Sei sulla pagina 1di 1

Data Pagina Foglio

14-07-2011 8 1

INCHIODATA AL LETTO DOPO UN'APPENDICECTOMIA

Ragazza in coma, interrogazione in Regione


- TORREVECCHIA PIA -

DA UN ap.no e mezzo in coma vegetativo. E accaduto dopo un'operazione di appendicectomia eseguita all'ospedale di Vizzolo Bredabissi (Milano) nel gennaio 2010 e ora due consiglieri regionali chiedono di veder chiaro sulla vicenda di Sara Ippolito. I rappresentanti di Sinistra ecologia e libert, Giulio Cavalli e Chiara Cremonesi, hanno presentato un'interrogazione al Consiglio regionale della Lombardia sulla situazione della 17enne. La Regione ha disposto un controllo ispettivo nell'azienda ospedaliera di Vizzolo?- domandano i consiglieri al presidente della giunta e all'assessore alla Sanit Luciano Bresciani - Perch dopo un anno e mezzo non sono state chiarite le dinamiche n sono state date spiegazioni sul grave incidente? La Regio-

ne a conoscenza dei termini del contratto assicurativo gestito da Lloyd's di Londra, dell'eventuale non operativit dello stesso e delle relative responsabilit amministrative?. Nel caso in cui il Tribunale evidenziasse un dolo, infatti, l'iter per un eventuale risarcimento alla famiglia Ippolito sembra sempre pi complesso, dopo che l'assicurazione avrebbe sostenuto la non "operativit" della garanzia al momento della richiesta dei danni presentata dai legali della famiglia di Sara. Intanto, la 17 enne ricoverata al Pio Albergo Trivulzio di Milano. Le sue condizioni sono stazionarie. Nel frattempo gli Ippolito hanno citato a giudizio i tre medici dell'ospedale che curano Sara, e l'azienda sanitaria di Melegnano da cui l'ospedale di Vizzolo Predabissi dipende. Un fascicolo di indagine aperto alla Procura di Lodi. M.M.

Ritaglio

stampa

ad

uso esclusivo

del

destinatario,

non