Sei sulla pagina 1di 32

2

3
4
5
6
7
8
9
10 11110000
12
13
14
15
16
Numerosi amici dellattrice, e successivamente molti ricercatori, asseri-
rono che la sua scomparsa non era dovuta a un suicidio ma a un assassi-
nio, e questo, si suppose, fu conseguente ai suoi rapporti con i Kennedy e
con gli ambienti governativi.
S
embra, per, che dietro a questo mistero ci
sia molto di pi. E che abbia a vedere con
questioni che con Hollywood e con gli amici e fre-
quentatori della Monroe non avevano nulla a che
vedere. Donald Burleson, professore presso lu-
niversit di Roswell e noto ricercatore ufologico,
ha pubblicato in USA sul MUFON UFO Journal
uninteressante ricerca che potrebbe dimostrare
la realt delle asserzioni che videro nella morte di
Marylin un omicidio ad alto livello, realizzato allo
scopo di tacitarla. Alcuni anni dopo la scomparsa
de l l a t -
trice ini-
ziarono a
circolare
voci, e
successi-
vamente
i n f o r -
mazi oni ,
rel at i ve
a docu-
menti se-
greti stilati dallFBI e dalla CIA riguardanti il caso
Monroe. Dopo alcuni anni di silenzio un docu-
mento datato 3 Agosto 1962 venne reso pubblico
attraverso il FOIA (Freedom Of Information Act).
Si tratta di un documento della CIA in cui si ri-
portavano alcune intercettazioni telefoniche tra
la reporter americana Dorothy Kilgallen - che si
era professionalmente occupata della scottan-
te questione degli UFO schiantatisi al suolo per
avaria - e come la Monroe sarebbe stata trovata
morta per un fatale overdose di sonniferi e alcol,
e cos come lamico di Marylin Monroe Howard
Rothberg. Il memoriale reso pubblico dalla CIA
riporta alcune frasi interessanti pronunciate da
Rothberg in cui si afferma che Marylin era venu-
ta in possesso di segreti scottanti direttamente
dal presidente Kennedy. Tra i documenti si trova-
no anche le registrazioni audio - la loro genuinit
stata confermata - della sorveglianza della sua
abitazione. Da questi nastri si viene a conoscen-
za che Bobby Kennedy si trovava in quella casa
fin dal pomeriggio di sabato 4 Agosto, la data in
cui sarebbe morta la Monroe. In una delle regi-
strazioni si pu sentire chiaramente che tra i due
ci furono alcuni accesi diverbi e tra le frasi dette
da Bobby si pu sentire: Dove il *****?, in un
tono talmente frenetico che non possibile capi-
re loggetto della richiesta. Cosa ci poteva essere
in quel diario di cos tanto importante e sensibi-
le? Forse materiale inerente ai piani segreti su
Cuba? Le prove che Marilyn andasse a letto con
entrambi i fratelli Kennedy? O forse vi era conte-
nuto qualcosa di molto pi profondo e importan-
te? Purtroppo questo rimarr un mistero, ma non
pochi ricercatori pensano che lesistenza di quel
diario possa avere condotto Marilyn alla morte.
M.P.
17
I
ncuranti degli scandali delle cliniche priva-
te (vedi Santa Rita) e dellaffondamento nei
debiti del San Raffaele, il Governatore Formi-
goni, e la dirigenza leghista tutta, non perdono
occasione per criticare il malfunzionamento
delle altre Regioni (soprattutto Lazio
eMeridione in genere) ed auspicano
che, quanto prima, lItalia possa imitare
il modello Lombardia additato come
la perfezione nel rispetto dei diritti del
malato, che pu curarsi in strutture
convenzionate private. Ma in che mondo
vivono Formigoni e i Leghisti? Chi non
ricorda la tragedia consumata ai danni
di ignari pazienti nella clinica Milanese
Santa Rita? Gli orrori di quelle registra-
zioni: impianti di protesi difettose o asportazio-
ne di reni o polmoni sani, solo per ottenere pi
rimborsi dalla Regione? O la recente voragine
nei conti del San Raffaele?Che il profondo Nord
non sia affatto meglio delle altre parti di Italia
appare evidente, ma forse non tutti sanno che
circa l80 % dei bilanci Regionali viene ingoia-
to dalla Sanit, anche se il suo funzionamen-
to non giustifica, affatto, quella spesa, come
dimostrano le lunghissime liste di attesa per
effettuare esami o interventi e la quasi assenza
di misure preventive. possibile rimediare? S.
Il disastro della sanit Italiana non certo do-
vuto al fatto che non tutte le strutture private
siano convenzionate, come dicono in Pada-
nia. Al contrario, il rapporto sanit pubblica/
privata in alcuni casi parte della colpa del
malfunzionamento del pubblico: sono infatti
gli stessi medici ad operare sia nelle strutture
pubbliche che in quelle private! Non avendo i
medici (neppure al nord) il dono dellubiquit,
ovvio che dedichino meno tempo alla struttu-
ra pubblica, per favorire la pi lucrosa attivit
privata, e siano la causa dei non pi tollerabili
ritardi nella cura dei pazienti e della voragine
nei bilanci regionali della Sanit. necessaria
una norma che divida le carriere pubbliche e
private: i medici che lavorano nel pubblico de-
vono fare funzionare, e bene, quelle strutture
ed i professionisti che decidono di lavorare nel
La Lombardia, che ha uno dei livelli pi alti in Italia di convenzioni fra cliniche
private e servizio pubblico, non credo proprio rappresenti un esempio di buona
sanit per nessuno.
Isabella Susy De Martini
18
privato devono rinunciare a lavorare anche nel
pubblico (Rosy Bindi, da Ministro della Sanit ci
aveva provato, purtroppo senza successo). Una
volta azzerate le liste di attesa andr affrontato
il problema della prevenzione: lItalia ha, secon-
do le statistiche, la popolazione
pi anziana dEuropa (anche in
Lombardia). Questo fatto, se da
un lato ci gratifica, perch vuole
dire che nel nostro Paese si vive
bene, e a lungo, dallaltro rap-
presenta un problema di spesa
sanitaria pi marcata, in assen-
za di prevenzione! Forse non
tutti sanno che nel nostro Paese
la diagnosi di malattie croniche e
debilitanti, quali diabete e pres-
sione alta, che logorano per anni
gli organismi in modo silente,
vengono fatte al Pronto Soccorso solo quando il
paziente subisce levento finale causato da quelle
patologie: il coma diabetico, linfarto o lictus.
Nulla, viene fatto per prevenire!
Tutti sappiamo di avere un medico della mutua,
ma pochi lo frequentano, quando stanno bene, n
gli stessi Medici, a parte qualche
rara eccezione, si preoccupano
di invitare i loro mutuati ad effet-
tuare visite di controllo com-
pito del Medico, invece, tutelare
i suoi pazienti proprio quando
in apparenza stanno bene, con-
trollando, almeno due volte lan-
no, due parametri essenziali:
pressione arteriosa e glicemia.
Quanto risparmio potr essere
prodotto sulla spesa pubblica
prevenendo i danni futuri di iper-
tensione e diabete diagnosticati
alla loro origine! Iniziamo, davvero, ad occuparci
di pi della salute dei nostri concittadini, e non
delle tasche gi stracolme, di alcuni professioni-
sti della Sanit, e di molti amministratori, anche
di quelli pi duri e puri che hanno soltanto fa-
cilitato le convenzioni pubblico-privato, invece di
tutelare la salute dei cittadini.
Isabella Susy De Martini
19
20
21
22
24
25

Potrai sfogliare la rivista
direttamente on-line!
Vuoi pubbl icizzar e il tuo eser cizio su CHAPEAU?
isita iI ncstrc sitc web:www.cbapeau.biz cppure ccntatta I`ufficic reIazicni esterne aI teI. 0.5007
Ic trcvi ancbe suI Web! Ic trcvi ancbe suI Web!
Visita il nostro sito
26
27
28 22228888
29
30
31
32
VITERBO: Corso Ital i a, 102/ 104 - Tel . 0761.345113
www.meni chel l i - gi oi el l i .i t
P
P
L
D
R
I
P
-
O
F
F
L
A
M
IN
A
T
I P
L
A
S
T
I
C
A
V
E
T
R
O
F
A
N
IE
PVC
ELETTROSTATICO
VERNICIATURA
BLISTER
S
C
R
A
T
C
H
-
O
F
F
VERNICIATURA
UV
CARTA
METALLIZZATA
Via Ardeatina Km 20,400 - 00040 S. Palomba (Roma)
Tel. 06.71300197 - Fax 06.71302974 - www.rotoform.it - info@rotoform.it
CARBONDIVER
Movimento automatico
con datario ore 3
Cassa in policarbonato nera
Lunetta in acciaio girevole
trattata in PVD nero
Vetro minerale
Quadrante in carbonio
Lancette in Superluminova
Cinturino cordura pelle
Fibbia personalizzata
Corona a vite impermeabile 50 metri
COLLEZIONE DIAMONDIVER
Movimento Automatico con datario ore 3
Cassa in policarbonato trasparente
Lunetta in acciaio con
140 diamanti carati 1,40 circa
Vetro minerale
Quadrante in madreperla con 8 diamanti
Lancette Superluminova
Cinturino in cordura idrorepellente
Fibbia personalizzata
Corona a vite impermeabile 50 metri
+39 0761. 304760
3hitalia@email.it
st ampa

P
V
C
A
D
E
S
IV
O
L
E
N
T
IC
O
L
A
R
E