Sei sulla pagina 1di 10

F.C.I. - C.O.N.I.

Struttura Tecnica Federale - Settore Paraciclismo

Norme Attuative 2010 Paraciclismo


Categorie: Ciclismo e Handbike

SOMMARIO
Art. Titolo 1.0 2.0 3.0 4.0 5.0 6.0 7.0 8.0 9.0 10.0 11.0 12.0 13.0 Tipologia delle gare su strada Classificazione delle gare internazionali Classificazione delle gare nazionali Classificazione delle gare regionali e promozionali Disposizioni gare di un giorno Classi di partecipazione Calendari Internazionali, Nazionali, Regionali e Promozionali Approvazione gare Cambio ruote Chilometraggio Vetture al seguito Campionati Italiani su strada Campionati Regionali su strada 14.0 15.0 15.1 15.2 15.3 16.0 17.0 18.0 19.0 20.0 21.0 22.0 23.0 24.0 25.0 26.0 Corridori stranieri - tesserati con la FCI Norme generali Premi e Tasse Campioni italiani/europei/mondiali Indumenti sociali Infrazioni e penalit Mezzo e misure Utilizzo del casco Identificazione atleti Condizioni climatiche Arco gonfiabile Transennatura arrivo Addetto Collegio di Giuria Amplificazione zona arrivo Norme di rinvio Gare su pista

TABELLA di riferimento 1.0 TIPOLOGIA DELLE GARE SU STRADA


1.1 LE GARE, in base ai calendari in cui sono inseri-

te, sono classificate in: . Internazionali; . Nazionali; . Regionali . Promozionali


PARTECIPAZIONE

Non esiste limitazione al numero massimo di partecipazione. E tuttavia necessario dividere le partenza per categorie facendo partire per prime le categorie pi veloci.
1.2 CLASSIFICAZIONE GARE 1.2.1 In Linea/Criterium

Si disputano su percorsi unici e parzialmente anche su circuiti iniziali, intermedi e/o finali cos configurati: HANDBIKE: Gare Internazionali, Nazionali, Regionali e Promozionali, circuiti - ripetuti una o pi volte - iniziali, intermedi e finali non superiori a km 5. CICLISMO: Gare Internazionali, Nazionali, Regionali e Promozionali, circuiti - ripetuti una o pi volte compresi tra 7 e 15km. Circuiti pi corti di 7km (es. gare organizzate in circuiti per auto/moto) dovranno essere permessi dalla Commissione F.C.I. Paralimpica. Le salite dovranno avere una pendenza media dell 8% con un massimo del 15%. Il totale della lunghezza delle salite non dovr superare il 25% della lunghezza totale del circuito. I Tricicli potranno avere lunghezze pi corte e in ogni caso dovranno essere sottoposte alla Commissione F.C.I. Paralimpica per lapprovazione
1.2.2 A Cronometro

Per le gare Regionali e Promozionali sono consentiti chilometraggi inferiori.


1.3 MANIFESTAZIONI IN PI PROVE O TROFEI,

II

Si disputano su percorsi in linea od in circuito. Possono essere individuali, a coppie ed a squadre con un massimo di quatto corridori. Le iscrizioni debbono chiudersi almeno 24 ore prima della partenza. La classifica viene redatta in base ai tempi di percorrenza, rilevati da cronometristi ufficiali della FICr (Federazione Italiana Cronometristi) o da Societ di Rilevamento Tempi specializzate. Due corridori, coppie o squadre della stessa societ non possono prendere il via uno di seguito allaltro. Per superare tale eventualit il secondo corridore, coppia o squadra deve essere preceduto da altro sorteggiato. Durante la gara ogni corridore, coppia o squadra deve essere preceduto da una staffetta motociclistica predisposta dalla societ organizzatrice. Per le gare Nazionali, Regionali e Promozionali non consentito seguire il/i proprio concorrente/i con nessun mezzo. La manifestazione potr essere annullata se alla verifica licenze non si presenteranno almeno 5 atleti (gara individuale), 5 coppie (gara a coppie), 5 squadre (gara a squadre).

sempre articolati in pi prove, disputate in giornate di gara diverse, con classifica finale a punti, nel rispetto delle seguenti norme: - numero minimo di 5 (cinque) e numero massimo di 7 (sette) gare inserite nelle manifestazioni. Una ulteriore prova potr essere effettuata esclusivamente a cronometro individuale; - liscrizione ad ognuna delle gare libera, - per accedere alla classifica finale non deve sussistere lobbligo di partecipare a tutte le gare del trofeo e pertanto la classifica finale sar stilata in base ai punteggi acquisiti; - potr essere assegnato un numero dorsale unico per tutte le prove - a facolt dellorganizzatore lassegnare punti di partecipazione; - possibile far indossare in gara al leader la maglia di capo classifica, pi altre maglie a facolt degli organizzatori, - dovr essere distribuito un montepremi per la singola prova pi un montepremi per la classifica finale, - a facolt dellorganizzatore prevedere premi per et, - il regolamento della manifestazione deve essere approvato dal Settore Tecnico Paralimpico e trasmesso per conoscenza al C.R. competente;

Norme Attuative 2010

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO


1.4 Ordini di Arrivo

Vengono stilati i seguenti ordini di arrivo: - ordine di arrivo di ogni categoria - classifica per Societ
1.5 Montepremi

Il chilometraggio nelle gare di Ciclismo delle Categorie C-B e T valide come prova unica di Campionato Italiano il seguente:

Devono essere previsti montepremi per i primi 3 arrivati di ogni categoria agonistica. Non appena disponibili gli Organizzatori dovranno adeguare i premi come indicato nelle tabelle federali. Solo nel caso in cui i partecipanti di una categoria siano meno di 5 partenti, la categoria pu essere accorpata, con ordine di arrivo unico e montepremi unico. E facolt degli organizzatori prevedere premi per i primi arrivati delle categorie accorpate partecipanti. Oppure applicare la regola del meno uno; niente premi per un concorrente, un premio per due concorrenti, due premi per tre concorrenti e tre premi per quattro o cinque concorrenti. 2.0 GARE INTERNAZIONALI
2.1 GARE DI UN GIORNO

Iscritte nel Calendario internazionale (si applicano le norme dettate in materia dallUCI). - Il montepremi stabilito dall UCI deve essere suddiviso fra i primi classificati. Per il chilometraggio vige quanto disposto dai Regolamenti UCI. 3.0 GARE NAZIONALI

Tutte le altre gare classificate NAZIONALI possono avere, con lapprovazione della STF Settore Paralimpico un chilometraggio inferiore.
3.3 CLASSIFICAZIONE per la classificazione vige

3.1. GARE DI UN GIORNO

Alle gare di un giorno, iscritte nel Calendario Nazionale, si applicano i prospetti Infrazioni e Sanzioni di cui agli Allegati 2 e 4 del Regolamento Tecnico FCI Attivit agonistica nonch quelli previsti dal Regolamento UCI. In occasione delle gare Nazionali, agli atleti non consentita la partecipazione ad altre manifestazioni sul territorio Nazionale.
3.2 CHILOMETRAGGIO

la classificazione UCI. Nel caso di un nuovo tesserato che non ha mai avuto una classificazione, la Societ dellatleta stesso tenuta contattare il Comitato F.C.I. Paralimpico per avere indicazioni su come contattare i Classificatori Italiani e ricevere indicazioni sulla classificazione. Nel caso di dubbio verr inserito nella categoria presunta in attesa della prima classificazione disponibile in Italia e in ogni caso nella categoria immediatamente superiore. Nel caso di mancata classificazione ufficiale e di manifesta superiorit latleta verr inserito nella categoria immediatamente superiore.
3.4 APPELLO possibile utilizzando il modulo apposi-

Il chilometraggio nelle gare Handbike valide come prova unica di Campionato Italiano il seguente:

to appellarsi alla propria classificazione o contestare la classificazione di un altro atleta.


3.5 PARTECIPAZIONE

Norme Attuative 2010 III

In tutte le gare nazionali ammessa la partecipazione degli atleti stranieri tesserati alla FCI con societ italiane. E inoltre concessa la partecipazione singola per i soli atleti italiani E ammessa la partecipazione di squadre straniere o singoli atleti tesserati per squadre straniere, anche se di nazionalit italiana. Possono partecipare squadre miste; i corridori di una squadra mista devono indossare in corsa la stessa maglia ed avranno gli stessi diritti e doveri delle altre squadre. A gara conclusa lorganizzatore perfezioner lelenco

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO iscritti sulla base degli effettivi partenti ed predisporr lordine di arrivo per la giuria. Le operazioni di verifica licenze dovranno terminare unora prima della partenza; seguir la riunione tecnica. 4.0 GARE REGIONALI e PROMOZIONALI
4.0.1. Gare di un giorno 4.1 CLASSIFICAZIONE per la classificazione vige

Alle gare di un giorno, iscritte nel Calendario Nazionale, si applicano i prospetti Infrazioni e Sanzioni di cui agli Allegati 2 e 4 del Regolamento Tecnico FCI Attivit agonistica nonch quelli previsti dal Regolamento UCI.
4.0.2 Chilometraggio

la classificazione UCI. Nel caso di un nuovo tesserato che non ha mai avuto una classificazione la Societ dellatleta stesso tenuta contattare il Comitato Paralimpico Italiano per avere indicazioni su come contattare i Classificatori Italiani e ricevere indicazioni sulla classificazione. Nel caso di dubbio verr inserito nella categoria presunta in attesa della prima classificazione disponibile in Italia e in ogni caso nella categoria immediatamente superiore. Nel caso di mancata classificazione ufficiale e di manifesta superiorit latleta verr inserito nella categoria immediatamente superiore.
4.1.1 Appello possibile utilizzando il modulo apposi-

Il chilometraggio nelle gare Handbike valide come prova unica di Campionato Regionale il seguente:

to appellarsi alla propria classificazione o contestare la classificazione di un altro atleta.


4.2 PARTECIPAZIONE

Il chilometraggio nelle gare di Ciclismo delle Categorie C-B e T valide come prova unica di Campionato Regionale il seguente:

In tutte le gare regionali e promozionali ammessa la partecipazione degli atleti stranieri tesserati alla FCI con societ italiane. E inoltre concessa la partecipazione singola per i soli atleti italiani. Non ammessa la partecipazione di squadre straniere o singoli atleti tesserati per squadre straniere, anche se di nazionalit italiana. Possono partecipare squadre miste; i corridori di una squadra mista devono indossare in corsa la stessa maglia ed avranno gli stessi diritti e doveri delle altre squadre. A gara conclusa lorganizzatore perfezioner lelenco iscritti sulla base degli effettivi partenti ed predisporr lordine di arrivo per la giuria. Le operazioni di verifica licenze dovranno terminare unora prima della partenza; a seguire si svolger la riunione tecnica. 5.0 DISPOSIZIONI GARE DI UN GIORNO
5.0.1 Le disposizioni sono suddivise in due parti: - disposizioni comuni: valide nelle gare nazionali (punto 5.1); - disposizioni particolari: - valide nelle gare regionali e promozionali (punto 5.2); 5.1 DISPOSIZIONI COMUNI 5.1.1 Partecipazione

Norme Attuative 2010

IV

Tutte le altre gare classificate REGIONALI e INTERREGIONALI possono avere, con lapprovazione della STF Settore Paralimpico un chilometraggio inferiore. Le gare promozionali hanno chilometraggio libero.

La gara pu essere ad invito e gli organizzatori questo caso devono, nel regolamento particolare di gara, segnalare il numero e la composizione numerica delle squadre che intendono invitare alla loro manifestazione. Nel caso si intenda invitare squadre straniere obbligatorio predisporre il regolamento particolare di corsa (in lingua francese o inglese e in italiano).
5.1.2 Elenco iscritti

Lorganizzatore deve consegnare al Collegio di Giuria, nei termini previsti dal RT dellUCI, lelenco degli iscritti (predisposto sul modello fornito dalla STF) completo

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO dei seguenti dati per ogni atleta: - cognome e nome - nazionalit - categoria UCI - codice UCI - numero della tessera e Federazione nazionale che lha rilasciata - codice e denominazione della societ di appartenenza (per i tesserati alla FCI).
5.1.3 Verifica licenze 5.2 DISPOSIZIONI PARTICOLARI GARE RE GIONALI E PROMOZIONALI 5.2.1 Partecipazione

La gara pu essere ad invito e gli organizzatori questo caso devono, nel regolamento particolare di gara, segnalare il numero e la composizione numerica delle squadre che intendono invitare alla loro manifestazione.
5.2.2 Elenco iscritti

La verifica licenze dovr terminare almeno 1h ora e prima della partenza. La verifica licenze dovr essere effettuata dallatleta che dovr presentare al Collegio di Giuria la propria licenza.
5.1.4 Rifornimento

Il rifornimento nelle gare nazionali consentito per lhandbike. Nelle gare delle categorie C (ciclismo amputati), B (non vedenti) e T (tricicli) consentito il rifornimento e si potr effettuare da entrambi i lati della carreggiata.. Nel caso di corsa in circuito il rifornimento si potr effettuare per tutto larco della gara con esclusione del primo e dellultimo giro. E facolt degli organizzatori predisporre due zone distinte di circa 50 mt. luna. La prima sul lato destro della strada e a seguire la seconda sul lato sinistro. Ove queste zone sono presenti eventuali rifornimenti al di fuori di esse saranno sanzionati come da prospetto infrazioni e sanzioni per FATTI DI CORSA allegato al RTAA.
5.1.5 Tempo massimo

Lorganizzatore deve consegnare al Collegio di Giuria, nei termini previsti dal RT dellUCI, lelenco degli iscritti (predisposto sul modello fornito dalla STF) completo dei seguenti dati per ogni atleta: - cognome e nome - nazionalit - categoria UCI - codice UCI - numero della tessera e Federazione nazionale che lha rilasciata - codice e denominazione della societ di appartenenza (per i tesserati alla FCI).
5.2.3 Verifica licenze

La verifica licenze dovr terminare almeno 1h ora e prima della partenza. La verifica licenze dovr essere effettuata dallatleta che dovr presentare al Collegio di Giuria la propria licenza.
5.2.4 Rifornimento

Non esiste tempo massimo, le gare terminano allarrivo del primo concorrente di ogni categoria o della categoria pi veloce.
5.1.6 Prescrizioni generali

Lorganizzazione deve predisporre: - una vettura con cartelli indicanti inizio gara ciclistica conformi alle norme del C.d.S.; - almeno n.1 autoambulanza regolarmente attrezzate; - almeno n.1 medico; - un numero di staffette autorizzate, secondo quanto disposto dalle ordinanze ministeriali, e un numero adeguato a garantire la sicurezza in corsa, di cui almeno tre abilitate nei corsi FCI; - Una vettura fine corsa con cartelli indicanti fine gara ciclistica conformi alle norme del C.d.S.; - servizio fotofinish o similare; - servizio di cronometraggio allarrivo a cura FICr oppure avvalersi di societ specializzate; - gli addetti in moto per servizio TV e/o fotografico saranno disciplinati in gara dalla Direzione di Corsa e/o Collegio di Giuria, nel rispetto delle vigenti norme regolamentari; - consigliato il servizio di cronometraggio elettronico
5.1.7 Direttori di Organizzazione

Nelle gare Regionali e Promozionali consentito il rifornimento nelle gare di Handbike. Nelle gare delle categorie C (ciclismo amputati), B (non vedenti) e T (tricicli) consentito il rifornimento e si potr effettuare da entrambi i lati della carreggiata.. Nel caso di corsa in circuito il rifornimento si potr effettuare per tutto larco della gara con esclusione del primo e dellultimo giro. E facolt degli organizzatori predisporre due zone distinte di circa 50 mt. luna. La prima sul lato destro della strada e a seguire la seconda sul lato sinistro. Ove queste zone sono presenti eventuali rifornimenti al di fuori di esse saranno sanzionati come da prospetto infrazioni e sanzioni per FATTI DI CORSA allegato al RTAA.
5.2.5 Tempo massimo

Non esiste tempo massimo, le gare terminano allarrivo del primo concorrente di ogni categoria o della categoria pi veloce.
5.2.6 Prescrizioni generali

Norme Attuative 2010

E obbligatoria la presenza del Direttore di Organizzazione

Lorganizzazione deve predisporre: - una vettura con cartelli indicanti inizio gara ciclistica conformi alle norme del C.d.S.; - almeno n.1 autoambulanza regolarmente attrezzate; - almeno n.1 medico; - un numero di staffette autorizzate, secondo quanto disposto dalle ordinanze ministeriali, e un numero adeguato a garantire la sicurezza in corsa, di cui almeno tre abilitate nei corsi FCI; - Una vettura fine corsa con cartelli indicanti fine gara

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO ciclistica conformi alle norme del C.d.S.; - servizio di cronometraggio allarrivo a cura FICr oppure avvalersi di societ specializzate; - gli addetti in moto per servizio TV e/o fotografico saranno disciplinati in gara dalla Direzione di Corsa e/o Collegio di Giuria, nel rispetto delle vigenti norme regolamentari; 6.0 Classificazione e partecipazione a gare
6.1 Le classi di partecipazione per le gare Internaziona-

li, Nazionali, Regionali e Promozionali sono definite in accordo con il Capitolo V del Regolamento UCI parte 16 Paraciclismo (da 16.5.002 a 16.5.005)

inglese ed in italiano), dichiarazione di disponibilit del Direttore di Organizzazione e vice Direttore di Organizzazione e attestato in originale comprovante il versamento delle tasse previste dalle norme federali. Lorgano tecnico preposto allapprovazione ha la facolt di respingere una gara o di modificare il programma, qualora lo ritenga necessario, per motivi tecnici o per norme in contrasto con i RR.TT. dellUCI o della FCI. Le societ organizzatrici di corse che partono o arrivano in localit fuori dalla propria regione dovranno ottenere, tramite il proprio CR, il nulla osta del o dei CC.RR. competenti per territorio.
8.2 GARE NAZIONALI

Nota: M = uomini; W = donne Atleti Under 14 possono fare solo attivit promozionale 7.0 CALENDARI INTERNAZIONALI, NAZIONALI E INTERREGIONALI
7.1 Linserimento delle gare nei calendari Internazionali

deve avvenire secondo le scadenze le scadenze stabilite dalla STF- Settore strada attraverso i comunicati e con le modalit pubblicate sullOrgano ufficiale e inviate per conoscenza alla Segreteria della Commissione Paralimpica. 7.2 Linserimento delle gare nei calendari Nazionali, Regionali e per le gare Promozionali deve avvenire entro il mese di Novembre con le modalit pubblicate sul sito della Federazione Ciclistica Italiana e inviate per conoscenza alla Segreteria della Commissione F.C.I. Paralimpica. La richiesta dovr essere inviata, con allegato limporto stabilito, alla STF- Settore FCI Paralimpico, che dovr esprime il proprio parere e per conoscenza al proprio CR di appartenenza. 7.3 Visto il favore riscontrato tra gli operatori di settori, si normalizza la pubblicazione di un calendario omogeneo - nazionali e regionali. 7.4 Tra Regioni omogenee consigliabile la stesura di calendari interregionali.

Il programma di gara per lapprovazione deve essere presentato, dalla societ organizzatrice, al Comitato Regionale e per conoscenza alla Segreteria del Comitato Paralimico, 60 giorni prima della gara (il ritardato invio della documentazione comporta la sanzione prevista dal RTAA), con allegati altimetria e planimetria del percorso, altimetria e planimetria degli ultimi tre chilometri, dislocazione degli ospedali e/o posti di pronto soccorso, tabelle di marcia, regolamento speciale di corsa (redatto in francese o inglese ed in italiano nel caso di partecipazione di Atleti stranieri), dichiarazione di disponibilit del Direttore di Organizzazione e attestato in originale comprovante il versamento delle tasse previste dalle norme federali. Lorgano tecnico preposto allapprovazione ha la facolt di respingere una gara o di modificare il programma, qualora lo ritenga necessario, per motivi tecnici o per norme in contrasto con i RR.TT. dellUCI o della FCI. Le societ organizzatrici di corse che partono o arrivano in localit fuori dalla propria regione dovranno ottenere, tramite il proprio CR, il nulla osta del o dei CC.RR. competenti per territorio.
8.3 GARE REGIONALI E PROMOZIONALI

Norme Attuative 2010

8.0 APPROVAZIONE GARE


8.1 GARE INTERNAZIONALI

VI

Il programma di gara per lapprovazione deve essere presentato, dalla societ organizzatrice, al Comitato Regionale e per conoscenza alla Segreteria del Comitato FCI Paralimpico, 60 giorni prima della gara (il ritardato invio della documentazione comporta la sanzione prevista dal RTAA), con allegati altimetria e planimetria del percorso, altimetria e planimetria degli ultimi tre chilometri, dislocazione degli ospedali e/o posti di pronto soccorso, tabelle di marcia, regolamento speciale di corsa (redatto in francese o

Lorgano tecnico preposto allapprovazione delle gare, qualora lo ritenga necessario, ha la facolt di respingere una gara o di modificarne il programma per motivi tecnici, purch tale decisione non sia in contrasto con le norme del RTAA. Le normative emanate dai CC.RR. per le gare regionali devono essere pubblicate sullorgano ufficiale prima dellinizio attivit agonistica. Lapprovazione deve avvenire da parte della STR, minimo 40 gg. prima della gara, per consentire allorganizzazione di inoltrare alle autorit competenti la documentazione utile al rilascio delle relative autorizzazioni. Inviare per conoscenza la stessa documentazione alla Segreteria del Comitato Paralimpico Italiano. Le societ organizzatrici di corse che partono o arrivano in localit fuori dalla propria regione dovranno ottenere, tramite il proprio CR, il nulla osta del o dei CC.RR. competenti per territorio.

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO 9.0 CAMBIO RUOTA - Gare Nazionali, Regionali e Promozionali di Handbike. Non previsto il cambio ruota. La Societ organizzatrice pu comunque predisporre un servizio di assistenza agli atleti pre-gara. Per le gare di ciclismo autorizzato il cambio ruota che deve essere regolato secondo le norme UCI 10.0 CHILOMETRAGGIO Per giustificati motivi, il chilometraggio massimo delle gare pu essere aumentato del 5% del consentito dalle norme. Tale percentuale di scostamento tollerato anche tra il chilometraggio dichiarato e quello effettivamente riscontrato dalla Giuria. 11.0 VETTURE AL SEGUITO Non sono ammesse vetture al seguito ne consentito seguire latleta con qualsiasi altro mezzo di trasporto. Sar cura dellorganizzatore prevedere un adeguato numero di addetti lungo il percorso per leventuale assistenza agli atleti. I suddetti addetti dipenderanno dal Collegio di Giuria.
11.1 Nelle gare nazionali, regionali e promozionali, in

(compresi i corridori stranieri, tesserati alla FCI per societ italiane). Qualora disponibili, le tassa ed i premi previsti sono quelli stabiliti dalla tabella (gare regionali) del prospetto Tasse e premi 2010. I punteggi di valorizzazione assegnati ai primi 5 arrivati sono quelli previsti per una gara regionale. Gli atleti italiani tesserati per societ extra regionali, rispetto a quella in cui indetta la gara, non concorrono allassegnazione del titolo regionale. Gli atleti stranieri tesserati per societ italiane non concorrono allassegnazione del titolo regionale. 14.0 CORRIDORI STRANIERI TESSERATI CON LA FCI
14.1 MODALIT DI RILASCIO DELLE TESSERE FCI AGLI ATLETI/E STRANIERI PER SOCIET AFFILIATA ALLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA

conformit allart. 2.2.024 del Regolamento UCI, vietato luso di telefoni cellulari, di qualsiasi apparecchiatura ricetrasmittente e/o produttrice-riproduttrice di suoni ed immagini, munita o non di auricolari e/o cuffie. Gli atleti possono utilizzare apparecchiature acustiche sar necessario in caso di dubbio esibire la documentazione comprovante la necessit di utilizzare tale apparecchi. 12.0 CAMPIONATI ITALIANI Organizzati in concomitanza con la settimana tricolore 13.0 CAMPIONATI REGIONALI STRADA
13.0.1 I titoli di Campione regionale, in linea ed a cro-

nometro, si disputano per le stesse categorie per cui sono previsti i Campionati Italiani, e si svolgono in data libera.
13.1 PROVA UNICA DI CAMPIONATO REGIO NALE

Nel caso in cui latleta straniero ha la residenza principale in Italia. La richiesta di tesseramento va inoltrata alla STF - Settore strada con allegata la seguente documentazione: - autorizzazione della Federazione di appartenenza al rilascio della tessera FCI per svolgere attivit con una societ affiliata alla FCI; - dichiarazione della Federazione di appartenenza che non verr rilasciata ulteriore tessera, garantendo nel contempo la copertura assicurativa allatleta nel momento in cui svolger attivit per conto della medesima Federazione, su apposito modulo fornito dalla STF; - sottoscrizione dellapposita dichiarazione che sar inviata dalla STF - Settore Strada su richiesta degli interessati; - la richiesta di tessera FCI sul modulo federale ; - copia del passaporto o documento similare; - il talloncino di versamento della quota annuale prevista per la categoria di appartenenza; - due fotografie formato tessera; Per gli atleti extracomunitari e neo-comunitari (nuovi ingressi), inoltre, dovr essere esibito: - copia del permesso di soggiorno (o carta di soggiorno per i neo-comunitari) per lavoro subordinato/sport in Italia, rilasciato dalle Autorit preposte.
14.1.1 Atleti stranieri tesserati con Societ italiane non aventi residenza principale in Italia.

Una manifestazione si definisce prova unica di Campionato Regionale quando la partecipazione riservata a corridori tesserati in societ della medesima regione. Qualora disponibili, le tassa ed i premi previsti sono quelli stabiliti dalla tabella (campionati regionali) del prospetto Tasse e premi 2010. I punteggi di valorizzazione assegnati ai primi 5 arrivati sono quelli previsti per i Campionati Regionali. E vietata la partecipazione di atleti stranieri, anche se tesserati alla FCI per societ della regione.
13.2 GARA VALIDA PER LASSEGNAZIONE DEL TITOLO REGIONALE

Norme Attuative 2010

Detta manifestazione una gara a partecipazione libera, aperta anche ai tesserati di societ di altre regioni

Nel caso in cui latleta straniero non abbia la residenza principale in Italia, si ritiene valida la tessera rilasciata dalla Federazione Estera indicante la Societ italiana di appartenenza. Copia della tessera, unitamente allautorizzazione della Federazione estera a partecipare a gare in Italia ed alla dichiarazione circa losservanza delle norme in materia della salute stabilite dalla FCI e delle eventuali sanzioni a carico, da redigersi su apposito modulo fornito dalla S.T.F., devono essere presentate, prima dellinizio annuale dellattivit, alla S.T.F.- Settore Strada, che rilascer il relati-

VII

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO vo visto duso.


14.2 VINCOLI SOCIETARI

16.0 PENALITA Nel rispetto delle Norme stabilite dal R.T. della FCI, si utilizzano lo stesse infrazioni del RT; vengono inserite norme specifiche per la Handbike

Resta confermato che per i suddetti atleti/e possibile nel corso della stagione svolgere attivit con una sola societ.
14.4 VINCOLI FEDERALI

Nella dichiarazione che dovr sottoscrivere per il rilascio della tessera, latleta straniero dovr impegnarsi: - al rispetto delle norme e disposizioni della FCI, - al rispetto delle norme ed incombenze in materia di tutela della salute emanate dalla FCI, - al rispetto delle sanzioni emanate dagli organi disciplinari della FCI, - ad usare esclusivamente la tessera FCI per la partecipazione a tutte le gare, La mancata sottoscrizione per accettazione non dar luogo al rilascio della tessera. 15.0 NORME GENERALI
15.1 PREMI E TASSE

Per le gare ci ciclismo valgono le stesse norme del R.T. 17.0 MEZZO E MISURE Il mezzo deve rispettare quanto indicato al capitolo XVII del regolamento UCI, parte 16 Paraciclismo. 18.0 UTILIZZO DEL CASCO In gara obbligatorio lutilizzo del casco rigido che deve corrispondere agli standard di sicurezza e protezione dettati dalle norme vigenti in materia. Il colore deve corrispondere alla categoria come da tabella:

In tutte le manifestazioni internazionali, nazionali e regionali, i premi di gara previsti devono essere liquidati sul posto al termine della manifestazione. La Distinta Premi FCI, debitamente firmata dai corridori, deve essere consegnata al Presidente del Collegio di Giuria, entro 60 minuti dallesposizione dellordine di arrivo. Superato tale termine, sar cura degli organizzatori inviare la Distinta Premi al Giudice Sportivo competente. I campioni mondiali, italiani, europei M/F, di qualsiasi specialit, sono obbligati ad indossare la relativa maglia nelle prove di cui sono titolari, in ordine prioritario. Su tale maglia potranno figurare soltanto le iscrizioni pubblicitarie fissate in materia dalla norme F.C.I. e U.C.I. I detentori del titolo regionale M/F possono indossare in corsa la maglia di campione nelle gare che si disputano unicamente nella regione in cui affiliata la societ di appartenenza, anche in gare approvate per pi categorie.
15.2.1 Le maglie di Campione Italiano devono essere indossate e devono corrispondere a quanto previsto dal R.T.A.A. articolo 67 e dal Regolamento UCI al Cap. 6 punti 1.3.068 e 1.3.069. 15.2.2 Nelle gare regionali e nazionali, si da loppor-

Il casco aerodinamico pu essere utilizzato solo nelle gare a cronometro Negli allenamenti su strada e durante la fase del riscaldamento che precede la partenza, luso del casco rigido fortemente raccomandato. 19.0 IDENTIFICAZIONE ATLETI
19.1 NUMERI IDENTIFICATIVI 19.1.1 In tutte le gare Nazionali e Regionali, obbli-

Norme Attuative 2010

tunit agli atleti stranieri Campioni Nazionali di indossare la relativa maglia, nelle specialit in cui detengono il titolo, semprech sulla stessa non compaiano scritte difformi da quelle della maglia sociale.
15.3 INDUMENTI SOCIALI

VIII

Gli indumenti sociali devono corrispondere a quanto previsto dal R.T.A.A. art. 62 e 65. Sulla maglia deve obbligatoriamente essere riportata la denominazione societaria.

gatorio luso di n.1 numero dorsale e del doppio numero adesivo sul casco. Il numero dorsale deve essere applicato sulla bike o sul corpo ma deve essere visibile dal lato dove posizionato il contagiri Nelle gara a cronometro sufficiente luso di un solo numero dorsale e di n.1 numero adesivo sul casco. Nelle gare Promozionali obbligatorio solo n.1 numero identificativo. 19.1.2 I numeri identificativi sono forniti gratuitamente dallorganizzatore. Con cauzione lOrganizzatore potr fornire il sistema elettronico per la gestione dei tempi. 19.1.3 Per tutte le manifestazioni ogni atleta sar iden-

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO tificato dai seguenti numeri di gara, la cui verifica dell esatta applicazione compete alla Giuria.
19.2 CARATTERISTICHE DEI NUMERI IDENTIFICA TIVI 19.2.1 I numeri identificativi dovranno avere le cifre

nere stampate su fondo bianco non riflettente.


19.2.2 Le dimensioni dei numeri di identificazione per

ta libera nelle competizioni su pista. Inoltre, le classi Handbike e le categorie T1 e T2 non sono autorizzate a prendere parte a gare su pista. Sempre per motivi di sicurezza, le imbottiture di schiuma piazzate nelle curve saranno proibite nella prima met della curva.
26.1 CHILOMETRO E 500 METRI

le gare Nazionali e Regionali sono le seguenti:Altezza Larghezza Cifre Spessore e Tratto Pubblicit: Dorsali 18 cm. 16 cm. 10 cm. 1,5 cm. Altezza 6 cm. rettangolo sulla parte inferiore Telaio 9 cm. 13 cm. 6 cm. 0,8 cm. Rettangolo 11x2 sulla parte superiore Spalla 11 cm. 12 cm. 7 cm. 0,8 cm. Altezza 2 cm. sulla parte inferiore Casco 11 cm. 12 cm. 7 cm. 0,8 cm. === 20.0 Condizioni climatiche Nel periodo compreso tra Giugno e Agosto le manifestazioni devono essere organizzare in modo da evitare le competizioni nelle ore pi calde della giornata, soprattutto quando alla manifestazione partecipano atleti tetraplegici. 21.0 ARCO GONFIABILE O PANNELLO (ARRIVO) Viene data la possibilit di installare lArco gonfiabile o un pannello a sostegno dello striscione di Arrivo, fermo restando il mantenimento delle necessarie condizioni di sicurezza e la completa visibilit per loperato del Giudice di Arrivo. SullArco Gonfiabile o sul Pannello deve essere, comunque, prevista la dicitura ARRIVO, cos come stabilito dallart. 85 del RTAA. 22.0 TRANSENNATURA ARRIVO Si evidenzia lobbligatoriet della protezione del rettilineo d arrivo mediante adeguata ed idonea transennatura, cos come stabilito dal R.T.A.A. 23.0 ADDETTO AL COLLEGIO DI GIURIA La Societ Organizzatrice per le gare Nazionali e Regionali, deve mettere a disposizione del Collegio di Giuria un suo rappresentante, regolarmente tesserato alla F.C.I., che dovr conservare agli atti della Societ la documentazione consegnatagli dal Presidente del Collegio di Giuria e dal Direttore di Organizzazione/Corsa al termine della manifestazione. 24.0 AMPLIFICAZIONE ZONA ARRIVO E consigliato nelle zone di arrivo delle gare predisporre il servizio di amplificazione. 25.0 NORME DI RINVIO Per quanto non espressamente previsto nelle presenti Norme Attuative, vige il RTAA della FCI e, per quanto applicabile, il Regolamento UCI. 26.0 GARE SU PISTA Per motivi di sicurezza, soltanto gli atleti delle divisioni C1 saranno autorizzati ad utilizzare una singola ruo-

I blocchi di partenza devono essere utilizzati durante i Campionati Italiani per tutte le classi durante le seguenti manifestazioni su pista: inseguimento individuale, primo corridore nella velocit per squadra e chilometro / 500 metri. Per le Riunioni Regionali e/o interregionali i blocchi di partenza non sono obbligatori. Per ciascuna divisione le distanze saranno le seguenti:

26.2 INSEGUIMENTO INDIVIDUALE

Per ciascuna divisione le distanze saranno le seguenti:

Tenendo conto della variet dei tipi di disabilit presenti nella categorie C, si raccomanda di accoppiare gli atleti di categorie simili durante la qualificazione per la gara di inseguimento individuale, al fine di non penalizzare o favorire alcuni atleti. Questa considerazione sar prioritaria nellaccoppiamento degli atleti. Le finali prevederanno sfide solo fra atleti di pari categoria. Eventualmente anche con finale 1-2 o 3-4 da percorrere con unico atleta in gara.
26.3 VELOCIT TANDEM

Norme Attuative 2010

Queste gare sono organizzate per gli atleti non vedenti e con deficit visivo - uomini e donne.
FORMAT DELLE GARE DI VELOCIT

Le gare di velocit si svolgeranno in presenza di un numero uguale o inferiore a 10 equipaggi tandem maschili e femminili con la formula dei 200 mt. lanciati. La vittoria sar assegnata allequipaggio con il tempo inferiore. In presenza di pi equipaggi si proceder con le qualificazioni sui 200 mt. lanciati e quindi si proseguir con il seguente schema:

IX

F.C.I. NORME ATTUATIVE 2010 PARACICLISMO


26.4 VELOCIT A SQUADRE TS

Queste prova prevista solo per le categorie C: Uomini: MC1-C2-C3-C4-C5 Donne: WC1-C2-C3-C4-C5 La prova di velocit a squadre dovr essere organizzata durante i Campionati Italiani solo se ci saranno un minimo di 3 squadre partecipanti. Le squadre partecipanti saranno miste e composte da 3 atleti/e pi una riserva. In ciascuna squadra, due atleti al massimo possono avere lo stesso valore di punteggio. Con riferimento alla tavola che segue, il numero totale dei punti per i tre partecipanti dovr essere uguale o inferiore a 11 punti.

Norme Attuative 2010 X