Sei sulla pagina 1di 4

ricerca&investimenti

www.ricercaeinvestimenti.it

Le forniture di petrolio Americane: La chiave di volta per la sopravvivenza


di Marin Katusa, Casey Energy Report| 30 giugno 2011 Un acceso dibattito fatto da TransCanada Corp. (T. TRP) che ha proposto Keystone XL Pipeline ha fatto crescere due prospettive poco piacevoli: se i 7 miliardi di dollari del progetto non vengono utilizzati, le sabbie bituminose dell'Alberta non avranno uno sbocco sul mare, almeno per un po' di tempo e cos gli Stati Uniti perderanno l'accesso ad una delle poche affidabili e amichevole fonti di petrolio. Keystone XL rappresenta la proposta di una pipeline che dovrebbe partire da Edmonton l'hub Canadese delle sabbie bituminose attraverso il Montana, South Dakota, Nebraska, Kansas, Oklahoma e Texas per arrivare fino a Houston. La linea fondamentale per garantire una continua e regolare crescita nella produzione dalle sabbie bituminose, in quanto i produttori devono inviare il bitume pesante estratto dalle sabbie alle raffinerie che sono cos in grado di gestire quel tipo di greggio. Dal momento che le raffinerie del Midwest stanno raggiungendo la loro massima capacit di petrolio, necessario arrivare al Gulf Cost. Keystone XL fondamentale anche per la sicurezza petrolifera degli Stati Uniti - in quanto sono il principale importatore mondiale di petrolio e, come stato recentemente sottolineato nel Casey Energy Report quasi la met del petrolio arriva da fonti instabili, da produttori ostili, o in una fase di declino (si pensi alla Nigeria, Venezuela , Arabia Saudita e simili). Le sabbie bituminose canadesi possono rappresentare una polemica ambientale, ma in termini di sicurezza energetica per gli Stati Uniti sono un incredibile posto solitario. Negare Keystone XL equivale a negare agli Stati Uniti la sua unica significativa fonte di petrolio amichevole, stabile e ancora di pi in crescita. La pipeline che attualmente trasporta il bitume dalle sabbie bituminose alle raffinerie del Midwest raggiunger la capacit massima in appena quattro anni. A quel punto, i produttori da sabbie bituminose sarebbe bloccati avendo volumi crescenti di petrolio ma restando in attesa che altre opzioni per il trasporto si concretizzino. Per sviluppare queste opzioni sarebbero comunque necessari diversi anni, anche se le attivit iniziassero in questo momento. La pipeline Keystone XL cos importante che la maggior parte di coloro che operano nel settore petrolifero non hanno nemmeno preso in considerazione la possibilit che ci non accada. Infatti, le aziende hanno gi firmato fino a ad arrivare a riempire la maggior parte della loro capacit. Eppure la pipeline ha creato un forte dibattito negli Stati Uniti, con battaglie tra un legislatore contro un altro l'legislatore e di un dipartimento del governo contro un altro. Gli oppositori sostengono che il progetto minaccia le risorse idriche che sono chiave, aumenta i legami degli Stati Uniti con gli idrocarburi e supporta l'uso delle sabbie bituminose che sono distruttive per l'ambiente. I sostenitori dicono che la pipeline creerebbe decine di migliaia di posti di lavoro e potenzialmente prezzi pi bassi per il petrolio negli Stati Uniti a seguito di un accesso sicuro ad una locale e stabile fonte alle forniture di petrolio. Le sabbie bituminose detengono 171,3 miliardi di barili di petrolio come riserva. Dall'altra parte, l'Arabia Saudita detiene riserve per 264,2 miliardi di barili. L'enormit delle risorse dalle sabbie bituminose ha alzato la posta in gioco per entrambe le parti nel dibattito sulla pipeline e posto forte importanza al risultato. La decisione spetta al Dipartimento di Stato, perch la pipeline attraversa i confini internazionali. Il Segretario di Stato Hillary Clinton dovrebbe annunciare la sua decisione entro la fine dell'anno. Il dipartimento ha gi emesso una preliminare valutazione di impatto ambientale, che sembra di massima favorevole al progetto. Ad esempio, il Dipartimento di Stato ha concluso che se Keystone XL non venisse costruito, la produzione di petrolio da sabbie bituminose verrebbe dirottata verso altri mercati (come la Cina) e le raffinerie del Texas dovranno continuare a ritmo

sostenuto il processo di trasformazione da sabbie bituminose da piattaforme off-shore. E come tale, la pipeline non aumenter la produzione di gas serra. La US Environmental Protection Agency (EPA) non d'accordo. In una lettera al Dipartimento di Stato questa settimana, l'EPA ha sostenuto che il progetto pone seri rischi ambientali e che il processo di valutazione ambientale del Dipartimento di Stato stato molto carente. L'EPA ha inoltre disposto sei specifiche richieste di revisione da parte del Dipartimento di Stato, tra cui: la valutazione d'impatto dell'estensione del cumulativo di emissioni di gas serra per la pipeline da 20 anni a 50 anni di vita; la collaborazione con il Dipartimento dell'Energia per valutare il bisogno della pipeline e come questa si inserisce negli obiettivi del presidente Obama di ridurre le importazioni di petrolio degli Stati Uniti; e l'analisi di altri ragionevoli percorsi alternativi per la pipeline che eviti zone ecologicamente fragili (come la falda acquifera di Ogallala nel Nebraska e le sabbie nella regione dell'Hills). Altre preoccupazioni sono i potenziali impatti per le acque sotterranee nel caso di fuoriuscita e di forte inquinamento delle raffinerie che utilizzeranno il bitume lungo la costa del Golfo. Gli ambientalisti sono aperti nei confronti del progetto in quanto lo considerano un proxy verso la loro generale opposizione nello sviluppo delle sabbie bituminose. Dal momento che gli ambientalisti hanno inquadrato il dibattito in questo modo, la decisione della Clinton avr degli impatti che andranno ben oltre la pipeline: rappresenter la prospettiva degli Stati Uniti verso le sabbie bituminose. Ma anche se gli ambientalisti festeggiassero il blocco di Keystone, il loro metodo potrebbe essere discutibile, perch negare l'approvazione a TransCanada di Keystone XL solo per ostacolare lo sviluppo delle sabbie bituminose per alcuni anni. Il fatto che se non ci sar il progetto XL Keystone, il Canada trover altri modi per esportare il petrolio dal suo vasto giacimento di sabbie bituminose. E se gli Stati Uniti non vogliono il petrolio, altri mercati lo vorranno. Gli Stati Uniti sono i vicini di casa del Canada e sono il pi grande importatore mondiale di petrolio, per cui il mercato pi logico per il petrolio da sabbie bituminose; anche perch attualmente acquistano quasi ogni goccia che il Canada esporta. Se Keystone XL non diventer una realt, i produttori di petrolio Canadesi avranno diverse alternative per raggiungere gli Stati Uniti. Una possibilit quella di spedirlo per ferrovia. Lo scorso autunno, Altex Energy, con una joint venture con la Canadian National Railway (CN), ha iniziato la spedizione di piccole quantit di greggio da sabbie bituminose lungo le rotaie di CN fino al Golfo del Messico. Il trasporto per ferrovia evita miliardi di dollari di costi di infrastruttura, evita la necessit di revisione della normativa, ed elimina la necessit di diluire il greggio con sostanze chimiche per renderlo maggiormente fluido. Lo svantaggio: molto pi costoso rispetto al trasporto con pipeline. Ci sono anche altre pipeline disponibili, come la pipeline Trans Mountain che trasporta greggio dalle sabbie bituminose del Canada alla Costa del Pacifico. L, pu essere caricato sulle navi e portato nelle pi lontane raffinerie. Questa pipeline quasi al massimo della sua capacit, ma la propriet la Kinder Morgan sta considerando una ulteriore espansione. Un'altra societ canadese, Enbridge, propone una nuova pipeline dagli hub delle sabbie bituminose al Nord della British Columbia dove si trova il porto di Kitimat. Se gli Stati Uniti dicono "no" a Keystone XL, si guarder al mercato cinese per trovare il supporto per queste pipeline proposte, dal momento che il petrolio trasportato nel West Coast potrebbe facilmente essere spedito attraverso il Pacifico verso il secondo pi grande importatore di petrolio del mondo. Vi anche il supporto politico a questi progetti, che sono stati sostenuti anche dalle elezioni nazionali in Canada che hanno rieletto il governo del partito conservatore. La base di potere dei conservatori tradizionali si trova in Alberta patria delle sabbie bituminose - e il partito sostiene ardentemente lo sviluppo delle sabbie bituminose. La capacit della nuova pipeline cos importante per il governo che il ministro dell'Energia dell'Alberta Ron Liepert pensa che debbano essere tenute in considerazione sia le esigenze nazionali che quelle internazionali. Egli ha detto che "Se c'e qualcosa che mi ha tenuto sveglio di notte, il timore che passi molto tempo, prima che si abbia intenzione di avere uno sbocco sul mare per il bitume," ha detto. "Non potremo essere una superpotenza

energetica se non potremo ottenere il petrolio dell'Alberta." Durante un incontro nel mese di luglio, il signor Liepert ha intenzione di sollecitare i suoi colleghi federali e provinciali nell'adottare una strategia energetica che renda lo sviluppo degli oleodotti per l'esportazione del petrolio greggio una questione di importanza nazionale. Inoltre egli vuole che il governo federale del Canada definisca con l'amministrazione Obama un patto energetico continentale, impegnando gli Stati Uniti nel fornire un accesso al mercato del petrolio canadese in cambio della sicurezza sugli approvvigionamenti. Quindi, dove siamo? Il prossimo passo del Dipartimento di Stato quello di rilasciare una dichiarazione finale di impatto ambientale. A questo punto inizier un conto alla rovescia di 90 giorni, durante i quali le altre agenzie federali, tra cui l'EPA pu esaminare il progetto. Mentre sta accadendo tutto questo , cinque senatori del Nebraska stanno chiedendo a Hillary Clinton di ritardare la decisione fino a maggio 2012, per dare tempo al Nebraska di rinforzare le sua legislazione per gli oleodotti. Una volta che il periodo di rivalutazione sar terminato, la Clinton prender la sua decisione in relazione al fatto che la pipeline transfrontaliera rappresenti o meno un interesse nazionale. Tuttavia, l'EPA potr appellarsi a tale decisione dinanzi al presidente Obama se il Dipartimento di Stato non fornir delle adeguate risposte alle proprie preoccupazioni. In questo modo, la lotta - che si gi trascinata per due anni e mezzo - potrebbe ancora durare qualche tempo. Ma alla fine di tutto, sembra che la forte battaglia oltre che per Keystone XL rappresenti poco pi che uno scontro ideologico simbolico, tra una scelta che minaccia l'America solo nel fornire petrolio in modo amichevole e una che ritarderebbe lo sviluppo delle sabbie bituminose solo per pochi anni. Il petrolio fa muovere il mondo, e non sar il rifiuto di una pipeline che fermer lo sviluppo delle sabbie bituminose. Come abbiamo accennato in precedenza, il Casey Research Energy Team ha appena completato un'approfondita indagine di chi fornisce il petrolio agli Stati Uniti, e siamo giunti alla conclusione che le forniture degli Stati Uniti sono molto a rischio. Pi del 40% del petrolio del paese proviene da fornitori con riserve in declino o da quelli che abbiamo classificato come a rischio o poco disponibili, perch le loro relazioni con gli Stati Uniti sono difficili o perch gli stessi paesi sono intrinsecamente instabili. (Se siete interessati al nostro rapporto, potete abbonarvi al Casey Energy Report, che rappresenta il nostro principale output della nostra ricerca sul mercato energetico.) Il Canada solo, e potr acquistare visibilit se sapr inserirsi nel disegno di fornitore di petrolio agli Stati Uniti. La chiave di volta della pipeline XL una parte importante di questo disegno. La decisione di negare la pipeline rappresenterebbe una grave minaccia alla sicurezza energetica degli Stati Uniti ... e un vantaggio per la Cina, che volentieri costruirebbe infrastrutture per acquistare il petrolio prodotto dalle sabbie bituminose del Canada. [Lo sviluppo delle sabbie bituminose solo una delle diverse tecnologie emergenti nel settore dell'energia. Sapete quali sono i migliori titoli che sono pronti a trarre profitto da questo settore? Con Casey Energy Report vi terremo informati degli sviluppi per massimizzare il vostro investimento. Provatelo per 3 mesi senza alcun rischio, avendo la completa garanzia di rimborso.] 2011 Casey Research All Rights Reserved 2011 Horo Capital (Traduzione Italiana) Tutti i Diritti Riservati

Per iscriversi alla newsletter GRATUITA settimanale ricerca&investimenti cliccare qui: http://www.ricercaeinvestimenti.it/Registrazione.aspx
DISCLAIMER: La presente pubblicazione distribuita da Horo Capital srl. I contenuti pubblicati sono di propriet di Casey Research, LLC - la quale non pu assicurare i lettori che la traduzione sia perfettamente aderente al contenuto originale. Horo Capital srl responsabile per quanto riguarda la correttezza della sola traduzione dei contenuti. Horo Capital srl pur ponendo la massima cura nella traduzione della presente pubblicazione e considerando affidabili i suoi contenuti, Horo Capital srl non si assume tuttavia alcuna responsabilit in merito allesattezza, completezza e attualit dei dati e delle informazioni nella stessa contenuti ovvero presenti sulle pubblicazioni utilizzate ai fini della sua predisposizione. Di conseguenza Horo Capital srl declina ogni responsabilit per errori od omissioni. Horo Capital srl si riserva il diritto, senza assumersene l'obbligo, di migliorare, modificare o correggere eventuali errori ed omissioni in qualsiasi momento e senza obbligo di avviso.

La presente pubblicazione viene fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, non costituendo in nessun caso offerta al pubblico di prodotti finanziari ovvero promozione di servizi e/o attivit di investimento n nei confronti di persone residenti in Italia n di persone residenti in altre giurisdizioni, a maggior ragione quando tale offerta e/o promozione non sia autorizzata in tali giurisdizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un'offerta o una raccomandazione per effettuare o liquidare un investimento o porre in essere qualsiasi altra transazione. Esse non possono essere considerate come fondamento di una decisione d'investimento o di altro tipo. Qualsiasi decisione d'investimento deve essere basata su una consulenza pertinente, specifica e professionale. Tutte le informazioni pubblicate non devono essere considerate una sollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma d'investimento n raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza trattandosi unicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto. N Horo Capital srl n Casey Research, LLC potranno essere ritenuti responsabili, in tutto o in parte, per i danni (inclusi, a titolo meramente esemplificativo, il danno per perdita o mancato guadagno, interruzione dellattivit, perdita di informazioni o altre perdite economiche di qualunque natura) derivanti dalluso, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalit, dei dati e delle informazioni presenti nella presente pubblicazione. Ogni decisione di investimento e disinvestimento pertanto di esclusiva competenza del Cliente che pu decidere di darvi o meno esecuzione con qualsivoglia intermediario autorizzato; qualsiasi eventuale decisione operativa presa dal Cliente in base alle informazioni pubblicate , infatti, da considerarsi assunta in piena autonomia decisionale e a proprio esclusivo rischio. Il Contenuto presente nella pubblicazione pu essere riprodotto unicamente nella sua interezza ed esclusivamente citando il nome di Horo Capital srl e di Casey Research, LLC restandone in ogni caso vietato ogni utilizzo commerciale. Si intende per Contenuto tutte le analisi, grafici, immagini, articoli i quali sono tutti protetti da copyright. Horo Capital srl ha la facolt di agire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi elemento sopra esposto e/o di qualsiasi informazione a cui tale materiale si ispira ovvero tratto anche prima che lo stesso venga pubblicato e messo a disposizione della sua clientela. Horo Capital srl pu occasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte con riferimento ai prodotti finanziari eventualmente menzionati nella presente pubblicazione. In nessun caso e per nessuna ragione Horo Capital srl, sar tenuta, ad agire conformemente, in tutto o in parte, alle opinioni riportate nella presente pubblicazione. Ogni violazione del copyright in qualsiasi modo si esprima ai danni di Horo Capital srl e Casey Research, LLC sar perseguita legalmente.