mentre è prevista per fine anno l’entrata a regime di un
inceneritore che smaltirà i rifiuti ospedalieri. Saranno in tutto 24, invece, le aree
per lo stoccaggio della raccolta differenziata.

• Interrogazione del consigliere comunale Arcuri sull' impianto di compostaggio


http://www.comune.palermo.it/Comune/Consiglio/Ordine_del_Giorno/2002/Odg_24.htm
- 91) - Interrogazione con Risposta scritta data di presentazione 2 luglio 2002

Ma compostare non è tanto difficile: possibile e praticabile
un semplice compostaggio a cumuli rivoltati
altrove si fa: anche senza emergenza !!
un pdf della comunità europea sul compostaggio e in particolare l‘ impianto di compostaggio nella
Gironda a pag 31 sgg di http://ec.europa.eu/environment/waste/publications/pdf/compost_it.pdf
• Il capitale investito è 1,4 mil €, compreso l' acquisto del terreno per 700.000€ (che a Bellolampo
già c’è)...quindi un investimento ridicolo, considerato che con la "soluzione" di inviare l' umido a
Marsala, l' AMIA pagherà 80€/t senza i costi di trasporto (di quanto potrebbe incidere il
trasporto? ca 130km )

• un video sul'impianto centrale di compostaggio a Zurigo http://www.youtube.com/watch


?v=mIHvcRBD3Ho

• anche nel rapporto rifiuti 2006 sono elencati molti cumuli rivoltati (abbreviati cr) capitolo 2
compostaggio https://docs.google.com/fileview
?id=0B95dNsvA8pSBMWYxMGZhNDMtZDZjMy00NDRmLTg5ZjEtYzVmNjA2ZWU3NDc2&hl=en

• E anche nel piano rifiuti siciliano!!


• PIANO DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN SICILIA adottato con Ordinanza commissariale n°
1166 del 18 dicembre 2002
• 10.4.9.1 Cumuli statici aerati Pag. 334
• 10.4.9.2 Cumuli rivoltati Pag. 335
• Linee Guida per la progettazione, la costruzione e la gestione degli impianti di
compostaggio
http://www.regione.sicilia.it/presidenza/ucomrifiuti/leggi/decreti/dec_13b.htm#_Toc1276157
• E ancora
• APAT
• http://www.apat.gov.it/site/_files/Rapporto_Biostabilizzato.pdf
• pag 30
• Si riporta di seguito la descrizione delle principali operazioni legate al trattamento
meccanico biologico:
• - stoccaggio: la fase di conferimento/ricezione e stoccaggio comprende le operazioni
di conferimento delle diverse tipologie rifiuto, il collocamento delle stesse all’interno
del fabbricato o dell’area e lo stoccaggio in luoghi adeguati, adottando apposite
misure ed accorgimenti utili per garantire la corretta gestione di questa sezione;
• - pre-trattamenti: operazioni destinate alla preparazione del rifiuto per il corretto
svolgimento del processo biologico (triturazione/lacerazione/sfibratura,
miscelazione, vagliatura, demetalizzazione);
• - trattamento biologico: fase di ossidazione in sistemi di processo intensivi o
estensivi, chiusi o aperti, statici o dinamici, aerati o non aerati; tale fase, in
particolare, può aver luogo in cumuli periodicamente rivoltati, in cumuli statici
aerati o in bioreattori.
Possibili inoltre compostaggi di
comunità
Cose che si possono compostare e impianti di compostaggio.
• Fonte: http://ambientefuturo.org/doc/agenda%20dei%20cittadini%20per%20i%20rifiuti%20zero.pdf
Si può compostare quasi su qualsiasi scala. Si può fare nel cortile, nello scantinato con bidoni con vermi
(vermicoltura), nella comunità o nell’impianto centralizzato. Tuttavia, un principio importante è di mantenere uno
stretto controllo su quali materiali entrano nell’operazione di compostaggio, perché la possibilità di usare il
materiale può essere facilmente compromessa se vengono compostati materiali non adatti.
Dopo la separazione alla fonte, il compostaggio è il passaggio più importante nella strategia Rifiuti Zero di una
comunità, perché è il materiale organico nelle discariche che causa così tanti problemi.
Quando il materiale organico marcisce sottoterra, genera
• (1) metano, che contribuisce al riscaldamento globale (molecola per molecola, il metano intrappola più di 20 volte
più calore rispetto all’anidride carbonica),
• (2) acidi organici, che possono sciogliere i metalli nei rifiuti e farli arrivare nell’acqua di superficie e di falda e
• (3) puzze tremende, che rendono le discariche così impopolari presso il pubblico. Così, un obiettivo importante
del compostaggio è di tenere i materiali organici fuori dalla discarica.

Compostaggio effettuato da una comunità.


Il compostaggio effettuato a livello di comunità è ben illustrato dal programma di Zurigo,
Svizzera. Una videoregistrazione del 1991 di questo programma, “Compostaggio di
Comunità a Zurigo” descrive i 480 appezzamenti di compostaggio di comunità, che
coinvolgono da 3 a 200 famiglie. Nel agosto del 2001, Paul rivisitò il programma. Il
numero di operazioni comunitarie di compostaggio era salito a circa 1000 e venivano
servite circa metà delle famiglie di Zurigo.
Compostaggio a cumuli rivoltati
Già sbancato e pronto per l’uso 
Visto da più vicino………