Sei sulla pagina 1di 1

By: Giulio Bradamante (g.bradamante@iol.

it)

TELEFONO ELETTRONICO (R. Zenobi)

Strumentale: Sol Sol7 Sol6 Sol5

Do Sol
Vorrei che esistesse quel negozio stupendo
Midim Fa
Dove vendono saggezza e della luna l'argento
Fam Do Do/si Lam
Comprerei una penna che scriva mille canzoni
Lab Sol Lab Sol
Una polvere che renda veri i sogni e le illusioni.
Do Lam
E per te e tua sorella qualche goccia di insonnia
Do7 Fa
Per pensarmi una notte mentre io sto leggendo
Fam Do Midim
Quando polvere dalla radio mi fa perdere il segno
Rem Fa Do
E le stelle ad una ad una aspettano il vento.

Strumentale: Sol Sol7 Sol6 Sol5

Per mia madre un giradischi che la faccia ballare


Uno causa da vincere e una vincita al lotto
Per te un trapano elettrico per costruirti una casa
e un telefono elettronico che ti parli del mio affetto.
Agli amanti ormai stanchi compro un viaggio di ritorno
Compro un'ultima notte e una valigia di ricordi
Per te che lasci una stanza compro un orizzonte
Stelle da contare e un cielo che ti asciughi la fronte.

Strumentale: Sol Sol7 Sol6 Sol5


(sale di un tono)

E per voi che nelle vene avete acqua di mare


Un buon lavoro vorrei che non vi faccia tremare
Che non cominci col buio e non finisca col giorno
E la domenica una gita e senza traffico un ritorno.
E per finire per me voglio un microfono d'argento
Che trasformi in oro quello che sto dicendo
Voglio un po' di coraggio di questa notte d'incanto
E dirti quanto vorrei che tu mi fossi accanto.