Sei sulla pagina 1di 4

CLIMATIZZATORI SPLIT

CONTROLLO DELLA GIUSTA CARICA DI GAS Normalmente dopo fatta l'installazione se tutto andato per il verso giusto e senza problemi e se le linee non sono pi lunghe di quelle previste dal costruttore, la carica dovrebbe essere gi a posto. Nel caso occorresse controllarla per problemi sopraggiunti ( perdite, scarso rendimento, tubazioni pi lunghe del previsto, ecc. ) nei passaggi successivi descriver come controllare la temperatura di surriscaldamento del gas . Questo parametro ci dar l'esatto punto di carica del climatizzatore. Vediamo prima le immagini di un tipico gruppo manometri per gas refrigerante e l'immagine nel dettaglio e quali sono le condizioni per poter effettuare questo controllo. Vediamo anche nel dettaglio il manometro di bassa pressione Il manometro in figura pu essere usato per controllare il gas descritti nelle relative scale colorate [ R134a R404A R22 R407c ] Occorre ricordarsi che i diversi gas usano oli di tipo diverso ed un inquinamento anche parziale dei circuiti con diversi tipi olio provocano gravi danni e malfunzionamenti agli impianti. Fare molta attenzione ai tubi di servizio nei quali rimane sempre un po' d'olio all'interno. Le scale colorate dei diversi gas indicano la temperatura relativa di evaporazione del gas, mentre la scala pi esterna ( in nero ) indica la pressione del circuito espressa in Mpa ( mega pascal ) dove 1 Mpa corrisponde a 10 bar . Il manometro qui a fianco il manometro cos detto di bassa pressione, il cui involucro di colore celeste o blu. Queste sono le scale che esprimono il valore in temperatura di evaporazione, equivalente per i diversi tipi di gas. Scala della Pressione

Vite per la taratura dello 0 ( operazione da fare quando si riscontra con manometro in contatto con pressione ambiente, una diversa lettura, aggiustando la posizione della lancetta

CLIMATIZZATORI SPLIT
Condizioni per un corretto controllo ( Macchine On / Off, non inverter ) Per eseguire un corretto controllo, anche nel caso di climatizzatore gi usato, si deve tenere conto dei seguenti fattori che possono influire sulle letture e dare un risultato errato. Unit esterna ( motocondensante ) con la batteria sporca, ostruita, o con aria che ricircola su se stessa a causa di ostacoli o altro. Unit interna con filtri molto sporchi o temperature fuori dal normale utilizzo ( tipo 40 C ) in ambiente Il ventilatore della unit interna deve essere posizionato alla massima velocit La temperatura esterna deve essere nel range di funzionamento dato dal costruttore e per il quale il climatizzatore costruito. Il controllo va eseguito in modalit condizionamento La teoria L'operazione consiste nel rilevare una temperatura che quella reale del gas e una temperatura che quella presunta di evaporazione in funzione di un certo tipo di gas. Queste letture facendo poi una semplice operazione di sottrazione ci daranno una differenza di temperatura che dovr rientrare in un certo campo e che quasi tutto uguale per i diversi gas usati in climatizzazione Delta Temperatura dei gas : R22 = 5 / 10 ( sotto i 5 troppo carica sopra i 10 scarica ) R407c = 7 / 12 ( sotto i 7 troppo carica sopra i 12 scarica ) R410a = 5 / 10 ( sotto i 5 troppo carica sopra i 10 scarica ) Operazioni di Controllo Accendere il climatizzatore. Collegare il tubo al manometro di bassa pressione con il raccordo senza premispillo, chiudere tutti i rubinetti del gruppo manometri e collegare l'altra estremit alla presa di servizio del climatizzatore, ( tubo grosso aspirazione ) verificare la pressione letta sulla scala del manometro. ATTENZIONE ! Questa non pu essere inferiore a 0 altrimenti vuol dire che il climatizzatore completamente scarico e non si pu procedere al rabbocco, ma occorre una carica completa che vedremo pi avanti. Se la pressione rilevata pi alta di 0,2 Mpa si pu procedere alla eventuale aggiunta di gas. Dopo 10 minuti di funzionamento, prendere il termometro digitale ed appoggiare la punta piana della sonda al tubo di rame, vicino al raccordo a bocchettone sul rubinetto dove abbiamo attaccato il tubo del manometro. Rilevare questa temperatura e immediatamente rilevare la temperatura equivalente letta sulla scala del manometro per il gas che stiamo utilizzando. Esempio 1 : Temperatura rilevata al termometro 15 C Pressione al manometro 0,4 Mpa (Gas utilizzato R22) Temperatura equivalente per tipo di gas 0 C Il Delta di temperatura di 15 C Risulta che il climatizzatore scarico Esempio 2 : Temperatura rilevata al termometro 14 C Pressione al manometro 0,3 Mpa (Gas utilizzato R22) Temperatura equivalente per tipo di gas - 6 C Il Delta di temperatura di 20 C Risulta che il climatizzatore scarico Chiaramente gli esempi valgono anche per gli altri gas, con le temperature lette nelle scale del manometro appropriate.

1. 2. 3. 4. 5.

CLIMATIZZATORI SPLIT

Rabbocco ( aggiunta ) del gas Prima dell'aggiunta di gas all'impianto occorre ricordarsi di alcuni accorgimenti: 1. I tubi di servizio devono essere puliti da residui di olio o sporcizia o altro 2. Occorre aver sfiatato un po' di gas dai suddetti tubi prima di immettere del gas nel circuito, altrimenti si spingerebbe all'interno del circuito anche l'aria. 3. Il gas R22 per l'aggiunta si deve caricare in fase gassosa, mentre i gas in miscela come R407c , R410a ecc. devono essere caricati in fase liquida ( con bombola sottosopra o con il rubinetto giusto se la bombola ha il pescante in fondo alla bombola)

Rubinetto e Attacco bassa pressione

Attacco e Rubinetto di alta pressione Gruppo manometri con rubineti a 4 vie Il sinistro bassa pressione Il destro alta pressione

Rubinetto e Attacco Attacco e Rubinetto per Vuoto refrigerante


4. Collegare un'altro tubo di servizio alla presa apposita e dall'altra parte collegarlo alla bombola 5. Spurgare l'aria immettendo del gas nei tubi e fino ai rubinetti dei manometri 6. Iniziare a caricare il gas a piccole quantit e con intervalli di qualche minuto verificare la temperatura di surriscaldamento del gas ripetendo la procedura sopra descritta. 7. Quando vi avvicinate alla giusta carica ( al centro tra 5/10 o 7/12 C ) il controllo dovrebbe essere ripetuto dopo circa 10 minuti e con temperatura ambiente vicino a quella di lavoro. 8. Dopo aver completato la carica staccate il raccordo del tubo flessibile in modo veloce in modo da non far fuoriuscire molto gas. 9. Riposizionare il tappo sulla presa di servizio e controllare che tutti i dadi, tappi e bocchettoni siano ben stretti.

CLIMATIZZATORI SPLIT
Carica con macchina completamente scarica e/o in vuoto Se il climatizzatore completamente scarico o addirittura in vuoto ( sotto 0 Mpa ), occorre innanzitutto cercare la causa che senz'altro sar una perdita, il problema sapere dove. Il punto pi ovvio dove cercare sono gli attacchi a cartella dei tubi di rame sulla unit interna ed esterna. Una prima ricognizione visiva pu darci qualche indicazione, dato che con il gas fuoriesce anche una parte di olio e la polvere si attacca sopra le parti su cui l'olio si deposita creando una patina scura vicino ai raccordi o in alternativa si vede proprio l'olio sui raccordi e sulle parti. Se non si ha idea di dove cercare la perdita, uno dei sistemi pi sicuri ed efficaci il sistema della pressurizzazione del circuito, con azoto. Occorre una bombola di azoto Un manometro per pressurizzazione con azoto Schiuma in bombola per rilevazione fughe di gas Scollegare l'alimentazione elettrica del climatizzatore Pressurizzare il circuito attaccando il manometro apposito all'attacco del tubo di servizio sul rubinetto di aspirazione della motocondensante, collegare un tubo di servizio al riduttore di pressione della bombola di azoto, aprire lentamente il rubinetto ed aumentare le pressione regolando il riduttore fino a portare la pressione su 2,5 / 3 Mpa, dopo che la pressione si stabilizzata ( circuito completamente in pressione ) chiudere i l rubinetto che di solito vicino al manometro e verificare spruzzando la schiuma sui raccordi, se e dove si formano le bolle. Dopo aver individuato la perdita occorre ripararla e ripetere la procedura di pressurizzazione, verificando questa volta sul manometro se si verificano cadute di pressione, rilevando nei primi 15 minuti e dopo 30 minuti che non si verifichi nessun calo di pressione.

Pressione di prova massime per i vari gas R22 = 2,5 / 3 Mpa R407c = 3,6 Mpa R410a = 4,2 Mpa Quando la prova di pressione avr un'esito positivo senza nessuna perdita si potr cos procedere al vuoto ed alla carica del gas , che questa volta potr avvenire con l'aiuto della bilancia elettronica, caricando la giusta quantit di gas come da targhetta del climatizzatore stesso. In mancanza di indicazioni caricare in fase liquida il gas con climatizzatore fermo, procedendo poi con piccole aggiunte e ripetendo la procedura di controllo del surriscaldamento del gas come sopra descritto.

Attenzione !!
Prima di effettuare qualsiasi operazione controllare : - Che l'alimentazione durante la fase di vuoto sia scollegata - Che il gas che state per caricare sia uguale a quello caricato in precedenza nel climatizzatore. TUTTE LE OPERAZIONI SOPRA DESCRITTE DEVONO ESSERE ESEGUITE IN SICUREZZA DA PERSONALE SPECIALIZZATO ED ADDESTRATO E CONSAPEVOLE DEI RISCHI A CUI VENGONO ESPOSTI LAVORANDO CON FLUIDI IN PRESSIONE E TENSIONI ELETTRICHE PERICOLOSE