Sei sulla pagina 1di 24

Milano: tornano i Navigli

Eros LIZZIO
Chiara RUSSO
Giuseppe STUCCHI
Eleonora ZORZI

Relatore:
Chiar.mo Prof.
Antonello BOATTI

Correlatore:
Arch.
Empio MALARA

Politecnico di Milano - Facoltà di Architettura e Società - Corso di Laurea in Paesaggi dell’Architettura e Sistemi Ambientali - A.A. 2009 - 2010
Milano: tornano i Navigli

Progettare la riapertura dei Navigli di Milano è stato l’oggetto di questa tesi.


Le ipotesi progettuali sono state precedute dallo studio della nascita, dello sviluppo e della decadenza di questo
importante patrimonio che giace in parte interrato e in parte ancora visibile ma trascurato e poco considerato.
Nei primi capitoli è stato affrontato il tema dal punto di vista storico e di come i Navigli hanno caratterizzato Milano
nel corso dei secoli.
Dopo aver ricostruito la storia dei Navigli il lavoro si è incentrato sulle cause che hanno portato alla loro perdita di
valore e alla loro chiusura.
È seguito uno studio della cartografia storica che ha permesso di osservare graficamente i rapporti tra lo sviluppo
di Milano e quello dei suoi Navigli dalle origini fino ai giorni nostri.
Successivamente sono stati analizzati alcuni esempi di città caratterizzate anch’esse da canali che, a differenza di
quelli milanesi, sono stati ripristinati e rivalutati e sono diventati parte integrante del paesaggio e della vita delle
diverse città.
La fase più complessa e ampia del lavoro è stata però la progettazione della riapertura del tratto di Naviglio
compreso tra la Cassina de’ Pomm e la Darsena.
Dopo lunghe e complesse ricerche per reperire i rilievi della Cerchia Interna è iniziata la fase di progettazione.
Dove possibile, si è cercato di recuperare il tracciato originario arrivando poi alla definizione del progetto e di tutte
le sue componenti.
Sono state eseguite molteplici tavole progettuali in differenti scale: dai primi disegni generali si è passati a
utilizzare scale più piccole fino alla redazione di tavole in scala 1:200 dei luoghi più caratteristici interessati
dall’intervento.
Questo progetto sarà in grado di rilanciare la città nel futuro riallacciandosi fortemente all’utilizzo dell’acqua, da
sempre principale risorsa naturale di Milano, nonché elemento che ha caratterizzato la storia, lo sviluppo, il
commercio e il trasporto della nostra città.
La riapertura dei Navigli non vuole essere un ritorno malinconico al passato ma vuole aprire le porte di un nuovo
progresso nel quale rispetto, sviluppo e valorizzazione della natura rientrano negli obiettivi di crescita della città.
Milano: tornano i Navigli
Milano ieri
Milano: tornano i Navigli
Precondizioni e obiettivi progettuali

PRECONDIZIONI

_Posizionamento di parcheggi all’esterno di Milano in nodi di interscambio con i mezzi pubblici

_Sviluppo e incremento dei mezzi pubblici

_Accessibilità veicolare nell’area all’interno della Cerchia dei Bastioni ai soli residenti

_Cambio di mentalità da parte degli abitanti di Milano e di chi a Milano lavora o studia.

OBIETTIVI

Riportare l’acqua a Milano consentirebbe un rilancio dal punto di vista:

-naturalistico/ambientale (riportare verde in città)

-culturale (valorizzazione storica)

-turistico

-sociale (miglioramento qualità di vita)


Milano: tornano i Navigli
La riapertura
IERI OGGI DOMANI
Milano: tornano i Navigli
Le conche

8
Milano: tornano i Navigli
L’acqua di nuovo a Milano
Milano: tornano i Navigli
Primo tratto
Milano: tornano i Navigli
Secondo tratto
Milano: tornano i Navigli
Secondo tratto - Gabelle
Milano: tornano i Navigli
Gabelle_Vista 1
Milano: tornano i Navigli
Gabelle_Vista 2
Milano: tornano i Navigli
Secondo tratto – Piazza San Marco
Milano: tornano i Navigli
Piazza San Marco
Milano: tornano i Navigli
Secondo tratto – Piazza Cavour
Milano: tornano i Navigli
Secondo tratto – Palazzo del Senato/Via Marina
Milano: tornano i Navigli
Palazzo del Senato/Via Marina
Milano: tornano i Navigli
Terzo tratto
Milano: tornano i Navigli
Terzo tratto – Ponte delle Sirenette
Milano: tornano i Navigli
Ponte delle Sirenette
Milano: tornano i Navigli
Quarto tratto
Milano: tornano i Navigli
Computo Metrico Estimativo

Tabella riepilogativa dei costi del progetto


PROGETTO COSTO

Milano: tornano i Navigli € 89.938.162

Riconnessione conca di Viarenna alla Daresena (Arch.


€ 8.000.000
Empio Malara)

Sistemazione della Darsena e di PIazza 24 Maggio


€ 5.200.000
(Tesi a passo Duomo, Prof. Antonello Boatti)

Costo totale € 103.138.162

Tabella comparativa dei costi del progetto


PROGETTO COSTO LUNGHEZZA TRACCIATO COSTO AL METRO

Milano: tornano i Navigli € 89.938.162 7.700 m € 11.680,28

Riconnessione conca di € 4.500.000 (prezzo delle


Viarenna alla Daresena opere escluso il ponte 300 m € 15.000
(Arch. Empio Malara) girevole)
Milano: tornano i Navigli
Confronto con il Programma Triennale Opere Pubbliche

Programma di spesa comunale triennio 2011/2013


PROGETTO COSTI

Gronda Nord € 245.000.000

Tabella costi di progetto


PROGETTO COSTI

Tranvia alternativa alla Gronda Nord


€ 130.000.000
(progetto Prof. Antonello Boatti)

Progetto “Milano:tornano I Navigli” € 103.138.162

Costo totale € 233.138.162

Programma di spesa totale comune di Milano nel triennio 2011/2013


TOTALE GENERALE € 6.982.437.685,10
Milano: tornano i Navigli
Conclusioni

Questo progetto sarà in grado di rilanciare la città nel futuro riallacciandosi fortemente all’utilizzo dell’acqua, da
sempre principale risorsa naturale di Milano nonché elemento che ha caratterizzato la storia, lo sviluppo, il
commercio e il trasporto della nostra città.

La riapertura dei Navigli non vuole essere un ritorno malinconico al passato, ma vuole aprire le porte di un nuovo
progresso nel quale il rispetto , sviluppo e valorizzazione della natura rientrano negli obiettivi di crescita della città.