Sei sulla pagina 1di 35

SCUOLA SECONDARIA I GRADO PARITARIA Rosa Venerini - D. M. 28 Febbraio 2001 Via Matteotti, 21 - 60121 ANCONA Tel. 071.

200519 - Fax 071.2076462 info@scuolavenerini.an.it

Yt zxz|tx x Wt|wx zxz| z|A


; Zx FF? DI<
La simbologia del germoglio ricca di significati: nella sua piccolezza e umilt possiede unenergia strepitosa. Dalla sua fragile e insignificante presenza fuoriescono rami, foglie e frutti. La gemma dice il miracolo della vita che vince ogni morte! Spesso la delusione attanaglia la nostra esperienza, siamo scoraggiati perch senza speranza: tutte le attese e le speranze sembrano disintegrarsi tra le nostre mani. E difficile credere alla nascita di un nuovo mondo, di un inatteso germoglio capace di cambiare una storia cos compromessa.. La Parola di Dio, invece, apre la nostra vita a una ripartenza, a una rinascita che ritorno al sogno iniziale del Creatore. La fede ci fa riconosce Ges nel germoglio donato gratuitamente allumanit. In Lui il Regno di Dio entra saldamente nella storia con i suoi frutti di pace e di vittoria su ogni paura che genera male, violenza, divisione e disperazione. In questo tempo in cui ci prepariamo a rivivere la nascita del Germoglio di Dio quello che possiamo fare stare svegli, non lasciarci travolgere dalla follia quotidiana della vita, vivere come dei cercatori di Dio. Diamo spazio alla preghiera, alla speranza, alla solidariet, allattenzione premurosa e ci accorgeremo che Dio sceso in questo mondo disperato e ha preso un nome, Emmanuele che vuol dire Dio con noi. E se Dio diventa piccolo per rimanere con noi, significa che non si stancato di noi e che possiamo imparare da Lui a essere umani. Possa questo cammino di avvicinamento a Natale scombussolare un po la nostra vita, aiutarci a guardarci dentro con onest e semplicit, a guardare gli altri con occhi buoni, a metterci in ascolto del Bimbo del presepe che vuole riempire di speranza e di gioia i nostri giorni. Auguri! Sr Eliana Massimi
Maestra Pia Venerini

La pioggia cade ed innaffia la citt, riempie i cuori dei bambini di felicit. Tutti corrono al riparo, sotto le tende Ad un certo punto si apre il sipario, si sente un cinguettio, che mette fine al dolce fruscio Eleonora Pia Fattobene - classe I A

L acqua utile e bella. Ogni goccia d acqua preziosa, lei ci dona la vita, lei il nostro benessere, lei una musica, il nostro ambiente naturale... Noi non ce ne accorgiamo, ma con lacqua facciamo tante cose: laviamo, giochiamo, nuotiamo, ci dissetiamo, cuciniamo... Ella un dono di tutto il mondo, la nostra regina che regna pacificamente, Ella il 70% del paesaggio che andiamo a vedere persino in posti lontani; si trasforma in schiuma, quando cade gi dalle cascate, immischiate tra il verde degli alberi e le rocce. L acqua pura, bella, piacevole, pacifica, UN DONO DELLA VITA... Eleonora Pia Fattobene classe I A

Acqua fonte di vita


3

che scende gi dalle cascate come capelli appena lavati freschi e puliti, proprio come lei. L acqua formata da tante cose, come noi... formata da tante goccioline, come noi, pulita come noi... schiumosa, come chi ha i capelli ricci, lei tranquilla e agitata, come noi. Percorre una strada, come noi; ma lunica cosa che lei non ha la vita, a differenza di noi, lei ce la dona... Eleonora Pia Fattobene - classe I A

Dopo un lungo cammino Nasce Ges Bambino, piccino, con un bel faccino e un bel cuoricino. C un enorme bagliore, simbolo del suo amore ... E Lui che la vita ci ha donato, Lui ci ha sempre rispettato La casa per te ogni hanno decoriamo, e gran festa per te facciamo... Eleonora Fattobene

Si sente il fruscio dell acqua che scorre. C larcobaleno splendente nel cielo. Ci sono i palazzi e gli alberi che si vedono da lontano. C pure una staccionata pericolosa, un panorama meraviglioso. Si vede lacqua che cade dai cespugli Mi fa scattare la mia fantasia. Mi colpisce di pi quando sto in un posto lontano perch guardo di tutto, soprattutto il cielo celeste. Sul fiume a primavera c vita. Di sera immobile e liscio. I colori di maggio si aprono tutti. Salvatore Luca Prota - classe II A

Nel mare ci sono le onde e certe volte calmo Ci sono molti ombrelloni e molte persone che giocano a pallone in spiaggia. Il mare limpido come una tavola Nel mare ci sono scogli, granchi e pesci che si pescano ogni giorno in estate cos pure le cozze. Lacqua limpida permette di vedere il sottofondo: un panorama bellissimo Si vedono i sassi, le alghe, meduse microscopiche Ci sono anche spiagge private con i bagnini e spiagge libere dove si possono fare tanti giochi

Salvatore Luca Prota - classe II A

Ges Bambino accarezzato da Maria e da Giuseppe. E in un presepe splendente di luci e attorniato da tanto affetto. Ges bambino accolto ed amato da tante persone, ma anche rifiutato e dimenticato. Noi vogliamo pregare anche per chi non lo accoglie e lo tiene lontano dal suo cuore. A Natale tutto pi bello, le vetrine sono piene di luci colorate, le vi sono illuminate, gli alberi luccicano e fanno tenerezza. Anche Ges Bambino sorrider in mezzo a tante luci che lo fanno risplendere ancora di pi. Gli ricordano la stella cometa di un tempo e larrivo dei Magi con tanti doni. Salvatore Luca Prota - classe I A

Uomini, non vedete quando passeggiate sul mare o su un ponte l acqua inquinata o sparita? Nel mondo ci sono sempre meno fiumi e sempre pi inquinati quelli risparmiati! Adesso voi state bene, ma le generazioni future soffriranno, e non potranno rimediare al danno da voi fatto. Valeria Panichi - classe I A

Una goccia si forma da una goccia Un fiumicello si forma da un fiume, un rigagnolo si forma da un fiumicello, un fiume si forma da un torrente,
7

un torrente si forma da una diga, una diga rinchiude un lago un lago si forma da una cascata. Gli animali si dissetano con l acqua, e lacqua non li tradir Valeria Panichi - classe I A

Arriva il Natale e con lui Babbo Natale! Anche se sei povero sei ricco dentro. E questo che importa! Piccolo Ges. in una stalla sei nato, ma poi al cielo sei salito... Quando sei nato il mondo ha capito veramente cos la vita.. Quando riscenderai in terra, saremo felici di vedere casa tua! VALERIA PANICHI - classe I A

La cascata misteriosa perch non si sa da dove esce lacqua cristallina. Le rocce sono piene di verde, gli alberi sono uninfinit. Barbara Benedetti - classe I A -

Lacqua calma, si irrita facilmente. Quando infuriata nessuno la pu fermare, perch troppo forte e ti butta gi nellacqua, tutto bagnato ti alzi su e gli sorridi, perch lacqua fonte di vita. Barbara Benedetti - classe I A

Lanima del cuore ha una vocina sottile ti fa vivere bene e con serenit nel mondo reale.
9

Quando dici bugie lanima soffre, la vocina interiore ti invita per a confessare. Quando dici la verit ti senti meglio. Non bello mentire, provi dentro di te solo un gran male Barbara Benedetti - classe I A

O stella, tu che brilli lass nel cielo tu risplendi per Ges Bambino! che nato nella notte del 25 dicembre, il nostro Salvatore. Barbara Benedetti - classe I A

10

Acqua, acquetta tu che fai galleggiare una barchetta. Dono meraviglioso nato dall unione di due atomi di idrogeno ed uno d ossigeno. Se noi contassimo a quante persone manca l acqua saremo gi morti di sete a furia di contare. L acqua ci permette di fare tante cose: nuotare,bere, cucinare,lavare... Che colore avrebbe l immensa sfera senza il colore blu elettrico? Sarebbe grigia, spenta, come un mondo di persone tristi che non sanno cosa fare e non sanno come soddisfare le proprie esigenze. L acqua una risorsa che non dovrebbe essere sprecata inutilmente, ma usarla con ritegno.
Gagliardi Marilisa - classe I A

Gi,gi,gi! Gi nel mare dal colore splendente tu che diventi in una pentola acqua incandescente. Tu che mi lavasti per la prima volta. Tu acqua splendente
11

Fonte di vita per il mondo e per la gente! Gagliardi Marilisa - Classe I A

La vita un regalo del Signore. Molte volte non apprezziamo questo dono prezioso e misterioso; a volte facciamo di tutto per togliere e toglierci la vita. Una persona che non ama questo regalo una persona spenta, senza orgoglio e piena di disprezzo per il Padre Eterno, il quale in sei giorni cre il mondo. Una madre che toglie il frutto dell amore dal suo grembo che madre ? Molte volte gli adulti fanno dei gesti inconsistenti distruggendo: vita, gioia, amore... che vita sarebbe se non si ha un motivo per viverla, goderla, sfruttarla in bene? Vivi la vita, vivila bene! Marilisa Gagliardi - classe I A

La notte del 25 dicembre un bambino biondo nacque e illumin tutto il mondo. Lui che il re del Paradiso mi illumin la strada e il viso. Gli angeli cantavano E NATO IL REDENTORE era un Natale pieno di candore che veniva dal profondo del cuore. Marilisa Gagliardi - classe I A
12

Questanno ho iniziato la scuola media, tutto cambiato, molti nuovi professori, nuova classe e molte nuove discipline. Qui alle medie mi sento bene, mi sento sicuro, come se fossi a casa mia. Sento che le medie sono le scuole adatte a me, mi piacciono molto. Se potessi rimarrei sempre qui.

Matteo Lorenzo Bramucci - classe IA

Acqua chiara, acqua bella, acqua pura. Acqua rinvigorente, acqua saziante. Acqua che cura, che fa nascere. Acqua, zampilli felice in un ruscello di montagna. Acqua che sbatti e che crepiti nelle onde del mare infuriate. Acqua che cadi, fresca dal cielo, sotto forma di piccole gocce che dissetano il prato. Acqua che fermi il fuoco cattivo. Acqua tu svolgi un lavoro stupendo.

Matteo Lorenzo Bramucci - classe I A


13

Dalla sorgente tu nasci , oh acqua fresca, gioiosa, balzi. gi per il pendio tu scorri, e nuovi amici incontri; con questi amici, uniti a te, continui il tuo lungo viaggio verso il mare che ti attira con un forza illimitata. Tu, nel tuo viaggio, ti sei addormentata, sei cresciuta e piano piano nel mare sei arrivata. L, tu vivrai per sempre. Sempre sarai: Fonte di vita!!!

Matteo Lorenzo Bramucci - classe I A

NATO ! ... NATO ! ... PROPRIO STASERA, PICCINO PICCINO ... QUESTA NOTTE D INVERNO E VENUTO ALLA LUCE ... IL SIGNORE. LA STELLA COMETA LUMINOSA E BRILLANTE HA DATO LA VIA AI MAGI DORIENTE, HANNO PORTATO DONI PREZIOSI: ORO, INCENSO E MIRRA ... VIVA LA NOTTE DI NATALE CHE CON S PORTA LA GIOIA MATTEO LORENZO BRAMUCCI - classe I A

14

Il tempo un dono di Dio, qualche volta giocondo e altre cattivo. Quando piove significa che triste, quando c il sole felice. Il tempo molto birichino e scherza sempre, mai arrabbiarsi con lui che si innervosisce. molto dispettoso, certe volte ci fa sentire felici quando c il sole e le belle giornate di primavera con gli alberi fioriti, invece altre volte uragani, tempeste, fulmini e tante persone muoiono. Se non ci fossero state le nuvole, il cielo, il tempo, la mia vita sarebbe stata inutile, perch i campi e i prati sarebbero tutti secchi senza un fiore.... Io non ero felice. Ringrazio Dio per averlo creato. Caterina Boccanegra - classe I A

O, acqua che splendi, tu che illumini i mari,


15

tu che sei sempre allegra e doni gioia a tutti gli uomini. Sai sempre come rallegrarci, a volte anche rattristarci. Sei dolce come un ruscello, sei fedele come un cane, sei allegra come la luna e splendente come il sole. Aiuti le persone malate, proteggi la nostra vita e ci fai ridere. Tu sei la nostra vita! Caterina Boccanegra - classe I A

Lacqua un bene prezioso e dobbiamo darle un valore. La sua bellezza immensa: laghi, mari, cascate, ruscelli Che possiamo dire dellacqua? La sua flora e fauna sono affascinanti, il suo colore brillante, il sole risplende sullacqua come loro. Il mare qualche volta pulito e lacqua trasparente; altre volte no, perch inquinata e questo molto triste. Cosa avremmo fatto mai senza lacqua? Non saremmo vissuti, non poteva esistere niente perch lacqua ci fa vivere e grazie ad essa non avremmo tutto questo. Caterina Boccanegra - classe I A
16

Il 25 Dicembre, venne alla luce un meraviglioso bambino, da tante persone fu amato e molti lhanno ringraziato, era brillante come una gemma e sorridente come la luna. Aveva gli occhi come il mare e i capelli come il sole, tutti lo adorarono, cos da quel giorno fu chiamata: LA NOTTE DI NATALE!

Caterina Boccanegra

17

Lacqua un grande beneficio per noi, senza di lei non potremmo vivere come una persona che durante un lungo periodo di tristezza riporta allegria! Il mare uno splendido personaggio che durante lestate ti fa a volte arrabbiare ed altre rallegrare. Le bellissime cascate che troviamo nei torrenti sono come mostri giganti che ti fanno volare ma anche cadere. Non bisogna mai sprecare lacqua perch un bene prezioso, come loro, come LA VITA! Irene Baldassari - classe I A

Sei sempre importante, sei sempre salvezza, porti luce e gioia nei nostri cuori. Sei una sorgente piena di vita ed allegria, sei e sarai SEMPRE UNA GRANDE FONTE DI VITA, SEI LACQUA! Irene Baldassari - classe I A
18

Un amico una persona fedele, sincera, estroversa, un po timida, una persona che ti sta sempre al fianco, nel bene o nel male, nella salute e nella malattia, in ragione o in torto, in ricchezza o in povert, c sempre. E una persona presente, a volte,anche troppo, ma un amico e Che cos un amico? UN TESORO! CHI TROVA UN AMICO TROVA UN TESORO! Irene Baldassari - classe I A

Essere liberi, felici e armoniosi, a me piace molto: sentirmi libera, dire la mia parola, pensare e agire in quello che ritengo giusto! Molte persone la libert non hanno, non hanno libert di parola, libert di pensiero e libert di amare Sentirsi liberi
19

vuol dire anche essere puri dentro, nellAnima, avere la coscienza PULITA! Io ringrazio Dio di avermi dato una vita libera,prospera e non costretta, spero che le altre persone riescano almeno un giorno a capire cosa significhi LIBERTA! Irene Baldassari - classe I A

In quella notte, come tutte le altre, nascendo le hai donato Luce. Nascendo hai creato Gioia. Tutti attorno ad un NUOVO CREATORE, offrendogli oro, incenso e mirra. NASCENDO HAI DONATO LA VITA! Irene Baldassari - classe I A

20

Dalla finestra vedo gocce goccine e gocciolone che bella sensazione autunnale. Vedo alcuni alberi gi ingialliti e per le strade gi pieno di foglie, stanche del caldo cadute per terra. Il mare increspato e freddo Le temperature si abbassano giorno per giorno fino a stabilizzarsi. Laria non pi calda, sta diventando fredda, aspettando linverno. Pietro Farinelli - classe I A

Lacqua fonte di salvezza e di vita. Bagna le nostre terre e non ci tradir mai. Lei ci da il suo frutto: il pesce. Acqua anche sinonimo di paura: zsnami ed innondazioni morti e piogge Acqua sei pura,bella e fresca! Pietro Farinelli - classe I A

Lei ci guarda bella, con i suoi occhi color trasparenza fonte di vita, saggezza antica. Come la terra
21

ci osserva indifesa. Come un piccolo bimbo che non sa parlare. Tu porti in grembo molti bimbi: Pesci, pescioni, pesciolini Pietro Farinelli - classe I A

A natale suonano le campane. lora, s, lora in cui il Salvatore nato. Tutti i bambini corrono a vedere se il loro presepio ha Ges Bambino e con grande entusiasmo dicono : S, nato.

Pietro Farinelli - classe 1 A

22

Non ci sono parole, per descrivere quello che vedo: una classe, i miei compagni, una maestra. Sembrano cose semplici, ma io Vedo degli amici con cui imparer a volare nel cielo del futuro io vedo il ramo da cui spiccher il volo, imparer a librarmi in aria Io vedo il bello della vita che circonda tutti noi., le strade che imboccher Se adesso dura, fra qualche anno lo sar ancora di pi, ma sar bello perch avr imparato a volare libera. In tutto quello che faccio c del bello. Camilla Maria Lodovica Panzera classe I A

Un piccolo ed umile velo scorre tra le rocce e forma una cascata. Pu sembrare uninutile e sciocca cascatella in mezzo alla foresta, ma chi abbastanza intelligente si accorger che nasconde qualcosa di magico e fatato In essa si nasconde tre volti dimenticati ma principi impareggiabili per la nostra vita: lumilt, la pace e la generosit. Luomo di oggi percorre ben altra strada: la via dellorgoglio, della violenza e dellegoismo. Tutti dovrebbero attingere a questa cascata e rinvigorire la mente e il cuore per poter asciugare tante lacrime e donare amore. Camilla Maria Lodovica Panzera classe I A
23

Oh, dolce ninfa, dei miei pensieri, bella come il sole, leggiadra come una farfalla. Tu nella sorgente dimori, tu vita ci porti, tu doni colei che ci disseta, lacqua, unica fonte di vita. Giochi tra i ruscelli, corri sui fiumi, scolpisci il ghiaccio, ti diverti modellando le nuvole, e crei le onde. Tutti ti aspettano: noi siamo il tuo futuro, ma tu, acqua, ti modelli da sola Camilla Maria Lodovica Panzera classe I A

Il gran campanile schiocca mezza notte. Le stelle saccendono di nuova luce. Nasce un Bambino, nato in una piccola e umile stalla tra la paglia riscaldato dal fiato del bue. Un angelo scende dal cielo e canta una ninna nanna. Maria lo fascia col suo velo, Giuseppe lo illumina con la candela. Dei pastorelli si avvicinano per vedere il nuovo Re e umili regali gli porgono. Poi arriva anche la stella che dice a tutti: Ecco nato il Figlio di Dio.

Camilla Panzera - classe 1 A


24

Il sole sorge, la vita inizia La vita cresce, il sole si alza La vita finisce, il sole tramonta
Filip Adam Niwecki - Classe I A -

Lacqua un dono che la natura ci d, a volte noi la sprechiamo in quantit. Ci viene data in molte forme: pioggia, neve, nubi Lacqua un dono prezioso, ma se la sprechiamo, non ci sar pi, il mondo morir. Filip Adam Niwecki - Classe I A

Quando guardo il mare e sento il suo respiro,


25

inizio a pensare: come sarebbe bello il mare, se fosse pulito con lacqua cristallina e pesci nei fondali. Il mare bello ed essenziale per la vita. Miglioriamo lambiente altrimenti moriamo. Filip Adam Niwecki - Classe I A

Un fiocco di neve
Un fiocco di neve cadente, cristallino e lampeggiante cade lentamente facendomi pensare: che bella la notte di natale stare in mezzo ad vn opera darte del signore filip Adam NiwecKi

26

Questa mattina, davanti alla finestra della classe, ho visto un qualcosa che attirava lattenzione ed ho scoperto linfinito, cos profondo e raccapricciante. Rondini ho visto passare e sembravano dirmi: Or noi via andiamo, in cerca di altre terre, nella speranza di trovare un posto migliore: Cos in quel momento ho capito che stava arrivando lautunno. Mikhail Mirashnichenka - classe I A

Sin dai primi momenti lottano per lei, molti bambini non la possiedono e perdono la vita. Lei ha cercato di esserci sempre e non abbandonarci mai. Ha sempre dato grande sostegno e portato felicit. Ha donato e dona tuttora vita ad animali, uomini e piante. Oltre che nutrirci, si offre per tutti i servizi. Se non piove lerba non cresce, la mucca no beve e non produce. Lei la vita, lacqua, salva vita. Mikhail Mirashnichenka - classe I A

Lacqua scorre liscia in un ruscello,


27

salta e gioca con la sorella neve. Suo marito ghiaccio fuori per lavoro, lei sta in mare e gioca con le onde. Le piace divertirsi, mentre precipita da una cascata E la pi bella cosa che c, porta vita, amore e distensione. E meglio non farla arrabbiare, potrebbe unonda scatenare Lei gioia, lacqua.

Mikhail Mirashnichenka - classe I A

Ecaldo e luminoso, dolce da lontano e morbido da vicino; poi, se si guarda con attenzione un piccolo bambino si vede con gli animali attorno, come se lo lodassero e gli dicessero Bis. Maria vicino ai Magi coi loro doni, pronti ad essere donati a Ges, dopo un lungo viaggio guidati da una luminosa cometa. E un presepe che raccoglie tutto ci che, vero, piccolo, ma magico e grande come il mondo intero. Tutto ci pu entrare: la prima casa di Ges in terra, un presepe. Mikhail Mirashnichenka - classe I A
28

Nel cielo, senza che te ne accorgi, candidi batuffoli di zucchero filato volano. Hanno la leggerezza di una piuma. A volte eccoli l, immobili, come se fossero statue; altre volte li vedi vagabondare senza sosta nel cielo, spinti da chiss quale vento I candidi batuffoli un po per pavoneggiarsi, un po per giocare, prendono forma di persone, animali, oggetti Lass, su di loro, vive Ges con la sua schiera celeste. Chiara Gambini - classe I A

Lacqua vita, purezza, fantasia, terrore, amore, limpidezza, felicit, bellezza, divertimento, lacqua tutto Chiara Gambini - classe I A
29

Lacqua un mistero. Non si sa da dove nata, come si creata. Lacqua pura, lacqua gioiosa. Lacqua immensa, per i bimbi divertimento, per i pi grandi rilassamento. Lacqua una lacrima, lacqua sudore! Lacqua una cosa piccola, ma senza non si vive. Chiara Gambini - classe I A

Questo Natale vorrei... che ci sia pace e amore, felicit e calore, e un po di cibo per tutti i bimbi. Al posto dei campi di guerra vorrei tanti fiori colorati... Chiedo tanto, Ges Bambino? Chiara Gambini - classe I A
30

O Ges, vorrei esserti accanto per imparare a perdonare gli altri, vorrei guardare nei tuoi occhi per vedere la vita, vorrei poter camminare per la strada che porta a te, vorrei essere accarezzata dalle tue mani, vorrei poter camminare sulle rocce senza ferirmi, come fai tu, vorrei addormentarmi sulle tue spalle e sentire il tuo respiro. Vorrei che tu mi sorridessi, parlassi Vorrei poterti aiutare in ogni cosa, vorrei che tu mi prendessi in braccio nei momenti di difficolt Vorrei darti un bacio e dirti Grazie! Sofia Sprovieri - classe I A

Scrosciando e squillando il piccolo ruscello di montagna si abbatte contro le rocce. Sbiascica e canta nel suo piccolo percorso fino alle cascate, dove piccole gocce brillano e fanno crescere tante piantine. Che vita!... Laria pura e tutto intorno a te gioioso! Lacqua, una sensazione meravigliosa, dono della natura Sofia Sprovieri - classe I A

31

Si prepar e poi via, cadde! Batteva nei vetri a pi non posso, il temporale era ormai grosso. Gli animaletti si nascondevano e gli uomini le serrande chiudevano. La mucca muggiva, il cielo tuonava e il temporale incombeva ormai su tutte le cose; in giro ceran soltanto candele accese. Poi si scaric e lo fece davvero su quel povero vecchi pero. Stanco si lasci andare ed l che smise di tuonare. Cos la nuvola pi non rumoreggi e in segno di rispetto se ne and. Sofia Sprovieri - classe I A

Nel freddo fienile il bue e lasinello riscaldano Ges bambino Com bellino! Maria lo tiene fra le braccia e canta la ninna nanna. Cantano una melodia gli angeli scesi dal cielo , per far festa al bimbo pi bello che ci sia! A rallegrare Ges arrivano anche i pastori che portano tanti doni! Sofia Sprovieri
32

- classe I A

Non si sprigiona, non si regala, non si conquista con guerre e combattimenti, ma sei vuoi essere libero anche tu, imita laria. Tutto il mondo dovrebbe ispirarsi a lei. Non pu essere soppressa, pu essere portatrice di felicit e gioia, come quando porta via, con la sua forza, nuvole in quantit. Pu essere, a volte, portatrice di distruzione. Ettore Polito - classe I A

Un solo Stato 60 milioni di abitanti 120 milioni di braccia e di gambe 120 milioni di occhi 20 Regioni 60 milioni di cuori Un solo Spirito Ettore Polito - classe I A

Lacqua scivola gi per il monte e a valle si ferma. In mezzo al verde viene gi e come neve torna su. Nelle condutture, sotto la citt, nello stagno con le papere, che fanno qua, qua, qua.
33

La rugiada la mattina, che si forma su ogni fogliolina, leggera, leggera, come il tocco di una bambina. Lacqua semplice e bella, come una cagnolina trovatella. Nei mari, nei fiumi, nei laghi, ospita la vita con pesciolini grandi e piccini. Ettore Polito - classe I A

Lacqua come il vento, si muove in mezzo a noi, anchessa imprevedibile, come una bestia inferocita. La sua vitalit e il suo gorgoglio donano tante similitudini infatti sembra, a volte, come una persona felice, solare, contenta, ma, altre volte, come una persona triste, arrabbiata Lacqua dona vita, come Dio ed libera e bella. Ettore Polito - classe I A

Questo bimbetto un angioletto, nato la notte speciale, la notte di Natale. Ora che sei nato, il pap si rallegrato in mezzo alla paglia sei SBOCCIATO e a 33 anni te ne sei ANDATO. Ora sei ancora con noi, ma in modo diverso, Signore, aiutami tu.

Ettore Polito - classe I A


34

E NATALE...
Il Verbo si fatto carne ed venuto ad abitare in mezzo a noi e noi vedemmo la sua gloria (Gv. 1)

E NATALE quando nel cuore cancelli ogni risentimento E NATALE quando apri la tua mano per accogliere gli altri E NATALE quando perdoni e chiedi di essere perdonato E NATALE quando accetti la vita e la vivi con riconoscenza E NATALE quando costruisci la fraternit E NATALE quando apri il tuo cuore a Cristo che viene E NATALE quando diventi operatore di pace E NATALE quando lasci che Cristo dia senso alla tua vita E NATALE quando apri la tua porta a chi ha bisogno E NATALE quando riduci lo spreco e il consumismo E NATALE quando accogli i piccoli e onori gli anziani E NATALE quando accendi la speranza nella Parola di Dio E NATALE quando riesci ad amare i tuoi nemici E NATALE quando ti metti in sintonia con Dio e il mistero di Betlemme diventa per te scuola di vita
35