Sei sulla pagina 1di 10

Ricerca e innovazione motori del vantaggio

competitivo
I progetti GAL-PMI e IRGAL come casi di successo

Marco Mezzalama, Politecnico di Torino


La creazione e diffusione della conoscenza
elementi virtuosi per il territorio

La transizione globale da società del capitale a società della conoscenza ha


rafforzato l’attenzione sui meccanismi virtuosi di valorizzazione della ricerca e
dell’innovazione.

Coinvolgimento ed integrazione di
grandi e piccole aziende

Investimento sul capitale umano


L’accelerazione della ricerca verso le applicazioni
ed il mercato

La ricerca ha il dovere di evolvere per fare fronte alla reattività e volatilità


dell’economia.
La risposta è nel recepire i requisiti dei potenziali utenti già nelle prime fasi e
spingere la ricerca fino alla prototipazione per avvicinarsi al mercato.
L’importanza della focalizzazione per ambire
all’innovazione reale

La velocità di crescita della conoscenza permette di lavorare sulla frontiera


dell’innovazione reale solo concentrandosi sui propri ambiti di elezione.
La scelta degli ambiti su cui puntare emerge dalla convergenza di opportunità e
capacità.

Tradizione, tessuto imprenditoriale,


volontà politica, eccellenza dei soggetti
di ricerca, permettono alla Regione
Piemonte di innovare con successo in
questo ambito:

MOBILITA’ E
NAVIGAZIONE SATELLITARE
Il DOCUP come opportunità per lo sviluppo di
progetti mirati

la strategia del DOCUP è incentrata sull'obiettivo generale di aggancio del


sistema Piemonte alle economie forti europee attraverso lo sviluppo di
elementi di differenziazione e di qualificazione dei settori economici, in modo
da garantire una crescita strutturale, una maggiore dinamicità dei comparti
più innovativi, una conseguente coesione sociale rafforzata e sostenuta
I progetti IRGAL e GAL PMI come casi di successo

Progetti di ricerca e sperimentazione:

Sviluppo di tecnologie sui


ricevitori e sulla gestione del
tempo

Sviluppo di soluzioni di navigazione


satellitare applicate alla mobilità
urbana, alla gestione emergenze e
squadre di soccorso e ai servizi
finanziari
Il progetto IRGAL in breve

• 4,3 milioni di euro di investimento totale


• 600.000 euro di investimenti in strumentazione e attrezzature scientifiche
• 11 partners istituzionali, scientifici e industriali piemontesi
• 6 sotto-contrattori tecnologici nazionali ed internazionali
• 7 partecipazioni a convegni internazionali
• 12 articoli pubblicati a convegni e su riviste internazionali
• 6 prototipi pre-competitivi realizzati
• 1 brevetto registrato
• 3 brevetti in preparazione
Il Consorzio GAL PMI come strumento di gestione
operativa
Regione Piemonte Direzione Industria
Gestione Misura 3.4

Anticipando GALileo: Prodotti e servizi a supporto


della Mobilità e della sIcurezza

Soggetto Beneficiario – ATS GAL-PMI

Consorzio GAL-PMI capofila

TOW ISMB Politecnico CRF Telecom PMI

Consorzio CTT

IEN Politecnico AAS Altec SIA


Il progetto GAL PMI in breve

• 5,8 milioni di euro di investimento totale


• 3 domande di brevetto
• 3 partecipazioni a convegni internazionali e “best presentation award”
• all’ENC GNSS, il più importante evento europeo sulla navigazione satellitare
• 3 trasferimenti tecnologici contrattualizzati
• 25 aziende coinvolte
• 5 sperimentazioni in scenario reale
Gli approfondimenti tecnici

Gli approfondimenti del progetto IRGAL saranno presentati in occasione


del workshop finale il prossimo 21 ottobre

Negli stand espositivi e nel pomeriggio


avranno luogo gli approfondimenti tecnici
del progetto GAL PMI