Sei sulla pagina 1di 2

La comunicazione

La comunicazione delle imprese non è solo pubblicità , ma raggruppa una serie di att
ività.
I soggetti appartenenti all'organo di governo , amministratore delegato , cda, p
residente,fanno comunicazione istituzionale (galliani non parla del prezzo dei b
iglietti)
Aree,forme mezzi e veicoli. vengono scelte nel piano di comunicazione che solita
mente ha durata annuale.
Le aree vengono individuate in base all'oggetto della comunicazione e in base ai
pubblici destinatari della comunicazione.L'impresa comunica all'esterno informa
zioni generali riguardanti l'impresa stessa o sul prodotto che produce.I pubblic
i destinatari sono i consumatori ovviamente(il sovrasistema del consumo) ,ma ci
sono anche altri destinatari come i partners "comakers" dell'impresa o il sovras
istema della propietà ( gli azionisti) o il sovrasistema finanziaro (banche, azion
isti) o ancora il sistema politico governativo , i consulenti che si relazionano
con l'impresa.
Incrociando queste due variabili si selezionano le aree:
comunicazione rivolta ai comakers : oggetto della comunicazione è prodotto e impre
sa sovrasistema della produzione e distribuzione-
comunicazione di marketing :
comunicazione istituzionale : destinatario non definito sistema politico,finanzi
aro oggetto impresa
Le forme di comunicazione vengono scelte dall'organo di governo
one one
one to many approccio di comunicazione in base al quale l'impresa si rivolge a u
n pubblico differenziato (pubblicità tradizionale--advertising) messaggio standart
, senza possibilità di risposta, il messaggio viene emanato tramite i mass media (
radio televisione)
Con i mezzi digitali è possibile attuare anche i metodi
one to one comunicazione personalizzata , possibilità di interagire con il consuma
tore
many to many non c'è un unica fonte e un solo ricevente (chat forum etc)
Tutte le forme che sfruttano canali digitali sono del tipo one to one.
I mezzi e i veicoli sono i canali di comunicazione, i mezzi sono i canali generi
ci (Internet,telefonia wireless,tv digitale),e i veicoli sono i canali specifici
(il sito del Corriere della sera).
Le variabili per differenziare i mezzi sono: Grado di controllo tipo di contatto
tipo di flusso
Il tipo di flusso può essere:- unidirezionale cioè non prevede la risposta del ricev
ente o bidirezionale che attiva una comunicazione interattiva (Internet telefono
front-office)
Il tipo di contatto può essere : interpersonale (front office contemporaneità tempor
ale e di spazio ), o non (Internet, TV)
Il grado di controllo dei mezzi.
I mezzi si differenziano in : Aziendali , non aziendali e ibridi
I mezzi aziendali sono totalmente gestibili da parte dell'impresa (autovetture a
ziendali, brochure ,
Quelli non aziendali non appartengono all'impresa, la quale può solo acquistare un
o spazio pubblicitario (spot, banner).
I mezzi ibridi: Internet non è totalmente gestibile dall'impresa , ma possiede un
proprio sito web.
Dopo aver definito tutte le variabili , l'impresa definisce i veicoli cioè i canal
i specifici.
Queste scelte sono influenzate sopratutto dal budget assegnato alla comunicazion
e.
L'organo di governo non ha le competenze per decidere tutte queste variabili e s
i rivolge a specialisti di marketing, consulenti

Corporate image = scopo di tutte le attività di comunicazione, rappresenta il modo


in cui i pubblici vedono l'impresa
E-advertising
Forma di comunicazione a pagamento: l'impresa acquista spazi pubblicitari per au
mentare la propria visibilità.
Pubblicità tradizionale - e-advertising
Si differenziano perchè tra conoscenza, intenzione di acquisto e azione di acquist
o perchè con la pubblicità di tipo tradizionale non è possibile acquistare il prodotto
al momento.I 3 momenti nell' e-advertising possono coincidere, e anche perchè con
l'e-advertising c'è possibilità di interattività.In più tramite counter elettronici è pos
sibile sapere con molta precisione l'efficacia delle pubblicità (banner).
L'efficacia del banner dipende da una serie di fattori ,tra quali la rilevanza d
el contesto , la qualità della parte testuale (copy) e di quella grafica (animazio
ne), il timing di somministrazione.
Ci sono altri tipi di e-advertising
I mini-siti: sono siti temporanei che hanno come scopo solitamente lanciare un n
uovo prodotto o una nuova offerta; non sono destinati a rimanere sul web molto t
empo sul web.
Il keyword advertising consiste nell'acquisto di collegamenti testuali risultant
i dalla richiesta di parole-chiave in un motore di ricerca.
Pop-up finestra che si apre automaticamente all'ingresso di una pagina web (tipo
invasivo).
Interstitial si aprono nel passaggio da una pagina web ad un altra.
Video banner richiama molto il messaggio che le imprese acquistano sulle televis
ioni (banner audio-visivo).
l'email marketing comporta dei vantaggi, di solito il consumatora accetta di isc
riversi a una mailing list di un impresa, e la stessa impresa viene a conoscenza
delle preferenze dei consumatori.L'impresa deve però fare attenzione a non divent
are invasiva nei confronti del consumatore
Direct marketing
Ha lo scopo di avvicinare il consumatore all'impresa e vendere nell'immediatezza
.Crea un contatto diretto con la clientela.Prima dell'avvento delle tecnologie w
eb, c'era la possibilità di creare direct marketing con call center,rappresentanti
, televendita, postal market.