Sei sulla pagina 1di 12

NOTIZIARIO

del Centro Studi Parapsicologici di Bologna


Anno 2015, n. 51. Supplemento ai Quaderni di Parapsicologia. Direttore Responsabile: Massimo Biondi

IN QUESTO NUMERO

Il prossimo convegno a San Marino dedicato


alle esperienze di confine .................................... pag. 2
News, notizie, nouvelles in breve ................................................ pag. 4
Ghostbusters in Campidoglio
di Bruno Severi ................................................................... pag. 5
Resuscitation
di Ferdinando Bersani ......................................................... pag. 6
Oltre il confine della vita ............................................................. pag. 10
Due segnalazioni da Life Information Science
di Barbara Pavoni ............................................................. pag. 11
Controcopertina ............................................................................... pag. 12

La storia in un click
Quella a sinistra è la foto di Ugo Baschieri, un nobile (o avven-
turiero?) italiano che alla fine di febbraio 1915 finì su una mi-
riade di giornali stranieri, dal New York Times a Le Figaro (qui
sotto, il The Straits Times) in quanto, da veggente qual era (!),
aveva profetizzato la fine della guerra iniziata pochi mesi pri-
ma per il 27 aprile di quell'anno, la sconfitta della Germania e il
suicidio dell'imperatore tedesco. Qualcuno avrebbe continua-
to a parlare di lui almeno fino al 1936, dopo che era emigrato
in Brasile. Di solito
a essere citate era-
no le sue predizioni
esatte (mai verificate,
ma raccontate da lui
stesso) e non si cono-
scono pubblicazioni
che abbiano messo in
evidenza i suoi for-
midabili fallimenti.
Notiziario n. 51 settembre 2015

Il prossimo convegno a San Marino


dedicato alle esperienze di confine
Le linee essenziali lungo le quali si svilupperà il congresso

19° CONGRESSO
INTERNAZIONALE DI STUDI
DELLE ESPERIENZE DI CONFINE

sul tema

GLI INFINITI SPAZI


DELLA MENTE
fra psicologia e parapsicologia

3 - 4 Ottobre 2015

S i svolgerà nell’ambito di due giornate,


sabato 3 e domenica 4 ottobre pros-
simi, il consueto congresso annuale
sulle esperienze di confine organizzato nel
territorio della Repubblica di San Marino
Quattro, fondamentalmente, le aree at-
torno alle quali andranno svolgendosi i di-
scorsi distribuiti nelle due giornate di lavo-
ri (per l’ordine esatto delle presentazioni,
ved. il programma nella pagina seguente).
dalla dottoressa Fulvia Cariglia. Numerosi Questioni di neuro-psicologia, innanzi tut-
e, come sempre, di alto profilo professio- to, il cui apprezzamento può contribuire a
nale, i relatori invitati a presentare il frutto meglio identificare le funzionalità e le pro-
dei propri studi e delle proprie riflessioni sui spettive della psiche umana. Il professor
vari temi al centro dei rispettivi interventi, Ferdinando Bersani, Presidente del CSP di
e alta - si prevede - l’affluenza del pubblico Bologna, parlerà di quella manifestazione
che parteciperà all’evento, gli Atti del quale onirica comune eppure sconcertante rap-
saranno disponibili già al momento dell’a- presentata dai cosiddetti “sogni lucidi”
pertura della manifestazione. (discussa anche sul precedente Notiziario
SABATO 3 OTTOBRE 2015 16.30 Coffee break

9.30 Saluto delle Autorità e presentazione di 17.00 Eder Lorenzi - Esperimenti di psicome-
Fulvia Cariglia tria con il pubblico

9.45 Antonio Giuditta - “Sonno, sogno e 18.15 Testimonianze a confronto - Interventi
memoria” di “soggetti protagonisti”

10.15 Umberto Ridi - “Le manifestazioni fisi-


che del medium. La mia testimonianza”
DOMENICA 4 OTTOBRE 2015
10.45 Coffee break
9.30 Massimo Biondi - “Esperienze anoma-
3
11.15 Stefano Siccardi - “La fisica moderna le al confine della vita”
indaga la coscienza”
10.00 Rosanna Cerbo - “Dolore e e sofferenza
11.45 Ferdinando Bersani - “L’idea di anima nell’evento morte: un percorso obbliga-
e l’ipotesi dell’aldilà” to?”

12.15 Dibattito con il pubblico 10.30 Giuseppe Scarso - “I secrets: attualità


di antiche formule di guarigione”

Pausa pranzo 11.00 Coffee break

11.30 Gilberto Camilla - “La cura della morte:


15.00 Mario Zampardi - “Il mistero della co- strategie nelle società contadine” (con
scienza nelle NDE” proiezione di filmati)

15.30 Giorgio Cozzi - “Verso una teoria della 12.15 Dibattito con il pubblico
coscienza: al di là del paranormale”
12.45 Fulvia Cariglia - Conclusioni dal Con-
16.00 Enrico Facco - “Meditazione e ipnosi” gresso

n. 50). Il professor Enrico Facco, aneste- te sia come atto del pensare che come con-
siologo all’Università di Padova, illustrerà sapevolezza del proprio esistere. Stefano
analogie e differenze tra gli stati della medi- Siccardi, matematico fisico e collaboratore
tazione e dell’ipnosi, mentre Antonio Giu- dell’Università di Milano, illustrerà i moder-
ditta, professore emerito dell’Università di ni tentativi di interpretazione della coscien-
Napoli, si addentrerà a esaminare le pro- za mediante i modelli della fisica quantisti-
spettive aperte, ai fini della comprensione ca; Giorgio Cozzi, sociologo e Presidente
dell’attività mentale, dalle recenti scoperte dell’Associazione Italiana Scientifica di Me-
sul sonno e i sogni. La professoressa Ro- tapsichica, si porrà in un’ottica essenzial-
sanna Cerbo, dell’Univesità di Roma, com- mente parapsicologica, mentre Mario Zam-
pirà un’ampia panoramica sul senso e sulle pardi, medico, porrà la questione entro lo
“finalità” biologiche della sensazione del specifico contesto delle NDE, che sono poi
dolore e sul significato di questa esperien- il focus dal quale hanno preso avvio tutti i
za individuale nell’economia globale della Congressi sulle “esperienze di confine” te-
vita psichica. nutisi a San Marino.
Tre relazioni affronteranno direttamente Rimanendo sul piano delle indagini pa-
la tematica della coscienza, intesa globalmen- rapsicologiche e assimilate, Massimo Biondi
presenterà un nuovo modello interpretativo tenda a scomparire. Camilla, aiutato dal-
capace di giustificare e render ragione delle la proiezione di alcuni filmati, compirà un
esperienze anomale che viaggio nell’entroterra di
avvengono in prossimi- dure credenze diffuse in
tà di un evento mortale Sardegna e nel Salentino,
a distanza (i “casi spon- che denotano un parti-
tanei” della parapsico- colare e significativo rap-
logia classica). Mentre porto con la morte.
Umberto Ridi, dal canto Chi volesse parteci-
suo, ripercorrerà alcuni pare al Convegno, può
tratti della propria par- mettersi in contatto con
tecipazione personale l’organizzatrice, dot- 4
al circolo medianico Fi- toressa Fulvia Cariglia
renze 77, per proporre (raggiungibile al tel. 347
alcune consequenzialità 6162584 o all’indirizzo
che possono scaturire da email carifulvia@gmail.
simili esperienze. com), mentre per le que-
Giuseppe Scarso e stioni logistiche (viag-
Gilberto Camilla, infine, gio, soggiorno etc.) è
proporranno due inte- a disposizione anche il
ressanti modalità di “ap- Centro Prenotazioni Al-
proccio” alla morte, di berghiere Consorzio San
pretta attinenza etnologi- Marino 2000: tel. 0549
ca. Scarso riferirà dei secrets, antiche formule 995031 / fax 0549 990573 / email: info@san-
verbali che in alcune aree dell’Italia setten- marino2000.sm
trionale vengono ritenute capaci di produrre Anche per l'eventuale prenotazione de-
guarigioni da malattie fisiche e sono dunque gli Atti, ci si deve rivolgere alla dottoressa
ancora praticate, seppure la consuetudine Cariglia.

NEWS-NOTIZIE-NOUVELLES-NOTICIAS-NIEUWS-NUACHT-NYHETER-STIRI-LAJME

L a nota Society for Psychical Research alla fine


dell’estate ha pubblicato un altro numero della
sua rivista maggiore (Journal of the SPR), ha fatto
tro che scettico verso queste cose; è la prima vol-
ta, nella sua lunga storia, che la SPR acquista una
sede ove svolgere le proprie attività, segno non
uscire un fascicolo del periodico divulgativo The solo di consistenti conti in banca, ma anche di vi-
Paranormal Review, e ha cambiato sede. Tre fac- talità di questo organismo sociale.
cende che hanno un certo significato anche per
chi non è socio inglese della Società, in quanto:
sul Journal è stata riaperta la questione dei mec-
canismi che consentono ai cani abbandonati dai
S ul sito del gruppo GHR, Ghost Hunters Roma, è
possibile leggere non soltanto i resoconti delle
“indagini” svolte da questi ricercatori di misteri,
propri “padroni” di rintracciarli al termine di viag- ma anche i due numeri finora prodotti della loro
gi lunghi e in territori per essi sconosciuti; il tri- rivista Afterlife. È un periodico che si occupa es-
mestrale divulgativo ospita un’altra puntata della senzialmente di misteriose presenze in castelli ita-
polemica sorta a proposito dei fenomeni prodotti liani e solletica le curiosità più popolari e istintive.
dal tedesco Kai Mügge (circolo medianico Felix),
ritenuti “genuini” da alcuni grossi nomi della pa-
rapsicologia internazionale ma smascherati dallo
studioso austriaco Peter Mulacz, di solito tutt’al-
È appena uscito il numero di settembre di Luce
e Ombra, contenente una dozzina di articoli di
vario argomento, un notiziario e recensioni.
Notiziario n. 51settembre 2015

Ghostbusters in Campidoglio

di Bruno Severi
5

L’ otto settembre scorso è stata dif-


fusa dai media la notizia che in
Campidoglio, a Roma, ci sarebbe
un fantasma. I fantasmi a Roma non rappre-
sentano certo una novità, ma quello che fa
glia di una porta, più calda di 10° rispetto
a quella delle porte vicine, e due fotografie,
una con un’ombra laterale scura di diffici-
le interpretazione e una seconda, scattata
nella Sala della Musica, che ha rivelato la
scalpore in questo caso è che il fantasma in presenza di una figura dalla forma vaga-
questione sia stato un coinquilino dell’allora mente umana indossante una mantella e
sindaco della città Gianni Alemanno. per questo identificato come un monaco.
I fatti, rivelati solo ora dalla stampa, ri- La termocamera ha rivelato in questa for-
salgono a 4 anni fa quando Alemanno si è ma misteriosa una temperatura di circa 6°
rivolto a un gruppo di acchiappafantasmi più calda rispetto a quella ambientale. È
per scoprire la natura dei misteriosi feno- stata raccolta e chiamata in causa anche
meni che erano stati segnalati all’interno del una vecchia leggenda, che vede protagoni-
palazzo del Campidoglio: porte che si apri- sta un frate vissuto nel Medioevo che è sta-
vano da sole, suoni strani, rumori di passi. to murato vivo nella torre del Campidoglio
Una sera di dicembre 2011 gli acchiappa- per essere stato scoperto in gentile e com-
fantasmi hanno posizionato, per i tre piani promettente compagnia della moglie del
del Palazzo del Comune, le loro sofisticate comandante della guarnigione di quel pa-
apparecchiature: macchine fotografiche, lazzo. La vendetta da parte del marito tra-
telecamere a infrarossi, registratori ul- dito non si è fatta aspettare. Infine, l’identi-
trasensibili, ficazione del
strumenti per frate libertino
la misurazio- con il fanta-
ne del campo sma che ha
elettroma- tanto preoc-
gnetico. cupato il sin-
Il giorno daco Aleman-
dopo le ano- no e i suoi
malie riscon- dipendenti
trate sono è risultata la
risultate esse- cosa più natu-
re solamente rale di questo
tre: la mani- Il servizio giornalistico che per primo ha rivelato l'indagine dei Ghostbusters mondo.
nel Palazzo del Campidoglio a Roma
Notiziario n. 51 settembre 2015

Novità sul fronte scientifico e parapsicologico

Resuscitation

di Ferdinando Bersani
6

A lla fine del 2014, in un numero della


rivista Resuscitation è comparso il più
largo e completo studio finora con-
dotto sull’incidenza delle NDE (in italiano
“esperienze di pre-morte” o “perimortali”)
sente, come in stati di coma profondo, di
arresto cardiaco come nel caso dello studio
presentato, o in altri casi estremi, oltre che
in stati di anestesia totale. In alcuni di que-
sti casi, come nell’arresto cardiaco, molto
in seguito ad arresto cardiaco (CA) seguito spesso l’elettroencefalogramma (EEG) può
da rianimazione cardiopolmonare termi- risultare, per alcuni minuti, totalmente piat-
nata con successo. Il titolo della rivista po- to (o, come si dovrebbe dire, “silente”), in
trebbe far pensare a una rivista religiosa o una forma di transitoria morte cerebrale.
teologica; in realtà si tratta di un’autorevole Il titolo dell’articolo è significativo:
rivista medica e il AWARE AWAre-
termine resuscita- ness during REsusci-
tion corrisponde, tation. A prospecti-
in inglese, all’ita- ve study, che può
liano rianimazione. essere tradotto
Si tratta di uno in «Coscienza du-
studio cui hanno rante la rianima-
partecipato ben zione. Uno studio
diciotto centri prospettico», che
medici, tra ospe- però tradisce più
dali e università che tradurre, per-
degli Stati Uniti, ché con il termine
dell’Inghilterra e resuscitation va inte-
dell’università di Vienna, firmato da ben so tutto il periodo che va dall’arresto car-
trentuno autori, coordinati da Sam Parnia, diaco fino al risveglio al termine dalla riani-
dello Stony Brook Medical Center della mazione AWARE è l’acronimo dello studio
State University di New York. Parnia è un e il termine prospettico si riferisce al fatto che
ricercatore medico anestesista, ormai mol- lo studio ha richiesto di seguire i soggetti
to noto per il suo interesse verso l’esisten- dal momento dell’arresto cardiaco a un pe-
za di possibili forme di coscienza in stati di riodo successivo alla rianimazione; si tratta
apparente assenza di coscienza, dove cioè, cioè di quello che in termini tecnici viene
secondo le tradizionali visioni mediche, la anche chiamato “studio di coorte”.
coscienza dovrebbe essere totalmente as- Sono stati presi in considerazione ben
2060 eventi di CA, tuttavia è stato utilizza- torno come se stesse guardando da un ango-
to solo un esiguo numero del totale perché lo in alto della stanza, e ciò che ha descritto
molti pazienti non sono sopravvissuti, altri è stato oggetto di un’ulteriore intervista, che
rientravano nei criteri minimi di esclusione. poi è stata comparata positivamente con ciò
Quelli rimasti sono che è realmente
stati sottoposti a accaduto.
tre interviste, sul- Interessante è
la base di doman- il fatto che gli or-
de precise e di un ganizzatori dello
test, detto test di studio avevano
Greyson, utilizza- piazzato, nelle
to per classificare stanze di terapia
le NDE secondo intensiva, un mi- 7
una scala di valori gliaio di mensole
che servono a me- alte, sotto e sopra
glio definirle. La le quali vi erano
prima intervista Sam Parnia delle immagini: le
riguardava domande generali sugli eventuali prime per verificare che il paziente potes-
ricordi durante il periodo di apparente mor- se avere una visione dal basso (dal letto in
te cardiaca; la seconda, a distanza di un cer- cui si trovava), le seconde per verificare se
to tempo, approfondiva il tipo di esperienza un’eventuale esperienza tipo OBE potesse
in base anche al test suddetto, e una terza rivelare al soggetto ciò che poteva vedere
era riservata a coloro che avevano ricordi solo spostandosi con la coscienza percetti-
che riguardavano esperienze soggettivo-e- va al di sopra della mensola, cosa che avreb-
motive non di tipo NDE vissute durante il be potenzialmente dimostrato una sorta di
periodo “buio”, riferentesi alle situazione in evento extrasensoriale. Curioso il fatto che
cui si trovavano. Da questo punto di vista lo l’unico ad aver avuto una visione dall’alto
studio era quindi assai più comprensivo de- non si trovava in una stanza di terapia in-
gli altri precedenti, includendo anche espe- tensiva e quindi non c’erano mensole pre-
rienze di vissuti emotivi e percezioni uditive parate. Importante è che il soggetto si tro-
o visive non riportabili a NDE. vava sicuramente in uno stato di silenzio
In breve, 140 persone hanno partecipato elettroencefalografico.
all’ intervista 1, mentre solo 101 hanno par-

U
tecipato sia all’intervista 1 che alla 2. Focaliz-
zandoci su questi ultimi, il 46% ha riportato n punto interessante è che gli even-
di aver vissuto esperienze soggettive di vario ti coscienziali descritti sembrano
tipo (paura, vissuti di violenza o persecutori, diversi da quelli finora indagati nel
visioni di famigliari, luce bianca, una sorta di caso di anestesia totale; pochi in effetti san-
déjà vu, ecc.), il 9% ha descritto eventi classi- no che, contrariamente a quanto si pensa,
ficabili come NDE, mentre il 2% (in pratica anche durante un’anestesia totale possono
due soggetti) ha descritto esperienze coscien- verificarsi, sia pure in una percentuale bas-
ti con ricordi di visioni e voci riguardanti ciò sissima, delle esperienze di coscienza vigi-
che stava accadendo intorno a loro anche le e di ricordi sia espliciti che impliciti (per
durante i tentativi di rianimazione, risulta- memoria implicita intendiamo ricordi che
ti poi corrispondenti alla realtà (si tratta di esistono ma sono sotto al livello della co-
qualcosa che potrebbe rientrare in fenomeni scienza, e devono essere indagati con me-
tipo OBE). Uno di loro ha avuto la classica todi indiretti, non attraverso la narrazione
esperienza di vedere ciò che gli capitava in- diretta del paziente).
Questo studio, naturalmente, non è sta- scienza da un punto di vista che potremmo
to il primo effettuato sulle esperienze tipo definire open-minded, e quindi aperto anche
NDE. Vi sono diversi studi precedenti, sia a interpretazioni non strettamente mate-
pure meno estesi e completi, pubblicati su rialistiche. Non è un caso che nello studio
importanti riviste scientifiche: mi basterà sia stata anche presa in considerazione la
ricordare a questo proposito un altro lavo- possibilità di verificare dei fenomeni che
ro, sempre di Parnia sulla stessa rivista, nel potremmo senz’altro far rientrare in quel-
2007 e uno studio, compiuto in Olanda, di li paranormali (es. vedere cose nascoste
Pim van Lommel e all’accesso sen-
collaboratori pub- soriale). Questo
blicato nel 2001 rinforza una mia
nientemeno che constatazione di
su Lancet, la più cui ho già detto 8
importante rivista in un preceden-
medica generali- te Notiziario, e
sta (diciamo che cioè che, mentre
è l’equivalente di apparentemente
Nature per la me- la parapsicolo-
dicina). È anche gia sembra uscire
interessante il fat- dall’agone degli
to che le percen- interessi di mas-
tuali di soggetti sa (si pensi alla
che hanno avuto NDE in condizioni simili differenza con gli anni Settanta-Ottanta),
sono abbastanza coerenti tra di loro. Na- in realtà sta rientrando cautamente ma in
turalmente questi studi hanno importanti modo significativo nella ricerca scientifi-
ripercussioni anche sul problema della de- ca corrente, “insinuandosi” nelle riviste
finizione e dell’accertamento della morte. scientifiche tradizionali spesso anche di
Come è noto, dal punto di vista medico vi grande autorevolezza, con lavori di ricerca
sono varie definizioni di morte (biologica, presentati soprattutto in ambito psicologi-
cardiocircolatoria, cerebrale) e gli accerta- co, psicofisiologico e medico-clinico.
menti attuali di morte – va detto per tran- Ciò che più è interessante è il fatto che
quillità del lettore – sono molto stringenti. alcuni studiosi di notevole prestigio scienti-
Tuttavia Parnia si è sbilanciato e in un’oc- fico cominciano a indagare certi fenomeni
casione ha affermato che non si può esclu- con una prospettiva, appunto, filosofica-
dere che un domani potremmo essere in mente alternativa allo stretto riduzionismo
grado di rianimare anche dopo ventiquattro materialista, che ancora regna sovrano so-
ore dall’arresto cardiaco. prattutto nelle neuroscienze; un riduzioni-
smo spesso di un’ingenuità filosofica disar-

V
mante, che alcuni avvertono ormai come
ale la pena aggiungere qualche obsoleta. Un esempio è proprio Parnia, il
considerazione generale a com- coordinatore di questo studio: in alcuni suoi
mento di questi studi. La cosa più scritti è stato abbastanza esplicito nel dire
rimarchevole è che oggi c’è un rinnovato che in molti casi la coscienza sembra esse-
interesse per la natura della coscienza da re qualcosa che non è strettamente legata
parte del mondo scientifico. Lo studio di alle funzioni cerebrali, come è sostenuto
Parnia rientra in un grande progetto, lo dalla maggioranza dei neuroscienziati e dei
Human Consciousness Project, che inten- filosofi interessati al rapporto mente-cor-
de investigare in extenso la natura della co- po, alcuni dei quali considerano addirittura
la coscienza un epifenomeno inessenziale che potenzialmente possano aiutare l’uomo
dell’attività elettrica cerebrale. sia socialmente che spiritualmente, dove
Naturalmente il problema è complesso con il termine spiritualmente non si intende
e richiede un’articolata discussione che non certamente riferirsi a una visione religiosa
può trovare spazio qui, dove ci limitiamo a in senso tradizionale, ma a una prospetti-
dare delle informazioni flash. Tuttavia vale va dell’uomo più aperta a una dimensione
la pena sottolineare come i progressi nello interiore, pur cercando di riformulare in
studio delle funzioni cerebrali e nei meto- modo attuale quei problemi eterni esisten-
di strumentali oggi a disposizione possono ziali che l’uomo si pone da sempre, e che un
contribuire a suggerire una meditazione fi- certo tipo di filosofia e di posizione “scien-
losofica su dati che solo ieri erano impossi- tista” (non “scientifica”) ha cercato di va-
bili da ottenere. Anche se i dati senza una nificare. In questo caso le due Fondazioni
prospettiva teorica e filosofica, da soli, non sono la Bial e la Nour Foundation. Non è 9
ci possono dire ma solo suggerire; e questo un caso che quest’ultima si ispiri a un curio-
vale sia per coloro che abbracciano l’idea di so e da noi poco conosciuto personaggio,
un cambiamento radicale di paradigma, sia Nour Ali Elahi, noto con il nome di Ostad
per coloro (i più nell’ambiente scientifico) Elahi (1895-1974), che è stato, oltre che un
che si arroccano in una posizione tradizio- noto giurista, un pensatore e musicista per-
nalmente riduzio- siano educato dal
nista. Allo stato padre a una vita
attuale delle cose mistica secondo i
è chiaro che mol- dettami di un’an-
te problematiche tica setta esote-
parapsicologiche rico-sapienziale
stanno entrando persiano-curda;
nella scienza ca- vita mistica da cui
valcando proble- a un certo punto
matiche più am- si staccò, convin-
pie, come quella to che il mondo
attualmente di attuale richieda
moda che è il pro- una partecipazio-
blema del rapporto soggetto-oggetto, men- ne diretta e attiva per il bene comune.
te-corpo, coscienza, ecc. È significativo che Tutto questo, considerando anche
a queste tematiche siano stati dedicati , per le finalità di altre fondazioni e centri
esempio, numeri unici di una rivista come analoghi (per esempio lo IONS e la
gli Annals of the New York Academy of Scien- Chopra Foundation, tra gli altri) mi porta a
ces, che è tra le pubblicazioni più prestigiose considerare che, pur con tante perplessità,
in ambito scientifico (ved. i riferimenti bi- un supporto alla ricerca parapsicologica
bliografici riportati alla fine). sembra provenire proprio da quei centri che
pongono la ricerca parapsicologica come

U
un’area , potremmo dire, di punta, ai bordi di
na considerazione finale: lo studio un interesse più ampio di tipo umanitario,
qui sintetizzato è stato finanzia- spirituale e filosofico. Naturalmente
to da due Fondazioni che hanno ciascuno può fare le proprie riflessioni su
come esplicito scopo quello di affrontare tutto questo, ma certamente vale la pena
uno studio dell’uomo in una forma più in- riflettere se abbia senso continuare una
tegrata, facendovi rientrare non solo ricer- ricerca anche puntigliosamente rigorosa,
che di tipo tradizionale ma anche ricerche ma puramente fenomenologica, sulle
evidenze sperimentali di una dimensione random events generators ecc.) non altererebbe
paranormale se non cerchiamo nuovi sensibilmente l’evidenza statistica finora
paradigmi scientifico-filosofici. Del resto, raggiunta e certamente non sarebbe in
un’attentissima studiosa come Jessica grado di smuovere minimamente dalle loro
Utts, docente di statistica dell’università posizioni gli scettici “per professione”.
della California (Irvine), ha lucidamente Si tratta forse di ritrovare o riformulare,
mostrato, sulla base di una riconsiderazione in forma aggiornata e forte dei metodi
statistica dei più seri studi di laboratorio in offerti dalla scienza attuale, quel “blend” tra
campo parapsicologico, che ora come ora impostazione scientifica e umanistica che
ripetere ancora gli esperimenti tradizionali costituisce quella che qualche studioso ha
(come il ganzfeld, gli esperimenti con i chiamato “parapsicologia umanistica”?

Riferimenti bibliografici 10
S. Parnia et al. AWARE. AWAreness during E. Facco, Esperienze di premorte. Scienza e co-
REsuscitation. A prospective study. Resus- scienza al confine tra fisica e metafisica. ed. Al-
citation 85, 1799-1805, 2014. travista, 2010.
P. van Lommel et al. Near Death Experi- Annals of the NY Academy of Sciences, numeri
ences in survivors of cardiac arrest: a pro- unici:
spective study in the Netherlands, Lancet - Perspectives on the Self: Conservation
358, 2039-2045, 2001. on identity and consciousness, vol.
1234, Oct. 2011.
Per un’informazione generale - The Emerging Science of Counscious-
ness: Mind, brain, and the human expe-
R.A. Moody. La vita oltre la vita. Mondadori, rience, vol. 1303, Nov. 2013.
Oscar nuovi misteri, 2013. - Rethinking Mortality: Exploring the
F. Cariglia. Territori oltre la vita. Mondadori, boundaries between life and death, vol.
Oscar nuovi misteri, 2003. 1330, Nov. 2014.

Letture
Penny Sartori:
Oltre il confine della vita

Dalla IV di copertina:

Esperienze di vita oltre la vita, visioni


di un altro mondo pieno di pace e di
amore incondizionato. Delle esperienze
di pre-morte si parla molto, ma pochi
sanno davvero cosa sono. Inizialmente
scettica sul fenomeno, Penny Sartori ne
è stata testimone così tante volte, nel
suo ruolo di infermiera specializzata per
malati terminali, da sentire il bisogno di
studiarlo a fondo e di descriverlo.
Due segnalazioni da Life Information Science
a cura di Barbara Pavone

T elepatia in connessione con chiamate a chiunque di partecipare a questa


telefoniche , messaggi sms ed email ricerca. Queste forme di telepatia
si sono evolute in connessione con

L a telepatia in connessione con le


chiamate telefoniche è l’apparen-
te fenomeno telepatico più comune
le moderne tecnologie di comunica-
zione e si producono probabilmente
perché l’intenzione di telefonare o di
nel mondo moderno. Solitamente av- mandare un sms può essere rilevata
viene tra persone che hanno un le- telepaticamente prima che la chia-
game forte o connessioni emoziona-
li reciproche, come genitori e figli,
mata venga fatta o il messaggio sia
mandato.
11
marito e moglie, amici stretti. In
test sperimentali in cui i soggetti do- S tudi di macro - psicocinesi su leghe
vevano identificare chi, tra quattro metalliche con “ memoria ” di forma
chiamanti, telefonava realmente, i e super - elastiche . O pportunità per
risultati medi sono stati significativa- scienziati non professionisti
mente al di sopra del 25% di successi
atteso per caso. I chiamanti venivano
selezionati a caso e i soggetti davano
le loro indicazioni prima di risponde-
G eneralmente gli esperimenti
scientifici necessitano di attrez-
zature costose, ma è ugualmente
re alle chiamate. possibile acquisire dati scientifici se
Questi risultati positivi sono stati si sanno utilizzare creativamente an-
replicati in modo indipendente pres- che attrezzature poco costose. Il pre-
so le Università di Amsterdam (Olan- sente studio è una ricerca effettuata
da) e Friburgo (Germania). da scienziati non professioni-
Fenomeni telepatici dello sti (dilettanti) nel settore del
stesso genere sembrano ac- piegamento di metalli per psi-
cadere anche in riferimento cocinesi (PKMB), sul modello
alle email e ai messaggi sms. del “cucchiaio che si piega”,
I test sperimentali che hanno che è un fenomeno macro-psi-
fatto uso di tutte queste me- cocinetico. In questo caso
todiche hanno dato risultati sono state eseguite delle os-
significativamente al di so- servazioni dirette, visionate
pra dell’attesa casuale. Altri videoregistrazioni e compiute
studi con chiamate telefoni- osservazioni al microscopio
che e sms ma progettati per elettronico di materiali già
individuare eventuali precognizioni, piegati in precedenza. Sono stati an-
con esclusione di eventualità telepa- che effettuati nuovi test PKMB usan-
tiche, hanno avuto un risultato asso- do leghe di Nitinol (leghe metalliche
lutamente casuale, suggerendo che i con “memoria” di forma e super-e-
risultati positivi ottenuti nei test con lastiche). Come risultato, sono sta-
modalità di telepatia fossero dovuti te trovate deformazioni permanenti
effettivamente alla telepatia e non dovute a PKMB in materiali costituiti
alla precognizione. da leghe super-elastiche. Questo sug-
Le procedure automatizzate di in- gerisce la possibilità di sviluppare un
dagine sulla telepatia con l’utilizzo nuovo materiale in grado di reagire
dei telefoni cellulari permettono ora facilmente alla macro-psicocinesi.
SAN MARINO
3 - 4 OTTOBRE 2015

19° CONGRESSO INTERNAZIONALE


DI STUDI DELLE ESPERIENZE DI CONFINE

e ia
ei

co t
m

g
n
lo
z i d e lla a ps
i spa par
Gli infinit fra psicolog
ia e

sabato 3 domenica 4
• Antonio Giuditta Sonno, sogno e memoria • Massimo Biondi Esperienze anomale al confine
• Umberto Ridi Le manifestazioni fisiche del medium. della vita
• Stefano Siccardi La fisica moderna indaga • Rosanna Cerbo Dolore e sofferenza nell’evento
la coscienza morte: un percorso obbligato?
• Ferdinando Bersani L’idea di anima e l’ipotesi • Giuseppe Scarso I secrets: attualità di antiche
formule di guarigione
dell’aldilà
• Gilberto Camilla La cura della morte: strategie
• Mario Zampardi Il mistero della coscienza nelle NDE
nelle società contadine
• Giorgio Cozzi Verso una teoria della coscienza: al di
là del paranormale
• Enrico Facco Meditazione e ipnosi
• Eder Lorenzi Esperimenti di psicometria con
il pubblico

Informazioni
347 6162584 - carifulvia@gmail.com

Centro Prenotazioni Alberghiere Consorzio San Marino 2000


0549-995031 - fax 0549 990573 - info@sanmarino2000.sm