Sei sulla pagina 1di 36

BANCAMICA - Periodico di informazione finanziaria, sociale e culturale - Anno 5 • N.

1 - maggio 2011

Mordente Albanese Angelo Raffaele Amelio Rossella Di Chiara


IL rispetto: quanto di più Il rispetto Il rispetto è un'esigenza vitale Nuovi approcci al mercato:
necessario per l'uomo e i giovani per una serena convivenza civile c'è spazio per il rispetto?
In questo numero
4 Il saluto del Presidente 17 La banca diventa “social”

5 Il saluto del Direttore 18 Famiglie sempre più


indebitate e sulla soglia
6 Editoriale della povertà

7 Il rispetto è un’esigenza 19 Un passo verso il futuro:


vitale per una serena la comunicazione
convivenza civile Anno 5 • n° 1 - maggio 2011
22 Nuovi approcci Periodico trimestrale
di informazione finanziaria, sociale e culturale
9 Associazione al mercato: c’è spazio della Banca di Credito Cooperativo
Monte Pruno di Roscigno e di Laurino
Monte Pruno Giovani per il rispetto?
Autorizzazione
Tribunale di Sala Consilina
10 Bilancio d'Esercizio 23 Un’organizzazione n. 257/06 del 18/11/06
2010 perfetta è garantita da Sede
competenze professionali Via Sottobraida
84037 Sant’Arsenio • Tel. 0975 398611
13 I valori di vita della e ralazionali
Direttore Editoriale
“Monte Pruno” Michele Albanese
24 La vera sfida michele.albanese@bccmontepruno.it
16 La gestione aziendale dell’imprenditore: Direttore Responsabile
Lucia Giallorenzo
tra analisi economica coniugare profitto e rispetto luciagiallo@tiscali.it
e finanziaria Caporedattore
Cono Federico
Rubriche cono.federico@bccmontepruno.it

Comitato di redazione
Antonio Pandolfo
20/21 Bcc in dialogo Giuseppe Sestito
Elisabetta Giordano
25 Pillole d’informatica Rosario Bamonte

Hanno collaborato
26/27 Il Circolo e le sue attività a questo numero
Angelo Raffaele Amelio, Antonio Mastrandrea,
28 Testimonianze / Ristorazione Rossella Di Chiara, Patrizia Landi,
Maria Grazia Petraglia, Vincenzo Palmieri,
29 La Banca e il sociale Aldo Rescinito, Daniele Campanelli.

Impaginazione e grafica
30 Banca e chiesa
Banca e giovani digigraffio@fastwebmail.it
31
32 Abitare il territorio
La collaborazione è gratuita.
35 Auguri e curiosità Il materiale inviato in redazione non viene restituito.

3
SALUTO DEL PRESIDENTE

IL rispetto: quanto
di più necessario
per l'uomo
Un sentimento che nasce dalla stima
e dalla considerazione degli altri

C
Dott. Filippo Mordente
Presidente

ontinuiamo nella nostra tradizione di assegnare insieme e il raggiungimento di un risultato, a mio avviso,
ad ogni numero un tema caratterizzante il vivere umano, passa anche attraverso il rispetto.
scegliendo il rispetto quale valore da trattare questa volta. Il rispetto è il sentimento che nasce dalla stima e
Tema quantomai semplice e difficile da trattare, in quanto dalla considerazione degli altri.
pervasivo di tutte le dimensioni che definiscono un essere La stima esprime l'ammirazione che nutriamo nei
umano. A mio parere, il rispetto fa parte della nostra educa- confronti di un'altra persona.
zione. La considerazione nasce quando le parole o gli atti
Sembra strano, ma senza di esso, non potremmo vivere... di un'altra persona stimolano il nostro interesse.
Immaginate cosa vorrebbe significare un mondo nel quale Rispetto delle regole del vivere insieme in una società.
tutti potrebbero fare tutto ciò che vogliono senza alcun limite Rispetto a scuola, dove cercano di insegnarci qualcosa
o barriera! Ognuno penserebbe solo ai propri scopi.. Solo con di utile per arricchire le nostre qualità umane e le nostre
il rispetto reciproco, invece, il mondo può andare avanti. conoscenze.
Questo è un ingrediente essenziale per ognuno di noi, in Rispetto per gli amici, tenendo in giusta considera-
special modo se facciamo parte di una squadra dove si lavora zione anche chi dei nostri amici è in difficoltà.
Rispetto degli avversari, si può e si deve lottare fino
all'ultimo secondo di una partita ma nella massima
correttezza nell'atteggiamento.
Rispetto sul luogo di lavoro, dove le mie competenze
meritano il giusto valore e le competenze degli altri
devono meritare la stessa importanza.
È un modo di sentire e aver fiducia in se stessi prima
di tutto e nel riconoscere in noi il nostro desiderio di
essere considerati per ciò che siamo riconoscere anche
agli altri lo stesso diritto senza cerca nè di prevaricarlo
ma anche senza permettere che ci prevarichi lui.
Queste alcune situazioni di RISPETTO che non costano
assolutamente nulla, ma ci possono dare un patrimonio
immenso, ossia ESSERE RISPETTATI.

4
SALUTO DEL DIRETTORE GENERALE

Il rispetto e i giovani
Michele Albanese
Una scommessa della Banca Monte Pruno Direttore Generale

I
campo cosa significa proporre, condi- delle istanze di ciascuno e dei pensieri
n questo numero abbiamo videre e realizzare. proposti.
deciso di trattare il tema del È questa la volontà che ha spinto Se è vero, quindi, che i giovani non
rispetto, coniugandolo con la nostra banca a voler intraprendere hanno più senso del rispetto del vivere
un progetto al quale la nostra banca un progetto, serio e concreto, di valo- sociale, inteso nel perimetro più ampio
tiene particolarmente: la valorizzazione rizzazione dei giovani delle nostre zone, possibile, noi generazioni “mature”,
dei giovani. riservando ad essi un'associazione abbiamo il dovere morale di dover
È palese quanto si è scritto e di- specifica, gestita da giovani e che si invertire questa tendenza e di dare ai
scusso sui giovani e sul diverso atteg- occupi di tematiche giovanili, sia a giovani strumenti e leve per migliorare
giamento di questi sul rispetto: sul carattere sociale e di divertimento, sia e crescere.
rispetto della vita, degli altri, della su argomenti più importanti e profondi. La nostra banca spesso si è fatta
scuola, del lavoro. E questo nostro progetto ben si portavoce di iniziative rivolte ai giovani;
Si può concordare, in larga parte, lega al tema del rispetto: stare insieme, adesso, diamo concretezza e razionalità
con le tematiche che vedono i giovani condividere idee di interesse comune, a tali iniziative, creando un organismo
poco disposti a mettere da parte le realizzare insieme un progetto sono dedicato proprio ai giovani, che, sono
proprie esigenze per rispettare quelle elementi che possono verificarsi solo convinto, potrà realizzare davvero mol-
degli altri; ma sono dell'opinione che con il comune senso del rispetto altrui, to per tutti noi, giovani e anziani.
causa del mutamento delle nuove ge-
nerazioni su tale argomento sia, pure,
da attribuire alla difficoltà di trovare
sbocchi per esprimersi realmente.
La nostra società è diventata sem-
pre più dura, le risorse tendono a di-
minuire e per garantire la continuità
si concede poco spazio alle nuove leve,
che per mancanza di esperienza e di
opportunità, potrebbero non assicurare
il rendimento richiesto.
È mia opinione, invece, che i giovani
devono poter esprimere il proprio pa-
rere e le proprie idee, farsi portavoce
e realizzatori, in prima persona, di
progetti e di iniziative, imparare sul

5
EDITORIALE

Il rispetto: attenzione alla


qualità della vita
All'assemblea emergono i valori umani

“I
Lucia Giallorenzo
Direttore responsabile BancAmica

l rispetto”, su questo valore prezioso nei rapporti la soddisfazione dei vertici della Bcc ed in primis, del
umani, scelto per il primo numero di BancAmica del 2011, presidente della banca, Filippo Mordente.
avrei dovuto trovare qualche spunto per poter comunicare C'erano immagini così belle che hanno colpito la mia
riflessioni scorrevoli da condividere. Ancora nella fase attenzione. Non era giusto lasciarle passare inosservate.
dell'ascolto degli eventi e nella interiorizzazione degli stessi, Forse ordinarie anch'esse, eppure di una straordinaria
attendevo in una ricerca costante e silenziosa un elemento, normalità. Ho salutato amichevolmente soci e componenti
fatto o espressione illuminante. del CdA giunti all'assemblea, insieme ai loro figli. Ecco, di
Ero all'Assemblea dei soci, il 1 maggio scorso a Roscigno nuovo il rispetto: intergenerazionale, nella famiglia, nelle
in attesa che iniziassero i lavori. C'era in me il desiderio relazioni sociali.
di cogliere nell'ordinario elementi di particolarità. Scrivere sul rispetto non significa esercitarsi
L'attenzione verso le unicità è un forte richiamo per chi nell'elaborazione teorica di un valore, ma riflettere
svolge la professione di giornalista. A me piace definire sull'attenzione verso la qualità della vita, che si ispira a
simpaticamente “deformazione professionale”, la mia principi di ragionevolezza. Creare negli ambienti di lavoro
attitudine a percepire con sensibilità e rispetto anche nelle un'atmosfera di relazione per una comunicazione serena,
situazioni ordinarie di vita, quelle specificità che le rendono rispettosa dei colleghi, libera e trasparente è il presupposto
straordinarie ed uniche. necessario per evitare conflitti. Anche l'utente
L'espressione “Non abbiate paura!” del beato Giovanni dell'informazione con la sua sete di conoscenza, va consi-
Paolo II, richiamata dal direttore Albanese all'inizio dei derato dal giornalista come persona che come tale, merita
lavori assembleari, ha creato quasi un “collegamento rispetto. In ogni ambiente professionale è necessario che
affettivo” con piazza San Pietro, nelle ore in cui era in corso vi siano modelli di competenza ai quali, soprattutto le nuove
la Beatificazione del Santo Padre. Papa Wojtyla è l'icona generazioni, possano guardare con stima.
del rispetto verso l'umanità intera, il creato e le altre culture. Siamo negli anni dell'urgenza etica, dell'emergenza
Si è passati all'ordine del giorno: “Relazioni e Bilancio educativa che esige dagli adulti prontezza e disponibilità
esercizio 2010”, dopo il “doveroso pensiero” del direttore a farsi carico, insieme ai giovani, delle responsabilità sociali
generale, Michele Albanese ai soci defunti. La memoria del presente. Nella cultura del dovere, occorre dare linfa,
(è così, sempre), rende presenti quei volti che non ci sono ad un clima di rispettosa armonia propositiva e costruttiva.
più. Il passato ritorna nella mente e attraversa il cuore che La “Monte Pruno” esprime la sua forza affermativa
pulsa per affetti mai spezzati dal tempo. Il silenzio diventa mediante un dialogo costante e coinvolgente con i giovani,
compagno dei ricordi. Ecco: il rispetto! nel rispetto per la vita (Life Onlus), alla ricerca di nuovi
L'Assemblea è proseguita con gli eccellenti risultati di talenti (Monte Pruno Baby Festival) e gettando le basi (fra
Bilancio della “Monte Pruno”, le alzate di mano, gli applausi, le tante iniziative) per l'Associazione Monte Pruno Giovani.

6
IL PUNTO DI...

Angelo Raffaele Amelio


Giornalista professionista, Autore e
Responsabile della pagina economica
del programma quotidiano di Rai Uno
"Uno Mattina".

Il rispetto è un'esigenza
vitale per una serena
convivenza civile
Il segreto del successo delle Bcc:
un canone comportamentale che soddisfa i clienti

N
Volendo approfondire, ed elevando all'ennesima potenza
il concetto etico di “rispetto”, si giunge necessariamente
a considerare questo canone comportamentale come il
on è facile parlare di “rispetto” in una fase socio- viatico indispensabile per il raggiungimento del bene
politica come quella che stiamo vivendo. Il termine definisce supremo di ogni uomo: la libertà.
un concetto etico dal quale nasce un obbligo comportamen- Insomma, Non possiamo considerarci uomini liberi se non
tale che, oggi, sembra desueto se non, addirittura, dimen- recuperiamo, valorizziamo e tuteliamo il concetto di
ticato. “rispetto”. E non possiamo conseguire una libera convivenza
Ma, quanto più il “rispetto” viene derubricato, da troppi, civile senza conoscerlo e praticarlo.
ad accessoria, se non superflua, modalità di relazione con In tutti i settori della vita sociale in cui siamo impegnati,
il prossimo, tanto più cresce il disappunto, la rabbia e la dall'amministrazione della res publica ai rapporti interper-
necessità della stragrande maggioranza delle persone civili sonali, il “rispetto” è condizione essenziale del vivere in
che vedono e riconoscono nel “rispetto” un sentimento, un comunità.
senso, un'esigenza vitale per una corretta, proficua e serena Chi scrive, occupandosi di comunicazione, ha ben chiara
convivenza civile. E quando si ambisce alla convivenza la potenza propulsiva del “rispetto” che, ben lungi dall'essere
civile è inevitabile che si ricorra, a mò di equazione inscin- considerato un concetto astratto, svolge una funzione
dibile, al rapporto fra gli uomini e il “rispetto” inteso come sociale concreta, a volte sottovalutata dai media: quella
connotazione essenziale delle proprie azioni nei confronti di vero ammortizzatore sociale.
degli altri. Non è un caso che si “investa” sul tema del “rispetto”

7
IL PUNTO DI...
quando, ad esempio, nello sport, si cutivi. mercato fortemente speculative in cui
vuol comunicare la necessità di cal- Neanche può essere un caso che non è certo il “rispetto” che regna, ma
mierare ambienti stupidamente fomen- nel mondo della comunicazione, carta un solo e incontrastato sovrano: il
tati da interessi di parte (si ricorderà stampata, internet o televisione che profitto.
che è in onda in tv una campagna sia, si senta deontologicamente il do- Ma, focalizzando meglio l'at-
promozionale del Governo sulla neces- vere di rispettare l'utente, lettore, na- tenzione sul settore bancario italiano,
sità di “rispettare” l'avversario nel vigatore o telespettatore che sia, al forse (anzi, senza forse!) il segreto del
gioco del calcio!). punto da scendere in piazza per mani- successo di alcune esperienze vincenti,
Non è un caso che il Presidente festare un'esigenza di “rispetto” per economicamente ed eticamente, come
della Repubblica auspichi un maggior chi propone e per chi fruisce di quelle fatte registrare dalle Banche di
“rispetto” tra maggioranza e opposi- un'informazione, equidistante, priva di Credito Cooperativo, sta proprio in
zione e senta la necessità di invocare condizionamenti. Libera! quella modalità di relazione con il pros-
con vigore, a chiare lettere, il “rispetto” E che dire poi, ancora ad esempio, simo, in quel canone comportamentale
tra e verso le Istituzioni, Parlamento, del mondo economico in generale e di di cui si è ampiamente detto, che ispira,
Magistratura e Governo, depositarie quello bancario in particolare: un mi- connota e soddisfa reciprocamente il
costituzionalmente e rispettivamente crocosmo (“micro” ma determinante!) rapporto con i clienti: in una parola, si
dei poteri legislativi, giudiziari ed ese- in cui gli attori s'ispirano a logiche di chiama “rispetto”!

8
LA BANCA INFORMA

Associazione
Monte Pruno Giovani
Il futuro della Banca Monte Pruno
rivolto ai giovani Cono Federico
Responsabile Centro Studi

L
www.bccmontepruno.it. dedicate alla socialità, quali concerti
Una prima fase di richieste di ade- e serate dedicate al divertimento, non-
a nostra banca, nell'ambito sione al nostro progetto si è conclusa ché iniziative di respiro più profondo
del nuovo progetto di so- lo scorso 31 marzo, e già oltre 100 riguardanti proposte, fatte direttamen-
stegno ai giovani, ha deciso di istituire giovani hanno espresso la propria vo- te dai giovani, in merito alla legalità
l'Associazione MONTE PRUNO GIOVA- lontà di aderire e di partecipare alle ed al futuro delle nostre aree.
NI. attività della MONTE PRUNO GIOVANI. La presentazione ufficiale dell'As-
MONTE PRUNO GIOVANI avrà Proprio in merito alle attività sociazione MONTE PRUNO GIOVANI
l'obiettivo di organizzare attività sociali, dell'Associazione, il programma prov- avverrà prossimamente in un incontro
culturali e ricreative destinate proprio visorio per il 2011 prevede attività appositamente organizzato.
ai figli e nipoti dei nostri soci, al fine
di sviluppare la conoscenza e la coe-
sione tra loro, nonché per avvicinarli
alle diverse attività svolte dalla nostra
banca.
Siamo tutti convinti che questa
nostra iniziativa sia ampiamente meri-
tevole dell'attenzione di tutti noi, per-
ché in un periodo difficile come questo,
soprattutto per il futuro che ci aspetta,
è necessario dare ai giovani
un'opportunità di conoscenza, che pos-
sa trasformarsi in uno strumento di
crescita sociale e professionale.
MONTE PRUNO GIOVANI è rivolto
ai giovani di età inferiore a 35 anni,
figli e/o nipoti di soci e clienti della
banca; per partecipare alla costituzione
in associazione di GIOVANI MONTE
PRUNO, occorre compilare l'apposito
form disponibile sul nostro sito internet

9
LA BANCA INFORMA

Bilancio d'Esercizio
2010
Un anno di soddisfazione Elisabetta Giordano
Responsabile Area Amministrativa

I l Bilancio 2010 è stato caratterizzato da una


positiva crescita delle grandezze patrimoniali
ed economiche dell'azienda. Ottenere un utile d'esercizio
così soddisfacente in un'epoca storica dove molte aziende
• l'utile dell'operatività corrente al lordo delle
imposte risulta pari ad Euro 1.592.130;
• l'utile di esercizio, al netto delle imposte, ammonta
ad Euro 1.119.531;
non riescono più a creare valore, è un vanto che rimarrà • la raccolta diretta complessiva presso la clientela
sempre negli occhi e nella mente di tutti noi. Generare uno risulta pari ad Euro 227.676.837;
dei migliori risultati economici a livello regionale, significa • i crediti verso la clientela ammontano ad Euro
esserci, significa aver costruito un positivo circuito del 161.620.611;

consenso e della fiducia, basato su valori indelebili e • il patrimonio aziendale, comprensivo dell'utile di
distintivi, che consentono all'azienda di continuare con esercizio destinabile alle riserve e delle riserve di valuta-
amore e passione quel cammino fatto di efficacia, efficienza zione, ammonta ad Euro 20.608.960.
e valore. In dettaglio, la raccolta diretta di fondi presso la
I principali e più esplicativi risultati economici ottenuti clientela, ossia i risparmi depositati presso la Banca,
nello scorso esercizio sono i seguenti: ammonta, a fine 2010, ad Euro 227.676.837. L'incremento

10
LA BANCA INFORMA

registrato nel corso dell'anno è stato, in valore assoluto,


di poco inferiore ai 22 milioni di Euro, pari al 10,67% su
base annua.
I crediti erogati alla clientela, ossia i prestiti concessi,
ammontano, a fine 2010 ad Euro 161.620.611, con un
incremento di quasi 21 milioni di Euro, pari al 14,88% su
base annua.

l'utile netto d'esercizio, le riserve di valutazione ed il


trattamento di fine rapporto, ammonta ad Euro 21.377.148.
La struttura patrimoniale copre ampiamente la consistenza
(Euro 3.857.878) degli attivi immobilizzati non fruttiferi,
composti da immobilizzazioni tecniche e sofferenze.
Il patrimonio di vigilanza ammonta ad Euro
21.079.571, in aumento rispetto all'anno precedente, grazie
anche al buon apporto fornito dall'aumento del capitale
Le componenti registrano saldi di crescita positivi, sociale e del sovrapprezzo azioni (rispettivamente +29,32%
contrassegnati dalla politica dell'azienda volta a sostenere e +49,22%). Nel complesso il patrimonio di vigilanza cresce
il sistema economico del territorio attraverso investimenti del 7,04%, pari ad Euro 1.386.357. Per ulteriori informazioni
verso la clientela di riferimento. La miglior performance, sulla composizione e sulla dinamica del patrimonio di
in termini assoluti, è realizzata dai mutui, che crescono di vigilanza, si fa rinvio alla sezione F della nota integrativa.
un valore superiore ai 12 milioni di Euro. Nel dettaglio, i L'utile netto di bilancio, realizzato dalla Banca per
mutui chirografari ottengono una crescita percentuale l'esercizio 2010, risulta pari ad Euro 1.119.531.
annua superiore al 30%, dimostrandosi una buona fonte
reddituale per l'azienda; i mutui ipotecari, invece, sono in
crescita, ma con un ritmo percentuale di poco superiore al
4%. Soddisfacente anche il trend delle altre forme tecniche
di impiego. Si evidenzia come le partite deteriorate nette
segnino una stabilità, senza, quindi, subire variazioni di
rilievo.
Occorre evidenziare come l'azienda, nel corso
dell'esercizio, ha gestito con prudenza la crescita degli
impieghi attraverso una sovente e puntuale attività di L'utile netto di bilancio per l'anno 2010 ha subito una
valutazione dei requisiti patrimoniali dei debitori e dei loro contrazione, come evidenzia anche il grafico riferito alla
garanti e delle capacità prettamente finanziarie ed econo- sua evoluzione. Il valore ha risentito dell'andamento dei
miche degli stessi. tassi d'interesse, nonché della negativa performance
L'andamento degli impieghi nel corso degli anni testi- dell'attività di negoziazione in titoli. Tento conto anche del
monia come la Banca sia presente sul territorio. Dal 2006 delicato momento che sta vivendo l'economia locale,
ad oggi la struttura ha incrementato gli impieghi di una l'azienda ha messo in atto una politica di crescita che
percentuale vicina al 59%. Nel complesso, con azioni tutelasse anche la clientela senza, quindi, incidere in
concrete, si è sviluppata una politica che ha creato oppor- maniera forte su componenti come le commissioni. Questa
tunità e sviluppo all'interno delle aree di competenza. strategia ha permesso alla Banca di generare un soddisfa-
Il patrimonio aziendale per l'anno 2010 compreso cente livello di valore economico/sociale.

11
SPECIALE ASSEMBLEA

A Roscigno
il 1 maggio con i soci
L'accoglienza dello “staff”

Al via i lavori

12
SPECIALE ASSEMBLEA

I valori di vita
della “Monte Pruno”
La fortezza L’audacia La memoria

“Se non vi saranno fatti catastrofici “Non abbiate paura di avere coraggio” “Un doveroso pensiero - ha detto
questo arduo cammino intrapreso ci affermava nei suoi indimenticabili in- il direttore Albanese, trattenendo a
porterà di certo al raggiungimento di segnamenti Papa Giovanni Paolo II, stento la commozione - rivolgiamo ai
posizioni encomiabili. Il bene viene a proclamato oggi beato dal Santo Padre soci che sono deceduti nello scorso
crearsi con lungimiranza”. È quanto ha Benedetto XVI in piazza San Pietro. anno: Pietro Antonio Cossa, Giu-
dichiarato il presidente Dott. Filippo Così, ha esordito nel suo discorso di seppe Maffia e Pasquale Mautone
Mordente, dopo un excursus storico apertura ai lavori dell'Assemblea il da Laurino; Giuseppe Miele da Bel-
sul percorso della Bcc dalle sue origini. Direttore Generale, Michele Alba- losguardo; Mario Greco, Mario Ca-
nese. “È un messaggio - ha proseguito pozzolo e Armando Mottola da Cor-
il direttore - che ha guidato l'azienda leto Monforte; Carmine Morena e
nei complessi sentieri quotidiani, cer- Onorato Massaro da Sant'Arsenio;
cando di esportare ottimismo e positi- Pietro Lista da Roscigno, Michele
vità credendo nella forza, nel sacrificio, Aliprandi da Rofrano e Carmine
nel lavoro di un territorio sano ed Scarpa da Agropoli. Agli inizi di
operoso”. quest'anno sono venuti, altresì, a man-
care il socio fondatore Domenico
Picecchi, padre del collega Ernesto
ed Emilio Durante socio fondatore e
primo Presidente della ex Bcc di
Laurino”.

13
SPECIALE ASSEMBLEA

I nostri amici
LA FIDUCIA L'AMICIZIA

“Con l'assemblea “Noi siamo ospiti


di oggi prendiamo fissi già da parec-
atto di un rinnovato chi anni di questo
dinamismo in un tradizionale ap-
ampio territorio in puntamento che
cui la banca Monte vede insieme tutti
Pruno si distingue i soci della Bcc
per radicamento Monte Pruno di
tant'è vero, che le Roscigno e di Lau-
sue sedi, le sue rino, una Banca
filiali, le sue Amica vicina al
agenzie aumenta- territorio e credo
no e ciò vuol dire che per il futuro, se
che, aumenta il vogliamo costruire
rapporto di fiducia con le attività del luogo. La banca con davvero serie e concrete prospettive di sviluppo, andrà
i suoi risultati incoraggianti è un buon segno di fiducia e esaltato questo momento che vede protagonista il livello
di apertura verso il futuro”. locale”.
Ermanno Corsi Donato Pica

LA COERENZA L'AFFABILITÀ

“L'Assemblea è “Quando vengo a


un'altra occasione Roscigno per que-
per far sì che si sto appuntamento
porti in risalto annuale mi sento
quelli che sono a casa mia, mi
stati gli sforzi e il sento in famiglia
lavoro di tanta perché conosco la
gente impegnata Bcc da quando è
all'interno della approdata a
banca ma soprat- Sant'Arsenio negli
tutto, è l'occasione anni '90, allora ero
per dimostrare che assessore comu-
la Monte Pruno è nale, sono diven-
stata presente sul tato cliente ini-
territorio, dando risposte concrete alle imprese e alle zialmente come cittadino, poi come imprenditore, adesso
persone che vi abitano”. come sindaco perché la Monte Pruno è nostro tesoriere e
Capitano Bruno Ruotolo non trovo assolutamente differenza: non sei un numero,

14
SPECIALE ASSEMBLEA
non sei mai un conto corrente, sei sempre un cliente, un LA GRATITUDINE
amico, uno che fa parte della famiglia della Bcc”.
Nicola Pica

LA SOLIDARIETÀ

“È una banca che


non chiude la porta
a nessuno sia esso
piccolo imprendi-
tore, sia esso nul-
latenente, sia esso
semplice cittadino, “Grazie a questa Banca si è avuta una crescita esponenziale
sia esso giovane, delle imprese del Vallo di Diano, a nome di tutte ringrazio
anziano. E' una la Bcc Monte pruno di Roscigno e di Laurino”.
banca che rivolge la sua attenzione al bisogno e siccome Valentino Di Brizzi
noi del Circolo, siamo tra coloro che credono in questi
valori, ci sentiamo perfettamente integrati in questa com-
pagine e andremo avanti”.
Aldo Rescinito

L'UNITÀ

“Siamo nel 150


dell'Unità d'Italia e
la Monte Pruno ha
dato dimostrazione
di saper essere
un'entità che sa
unire, che sa co-
struire. L'unità si
realizza mettendo in comunione le notizie, comunicando”.
Rocco Colombo

LA CULTURA

“Voglio rimarcare
l'impegno della
banca a favore
della cultura non
soltanto del Ci-
lento ma anche del
Vallo di Diano e
della provincia di
Potenza”.
Giuseppe D'Amico

15
LA BANCA INFORMA

La gestione aziendale
tra analisi economica
e finanziaria
Antonio Pandolfo
Responsabile Area Crediti

I fattori che influenzano il rischio di impresa

U
una perdita, su quali prodotti conviene verificare il reale rendimento
continuare a spingere nelle vendite e dell'attività di impresa esercitata.
na corretta gestione quali prodotti non conviene continuare Il rischio di impresa è si influenzato
aziendale non può pre- a produrre, quale è il prezzo minimo da fattori che, in alcuni casi, prescin-
scindere da una attenta analisi volta per accettare una commessa e quando dono dalla volontà dell'imprenditore
a comprendere la redditività di una l'attività raggiunge il pareggio sono quali, ad esempio, il rischio competiti-
azienda, vale a dire la capacità di cre- domande che un imprenditore deve vo, collegato alla struttura concorren-
are nuova ricchezza e nuovo valore porsi nella gestione quotidiana ziale ed al mercato in cui l'impresa
nonché da una attenta analisi dei flussi dell'attività. Accanto a queste doman- opera, il rischio normativo, il rischio
finanziari finalizzata a ricostruire e de l'imprenditore deve chiedersi anche politico, il rischio di tasso, che può
comprendere la formazione, la movi- che ritorno ha dato un investimento, determinare variazione dei costi
mentazione e la liquidità di un'azienda. dove sono state reperite le risorse per dell'indebitamento ed anche dal rischio
Non solo chi analizza un'impresa, ma- finanziarlo, quanta liquidità ha gene- di cambio per le imprese che detengo-
gari per attribuire alla stessa un valore, rato il ciclo produttivo, come la liquidità no attività e passività in valuta estera,
ma anche chi la gestisce deve porsi generata è stata impiegata. La crisi di ma esistono tipologie di rischio come
alcuni specifici interrogativi che riguar- molte imprese è si legata ad una con- quello finanziario, attinente gli aspetti
dano sia ambiti economici della gestio- giuntura economica non favorevole, finanziari della gestione e le politiche
ne sia le dinamiche che incidono su ma trova anche fondamento in una di finanziamento seguite dall'impresa,
una corretta gestione dei flussi di cas- gestione aziendale spesso lontana da e quello economico, capire se con
sa. Chiedersi se il lavoro svolto durante una gestione finanziaria attenta e da l'attività di impresa si crea un valore
l'anno ha determinato un guadagno o una attenta analisi economica volte a e come tale valore viene assorbito,
che l'imprenditore deve non solo capire
ma semmai cercare di capire con anti-
cipo per il tramite di una accurata
conoscenza dei numeri aziendali che
può derivare solo da un'analisi dei
principali indici e quozienti di bilancio
che consenta di valutare e comprende-
re fenomeni, andamenti aziendali ed
eventuali squilibri.

16
LA BANCA INFORMA

La banca
diventa “social”
Le relazioni interattive con i clienti: opportunità
Giuseppe Sestito
di crescita e sviluppo Responsabile Sistemi di Pagamento

C
bisogno di qualcosa, sarà più portato a doppio taglio, come spiega Mafe De
i sono voluti quasi due mi- chiedere un consiglio sincero ad un ami- Baggis - una delle più esperte analiste
liardi di utenti nel mondo per co piuttosto che a fidarsi di ciò che rac- italiane di social media - nel suo libro
capire che i social network conta la pubblicità. Poco importa se “World Wide We”: da un lato si crea un
non sono soltanto una distrazione per questo amico lo si incontra al bar o patrimonio comunicativo preziosissimo,
adolescenti con molto tempo da perdere. collegandosi, ad esempio, a Facebook. dall'altro la banca deve essere in grado
Sin dalla loro nascita, portali come Fa- E visto che, secondo uno studio Gartner, di coltivare una relazione quotidiana con
cebook e Twitter hanno incontrato la ben il 61,4% della popolazione mondiale i clienti, fatta di alti e bassi, complimenti
diffidenza degli utenti meno giovani e, è iscritto ad almeno una community e litigate, attenzione, pazienza e rispetto.
soprattutto, delle aziende. Così, negli online, è molto probabile che riuscirà a L'utilizzo dei social network (e della
ultimi cinque anni in cui questi luoghi di trovare le risposte che la pubblicità non comunicazione bidirezionale interattiva
ritrovo virtuale hanno imposto al mondo può fornirgli. che li caratterizza) potrebbe servire ad
modi, mode, linguaggi e nuove prospet- Le banche sono state tra le prime avvicinare definitivamente gli utenti ai
tive, il mondo del business è rimasto aziende ad inserire le comunità virtuali canali bancari web. Secondo una recente
praticamente tagliato fuori da questa tra le leve di marketing mix, al pari degli indagine condotta dal periodico
evoluzione, rischiando di perdere altri mezzi di comunicazione. In un con- “Altroconsumo”, infatti, il 74% degli
un'occasione unica per instaurare con i testo caratterizzato da elevata competi- italiani ha dichiarato di preferire il con-
clienti un rapporto privilegiato, veloce tività come quello bancario, poter stabi- tatto diretto dello sportello rispetto al
ed affidabile. Una forma di comunicazio- lire delle relazioni interattive con i clienti canale web per gestire i rapporti bancari.
ne che contiene tutti i punti di forza di è un'opportunità di crescita e sviluppo Il motivo di questa netta preferenza è
una riuscita campagna di marketing; inestimabile. Oramai non esiste banca dovuto soprattutto alla possibilità, re-
eppure il marketing ha tardato molto ad che non abbia il suo spazio “2.0” in cui candosi allo sportello, di avere risposte
accorgersi di questo nuovo e dirompente i clienti sono coinvolti direttamente nella chiare ed immediate alle proprie esigen-
fenomeno. Le banche soprattutto, si valutazione dei servizi ricevuti. Questa ze. I social network possono ridurre la
sono mostrate diffidenti e ritardatarie presenza, tuttavia, si declina in diverse “distanza” tra banca e clienti, consen-
nel percepire i vantaggi del nuovo mezzo modalità. Ad esempio, ci sono banche tendo una maggiore serenità nell'utilizzo
di comunicazione rappresentato dai so- che usano Twitter per comunicare nuovi dell'home banking.
cial network, concentrate ad offrire ai servizi ed offerte, ricevendo in cambio Anche la BCC Monte Pruno di Rosci-
clienti servizi web sempre più raffinati il feedback degli utenti. Altre, soprattutto gno e di Laurino, sempre attenta alle
ma anche sempre più “asettici”. Al con- all'estero, sono arrivate anche ad adot- nuove forme di comunicazione, è presen-
trario, il moderno utente orientato al tare effettivamente le soluzioni proposte te sulle principali comunità virtuali (Fa-
web frequenta le comunità virtuali per dai clienti nelle comunità virtuali. cebook, Youtube, Vimeo), per cercare di
scambiare opinioni con gli altri, in base L'utilizzo dei social network per la comu- fornire ai suoi clienti un servizio sempre
all'antichissima regola per cui se ha nicazione rimane, comunque, un'arma a più attento e su misura.

17
LA BANCA INFORMA

Famiglie sempre più


indebitate e sulla soglia
della povertà Rosario Bamonte
Responsabile Area Finanza

L'occupazione non presenta segni di ripresa

N
l'allarme sullo sfoltimento del ceto sibile aumento il numero dei nullafa-
medio, nel senso che sempre un mag- centi (né studenti, né lavoratori).
on possiamo nasconderlo: gior numero di italiani ha la sensazione Questo scenario debole ha deter-
la designazione del gover- di scivolare sulla scala sociale. Nella minato il declassamento dell'outlook
natore della Banca d'Italia, Mario stessa direzione sembrano puntare le (ovvero delle prospettive future) da
Draghi, a successore di Trichet sul indicazioni dell'annuale rapporto parte di Standard&Poor, portandolo
gradino più alto della Banca Centrale ISTAT, per il quale circa un quarto della da stabile a negativo, pur confermando
Europea ha generato un sussulto popolazione è relegata ai margini della il rating A+ del debito a lungo termine
d'orgoglio nazionale, peraltro già am- soglia di povertà o di esclusione socia- dell'Italia (Moody's, l'altra agenzia di
piamente solleticato dalle celebrazioni le. Il tutto viene imputato alla lenta valutazione, ha invece lasciato invariati
per il 150° anniversario dell'unità uscita dalla crisi, che non è in grado, sia il rating che l'outlook). Tale giudizio
d'Italia. È una buona notizia, e sicura- presso di noi, di innescare una ripresa esprime la probabilità che nel prossimo
mente un meritato traguardo per una dell'occupazione. A farne le spese sem- futuro possa essere ritoccato anche il
persona che gode di un'ottima reputa- brano essere maggiormente le donne rating, con conseguenze sul costo del
zione a livello internazionale. e i giovani. Tra questi ultimi è in sen- finanziamento del debito pubblico.
Peccato che, a far da contraltare a
questo, le ultime notizie riguardanti il
nostro paese non siano altrettanto
allettanti. Non è una novità che, con
la crisi degli ultimi anni, sia andato
peggiorando il livello di indebitamento
delle famiglie e, di conseguenza la
propensione (o, meglio, la possibilità)
al risparmio. E' piuttosto preoccupante,
invece, leggere che tutto ciò abbia
innescato una tendenza alla sudame-
ricanizzazione della società italiana:
un'indagine Demos-Coop ha lanciato

18
BANCA E INFORMAZIONE

Un passo verso il futuro:


la comunicazione Antonio Mastrandrea
Segreteria
La sinergia della banca con i giornalisti
del territorio

P
novità su tutte le attività dell'azienda. sono trovarsi tutte le indicazioni commer-
La spedizione ad una nutrita platea ciali, le novità legislative che caratteriz-
er una Banca ambiziosa come di lettori e la pubblicazione sul sito zano il mondo bancario, la rassegna stam-
la nostra, diventa prioritario www.bccmontepruno.it hanno consentito pa, le interviste, gli eventi.
intraprendere un percorso di sviluppo che una diffusione della rivista senza confini, Da qualche mese è partito un nuovo
guardi con grande interesse ed attenzione accompagnata da un gradimento davvero servizio di newsletter, il quale consente
al canale della comunicazione. molto soddisfacente. di ricevere informazioni in tempo reale
Le intenzioni, da sempre manifestate dalla Sempre nel campo della carta stam- su tutte le novità che caratterizzano la
governance aziendale, hanno dimostrato pata, si intensificano le collaborazioni Banca Monte Pruno. Il successo di questa
che la Bcc Monte Pruno crede fortemente con varie testate giornalistiche, tra cui Il iniziativa è testimoniato dal gran numero
nell'attività di diffusione delle notizie sia Corriere a Sud di Salerno ed Unico, le di utenti che già ha aderito attraverso la
attraverso i classici metodi comunicazione del proprio
di trasmissione delle infor- indirizzo email.
mazioni sia attraverso i più Al fine di fornire sem-
moderni e veloci mezzi di pre maggiori informazioni, è
comunicazione. stato sottoscritto un accordo
Entrando nello specifico di partnership con la web tv
di come la Banca crea in- Onda News, che è diventata
formazione, il primo tassello il canale web ufficiale
del nostro mosaico è rap- dell'azienda. Parallelamente,
presentato dalla pubblica- con grande intensità, pro-
zione di BancAmica, il pe- Un gruppo di giornalisti all’assemblea con i vertici della Banca: Alessandro Cocorullo, Editore
105 TV, Lucia Giallorenzo Direttore BancAmica, Bartolo Scandizzo, Direttore Unico e Gina seguono i rapporti con le
Chiacchiaro, Rocco Colombo, Antonio
riodico di informazione Bosco, 105 TV, Geppino D'Amico, Pietro Cusati. Colombo e Giusy D'Elia di Onda News, Gerardo Lo emittenti televisive Italia 2
finanziaria, sociale e cultu- TV, 105 TV e Kosmos TV, che
rale, che rappresenta il fiore all'occhiello quali danno importante spazio alle notizie riservano sempre grande interesse nei
di un cammino intrapreso da diversi anni, della Banca e alle iniziative intraprese confronti della Banca.
dove l'azienda trasmette i propri valori nell'area di competenza. L'azienda, sposando queste iniziative,
comunicando attraverso articoli scritti da Il percorso comunicativo della Bcc crede ed investe nella comunicazione,
professionalità del mondo imprenditoriale, Monte Pruno prosegue attraverso i canali dando a tutti l'opportunità di essere co-
culturale e religioso. Numerosi interventi telematici. Il sito internet, che rappresenta stantemente aggiornati.
vengono preparati direttamente dai di- un formidabile mix di funzionalità e con- Per noi comunicare vuol dire rivolgersi
pendenti dalla Banca che forniscono in- tenuti, sta diventando un punto di riferi- al territorio, vuol dire farsi conoscere,
formazioni tecniche, aggiornamenti e mento sempre più utilizzato; in esso, pos- vuol dire esserci sempre e comunque.

19
LE BCC IN DIALOGO

La “Monte Pruno”
ospita le “Consorelle”
La BCC di Fisciano

Q
La parola al Direttore Generale
Mimmo Prezioso

ual è il segreto del successo delle BCC sul Nel rapporto sereno fra cliente e banca, c'è un aspetto
territorio di competenza? particolare che Lei evidenzierebbe?
«Senza dubbio gioca molto a favore delle Banche di «C'è chi ha detto che fare banca è diventata un'arte complessa.
Credito Cooperativo il fatto di essere da un lato una banca di Si tratta di dare un prezzo al rischio, di valutare i numeri che
relazione e dall'altro una banca “a misura d'uomo”, quindi piccola un'impresa , una famiglia presenta, ma anche di valutare la
e locale. Questo offre tutta una serie di vantaggi: una conoscenza situazione, la reputazione, l'affidabilità di quella impresa o famiglia.
più approfondita della clientela, la quale si approccia da subito Sono elementi immateriali che si tengono in considerazione solo
ad un clima familiare e che ispira fiducia. La banca diventa parte stando nel territorio. Se l'arte del banchiere non viene esercitata
integrante della realtà locale, che tendenzialmente la fa preferire vicino a chi risparmia e soprattutto a chi chiede il prestito quello
rispetto alle altre. Tale criterio si estende anche alle imprese stesso ruolo può diventare uno svantaggio. Tuttavia nel nostro
locali, che decidono di operare con la banca del posto aspirando contesto, al di là del formalismo e dell'aspetto lavorativo, grazie
a sviluppare con essa rapporti durevoli. Non ultima una maggiore ad un rapporto basato per buona parte sul fattore umano, si
capacità di tutelare le ragioni del credito, grazie - e qui il cerchio instaura tra Banca e clientela una relazione di tipo amicale e
si chiude - alla disponibilità di un flusso continuo di informazioni personale. Spesso la Banca è anche punto di “incontro sociale”:
sul cliente, reso possibile proprio dal fattore localismo e alla il cliente, una volta risolte le proprie esigenze finanziarie, trova
conoscenza diretta. È impossibile per una Banca come la nostra nel nostro dipendente un punto di riferimento così solido da
operare senza guardare al territorio: il sistema del Credito Coo- chiedere aiuto anche su ciò che concerne la vita privata e proble-
perativo è consapevole che il successo risiede nell'interazione matiche quotidiane non propriamente di carattere economico.
fra reti produttive e reti culturali, tra sistema impresa e Università, Tuttavia ciò accade senza che ciascuno dei nostri collaboratori
tra ricerca industriale e ricerca teorica ». perda di vista una condotta rigorosa, prudente e trasparente».

20
LE BCC IN DIALOGO

Quali sono e come sono i rapporti con la consorella di Roscigno


La crescita della Bcc di Fisciano è testimonianza credibile e di Laurino?
di quali valori?
«Abbiamo un rapporto di continuo dialogo: un confronto costruttivo e
«Il legame con il territorio e quelli che si dicono essere “valori antichi” di condivisione. Ci accomuna alla consorella di Roscigno e Laurino poi
sono la spinta per nuove sfide. Il mutualismo, il localismo, l'interesse il fine comune dell'interesse per il bene del territorio e di apertura della
per lo sviluppo locale, non restano scritti solo sulla carta ma per noi banca ai giovani».
diventano azione. Il Credito Cooperativo mutualistico è infatti prima di
tutto un “movimento culturale” che punta a produrre “capitale sociale”, La BCC di Fisciano è nata a Lancusi, frazione del Comune di Fisciano (SA),
fatto di collaborazione, partecipazione, competenza, senso di responsa- nel 1980. Qui vi è la sede principale. Nel 2006 è stata inaugurata a Mercato
bilità, cultura della legalità, tutto in vista del bene comune. San Severino (SA), una seconda filiale, dalla struttura più piccola ma in
Noi della BCC di Fisciano crediamo nei giovani: è da tempo infatti che grado di rispondere alle esigenze di un bacino di utenza abbastanza ampio.
volgiamo lo sguardo ad essi attraverso iniziative concrete, come sostegni Di recente inaugurazione - gennaio 2011 - è la terza filiale BCC Fisciano,
sita a Bracigliano (SA). Questo comune rappresenta per la Banca di Credito
economici a progetti o prodotti studiati ad hoc; lavoriamo affinché
Cooperativo una realtà dalle enormi potenzialità.
studenti, giovani lavoratori e imprenditori siano sempre più coinvolti Sede Principale: Lancusi di Fisciano (SA), Corso San Giovanni, 32
nelle nostre attività. La scommessa è mettere fine a questa “emorragia” Filiali: Mercato San Severino (SA), via Tenente Falco, 29
di risorse umane dal Mezzogiorno, creare le condizioni affinché, invece Bracigliano (SA), via Donnarumma, 10
di andare via, i più giovani possano arricchire il territorio nel quale sono Sito web BCC Fisciano: www.crabccfisciano.it
nati con le proprie capacità e la propria creatività».

21
SCRIVONO PER NOI
Rossella Di Chiara
Consulente Sef Consulting

Nuovi approcci
al mercato: c'è spazio
per il rispetto?
Dal Credito Cooperativo considerazione e riguardo per il cliente

L
contribuito a rendere la BCC l'unica vera Eppure non crediamo in un futuro dove
realtà di banca locale ma, anche, a il cliente possa rappresentare solo un
ui entra in banca e ci consegna “sdoganare” il Cliente e Socio della banca individuo appartenente ad un segmento:
i suoi soldi. cooperativa facendolo diventare un target nelle aule del Credito Cooperativo, nei
I Suoi, che sono la sua fatica e i ri- di interesse per le banche maggiori. Oggi corsi rivolti a uomini di marketing e di
sparmi sudati, magari di tutta la famiglia, il fenomeno dell'erosione del portafoglio vendita, sviluppiamo un domani dove la
oppure ci chiede di comperare danaro per clienti interessa fortemente le nostre ban- BCC sceglie sulla base di attente analisi
il suo futuro, per i suoi progetti e quelli che che si rivolgono ad un mercato meno dei bisogni e parla ancora con persone
dei suoi figli. saldo verso temi e valori cooperativi e più che desiderano realizzare grandi e piccoli
Paga per avere un servizio all'altezza attento ad una offerta diversificata, mirata progetti. Le tecniche di segmentazione
delle sue aspettative. Come tutti noi, che alle diverse esigenze. sono certo uno strumento per competere
siamo Clienti di fornitori di servizi, che non La minaccia competitiva, infatti, è tanto ma anche per ascoltare, prima delle parole,
possiamo provare, toccare, vedere nulla più forte quanto più tende a migliorare la le attese dei nostri Clienti.
di ciò che compriamo e che contiamo su comprensione dei bisogni della clientela Infatti, adottare nuove metodologie di
di un unico atto reale, concreto che è e dei relativi comportamenti finanziari lavoro in termini complementari al sapersi
quello del pagare. Ed ogni giorno si ripete elaborando risposte di offerta precise e, rispecchiare nel Cliente, non significa certo
così un gesto di fiducia. quindi, efficaci. Il territorio è divenuto così omologare i nostri valori e i nostri compor-
La fiducia nella competenza di chi ci fonte di conoscenza e studio, di misurazio- tamenti alla concorrenza, bensì creare
offre quel servizio e non un altro, nella ne di un potenziale reale, attuale e futuro; nuove opportunità per stabilire relazioni
correttezza delle persone che ci affiancano ne deriva una rappresentazione della do- forti sulla base di una conoscenza profonda
e sostengono in scelte delicate e preziose. manda dettagliata in termini qualitativi e anche nei confronti di Clienti che si recano
Il Credito Cooperativo è consapevole del quantitativi, funzionali alla corretta indivi- raramente allo sportello, verso i quali si
valore di una relazione basata sulla consi- duazione delle strategie di sviluppo, di hanno minori possibilità di contatto e,
derazione e il riguardo, sulla conoscenza distribuzione, di prodotto, di prezzo e di quindi, di verificare personalmente le loro
e il riconoscimento; è importante potersi comunicazione. attese e i loro bisogni; è importante poter
riconoscere nell'altro, nel Cliente che ha Suddividere la clientela in gruppi omo- dare la stessa attenzione anche a loro.
gli stessi bisogni, le stesse aspirazioni, gli genei per caratteristiche socio-demo- Metodi e strumenti di marketing ci
stessi timori di chi è all'altro lato della grafiche, stili di vita, comportamento aiutano a crescere, a migliorare il nostro
scrivania. d'acquisto fornisce oggi un supporto so- lavoro a livello personale e collettivo, come
E tutto questo avviene in un mercato stanziale alle scelte competitive della professionisti e come aziende, ma per far
molto difficile. Oltre l'attuale crisi econo- banca poiché contribuisce ad una raziona- bene il bene dei Soci e dei Clienti credo
mica, dagli anni '90 ad oggi, il processo lizzazione della lettura delle esigenze di si debba continuare ad alimentare verso
di concentrazione del sistema bancario e chi, poi, alla banca chiede soluzioni perso- l'altro la pratica latina del riguardo e della
il fenomeno della globalizzazione hanno nalizzate. considerazione, respectus appunto.

22
BANCA E FORMAZIONE

Un’organizzazione
perfetta è garantita da Patrizia Landi

competenze professionali
Direttore Ente di Formazione
"Rosario Pingaro"
Federazione Campana Bcc

e relazionali
Rafforzando i valori si passa dalla negoziazione
competitiva a quella collaborativa e cooperativistica

È
blicamente a ciascuno i compiti, con motivato come segue: “per avere inte-
verifica corale dei risultati, partecipati grato risultati della ricerca psicologica
a tutti. nella scienza economica, specialmente
trattando gli altri con di- Utopia? “Paese dei balocchi”? Ri- in merito al giudizio umano e alla teoria
gnità, che si guadagna il rispetto di se tengo che bisogna essere sempre più delle decisioni in condizioni
stessi” (Tahar Ben Jellou). consapevoli che un risultato organiz- d'incertezza”.
Mi piace cominciare questa rifles- zativo si raggiunge non solo attraverso Negli ultimi anni abbiamo assistito
sione sui rapporti interni ad una strut- il mero apporto di competenze profes- ad un fiorire di codici etici, definiti
tura organizzativa, genericamente sionali, ma che quest’ultimo va coniu- anche “carte costituzionali” dell’impre-
un’azienda, citando un autore che ha gato necessariamente con le compe- sa, nei quali vengono sanciti i diritti e
fatto della diversità e del rispetto della tenze relazionali. Bisogna cioè mettere i doveri morali, e definita la responsa-
stessa il “leit motiv” di tante conside- in campo ciò che lo psicologo ameri- bilità etico morale di quanti operano
razioni. cano Goleman ha definito intelligenza nell’impresa stessa. Tuttavia ritengo
L’ottica di una coniugazione positiva emotiva: ovvero “capacità di ricono- che se non si effettua un passaggio
di diversità e di talenti, trova nel lavoro scere i nostri sentimenti e quelli degli dalla cultura di negoziazione competi-
in equipe un importante punto di rife- altri, di motivare noi stessi, e di gestire tiva, in senso stretto, alla cultura di
rimento. L’attività in team presuppone positivamente le nostre emozioni, tanto sviluppo collaborativo, tipica, tra l’altro,
collaborazione, rispetto reciproco e interiormente, quanto nelle relazioni della cultura cooperativistica cui ap-
consapevolezza, che si traduce in pra- sociali”. Teorie che hanno fatto da parteniamo, potremmo scrivere fiumi
tica in un leader che mette insieme i sfondo negli ultimi anni persino a mo- di trattati in tema relazionale, ma tutto
propri collaboratori, dando loro infor- tivazioni di premi nobel, come quello si ferma lì. Pertanto, partiamo dai Padri
mazioni complete, discutendo colle- assegnato per l’economia nel 2002 fondatori, ammoderniamo le tecniche,
gialmente i problemi, assegnando pub- allo psicologo cognitivista Kahneman rinvigoriamo i valori.

23
BANCA E IMPRESE

La vera sfida
dell’imprenditore: coniugare
profitto e rispetto Mariagrazia Petraglia
Imprenditrice

Una maggiore visibilità al ruolo


delle donne imprenditrici

T
ad usare la conoscenza e la cultura sono mediatrici, superano gli ostacoli,
utto nasce dal rispetto di se come mezzi per fare della diversità un e dalle avversità ne rinascono rafforza-
stessi, il rispetto verso gli valore. Questi sono i valori che un ciclo te, cercano di conciliare lavoro famiglia
altri individui e il rispetto d’istruzione dovrebbe trasmettere ai e fanno parlare i fatti più che le chiac-
nei confronti della collettività sono e giovani, per preparare le generazioni chiere,fanno prevalere di più l’animo
rimangono i valori educanti alla base future alla cooperazione di sistemi nobile con grandi ideali
di una società democratica e liberale”, integrati e sovranazionali, ad essere L’assenza di regole, il mancato ri-
queste le parole di Madre Teresa di flessibili, e sapersi adeguare ai cam- spetto di quelle esistenti, porta ad un
Calcutta, e ancora Gandhi: “il rispetto biamenti continui, del panorama Na- rallentamento delle attività, servono
genera rispetto”, non bisogna cercare zionale ed Internazionale. senso civico e una cultura del rispetto
scorciatoie ma praticare il rispetto e Rispettare i nostri genitori, anche delle regole per assicurare un vantaggio
diffonderlo. Le nostre azioni quotidiane se ci hanno fatto vivere un’infanzia competitivo per il Paese. È dimostrato
non rimangono isolate ma hanno effet- difficile, ma inconsapevolmente ci han- che nei Paesi con più capitale sociale,
to sugli altri. no allenato a superare più facilmente laddove vige rispetto per la regolamen-
Il filosofo tedesco Immanuel Kant le difficoltà , rispettare le persone an- tazione d’impresa, le aziende sono più
(1724-1804) affermava: "due cose riem- ziane perché ci tramandano le tradizio- fiduciose, decentrano di più e ottengo-
piono il mio animo di meraviglia: il cielo ni, la cultura e la lingua. no risultati migliori...
stellato sopra di me e la legge morale Rispetto credibilità, e reputazione Coniugare profitto e rispetto degli
dentro di me”. sono una ricchezza inestimabile anche altri e del pianeta è possibile, e questa
Una persona di alta moralità ha una nel mio settore, quello dell’ imprendi- rimane secondo me, la vera sfida
grande larghezza di spirito. Tratta sem- toria, in particolare quello femminile, dell’imprenditore che guarda al futuro,
pre gli altri con compassione, e si spen- dove soprattutto nei momenti difficili creare prodotti e servizi efficaci ed utili,
de per la società. La gente gradisce come in questi anni, questi valori fun- adottare un atteggiamento responsa-
stare accanto a questo tipo di persone gono da volano sia per la produttività bile e perseguire uno sviluppo sosteni-
e naturalmente ne ha un gran rispetto. che per la sopravvivenza propria bile, non sono altro che la declinazione
Occorre educare al rispetto di tutti dell’impresa, di due valori per me imprescindibili,
gli esseri viventi, educare a riconoscere Bisogna creare più consapevolezza indipendentemente dal mio lavoro: ri-
e rispettare i diritti altrui, educare a sul ruolo delle donne imprenditrici, e spetto e solidarietà, nei confronti delle
non avere pregiudizi per il “diverso” rafforzarne la visibilità, perchè le donne persone e della natura che ci circonda.

24
P I L L O L E D ’ I N F O R M AT I C A

Formato
ideale per
I vantaggi l’invio di
documenti
nell’uso del Pdf amministrativi
e contabili

I l PDF (Portable Document


Format) è un formato file (così come il
"doc" lo è per i documenti in Microsoft
via e-mail, è la scelta migliore che si
possa fare!
Per leggere un file PDF si usa un
Word oppure il "jpg" lo è per le imma- lettore PDF, quello ufficiale è Adobe
gini) nato per condividere documenti, Acrobat Reader (puoi scaricarlo su:
da qui il nome "portatile". www.adobe.com), ma esistono tantis-
simi altri programmi alternativi (alcuni
I principali vantaggi di questo for- così piccoli che non necessitano di Vincenzo Palmieri
mato sono: alcuna installazione e si possono co- Partner per le soluzioni internet
della Bcc Monte Pruno
la formattazione del documento piare su una PenDrive). "ADIVA comunicazione e soluzioni internet"
rimane immutata su qualsiasi hard- Unico svantaggio: non tutti gli edi- www.adiva.eu - info@adiva.eu

ware (PC, SmartPhone, TabletPc, etc.) tor di testo o programmi (come Micro-
e su qualsiasi sistema operativo (Win- soft Word nelle vecchie versioni) rie-
dows, Linux, MacOs, etc.). scono a generare un documento PDF
Quante volte vi sarà capitato di "al volo". Per ovviare a questo problema esi-
perdere numerose ore a rifinire, fin nei stono software, come doPDF, scarica-
minimi particolari, una relazione in bile su www.dopdf.com che attivano
Word (formattazione caratteri, spazia- una stampante virtuale in grado di
tura tra le immagini, margini, colori, generare un file PDF da qualsiasi pro-
etc.) per poi scoprire che il destinatario gramma.
vede la stessa relazione in modo com- Una volta scaricato e installato
pletamente diverso? doPDF, si potrà stampare il documento
Con il PDF: quello che vedi tu sul cliccando sul menu "File" e poi su
monitor, verrà visto da altri. "Stampa...", scegliendo infine,
Il documento non può essere dall'elenco "Stampante doPDF".
occasionalmente modificato (come
invece può capitare col formato Word).
È quindi ideale per l'invio di: fatture, Curiosità:
lettere, relazioni, prospetti, ect. OpenOffice, il pacchetto software
È un formato aperto: esistono gratuito rivale di Microsoft Office,
tantissimi software in rete in grado di stampa in PDF fin dalla sua prima
generarli e modificarli. versione, da tutte le applicazioni
È globalmente diffuso: inviare (editor di testo, foglio di calcolo,
un documento in formato PDF, allegato database, editor delle presentazioni).

25
I L C I R C O L O E L E S U E AT T I V I T À

Aldo Rescinito
Presidente Circolo

Continuano
Banca Montepruno

le attività sociali del Circolo


• Domenica 23 gennaio 2011, presso il Teatro Comu- chi ha ucciso Aldo Moro?”, scritto da Ferdinando Impo-
nale di Sant’Arsenio, in occasione della prima incisione simato e Sandro Provvisionato.
discografica delle musiche del compositore Gaetano Per l’occasione l’attrice Almerica Schiavo ha interpretato
con grande bravura un brano tratto dal testo. Al termine
numerosi gli interventi da parte del pubblico rivolti al giudice
Imposimato.

• Sabato 30 aprile 2011, presso l’Auditorium Itc “A.Sacco


di Sant’Arsenio, il Centro studi Tegea, con il patrocinio del
Circolo e della Bcc , ha presentato il libro di Ermanno
Corsi e Piero Antonio Toma “Il nostro Novecento”

• Domenica 8 maggio 2011, gita sociale a Napoli, con


Fusella (1876-1972), hanno tenuto un Concerto per Violino visita dei Tesori di San Gennaro presso il Museo Diocesano
e Pianoforte i Maestri Mauro Tortorelli ed Angela Me-
luso.

• Domenica 6 marzo 2011, presso il teatro Comunale


di San’Arsenio, è stato presentato il libro “Doveva morire-

e presso il Duomo. Nel pomeriggio il gruppo di 50 persone


ha visitato una interessante Mostra sulla Regina Margherita,
allestita nei magnifici saloni del Palazzo Reale.

26
I L C I R C O L O E L E S U E AT T I V I T À

• Venerdì 13 maggio, presso il Kristall Palace Hotel


di Atena Lucana, si è tenuta l’ annuale Assemblea dei Soci,
i cui il Presidente Aldo Rescinito ed il Direttore Generale
Michele Albanese hanno illustrato il bilancio consuntivo
e previsionale delle varie attività svolte nell’anno 2010 .

lavori, che saranno coordinati dalla giornalista Angela


Freda, lo storico Carmine Carlone, che è anche editore
del libro.

Nella occasione sono state assegnate sette Borse di Studio, • Domenica 5 giugno, presso il Teatro Comunale di
del valore complessivo di 4.900 euro, messe a disposizione Sant’Arsenio, insieme alla Associazione Culturale Luigi
dalla Bcc e consegnate, alla presenza dei loro familiari, a Pica, con il patrocinio della Bcc e del Comune di
studenti particolarmente meritevoli, figli di soci. Quest’anno Sant’Arsenio, si è tenuto il convegno sul tema “Ambiente
hanno ricevuto l’ambito premio: Alessia Colombo di e Salute: una responsabilità culturale e sociale”. Dopo i
Teggiano, Cristina Biscotti di Sant’Arsenio, Fabio La saluti del Sindaco Nicola Pica, di Michele Albanese
Vecchia di Teggiano, Debora Di Santi di Atena Lucana, e di Domenico Ferrone, e dopo l’introduzione di Aldo
Mariassunta Pica di Sant’Arsenio, Elvira Resciniti di Rescinito, sono intervenuti l’avv. M.Cristina Rizzo,
Sacco ed Emiliana Vitolo di Teggiano. Al termine della
cerimonia ed in presenza di tanti illustri ospiti è stato
conferito a S.E. Mons Angelo Spinillo l’attestato di Socio
Onorario del Circolo, in segno di stima e riconoscenza per
l’importante e continua opera pastorale svolta nel nostro
territorio.

• Sabato 14 maggio presso il Santuario di Sant’Antonio


in Polla, con il patrocinio del Circolo e della Bcc
è stato presentato il libro del giornalista Giuseppe
D’Amico, “Il Vallo di Diano da Sciarpa a Garibaldi”, pub-
blicato da Laveglia &Carlone Editore per il Centro Studi e
Ricerche del Vallo di Diano “Pietro Laveglia”. Il programma
della serata prevede, dopo l’introduzione del presidente l’attore-regista Ulderico Pesce ed il gastroenterologo
del Centro Studi, Giuseppe Colitti, gli interventi del Riccardo Marmo. Ha coordinato i lavori il socio Giuseppe
giornalista Antonio Manzo e del rettore della Libera D’Amico. Le conclusioni sono state affidate al Consigliere
Università degli Studi per le Innovazioni e le Organizzazioni Regionale on. Donato Pica. Al termine sono state distri-
(LUSPIO) di Roma, Giuseppe Acocella. Concluderà i buite borse eco-shopper offerte dalla Bcc.

27
RISTORAZIONE
Il “buon gusto”
delle nostre terre
Agriturismo Erbanito
Dal 1998 la famiglia Marmo ha convertito la sua azienda agricola
nell’agriturismo Erbanito. All’interno dell’azienda agrituristica
vi è una vera e propria attività ricreativa per bambini e adulti
con spazi e percorsi strutturati per accogliere famiglie, gruppi
e scolaresche. Tra i piatti più gustosi: antipasti con formaggi
vari prodotti nel caseificio aziendale, ravioli e cavatelli, agnello
preparato con prodotti genuini della casa.
Banca Amica perchè... Se vuoi essere un mito prenota
all’Erbanito/ mangiate con gusto e senza opportunismo perché mai a nessuno è la Banca di Monte Pruno.
è tutta produzione dell’agriturismo/ come chi aiuta e non nega Giuseppe Marmo

Fattoria Alvaneta
La Fattoria Alvaneta è un agriturismo di Padula (Sa) sui Monti
della Maddalena che si affacciano sul Vallo di Diano, ubicata
a circa quattro chilometri dalla Certosa di San Lorenzo, visibile
dall'alto dell'azienda. È innanzitutto azienda agricola biologica
con allevamenti di maiali e cinghiali allo stato semibrado, da
cui si attinge per la preparazione di gustose pietanze tipiche
padulesi. Dalla produzione dei salami, all'uso degli ortaggi
aziendali, dalle farine per tutta la pasta fatta a mano alle carni
genuine. Si inizia con ricchi antipasti in cui predominano le Banca Amica perchè... la Bcc è veramente la Banca che ti
nostre verdure trasformate, due primi di pasta fatto a mano e sta vicino, non solo per i servizi che ci offre, ma anche per quella
secondi in cui trionfa la carne. I dolci preparati al momento, "informalità di contatti" che la rende familiare. Grazie.
bagnati dai nostri rosoli, completano i nostri pasti. Francesco Barra

Osteria La Piazzetta
L’Osteria La Piazzetta è ubicata a piazza Canonico Iannuzzi
a Valle dell’Angelo. Locale sloow food che dal 1994 propone
alla clientela tra i piatti tipici: formaggi della zona, pasta fatta
in casa, cucina mediterranea rivisitata, ravioli con ricotta di
pecora conditi con ragù cilentano.
Banca Amica perchè... la società “Santa Margherita” è nata
nel 1991 e grazie alla banca ho avuto la possibilità di far
sviluppare l’attività in un territorio un poco ostile, fino ad essere
riconosciuta non soltanto nel Cilento ma anche a livello
interregionale. L’osteria applica ai soci della banca uno sconto Chef, Carmela Bruno
del 10 per cento. In sala, Angelo Coccaro

28
LA BANCA E IL SOCIALE

Il “si” alla vita della Life Onlus


Al primo posto il rispetto per se stessi e per gli altri

C
modo così assurdo, basta vedere fami- congressi ed eventi). L'iniziativa forte-
i sono tanti angeli volati in glie solcate in modo indelebile dal do- mente voluta da me e dalla mia famiglia
cielo. Non li vediamo ma lore, basta lacrime. Life Onlus sarà è stata sostenuta dalla banca, Monte
sono nel nostro cuore. Sono vicino a tutte le famiglie che hanno Pruno di Roscigno, nella persona del
proprio loro che ci hanno dato la forza subito un dolore. Life Onlus sarà a di- Direttore Generale Michele Albanese
di creare Life Onlus perchè grazie al sposizione di tutti coloro che vorranno sempre vicino e attento ai problemi
loro ricordo, alla loro vita possiamo dar assistenza che vorranno aiuto nei mo- quotidiani della gente, uomo di grande
via ad un cambiamento per una società menti di dolore. Spero che questo pro- sensibilità ed umanità. L'associazione
più civile e più giusta. È un cambiamento getto possa trovare il consenso di tutti. vede impegnati: Luigi Macchia (vice
che deve nascere, in qualche modo, Solo con l'unione possiamo raggiungere presidente), Elio Albanese (segretario),
proprio dal ricordo di coloro che ci hanno alcuni scopi. A volte ci comportiamo Anna Paciello (tesoriere) e come con-
consegnato, con il loro sacrificio, il come se la vita non avesse importanza, siglieri: Biagio Procaccio, Massimo
significato vero della vita; che ci hanno non valesse nulla ma non c'è niente che Loviso, Vincenzo Porpora, Nicola
aperto gli occhi e dimostrato il vero valga una vita. Basta morti, basta pianti, Ammaccapane, Luigi Morello, Pa-
valore di essa. Il loro ricordo ci vede basta dolore: diciamo si solo alla VITA. olo Cimino. Saremo a disposizione di
spingere a cambiare a dar sempre più Questo messaggio non vuole essere tutti coloro che avessero bisogno di
importanza alla nostra vita, a difenderla. solo un contenitore di parole e lettere consigli o di un semplice colloquio.
Il valore della vita: qualcosa di molto ma un impegno serio e concreto che Infatti tra le nostre file si annoverano
importante che sta, penso, al primo l'associazione Life Onlus ha assunto periti, avvocati, dottori pronti a mettere
posto dei valori di una persona o meglio davanti ad un folto pubblico il 12 maggio in campo la loro professionalità, gratui-
dovrebbe starci sempre. scorso presso l'Hotel Osman, giorno in tamente, a favore delle persone. Saremo
Spesso questo valore viene sottova- cui è avvenuta la sua costituzione. Sin vicino a tutti coloro che vorranno portare
lutato da tutti noi anche a volte per una da subito abbiamo riscontrato la grande avanti delle giuste "battaglie" affinché
mancanza di rispetto che abbiamo nei generosità del Vallo e di alcune realtà la sicurezza stradale, il valore della vita,
confronti di noi stessi e nei confronti territoriali che ci hanno messo a dispo- il rispetto di se stessi e degli altri sia
degli altri. Life Onlus vuole sostenere sizione, gratuitamente, i loro locali. messo al primo posto.
questo cambiamento di vedute che pos- Basta pensare al Circolo della Banca Daniele Campanelli
sa portare al trionfo della "vita". Basta (sede legale), al Comune di Polla(sede Presidente Life Onlus - Sicurezza Stradale
giovani anime che volano in cielo in operativa) e al Grand Hotel Osman (sede campanelli.daniele@libero.it

29
BANCA E CHIESA

Eventi ecclesiali
condivisi dalla Monte Pruno
Il Ponte: Periodico parrocchiale di Sala Consilina

I l numero di aprile del Periodico d’informazione religiosa e culturale “Il Ponte” della
parrocchia di San Pietro Apostolo in Sala Consilina, diretto da don Vincenzo Gallo, ha
proposto ai fedeli pagine interessanti sul cammino della comunità ed un’ampia ed attenta
riflessione del direttore generale della “Monte Pruno”, Michele Albanese su: “La speranza
in tempo di crisi” nella quale, vi è l’invito rivolto ai giovani a “cogliere le opportunità di
costruirsi un futuro”. “Le emozioni di Aversa: tra lacrime e preghiere” è il racconto di Lucio
Mori sull’insediamento ad Aversa del vescovo Angelo Spinillo, amministratore apostolico
di Teggiano-Policastro. L’articolo di Mori precede l’intervista della coordinatrice editoriale,
Lucia Giallorenzo al vescovo Giuseppe Giudice della diocesi di Nocera Inferiore-Sarno.

Per il vescovo Giudice: Vallini, Spinillo e Illiano


a Nocera Inferiore-Sarno. Il vescovo
Giudice aveva iniziato la sua giornata
di ordinazione, con una visita al cimi-
tero di Sala Consilina per pregare sulla
tomba dei genitori poi, si era trattenuto
per momenti di preghiera presso le
chiese e le cappelle delle parrocchie
di sant’Antonio e sant’Anna, dove è
stato parroco ed ha recitato l’ora media
nella chiesa parrocchiale di san Pietro
Apostolo, dov’è stato battezzato e or-
dinato sacerdote. Al rito di ordinazione
hanno partecipato numerosi vescovi
Inferiore-Sarno il 4 giugno prossimo. della Campania e di altre regioni.
L’ordinazione episcopale di monsignor Il rito di ordinazione è stato presieduto (nella foto)
Giuseppe Giudice, 55 anni, del clero dal cardinale Agostino Vallini, vicario
di Teggiano-Policastro si è tenuta il 13 generale di Sua Santità per la diocesi Teggiano. Si è conclusa il primo
maggio scorso presso il teatro tenda di Roma, affiancato dai conconsacranti maggio scorso la due giorni di festeggia-
“Pala Russo” di Sala Consilina. Il ve- menti in onore di san Giuseppe Operaio
Angelo Spinillo, vescovo di Aversa nella frazione Pantano di Teggiano orga-
scovo Giuseppe Giudice con nomina ed amministratore apostolico di Teg- nizzata dalla parrocchia con momenti di
apostolica del 24 marzo scorso inizierà giano-Policastro e dal vescovo Gioac- preghiera e partecipazione dell’intera
il suo ministero nella diocesi di Nocera chino Illiano, predecessore di Giudice comunità.

30
BANCA E GIOVANI

Il “Baby Festival” patrocinato dalla “Monte Pruno” e dal “Circolo Banca Monte Pruno”, è
stata affidato all’Associazione Musicale “I due volti della luna” di Sant’Arsenio, sotto la
direzione artistica del M° Francesco Rizzo

Prima edizione
“Monte Pruno Baby Festival”
S
stato i concorrenti più piccoli, anche essi in data diversa ed in luogo da stabilirsi, da
pazio alle voci nuove nella mu- molto bravi e affatto emozionati. cui la giuria tecnica selezionerà gli elementi
sica leggera. Alla scoperta di I venti finalisti, selezionati da un’apposita più capaci e meritevoli.
nuovi talenti con il concorso giuria tecnica, parteciperanno alla serata Insomma una sorta di “maratona canora”
musicale “MontePruno Baby Festival” patro- conclusiva del festival, prevista per il 18 a tutto campo.
cinato dalla Bcc Monte Pruno di Roscigno e giugno, ed avranno la possibilità non solo di “Siamo davvero felici e soddisfatti per
di Laurino e dal Circolo Banca Monte Pruno vincere i premi messi a disposizione dalla la realizzazione di questo progetto creato
le cui finali, si terranno il 18 giugno prossimo Bcc ma anche la grande opportunità di rea- per i giovani ed i ragazzi del nostro territorio,
presso il teatro tenda Pala Russo di Sala lizzare un brano inedito scritto da autori amanti della musica e del canto”, ha riferito
Consilina. L’iniziativa rivolta a giovani e musicali di propria fiducia. il Direttore Generale della Bcc Michele Al-
ragazzi che risiedono nei 48 comuni di com- Ai primi classificati delle due categorie banese. “L’elevato numero di adesioni, la
petenza della banca ha ottenuto un eccellen- del Festival MontePruno sarà consegnata spontaneità e l’entusiasmo dei tanti ragazzi
te riscontro di partecipazione e di entusiasmo una coppa ricordo con pergamena e un li- e la gioia dei loro familiari presenti alle
da parte di tantissimi iscritti, fra singoli e bretto di risparmio di 500 euro, messo a selezioni, sono per noi importanti elementi
gruppi. disposizione dalla Banca. Agli altri, che sa- per ritenere che i nostri sforzi, rivolti ai
Le selezioni, curate dall’Associazione ranno comunque tutti classificati al secondo giovani del territorio, trovano sempre risposte
Musicale “I due volti della Luna”, sotto la posto, sarà consegnata una targa con perga- precise e soprattutto ci consentono, come
direzione del presidente Gerardo Costa, si mena ricordo e attestato di partecipazione. anche in questo caso, di poter creare concrete
sono svolte presso l’Auditorium Comunale Inoltre la Bcc ed il Circolo hanno deciso, opportunità, affinché essi possano coltivare
di Sant’Arsenio il 16, 17 e 18 maggio, dove proprio in considerazione della giovane età con gioiosa amicizia le loro passioni e, perché
i vari partecipanti si sono esibiti, interpre- dei partecipanti che tutti coloro che non no, magari realizzare i loro sogni. Tutto questo
tando, circondati dalla entusiasmante e fe- saranno selezionati fra i primi venti per la ci riempie veramente il cuore di tanta gioia!”
stosa partecipazione di tanti familiari e tan- finale del 18 giugno, avranno comunque una Partners dalla manifestazione sono: Italia
tissimi giovani, brani musicali interessanti seconda opportunità, ossia quella di esibirsi 2 TV, Onda News TV, Radio Alfa e Maratea
ed impegnativi. Molta tenerezza hanno de- in un ulteriore concerto-evento, da tenersi web-radio.

31
ABITARE IL TERRITORIO

Le vostre iniziative
con la “Banca Amica”
Insieme diamo colore alla vita della realtà locale
Bcc Campane e Iccrea Holding a confronto Laurino, sotto il prestigioso patrocinio della Presidenza della Repubblica.
Salerno. Si è tenuto a Salerno, presso la sede della Federazione il “Premio legalità" è andato ai giornalisti Paride Leporace, direttore
Campana delle Bcc il 1 aprile scorso un incontro tra le Bcc Campane del Quotidiano della Basilicata ed autore del libro “Toghe rosso sangue”
e i vertici del Gruppo Bancaria Iccrea Holding sul tema: "Fatti per il e Raffaele Sardo, autore di “La Bestia” e all'Arma dei carabinieri,
Futuro". All'incontro hanno partecipato Giulio Magagni e Roberto nella persona del capitano della compagnia di Battipaglia, Giuseppe
Mazzotti rispettivamente Presidente e Direttore di Iccrea Holding; per Costa. All'ufficiale dei carabinieri, infatti, il direttore della “Monte
Pruno” ha consegnato la “menzione speciale” per il lavoro svolto nei
suoi cinque anni nel Vallo di Diano, lasciando sicuramente una traccia
importante del suo operato. Nel corso dell'incontro, moderato dal
giornalista Rocco Colombo, al quale hanno preso parte anche
l'assessore al comune di Teggiano, Michele D'Alessio e il presidente
del Forum comunale dei giovani, Donatella Buccino, il direttore
generale della “Monte Pruno”, Michele Albanese ha annunciato
l'istituzione di una borsa di studio destinata agli studenti che si
impegneranno nello svolgimento di tematiche riferite alla legalità.
“Siamo grati alla Bcc - ha riferito Massimo Manzolillo, organizzatore
della festa - per aver voluto dare ulteriore forza a questa nostra
iniziativa”.

la FederCampana Silvio Petrone e Franco Vildacci rispettivamente Monte San Giacomo. L'associazione culturale “Terenzio Castella”
Presidente e Direttore della stessa Federazione. All'importante appun- in collaborazione con l'amministrazione comunale ha realizzato anche
tamento erano presenti la maggior parte dei Presidenti e dei Direttori quest'anno, con il contributo della Banca Monte Pruno, la rassegna
delle Bcc Campane. teatrale a palazzo Marone giunta nel 2011 alla sua ottava edizione.
Nel cartellone, spettacoli che hanno coinvolto associazioni e compagnie
Teggiano. Ha avuto luogo sabato 9 aprile, nella biblioteca Biblù teatrali amatoriali del Vallo di Diano e della provincia per un totale di
la terza edizione della Festa della Legalità “Dal rosso sangue al rosso dodici serate da gennaio a febbraio.
pomodoro… la legalità cambia la percezione del colore”, a cura
dell'Associazione Papaboys e dalla Bcc Monte Pruno di Roscigno e di Polla. Si è svolta con successo la IV edizione del Festival nazionale
del teatro e delle arti “Artificiando…in scena 2011” a cura
dell'associazione culturale “Artificio” di Polla, affiliata Fita (Federazione
italiana teatro amatori). Gli spettacoli sono stati allestiti all'interno
della sala-teatro del centro sociale “Don Bosco” che ha ospitato dal
6 marzo al 17 aprile scorso spettacoli di teatro e musica, cabaret e
concerti, oltre che teatro per ragazzi. Si è trattato di un cartellone di
proposte con l'esibizione di compagnie teatrali semiprofessionistiche.

Roma. Il 18 aprile scorso il direttore generale della Bcc Monte


Pruno di Roscigno e di Laurino, Michele Albanese è stato ospite di
Eleonora Daniele e Michele Cucuzza nella trasmissione di Rai 1,
"Uno Mattina". Dopo Roberto Anedda, amministratore delegato di
"Mutui on-line”, il direttore Albanese si è soffermato sul rapporto delle
Bcc con il territorio, la vicinanza alle piccole e medie imprese, alle

32
ABITARE IL TERRITORIO

tratta della seconda tappa della rassegna curata dalla direttrice artistica
Almerica Schiavo, e patrocinata dalla Bcc Monte Pruno di Roscigno
e Laurino.

Sala Consilina. Il 30 aprile scorso, al Pala Russo, si è tenuto il


concerto di Massimo Ranieri "canto perché non so nuotare... da 500

famiglie sui prestiti della speranza, sull’attenzione verso le persone e repliche", organizzato con il contributo della Banca Monte Pruno e
le loro situazioni particolari ma anche, sui soci della Monte Pruno “con Banca di Sassano.
i quali - ha dichiarato il direttore - condividiamo non solo momenti
professionali ma anche ludici e di vita comune”. Teggiano. Il 25 maggio “Al Seggio” è giunto al suo quinto anno
di uscita. Bimestrale di informazione locale, diretto da Salvatore
Roccagloriosa. Verrone, in redazione: Marco Mea, Luca Mea, Francesco Iorio,
L'associazione Onlus Carmine Speranza don Carmine Tropiano e Tania Tamburro con Arturo Didier quale
insieme alla “Monte Pruno” il 23 aprile
scorso ha consegnato a titolo gratuito
all'amministrazione comunale di Roc-
cagloriosa, un defibrillatore automatico
IPad di ultima generazione. Presso il
campo sportivo si è tenuto inoltre, il
torneo “Amicizia” a cura della Poli-
sportiva Roccagloriosa, il comune, la
banca e l'associazione con le squadre: F.C. Roccagloriosa, Calcio Amatori
Roccagloriosa e Resto del mondo.

Laurino. Il 30 aprile scorso è stato inaugurato il cartellone di


"Equinozio di Primavera" con il successo di Peppe Barra in "Ci vediamo consulente storico-artistico. E' il giornale dell'associazione IURIS - Vallo
poco fa" ed è proseguito il 7 maggio scorso con "Storie di Scorie", di Diano. Per Marco Mea: “Il merito di questo lavoro che dura da tanti
spettacolo scritto e interpretato da Ulderico Pesce, e centrato sui anni è degli imprenditori che dall'inizio hanno creduto in noi, nei
traffici di rifiuti nucleari in Italia, e in particolare nel Mezzogiorno. Si tantissimi amici che hanno collaborato e ci hanno sostenuto, che hanno
permesso a noi giovani di confrontarci con il territorio ed è stato
strumento di confronto e di crescita per tutti”.

Sant'Arsenio. Mattinata intensa il 28 maggio scorso all'Itc per


la scuola, la banca e le famiglie degli studenti. Il direttore della Bcc,
Monte Pruno di Roscigno e di Laurino, Michele Albanese ha conse-
gnato gli attestati ai ventiquattro studenti che hanno partecipato allo
stage aziendale. Ma c'è stato un fuori programma gradito dalle famiglie:
la consegna di una carta prepagata con 50 euro “da usare - ha spiegato
con simpatia, il direttore Albanese - come salvadanaio”. Altra sorpresa
è, come annunciato dal direttore per coloro che hanno seguito con
maggior profitto: “un progetto d'inserimento all'interno della struttura

33
ABITARE IL TERRITORIO

di praticantato per tre mesi”. Gli interventi sono stati coordinati dal vinta da Concetta Franzese della società Atletica I Pini di Crispano,
professore Cono Valva che ringraziando le famiglie ha sottolineato seconda e terza classificate rispettivamente Isa Manfredelli e Maria
l'apertura della scuola al territorio. Il sindaco, Nicola Pica ha voluto Rosaria Martino dell’Atletica Femminile Sedas Lauria. Società
porre in risalto l'operatività della banca orientata ai giovani. “E' una vincitrice la CSU Atletica Aurora di Battipaglia, seconda la società
ricchezza per voi genitori - ha commentato il dirigente scolastico, Cono lucana Podistica di Brienza, terza la ASD Polisportiva Folgore. Vi hanno
Alberto Rossi - vedere i propri figli preparati e premiati”. Elisabetta partecipato circa 30 società con atleti provenienti oltre che dalla
Giordano, tutor aziendale ha annunciato prima della consegna, la Campania da varie Regioni italiane. Presenti atleti internazionali e
novità della carta prepagata esprimendo la sua grande soddisfazione delle Piume Nere della Nato. Gli atleti sono stati premiati dal presidente
per l'eccellente riuscita dello stage. Breve e significativo l'intervento Fidal Campania Sandro Del Naia, accompagnato dal segretario Fidal
della professoressa Licia Novellino, responsabile del progetto. Marco Piscopo.

San Rufo. Circa 200 alunni delle scuole del Vallo di Diano hanno
partecipato il 28 maggio scorso alla manifestazione “1861-2011…Auguri Brevi
Italia” promossa dal comune, dal Forum dei Giovani, dal Piano sociale
di Zona, dall'associazione “Il Melograno”, da “Quasimezzogiorno.it” Monte San Giacomo. III edizione del “Trofeo Vallo di Diano”
e dalle Bcc di Buonabitacolo e “Monte Pruno di Roscigno e Laurino”. (gare di kick Boxing e arti marziali miste), 19 febbraio scorso presso
la palestra delle scuole primarie e secondarie a cura della “Asd
Budogym”.
Laurino. Manifestazione carnevale laurinese e XII edizione
concorso: “La maschera più originale” Sacco. Prima manifestazione
del carnevale, 8 marzo scorso a cura della “Pro Loco Sacco”.
Laurino. Costituzione dell'associazione “Comune Monte
Cervati Alfonso Tesauro”.
Sant'Arsenio. Contributo a favore di una famiglia polacca.

“E' stata una esperienza sicuramente importante - ha riferito Cono Sant’Arsenio. Sport: il modenese Riccardo Riccò (nella
Federico, addetto alle public relations della Monte Pruno - e la nostra foto terzo da sinistra) approda al Professional Team Meridiana.
presenza, fortemente voluta dal nostro direttore generale Michele
Albanese, testimonia un impegno che da anni, ormai, è indirizzato in
favore dei giovani in generale e della scuola in particolare”.

San Rufo. Alla III edizione di MetaMarathon, la mezza maratona


che si è corsa il 15 Maggio scorso sulle strade del Vallo di Diano:
Morad El Murid, della ASD Podistica Cava Picentini si è aggiudicato
la gara uomini, secondo arrivato HAIJY Mohamed della LBM Sport
Team, terzo Hallag Kamel dell’Atletica Aurora, la gara donne è stata

34
AUGURI E CURIOSITÀ

Nuove nomine al direttore Albanese


Il direttore generale Michele Albanese della Bcc
Monte Pruno di Roscigno e Laurino, attuale membro del
Comitato dei Direttori presso la Phoenix Informatica Bancaria
di Trento, che ha il compito di valutare le nuove funzionalità
del Sistema Informativo Sib2000n è approdato, su segnala-
zione della Federazione Campana delle Bcc, alla Fera-
zione Nazionale delle Bcc assieme ad altri quattro
direttori scelti in tutta Italia, il gruppo di lavoro avrà il
compito di studiare il “Profilo della BCC futura” da presentare
al prossimo Convegno nazionale delle banche di Credito
Cooperativo che si terrà a Roma nel mese di Dicembre 2011. sinergia con la “Monte Pruno”. Nel corso della serata è stata presentata la Scuola
Il direttore Albanese, membro del Comitato Tecnico dei Nuoto Sociale Metasport, si è tenuta l’assemblea tesserati Metasport/Uisp e le
Direttori della federazione campana delle Bcc è stato, prove di brevetto bambini e ragazzi. Sono intervenuti: Vittorio Esposito, Presidente
nominato inoltre, dalla “Sef Consulting Spa” nel “Consiglio Consorzio Bacino Sa/3, il direttore Michele Albanese della Bcc Monte Pruno di
dei Clienti", che avrà il compito di avviare una serie di Roscigno e di Laurino, don Vincenzo Federico, delegato Caritas Regione Campania,
iniziative tese a rafforzare il legame tra le Bcc ed il territorio, Antonio Mastroianni, presidente Uisp Campania.
migliorando i servizi offerti. Il Direttore Albanese siede
anche nel Consiglio di Amministrazione della “Ghenos Il giovane cliente: la Bcc
Consulting”, società di servizio della Federazione campana cresce insieme a lui
Bcc. Si è conclusa il 12 febbraio scorso
Al “nostro” direttore auguriamo ruoli sempre a Napoli la Miniconferenza della
più gratificanti nel mondo delle Bcc! La Redazione SeF Consulting, società di for-
mazione del Credito Cooperativo
Investire in sapere è sapere investire su: “Il giovane cliente: la Bcc
Iniziative nei confronti dei soci: il progetto “Intercultura” cresce insieme a lui”. Una due
La Bcc Monte Pruno di Roscigno e di Laurino, nell’ambito giorni interessante e di appro-
delle sue attività rivolte ai soci, ha aderito al progetto di fondimento con: Stefano Sestili,
studio denominato “Intercultura”. vice direttore generale Sef Con-
Si tratta di una serie di programmi di studio all’estero per sulting, Marco Reggio respon-
formare i nuovi cittadini del mondo di età compresa tra i 15 sabile ufficio stampa e rapporti
e i 18 anni, attraverso l’acquisizione, non solo di una lingua istituzionali di Federcasse, Renato Fiocca docente di marketing, università Cattolica
straniera, ma anche di competenze interculturali che di Milano, Fabio Saracino manager charge products di American Express, Adriana
consentano di comprendere meglio il mondo di oggi e Coletta Servizio commerciale Iccrea Banca, Fulvio Benicchi direttore generale
rispettare le differenze che caratterizzano tutti i popoli della della Bcc Valdichiana Credito Cooperativo Tosco-Umbro, Domenico Barricelli
terra. docente di economia e gestione delle imprese e dei servizi, università dell’Aquila,
L’azienda si pone l’obiettivo di agevolare tutti i propri soci Michele Albanese direttore generale della Bcc Monte Pruno di Roscigno e di
e i loro figli, proponendo un’iniziativa che possa far accrescere Laurino, Mariagrazia Petraglia presidente di MGR Rivestimenti, Enrico Giancoli
la loro formazione. La Banca, quindi, con l’adesione a questo responsabile business line finanziamenti e immobiliare di Banca Agrileasing.
itinerario formativo, si rivolge sia al socio, centro pulsante
della sua attività, sia alle giovani generazioni, viste come Il 2 giugno scorso nella
il futuro della società e del territorio in cui opera. splendida cornice della Chiesa della
E’ previsto un contributo di 500,00 euro a sostegno delle Santissima Pietà di Teggiano hanno
spese di studio sostenute all’estero per coloro che risulte- coronato il loro sogno d’amore i colleghi
ranno idonei alla prova di selezione, nonché l’eventuale Antonio Colombo, direttore
concessione di un finanziamento, senza interessi, per age- responsabile di Onda News, Web Tv
volare il pagamento dell’intera quota di partecipazione al ufficiale della Banca e Giusy D’Elia. Ai
programma. due giovanissimi giornalisti, ai genitori
dello sposo Paola Testaferrata e Rocco
La festa del papà in piscina Colombo e della sposa, Rosa e Vito
“Festa del papà in piscina” il 19 marzo scorso al Centro D’Elia, gli auguri più fervidi da parte di
Sportivo Meridionale di San Rufo a cura di MetaSport in tutta la redazione di BancAmica.

35
• Villa D’Agri (Pz)
Nuova Filiale
Prossima apertura

• Sant’Arsenio (Sa)
Nuova Sede Amministrativa
Prossima realizzazione