Sei sulla pagina 1di 1

IL TIRRENO

LIVORNO

SABATO 18 GIUGNO 2011

VII

LIVORNO. Lo spunto ci venuto da un lettore che su Segnala Livorno (www.iltirreno.it) ha scherzato: Se prendi il rosso in viale Mameli, a forza di aspettare puoi prendere la pensione. E in effetti il maxi incrocio tra viale Mameli e lAurelia una micidiale trappola per automobilisti: sette impianti semaforici e otto corsie. Una trappola che abbiamo verificato, cronometro alla mano. Per chi arriva da viale Mameli e vuole immettersi sullAurelia il verde dura appena 25 secondi, poi di nuovo un interminabile rosso. Un lasso di tempo cos breve che riescono a passare al massimo quattro vetture. A fronte Rotatoria o semaforo? di un verde Fai le tue proposte che non supesullincrocio trappola? ra il mezzo minuto ci sono quasi due minuti di attesa al rosso, 1 Veduta dallalto dellincrocio: per la circoscrizione non c sufficiente spazio per fare la rotatoria minuto e 56 per lesattezza. Stessa sorte per coloro che provengono da via Cassa di Risparmio: qui il verde raggiunge il tempo record di 20 secondi mentre il rosso rimane 1 minuto e 58 secondi. Nelle ore di punta, le auto centellinate da questi semafori lampo formano code interminabili. Da anni il Comune cerca di formulare soluzioni alternative per rendere pi cio verso lospedale e coloro Lintricato crocevia mette a I TEMPI MISURATI fluida la circolazione e dimez- che invece fanno il tragitto in- dura prova i nervi degli autozare queste attese snervanti. verso, devono attendere di mobilisti ma risulta piuttosto Una rotatoria, un senso di fronte al semaforo rosso 1 mi- ostico anche per i pedoni. Fra I tempi di attesa misurati al semaforo: marcia invertito, tutto pur di nuto e 32 secondi, con un ver- auto che svoltano, guidatori evitare il rosso infernale. Viale Mameli: verde 25 secondi, rosso 1 mide che raggiunge i 25 secondi. che passano con il giallo, orGli autisti pi fortunati so- I tempi si allungano invece mai rosso a tutti gli effetti, e nuto 56 secondi no quelli che provengono da per chi deve svoltare, il rosso scooter a tutta velocit, lincoVia Cassa di Risparmio: verde 20 secondi, Coteto e si fermano al semafo- tocca quota 1 minuto e 40 se- lumit di chi attraversa mesrosso 1 minuto e 58 secondi. ro di via Meucci, per svoltare condi. E poi c il problema sa a dura prova. Ma nonostanVia Meucci (da Coteto): verde 30 secondi, sullAurelia o dirigersi verso del giallo: appena 3 secondi in te le ripetute segnalazioni da rosso 1 minuto e 30 secondi il centro. Per loro il verde du- viale Mameli. Un lampo du- parte dei cittadini, lepilogo Aurelia (andando a dritto): verde 25 seconra ben 30 secondi, il rosso solo rante il quale lautomobilista per questo incrocio cos sodi, rosso 1 minuto e 32 secondi un minuto e mezzo. Aurelia (svoltando): verde 25 secondi, rosdeve decidere se passare co- vraccarico sembra ancora lonInfine lAurelia: coloro che munque o inchiodare con il ri- tano. so 1 minuto e 40 secondi. la percorrono dal viale Boccac- schio di essere tamponato. Martina Corirossi

La circoscrizione

I tecnici scartano la soluzione

Ma non c spazio per la rotatoria


LIVORNO. La rotatoria non si pu fare. Il presidente della circoscrizione 4, Federico Pini, ammette che quello di viale Petrarca un incrocio delicato. Ci sono 7 diverse fasi semaforiche a cui si aggiungono ulteriori intersezioni e flussi veicolari davvero intensi. Ma sullipotesi di sostituire limpianto semaforico con una rotatoria dice: Una rotatoria circolare non basterebbe a regolare una mole cos ingente di auto, anzi contribuirebbe a creare ulteriore caos. Serve una rotatoria pi ampia e articolata, ma i sopralluoghi pi volte effettuati dai nostri tecnici hanno dato esito negativo, non vi Federico Pini spazio a sufficienza per un simile intervento. Tuttavia, il presidente della 4 consapevole della necessit di intervenire. Ma un incrocio un congegno complicato: Allungare la fase semaforica di chi proviene da viale Mameli significa aumentare i tempi di attesa per gli altri automobilisti e di conseguenza diminuire ulteriormente il verde, continua Pini. Lipotesi di cambiare i flussi di traffico, istituendo il senso unico per coloro che da via Meucci si dirigono verso via Cassa di Risparmio non sembra attuabile: ci sarebbe una rivolta popolare. Ma qualcosa si dovr fare. Il traffico aumenter. Viale Mameli una delle vie daccesso che dal centro porta verso le nuove zone come Salviano 2 e il Nuovo Centro. (m.c.)

Intrappolati al semaforo
Viale Mameli-Aurelia, dove lattesa non finisce mai

I vostri messaggi

Sporcizia in via dei Cavalieri Perch non lavare la strada?


LIVORNO. Su Segnala Livorno arrivano lamentele per la sporcizia nella zona del Mercato. Via dei Cavalieri - scrive un residente - allaltezza di via del Giglio una fogna a cielo aperto. Limmondizia sempre fuori dai cassonetti, c puzzo e incuria. Sarebbe bene ogni tanto fare anche il lavaggio della strada nella zona dei cassonetti: tutto questo veniva fatto quasi 15 anni fa in tutta la piazza adiacente al mercato. Adesso perch non viene fatto pi, si domanda il lettore? La risposta allAamps.

Immondizia e liquami i fossi sono diventati fogne


LIVORNO. Fossi o fogne? Il dubbio viene leggendo alcuni post su Segnala Livorno. I fossi sono una discarica - si legge - Una volta esistevano degli operatori ecologici che raccoglievano i rifiuti nei Fossi. Purtroppo la colpa non solo loro che non fanno pi questo tipo di servizio ma dei cittadini ignoranti.... Un altro lettore denuncia che tra gli Scali S. Lorenzo e gli Scali del Pontino, da sempre c una fognatura che a tuttoggi sversa liquami. Nonostante le numerose segnalazioni, nonch articoli, la situazione sempre la stessa. E mai possibile che non si intervenga? Quella fognatura sversa quantit enormi di liquami, con conseguente fetore e, fatto ancora pi grave, inquinamento.

Piazza Cavour e via Cairoli nessuno sorveglia la Ztl


LIVORNO. Vorrei porre in rilievo la farsa della zona pedonale di piazza Cavour e del traffico limitato in via Cairoli. Comincia cos una segnalazione a Segnala Livorno. Chi si sofferma nella zona di via Cairoli pu contare almeno una decina di violazioni al minuto, spesso consumate sotto gli occhi di pattuglie dei vigili che transitano badando bene a voltarsi dallaltra parte, salvo pescare tre o quattro volte allanno qualche malcapitato assuefatto alla dominante assenza di sorveglianza e di controlli riscontrabile in tutto il centro cittadino.

PENTAFOTO