Sei sulla pagina 1di 5

Ciao da Luca Lisi probabilmente hai gi letto il mio primo insieme di contenuti.

Oggi voglio continuare a parlarti delle mie scoperte. La colonna vertebrale costituita da un insieme di strutture diverse che lavorano insieme in perfetta simbiosi: ossa, dischi di cartilagine, tendini, nervi, legamenti, vasi sanguigni e altri tessuti. Ognuna di queste strutture pu subire delle lesioni meccaniche (anche microscopiche) che possono dare origine a lombalgia, anche grave. Le cause scatenanti della lombalgia sono: 1. 2. 3. 4. cattiva postura; scarsa forma fisica; stress; sovrappeso.

Per ognuna di queste cause ci sono una serie di azioni da imparare a svolgere che renderanno la tua vita finalmente libera dalla lombalgia. In questo momento voglio descriverti, per ognuna di queste cause, un consiglio di facile ed immediata applicazione che ti porter, sin da domani a dire addio alla tua lombalgia.

Cattiva Postura: come ti ho gi detto prima, la colonna vertebrale ha la funzione di stabilizzare il tuo corpo ma anche di permettere una serie di movimenti. Per questo deve essere un sostegno e nello stesso tempo deve essere anche molto mobile. Una scorretta posizione della testa, porta la colonna ad assumere una scorretta postura vertebrale. Una scorretta posizione del bacino porta la colonna ad avere una postura sbagliata. La colonna vertebrale possiede una naturale curvatura ad S che deve essere rispettata. Se si forza (con posizioni o movimenti ripetuti nel tempo) in posizioni non corrette, la colonna risponder con degenerazioni dei tessuti che la compongono, con stiramento o accorciamento della muscolatura e con conseguenti dolori. La vita moderna ci porta ad assumere per molto tempo (anche ore ed ore) posizioni stabili e fisse con la conseguenza di obbligare la colonna ad ampliare o a annullare la curva fisiologica. Alcuni esempi di posizioni troppo fisse sono la seduta al pc o alla scrivania dell'ufficio, lo stare in piedi per tempo prolungato, la posizione seduto in auto. Per questo ti consiglio, proprio per non caricare eccessivamente la curvatura della colonna, di cambiare spesso postura per non sovraccaricare costantemente la colonna nello stesso modo. E comunque di cambiare immediatamente posizione (anche in maniera minima) non appena hai sentore di un minimo dolore o affaticamento muscolare.

Scarsa Forma Fisica: mantenersi in forma con un'attivit fisica (anche leggera) regolare dovrebbe essere un obbligo per tutti. Anche se svolgi un lavoro in cui i tuoi muscoli sono in gioco, non ti tieni in allenamento: sforzi e usuri la tua muscolatura e non rafforzi quello che ti serve. Con questo non voglio dirti che dovrai diventare un atleta a tutti gli effetti ma voglio farti notare che il tuo organismo (e pi precisamente la tua colonna vertebrale) stato creato per soddisfare le tue esigenze di movimento e non soltanto per stare ore dietro una scrivania, davanti al pc o alla televisione, seduto in auto. Purtroppo la vita moderna e le attuali attivit lavorative ci impongono una prolungata sedentariet. Per questo ritagliati qualche minuto della tua giornata ed inizia ad effettuare una leggera e regolare attivit fisica. Mi raccomando non iniziare subito percorrendo 40 km in bici o 50 vasche in piscina. Prendi il via e progressivamente aumenta la quantit e la qualit del movimento. Puoi camminare, andare in bicicletta, nuotare o seguire qualche corso in palestra (ginnastica a corpo libero, aerobica, step, arti marziali). L'attivit fisica rende pi elastica e forte la muscolatura che accompagna i movimenti della colonna vertebrale. La forza, la resistenza e l'elasticit sono le caratteristiche che rendono possibile, alla tua muscolatura, la protezione e l'esattezza dei movimenti del busto e della colonna tutta. Inoltre, l'attivit fisica il modo pi naturale per scaricare le tensioni.

Stress: all'inizio non potevo crederci ma poi ho capito che tutto assolutamente vero. Molte volte la lombalgia causata dallo stress o meglio dalle tensioni muscolari ad esso collegate. La posizione della colonna vertebrale dovuta alla muscolatura che corre lateralmente ad essa. Quando (soprattutto se la muscolatura non allenata) si vivono situazioni di stress, ansia, emozioni forti, i muscoli modificano la loro tensione di base costringendo il rachide a subirne le conseguenze. Se questo accade una volta ogni tanto, non c' niente di strano: fa parte della naturalit della vita. Ma se le situazioni di tensione aumentano e diventano frequenti, la muscolatura si affatica e si sentono dolori. In questa situazione non voglio prendere la posizione dello psicologo ma se la tua vita contraddistinta da forti situazioni di ansia o stress, il caso di liberartene altrimenti la tua schiena ti far vedere le stelle.

Sovrappeso: la schiena subisce fortemente il tuo peso corporeo; il peso si accanisce sulla funzionalit delle articolazioni e se esso in eccesso, la funzionalit subisce dei forti contraccolpi. A livello della colonna questo pu significare uno scorretto allineamento dei dischi vertebrali e un conseguente affaticamento. Soprattutto per noi uomini l'aumento eccessivo di peso si localizza nell'addome. Questo fattore porta ad un obbligatorio spostamento del baricentro per poter mantenere l'equilibrio. Quando per il baricentro si sposta, tutto il rachide, le articolazioni e la muscolatura subiscono una modifica innaturale ed un deleterio sovraccarico di lavoro che a lungo andare portano tensioni e dolori.

Siamo giunti alla fine di questo report che sono sicuro avr aperto gli occhi anche a te. Queste informazioni mi hanno aiutato ad essere l'uomo sano che sono oggi e voglio che aiutino anche te. Inizia sin da oggi a mettere in pratica i consigli che ho condiviso con te e scrivimi la tua esperienza a info@mal-di-schiena.com Rubami altre informazioni a questo link: http://www.mal-di-schiena.com/ Ciao da Luca Lisi