Sei sulla pagina 1di 102

Diretta da Poste Italiane S.p.A.

Dimagrire con: La prodigiosa dieta antinfiammatoria € 13,80 / Il colesterolo alto € 13,60


RIZA
Spedizione in

RAFFAELE MORELLI Abbonamento Postale


D.L. 353/2003 (conv. in
L.27/02/2004 n°46) art. 1,
comma 1, LO/MI

Periodico Mensile Agosto 2021 Nr. 232


IN SALUTE SENZA STRESS ITALIA € 3.90 P.I. 20/07/2021
CH CT 9,20 Chf - F € 9,50 - PTE CONT. € 6,50 - CH 9,70 Chf - DE € 9,50

IL MODO PIÙ EFFICACE PER PERDERE PESO IN VACANZA

s
LA STREPITOSA DIETA DEL
SUPER METABOLISMO ew
_n
Funziona perché toglie la fame
e brucia il grasso addominale
lia

LA PANCIA TORNA SUBITO PIATTA


ita

Scopri i gemmoderivati che ti


depurano e riducono il girovita
@

È IL MOMENTO DELLE ALGHE


Ricche di iodio, vitamine e minerali:
sono il miglior alleato per la linea

NOVITÀ!
RAFFAELE MORELLI
Dimagrire RISPONDE AI LETTORI
è in edicola
anche con Chiudere gli occhi, immaginare
il libro e fantasticare è un ottimo
Le insalate
che ti fanno esercizio dimagrante
dimagrire
CHERATIN
SUPPLEMENT

s
ew
_n
lia
ita
@

Capelli Sani
incorniciano il tuo volto!

Disponibile presso i Rivenditori quali Farmacie, Parafarmacie ed Erboristerie


Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una
dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano.
Non superare la dose giornaliera raccomandata.
800-127905
Numero Verde gratuito per info scientifiche
Dal Lunedì al Venerdì: 9.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00
Consulta il sito naturesbounty.it per il Retailer più vicino a te Sabato e Domenica: 9.00 - 13.00
L’EDITORIALE
di Raffaele Morelli

La pazienza è il miglior
farmaco per perdere peso
Chi ingrassa vuole il risultato in fretta e subito. Se non arriva
rimane deluso e si ributta sul cibo. Sbaglia, perché si dimagrisce

s
giorno dopo giorno. Allora gli effetti sono veramente duraturi

I ew
ngrassiamo perché siamo completamente catturati reso felice nel passato. E poi un giorno mi sono det-
dalle cose che facciamo, corriamo sempre più in ta “Non devo essere bella quando sarò magra, devo
fretta e mangiamo velocemente, come se dovessi- essere bella in ogni momento della giornata”. Così
mo bruciare delle tappe per arrivare chissà dove. ogni mattina mi alzavo prima, per vestirmi non come
Così mi scrive Giulia: «Comincio al mattino con la se andassi al lavoro, ma a una serata invitante».
_n
colazione per figli e marito, mi vesto in un batter d’oc- Le osservazioni di Giorgia sono fondamentali: è
chio, delle volte non mi guardo nemmeno allo specchio, il nostro stato d’animo a spingerci o meno verso
corro in ufficio, mangio un panino veloce e poi cerco di il cibo, quello è l’importante, e non la forza di vo-
finire tutto il lavoro in modo di arrivare a casa prima, a lontà per iniziare una dieta, peraltro quasi sempre
guardare cosa hanno combinato i ragazzi e preparare frustrante.
la cena. Sa cosa succede quando sono sfinita? Sbarello «Io non mi impongo di limitarmi nel cibo, mi godo
lia

e comincio a mangiare. Non vado a letto se non ho quello che mangio, come mi godo il piacere del mio
mangiato almeno una tavoletta di cioccolato». corpo, gli abiti che indosso, il trucco, la voglia di es-
Sembra che chi ingrassa non abbia un istante per sere desiderata. Mi sono accorta che questi pensieri
se stesso, non abbia un istante in cui possa sentirsi funzionavano anche se una vocina interna mi diceva
ita

appagato. Quando è così, l’unico appagamento av- le solite cose cattive su di me. Ma io non le ascoltavo
viene col cibo. Trovare uno spazio per se stessi è fon- e mi dicevo: “Devo ridere, giocare, godere”».
damentale così come occuparsi del proprio corpo, Giorgia ha smesso di rimandare la gioia ai tempi in cui
della propria bellezza. Colpisce il fatto che Giulia non sarebbe diventata magra, come fanno tutti coloro che
abbia nemmeno un secondo per guardarsi allo specchio sono in sovrappeso e che rinviano la felicità a un futuro
la mattina. Più rinunciamo alla nostra immagine e più da magri, che non arriverà mai. Io devo essere gioio-
@

nel cervello si crea una profonda frustrazione, che ci so adesso, con questo corpo, non domani. L’obiettivo


porta a mangiare per trovare l’unica gratificazione di Giorgia non era più quello di dimagrire, ma di
a disposizione. darsi sempre più piacere: per farcela, occorre
Sentite come Giorgia, un’altra lettrice, è ricreare lo stato d’animo tipico dei bambini
riuscita a invertire la rotta: «Mi sono Trova ogni giorno quando giocano, che si dimenticano per-
detta “non ti mettere a dieta, non spazi di divertimento, fino di mangiare, da quanto sono assorti
sforzarti, prova a guardarti dentro nel piacere e nel divertimento.
e basta”. Così ho fatto. Ogni volta
come i bambini «Per me dimagrire è stato facile, ero
che mi dicevo “Sei grassa” io non mi quando giocano talmente presa dalla voglia di ridere,
rispondevo, non attaccavo più con i e non vengono di giocare, di sedurre, che la fame mi è
soliti tormentoni, tipo “Vedi che non mai a tavola passata spontaneamente»
ce la fai a perdere peso, così nessuno ti Sì, Giorgia ce l’ha fatta: in un anno ha


vorrà…”. Nello stesso istante pensavo a ritrovato la linea che aveva a 25 anni, prima
una cosa che mi faceva ridere o che mi aveva del matrimonio.
Dimagrire ■ 3
NUMERO
SOMMARIO
232 A g o s t o 2 0 2 1

Rubriche 21 Dimagrimento e floriterapia


Prendi questo mix di fiori
3 L’editoriale
per centrare l’obiettivo
di Raffaele Morelli
La pazienza è il miglior farmaco 24 Dimagrimento e cure naturali
per perdere peso Dopo la dieta chetogenica
sto di nuovo ingrassando
6 Raffaele Morelli risponde
Immagina di essere un albero 25 Dimagrimento e cure naturali

s
che fiorisce Prendo chili perché
8 La guida del mese
non digerisco bene

ew
10 I sì e i no di agosto
26 I consigli nutrizionali
Posso sostituire il pranzo
12 Le news dalla scienza con un gelato o un frullato?

28 Raccontaci il tuo successo

Siamo al tuo fianco Ho perso peso con uno “sgarro”


_n
a settimana
18 Medicina e dimagrimento
Saltare un pasto
è una scelta giusta
Psiche
per dimagrire? 32 Il tema del mese
lia

Perdi peso se ritrovi la gioia di vivere


20 Dimagrimento e cure naturali
Da quando sono in vacanza 36 Il test
continuo a mangiucchiare Mangi troppo per.... amore?
ita
@

17 31 54
4 ■ Dimagrire
79 L’agenda
42 Lo speciale bruciagrassi
di agosto
3 mosse vincenti per
64 La parola alla scienza
La falsa dieta mediterranea
un super metabolismo
è peggio del junk food
per il peso forma

Alimentazione 67 I piatti a confronto


54 L’integratore perdipeso Pokè bowl. È il piatto unico
dell’estate. Scopri quanto è light!

s
Via i chili in più
con le piante termogeniche!

56 72 Perché non dimagrisco?

ew
Il cibo del mese
Olive, per dimagrire, Ti senti sempre gonfia? Riequilibra
gli estrogeni in eccesso
mangiale così
Benessere
58 Magri a tavola
Scegli sotto l’ombrellone 76 Le schede 90 Cosmesi
la frutta più leggera e dimagrimento
_n
4 idee Veg da gustare Snellire
prima dello sport e tonificare

60 Scuola dopo i bagni


di sole
di dimagrimento
lia

Alghe: un mare 94 Il tuo fitness


di proprietà perdipeso! Il tuo training bruciagrassi
in vacanza
ita
@

58 67 94
Dimagrire ■ 5
RAFFAELE MORELLI RISPONDE AI LETTORI

Immagina di essere
un albero
che fiorisce

s
ew
Così Martina ha perso 15 kg,
mentre Rosalba è riuscita a
sconfiggere le abbuffate notturne.
È un esercizio semplice che
_n
ciascuno può compiere chiudendo
gli occhi. Si può ripetere qualche
volta in una giornata
lia
ita
@

Ogni volta
che a occhi chiusi
immaginiamo dei fiori per
cui sentiamo affinità è come
se portassimo l’intero cervello
a sbocciare. Come insegna
la Medicina Cinese
le immagini dei fiori
ci fanno rinascere.

6 ■ Dimagrire
S
e si chiede alle persone che ingrassano come L’immagine fiorile che è comparsa in sogno a Mar-
si sentono è frequente sentirsi dire quello che tina l’ha portata in contatto con il suo lato naturale:
mi ha scritto Carla (43 anni): «Caro dottore, ognuno di noi ha il suo fiore, la sua pianta, il suo
mi sembra di essere un fiore appassito, come se la profumo… A volte un abbandono, come è capita-
mia capacità di sbocciare alla vita fosse qualcosa to a lei, ci può annientare e ci fa credere che la
che ho dimenticato». nostra vita affettiva non abbia alcun futuro. Ma
Ingrassare corrisponde a mettere terra sul proprio non è così. In realtà il dolore che Martina ha pro-
albero, a spegnere la creatività, l’entusiasmo, a sen- vato racchiudeva la nascita di nuovi lati della sua
tirsi sempre uguali, come se non ci fosse una via personalità: quando veniamo lasciati soffriamo
d’uscita. Invece nella nostra interiorità vi sono ri- perché non ci accorgiamo che quell’addio ci ser-
sorse inimmaginabili. Sentite cosa mi dice Martina: viva per far maturare una nuova consapevolezza,
una femminilità che doveva fiorire. Tutte le perso-


Ho avuto una lunga storia d’amore con un ne che vengono lasciate si erano in realtà accorte da

s
uomo che viveva a Torino ma che per lavoro tempo che il loro rapporto non funzionava più, che la
veniva spesso a Roma. Abbiamo continuato a vederci sessualità si era spenta, che la passione era svanita.

ew
per 4 anni così, saltuariamente, ed è stato bellissi- Immaginare di fiorire significa entrare nelle aree
mo… Poi io gli ho fatto capire che sarei stata disposta del cervello dove vive l’energia della rinascita, che
a fare un passo in più, mettendo su casa assieme e, sono in contatto con il mondo ormonale della fem-
magari, a trasferirmi a Torino… Lui di colpo è cam- minilità. Così è successo a lei. Rosalba invece ha
biato, ha diradato i suoi viaggi a Roma e un giorno, sognato l’immagine di una pianta: ha scoperto un
complice il telefonino che aveva dimenticato a casa “mandorlo in fiore” che la proteggeva, la rassicu-
rava e l’allontanava dal desiderio del cibo. Ecco
_n
mia, ho scoperto che aveva un’altra relazione… Io
l’ho lasciato subito ma sono stata malissimo e, so- cosa scrive:
prattutto, ho cominciato a mangiare a dismisura: il


cibo è diventato il mio unico rifugio sino a che sono Da quando ho cominciato immaginarmi come
arrivata a pesare 15 chili più del dovuto. Mi rende- un albero in fiore, mi sono sentita più serena,
vo conto che i miei conoscenti mi guardavano un po’ meno in contrasto con me stessa. E ogni volta che
lia

con commiserazione, ma neppure la vergogna era ero tentata di abbuffarmi, che fosse per rabbia o per
sufficiente a farmi smettere di abbuffarmi. È stato un
sogno a cambiare la mia vita: un pomeriggio, appi-

noia, chiudevo gli occhi e mi immaginavo come un
mandorlo in fiore… e stavo molto bene. E per di più
solandomi sul divano di casa, ho sognato di essere un in venti giorni ho perso 4 chili!
fiore… sentivo la linfa scorrere in me, i petali che si
ita

schiudevano, un profumo intenso che emanava dalla La medicina cinese ci ha insegnato che le immagini
corolla. Percepivo l’umidità della terra e la rugiada delle piante in fiore hanno una notevole azione sul-
che mi bagnava… Mi sono risvegliata con addosso le nostre capacità cerebrali. Ogni volta che a occhi
un’energia incredibile e, pensi, per due giorni non ho chiusi immaginiamo dei fiori per cui sentiamo
avuto quasi voglia di mangiare. Stavo bene, sentivo affinità è come se portassimo l’intero cervello a
@

di essere tornata me stessa, la mia sofferta storia d’a- sbocciare. Mentre i soliti pensieri quotidiani, le
more era sfumata e si erano riaffacciati in me inte- abitudini mentali, ci portano a ingrassare, le im-
ressi e passioni… In quei giorni bevevo molta acqua, magini naturali, come quelle di Martina e Rosalba, ci
come se dovessi depurarmi e solo successivamente ho portano a contatto con le nostre energie primordiali,
ripreso a cibarmi ma limitandomi a grandi insalate, su cui poggia la nostra unicità.
un po’ di frutta e verdura. Ogni tanto del pesce… È
stato così che in pochi mesi di questa dieta originale
che mi è “arrivata” in sogno sono riuscita a recupe-
rare senza fatica il peso forma. Oggi sto bene, ho tro-

vato un nuovo compagno con cui sono felice e volevo
raccontarle quanto mi è successo: lei di sicuro
comprenderà benissimo cosa è accaduto».

Dimagrire ■ 7
LA TUA GUIDA PER

Obiettivo linea:
questo mese

s
è più facile _n
ew
LA SFIDA
DEL MESE

Le tre mosse vincenti


lia

per un supermetabolismo
Cosa bisogna fare davvero per
smuovere la nostra macchina
ita

interna bruciagrassi e perdere peso?


Con l’aiuto del nostro esperto vi
daremo un programma completo per
ripristinare quello status metabolico
@

che ci consente di riattivare finalmente


la perdita di peso senza fare
troppe rinunce a tavola.
Scopri i menu e i rimedi naturali
per un dimagrimento efficace.

a pag. 42

8 ■ Dimagrire
IL TEST
PSICOLOGICO

Mangi troppo per...


amore?
Sono le turbolenze di coppia a mettere
a repentaglio la tua alimentazione e il
peso forma? Anche un rapporto d’amore
di dipendenza che lascia poco spazio alla
propria personalità si riflette sul girovita
allargandolo. Quanto pesa sulla tua linea

s
il rapporto con il partner? Fai il check-up
alla tua relazione salendo sulla bilancia e IL CIBO

ew
scopri con noi se è davvero colpa sua. ALLEATO DELLA LINEA

a pag. 36 Ti piacciono le olive?


Impara a gustarle light
_n
Chi l’ha detto che le olive fanno
ingrassare? Sì, è vero, sono un po’
caloriche ma nella giusta quantità
possono diventare grandi alleate della
lia

linea. Le olive sono sazianti e una


miniera di acidi grassi monoinsaturi,
quindi grassi buoni per il sistema
SCUOLA DI cardiovascolare contro i pericolosi
DIMAGRIMENTO
ita

accumuli di colesterolo LDL.

Alghe: i tesori del mare a pag. 56


che ti mantengono in forma
@

Per la funzionalità tiroidea è


essenziale lo iodio, un oligoelemento
che è contenuto anche nelle alghe.
Sai come si usano le alghe in cucina
e quali sono le migliori per chi deve
dimagrire? Scoprilo con noi nel servizio
di questo mese: troverai il tipo di alga
più adatto alle tue esigenze
e i consigli su come assumerlo.

a pag. 60 Dimagrire ■ 9
I SÌ E NO DI AGOSTO
Con la consulenza di Francesco Garritano, biologo nutrizionista, e Federica Mastronardo, specialista in nutrizione e sport.


Erba d’orzo
pregermogliato:
l’aiuto che spegne
le infiammazioni
ingrassanti

s
COSÌ DIMAGRISCI L’estate è il momento
ideale per sostenere i processi

ew
di depurazione dell’organismo,
aumentando il consumo di liquidi, verdure…
A bordo piscina idratati e affidandosi a rimedi naturali, come l’erba
con le acque snellenti d’orzo pregermogliato, un grande alleato
per la digestione e il dimagrimento.
Impara l’arte delle acque aromatiche, una In estate il caldo e la tendenza alla
risorsa preziosa per aperitivi stuzzicanti, senza
_n
disidratazione possono infatti alimentare
rischi per la linea. Per prepararle servono i focolai infiammatori, una condizione che
acqua, pezzetti di frutta o verdura ed erbe non solo espone a problemi di salute, ma
aromatiche o spezie. Si mettono ostacola anche il calo ponderale. Se sei
gli ingredienti in infusione infiammata, infatti, probabilmente anche il
a freddo in acqua metabolismo sarà lento. La polvere di orzo
oligominerale, si lascia
lia

pregermogliato è un rimedio utile anche per


riposare in frigo per una controllare l’eccesso di zuccheri nel sangue e
notte e si filtra. Qualche il colesterolo.
esempio? Fettine
di cetriolo + erba
limoncina; melone Nel green smoothie
ita

bianco + basilico + per una merenda completa


tè verde ghiacciato;
Aggiungi l’erba d’orzo agli smoothie e ai
rosmarino + fettine
frullati dimagranti. Per esempio: 2 foglie di
di pompelmo bio
lattuga romana, 2 foglie di bietola private
+ ribes rosso.
della costa, mezza banana, mezzo mango,
@

un bicchiere di latte di soia senza zucchero,


Freschi cubetti un cucchiaino di succo di limone e un
cucchiaino di erba d’orzo. Frulla, aggiungi
per bibite light qualche cubetto di ghiaccio ed ecco servita
Un’alternativa è quella di una merenda
preparare con l’estrattore dei drenante,
succhi concentrati: di more, ricchissima
di frutti di bosco, di pesca… di vitamine
Si versano negli stampini per il e minerali,
ghiaccio e si infilano in freezer che aiuterà a
con una fogliolina di un’erba sciogliere gli
aromatica a piacere. Basterà accumuli di
versarne un cubetto sul fondo liquidi e tossine.
del bicchiere, aggiungere acqua
frizzante e succo di limone.

10 ■ Dimagrire
No COSÌ NON PERDI PESO

Ti svegli tardi e salti la prima colazione

s
Che sogno, in vacanza, svegliarsi all’orario che ci pare. Ma poi nasce il dilemma: a quest’ora la colazione
la faccio oppure no? Saltarla è la scelta sbagliata, secondo la nutrizionista Federica Mastronardo.
«In vacanza le giornate scorrono diversamente, ma i pasti che non devono mancare sono proprio la

ew
colazione e la cena. Rimodelliamo il pranzo, ma non saltiamo la colazione, anzi arricchiamola per
darci energia sufficiente ad affrontare al meglio la giornata di libertà. Yogurt greco, un frutto
e granella di nocciola oppure due fette di pane integrale con avocado, con un
tè o un caffè. Meglio evitare il latte che col caldo rischia di appesantirci.
Nell’arco del giorno, il pranzo si può trasformare in uno spuntino da
ripetere a merenda, per arrivare leggeri e in forze alla cena.
_n
E se fai sport, ci sta anche il dolce
Se lo sforzo fisico durante la giornata sarà intenso
(camminate, nuotate), possiamo concederci perfino
una colazione all’inglese, unendo all’avocado un uovo
strapazzato e allo yogurt una fettina di dolce da forno,
lia

come ciambellone o crostata (meglio se fatti in casa).


ita

Trasforma la grigliata
in un piatto unico
Al barbecue non abbuffarti La grigliata diventa subito più sana
di costine e spiedini se apri il pasto con un’insalata a
crudo. Evita invece gli antipasti a base di
@

È vero, la carne, soprattutto quella magra, è un ottimo prosciutto e formaggio, per non sovraccaricarti
nutrimento per la massa muscolare e la griglia è uno dei di proteine. Largo a pollo e tacchino, pesce
metodi di cottura più light. Questo però non vuol dire che e molluschi, naturalmente più magri e più
sia consigliabile strafogarsi ogni sera al barbecue senza sani da cuocere sulla brace. Approfitta della
costi per la linea. «Anche l’eccesso di proteine, infatti, si carbonella per grigliare anche tante verdure
trasforma in grasso, se durante la giornata non si ha (zucchine, melanzane e peperoni). E aggiungi
un adeguato dispendio energetico, spiega la dottoressa una fonte di carboidrati: una patata piccola
Mastronardo. avvolta nella stagnola e cotta
Oltretutto, una dieta nella cenere oppure qualche
troppo proteica rondella di pannocchia di
costringe l’organismo mais grigliata. E da ultimo,
a eliminare molte pesche tagliate a metà e
tossine attraverso scottate sulla griglia.
i reni, che vengono
messi sotto stress».

Dimagrire ■ 11
LE NEWS
sul dimagrimento

s
ew
_n
lia

ABITUDINI PERICOLOSE PER LA LINEA

Perché d’estate si tende a ingrassare di più?


ita

La stagione calda invita a una dieta leggera il segnale di stop-fame al cervello. Anche
e fresca che però non sempre dà i frutti cenare tardi, complice la luce solare, facilita
sperati. Anzi spesso regala qualche chilo l’aumento di peso. Le allodole, ovvero le
persone che si alzano e fanno colazione
@

in più in questo periodo. Perché?


Lo spiega bene la dottoressa la mattina presto, tendono a
Anna Villarini nel suo nuovo essere più magre, mentre i gufi,
libro, “La dieta totale” cioè chi cena e va a dormire
di Cairo editore. La tardi, tendono ad accumulare
prima ragione è perché più massa grassa. Infine va
adottiamo abitudini ricordato, come spiega la
sbagliate: la peggiore dottoressa Villarini nel suo
è quella di bere spesso libro, che d’estate a causa
bevande zuccherate che del caldo, il metabolismo
forniscono al nostro corpo basale si abbassa: serve
decisamente tante, troppe infatti pochissima energia
calorie, e poi pasteggiare per mantenere la temperatura
con la frutta con la quale si costante. Questo mese quindi oltre a
assume molto fruttosio che non dà mangiare leggero, muoviti il più possibile.

12 ■ Dimagrire
RIBALTIAMO LE NOSTRE CONVINZIONI

Per dimagrire
usa il metro da sarta!
Per molte persone desiderose di dimagrire pe-
sarsi appena svegli è un rituale mattutino che
si ripete spesso anche in altri momenti della

s
giornata. Secondo il professor Pierluigi Ros-
si questa abitudine andrebbe abbandonata
a favore di altri parametri più utili ed efficaci

ew
come per esempio il metro da sarta per misu-
rare il girovita. Il professore ne parla nel suo
ultimo libro, “Un corpo nuovo”. Il metro dà
maggiori informazioni rispetto alla bilancia
perché permette di individuare dove è distri-
buito l’eccesso di adipe. Quello che si deposita
intorno al girovita infatti è il più pericoloso per-
_n
ché genera uno stato infiammatorio cronico,
steatosi epatica e insulino-resistenza. È quin-
di molto più importante perdere centimetri in
questa zona che non smaltire un chilo di peso
corporeo. La donna non dovrebbe superare gli
80 cm di circonferenza ombelicale mentre per
lia

l’uomo il limite dovrebbe essere 94 cm.


ita

SCOPERTE SCIENTIFICHE

Il sovrappeso favorisce la fibromialgia


@

L’obesità è un fattore di rischio per la comparsa della tratta di quella parte di liquidi in cui sono immerse
fibromialgia, un disturbo caratterizzato da profon- le nostre cellule e funziona come rete di depurazione
da stanchezza, rigidità articolare, sonno disturbato e delle scorie. Un eccesso di grassi provoca la produ-
una miriade di altri piccoli problemi a carico di vari or- zione di sostanze infiammanti che inquinano questa
gani del corpo. Lo evidenzia anche un recente studio rete. Ciò conduce all’acidificazione dei tessuti che può
condotto dall’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna rappresentare una delle ragioni della comparsa del
che sta analizzando l’efficacia della dieta chetoge- disturbo. Durante il collegio dei reumatologi italiani
nica, un modello alimentare basato sulla restrizione intitolato “Malattie senza dolore” è stata ribadita
calorica e dei carboidrati in particolare, nella cura l’importanza della sana alimentazione come chiave
del sovrappeso. Il grasso corporeo crea uno squilibrio per diminuire i disagi. Una alimentazione corretta,
nel sistema di depurazione dalle sostanze ossidan- secondo gli esperti, si basa sui principi del basso indice
ti, i radicali liberi, con un aumento di queste ultime glicemico. È, quindi, una dieta povera di zuccheri, di
all’interno della cosiddetta matrice extracellulare. Si farine raffinate, patate, alimenti industriali.

Dimagrire ■ 13
Abbonati a
e ricevi anche l’es
12 NUMERI
DI DIMAGRIRE
+ 2 LIBRI IN REGALO

s
+ RIZA CARD

ew
A SOLI
33,00 €invece di 46,80
_n
lia

Ecco i tuoi omaggi


ita
@

ABBONARSI
È FACILE!
Chiama il numero: 02/5845961 Per il pagamento:
Manda una e-mail: ufficioabbonamenti@riza.it ❐ Bollettino di c/c postale n. 25847203 intestato a
Edizioni Riza S.p.A. - via L. Anelli, 1 - 20122 Milano
Invia un sms: 331/9656722 ❐ Carta di credito e PayPal direttamente dal sito www.riza.it
Internet: www.riza.it ❐ Bonifico bancario iban: IT34A0521601617000000010302 (specificare la causale)
Dimagrire
clusiva Riza Card
Essere possessori di Riza Card RIZACard
L’editore del benessere
ti offre tanti vantaggi e ti

s
consente di essere parte
del mondo Riza, il miglior 2021-22

ew
Maria Bianchi
investimento per la tua salute

Ecco cosa ottieni con la Riza Card


_n
riservata solo agli abbonati:

In regalo 1 e-book
lia

• “Le 5 cose che ti semplificano la vita”


Riceverai via mail il link per scaricarlo
ita

Sconto 20%
@

• Su tutto il catalogo
di oltre 800 titoli Riza

Sconto 10%
• Sul videocorso “Vincere l’ansia”
di Raffaele Morelli
• Sugli incontri del giovedì
con Raffaele Morelli Vincere l’ansia
Segui i consigli e gli esercizi
di Raffaele Morelli per superare
l’ansia una volta per tutte
Il nuovo libro
di Raffaele Morelli
L’ansia è un richiamo,

s
a volte disperato, della
nostra interiorità

ew
soffocata dall’Io,
dai pensieri
e dalle convenzioni
_n
esterne. Quando
la sentiamo arrivare,
anziché scacciarla,
ascoltiamo quello
lia

che ha da dirci. Vuole


ricordarci a cosa siamo
destinati, condurci
ita

verso il nostro
vero tesoro. Dopo aver
svolto il suo compito,
@

da vera amica, svanirà.

IN TUTTE LE LIBRERIE
VUOI PERDERE PESO?
Siamo al tuo fianco
Questo mese i nostri esperti
ti consigliano...
Saltare un pasto è una scelta
giusta per dimagrire?

s
Risponde il professor Emilio Minelli
pag. 18

ew
Da quando sono in vacanza
continuo a mangiucchiare
Risponde la dottoressa Cristina Molina
pag. 20
_n
Prendi questo mix di fiori
per centrare l’obiettivo
Risponde la dottoressa Maria Elisa Campanini
lia

pag. 21

Dopo la dieta chetogenica


sto di nuovo ingrassando
ita

Risponde il professor Salvatore Ripa, endocrinologo


pag. 24

Prendo chili perché


@

non digerisco bene


Risponde Silvana Gambaro, naturopata
pag. 25

NON RIESCI Posso sostituire il pranzo


A DIMAGRIRE? con un gelato o un frullato?
Hai un dubbio o una curiosità Risponde la dottoressa Laura Onorato
sul modo migliore pag. 26
per perdere peso? Scrivici!

Invia le tue domande a Ho perso peso con uno


dimagrire@riza.it “sgarro” a settimana
Le storie di chi ce l’ha fatta
pag. 28
Dimagrire ■ 17
S MEDICINA
I E DIMAGRIMENTO Risponde il professor
A Emilio Minelli
M Esperto in Medicina
Tradizionale Cinese, omeopatia,
O fitoterapia e medicina integrata
centrata sulla persona.
A

Saltare un pasto
L
T
U
O
F è una scelta giusta
per dimagrire?
I
A
N

s
C

M
O

“ ew
angiare a intervalli regolari è in grado
di equilibrare diverse funzioni fisiolo-
Ho 44 anni e un po’ giche: in particolare le fluttuazioni di
di chili di troppo. alcuni ormoni implicati nell’attività metabolica
Con il caldo ho preso e di alcuni ormoni intestinali che stimolano il
l’abitudine di non senso di sazietà e fanno passare la fame. Ti con-
pranzare, anche perché sono in ufficio siglio di non saltare il pranzo ma di puntare
_n
e ho sempre tante cose da fare. piuttosto su un piatto unico leggero composto
Consumo un’abbondante colazione e da 60-70 g di carboidrati integrali, 150 g di
poi mi concedo una buona cena senza proteine magre (pesce, uova e legumi) e 200 g
eccessi. A me pare di non mangiare di vegetali cotti e crudi. Le proteine stimolano
molto ma nonostante ciò non riesco la sintesi della leptina: hai così un effetto sazian-
lia

a perdere peso. E da un po’ di tempo te e permetti al tuo metabolismo di mantenersi


attivo senza però accumulare grassi in eccesso.
faccio fatica ad addormentarmi.
Ogni tanto puoi anche optare, specie d’estate, per
Cosa posso fare?».
Manuela uno yogurt bianco con un frutto. Il tutto accom-
pagnato da 2-3 bicchieri d’acqua. Inoltre puoi
ita

scegliere di fare un pasto veg alla settimana.


@

Per trovare l’equilibrio


Rilassarsi e dormire bene sono due presupposti fondamen-
tali per perdere peso. Prova a iniziare la giornata con l’e-
leuterococco, o ginseng siberiano, che dà l’energia con cui
affrontare le attività del mattino e prima di mezzogiorno
aggiungi una compressa di ashwaganda, una pianta usa-
ta nella medicina ayurvedica che rilassa e mantiene vivace
l’energia. Per la sera usa invece il biancospino: 1 cucchiaino
da caffè in 250 ml d’acqua in infusione per 15
minuti per indurre il sonno.

18 ■ Dimagrire
s
ew
_n
Benessere globale a 360°
lia

La Sinergia Speciale dei due estratti brevettati


ita

da Alga Klamath.

I più potenti antiossidanti e antinfiammatori naturali.


@

I più eeicaci modulatori dei sistemi immunitario,


neuro-endocrino, metabolico
S DIMAGRIMENTO E CURE NATURALI
I Risponde la dottoressa
A Cristina Molina
M Medico chirurgo esperto in omeopatia
e omotossicologia. Collabora con
O il Centro Riza di Dimagrimento
Olistico Milano - tel. 02-5820793.
A
L
T
U
Da quando sono in vacanza
O
continuo a mangiucchiare


F
I
A che ha bisogno di equilibrio ed è proprio per questo
Gentile dottoressa, ho 35 che devono essere presenti nel pasto tutti i nutrien-
N

s
anni e avrei qualche chilo ti per evitare attacchi di fame e continua ricerca di
C da smaltire. Durante l’anno, alimenti e snack veloci. Inoltre, anche una corretta
O

ew
lavorando molto, riesco a “tenermi” e a idratazione e un adeguato consumo di fibre (verdu-
non esagerare troppo con dolciumi e altre re, frutta, cereali integrali) sono indispensabili.
tentazioni. Il mio problema è quando vado
in ferie perché mi lascio andare e non È il momento giusto per acquisire
riesco a controllarmi più. Sgranocchio in nuove sane abitudini
continuazione e non so dire di no a gelati, Si tratta di sfruttare questo periodo di vacanza per
prendere in considerazione nuove abitudini che
_n
aperitivi, stuzzichini e pizza. Perché a
possono essere agevolate proprio da questo perio-
un’ora dal pasto ho di nuovo fame e cosa
do di riposo, utile per “provare” una nuova quoti-
posso fare?».
Roberta dianità. Il periodo di pausa dal lavoro può essere
d’aiuto per dare spazio a maggiori occasioni di
movimento, a maggior ragione all’aria aperta,

C
lia

ara Roberta, il desiderio di mangiare in com- per avvicinarsi a uno sport nuovo o ad altre at-
pagnia durante le vacanze è comprensibile, tività ritenute interessanti che arricchiranno la
ma non bisogna mai dimenticare di consu- giornata di nuovi obiettivi rendendo più facile il
mare pasti regolari evitando di “sgranocchiare” rispetto dei pasti e la scelta giusta degli alimenti.
spesso e volentieri durante la giornata, fattore che
ita

non è legato a una reale sensazione di fame.

I pasti devono essere bilanciati I rimedi verdi


L’appetito che si presenta vicino al pasto appena
consumato è legato alle caratteristiche dei nutrienti
per controllare
@

che sono stati ingeriti: la presenza di fibre sostiene l’appetito


la sensazione di sazietà e le proteine mitigano
L’integrazione a base di guaranà può essere uti-
l’appetito nelle ore successive. Se non
le non solo per la sua azione tonica, ma anche
sono presenti o non sono abbastanza
per il controllo del senso della fame. La dose di-
ecco che arriva la fame. Tutte le
pende dal prodotto scelto. Puoi abbinarlo a un
volte che mangiamo inneschia-
rimedio omeopatico, Anacardium orientale, che
mo una risposta ormonale
può contribuire a regolare la fame o l’appetito di
persone che fanno fatica a controllarsi e quindi
mangiano loro malgrado. La diluizione general-
mente consigliata è alla 15 CH, 5 granuli al biso-
gno. Un’alternativa può essere Fagus sylvatica
MG 1 DH per la sua azione regolatrice dell’appe-
tito: 40 gocce diluite in acqua prima di pranzo.

20 ■ Dimagrire
DIMAGRIMENTO E FLORITERAPIA
Risponde la dottoressa
Maria Elisa Campanini
Psicologa e floriterapeuta.
Collabora con il Centro Riza
di Dimagrimento Olistico
Milano - tel. 02-5820793.

Prendi questo
mix di fiori
per centrare

s
l’obiettivo
ew

Gentilissima dottoressa, sono iscritta ad alcuni gruppi facebook dedicati
_n
a chi deve perdere peso. Da quel che leggo sembra che le diete funzionino
su tutti tranne che su di me. Anche parlando con le amiche sento racconti
entusiasmanti di dimagrimenti che hanno avuto successo. Io invece, pur
provando una dieta dopo l’altra con la speranza di vedere gli stessi risultati, continuo
a prendere peso. Mi sento demoralizzata e inconcludente, nello studio e nel lavoro ho
lia

fatto scelte sbagliate per accontentare i miei genitori e ora la frustrazione mi spinge a
mangiare continuamente. Cosa mi consiglia?».
Martina

Q
ita

ual è la “tua” direzione, cara Martina? dimagrire


partenza per riuscire davvero a dimagrire:
Al di là dei confronti con gli altri, di diventare consapevole di quello che vuoi rea-
tutte le diete consigliate dalle amiche lizzare e che “risuona” con i talenti, le poten-
o dei successi sbandierati sui social, quale ali- zialità e i sogni che custodisci dentro di te. Una
mentazione è giusta per il tuo organismo, il tuo combinazione di rimedi floreali ti sarà utile per
@

stile di vita, i tuoi bisogni e necessità? E quali favorire una migliore centratura, sbloccare l’e-
progetti, esistenziali e di lavoro hai accan- nergia “stagnante” e risvegliare la capacità di
tonato a causa di influenze esterne e condi- incanalarla verso ciò che senti più affine e con-
zionamenti familiari? È questo il punto di geniale a te stessa, nella vita e nella dieta.

La miscela per riuscire davvero a perdere peso


Fatti preparare in farmacia una miscela a base di Silver Princess, un fiore australiano che ti aiuterà
a diventare più sicura, centrata sui tuoi obiettivi e capace di orientarti nella scelta della dieta “giu-
sta”. Associalo ad Angelsword, per diventare meno influenzabile e permeabile alle opinioni degli
altri, e a Kapok Bush, che ti permetterà di ritrovare la motivazione e di reagire allo stato di frustra-
zione, sconforto e rassegnazione. Completa il mix con Cerato, il fiore di Bach che ti insegnerà ad
“ascoltarti” e fare affidamento sul tuo intuito. Il dosaggio è di 7 gocce mattina e sera.

Dimagrire ■ 21
I CORSI ONLINE DI RIZA
ISROC OEDIV AZIR

Siamo esseri unici:


nell’intero universo
non esiste nessuno uguale
a noi. La disistima
arriva perché cerchiamo
di assomigliare

s
agli altri, ai modelli

ew
comuni. Ma il nostro
compito è realizzare
la nostra unicità
_n
lia
ita
@

Il videocorso è strutturato in 10 lezioni


1. L’autostima è già dentro di te 6. No al modello di perfezione
2. Elimina i pensieri inutili 7. Come superare i sensi di colpa
3. Scopri la tua immagine nascosta 8. La culla dell’autostima
4. In te c’è molto altro 9. Risveglia gli istinti
5. Vivi senza aspettative 10. Ama il tuo carattere
UNA GRANDE NOVITÀ
È disponibile on-line
Il nuovo videocorso
di Raffaele Morelli

s
AUTOSTIMA _n
ew
Quando si parla di autostima pensiamo subito a ciò che non ci piace nel nostro modo
di essere e di relazionarci agli altri. Il pensiero corre alla nostra fragilità, all’insicurezza,
al senso di inadeguatezza che proviamo in molti contesti
della vita. «Non vado bene, sono sbagliato, dovrei essere più forte, più bravo».
lia

Sono pensieri che, formandosi dentro di noi, diventano sostanze chimiche


che ci fanno ammalare. In realtà molti disagi, molte malattie dell’anima, molte
sofferenze sono legate al fatto che combattiamo battaglie inutili, che ingaggiamo lotte
ita

interminabili per raggiungere ciò che non interessa per davvero alla nostra essenza.
L’obiettivo di questo corso è quello di guidare ognuno a realizzare
quel progetto innato che sa fare di noi LA PERSONA UNICA CHE SIAMO.
Perché ritrovare l’autostima è l’unica via per essere felici.
@

Acquista il videocorso Per acquistare


il videocorso
a soli
99 € invece di 129 €
Inquadra con la fotocamera
Per informazioni: chiama il numero 02.5845961 dello smartphone il codice QR qui sopra
(ufficio abbonamenti) o scrivi un’email a: videocorsi@riza.it oppure vai sul sito
https: //videocorsi.riza.it
S DIMAGRIMENTO E CURE NATURALI
I
A Risponde il professor
Salvatore Ripa
M Medico chirurgo specializzato
O in endocrinologia, medico
estetico e omotossicologo.
A
L
T
U
Dopo la dieta chetogenica
O
F
I
sto di nuovo ingrassando


G
A entile Laura, questo tipo di alimentazione
N Buongiorno dottore, ero per dimagrire è costituito in genere da un

s
C così felice perché avevo regime che prevede cinque fasi: le prime
O perso ben otto chili dopo due inducono chetogenesi controllata per perdere

ew
aver seguito una dieta il peso in eccesso, le altre tre si suddividono in due
chetogenica che in pochissimo tempo di stabilizzazione del calo ponderale raggiunto e in
mi ha garantito il risultato sperato. una quinta di nutrizione bilanciata gluco-lipo-
Mi sono fatta seguire da un medico proteica finalizzata a evitare una riacquisizione
anche perché la dieta era piuttosto della massa grassa persa. Secondo me forse hai
saltato queste ultime tre fasi e in questo modo hai
rigida e iperproteica. Ho terminato la
_n
posto le basi per una rapida riacquisizione del peso
dieta due mesi fa e già dopo un mese
perduto. Per recuperare ti propongo di seguire que-
ho ricominciato a ingrassare. Cosa sta sto schema alimentare.
succedendo? Cerco di non esagerare
A COLAZIONE una bevanda (caffè o tè) con 4
con i carboidrati, che sono la mia fette biscottate e un velo di marmellata, uno yogurt
principale debolezza. Non voglio
lia

bianco con un cucchiaio di noci, un frutto.


ricominciare un’altra dieta, non avrei
A PRANZO due volte alla settimana un piatto di
la costanza in questo momento. pasta (70 g) condito con pomodoro fresco e due
Cosa posso fare per fermare cucchiaini di parmigiano seguito da un contorno
l’ago della bilancia da scegliere tra le verdure a basso indice glicemico
ita

che sale?». come asparagi, broccoli, cavolfiore, cavolo bian-


Laura co, cavolo verde, cetrioli, finocchi, funghi, insala-
te (tutte le verdure a foglia), melanzane, peperoni
verdi, ravanelli, sedani, germogli di soia, spinaci,
zucchine. Gli altri giorni un secondo e un contorno
@

di verdure con una fetta di pane integrale.


A CENA un secondo e un contorno.
A METÀ MATTINA O A METÀ POMERIGGIO
un frutto o un centrifugato di frutta o verdura.

Gli aiuti per stabilizzare il peso


Per aiutarti in questo momento puoi prendere due funghi medicinali molto utili. Il primo è il coprinus,
che normalizza il metabolismo glicidico, riduce i picchi insulinemici e il senso di fame, bloccando l’au-
mento di peso: 1 capsula da 500 mg, 3 volte al giorno durante i pasti. Il secondo è il
maitake, che favorisce la diminuzione di peso attraverso componenti che agisco-
no sul metabolismo glicidico e lipidico, e riduce i grassi nel fegato e negli altri tes-
suti: anche in questo caso 1 capsula da 500 mg, 3 volte al giorno durante i pasti.

24 ■ Dimagrire
DIMAGRIMENTO E CURE NATURALI

Risponde l’erborista
Silvana Gambaro
specializzata in naturopatia
ed erboristeria.

Prendo chili perché


non digerisco bene


s
Gentile erborista, sono una donna di 60 anni. Tendo
a ingrassare più facilmente a livello addominale e

ew
immediatamente dopo il pasto mi gonfio. Ho l’impressione
di non digerire bene e di assimilare anche male i nutrienti. Da che cosa
dipende? Cosa posso fare?».
Evelina
_n
B
uongiorno Evelina, il tuo problema è piut- Il massaggio per ridurre
tosto comune nelle donne in post menopau- la tensione gastrica
sa. Le motivazioni possono essere diverse Se la tensione dello stomaco risul-
e, consigliandoti comunque di effettuare un con- ta fastidiosa, con una sensazione di
trollo medico, ti suggerisco qualche rimedio che “compressione”, l’ideale è mas-
lia

potrebbe tornarti utile per gestire il problema nel saggiare la zona interessata
modo migliore. L’ideale sarebbe provare il singolo dopo i pasti, partendo dall’om-
rimedio per capire quale è il più adatto a te. belico fino allo sterno. Per effet-
tuare il massaggio puoi usare un
Il decotto depurativo mix di oli essenziali: zenzero, co-
ita

che aiuta lo stomaco riandolo, finocchio e dragoncello. Met-


Il gonfiore dopo i pasti, soprattutto se accom- ti 10 gocce di ciascun olio in un flaconcino
pagnato da eruttazioni gassose, può indicare da 15 ml aggiungendo olio di mandorle dolci (o
un faticoso funzionamento della di cocco) quanto basta a riempirlo.
@

cistifellea con conseguente sta-


si biliare. In questo caso sarà La tisana contro il rallentamento
sufficiente che tu prenda metabolico
una tisana a base di que- Una delle motivazioni alle quali imputare il
ste erbe
erbe: cicoria radice 50 g, deposito di grasso localizzato è il rallen-
rosmarino foglie 50 g, cardo tamento metabolico causato dalla post
mariano semi 20 g, frassino menopausa e dalla perdita di ormoni.
foglie 20 g e tarassaco radice In questo caso si può provare una
10 g. Fai bollire un cucchiaino del tisana a base di: luppolo fiori 30 g,
mix di queste erbe in 250 ml di acqua per un paio salvia foglie 30 g e finocchio semi
di minuti e quindi lascia riposare. Filtra e bevi la 40 g. Poiché i fiori sono delicati è
tisana tiepida: una tazza due volte al giorno dopo sufficiente lasciare in infusione un
i pasti. L’effetto depurativo di questa bevanda, cucchiaino del mix di erbe in 250 ml
oltre a migliorare lo svuotamento dello stomaco, di acqua portando a bollore ma senza fare
dovrebbe contribuire a risolvere il tuo problema. bollire. Da bere mattino e sera prima di coricarsi.
Dimagrire ■ 25
S I CONSIGLI NUTRIZIONALI Risponde la dottoressa
I Laura Onorato
A Biologo nutrizionista.
M Chimico e Tecnologo Farmaceutico.
Collabora con il Centro Riza
O di Dimagrimento Olistico
Milano - tel. 02-5820793.
A

Posso sostituire il pranzo


L
T
U
O
F
I
con un gelato o un frullato?
A


N Il gelato: guida alla scelta

s
C Gentile dottoressa, salva linea
O quante volte alla Per quanto riguarda il gelato, in commercio ne tro-

ew
settimana posso viamo di due tipi: artigianale e industriale. Il gela-
sostituire il mio classico to artigianale è composto da materie prime fresche
pranzo con un gelato o un frullato e da alcuni additivi, non nocivi (non è possibile
e come posso renderlo leggero e produrre gelato di qualità senza utilizzarli) come
nutriente? Quali gusti e ingredienti ad esempio la farina di semi di carrube come ad-
densante. Il gelato industriale, invece, contiene
è meglio usare? E a cena poi cosa
_n
latte in polvere, oli vegetali e additivi come co-
posso mangiare?».
loranti, emulsionanti, stabilizzanti e aromi. So-
Raffaella litamente è più soffice e voluminoso e si scioglie
meno facilmente. A seconda del tipo di oli vegetali
che contiene un gelato industriale non soltanto può

C
risultare più grasso e quindi più calorico ma può
lia

arissima Raffaella, consumare un gelato o


un frullato come pasto sostitutivo, soprat- incidere negativamente sull’aumento del coleste-
tutto d’estate, è un desiderio comune: la rolo. Non c’è dubbio che tra i due è preferibile sce-
temperatura è elevata ed entrambe le alternati-
ve dissetano, rinfrescano e appagano anche il
ita

palato. Vediamo però insieme quali accor-


tezze è meglio avere per non incidere nega-
tivamente sulla linea e sulla salute.
@

26 ■ Dimagrire
Se lo vuoi consumare
come pasto sostitutivo fai così
UN FALSO MITO: Come pasto sostitutivo puoi concederti un ge-
MEGLIO IL GUSTO FRUTTA lato una o al massimo due volte alla settimana,

s
PERCHÉ PIÙ LEGGERO purché la tua dieta nel complesso sia bilanciata,
Il gelato alla frutta, anche se è meno calorico “recuperando” a cena con un pasto del genere:

ew
perché non contiene latte, apporta circa il 18% insalata di sedano, finocchio, mezzo avocado, fet-
di zuccheri in più rispetto alle proposte alla crema. tine e succo di lime e foglioline di menta + 150 g di
Per non parlare del sorbetto, che apporta ancora più pesce fresco al vapore + 50 g di quinoa o miglio. Se
zuccheri. E queste alternative creano sbalzi glicemici riesci, concludi il pasto con una seconda porzione
poco favorevoli per la linea. Quando si assumono zuc- di verdure, preferibilmente cotte, condite con olio
cheri il nostro corpo li converte in parte in energia (li extravergine e succo di limone. Non è consigliato
_n
bruciamo) ma se se ne assumono troppi vengono invece ai soggetti: in sovrappeso o con sindrome
convertiti in grasso e l’ago della bilancia sale. metabolica, in presenza di squilibri di glicemia e
Cosa scegliere allora? Prendi due gusti, uno per chi soffre di colite perché i cibi troppo freddi (o
alla crema e l’altro alla frutta: così il troppo caldi) peggiorano la sintomatologia.
tuo gelato sarà più bilanciato.
lia

MEGLIO IL FRULLATO
gliere un gelato artigianale. Attenzione però perché
ma deve essere ricco di fibre
è possibile trovare anche gelati artigianali di bassa Il frullato è da preferire al gelato soprattutto se al suo
ita

qualità. Si tratta di prodotti ricavati utilizzando una interno è possibile aggiungere una buona dose di fibra
base liofilizzata (molto spesso queste basi vengono come per esempio: carote, finocchi, sedano ecc. Il frulla-
realizzate con gli stessi ingredienti del gelato indu- to ideale dunque potrebbe essere così costituito: 200 g
striale) alla quale si aggiunge acqua o latte. di frutta fresca di stagione + finocchio, carota, sedano
+ 20 g di frutta secca non salata oppure mezzo avoca-
@

Se dopo averlo mangiato do + zenzero e basilico. Puoi renderlo più saziante ag-
hai ancora fame giungendo anche un vasetto di yogurt bianco oppure un
bicchiere di latte parzialmente scremato o veg. Come
La scelta migliore, dunque, è quello artigianale e
abbiamo visto per il gelato, anche per il frullato vale l’in-
di qualità, scegliendo per esempio un cono o una
dicazione di usarlo per sostituire un pasto solo una o al
coppetta media con due gusti (gusto crema oppure
massimo due volte alla settimana.
crema e frutta). Se però poco dopo avverti fame,
significa che il tuo corpo non tollera quella dose
di zuccheri. Fai allora uno spuntino salato ricco
di fibra così da modulare la glicemia mangian-
do ad esempio delle crudités di verdure in pin-
zimonio oppure una fetta di pane integrale con
hummus di ceci oppure una bruschetta (sempre
di pane integrale) con un cucchiaino di olio più
pomodoro e origano.
Dimagrire ■ 27
S RACCONTACI IL TUO SUCCESSO
I Le energie dimagranti abitano dentro ciascuno di noi: ecco come attivarle!
A
M
O
A
L
T
U
O
F
I
A
Ho perso peso
N
con uno “sgarro”

s
C
O
a settimana
ew

Cari esperti di Dimagrire, che emozione poter
_n
dire finalmente: “Ce l’ho fatta!”. Sono riuscita
a perdere quasi 4 chili mangiando sano e in
modo bilanciato, ma cedendo anche a qualche
tentazione senza avere il terrore della bilancia. Adoro mangiare,
ho sempre fatto fatica a seguire una dieta, perché non
lia

volevo rinunciare al piacere del buon cibo. La svolta è arrivata


quando, rivolgendomi a una nutrizionista, lei ha incluso nel mio
programma settimanale il “cheat meal”, ossia la possibilità di
fare un pasto libero da restrizioni, in cui potevo mangiare ciò
ita

che mi piaceva di più. Senza eccessi ovviamente. Il fatto


di potermi gustare ogni tanto il mio gelato preferito o
una buona pizza mi metteva di buonumore e mi aiutava
ad affrontare il resto della settimana con leggerezza.
Questo semplice gesto è stato il mio primo passo
@

per tornare in forma e non “mollare”


la dieta prima del tempo». Giulia

“Trasgredire” calma la voglia di mangiare e attiva il dimagrimento


In inglese “cheat” significa letteralmente “barare, ingannare” e il “cheat meal” (o “cheat day”) è quindi il pasto
in cui puoi sgarrare (senza esagerare) dalla dieta dimagrante, raggiungendo gli obiettivi che ti sei prefissata.
Come ha fatto Giulia che, scegliendo un giorno alla settimana in cui assecondare di più le sue voglie con qualche
sfizio, è riuscita a ritrovare la linea senza lo stress di troppe rinunce, caricando corpo e mente di energia in più.
Inserire nella tua routine alimentare un pasto libero ti farà affrontare il tuo percorso dimagrante in modo
più sereno e spensierato, agevolando così la perdita di peso perché aumenta la produzione di leptina, un
ormone che aiuta a sentire il senso di sazietà. Ovviamente il pasto libero non è un via libera all’abbuffata
ma significa semplicemente concedersi nella giornata free un alimento che ci piace particolarmente: la
pizza del sabato sera o una fettina della nostra torta preferita o ancora un piatto di tagliatelle fatte in casa.
28 ■ Dimagrire
@
ita
lia
_n
ew
s
PSICHE PSICOSOMATICA
ISTITUTO RIZA DI MEDICINA

Corso di Specializzazione
in Psicoterapia
a indirizzo psicosomatico
Scuola di Specializzazione
(riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università

s
e della Ricerca, D.M. 24/10/94 e 25/05/01)

Anno accademico 2021-2022

ew
È possibile effettuare un colloquio informativo
con un responsabile della Scuola via SKYPE.
_n
Per info: andrea.nervetti@riza.it
La Scuola è aperta ai laureati in Medicina e Chirurgia o in Psicologia.
Rilascia il diploma di specializzazione in psicoterapia
lia

secondo l’art. 3 della legge 56/89 e del DM 509/1998

Il piano didattico prevede:


ita

• Una formazione teorica comprensiva di:


- una parte generale in cui sono sviluppati temi di psicologia dell’età evolutiva, psico-patologica,
psichiatrica oltre alla presentazione e valutazione critica dei principali modelli di psicoterapia;
- una parte specifica che prevede l’insegnamento dell’approccio psicosomatico nonché la teoria
e la tecnica della psicoterapia a indirizzo psicosomatico;
@

• Un training pratico-clinico;
• Un tirocinio in strutture pubbliche;
• Una formazione personale secondo un indirizzo attinente all’orientamento della Scuola.

La Scuola ha durata quadriennale e un monte ore annuo di 500 ore;


- è a numero chiuso;
- prevede un esame di ammissione e uno al termine di ciascun anno, il cui risultato è vincolante
per il passaggio all’anno successivo;
- la frequenza è obbligatoria; una parte del corso verrà svolta anche online
- le lezioni saranno in genere concentrate nelle giornate di Sabato e Domenica e le unità didattiche
saranno di 8 ore.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria della Scuola:


tel. 02/5845961 • fax 02/58318162
scuolapsicoterapia@riza.it • www.scuola-psicoterapia.riza.it Riza - Scuola di Psicoterapia
PSICHE
Pensa magro

s
PASSIONE
PER LA VITA: ew
_n
quando si
lia

spegne, ingrassi
ita

pag. 32
@

E IN PIÙ IL TEST
DI AGOSTO
MANGI TROPPO
PER... AMORE?
PSICHE

Perdi peso se ritrovi


la gioia di vivere
I BAMBINI CHE GIOCANO E GLI INNAMORATI CI INSEGNANO CHE
L’ENTUSIASMO E LA MAGIA SONO PIÙ EFFICACI DELLE DIETE PER
FARCI DIMAGRIRE. ECCO COME PORTARE QUESTA CONSAPEVOLEZZA

s
NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI, TRA RUOLI, DOVERI E STRESS

A ew
vete notato che i bambini, quando sono di piacere. Nella stessa zona, non a caso, sono pre-
intenti nei loro giochi, si dimenticano senti però anche le aree neuronali che coordinano
anche di mangiare? E non arrivano a ta- le sensazioni di fame e sazietà. E le due funzioni
vola nemmeno quando li chiami: sono sono legate tra loro e si influenzano a vicenda. Gra-
così presi, così immersi, così catturati dalla fantasia, zie a questa prossimità noi possiamo facilmente
_n
dal personaggio che stanno recitando, dalla magia sostituire il piacere (erotico, emotivo, affettivo)
che stanno vivendo, che nutrirsi sembra loro la cosa con il cibo, specialmente quando il primo viene
più superflua e secondaria del mondo. C’è un’al- impedito, inibito, rimandato. Quando accade, il
tra categoria di persone che quasi si dimentica di nucleo accumbens rilascia segnali che chiedono
mangiare: gli innamorati. Persi l’uno negli occhi di compensare questo deficit di piacere e gioia di
lia

dell’altra, si nutrono di parole dolci, di promesse, vivere con il cibo. Meno piacere uguale più fame:
di piaceri, di gioco. Il cibo “reale” perde importanza non serve a niente allora obbligarsi a faticose
e va sullo sfondo. Non si può tornare anagrafica- diete se non si ritrova prima di tutto il piacere.
mente bambini e l’innamoramento arriva quando Un piacere che, nella nostra vita, può arrivare da
vuole lui, tuttavia in queste semplici osservazioni qualsiasi direzione che abbia a che fare con i nostri
ita

è contenuto il vero segreto del perdere peso, ed è talenti, le nostre tendenze, le cose che ci piacciono.
assolutamente alla nostra portata. Prima ancora di
mettersi a dieta, occorre dare spazio alle passioni, Abiti mentali leggeri
agli interessi, alla creatività, al piacere. Insom- Prendiamo Monia, 37 anni: è dimagrita quando ha
ma, alla gioia di vivere. Solo se cresce su questo cominciato, quasi per caso, un corso di teatro. Era
@

terreno una dieta può funzionare, altrimenti sarà da tempo un po’ depressa, stanca della routine di
solo espressione di sforzo, di costrizione, una lotta lavoro - gestisce un piccolo bed and breakfast e, in
contro i propri istinti che, anche vincente, lo sarà tempo di pandemia, le cose non sono andate affatto
per un tempo molto breve... bene... Anche quando gli affari riprendono però il
suo umore non migliora: le pesano le mille cose da
Meno piacere, più fame fare e, in più, si lamenta per una vita sentimenta-
Nel nostro cervello c’è una zona molto antica, che le insoddisfacente che non decolla, tra relazioni in
compare molto presto nell’evoluzione animale, cui si lascia sempre illudere dal principe azzurro di
chiamata nucleo accumbens. È una zona coinvolta turno, che si rivela dopo un po’ assai poco principe-
nei cosiddetti processi cognitivi di ricompensa, ad sco. Si sente apatica e svogliata e, oltretutto, negli
esempio le sensazioni positive in risposta a stimoli ultimi due anni ha messo su più di 10 chili. Poi vede

32 n Dimagrire
s
un post su Facebook: la scuola di
teatro è vicina a casa, stare su un

ew
palcoscenico era un suo sogno di
ragazza. Si iscrive senza pensarci
e in quel corso, mentre sperimenta
quello che può fare il suo corpo e
recita personaggi che nella vita co-
mune non riesce a vivere, si sente di-
_n
versa. «Mi sembrava in quei momenti
di lasciar cadere un’armatura per in-
dossare finalmente abiti leggeri con i
quali essere me stessa». È un punto di
avvio che permette a Monia di rivedere
lia

molte cose della propria vita, tagliando


un po’ di “rami secchi” e mettendo al
primo posto la propria felicità.

Fai spazio al desiderio


ita

Più la mente diventa esterna, centrata sulle


cose da fare e da dire, sul lavoro e gli im-
pegni, sulle fatiche, e soprattutto su ideali
come quello del principe azzurro o della fa-
miglia perfetta, più l’anima si sente insoddi-
@

sfatta e frustrata. E cerca il piacere nel cibo.


Nella fantasia del palcoscenico invece Monia ha
imparato di nuovo a perdersi, lasciando spazio a
creatività e desiderio. Ha dato spazio all’interno,
senza aspettarsi dall’esterno la soluzione alle pro-
prie carenze emotive. E ha dato spazio al nuovo,
perché l’anima adora le novità, i nuovi tragitti, i
nuovi percorsi. La gioia di vivere frustrata finisce
per espandersi nel corpo, con il sovrappeso, perché
non le diamo abbastanza spazio per espandersi nelle
cose che ci appassionano per davvero.

Continua a pag. 34

Dimagrire n 33
PSICHE

Espandi la tua felicità


non il tuo corpo
› Segue da pag. 33

Lasciarsi vivere
fa ingrassare

s
È quasi una legge scienti-
fica: chi, durante la gior-

ew
nata, si annoia, o avverte
forte il peso della routine
e vive con grande sforzo le cose
da fare, inesorabilmente mette su 5-6
chili ogni anno.. Il rischio maggiore lo vive chi
passa una fase della vita in cui prevale il senso di as- dal dio, essere acceso dalla divinità, essere pieno
_n
sestamento: ad esempio dopo un matrimonio, specie di divino. È questo ardore che ci fa dimagrire. At-
se i figli sono ormai cresciuti, molti si stabilizzano tenzione, non c’è da cambiare vita, come credono
nelle nuove abitudini e, puntualmente, ingrassano. tanti, che finiscono poi per lasciare tutto così com’è,
Due cose ci salvano: passioni e novità. Marta (38 ingrassando più di prima. Non si tratta di mettere in
anni) ha perso 10 chili e non li ha più recuperati discussione il matrimonio o il lavoro. C’è soltanto
quando ha deciso di seguire un corso sulle pietre da riscoprire la passione legata all’espressione di
lia

preziose. Questo corso l’ha portata poi ad aprire un sé, delle proprie capacità. Coltivare un interesse
negozio. «Ero così presa, così appassionata, che ho è un primo passo. Non per farne per forza una
ritrovato l’entusiasmo che avevo da ragazza, quando professione, ma per sperimentarsi in territori
non stavo mai ferma un attimo. Da molti anni invece diversi, estranei alla propria zona di comfort,
mi ero come seduta, mi lasciavo vivere». che come un divano troppo comodo non ci fa più
ita

muovere e spegne il senso di avventura. Occorre


L’ardore fa dimagrire cioè invertire l’atteggiamento mentale e, anziché
Bisogna chiedersi ogni tanto: «Sono entusiasta? chiedersi se oggi abbiamo fatto il nostro dovere, è
O mi sto assestando sulla routine? Sento la gioia meglio domandarsi: quanto piacere e gioia di vivere
arrivare all’improvviso senza motivo?». Entusia- ci siamo dati nella giornata? Dobbiamo imparare a
@

smo è una parola preziosa che viene dal greco e fare anche le cose che ci piacciono e allora i nostri
letteralmente si può tradurre con: essere ispirato circuiti cerebrali ci porteranno a ritrovare la linea.

34 n Dimagrire
s
RISVEGLIA IL FEMMINILE
ew
_n
EROTICO E BRUCIAGRASSI
Un risvolto psicologico decisivo nella via del
dimagrimento è la capacità di saper vedere più volti
dentro di sé. Cosa intendiamo? Guai a essere una
cosa sola, ad esempio solo madri, a occuparsi solo dei
lia

bambini, della casa, dei pranzi e delle cene. Spesso


le donne fanno fatica a riconoscersi questo diritto
al mutamento. La femminilità invece non ha mai un
solo volto: c’è quello della madre e c’è quello della
donna libera, indipendente, misteriosa, segreta.
ita

Se prende il sopravvento la mamma, l’ingrassamento


è sicuro. Roberta (41 anni), sposata con due figli,
scrive: «A casa mia tutti mi chiamano mamma:
anche mio marito. Quando arriva a casa dal lavoro,
l’unica cosa che è capace di dirmi è: “Mamma, è
@

pronto da mangiare?». Quando ti identifichi nel ruolo


di mamma, il cervello si dimentica la femminilità
erotica e porta il corpo a ingrassare, come accade
alle donne in gravidanza o durante l’allattamento.
Sviluppi la psicologia della chioccia, che è quanto di
più deleterio esista per restare in linea. Sei radicata
nel nido, nella casa, nelle abitudini familiari. Il
rimedio? Cercare la “donna nuova” che abita dentro
di te, la donna che è coperta dalla corazza del grasso.

Dimagrire n 35
PSICHE / IL TEST

Mangi troppo per...


AMORE?
SONO LE TURBOLENZE
DI COPPIA A SQUILIBRARE
LA TUA ALIMENTAZIONE

s
E IL PESO FORMA

ew
O L’ECCESSIVO
AFFIATAMENTO?
_n
lia
ita
@

A cura della dottoressa Chiara Marazzina, psicologa e psicoterapeuta.

A
ll’amore attribuiamo grandi meriti: ci fa ri- rabbia, per noia, per delusione. E il tuo rapporto
fiorire, ci stimola a prenderci cura di noi, d’amore è pesante o leggero? Fai il check-up al
guarisce vecchie ferite. Ma, a fronte di tanti tuo rapporto di coppia salendo sulla bilancia e
meriti, ad esso attribuiamo anche molte responsa- scopri con il nostro test se è davvero colpa sua. E se
bilità: ci fa soffrire, limita la nostra libertà, accende sei single? Prova a immaginarti in coppia e rispondi
rabbia e aggressività, lascia irrisolti, se non peggiora, lo stesso alle domande del test, scoprirai comunque
i nostri nodi problematici. Tra le colpe da imputare quali sono le tue tendenze nella vita di coppia. Un’oc-
al partner spesso c’è quella di farci ingrassare, per casione per riflettere e prevenire…

Dopo aver risposto alle domande, verifica se hai dato

36 n Dimagrire
2 6
Quali tra queste cose La tua migliore amica
ti fa imbufalire? e il tuo partner
A. Scoprire che ti ha si detestano
tradito A. La vedi a sua
B. Vederlo sfuggente insaputa
quando hai bisogno B. Cerchi di convincerli
di lui che si sbagliano l’una
C. Non essere consultata sull’altro
per una decisione C. Continui a tenerti
importante entrambi, vedendoli
separatamente

3
Gli hai preparato il

7
suo piatto preferito, Rientri stanca
ma quando arriva alle nove di sera,

s
ha già mangiato lui ha dimenticato
A. Lo rimproveri di fare la spesa
aspramente A. Ordini una pizza

ew
B. Gli metti il muso e B. Cucini quel che c’è
mangi anche la sua brontolando
porzione C. Mangi il tuo yogurt,
C. Peccato, ha perso lui si arrangerà
una bella occasione

8
Senza di lui la tua

4
_n
Hai voglia di un po’ vita…
di intimità ma lui A. Non avrebbe senso
guarda una partita B. Diventa più noiosa
in tv e spenta
A. La guardi anche tu C. Continua a scorrere
fingendo entusiasmo
lia

9
B. Ti auguri che la sua A cosa paragoneresti
squadra perda la vostra storia
C. Festeggerete insieme d’amore?
il dopopartita A. Un abbraccio caldo
ita

e protettivo

5
Siete in giro in centro, B. Una sfida continua
tu vorresti fare C. Un bel film di cui
shopping, ma lui non conosci il finale
è poco interessato

1 10
Il tuo partner è di A. Sbirci malinconica le Sei un’accanita
@

pessimo umore, vetrine con la coda fumatrice


tu invece sei allegra: dell’occhio ma lui è un salutista
A. A poco a poco il suo B. Ogni tanto però convinto
malumore ti contagia potrebbe fare un A. Fumi di nascosto,
B. Possibile che sia sacrificio… quando lui non c’è
sempre musone? C. Ti limiti a guardare B. Se ti ama, deve
C. Te ne stai per conto le vetrine, tornerai rispettare il tuo vizio
tuo in attesa con un’amica C. Cerchi di non imporgli
che gli passi il tuo fumo

più risposte A, B o C. Il numero in maggioranza indicherà il tuo profilo


› Dimagrire n 37
PSICHEPSICHE
/ LE RISPOSTE

Insieme, ma liberi:
applaude anche la bilancia
La palma dei rapporti “pesanti”, anche per il girovita, va alle relazioni
simbiotiche, dove non c’è molto spazio per l’individualità e si ha
un eccessivo bisogno di nutrimento affettivo. Anche chi pretende tanto
dal partner e ha difficoltà a chiedere ciò che desidera compensa
col cibo la frustrazione di sentirsi trascurato e poco importante

s
MAGGIORANZA MAGGIORANZA
di di

A TROPPO PIUTTOSTO B

ew
DIPENDENTE ESIGENTE
Tu e il partner siete come due vasi comunicanti, ciò che Difficile dimenticare di essere in coppia se il partner sei
accade nell’uno finisce inevitabilmente col “passare” tu… Presente lo sei, forse un po’ troppo… soprattutto
nell’altro, attraverso operazioni di reciproco contagio esigente e piuttosto critica. Del resto tendi a essere
o condizionamento. Vi piace fare tutto insieme e così anche con te stessa, a non perdonarti defaillance
starvene appiccicati, ma a volte tanta vicinanza ha o distrazioni. La stessa inflessibilità a volte la eserciti su
_n
effetti collaterali: irritazione, nervosismo e un pizzico di lui, da cui pretendi un po’ troppo. In particolare ciò
di intolleranza. Sono questi i momenti in cui la fame che ti aspetti è che il partner indovini i tuoi bisogni o sia
nervosa gioca brutti scherzi. Per voi due, che siete fin come tu lo vuoi. Per te non è immediato esprimere ciò
troppo affiatati, la tavola è un luogo di ritrovo e di che senti o chiedere in maniera esplicita aiuto quando
complicità. Attenti a non usare il cibo come strumento serve, ecco perché è più facile che tu tenga il broncio o
di seduzione e come modo di dimostrare l’affetto. sia scostante e mantenga le distanze. A spingerti verso
lia

Altro rischio che correte è quello di influenzarvi il cibo è soprattutto la delusione e il senso di solitudine
reciprocamente e di boicottarvi in caso di dieta. e di abbandono che sperimenti quando rimani vittima
IL CONSIGLIO: coltivate almeno un interesse e qualche del tuo stesso modo di comunicare.
amicizia che sia solo individuale. Il vostro rapporto si IL CONSIGLIO: impara a essere più morbida con te
arricchirà e avrete più cose da scambiarvi. Ricorda: stessa, ti riuscirà più facile esserlo anche con il partner.
ita

più vi chiudete nella coppia e più aumenterà la “fame” Cerca di esprimere in modo schietto i tuoi desideri e
di libertà e di uno spazio individuale. accetta che possano non essere gli stessi di lui.

MAGGIORANZA
@

di

C INNAMORATA MA AUTONOMA
Per te la dimensione di coppia è molto importante, ti fa star bene, ti apre alla progettualità, ti dà una bella
sferzata di energia. Però, per quanto possa essere vitale l’amore e importante la sua presenza
nella tua vita, tu non dimentichi mai di essere un individuo, di trovare le tue motivazioni
in te stessa. Questo ti aiuta ad affrontare il rapporto di coppia con lo spirito giusto: tanto
coinvolgimento ma poca dipendenza. Chi sta con te gode del privilegio di essere amato,
senza per questo sentirsi soffocato. In questo senso tu sei il partner ideale di chi non si
aspetta accudimento e presenza ingerente.
CONTINUA COSÌ: nel tuo modo di stabilire le relazioni non ci sono elementi tali
da determinare pericolosi accumuli di tensione o… di peso. Capita anche a te di
litigare o di avere qualche screzio, ma di solito sono chiarificatori e non lasciano
rancori o strascichi. E se marca davvero male nessun problema: sei capace di
stare bene anche da sola.

38 n Dimagrire
@
ita
lia
_n
ew
s
In edicola con RIZA psi
la nuova collana
di RAFFAELE MORELLI
Passo a passo le regole pratiche

s
di autoterapia per imparare a stare

ew
bene qualsiasi cosa accada
A volte, nella vita di tutti i giorni, assumiamo atteggiamenti sbagliati che
_n
ci condannano a soffrire per anni. Piccole cose, magari banali, che però possono
condizionarci fino a pesare come macigni. Con la nuova collana IMPARARE A
VIVERE, in edicola dal 31 luglio, scoprirai che ritrovare il benessere è più facile
lia

di quanto si creda. Grazie all’esperienza acquisita in tanti anni nel campo della
psicoterapia, Raffaele Morelli propone una serie di manuali pratici per affrontare
le difficoltà quotidiane e soprattutto per imparare a star bene con noi stessi.
ita
@

I primi 6 volumi
• Il passato non conta • La forza dell’immaginazione
• Cambia sguardo • Non rimuginare
• Dentro di te c’è altro • L’arte di non decidere

Prenota subito il primo volume al tuo edicolante. Per mag


cosomatica di agosto
“Impariamo a vivere”
Il primo volume
“IL PASSATO NON CONTA”

s
Noi non siamo i traumi che abbiamo subito, non siamo neppure
gli insuccessi e i fallimenti che ci sono capitati.

ew
Solo abbandonando l’idea che il passato determini sempre ciò che siamo,
potremo realizzare le nostre vere aspirazioni
_n
lia
ita
@

9,70€
in più

giori informazioni chiama Edizioni Riza - Tel. 02/5845961


3
LO SPECIALE DI AGOSTO

mosse vincenti
super metabo

s
ew
TORNI IN FORMA IN POCHE SETTIMANE SENZA PRIVAZIONI E TI LIBERI
UNA VOLTA PER TUTTE DALLA SCHIAVITÙ DELLE DIETE. SCOPRI COME

S
_n
uccede a molte. Improvvisamente non riconoscono più il proprio
corpo allo specchio, non si piacciono più. Qualcosa è cambiato e
i sintomi sono chiari. Dopo aver mangiato invece di provare appa-
gamento ed energia, ci si sente appesantiti, gonfi e ancora affamati.
Inoltre si è alle prese con nuovi disturbi, magari mai provati prima, come il
Con la consulenza del dottor reflusso, la stipsi e fenomeni di fermentazione. Ecco la fotografia perfetta di
lia

Danilo De Mari, un metabolismo rallentato. In presenza di questi segnali è facile che tutto ciò
farmacista ed esperto in
fitoterapia, autore del libro
che mangiamo invece che trasformarsi in energia da bruciare diventi grasso
Restart metabolico e di in eccesso. Il cibo insomma invece di darci quel prezioso nutrimento che
Francesco Garritano, serve per far lavorare al meglio la nostra “fornace metabolica” ce lo toglie.
Per perdere peso dobbiamo allora agire sui tre principali fattori che sono
ita

biologo nutrizionista.
all’origine della difficoltà di smaltire ciò che mangiamo: l’equilibrio gli-
cemico, il senso di sazietà e la massa magra. Nelle prossime
pagine vi daremo un programma completo per ripri-
stinare quello status metabolico che ci consen-
ECCO IL TUO te di perdere peso senza troppe rinunce.
@

PERCORSO
DIMAGRANTE
I tre fattori sui quali La cura è un’alimentazione
agire subito per dimagrire antinfiammatoria
Oltre all’aspetto fisiologico bisogna tenere Per combattere i tre fattori che rallentano il
conto anche di altre cause che possono metabolismo c’è un’unica soluzione: seguire
condizionare la mancata attivazione del una dieta antinfiammatoria. Impara le
nostro motore metabolico. regole base a tavola per non accumulare
È su queste che bisogna agire subito! peso e conosci i cibi alleati.

42 ■ Dimagrire
per un
lismo

s
ew
Dopo i 45 anni: così il
metabolismo si addormenta
Passato il traguardo dei 45 anni, il rallenta-
mento del metabolismo è abbastanza fisiologi-
_n
co e bisogna tenerne conto, adeguando la dieta
alle mutate esigenze del corpo. Il metabolismo
in questa fase decelera molto, in quanto è tut-
to il corpo a rallentare, ma anche perché la
massa muscolare va incontro a una riduzione.
Questa decrescita è accentuata anche dal fatto
lia

che tendiamo a muoverci di meno, e a usare la


nostra muscolatura un po’ meno di prima. Ma
c’entra anche il modo in cui ci alimentiamo. Una
dieta scorretta e troppo zuccherina determina uno
stato infiammatorio metabolico, il cosiddetto in-
ita

flammasoma, che affatica organi e motore meta-


bolico arrestando il dimagrimento.
@

Un esempio di menu Perdi peso con le gemme:


bruciagrassi hanno l’energia bruciagrassi
Qui troverai un programma alimentare I rimedi gemmoterapici sono indicati proprio
ricco di alimenti bruciagrassi e attivatori per le situazioni bloccate e cronicizzate
del metabolismo, da seguire per almeno perché rappresentano quell’iniezione di
due settimane e da ripetere per altre due energie giovani che è in grado di rimettere
fino al raggiungimento dei risultati. in moto anche il metabolismo più pigro.

Dimagrire ■ 43
LO SPECIALE DI AGOSTO

Sono questi
i pilastri della
ripartenza metabolica
I
1
l metabolismo può essere paragonato a un
sofisticato “motore” che trasforma il cibo in

s
energia. Come tutti i motori, anche quello del
nostro organismo può funzionare a diverse veloci-
TIENI SOTTO
CONTROLLO

ew
tà: in certi casi ha un’andatura veloce e costante,
in altri può avviarsi bene ma poi subire improvvi-
se battute d’arresto, oppure fa fatica a carburare, si LA GLICEMIA
raffredda e funziona a rilento per tutta la giornata
non bruciando più come dovrebbe. Il metaboli-
smo è regolato in parte da Madre Natura ed Mantenere il più possibile stabili i
è influenzato dall’età, dalla costituzione e dal valori della glicemia e dell’insulina nel
_n
sesso (gli uomini bruciano di più). Oltre che sangue è fondamentale per avere un
da questi fattori la velocità del nostro centro metabolismo che funzioni.
Una glicemia troppo alta, dovuta a
di smaltimento dipende da altri fattori, tre in
un’alimentazione ricca di zuccheri e
particolare. Agendo su questi aspetti è possibile
carboidrati ad alto indice glicemico
riequilibrare lo stato infiammatorio di base da (dolci, snack salati ecc.), attiva la
lia

cui deriva quella pigrizia metabolica all’origi- produzione continua di insulina da parte
ne dei chili in più. delle cellule beta di Langerhans del pancreas.
L’insulina agisce raccogliendo, proprio come uno
Da loro dipende la tua spazzino, il glucosio in eccesso e convogliandolo
capacità di smaltire nei depositi del corpo. Se lo manteniamo in
ita

concentrazioni elevate, però, questo ormone favorisce


Quali sono le tre mosse da fare per evitare che il la produzione di nuovo tessuto adiposo, quindi
metabolismo rallenti troppo e ci faccia ingrassa- aumenta la pancia e compaiono i cuscinetti
re? Ce le spiega il dottor Danilo De Mari, autore su glutei e cosce. Si crea una condizione infiammatoria
del libro “Restart metabolico”. (aumentando la massa grassa infatti aumentano
anche le citochine, sostanze
@

infiammatorie) che porta

Peso, metabolismo e spesa energetica a un accumulo di tossine


e a un deficit a livello
cellulare di sostanze
I muscoli sono il motore del La spesa energetica del nostro preziose per il nostro
nostro corpo. Più sono tonici e più corpo è data da questi tre fattori: metabolismo come il
efficiente sarà la nostra capacità
calcio, il magnesio e
di smaltire. Il peso corporeo è il
risultato della somma fra massa
%
60 DAL METABOLISMO BASALE,
le calorie spese dal corpo a riposo
l’acqua cellulare. Una
grassa e massa magra: quando cellula disidratata è
DAL METABOLISMO ATTIVO, meno efficiente e più
la prima supera la seconda
il metabolismo rallenta e si 25 le calorie spese durante lo sforzo
% fisico e intellettuale nella giornata
“affamata” e perde la
ingrassa. Per perdere peso occorre capacità di convertire

15
intervenire sul metabolismo DALL’ENERGIA NECESSARIA il cibo in energia.
basale aumentando la massa alla metabolizzazione Risultato: il metabolismo
magra e riducendo quella grassa. % degli alimenti. rallenta la sua marcia.

44 ■ Dimagrire
2 MANTIENI SVEGLIO L’ORMONE
DELLA SAZIETÀ
Un’altra mossa vincente è evitare la cosiddetta leptino-
resistenza. La leptina è un ormone prodotto dalle cellule del
tessuto adiposo che regola il senso di sazietà, e risulta utile per
ridurre l’appetito e per sentirsi più soddisfatti più a lungo ma
è anche coinvolta nella regolazione del metabolismo.
Uno dei suoi compiti principali è quello di segnalare
all’ipotalamo, la parte del cervello che controlla
l’appetito, che il corpo ha assunto una

s
sufficiente quantità di cibo.
La leptina dice al cervello che c’è
abbastanza grasso in deposito e che quindi

ew
non è più necessario mangiare, aiutando
così a prevenire una sovralimentazione, che
porterebbe inevitabilmente a un aumento
di peso corporeo.
Le persone che sono in sovrappeso o coloro che
soffrono di obesità hanno solitamente livelli molto
_n
elevati di leptina nel sangue. Ma se la leptina riduce
l’appetito, perché le persone obese con alti livelli di
questo ormone non mangiano meno e non perdono
peso? Perché le mutazioni del recettore della leptina
(il recettore OB-R, tramite il quale la leptina “agisce”
nella cellula) portano a una resistenza verso quello che
lia

è il compito che svolge questo ormone. Tale resistenza


rappresenta a sua volta una causa molto preoccupante
dell’obesità. Quando la segnalazione della leptina viene
compromessa, infatti, il messaggio di smettere di mangiare
non arriva al cervello, per cui la persona non riesce a rendersi
conto di aver assunto/immagazzinato abbastanza energia e
ita

3
mangia più del dovuto.

POTENZIA LA MASSA MAGRA


@

E RIDUCI IL CORTISOLO
La terza strategia è mantenere una buona proporzione fra massa grassa e massa magra. Per
farlo occorre evitare che il cortisolo, l’ormone dello stress, si alzi troppo. Purtroppo oggi per varie
ragioni legate a una cattiva alimentazione (ricca di xenobiotici presenti in pesticidi, farmaci e
conservanti), ma anche ai picchi di insulina e glicemia e a una condizione di tensione prolungata,
si viene a creare nel corpo uno stato infiammatorio che è causa di un aumento del cortisolo.
Questo ormone dello stress attiva i sistemi di allarme, “rosicchiando” energia dai muscoli del
nostro corpo. Se questo capita ogni tanto, non ci sono grossi problemi. Se però lo stress si
cronicizza il cortisolo perde la sua azione antinfiammatoria e impoverisce sempre di più la
massa magra aumentando le riserve di adipe e attivando l’insulina.
Con meno massa muscolare, si riduce anche il numero di mitocondri, che forniscono energia
ai muscoli. Questi organelli sono le nostre centrali di produzione energetica: migliore è la loro
attività, più alto sarà il nostro metabolismo basale.

Dimagrire ■ 45
LO SPECIALE DI AGOSTO

Il metabolismo corre con


la dieta antinfiammatoria
È
possibile agire su tutte e tre le cause del
metabolismo lento e su quelle di un au-
mento anomalo del peso corporeo con
un’unica soluzione: la dieta antinfiammatoria.
Alla base dei tre fattori c’è infatti sempre
uno stato infiammatorio. Questa condizio-

s
ne, soprattutto quando si instaura in modo
cronico, provoca un blocco del metabolismo.

ew
E si autoalimenta in un pericoloso circolo
vizioso, perché quando siamo in sovrappeso
e abbiamo troppo adipe concentrato nella
zona addominale del corpo, questo grasso in
eccesso si comporta come una vera e propria
ghiandola endocrina autonoma producendo so-
_n
stanze infiammatorie che portano a un ulteriore
accumulo di grasso. Una dieta antinfiammatoria
è quindi il miglior strumento per perdere peso.

PRIMO PASSO
lia

Togli carne, zucchero e soia


Il primo passo a tavola è ridurre il consumo
di tutte quelle categorie di alimenti che ali-
ita

mentano l’infiammazione. L’Organizzazione


Mondiale della Sanità classifica come cibi pro
infiammatori tutti quelli ad alto indice glicemico
come zucchero, dolci, cereali zuccherati, patate,
pane bianco, riso brillato, ma anche soia, gra-
ni OGM ad alto contenuto di glutine, salumi e
@

latticini (tranne lo yogurt bianco). Vanno evitate


Come regolarsi in questa fase disinfiammatoria anche tutte le so-
lanacee, quindi pomodori, peperoni, melanzane e
CON LE PORZIONI patate. Questi vegetali contengono anche sostanze
preziose come antiossidanti e vitamina C ma se il
L’idea è quella di mangiare il giusto soddisfacendo
il nostro senso di sazietà senza pesare gli alimenti
corpo è molto infiammato vanno temporaneamente
ma usando le mani per scegliere la porzione ideale sospesi e comunque è meglio consumarli nei mesi
di cibo. La dose di riso o altri cereali è quella che estivi, quelli in cui questi vegetali sono al massimo
la tua mano riesce a prendere, mentre la quantità della loro stagionalità. Anche gli oli di semi, pre-
di verdura (cruda o cotta) che entra nel piatto senti in abbondanza in una dieta ricca di cibi indu-
sarà la porzione giusta per quel pasto. La frutta
striali (come merendine, biscotti, prodotti da forno,
che si riesce a portare dalla dispensa al tavolo
corrisponderà alla porzione giusta. cracker, sottoli, tonno, sughi pronti), sono alimenti
chiave nella genesi dei processi infiammatori. Gli
oli di semi, infatti, non sono amici della linea.
46 ■ Dimagrire
SECONDO PASSO TERZO PASSO
Al posto di pane e crackers Come fonti proteiche scegli
consuma i cereali in chicco pesce azzurro e ceci
Come fonte di carboidrati per i tuoi pasti scegli uno Passiamo ora alle proteine. L’uovo è un alimento
dei questi cereali in chicco segnalati qui sotto e, oc- fondamentale per la dieta attiva metabolismo, è
casionalmente, puoi inserire anche la pasta di grano facilmente digeribile e ha un basso indice glicemi-
Senatore Cappelli. «Il riso integrale è uno dei miei co. Contiene inoltre gli aminoacidi necessari e i grassi

s
cibi antinfiammatori preferiti perché ha un basso in- buoni come l’acido oleico e linoleico, oltre a vitamine
dice glicemico grazie alle tante fibre che mantengono e sali minerali. Va preferito cotto alla coque o sodo.

ew
pulito il lume intestinale e nutrono i batteri buoni. Anche il pesce è in cima alla
Se soffri di gonfiori, il consiglio è di consumare il lista dei cibi antinfiammatori
riso integrale sotto forma di crema, più facile da perché apporta grassi buoni
digerire. Si sciacqua il riso, si lascia in ammollo e proteine di buona qualità. Invece della carne
per 4 ore. Si cuoce per 2 ore. Si passa al setaccio Inoltre è ricco di aminoacidi
essenziali e di iodio, elementi
Pesce
e si condisce con un filo di olio e un pizzico di go-
masio», spiega il dottor Danilo De Mari. fondamentali per stimolare la Uova
_n
produzione di ormoni tiroi- Ceci
dei, alleati di un metabolismo
efficiente. Fra tutti i legumi
o altri legumi
Gli zuccheri migliori invece i ceci sono quelli più
equilibrati dal punto di vista
Riso integrale,
lia

energetico perché contengo-


Quinoa, Farro, Teff, no meno proteine degli altri e più grassi buoni.
Miglio, Grano saraceno, La preparazione ideale per gustarli è l’hummus,
insieme alla salsa tahina. Se i legumi ti causano
Orzo decorticato gonfiore cuocili con un pezzetto di alga kombu e
ita

qualche foglia di alloro.


@

I SUPERFOOD PER SMALTIRE DI PIÙ


Le fibre svolgono un ruolo importante nel controllo della glicemia e, di
conseguenza, delle infiammazioni. Si trovano in tutta la verdura e la
frutta, e in particolare nei carciofi, nelle carote, nei cavoli, nei legumi e nei
cereali integrali. Tra i frutti i più efficaci ci sono quelli rossi: una
porzione di mirtilli, ribes, more o fragole è raccomandata non
solo per prevenire le patologie infiammatorie, ma anche
per mantenersi giovani. Allo stesso scopo, è utilissima
anche la melagrana, ma il frutto che ha forse le capacità
antinfiammatorie più spiccate è l’ananas, grazie alla
presenza di bromelina.

Dimagrire ■ 47
LO SPECIALE DI AGOSTO

Come organizzare
i tuoi pasti
bruciagrassi
L
a regola d’oro per organizzare i tuoi pasti perdi-
peso è quella di evitare di sollecitare a spropo-
sito il meccanismo dell’insulina. Ciò significa

s
principalmente, come abbiamo già accennato, evitare
di mangiare troppi carboidrati e zuccheri semplici, e

ew
soprattutto cercare di non mangiarli nelle combina-
zioni e nei momenti più critici, cioè nella seconda
parte della giornata. Ecco cosa fare dalla colazione
alla cena per almeno due settimane. Questo mese
abbina all’alimentazione “sveglia metabolismo”
anche un allenamento bruciagrassi ad hoc (lo trovi
nella nostra sezione dedicata al fitness snellente).
_n
Prima di mangiare bevi sempre
Bere due bicchieri di acqua naturale prima del pasto
regala tutta una serie di benefici utili anche alla perdita
di peso. L’acqua prepara stomaco e intestino a ricevere
lia

il cibo, aiuta a calmare la fame e, bevuta a stomaco


vuoto, attraversa velocemente lo stomaco e arriva
all’intestino dove ha un effetto alcalinizzante sulla
mucosa intestinale. Il consiglio quindi è di bere uno
Prova la cottura
o due bicchieri d’acqua prima dei pasti iniziando yanghizzata
ita

dalla colazione. Inoltre al mattino l’acqua, oltre a


riattivare gli organi interni, aiuta l’azione del glu- È LA PIÙ LEGGERA
cagone, l’ormone che converte i grassi di deposito
in energia dando una scossa al metabolismo.
E NUTRIENTE
Le cotture da preferire
@

sono tutte quelle che


Poi consuma delle verdure crude mantengono integri i
Bisogna prendere la sana abitudine di iniziare il nutrienti dei vegetali.
pasto, pranzo e cena, con un antipasto di verdure Quindi l’ideale è
crude che, grazie alle fibre, sostengono la microflo- cuocerle al vapore o
yanghizzare (ovvero
ra intestinale nutrendo quei preziosi bifidobatteri
dare agli alimenti
che spengono l’eventuale stato infiammatorio (pro- caratteristiche più
ducendo acido butirrico).. Oltre a contenere fibre, yang e diminuire invece
minerali e vitamine, le verdure crude sono ricche di quelle yin) i vegetali,
enzimi vegetali fondamentali per garantire ovvero saltarli in
una buona digestione. Questi enzimi supple- padella a fuoco alto con
un po’ di condimento in
mentari alleggeriscono il peso del lavoro di- modo tale che risultino
gestivo da parte di stomaco, intestino e pancreas. croccanti fuori e crudi
Inoltre l’antipasto veg riduce l’impatto del pasto sulla all’interno.
glicemia, rallentando l’assimilazione degli zuccheri.
48 ■ Dimagrire
L’insalata giusta,
SE MANGI FUORI CASA
Se mangi al bar, un’insalatona con tante verdure e
proteine è un’ottima scelta: ordinala con tonno oppure
con mozzarella o feta, o ancora con un uovo sodo. Evita
le salse e condiscila solo con sale, aceto e olio. Oppure
puoi scegliere un’insalata semplice, seguita da un piatto
di pasta o di riso integrale condito con un sugo leggero di
verdure e un pizzico di peperoncino. In alternativa è una
scelta “furba” un’insalata di polpo, patate e prezzemolo.
O un tramezzino di pane integrale tostato con
salmone affumicato e verdure di stagione
grigliate, chiudendo il pasto con una spremuta.

s
UN ESEMPIO DI MENU
CHE CAMBIA IL RITMO Mangiando secondo lo schema seguente proposto dal dottor

ew
De Mari, anche solo per 7 giorni, si consente al corpo di “resettare”

AL METABOLISMO il metabolismo, aumentandone l’efficienza e l’andatura. Volendo,


per variare, puoi scambiare il pranzo con la cena.

ALTERNA LA COLAZIONE DOLCE PRANZO E CENA PER RITROVARE


A QUELLA SALATA IL GIUSTO RITMO DIMAGRANTE
_n
• Fai due respiri profondi. Bevi uno o 2 bicchieri di
acqua naturale e consuma una carota cruda, ricca di
• Fai due respiri profondi. Bevi 2 bicchieri di acqua
naturale.
fibre snellenti.
• Consuma un antipasto di verdure crude, poi un
• Evita il caffè che, a causa della caffeina,
indipendentemente che sia o meno zuccherato,
piatto unico in cui abbini una quota di proteine a
una di carboidrati e una verdura cotta.
agisce sulla glicemia rialzandola bruscamente perché
• Per esempio un pugno di quinoa
lia

libera glicogeno e lo converte in glucosio. lessata con asparagi croccanti e


• Alterna la colazione salata a quella dolce. Nel
primo caso si può optare per un uovo sodo o
salmone in padella con un antipasto
di cetrioli crudi in insalata.
strapazzato e 2 fette di pane integrale tostato con
qualche fettina di avocado. Oppure verdure crude
• Oppure un piatto di hummus di ceci con
delle verdure crude.
con 2 fette di salmone affumicato
• O ancora un pugno di pasta senatore cappelli (con

ita

Quando hai voglia di dolce bevi un bicchiere di poco glutine) con piselli o pesce e una verdura a scelta.
latte di sorgo e una tisana detossinante a base
di malva, tarassaco e cardo mariano. Aggiungi
• La cena è simile con la differenza rispetto al
pranzo che la quota di carboidrati si riduce al
un frutto di stagione e un pugno di frutta secca. 20%, quindi circa 30-40 g di cereali in chicco da
abbinare a pesce, uova o legumi.
UNO SPUNTINO ALLE 11 E UNO ALLE
@

16, COSÌ AI PASTI STAI PIÙ LEGGERA


DOPO CENA SORSEGGIA
• Per colmare la sensazione di buco nello stomaco
basta un frutto di stagione la cui acqua “viva” ha LA TISANA METABOLICA
la capacità di arrivare alle cellule e di idratarle. Una Bevi questa tisana pensata per migliorare la
cellula dissetata e ben ossigenata è il presupposto conversione del grasso in energia. Per prepararla
essenziale per un metabolismo efficiente. servono caffè verde, gymnema sylvestre, zenzero,
• Abbina un pugno di frutta secca o di semi con una
tazza di tè verde matcha, che contiene 10 volte gli
cannella, curcuma e ashwagandha. Fatti preparare
il mix da un esperto e usane un cucchiaio in una
antiossidanti di una tazza di normale tè verde. tazza di acqua bollente.

Dimagrire ■ 49
@
ita
lia
_n
ew
s
@
ita
lia
_n
ew
s
LO SPECIALE DI AGOSTO

Fai sbocciare la tua linea


con questi gemmoderivati:
il motore ingrana la quarta
I
rimedi gemmoterapici sono indicati per le situa- Il rimedio base:
zioni bloccate e cronicizzate perché rappresen- l’estratto di rosmarino
tano quell’iniezione di energie giovani che è in

s
Un’ottima pianta in grado di svolgere al meglio
grado di rimettere in moto anche il metabolismo più
questa funzione di depurazione è il rosmarino
pigro. Una delle loro capacità più note e sfruttate è
(Rosmarinus officinalis), un potente antiossidante

ew
quella di rigenerare cellule e tessuti che vengono libe-
che svolge un’azione antinfiammatoria, stimola la
rati dalle scorie accumulate e, contemporaneamente,
corteccia surrenalica aiutando ad aumentare la re-
riportati al loro miglior funzionamento grazie a un
attività in caso di stress, migliora il tono dell’umore
riequilibrio dei processi biochimici. I gemmoderivati
e riduce la stanchezza. Ha inoltre un’azione disin-
migliorano il lavoro di alcuni organi che sono cruciali
tossicante e depurativa sul fegato (abbassando
nella perdita di peso: l’intestino, il fegato, i reni.
il colesterolo cattivo), sulla colecisti e sulle vie
_n
biliari. Per rendere ancora più efficace il gemmo-
derivato di rosmarino esso può essere associato
a quello di betulla (Betula pubescens), in grado
di potenziarne l’azione disintossicante e quella
antinfiammatoria. Svolge inoltre un’intensa azio-
ne diuretica e depurativa, contrasta la formazione
lia

calcoli e il colesterolo alto.

Aggiungi anche il mirtillo rosso,


se la pancia è sempre gonfia
ita

Il Vaccinium vitis idaea, meglio conosciuto come


mirtillo rosso, combatte la disbiosi intestinale rie-
quilibrando l’attività dell’intestino. Agisce sui pro-
cessi degenerativi dei tessuti contrastando l’invec-
chiamento a livello vascolare e connettivale.
@

Il dosaggio quotidiano
CONSIGLIATO
Si consigliano 60 gocce del preparato completo
(a base di rosmarino e betulla, ed eventualmente
mirtillo rosso), 2 volte al giorno, mattina e
sera prima dei pasti diluite in poca acqua. Se
non riuscite a trovare il rimedio già pronto si
possono prendere 25 gocce di ognuno, sempre
2 volte al giorno a stomaco vuoto.

50 ■ Dimagrire
SCEGLI LA CURA
SU MISURA PER TE
La cura con i gemmoderivati
può essere completata con
uno di questi integratori e
tisane da scegliere in base
ai sintomi prevalenti.

s
ew
Probiotici e curcuma
PER L’INTESTINO IN CRISI
Se è l’intestino a soffrire a causa della disbiosi intestinale puoi
_n
assumere prebiotici e probiotici abbinati all’estratto di curcuma,
un potente antinfiammatorio. I ceppi probiotici che hanno
dimostrato una maggiore efficacia nel corretto equilibrio
intestinale appartengono ai Lactobacillus e Bifidobacterium.
Prendi una capsula di probiotici e prebiotici e una di estratto di
La crioterapia
curcuma una volta al giorno, al mattino. dà una scossa
lia

AL METABOLISMO
Camomilla e melissa ADDORMENTATO
SE SOFFRI DI ATTACCHI Il freddo ha un noto effetto
DI FAME NERVOSA antinfiammatorio. Non a caso
ita

oggi la crioterapia viene usata


Fai fatica a riposare bene e hai sempre per curare diverse malattie fra
fame? Devi ridurre lo stress. Per farlo ti cui anche quelle metaboliche
vengono in soccorso due piante, la camomilla come l’obesità. L’esposizione
e la melissa, utili nel trattamento degli per soli 3-5 minuti a -85°
stati d’ansia che si riflettono sull’apparato nell’acceleratore metabolico
@

gastroenterico. Puoi usare queste due piante criogenico (dopo essere rimasti
per preparare una tisana da sorseggiare con i soli indumenti intimi,
durante la giornata. indossando guanti, calzari e
fascia per la testa) aiuta a
bruciare tantissime calorie,
Il magnesio come dopo un’intensa attività
fisica. Stare al freddo intenso
SE TI SENTI SEMPRE STANCA infatti aumenta l’energia che
consumiamo e viene stimolata
Se la stanchezza è una costante e compaiono spesso la trasformazione delle
anche crampi alle gambe può essere utile integrare cellule adipose bianche (le più
la dieta con il magnesio, un elemento cruciale pericolose e infiammatorie)
per il metabolismo dei carboidrati e per l’entrata in cellule adipose brune con
del glucosio nella cellula. In commercio trovi tanti una maggiore capacità di
integratori a base di citrato, pidolato e cloruro di bruciare energia.
magnesio. Prendine una capsula o una bustina al giorno.

Dimagrire ■ 51
I CORSI ONLINE DI RIZA
ISROC OEDIV AZIR

VINCI L’ ANSIA
con il videocorso
di Raffaele Morelli

s
ew
Questo VideoCorso
è il frutto di decenni
di ricerca sui disagi
d’ansia e si basa sulle
tecniche psicoterapeutiche
_n
dell’istituto Riza.
Il VideoCorso è strutturato
in 10 lezioni, tutte suddivise
in una parte teorica
e una parte pratica
lia

di esercitazione e
rilassamento, interamente
Vincere l’ansia
Segui i consigli e gli esercizi
condotte da Raffaele Morelli.
di Raffaele Morelli per superare
l’ansia una volta per tutte
ita

Guarda GRATIS la prima lezione


@

Inquadra con la fotocamera dello smartphone


il codice QR qui sotto Per acquistare
il corso inquadra
invece questo codice

OPPURE CHIAMACI, TI GUIDIAMO NOI. TELEFONA AL NUMERO 02.58459641


TI INDICHEREMO PASSO PASSO COME ACCEDERE ALLA VISIONE DEL VIDEO, IN POCHISSIMI MINUTI, SUL TUO PC O SMARTPHONE
ALIMENTAZIONE
Dimagrisci mangiando
Ecco i segreti
per ritrovare
una silhouette

s
ew
“al top”
RIMODELLATI E RITROVA
_n
SUBITO IL TUO PESO FORMA
IDEALE GRAZIE
AI SUGGERIMENTI
DEI NOSTRI ESPERTI
lia
ita

L’INTEGRATORE PERDIPESO LA PAROLA ALLA SCIENZA


Via i chili in più con La falsa dieta mediterranea è peggio
le piante termogeniche! pag. 54 del junk food per il peso forma pag. 64
@

I PIATTI A CONFRONTO
IL CIBO DEL MESE
Pokè bowl. È il piatto unico dell’estate.
Olive, per dimagrire, mangiale così pag. 56
Scopri quando è light! pag. 67

MAGRI A TAVOLA PERCHÉ NON DIMAGRISCO?


Scegli sotto l’ombrellone Ti senti sempre gonfia?
la frutta più leggera! pag. 58 Riequilibra gli estrogeni in eccesso pag. 72

SCUOLA DI DIMAGRIMENTO LE SCHEDE DI DIMAGRIRE


Alghe: un mare 4 idee Veg da gustare
di proprietà perdipeso! pag. 60 prima dello sport pag. 76

L’AGENDA Bruciagrassi pag. 79


Dimagrire ■ 53
A
L L’INTEGRATORE PERDIPESO
I
M
E
N
T
Via i chili in più con
le piante termogeniche!
A
Z
I
O
N SONO QUATTRO INTEGRATORI A BASE DI SOSTANZE VEGETALI
E
CHE AUMENTANO LA TEMPERATURA CORPOREA,

s
AIUTANDO A BRUCIARE PIÙ LIPIDI FACENDOTI LASCIARE
ALLE SPALLE L’ANSIA DELLA PROVA COSTUME

ew
Con la consulenza di Emilio Minelli, medico chirurgo e di Silvana Gambaro, erborista e naturopata.

I
“bruciagrassi” naturali esistono. Sono quelli che stimolano il metaboli-
smo ad attivarsi di più e a consumare calorie, soprattutto nelle ore succes-
sive al pasto. Si chiamano termogenici quegli integratori che, sfruttando
i loro principi attivi green, sempre in abbinamento a una dieta ipocalorica e
_n
all’attività fisica, consentono di perdere peso e ritrovare la linea, specie quando
la prova costume si avvicina. Ma in che modo accelerano il dimagrimento? Per
prima cosa queste sostanze vegetali attivano la termogenesi, ovvero fanno sì
che il corpo aumenti la produzione di calore, causando un dispendio ener-
getico che favorisce l’eliminazione dei tessuti adiposi (insomma, che bruci i
lia

chili di troppo). Ma c’è un altro motivo per cui hanno una marcia in più: la loro
assunzione è d’aiuto nei processi metabolici, riuscendo a limitare l’assorbimento
di lipidi e zuccheri, con vantaggi sui livelli glicemici e di colesterolo. Qui a fianco
ne indichiamo quattro tra i più usati per contrastare il sovrappeso, tenendo conto
che in commercio se ne trovano alcuni miscelati tra loro nello stesso prodotto.
ita

Il dimagrante ayurvedico in tazza


@

Nell’ayurveda, l’antica medicina


indiana, si associa il pepe
a zenzero e curcuma (altre
due sostanze dall’alto potere
bruciacalorie) per preparare
aromatici infusi perdipeso:
versa in un pentolino il
contenuto di una tazza
d’acqua e fai bollire per
10 minuti un cucchiaino di
zenzero fresco grattugiato,
uno di curcuma in polvere
e un pizzico di pepe nero.
Filtra, fai raffreddare e bevi.
A piacere puoi aggiungere
del succo fresco di limone.
54 ■ Dimagrire
Dai PEPE alla tua dieta con la piperina
Un pizzico di pepe sui piatti facilita la secrezione gastrica e previene il gonfiore post pasto. Il prin-
cipio attivo alla base della sua efficacia è la piperina, presente in tutte le varietà di pepe. Un primo
effetto di questa sostanza è quello di determinare un aumento del corretto assorbimento dei nutrienti
contenuti nei cibi (vitamine e minerali), ma l’altro aspetto interessante è la stimolazione della ter-
mogenesi, fattore chiave nel controllo del peso corporeo poiché permette di bruciare più calorie.

Come si assume La piperina è presente in integratori utili per la perdita di peso associata a
sostanze dall’azione simile. Puoi sfruttare le virtù del pepe usandolo anche, con moderazione,
come spezia. Evitalo però se soffri di gastrite o ulcera.

s
Più sprint al dimagrimento con la teina del TÈ VERDE

ew
Il tè verde è dotato di diverse proprietà antiobesità e per questo motivo viene spesso consigliato a chi segue un
programma di riduzione del peso. Le sue foglie sono ricche di catechine e teina (in realtà caffeina), che deter-
minano una stimolazione del metabolismo basale, con un’azione bruciagrassi cui si associa anche una minore
produzione di grassi da parte dell’organismo e una riduzione del deposito e dell’accumulo di lipidi nel corpo.

Come si assume La teina si prende in estratto secco o da integratori al tè verde


titolati al 98% in teina, o semplicemente mettendo in infusione le foglie di tè.
_n
Durante il suo consumo è meglio non bere altre bevande stimolanti, soprattutto
caffè ed energy drink, in modo da evitare effetti collaterali come nervosismo,
insonnia o tachicardia, specie nelle persone predisposte.
lia

L’ARANCIO AMARO favorisce la lipolisi


I frutti acerbi ed essiccati di Citrus aurantium contengono una sostanza, la sinefrina, che è in
grado di stimolare lo scioglimento dei grassi (lipolisi) depositati prevalentemente nel fegato e nel
tessuto adiposo. Inoltre, associato a una dieta adeguata, questo rimedio consente di migliorare e
ita

riequilibrare il rapporto fra massa magra e massa grassa. Tra l’altro, sembra agire anche sul senso
di fame, provocando una significativa riduzione dell’assunzione di cibo e del peso corporeo.
Come si assume In commercio trovi l’arancio amaro in succo, pronto da bere, abbinato ad altri
estratti vegetali dall’azione simile come il guaranà, il matè, la cola acuminata, il tarassaco
e la pilosella. Esiste anche l’olio essenziale biologico, che si può usare per bagni anticellulite.
@

Dal PEPERONCINO, la capsaicina bruciagrassi


La capsaicina è il principio attivo del peperoncino che, oltre a conferirgli il gusto piccante, è apprezzato per il
potere termogenico, stimolando il corpo a “scaldarsi” e a consumare i grassi di riserva. La conferma dell’azione
dimagrante arriva anche da uno studio di ricercatori iraniani, pubblicato su Phytotherapy Research (2021),
secondo cui ha effetti positivi sul metabolismo, aiutando chi è obeso o in sovrappeso a smaltire i chili in più.
Come si assume La capsaicina si prende in forma di integratore in capsule o aggiungendo la spezia
ai pasti. Essendo anche un vasocostrittore, è però meglio non assumerla se si soffre
di problemi cardiovascolari e ipertensione. L’uso va evitato anche in gravidanza o
durante l’allattamento. Il peperoncino si può inoltre usare in diversi trattamenti
cosmetici esterni, dall’efficace azione sgonfiante. Nello specifico l’azione riscaldante
del peperoncino è molto utile per contrastare la ritenzione e la cellulite.
Dimagrire ■ 55
A IL CIBO DEL MESE

Olive,
L
I
M
E
N
T
A
Z
I
O per dimagrire, mangiale così
N
E AGGIUNGERNE UNA MANCIATA A COLAZIONE
O COME SNACK APPORTA NUMEROSI

s
VANTAGGI A CHI DEVE PERDERE PESO, AGENDO

ew
SU COLESTEROLO E SENSO DI SAZIETÀ
Con la consulenza del dottor Loreto Nemi, dietista e nutrizionista.

C
hi l’ha detto che le olive fanno ingrassare?
Spesso, quando si inizia una dieta ipoca-
lorica, sono tra i primi alimenti che elimi-
_n
niamo, perché immancabilmente le associamo agli
aperitivi, alle focacce e all’olio, considerandole un
“extra” da concedersi solo in occasioni particolari. È
vero, questi frutti mediterranei hanno molte calorie
(che possono aumentare se si scelgono le versioni
AL POSTO
lia

ultra condite) e possono essere anche ricche di sale DELLE PATATINE


aggiunto ma, come il pregiato olio che da esse si D’estate all’aperitivo punta
ricava, se mangiate di tanto in tanto senza eccessi sulle olive e non sbagli mai
possono diventare un ingrediente di successo per per la tua linea. Consumane
appagare il palato. Delle vere e proprie “pillole” una manciata privilegiando
ita

di salute per tornare in forma. quelle taggiasche (in salamoia da


risciacquare) o quelle di Gaeta
piuttosto che le patatine (110
Solo grassi “buoni” calorie contro 507). Senza
antinfiammatori contare che le olive saziano
più a lungo.
Le olive sono un cibo virtuoso, una fonte preziosa
@

di grassi insaturi, soprattutto di monoinsaturi come


l’acido oleico, che aiutano a ridurre i livelli di cole-
sterolo “cattivo” LDL, favorendo la proliferazione Hanno anche fibre anti pancia
di quello “buono” HDL. Il loro consumo, quindi, Ciò che si sa di meno, è che le olive sono anche
come anche quello del rispettivo olio extravergi- ricche di fibre, le quali, insieme all’alto contenuto
ne, protegge il cuore dal rischio di sviluppare gra- di acqua, donano un senso di sazietà a lungo e sti-
vi malattie cardiovascolari, con effetti positivi sul molano la motilità intestinale, sgonfiando l’addome.
controllo del peso. Senza contare la presenza dei A ciò si aggiunge la ricchezza di minerali come il
polifenoli, tra cui spicca l’idrossitirosolo, una so- potassio, che contribuisce a drenare l’organismo,
stanza antiossidante dall’alto potere antinfiam- regolando i liquidi corporei (questo se le olive
matorio. Inoltre, essendo naturalmente prive di sono al naturale e non sotto sale, se no si ha l’effetto
zuccheri, le olive non causano un innalzamento opposto). La presenza di fibre comporta, inoltre, una
della glicemia, scongiurando eventuali attacchi riduzione del carico glicemico del pasto, utile anche
di fame tra un pasto e l’altro. per limitare l’assorbimento di zuccheri.

56 ■ Dimagrire
VERDI O NERE ecco le più light
A livello nutrizionale, olive verdi e olive nere sono sostanzialmente simili
mentre ciò che le distingue è il grado di maturazione, che determina, oltre
al colore, anche la quantità di grassi e proteine. Ecco le differenze principali.

Verdi sono più grandi e la loro forma Nere essendo più piccole e
in genere gonfia e “panciuta” indica una “asciutte”, contengono meno

s
maggiore presenza di acqua. Questa varietà acqua; inoltre, hanno un ridotto
di olive ha poi più fibre e una quota lipidica contenuto di fibre e più grassi
inferiore (15 g/100 g). Mentre le calorie non (25 g/100 g) e proteine, arrivando

ew
superano le 150 kcal per etto. a 230-250 kcal ogni 100 g.

Come consumarle senza errori nella dieta


Le olive sono molto versatili in cucina: si possono usare per pre-
_n
parare ottimi sughi per condire la pasta insieme a una proteina
(per esempio nel sugo di pesce), per dare sapore alle insalate
o impreziosire le ratatouille di verdure o il pesce. A patto che
vengano scelte nel modo giusto: acquista solo prodotti che
siano conditi e processati il meno possibile, perché l’aggiunta
di altri ingredienti ne alza chiaramente le calorie, renden-
lia

dole pericolose per la bilancia. Anche quelle fatte al forno o


denocciolate non sono consigliate, poiché durante la cottura,
per le prime, e nel corso della lavorazione, per le seconde,
gli acidi grassi essenziali si ossidano, privandole così
delle loro qualità snellenti. Proprio perché si tratta
ita

di una fonte lipidica, è bene non superare la dose


di 7-8 olive (che corrispondono circa a un cuc-
chiaino di olio) al giorno e ridurre l’uso di
NELLA COLAZIONE SALATA condimenti nelle pietanze. In più, se sono
Per mangiare di meno a pranzo in salamoia, non serve mettere altro sale.
@

Il momento migliore per gustare le olive


è come snack anti fame, poiché ti offrono
un pasto ricco di fibre sazianti, grassi
buoni e con un basso impatto glicemico.
Oppure sono perfette anche a inizio
giornata, come variante salata alla
solita colazione dolce. Con una fetta di
pane integrale tostato puoi preparare,
ad esempio, una bruschetta dal sapore
mediterraneo con sopra 4-5 olive a pezzi,
un filo di olio extravergine e pomodorini
freschi. In alternativa spalma 2 cucchiaini
di patè preparato frullando 250 g di olive
e un cucchiaio di capperi: è leggero
e super cremoso!

Dimagrire ■ 57
A MAGRI A TAVOLA
L
I
M
E
N
T
Scegli sotto l’ombrellone
Con la consulenza di Laura Onorato, farmacista e nutrizionista.
A

Fichi
Z
I
O
N
E
Calorie 100 g di fichi freschi hanno 63 kcal.

s
ew
Apportano 14,2 g di zuccheri per etto di
Zuccheri prodotto. L’indice glicemico però è basso,
e IG
pari a 35 (meno di una mela, che è 48).
_n
Fibre La quota di fibre totale è di 2 g ogni 100 g.

Senza esagerare, sono


lia

ottimi sgonfianti
I fichi vengono spesso considerati, per la loro
dolcezza, una bomba calorica. In realtà, po-
ita

chi sanno che questi frutti tipicamente esti-


vi, nella versione fresca apportano, oltre a
minerali diuretici, anche molte fibre che
migliorano anche il transito intestinale, aiu-
Gustali light
tano a combattere il gonfiore e a risveglia- I fichi sono un perfetto spuntino spezzafame: la loro
@

re il metabolismo. Detto ciò, essendo frutti quota bilanciata di zuccheri e fibre ti darà energia e
zuccherini, è consigliato consumarne non più sazietà così da non piluccare tra un pasto e l’altro,
di due al giorno e mai da soli, bensì abbina- soddisfacendo la voglia di dolce. Evita però di con-
ti a una fonte di proteine, come uno yogurt sumarli insieme ad altri frutti zuccherini (come uva
bianco al naturale, 40 g di ricotta o prosciut- e banane), a cereali raffinati e prodotti da forno che
to crudo. Ottimo anche l’abbinamento con fanno impennare la glicemia. Piuttosto abbinali a
i grassi buoni, come noci, mandorle, semi 30 g di frutta secca. Per un aperitivo sfizioso, ta-
misti o qualche fettina di avocado. Così è glia 2 fichi a metà, abbinali a 2 fettine di prosciutto
possibile sfruttarne crudo sgrassato e a parte servi
la dolcezza, evitan- un contorno di verdure fresche
do quei pericolosi croccanti in pinzimonio o con
picchi glicemici che salsa guacamole fatta in casa
velocizzano l’accu- (frulla 3 fettine di avocado con
mulo di adipe, spe- succo di limone, cipollotto, 2 po-
cie sul girovita. modorini e del peperoncino).

58 ■ Dimagrire
la frutta più leggera!
IL VINCITORE
DELLA SFIDA Anguria
Calorie Ha 30 kcal per 100 g.

s
ew
Contiene 7,5 g di zuccheri per 100 g.
Zuccheri Ha un indice glicemico di 72 (poco più
e IG
di una banana, che è 70), quindi alto.
_n
Fibre L’apporto di fibra, invece, è nullo.

Mangiala così e
lia

ti depuri drenando
Fresca e drenante, l’anguria è il simbolo dell’e-
state: si mangia in spiaggia, per un pasto
ita

veloce, a merenda al posto del gelato o nel-

Gustala light le macedonie. Ed è proprio adesso che il suo


nome rimbalza di dieta in dieta, promettendo
risultati immediati. Ha pochissime calorie, è
Con l’anguria puoi preparare frullati rinfrescanti, costituita al 95% di acqua, che dà sazietà,
@

ideali contro la cellulite, senza togliere i semini, che ed è un forziere di minerali e vitamine antios-
sono una fonte unica di fibre, o puoi mangiarla così sidanti, tra cui i carotenoidi che, difendendo
com’è, a fette o a cubetti. In entrambi i casi gustala dai radicali liberi, prevengono i processi me-
a merenda, con 4 mandorle o un vasetto di yogurt tabolici legati al sovrappeso. Presenta però
bianco magro da 125 g. Meglio non consumarla a di contro il fatto di essere povera di fibre e ciò
fine pasto, perché andresti ad aggiungere altri zuc- consente agli zuccheri semplici di venire su-
cheri al pasto. Piuttosto usala in un pasto sostitu- bito assimilati dall’organismo, causando un
tivo liquido centrifugando 500 g di polpa di angu- aumento glicemico. Ecco perché per ottene-
ria con un gambo di sedano, un re vantaggi sulla li-
finocchio, una carota e mezzo nea, va consumata
avocado. Per una versione sa- come spuntino tra
lata puoi aggiungerla nell’insa- un pasto e l’altro,
lata con pomodorini, cetrioli a ma sempre con una
rondelle, 50 g di primosale e un quota proteica ma-
battuto di aneto e origano. gra o grassi buoni.

Dimagrire ■ 59
A SCUOLA DI DIMAGRIMENTO
L
I
M

Alghe:
E
N
T
A
Z

un mare
I
O
N
E

di proprietà perdipeso!

s
ew
APPREZZATE DA SECOLI SOPRATTUTTO NELLA CUCINA ORIENTALE
PER IL LORO ELEVATO VALORE NUTRITIVO, SONO UN ALIMENTO DALLE
SVARIATE CARATTERISTICHE BENEFICHE, UTILI ANCHE PER LA LINEA.
ECCO COSA DEVI SAPERE PER SFRUTTARLE AL MEGLIO
_n
S
ono tra gli esseri viventi più antichi che esi- più grande rivoluzione nella nostra storia. Le
stano: le alghe, infatti, furono i primi vegetali protagoniste di questo fatto epocale furono proprio
a comparire sulla Terra. Circa 3.200 milioni le alghe, in particolare le microscopiche verdi-az-
di anni fa, il nostro pianeta era un deserto inospitale zurre, che divennero i primi organismi ad apportare
lia

in cui l’ossigeno nell’aria era assente, mentre i gas ossigeno nell’atmosfera. Dopo un milione di anni, le
serra erano i normali componenti dell’atmosfera. alghe si spinsero fuori dalle acque e colonizzarono
Poi accadde che alcuni microrganismi iniziarono la Terra, dando origine alla discendenza delle piante
a utilizzare la luce solare, l’anidride carbonica che oggi ricoprono la superficie del pianeta. Oggi
dell’aria e l’ossigeno nell’acqua “inventando” possiamo sfruttare le tante proprietà delle alghe per
ita

così la fotosintesi clorofilliana e dando inizio alla perdere peso e stare in salute.

Scegli quelle per il tuo dimagrimento


@

In genere le alghe più utilizzate per l’alimentazione sono soprattutto le rosse e


le brune. Oggi in Italia si possono acquistare circa una dozzina di varietà che si
differenziano tra loro per gusto e compattezza, colore e proprietà: normalmente
sono essiccate e possono essere conservate a lungo in confezioni ben chiuse.
Prima di essere cucinate, vanno lavate con cura sotto l’acqua corrente e lasciate
in ammollo per qualche minuto. Si può scegliere, infatti, tra vari gusti (vedi box),
ma se il loro sapore “marino” fosse troppo forte, puoi metterle a bagno, prima di
cuocerle, in una piccola quantità di acqua. Alla fine, potrai aggiungerle a zuppe,
minestre, legumi ecc.

60 ■ Dimagrire
IL MAGICO TRIS per dimagrire
Le tre parole chiave per una forma perfetta sono: depurare, drenare e dimagrire. Ogni
alga ha la sua funzionalità e un mix tra loro può essere la strategia giusta per ottenere
dei risultati su più fronti. Lavorare in sinergia, infatti, è utile per rimodellare la figura,
tenendo a bada il senso di fame e riducendo la massa grassa.

WAKAME LAMOUR
ricche di proteine una fonte di iodio
(Undaria pinnatifida). Alga bruna, la wakame è (Laminaria Digitata). Alga bruna. È una varietà
particolarmente ricca di proteine, vitamine (spe- che emerge solo durante le basse maree primave-

s
cialmente del gruppo B, betacarotene e C), iodio, rili ricca di iodio, oligoelementi, minerali, amino-
calcio, magnesio, ferro, potassio, fosforo, selenio, acidi, fucoxantina e di acido alginico (algina), una

ew
zolfo e fucoxantina. I carotenoidi presenti nelle sostanza preziosa che, a contatto con l’acqua, la
alghe brune hanno dimostrato in diversi studi assorbe in quantità decine di volte superiori al pro-
di avere un effetto positivo contro l’obesità. La prio peso e che forma un gel viscoso molto sazian-
ricerca ha valutato, infatti, l’effetto della Wa- te e povero di calorie che aiuta a regolarizzare
kame e della fucoxantina su marcatori biochi- l’intestino. La laminaria contiene anche
mici fisiologici, legati all'obesità. I trattamen- la laminarina, che costituisce oltre il
_n
ti hanno migliorato il dispendio energetico, 14% del peso secco dell’alga che
l’accumulo di tessuto adiposo, la pressione favorisce la circolazione linfa-
sanguigna, il colesterolo e i tica, contrastando la formazione
trigliceridi nel siero. Le tro- della cellulite causata dall’ecces-
vi nei negozi di alimentazione sivo ristagno di liquidi. Si assume
naturale. Provale nella zuppa di come integratore in capsule.
lia

miso: falle bollire in un tegame


con una tazza d'acqua per 20
minuti, spegni, filtra il
brodo. Unisci un
SPAGHETTI
DI MARE
ita

cucchiaio di
pasta di
miso.
una miniera di fibra snellente
(Himanthalia elongata). Alga bruna. Presenti
nei mari del Nord Europa, gli spaghetti di mare
si presentano come dischi peduncolari da cui si
@

dipartono delle lunghe lamelle filiformi. Sono ric-


chi di vitamina C, iodio e acido alginico e hanno
un’alta percentuale di fibre, superiore ad alimenti
come banane o riso integrale, con un effetto posi-
tivo sul peso corporeo. Tra i tanti effetti salutari,
inoltre, vi sono l'aumento del senso di sazietà e
la riduzione dei livelli di glicemia e insulina, così
come l'attenuazione di alcuni tipi di infiammazio-
ne. In commercio queste alghe si trovano nella
loro versione essiccata che va reidratata prima
dell’uso in acqua per circa 15 minuti. Una volta
cresciuti in volume, vanno lessati e poi conditi
con un sugo di pesce come spaghetti veri.

Dimagrire ■ 61
A SCUOLA DI DIMAGRIMENTO
L
I
M
E
N
T
A
Z
I
O
N
E

s
ew
Gli altri ortaggi di mare
per la linea ma non solo
In natura esistono tantissime altre specie di alghe, differenti per forma, colore e dimensione.
_n
Eccone alcune utili per la perdita di peso.

KLAMATH: un concentrato di antiossidanti


(Aphanizomenon flos aquae). Microalga verde-azzurra presente esclusivamente
lia

nel lago Klamath, nell’Oregon, offre un’elevata concentrazione di nutrienti,


oltre 100 fra cui 14 vitamine, 73 minerali, 20 aminoacidi, acidi grassi Omega
3, e inoltre polifenoli, caroteni, clorofilla ecc. Per questo è indicata anche per
chi segue un regime vegano. Tra le loro virtù, le alghe Klamath, raccolte con la
massima cura e sottoposte a numerosi controlli di qualità, sono immunomodulanti
ita

e contengono le AFA-ficocianine, i più potenti antiossidanti naturali e modulatori


dell'infiammazione. Queste preziose alghe possono essere assunte come integratori
in capsule (2-3, 2 volte al giorno) e, grazie al sapore gradevole, sono buone anche da
mangiare essiccate, in polvere o fresche.
@

DULSE: ha tanto ferro!


(Rhodymenia o Palmaria palmata). Il suo colore
rosso è dovuto all’elevata concentrazione di ferro,
che rende quest’alga indicata in caso di anemia e in
presenza di ciclo mestruale abbondante.
La dulse si aggiunge al minestrone al posto del
dado o si usa per dare sapore alle polpette vegetali
o alle crocchette di patate.

62 ■ Dimagrire
NORI:
NORI molto proteica per i veg
(Porphyra tenera) La nori, detta anche lattuga di mare,
è l'alga che avvolge il sushi ed è ricchissina di proteine,
pari al 50% del suo peso a secco. È indicata nelle diete che
escludono uova e latticini. Contiene fibre, calcio, Omega 3,
vitamina C e taurina, un aminoacido che aumenta la massa
muscolare. Si vende in fogli e si può servire come snack.

s
SPIRULINA: super detox Frittata
(Arthrospira platensis). Microalga dal colore all’alga nori

ew
azzurro, la spirulina presenta un alto contenuto
di vitamine A, D e del gruppo B. Per questo PER 4 PERSONE
Sbattete 8 uova con un
motivo e per le sue proprietà depurative e disin-
pizzico di sale. Frullate
tossicanti, viene spesso utilizzata nella prepa-
1 o 2 fogli di alga nori con
razione di integratori alimentari. Tra i benefici 3 cipollotti puliti e 80
della spirulina si annoverano effetti antiossidan-
_n
g di speck e mescolate
ti, fluidificanti del sangue e antinfiammatori, il composto alle uova. Scaldate una
oltre alla capacità di rafforzare il sistema immu- padella con un filo di olio, versatevi il
nitario. Spesso l’alga spirulina viene aggiunta composto e fate cuocere la frittata,
anche al gomasio (letteralmente “sesamo al girandola quando sarà sufficientemente
sale”), un insaporitore preparato con addensata. Riducete la frittata a cubetti
lia

sale marino e semi di sesamo tostati; e servitela ben calda.


il sapore della spirulina è più leggero ri-
spetto a quello delle altre alghe e quindi
è indicato da aggiungere agli insaporitori
salati.
ita

ALCUNE ALGHE PRESENTANO


Usala così CONTROINDICAZIONI E NON
Fai cuocere 70 g di miglio e quando è pronto POSSONO ESSERE ASSUNTE IN
condiscilo con ortaggi freschi tagliati a dadini: SPECIFICHE CONDIZIONI, COME
barbabietola rossa, cetriolo, peperone giallo, DURANTE LA GRAVIDANZA O
@

rapanelli, cipollotto. Condisci con olio, succo


L’ALLATTAMENTO, OPPURE SE
di limone e spolverizza con un pizzico di spi-
SI SOFFRE DI DETERMINATE
rulina in polvere.
PATOLOGIE O SI ASSUMONO
ALCUNI FARMACI, SPECIE
QUELLI ANTICOAGULANTI.
PERTANTO, CONSULTA SEMPRE
IL TUO MEDICO SE LE VUOI
AGGIUNGERLE ALLA TUA DIETA
QUOTIDIANA.

Dimagrire ■ 63
A LA PAROLA ALLA SCIENZA
L

La falsa dieta mediter


I
M
E
N
T
A
Z
I
O
è peggio del junk food
per il peso forma
N
E

s
CONSERVIAMO IL BUONO DI QUESTO MODELLO ALIMENTARE
(TANTI INGREDIENTI INSOSTITUIBILI) E LASCIAMOCI ALLE

ew
SPALLE FALSI MITI, PREGIUDIZI E IDEE ORMAI SUPERATE
Con la consulenza di Andrea Grieco, medico specialista in Neurologia e nefrologia, psicoterapeuta e Perfezionato in Medicina Naturale.

N
on illudiamoci di mangiare sano solo per- matorio cronico capace, alla lunga, di far collassare
_n
ché viviamo nella patria della dieta medi- la nostra fisiologia, predisponendoci alle gravi ma-
terranea. Di fatto, nella maggior parte dei lattie oggi così diffuse nei Paesi occidentali indu-
casi, la nostra alimentazione quotidiana è trop- strializzati. Qui la popolazione è sempre meno sana
po carica di carboidrati, e l’eccesso ci avvia al e più obesa (basti notare nei profili delle persone
sovrappeso e a un progressivo deterioramento sul bagnasciuga quanto sia diffuso il sovrappeso
della salute. È questa la convinzione del dottor addominale!)», spiega il dottor Grieco.
lia

Andrea Grieco, che da molti anni si occupa di


infiammazione cronica e di acidosi della matrice
ed è autore del saggio La nutrizione dal 2020 in Il programma autentico
poi (Nuove Esperienze, 2020).
«Il classico “mangiare all’italiana”, in cui pane, pa- NON È COME PENSI
ita

sta, pizza, patate e polenta sono presenti in quan- Nel modello di dieta mediterranea
tità a ogni pasto non rappresenta un esempio di sana raccomandato dall’OMS, la fonte
sana dieta mediterranea, così come raccomandata principale di energia è ricavata da
dall’OMS. Il consumo di cibi amidacei, infatti, sca- verdure, cruditè, insalate, germogli, olio
tena un massiccio rilascio di insulina, un ormone extravergine di oliva; sporadicamente
@

proinfiammatorio che alimenta il sovrappeso, in si consumano pesce, pochi cereali


particolare attorno al girovita, e uno stato infiam- e poca frutta, ogni tanto ci si
concede un bicchiere di vino. In
questo modo, possiamo godere a
pieno degli ottimi ingredienti che
la nostra terra e il sole ci regalano,
garantendoci un elevato apporto
di sostanze preziose come polifenoli
e flavonoidi, grassi buoni, minerali,
vitamine e fibre.

64 ■ Dimagrire
NON È NEGLI STRAPPI

ranea
ALLA REGOLA, MA NELLE
ABITUDINI QUOTIDIANE
APPARENTEMENTE SANE
CHE SI CELANO
LE MAGGIORI INSIDIE.
Mangiamo troppo pane
e pasta e non ci fanno bene
È tempo di aggiornare i modelli nutrizionali veicolati anche dai

100 g
mass media. Se negli anni ’50, quando è nato il concetto di dieta
mediterranea, si puntava il dito contro grassi e calorie, oggi la scien-
za ha dimostrato che la priorità è limitare l’eccesso di glucosio
e i comportamenti, oggi purtroppo molto diffusi, che forzano DI PASTA

s
la produzione di insulina in modo nocivo per la salute. «In tre
milioni di anni di storia umana, il nostro organismo non si era
mai dovuto confrontare con una iper produzione pancreatica
= 72 g di glucosio

ew
d’insulina continuativa, come quella attuale. Insidie si nascondo-
no soprattutto nell’eccesso di cibi come pane, pasta, cereali, patate,
prodotti industriali ecc., ma anche nella moda nutrizionale degli
spuntini e pasti continui che sollecitano continuamente la produzio-
= 24 zollette
da 6 g di zucchero
ne di insulina e nell’abitudine a consumare molta frutta, anche sotto
forma di centrifugati e succhi (che alzano moltissimo la glicemia).
_n
Questo sovverte la nostra fisiologia con conseguenze gravi per la
salute», prosegue l’esperto.

Far pace con l’insulina, 100 g


da merenda a colazione DI RISO
lia

«Dovremmo cercare di tenere l’insulinemia più bassa possibile,


attraverso strategie come l’esclusione degli alimenti amidacei dalla
seconda parte della giornata, per raggiungere una condizione di “pax
insulinica” nelle ore serali e notturne. A cena non si dovrebbero
dunque consumare né cibi amidacei, né frutti (riducendo anche = 78 g di glucosio
ita

la quantità di proteine), così da evitare movimenti significativi


della glicemia e dell’insulina. Se poi si riesce a saltare lo spuntino
pomeridiano, la glicemia potrà mantenersi a un livello abba-
= 26 zollette
da 6 g di zucchero
stanza basso dal pranzo alla colazione seguente, ossia per ben
2/3 della giornata, con un effetto altamente protettivo per salute
@

e linea», suggerisce il dottor Grieco.

Dimagrire ■ 65
Le guide pratiche Le abbinate
vincenti
di RIZA

Longevità felice
+ Rinforza le ossa

s
€ 13,90

ew
_n
La postura giusta
ti migliora la vita
+ Stretching € 13,90
lia

Allegati alle riviste


ita
@

In edicola con In edicola con In edicola con In edicola con In edicola con
Dimagrire Salute Naturale Salute Naturale Riza psicosomatica Riza psicosomatica

In tutte le edicole
Puoi anche ordinarle a Edizioni Riza - Tel 02/5845961
o direttamente sul sito www.riza.it (area shopping)
I PIATTI A CONFRONTO A
L
I
M
E
N
T
A
Z
I
O

POKÈ
N
E

BOWL

s
ew
È il piatto unico dell’estate.
Scopri quando è light!
_n
Con la consulenza di Fiorella Coccolo, naturopata ed esperta di alimentazione.

L
e pokè bowl sono una preparazione polinesia- la linea, in particolare per quanto riguarda l’apporto di
na costituita per lo più da pesce crudo e frut- grassi e carboidrati, che può essere decisamente eleva-
lia

ta. Oggi se ne trovano di numerosi tipi, che to. Ecco perché è bene imparare a orientarsi nella
comprendono anche l’impiego di un cereale (come riso scelta in modo da poter usufruire di una preparazio-
o quinoa), di pesce crudo o cotto oppure pollo, legumi, ne che fornisca tutti i nutrienti necessari (ricordiamo
tofu, verdure, frutta secca a guscio e altri ingredienti, in che sono piatti unici) in modo equilibrato, ma anche
modo da adattarsi a tutti i gusti. Molto apprezzate anche agevolando la digestione, stimolando il metabolismo
ita

in Italia, soprattutto da chi è alla ricerca di cibi sani e e favorendo il raggiungimento e il mantenimento
leggeri, le pokè nascondono però non pochi rischi per del peso forma. Seguici e scopri come fare…

L’ERRORE IL RIMEDIO IL TRIONFO


@

Pokè bowl con frittelle Pokè bowl con salmone Pokè bowl con petto
e mandorle e zenzero di pollo al succo di lime
854 693 474
kcal kcal kcal
a porzione a porzione a porzione

Dimagrire ■ 67
A I PIATTI A CONFRONTO
L

854
I
M
E
N kcal
T per ciotola
A
Z
I L’ERRORE
O
N
E
SERVILA CON I FALAFEL

s
INGREDIENTI AL FORNO E TAGLI 150 KCAL
per 1 persona
Procedi in questo modo: frulla 200 g di ceci

ew
• 50 g di quinoa in scatola ben scolati, lavati e asciugati con il
• 200 g di patate prezzemolo, un cucchiaio di cipolla tritata, un
• 50 g di ceci lessati pizzico di sale e una presa di pepe. Versa il mix
• 50 g di avocado a fette in una ciotola e lavoralo molto bene con una
• 8 mandorle spatola di legno unendo anche un cucchiaino
• 70 g di barbabietola
di amido di mais. Con le mani inumidite
• 1 carota
_n
forma delle palline, spennellale con del latte
• 2 cucchiaini di zenzero fresco
grattugiato
(eventualmente con bevanda di soia senza
• 100 g di yogurt greco zucchero) e inforna a 180 °C per 8-10 minuti,
• 1 ciuffo di rucola e uno di prezzemolo girandole a metà cottura. Non devono scurire
• 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva troppo. Utilizza quindi i falafel al posto delle
• pangrattato, sale e pepe q.b. frittelline e risparmi 150 kcal!
lia

Pokè bowl con frittelle


ita

PREPARAZIONE
Fai lessare le patate, poi sbucciale e schiacciale. e mandorle
Troppi carboidrati e poche proteine:
Frulla i ceci lessati con il prezzemolo e uniscili
alle patate con un pizzico di sale e una presa
di pepe. Amalgama unendo pangrattato q.b.
così il metabolismo rallenta
@

per poter formare delle palline da schiacciare


leggermente e cuocere in un solo strato in
un tegame antiaderente con l’olio ben caldo. Questa preparazione ha il vantaggio di essere ricca di fibre e antiossidanti,
Scolale poi su carta da cucina. Lessa la quinoa tuttavia il suo apporto calorico è decisamente troppo elevato per chi conduce
dopo averla ben lavata sotto acqua fredda una vita moderatamente attiva. Il primo problema per la linea sta nell’apporto
corrente disponendola in un colino a trama fitta eccessivo di zuccheri/carboidrati: le patate e il pangrattato delle frittelle, ma anche
e usando 2 tazze di acqua per una di quinoa. la quinoa, e pure i ceci, la carota e la barbabietola ne contengono in buone quantità.
Sbuccia la barbabietola e frullala con lo yogurt, L’eccesso di questi nutrienti porta al rallentamento del metabolismo e alla formazione
un pizzico di sale e lo zenzero. Monda la carota di grasso, soprattutto addominale. Il secondo “pericolo” per chi vuole mantenersi
e affettala in senso verticale con la mando-
in forma è la scarsa presenza di proteine, che sono presenti in modiche percentuali
lina. Componi la ciotola disponendo frittelle,
in ceci, yogurt e mandorle. A fronte dell’abbondanza di carboidrati dovrebbero essere
rucola, crema di barbabietola e yogurt, quinoa,
avocado, carote e mandorle come suggerito
aggiunte in quantità maggiori… ma così aumenterebbero ulteriormente le calorie. Il
dall’immagine sopra riportata e servi. consiglio è quindi di utilizzarla tale e quale solo se si fa sport di una certa intensità,
oppure di ridurre i “danni” seguendo i suggerimenti sopra riportati.

68 ■ Dimagrire
693
kcal
per ciotola

IL RIMEDIO

s
USA ANANAS ANZICHÉ
AVOCADO ED EVITA L’OLIO:

ew
INGREDIENTI
per 1 persona COSÌ ELIMINI 146 KCAL
L’avocado (frutto grasso e ipercalorico con
• 50 g di riso le sue 232 kcal per 100 g) è utilizzato nelle
• 200 g di tocchetti di salmone (se vuoi pokè per il suo contenuto in grassi buoni
usarlo crudo, acquistalo già abbattuto)
e antiossidanti. Vista però l’abbondante
• 50 g di fettine di avocado
_n
presenza nel salmone di acidi grassi
• 50 g di insalata pasqualina
• 2 cucchiaini di olio extravergine essenziali Omega 3, l’avocado può essere
d’oliva sostituito con una pari quantità di tocchetti
• 2 cucchiaini di semi di sesamo di polpa di ananas fresco, che fornirà solo
• sale, peperoncino, salsa shoyu e 20 kcal, risparmiando così 96 kcal. E altre
zenzero in salamoia (nei negozi di 50 kcal le tagli se non usi l’olio per cuocere
lia

macrobiotica o di prodotti etnici) q.b. il pesce: per cucinarlo basta infatti un


tegame antiaderente.

Pokè bowl con salmone


ita

e zenzero
È una buona soluzione
@

PREPARAZIONE e basta poco per renderla ottima!


Metti a lessare il riso con acqua leggermente Ecco una bowl meno calorica della precedente e più equilibrata nel rapporto
salata; nel frattempo lava e asciuga l’insalata tra proteine e carboidrati. Tuttavia le verdure sono poco rappresentate, quindi
pasqualina e scotta il salmone in un tegame mancano fibre, e il riso è bianco, pertanto con un indice glicemico abbastanza
antiaderente con l’olio, spolverizzandolo elevato (tra 63 e 93 a seconda del tipo e della cottura, considerando il basmati al
infine con una presa di peperoncino e un
dente quello con l’IG più basso). Va comunque detto che la presenza dei grassi
pizzico di sale. Componi quindi la ciotola
dell’avocado e del salmone, e le proteine di quest’ultimo, contrastano i picchi
mettendo riso, salmone, pasqualina e
fettine di avocado. Unisci i semi di sesamo
glicemici nel sangue che provocherebbe il riso in loro assenza, evitando così
e accompagna con una ciotolina dove il rallentamento del metabolismo e la formazione di grasso addominale. Per
avrai sistemato qualche fettina di zenzero riequilibrarla senza aumentare troppo le calorie il consiglio è di aggiungere, per
marinato e versato della salsa di soia shoyu. esempio, qualche cucchiaio di dadini di peperoni, cetrioli e pomodori e per ridurre
le calorie metti in pratica quanto sopra indicato.

Dimagrire ■ 69

I PIATTI A CONFRONTO
474
A
L
I
M kcal
E per ciotola
N
T
A IL TRIONFO
Z
I
O
N
E

s
ew
VUOI MIGLIORARLA
INGREDIENTI DA UN PUNTO DI VISTA
per 1 persona
• 180 g di petto di pollo
CALORICO? FAI COSÌ
• 50 g di quinoa mista Sostituisci l’avocado con 20 g di olive verdi
(bianca e rossa) (30 kcal). Così facendo avrai comunque
_n
• 30 g di fettine di avocado a disposizione tutti i grassi buoni che ti
• 150 g di pomodorini consentono di assimilare i carotenoidi
• 1 lime (sono liposolubili) dei pomodori, elementi
• 30 g di insalatina verde antiossidanti utili anche per i processi
• 1 cucchiaino di olio extravergine metabolici. Inoltre, tagli ben 86 kcal,
d’oliva ottenendo una preparazione da 388 kcal.
• sale marino integrale, salsa
lia

E considerando che si tratta di un piatto


di soia shoyu e zenzero fresco
unico, questo sarà un apporto calorico
grattugiato q.b.
adatto per mantenersi in forma e in salute.
ita

Pokè bowl con petto


PREPARAZIONE
Fai scaldare molto bene una piastra. di pollo al succo di lime
@

Spruzza il pollo con il succo di lime filtrato


e poi mettilo a cuocere sulla piastra
caldissima. Nel frattempo, lava molto
È la preparazione perfetta
bene la quinoa mettendola in un colino
a trama fitta e lessala per 12 minuti con
per mantenersi in piena forma
acqua leggermente salata (1 tazza di Vuoi una pokè bowl adatta alla linea e alla salute? Questa è la tua scelta
quinoa per due di acqua). Lava, asciuga migliore! Le carni magre del petto di pollo sono ricche di proteine nobili,
e taglia a spicchi i pomodorini. Lava e fonti di tutti gli aminoacidi essenziali, che stimolano il metabolismo. Avocado
asciuga l’insalata. Prepara infine la ciotola e quinoa aumentano invece il senso di sazietà, mentre pomodori e insalata
disponendo il petto di pollo affettato, drenano e depurano. Il tutto è arricchito dalla presenza di numerosi an-
la quinoa, l’insalata, l’avocado e i
tiossidanti ideali per contrastare l’invecchiamento precoce dell’organismo
pomodorini come indicato dall’immagine.
e il rallentamento del metabolismo, che, grazie a tali elementi, si manterrà
Condisci con l’olio, zenzero fresco
grattugiato q.b. e non più di 2 cucchiaini
più attivo facendoti bruciare più calorie. La preparazione nel suo insieme è
di shoyu, quindi servi in tavola. inoltre utile per migliorare la diuresi contrastando così la ritenzione idrica
che, con il caldo estivo, tende ad aumentare.
70 ■ Dimagrire
Migliora la tua vita
Leggi RIZA
Ecco le riviste in edicola
Psicologia e benessere

s
ew
_n
Cure naturali e rimedi verdi
lia
ita

Alimentazione e dimagrimento
@

Puoi anche ordinarle a Edizioni Riza - Tel 02/5845961


o direttamente sul sito www.riza.it (area shopping)
A PERCHÉ NON DIMAGRISCO?
L
I

TI SENTI SEMPRE
M
E
N
T
A
Z
I
O
Riequilibra gli estrogeni
N IL PROBLEMA POTREBBE ESSERE
E
COLLEGATO ALLA DOMINANZA La lettera del mese

s
ESTROGENICA, OVVERO ALLA “Cari esperti di Dimagrire, sono una
donna di 41 anni. Non perdo peso
CONDIZIONE IN CUI I LIVELLI nonostante sia perennemente a dieta, mi

ew
DI PROGESTERONE CALANO gonfio dopo i pasti, trattengo molti liquidi.
Inoltre il seno è teso ed esageratamente
Con la consulenza di Emilio Minelli,
medico chirurgo e di Silvana Gambaro,
gonfio e ho un senso di fame costante,
naturopata ed erborista. soprattutto di dolci e cioccolato, che
mangerei a ogni ora. Cosa ne pensate?
_n
Cosa posso fare?”.
Lucia da Treviso

I
l sentirsi perennemente gonfie è un fastidio co-
lia

mune a molte donne dopo i 40 anni: il corpo


aumenta la tendenza a trattenere più liquidi al
suo interno e si convive spesso con la sgradevole
sensazione di pesantezza, proprio come racconta la
nostra lettrice nella sua lettera. Il problema è in ge-
ita

nere causato dai progressivi cambiamenti ormonali


che avvengono nel corpo femminile già a partire
dai 40 anni e in particolare da uno squilibrio fra gli
ormoni femminili, che può portare in alcuni casi a
una dominanza degli estrogeni rispetto al progeste-
@

rone (si parla appunto di dominanza estrogenica).


Quando gli estrogeni prevalgono non solo non si
dimagrisce ma ci si gonfia con maggiore facilità
in particolare nella zona addominale, ma anche
su cosce e glutei, con un appesantimento generale
della silhouette, che si riempie di acqua.

Il progesterone
con gli anni si riduce
I cambiamenti fisici cui va in-
contro la donna, doppiata la boa
dei 40 anni, sono legati alle alte-
razione degli ormoni femminili.
Grande protagonista di questa
72 ■ Dimagrire
IPOFISI

I PRINCIPALI ESTROGENI
I principali ormoni femminili sono

GONFIA?
tre: l’estradiolo (il più importante e
il più potente), l’estrone e l’estriolo.
Ognuno di questi svolge un compito
ben preciso all’interno del corpo. Per
esempio l’estradiolo è il responsabi-

in eccesso
GHIANDOLE
le dello sviluppo del seno, delle ovaie SURRENALI
e dell’apparato genitale femminile,
mentre l’estriolo svolge la sua attivi-
tà lubrificante sulle mucose vaginali
(evita la secchezza tipica della me-
fase della vita della donna è il calo progressivo del nopausa). L’estrone, invece, agisce
progesterone. Proprio dopo i 40 anni inizia un lento soprattutto durante la fase post OVAIE
e inesorabile decremento, e dunque questo prezioso menopausale intervenendo come
ormone femminile, indispensabile per la gestazio- mediatore ormonale.

s
ne, viene prodotto in quantità inferiore rispetto al
normale. Il calo inizia perché la donna si allontana

ew
dal suo periodo fertile per entrare nella fase di co-
siddetta “fertilità critica”. Progesterone significa
ESTRADIOLO ESTRONE ESTRIOLO
infatti progestazione: la donna ha il ciclo regolare
ma la qualità dell’ovulazione si riduce. Compaio-
no gonfiore premestruale, cefalea e stanchezza da
ciclo; inoltre si presenta o si accentua la sindrome IL PROGESTERONE, UN AIUTO PREZIOSO
_n
premestruale, con irritabilità e nervosismo. La pre- Anche il progesterone è un ormone steroideo secreto in
menopausa, in quanto “periodo di transizione” piccoli quantitativi dalle ghiandole surrenali, e in grandi
fra la regolarità del ciclo e la sua scomparsa, è quantità dal corpo luteo, oltre che dalla placenta durante
caratterizzata da uno squilibrio ancora maggiore la gravidanza. È l’ormone che facilita l’impianto dell’ovulo
a livello ormonale e quindi non è infrequente che fecondato nell’utero e la gravidanza stessa. Inoltre ha un im-
portante ruolo antagonista e modulatore nei confronti degli
vi sia una difficoltà maggiore a smaltire liquidi e
lia

estrogeni, equilibra il ciclo riducendo i crampi premestruali


scorie e un peggioramento deciso del sovrappeso,
e regola la mestruazione. È importante per la salute della
della ritenzione e della cellulite. donna che il progesterone sia presente in dosi equilibrate
in rapporto agli estrogeni. Se è presente in quantità ridotta
Le cause di questa condizione o eccessiva rispetto agli estrogeni, si generano squilibri che
Le cause di dominanza estrogenica sono principal- possono dare il via a disturbi, come gonfiore e ritenzione
ita

mente queste. idrica e accumulo di grasso su cosce, seno e addome (nel


• Lo stress, soprattutto quello protratto nel tempo, caso in cui si verifichi una carenza di questo ormone).
porta a una maggior sintesi di cortisolo a discapito
della produzione di progesterone, che quindi cala;
• l’esposizione a xenoestrogeni o interferenti endo-
@

crini ovvero a sostanze chimiche ad azione estroge- • l’uso di contraccettivi orali;


no-simile presenti nell’ambiente, come pesticidi, di- • la terapia ormonale sostitutiva convenzionale;
serbanti, cosmetici, detersivi, carni di allevamento; • una condizione di insufficienza luteinica (insuffi-
ciente produzione ovarica di pro-
gesterone);
Come appare la pancia gonfia di liquidi • la presenza di cicli anovulatori e
il seguire una dieta errata (troppi
► La pancia è molle e la pelle appare “bucherellata”. zuccheri e troppi grassi);
► L’addome sembra ingrossarsi all’improvviso da un giorno all’altro • una condizione preesistente di
e appare gonfio sia in alto, sia al centro sia nella parte bassa. sovrappeso, in quanto le cellule
► Dopo aver esercitato una leggera pressione con un dito, sulla pelle adipose producono estrogeni, tan-
resta per alcuni secondi un alone bianco. to che una donna obesa in meno-
► Il girovita diventa più prominente verso sera. pausa può produrre più estrogeni
► Soffri di ritenzione idrica anche su cosce e glutei. di una donna magra in età fertile.
► Noti gonfiori anche in altre parti del corpo, ad esempio sotto gli occhi.
Dimagrire ■ 73
A PERCHÉ NON DIMAGRISCO?
L
I
M
E
N
Snellezza e relax con Dioscorea e
T
A
Z
I
Cosa mangiare per
O I legumi sono gli alimenti più ricchi di
N sostanze proteiche nonché di isoflavoni
che contribuiscono alla regolazione
E ormonale. È bene invece ridurre il
consumo di proteine animali e di carne,

s
in particolare a causa degli estrogeni
usati spesso negli allevamenti per far
crescere velocemente gli animali. Fra

ew
i vegetali sono da preferire le crucifere,
Alcune piante, abbinate a un’alimentazione adegua-
che hanno un’azione antiestrogenica.
ta, possono essere utili a riportare equilibrio fra gli Ecco un esempio di menu quotidiano.
ormoni femminili. Per esempio l’estratto di Diosco-
rea villosa (Wild yam), grazie alla diosgenina di cui
è ricco ha una struttura simile a quella del progeste- Colazione
rone e riesce quindi a “limitare i danni” della sua • 2 bicchieri d’acqua
_n
assenza o riduzione. Un altro vantaggio di questa • 2 uova (al piatto, alla coque o sode)
sostanza è quello di stimolare la produzione di ricche di lecitina di soia, utile anche per
un altro ormone, detto Dhea, che mantiene attivo abbassare i livelli di colesterolo
il metabolismo. In questo modo aiuta a limitare • fette biscottate (rigorosamente con
2
il sovrappeso e la ritenzione idrica che possono cereali integrali)
• Composta di frutta senza zucchero
lia

aggravarsi al termine dell’età fertile. Si consiglia


(a piacere)
di assumere, dopo il consulto di un medico o far-
macista, 1 o 2 capsule da 250 mg di estratto secco • Aumentare o inserire il consumo di semi
oleosi. I semi di chia (Salvia hispanica)
al dì con acqua e durante i pasti (ma dipende sono particolarmente adatti per l’alto
dalla percentuale di diosgenina). contenuto di sostanze funzionali, quali
ita

vitamine, minerali e flavoni, oltre a


Omega 3. Usane un cucchiaio al giorno.
In alternativa prevedi 30 g di mandorle
con la buccia, ricche di vitamina E
• Uno yogurt bianco con aggiunta
di mirtilli e frutti rossi oltre ai semi
@

• 40 g di cereali integrali in fiocchi


Frutti di bosco
Light, gustosissimi e ricchi di
benefici, i frutti di bosco
saziano, appagano il palato e ti
fanno fare il pieno di sostanze
benefiche, in particolare
vitamina C, potassio ed
elementi antiossidanti. Sono
davvero il top per restare in
linea in questa fase.

74 ■ Dimagrire
crucifere
regolare gli ormoni
Pranzo
• 2 bicchieri d’acqua
• 70 g di quinoa condita con
broccoletti saltati in padella
alla quale aggiungere un

s
pizzico di polvere di alghe
(reperibile nei negozi di alimenti
biologici) e semi di sesamo

ew
Spuntini
di metà mattino
e metà pomeriggio
• 2 bicchieri d’acqua
• Yogurt di soia con frutti di bosco
freschi e un cucchiaino di semi oleosi
_n
• Qualche mandorla e due noci
• Un porridge d’avena (questo cereale
ha effetto calmante e rilassante)
• Una tazza di decotto di radici di
tarassaco e semi di cardo mariano
che aiutano la depurazione e hanno
lia

un’azione antiestrogenica

Cena
• 2 bicchieri d’acqua
• Un passato di verdura mista verde o Soia e fitoestrogeni
ita

arancione, finocchi gratinati in forno donano equilibrio e ti asciugano


con latte di soia e tofu (formaggio di Un aiuto eccellente per attenuare i sintomi della menopau-
soia) sa in modo naturale e riconquistare la linea viene dai fito-
• Insalata mista con valeriana, avocado,
estrogeni, cioè dagli ormoni naturali contenuti soprattutto
semi vari, pomodori senza pelle né semi
e 40 g di parmigiano reggiano
nel trifoglio rosso e nell’agnocasto. L’agnocasto, grazie
@

stagionato 30 mesi ad alcuni flavonoidi agisce (se preso 10 giorni prima


del mestruo) come regolatore del flusso mestruale e
riduce considerevolmente la tensione mammaria. Il tri-
foglio rosso, similmente alla soia, appartiene alla famiglia
dei legumi ed è noto per essere un prezioso alleato in caso
di squilibri ormonali. Questo è dovuto alla presenza dei
Frutta secca flavonoidi, dalla potente azione antiossidante, e degli iso-
flavoni, che assomigliano agli estroge-
La frutta secca è ricca di
ni sia per l’aspetto strutturale che
vitamina E, che sembra
capace di esercitare un funzionale. Puoi trovare queste
controllo sull’ormone tre piante anche insieme
follicolostimolante (FSH) in un solo integratore.
e sull’ormone luteinizzante
(LH), stabilizzando i livelli
di estrogeni.
Dimagrire ■ 75
A LE SCHEDE DI DIMAGRIRE

4 IDEEVeg da gustare
L
I
M
E
N
T
A
Z
I
O
N
E

s
ew
LE PROTEINE
SI TROVANO ANCHE IN
TUTTI I DERIVATI DELLA SOIA
(COME TOFU E SEITAN), IN
_n
CEREALI INTEGRALI (COME
FARRO, AVENA E GRANO
SARACENO), SEMI OLEOSI,
FRUTTA SECCA
E ALCUNE VERDURE.
lia

COSA MANGIARE PRIMA DI FARE ATTIVITÀ SPORTIVA? CI VUOLE UNO SPUNTINO


ita

ENERGETICO E LEGGERO. PROVA UNA DELLE NOSTRE PROPOSTE VEGETALI AL 100%


Con la consulenza di Laura Onorato, biologa nutrizionista.
@

L
e ricerche hanno già confermato che una Ci sono soprattutto i legumi, che apportano anche
dieta 100% vegetale è compatibile con la ferro, ugualmente utile per chi fa attività fisica. Se
pratica sportiva, e sono tanti gli atleti pro- non si è abituati a mangiarne tanti, potrebbero dare
fessionisti che hanno abbracciato la dieta cruel- luogo a fastidi intestinali. In questo caso, scegliete
ty-free. Eppure, per molti, il dubbio rimane: inizialmente i legumi decorticati.
sport e dieta vegana sono davvero un connubio
possibile? Lo scetticismo nasce principalmente da Con questi snack
un pensiero comune: chi fa sport ha bisogno di pro- non resti senza forze
teine per costruire e mantenere la massa muscolare, Che ci sia in programma un allenamento o che,
e le proteine “migliori” si trovano nelle bistecche. semplicemente, approfittando della stagione estiva,
E poi in pesce, formaggi e uova: tutti alimenti esclu- tu abbia intenzione di svolgere più attività moto-
si da una dieta vegana. ria (una lezione di ballo, una biciclettata, un trek-
Le proteine in realtà, nella dieta vegana - e qui si king…), ecco qualche idea veg per caricarti di tutta
sfata un grande mito - non sono un grosso problema. l’energia che ti serve.
76 ■ Dimagrire
Da con
e
st serv
ac a
ca re
re !
prima dello sport
1 Pane nero integrale con paté
di legumi fatto in casa

s
È un ottimo spuntino da fare, se si ha tempo, un’ora
e mezza prima dell’attività fisica. Il paté di legumi
può essere il classico hummus ma puoi prepararlo
Un cucchiaio

ew
anche con qualunque legume cotto, da frullare con
succo di limone ed erbe aromatiche.
di crema tahina
Questa crema è a base di semi di

2
sesamo, ricchissimi di calcio e ferro.
Essendo già sminuzzati, risultano più

Una fetta di frittata di farina di ceci digeribili. Uno spuntino perfetto dopo lo
_n
sport! Eventualmente puoi spalmare la
crema su una fetta di pane integrale.
Si prepara con una pastella di acqua (180 g) e
farina di ceci (170 g) più un cucchiaino di olio e
spezie a piacere, da cuocere in forno o padella. In
alternativa una crema di tofu, pomodori secchi,
lia

olive e basilico su una fetta di pane di segale.

3 Una barretta home made


ita

di datteri e uvetta
È perfetta da mangiare circa 30 minuti
prima di allenarsi, perché fornisce zuccheri
(e quindi energia) a rapido assorbimento.
@

Puoi preparare delle barrette energizzanti


seguendo la ricetta nel box qui sotto. In
alternativa, 30 minuti prima dello sforzo va
bene anche un frutto di stagione.

LA RICETTA PER IL TUO SNACK


Frulla 8 datteri senza nocciolo, 2 cucchiai di cacao amaro, 80 g
di semi di girasole, 3 cucchiai di semi di canapa, 30 g di farina
di canapa e 1 cucchiaio di uvetta. Aggiungi qualche
cucchiaio d’acqua, al bisogno, per ottenere la giusta
consistenza, e se vuoi un cucchiaio di sciroppo d’acero.
Metti il mix in una teglia, distribuiscilo uniformemente
e metti in frigo per qualche ora. Taglialo in 6 mini-
barrette da consumare entro pochi giorni.
Dimagrire ■ 77
Centro Riza
di Dimagrimento Olistico

Percorsi dimagranti personalizzati.


La soluzione che cercavi a tutti
i tuoi problemi di peso

s
DIMAGRIMENTO MEDICINA FUNZIONALE

ew
OLISTICO DELL’INTESTINO
Tornare in forma, perdere peso e sentirsi bene nel L’intestino sano è il miglior passaporto
proprio corpo: abbiamo la strategia giusta per te. per il benessere e la longevità. Grazie a specifici
trattamenti naturali lo si può curare ricreando
Il Centro Riza ti fornisce un nuovo modo di mangiare, il necessario equilibrio del microbiota.
_n
capace di farti perdere peso in maniera naturale. Il
dimagrimento olistico e AntiAge proposto dal Centro Riza Oltre alla normale funzione digestiva, quest’organo
applica un metodo innovativo in tre fasi. produce ormoni, vitamine, neurotrasmettitori e stimola
• Viene definito un programma alimentare individuale, attivamente l’azione del sistema immunitario. Lo si può
sano e bilanciato. curare ripulendolo a fondo dalle tossine e ricreando il
• Si insegnano abbinamenti e tecniche di cucina antiage per corretto equilibrio del microbiota, ovvero dei batteri
aumentare l’apporto di vitamine e antiossidanti della dieta. “buoni” che lo abitano. Per questo motivo molti distur-
lia

• È garantita infine una consulenza per affrontare anche bi, che non sembrano direttamente collegati, in realtà
gli aspetti psicoemotivi del rapporto con il cibo, decisivi dipendono da un suo cattivo funzionamento. Presso il
nell’ottenimento del risultato. Centro Riza di Medicina Naturale, attraverso l’utilizzo
di cure integrate a base di probiotici, fito e micoterapici
si curano i più comuni disturbi intestinali come colite,
stipsi, colon irritabile, gonfiori addominali, intolleranze
ita

alimentari… ma anche ansia, stress, depressione, malat-

INCONTRI CON tie della pelle, allergie, cefalee, fibromialgie e disfun-


zioni multiorgano.
RAFFAELE MORELLI
Quelli che chiami difetti possono diventare MEDICINA
@

i punti di forza della tua unicità.


NATURALE
Incontri di gruppo
Tutti i giovedì dalle ore 17.00 La giovinezza e la salute sono un capitale
da difendere ogni giorno:
SCOPRIAMO LE NOSTRE RISORSE INTERIORI solo la Natura può aiutarti a farlo.
Gli incontri terapeutici del giovedì con Raffaele Morelli
sono workshop pratici dove vengono insegnate le tecni- Al Centro Riza proponiamo un percorso
che fondamentali per ritrovare il benessere e l’equilibrio di medicina naturale AntiAge capace di
interiore. Interagendo direttamente con Raffaele Morel- prolungare la tua giovinezza.
li sarà possibile affrontare i disagi esistenziali e i distur- Si inizia con una valutazione dello stato
bi psicosomatici che a volte ci travolgono. Un approccio generale di salute, basata sulla storia cli-
unico e originale, che cambierà per sempre il tuo modo nica e sull’ascolto del paziente.
di pensare.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI E APPUNTAMENTI TELEFONARE AL N. 02 5820793


Centro Riza di Medicina Naturale e Dimagrimento Olistico - Via Luigi Anelli, 4 - 20122 Milano
e-mail centro@riza.it - www.centro.riza.it - Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00. Si riceve anche il sabato.
L’AGENDA
Bruciagrassi
Questo mese…
Il tuo programma
drenante ideale per

s
ew
dimagrire senza fatica
È ricco di potassio che
_n
migliora la diuresi e tonifica
i muscoli, di antiossidanti
e vitamine che mantengono
lia

giovane il tuo metabolismo


e di sostanze che fanno
bruciare più calorie
ita
@

COME DEVI FARE


Via il sovrappeso in 7 giorni
Per una settimana prepara i tuoi pasti
quotidiani seguendo i consigli dei nostri
esperti: potrai eliminare fino 4 kg. Se devi
perdere più peso, ripeti il programma per
Ritaglia e conserva

un’altra settimana o usa solo i primi 3


giorni (lunedì, martedì e mercoledì) per
ognuna delle settimane di questo mese.

E per qualsiasi domanda o adattamento personalizzato, vieni a trovarci sulla nostra pagina Facebook RIZA Alimentazione

Dimagrire ■ 79
Dimagrire ■ 79
LUNEDÌ
Il menu La ricetta per il pranzo
del giorno
APPENA SVEGLIA Spaghetti saporiti
• ½ bicchiere di acqua con 10 ml Per 1 persona: taglia a
di estratto integrale di bardana spicchi 150 g di pomodorini
(in erboristeria o farmacia) maturi e sodi. Fai imbiondire
1 spicchio d’aglio in 2
COLAZIONE cucchiaini di olio caldo,
• 150 ml di latte magro o bevanda poi eliminalo e versa nel
di avena senza zucchero a cui recipiente i pomodori e 2
aggiungere 30 g di fiocchi d’avena filetti di acciuga sott’olio

s
passati al tritatutto insieme ben scolati (o 1 cucchiaio di
a un cucchiaio di uvetta, 1 cucchiaio capperi) e spezzettati. Fai
di granella di nocciole e 1 piccola cuocere per 5 minuti. Lessa

ew
mela a cubetti con la buccia se bio 60 g di spaghetti integrali in
acqua in ebollizione, scolali
SPUNTINO al dente, condiscili con il
• 100 g di polpa di melone sugo e servi con pepe nero.
• 1 cucchiaio di semi di zucca

PRANZO
La ricetta per la cena
_n
• 1 porzione di spaghetti saporiti
(con variante veg nella ricetta)
• 150 g di filetti di nasello al vapore Couscous con verdure
conditi con un filo d’olio e pepe e pollo
• 100 g di foglie di lattuga Per 1 persona: taglia a
lia

spezzettate e 1 carota grattugiata cubetti 300 g di pomodori,


da condire con 2 cucchiaini peperone, melanzana e
di olio, succo di limone e pepe zucchine e falli rosolare con 2
cucchiaini di olio e 1 spicchio
MERENDA d’aglio. Mettili da parte e
• 125 g di yogurt naturale nello stesso recipiente fai
ita

o un’alternativa veg cuocere 200 g di straccetti


• 1 prugna disidratata di pollo (o 120 g
di cubetti di seitan). Versa
CENA su 60 g di couscous 60 g
• 1 porzione di couscous con verdure e di brodo bollente; sgranalo
@

pollo (con variante veg nella ricetta) dopo 3 minuti e servilo con
verdure, pollo e pepe.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: una porzione di Non hai voglia di cucinare?
pasta al ragù e verdure grigliate. Puoi sostituire uno dei due pasti
• AL BAR: una macedonia di frutta senza zucchero con uno smoothie drenante
con una pallina di gelato e un tè verde. da fare mettendo nel bicchiere
• IN UFFICIO: puoi portare il couscous con verdure e del frullatore 50 g di polpa di
pollo servendo a cena quanto previsto dal menu per albicocca, 100 g di lamponi, 100 g
il pranzo. di yogurt naturale di tipo liquido.
Completa il pasto con 5 mandorle.

80 ■ Dimagrire
MARTEDÌ
Il menu del giorno
APPENA SVEGLIA SPUNTINO CENA
• ½ bicchiere di acqua con • 1 pesca • 1 porzione di branzino
10 ml di estratto integrale • 1 cucchiaio di semi di zucca ai peperoni (con variante
di bardana veg nella ricetta)
PRANZO • 200 g di fagiolini lessati,
COLAZIONE • 1 porzione di piatto freddo spezzettati e conditi
• 150 ml di latte magro di farro e mozzarelline (con con 2 cucchiaini di olio
o bevanda di avena senza variante veg nella ricetta) extravergine d’oliva,
zucchero a cui aggiungere • 1 ciotolina di lamponi 1 cucchiaino di succo di

s
30 g di fiocchi d’avena limone, qualche foglia di
passati al tritatutto, MERENDA basilico e pepe nero appena

ew
1 cucchiaio di bacche di goji, • 125 g di yogurt naturale macinato
1 cucchiaio di granella di o alternativa veg • 30 g di gallette di quinoa
mandorle e 1 kiwi a dadini • 1 albicocca disidratata o di grano saraceno

La ricetta per il pranzo La ricetta per la cena


_n
Piatto freddo di farro Branzino ai peperoni
e mozzarelline Per 1 persona: lava un
Per 1 persona: metti peperone giallo, mettilo
lia

a lessare 60 g di farro sulla placca del forno


precotto per il tempo coperta con carta
indicato sulla confezione. apposita e fai cuocere a
Scolalo e fai raffreddare in 200 °C per 40 minuti, poi
una terrina. Unisci 200 g chiudilo in un sacchetto
di cubetti di pomodoro, di carta per 10-15 minuti,
ita

peperone e cetriolo, poi spellalo, spezzettalo e


condisci con 2 cucchiaini frullalo con 2 cucchiaini di
di olio extravergine d’oliva, olio, pepe, un pizzico di sale
uno di succo di limone, e prezzemolo tritato; usa
peperoncino e servi con 70 la cremina per condire 200
@

g di mozzarelline (o 150 g g di branzino al vapore (o


di tofu a cubetti) a ciliegia. 140 g di cannellini lessati).

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: un secondo Hai bisogno di migliorare la diuresi?
piatto di pesce o carne bianca con verdure e Sostituisci il menu della cena con un
patate al forno. passato da fare con 300 g di tocchetti
• AL BAR: un panino con hummus di ceci e di zucchine, sedano, cipolla, pomodoro
verdure grigliate. unendo anche 100 g di cannellini.
• IN UFFICIO: puoi portare il piatto freddo di farro Frulla, condisci con 2 cucchiaini di olio
e mozzarelline da preparare la sera precedente e, se e pepe, e servi tiepido completando
hai appetito, anche i lamponi. con 20 g di gallette di quinoa.

Dimagrire ■
MERCOLEDÌ
Il menu La ricetta per il pranzo
del giorno
APPENA SVEGLIA Orzo con gamberi
• ½ bicchiere di acqua con 10 ml Per 1 persona: lessa 60 g di
di estratto integrale di bardana orzo perlato. Metti 1 cucchiaio
di scalogno tritato in un
COLAZIONE tegame con 2 cucchiaini di
• 1 tazza di tè verde olio; unisci 300 g di un mix
• 30 g di gallette di riso di carote e zucchine cotte al
• 60 g di salmone affumicato vapore per 10 minuti e tagliate
o di affettato vegetale a tocchetti. Fai rosolare per 10

s
• 1 pompelmo o 100 g di mirtilli minuti, mettili da parte e nel
(oppure la colazione di lunedì) fondo di cottura fai cuocere
per 3 minuti 150 g di gamberi

ew
SPUNTINO puliti (o 120 g di tempeh da
• 100 g di polpa di anguria cuocere per 10 minuti). Servi le
• 1 cucchiaio di semi di zucca verdure e i gamberi con l’orzo
spolverizzando con pepe nero.
PRANZO
• 1 porzione di orzo con gamberi
(con variante veg nella ricetta)
La ricetta per la cena
_n
• 1 ciotolina di more (se hai appetito)

MERENDA Tacchino con edamame


• 125 g di yogurt naturale Per 1 persona: fai scaldare
o alternativa veg 2 cucchiaini di olio in un
tegame antiaderente e
lia

• 1 prugna disidratata
mettici a cuocere 180 g di
CENA fettine di fesa di tacchino
• 1 porzione di tacchino con (o 140 g di fettine di lupino).
edamame (con variante veg Quando è ben rosolata,
nella ricetta) spolverizzala con un pizzico
ita

• 250 g di cubetti di zucchine da di sale e termina la cottura.


rosolare in padella con 2 cucchiaini Lessa per 5 minuti 100 g
di olio extravergine d’oliva, 1 di edamame sgranati, poi
spicchio d’aglio, 2 foglie di basilico frullali con qualche cucchiaio
• 30 g di gallette di quinoa dell’acqua di cottura e servi
la cremina con il tacchino
@

o di grano saraceno
spolverizzando con pepe nero.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: Non riesci a fare colazione? Il primo
un piatto di insalata di pasta con un alimento pasto del mattino è il più importante
proteico (uova oppure mozzarelline oppure per risvegliare le naturali energie
cubetti di prosciutto o legumi). sciogligrassi del tuo corpo. Ma se
• AL BAR: prosciutto e melone e 30 g di grissini. proprio non riesci a mangiare quanto
• IN UFFICIO: puoi portare l’orzo con gamberi indicato dal menu, puoi scegliere
da preparare la sera precedente e le more se hai una barretta di cereali, frutta secca e
appetito. proteine da abbinare a tè o caffè.

81 ■ Dimagrire
GIOVEDÌ
Il menu del giorno
APPENA SVEGLIA SPUNTINO CENA
• ½ bicchiere di acqua con • 4 prugne • 1 porzione di piatto freddo
10 ml di estratto integrale • 1 cucchiaio di semi di zucca di vitello (con variante veg
di bardana nella ricetta)
PRANZO • 100 g di foglie di lattuga
COLAZIONE • 1 porzione di penne spezzettate e 6 pomodorini
• 150 ml di latte magro alle verdure da condire con 2 cucchiaini
o bevanda di avena senza • 25 g di grana o 20 g di noci (da di olio extravergine d’oliva,
zucchero a cui aggiungere unire, se si vuole, alla pasta) succo di limone e pepe nero

s
30 g di fiocchi d’avena appena macinato
passati al tritatutto, MERENDA • 30 g di gallette di quinoa

ew
1 cucchiaio di uvetta, • 125 g di yogurt naturale o di grano saraceno
1 cucchiaio di semi di girasole o alternativa veg • 1 ciotolina di mirtilli
e 100 g di lamponi • 1 albicocca disidratata o di more (se hai appetito)

La ricetta per il pranzo La ricetta per la cena


_n
Penne alle verdure Piatto freddo
Per 1 persona: fai lessare 60 di vitello
g di penne integrali. Taglia Per 1 persona: acquista
lia

a cubetti 100 g di cetriolo, 150 g di roast beef (oppure


100 g di pomodori e 50 g di fettine di seitan alla
avocado (spruzzandolo con piastra) di vitello e sistema
succo di limone) e 20 g di le fettine in un vassoietto.
cipolla rossa, poi lessa per 3 Frulla 1 cucchiaio di
minuti 100 g di edamame e capperi con 100 g di
ita

fai raffreddare. Metti questi yogurt. Versa la crema


ingredienti in una terrina, ottenuta sulle fettine
condiscili con 2 cucchiaini di di carne, decora con
olio, origano e pepe, unisci filetti di buccia di limone
la pasta scolata al dente bio e qualche cappero,
@

e passata sotto acqua spolverizza con pepe nero


fredda. Mescola e servi. e servi in tavola.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: Nonostante il caldo hai sempre
un piatto di roast beef con un’insalata verde e un appetito? Metti in un sacchetto per
piccolo panino. alimenti 300 g di tocchetti di sedano,
• AL BAR: una caprese con pomodori e carota e peperone. In un altro più
mozzarella e un piccolo panino. piccolo versa 1 cucchiaio di semi di
• IN UFFICIO: puoi portare le penne alle verdure anice verde. All’occorrenza, mangia dei
da preparare la sera precedente e il grana oppure tocchetti di verdura, bevi del tè verde
le noci. e mastica una presa di semi di anice.

Dimagrire ■ 82
VENERDÌ
Il menu La ricetta per il pranzo
del giorno
APPENA SVEGLIA Risotto con zucchine
• ½ bicchiere di acqua con 10 ml e cannellini
di estratto integrale di bardana Per 1 persona: metti ad
appassire 1 cucchiaio
COLAZIONE di scalogno tritato in 2
• 150 ml latte magro o bevanda cucchiaini di olio. Versaci 200
di avena senza zucchero a cui g di zucchine a tocchetti e
aggiungere 30 g di fiocchi d’avena lascia rosolare. Versa 60 g
passati al tritatutto insieme di riso Carnaroli, mescola

s
a un cucchiaio di uvetta, 1 cucchiaio per 2 minuti e fai cuocere
di granella di nocciole e 100 g di more unendo poco brodo bollente
oppure 1 piccola mela a tocchetti per volta. Qualche minuto

ew
prima di togliere dal fuoco,
SPUNTINO unisci 120 g di cannellini
• 1 mela lessati e mescola. Quando
• 1 cucchiaio di semi di zucca è cotto, servi in tavola.

PRANZO
• 1 porzione di risotto
La ricetta per la cena
_n
con zucchine e cannellini
• 1 ciotolina di lamponi
Salmone con patatine
MERENDA novelle
• 125 g di yogurt naturale Per 1 persona: lava bene 250
lia

o alternativa veg g di patatine novelle e cuocile


• 1 prugna disidratata al vapore. Quando sono cotte
tagliale a metà o in quattro
CENA parti e condiscile con un
• 1 porzione di salmone pizzico di sale, una presa di
con patatine novelle (con pepe, prezzemolo tritato e 2
ita

variante veg nella ricetta) cucchiaini di olio. Servile con


• 250 g di spinaci lessati brevemente 180 g di filetto di salmone
e passati in padella con 1 spicchietto (o 150 g di tofu) scottato in
d’aglio leggermente rosolato con un una padella antiaderente
peperoncino in 2 cucchiaini di olio leggermente unta e servito
@

con una presa di peperoncino


e succo di limone.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: Desideri un dolcetto dopo cena?
un piatto di pesce con verdure e 30 g di grissini Sciogli in 120 ml di latte 1 cucchiaino
o un piccolo panino. di amido di mais setacciato con
• AL BAR: un’insalatona con il tonno e un piccolo 1 cucchiaino di cacao amaro.
panino. Metti sul fuoco e fai addensare
• IN UFFICIO: puoi portare il salmone con mescolando. Versa in una ciotolina,
patatine novelle e servire a cena quanto previsto lascia raffreddare e metti in frigo
dal menu per il pranzo. fino al momento di servire.

84 ■ Dimagrire
SABATO
Il menu del giorno
APPENA SVEGLIA SPUNTINO MERENDA
• ½ bicchiere di acqua con • 100 g di polpa di melone • 125 g di yogurt naturale
10 ml di estratto integrale • 1 cucchiaio di semi di zucca o alternativa veg
di bardana • 1 albicocca disidratata
PRANZO
COLAZIONE • 1 porzione di crema tiepida CENA
• 120 g di latte magro di carote e ceci • 1 porzione di insalata con
con 1 tazzina di caffè • 150 g di pomodorini a uova sode (con variante veg
• 1 muffin meglio se integrale spicchietti da condire con nella ricetta)

s
• 100 g di mirtilli 2 cucchiaini di olio d’oliva, • 30 g di gallette di quinoa
• 5 mandorle oppure un 1 pizzico di sale e pepe nero o di grano saraceno

ew
cucchiaio di semi di girasole • 30 g di gallette di quinoa • 1 ciotolina di lamponi o more

La ricetta per il pranzo La ricetta per la cena


_n
Crema tiepida Insalata con uova sode
di carote e ceci Per 1 persona: metti in una
Per 1 persona: metti a terrina 100 g di lattuga
spezzettata, 50 g di carota
lia

lessare in poca acqua


150 g di carote mondate grattugiata, 50 g di cubetti
e lavate; quando sono di cetriolo e 1 cucchiaio di
cotte, aggiungi 120 g di capperi. Condisci con 2
ceci lessati (se usi quelli in cucchiaini di olio d’oliva, un
vasetto o scatola, lavali pizzico di sale e una presa
ita

molto bene) e frulla il di pepe. Fai cuocere 2 uova


tutto fino a ottenere una ponendole in acqua in
crema. Condisci con un ebollizione per 7-8 minuti.
pizzico di sale, una presa Passale poi sotto acqua
di pepe, 2 cucchiaini di olio fredda, sgusciale e servile
(in alternativa usa 70 g di
@

extravergine d’oliva e servi


in tavola. affettato veg) con l’insalata.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: Vuoi fare un aperitivo light? Servi un
un risotto allo zafferano con un contorno di succo di pomodoro condito con pepe
verdure. e origano, oppure una spremuta di
• AL BAR: una piadina con prosciutto o pompelmo, con 1 galletta di quinoa
formaggio e rucola. spalmata con 1 cucchiaino di crema
• IN UFFICIO: puoi portare l’insalata con uova di olive e decorata con un filetto di
sode e servire a cena quanto previsto dal menu acciuga sott’olio ben scolato o qualche
per il pranzo. cappero e fili di buccia di limone bio.

Dimagrire ■ 85
DOMENICA
Il menu La ricetta per il pranzo
del giorno
APPENA SVEGLIA Trofie al pesto
• ½ bicchiere di acqua con 10 ml di mandorle
di estratto integrale di bardana Per 1 persona: metti a
lessare in abbondante
COLAZIONE acqua leggermente
• 120 g di latte magro salata 70 g di trofie
con 1 tazzina di caffè fresche e, nel frattempo,
• 1 muffin meglio se integrale metti nel tritatutto 20 g
• 1 kiwi di mandorle e tritale con

s
• 5 mandorle un ciuffetto di rucola e
un mestolino dell’acqua
SPUNTINO di cottura della pasta.

ew
• 100 g di mirtilli o 1 pesca Scola la pasta al dente
• 1 cucchiaio di semi di zucca e condiscila con il pesto
appena preparato e una
PRANZO presa di pepe nero.
• 1 porzione di trofie al pesto
di mandorle
• 70 g di primosale o 150 g di tofu
La ricetta per la cena
_n
alle erbe
• 250 g di fagiolini lessati da condire
con 2 cucchiaini di olio, uno di succo Crostone di mare
di limone, poco sale e pepe Per 1 persona: fai
tostare in un tegame
lia

MERENDA antiaderente 1 crostone


• 125 g di yogurt naturale di pane integrale da circa
o alternativa veg 70 g. Insaporisci il pane
• 1 prugna disidratata sfregando un lato con
mezzo spicchio d’aglio,
CENA poi sistemaci sopra un
ita

• 1 porzione di crostone di mare trito di pomodori, 2 filetti


(con variante veg nella ricetta) d’acciuga spezzettati (o 1
• 50 g di cicorietta tagliata a filetti cucchiaio di capperi tritati),
con 100 g di pomodorini gialli da 3 gamberi lessati per 3
condire con 2 cucchiaini di olio, uno minuti (o 120 g di tempeh
@

di succo di limone, poco sale e pepe alla piastra) e una presa di


pepe nero. Servi in tavola.

Cosa mangio fuori casa Il trucco snellente


• IN MENSA O AL RISTORANTE: Desideri un consiglio in più per
una pizza, oppure cotoletta e patatine, purché mantenere i risultati raggiunti?
il fritto sia fatto bene (deve essere ben scolato Crea i tuoi menu seguendo lo schema
dall’olio di frittura). di quelli proposti nella settimana
• AL BAR: un’insalatona con uova sode oppure bruciagrassi per quanto riguarda quantità
mozzarelline e un piccolo panino. e abbinamenti. E se vuoi un suggerimento
• IN UFFICIO: una delle preparazioni indicate adatto a te, scrivi a dimagrire@riza.it e un
nella settimana, scegliendo quella che preferisci. esperto risponderà alle tue domande.

86 ■ Dimagrire
LA LISTA DELLA SPESA
Latticini • Pomodorini gialli .................................................................................................. 
• Formaggio grana..................................................................................................  • Pompelmo ...................................................................................................................... 
• Yogurt bianco o veg .........................................................................................  • Prezzemolo ................................................................................................................... 
• Latte magro o veg ..............................................................................................  • Rucola .................................................................................................................................. 
• Mozzarelline o tofu ..........................................................................................  • Scalogno........................................................................................................................... 
• Primosale.........................................................................................................................  • Spinaci ................................................................................................................................. 
• Tofu alle erbe o veg ..........................................................................................  • Zucchine ........................................................................................................................... 

s
Cereali Spezie ed erbe aromatiche
• Pepe ........................................................................................................................................ 

ew
• Couscous integrale bio................................................................................ 
• Farro .......................................................................................................................................  • Peperoncino................................................................................................................. 
• Fiocchi di avena ..................................................................................................... 
• Gallette di quinoa, di riso o di grano saraceno .......  Frutta secca
• Orzo perlato ................................................................................................................  • Albicocche disidratate .................................................................................. 
• Pane integrale ..........................................................................................................  • Bacche di goji ........................................................................................................... 
• Mandorle ......................................................................................................................... 
_n
• Penne integrali ........................................................................................................ 
• Riso Carnaroli ...........................................................................................................  • Noci ......................................................................................................................................... 
• Spaghetti integrali .............................................................................................  • Nocciole (granella) ............................................................................................ 
• Trofie ......................................................................................................................................  • Prugne essiccate ................................................................................................... 
• Semi di girasole ..................................................................................................... 
Frutta e verdura • Semi di zucca............................................................................................................. 
lia

• Aglio .......................................................................................................................................  • Uvetta .................................................................................................................................. 


• Anguria ............................................................................................................................... 
• Avocado ............................................................................................................................  Proteine animali e vegetali
• Basilico ...............................................................................................................................  • Affettato veg .............................................................................................................. 
• Branzino............................................................................................................................ 
ita

• Capperi ............................................................................................................................... 
• Carote ..................................................................................................................................  • Cannellini ........................................................................................................................ 
• Cetrioli.................................................................................................................................  • Ceci .......................................................................................................................................... 
• Cicorietta .........................................................................................................................  • Edamame ........................................................................................................................ 
• Cipolla rossa ...............................................................................................................  • Filetti di acciughe sott’olio .................................................................... 
• Gamberi puliti o tempeh .......................................................................... 
@

• Fagiolini ............................................................................................................................. 
• Kiwi..........................................................................................................................................  • Nasello (filetti)......................................................................................................... 
• Lamponi ............................................................................................................................  • Pollo (straccetti) o seitan.......................................................................... 
• Lattuga ...............................................................................................................................  • Salmone affumicato ........................................................................................ 
• Limoni ..................................................................................................................................  • Salmone fresco (filetto) .............................................................................. 
• Melanzane.....................................................................................................................  • Tacchino (fesa) o fettine di lupino............................................... 
• Mele........................................................................................................................................  • Uova ....................................................................................................................................... 
• Melone................................................................................................................................  • Vitello (per roast beef) o seitan ...................................................... 
• Mirtilli................................................................................................................................... 
• More.......................................................................................................................................  Dolci, condimenti e altro
• Origano ..............................................................................................................................  • Caffè....................................................................................................................................... 
• Pesche ..................................................................................................................................  • Estratto integrale di bardana ............................................................. 
• Peperoni ............................................................................................................................  • Olio extravergine ................................................................................................. 
• Pomodori .........................................................................................................................  • Tè verde.............................................................................................................................. 

Dimagrire ■ 87
RIZA ISTITUTO DI MEDICINA PSICOSOMATICA

Scuola di Naturopatia
Corso Triennale di Formazione
Anno Accademico 2021-2022
a partire da gennaio 2022 NOVITÀ
La Naturopatia è una disciplina che si ispira alla visione olistica di mente e corpo
e rappresenta la sintesi dei metodi naturali al servizio del benessere e della qualità
Lezioni in
della vita. Oggi è ormai da tutti riconosciuta come sicuro coadiuvante della salute streaming

s
e del benessere e particolarmente utile per la prevenzione. Il naturopata, con le
sue conoscenze professionali nelle tecniche di trattamento che si riallacciano alle

ew
grandi Tradizioni Orientali ed Occidentali, è un “operatore del benessere” le cui
indicazioni si iscrivono nel quadro di una riconciliazione con le leggi della Natura.

Il naturopata opera, in palestre, centri di fitness, centri Benessere, centri estetici,


strutture termali/di balneazione, strutture per la terza età pubbliche/private, strutture
per l’infanzia, presso studi medici, in ambienti propri. Attualmente in Italia non è
_n
ancora stata giuridicamente riconosciuta la figura professionale del Naturopata.
Esistono però, delle leggi regionali (Lombardia, Toscana, Liguria, Emilia Romagna)
già approvate e in attesa solamente di essere completate e rese operative che pre-
vedono l’esistenza e il riconoscimento della figura professionale del naturopata e
di scuole di Naturopatia idonee a formarlo. Il corso è rivolto a coloro che si avvi-
lia

cinano per la prima volta a questa realtà, dalla quale si aspettano l’apertura di nuovi
sbocchi professionali. Ma è indicato anche a coloro che già svolgono un’attività
come riabilitatori o fisioterapisti, infermieri, erboristi, operatori del settore estetico,
personal trainer, insegnanti di ginnastica e di fitness. FINR
FEDERAZIONE ITALIANA DEI NATUROPATI RIZA
ita

Il corso è composto da 9 week end obbligatori all’anno (+ 3 seminari facoltativi) in


diretta streaming, con un contatto diretto con i docenti, o comodamente seguibili in Col patrocinio
della Società Italiana
differita. Durante il triennio sono previste alcune sessioni pratiche (da programmare di Medicina
Psicosomatica

in rapporto ai DPCM) da svolgere in presenza.


Per la partecipazione al costo è sufficiente un computer, un tablet o uno smartpho-
@

ne e una connessione a Internet (ADSL o rete cellulare).

DIREZIONE DELLA SCUOLA COSTI E PAGAMENTI


Dott. Raffaele Morelli La quota annuale di partecipazione al Corso
Presidente dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia comprensiva dei seminari, del materiale
didattico di base, della quota annuale di Pagabile anche
Dott. Vittorio Caprioglio
iscrizione alla Federazione Italiana Natu- in 10 comode
Direttore dell’Istituto Riza e della Scuola di Naturopatia
ropati Riza è di € 2380, IVA inclusa. rate mensili
da euro 238
a tasso zero

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:


Tel. 02/5820793 - 02/58207920 - Fax 02/58207979 - scuolanaturopatia.milano@riza.it - www.scuola-naturopatia.riza.it
CURA DEL CORPO
Bellezza e dimagrimento
Un’estate al mare
in perfetta formajdsa djs

s
Prenditi cura dsalòdk
ew
del tuo corpo
anche in vacanza
con trattamenti
ksaldk
_n
nutrienti e
tonificanti
e un training
lia

rimodellante
ita
@

RIMODELLA
LE ZONE CRITICHE
pag. 90

IL TUO TRAINING
BRUCIAGRASSI
IN VACANZA
pag. 94
Dimagrire ■ 89
COSMESI E DIMAGRIMENTO
C

Snellire e tonifi
U
R
A
D
E
L

dopo i bagni di sole


C
O
R
P
O
PER PRENDERE SOLO IL MEGLIO DAI RAGGI SOLARI E AIUTARE LA PELLE

s
A RITROVARE NUTRIMENTO, IDRATAZIONE E TONICITÀ, QUESTO MESE
TI SUGGERIAMO L’APPLICAZIONE DI QUESTI PRODOTTI NATURALI

ew
Con la consulenza di Michela Riva, naturopata e cosmetologa olistica.

E
ccoci alla piena estate e ai trat- gior parte di noi, il mese dedicato alle
tamenti più indicati per questo ferie estive e quindi, spesso, anche quel-
periodo. Snellire e rimodellare lo in cui ci esponiamo maggiormente ai
_n
sono sempre due obiettivi desiderabi- raggi solari, o perché prendiamo il sole
li, per chi ha qualche chilo di troppo o in spiaggia, in località lacustri o in alta
delle aree del corpo poco toniche. Ma quota, o semplicemente perché passeg-
in questa stagione, con le alte tempera- giando e trascorrendo molta parte della
ture, abbiamo tutti un’altra priorità: giornata all’aria aperta, inevitabilmente
lia

rinfrescarci, “raffreddare” il nostro finiamo per assorbire elevate quote di


corpo e a volte anche dare refrigerio radiazioni solari. Valgono sempre le
a una pelle che è stata a lungo esposta raccomandazioni che arrivano da
al sole, magari al mare o in montagna tutti gli esperti: usare creme solari
e che ha perciò bisogno di essere rei- che difendano dai raggi UV e che
ita

dratata, nutrita, a volte anche lenita e abbiano un alto fattore di pro-


riparata dai danni che il sole può aver tezione, applicandole costan-
causato. Agosto è inoltre, per la mag- temente. Il sole infatti non si
ferma alla superficie cutanea
ma può penetrare negli stra-
@

ti più profondi del derma,


I BENEFICI danneggiando i tessuti e
DELLA VITAMINA D provocando macchie, ine-
Il sole regala anche tanti benefici stetismi, perdita di elastici-
per la salute e la bellezza: la sintesi tà della cute, oltre a danni
della vitamina D ad esempio, come noto, più profondi che possono
avviene proprio a seguito dell’esposizione interessare il DNA cellulare.
ai raggi solari. Una pelle abbronzata ha
poi molto spesso un aspetto più sano,
Scopriamo in queste pagine
vellutato, tonico e uniforme. Non ultimo come aiutare la nostra pelle a
anche l’umore migliora e con esso la prendere solo “il meglio” del
nostra capacità di trovare le energie sole, grazie a prodotti natura-
“giuste” per mantenersi li capaci di restituirle tono ed
in forma.
elasticità ma anche nutrimento
e idratazione.

90 ■ Dimagrire
care
Il massaggio
che rende tonica

s
e luminosa la cute

ew
Alla fine della giornata, soprattutto se ti
sei esposta al sole, è utile un paio di volte a
settimana usare, al posto del doposole, un
mix che oltre a svolgere un’azione lenitiva e
nutriente, indispensabile dopo l’esposizione
al sole, restituisce elasticità e tonicità ai
tessuti. In più puoi ottenere il piacevole
_n
effetto secondario di rendere duratura
e uniforme l’abbronzatura, la quale, se
ottenuta grazie a un’esposizione graduale,
evitando le ore più calde della giornata e
utilizzando un filtro solare adeguato alla
propria pelle, conferisce alla cute un aspetto
sano, luminoso, levigato e uniforme.
lia

TI SERVONO GLI OLI


DI CAROTA E ALBICOCCA
Prova il mix che ti consigliamo di
seguito, a base di olio di carota, ricco
di vitamina A, protettiva della cute,
ita

olio di calendula, dalle preziose


virtù disinfiammanti e lenitive
e olio di noccioli d’albicocca,
altamente nutriente. Puoi
anche aggiungere, a tua scelta,
qualche goccia di essenza di
@

incenso, nota per riparare la


cute danneggiata.

FAI COSÌ
Miscela un cucchiaio di olio di
semi di albicocca, un cucchiaino
di olio di carota e uno di olio di
calendula. Unisci, se vuoi, 2-3
gocce di olio essenziale di incenso.
Usa l’olio che hai ottenuto per
massaggiare tutto il corpo, con
movimenti circolari e dal basso
verso l’alto (così promuovi anche
il drenaggio linfatico), usando
poca miscela alla volta e fino
ad assorbimento.

Dimagrire ■ 91
COSMESI E DIMAGRIMENTO
C
U
R
A
D
Gambe al top in pochi passi
O
E ltre a tonificare la cute, contrastare flaccidità e cedimenti cutanei e cellulite, in questa stagio-
L ne è utile usare rimedi e trattamenti che combattono anche gonfiore e ritenzione idrica. Ti
proponiamo qui un percorso legato all’acqua, ispirato alle pratiche di idroterapia ma rielaborate in
C funzione degli effetti che si vogliono ottenere. Otterrai un piacevole effetto anti gonfiore, oltre a vincere il
O senso di gambe stanche che può comparire a fine giornata.
R
P
O Sgonfia caviglie e polpacci
LE IMMERSIONI

s
Caviglie e polpacci, alla fine di una giornata trascorsa al
IN BACINELLE
mare o in montagna, o anche camminando in città, pos-
DI ACQUA TIEPIDA ACQUA TIEPIDA
sono arrivare decisamente gonfie, stanche e bisognose di

ew
E FREDDA
attenzioni specifiche. Per questo ti suggeriamo di eseguire i
trattamenti decongestionanti e stimolanti della circolazione Prepara due bacinelle,
di grandezza tale da
che ti suggeriamo di seguito. Per metterli in pratica basta
permetterti di entrarci
usare la potenza curativa di una sostanza tanto semplice e con entrambe le gambe.
comune quanto efficace quando utilizzata per favorire il Riempine una con acqua
benessere: ci riferiamo all’acqua, che qui viene usata ispi- fredda, l’altra con acqua
_n
randosi ai trattamenti “classici” dell’idroterapia, ovvero i tiepida (tra 26 e 33 gradi
ACQUA FREDDA
cosiddetti percorsi Kneipp. Proporremo quindi l’impiego circa). Immergi ora le
gambe nella bacinella
di acqua tiepida e fredda, alternate, dando però preferen- con acqua tiepida (che
za alle temperature fredde, per rinforzare e tonificare dovrebbe arrivare a metà
le vene, favorendo anche il drenaggio linfatico. Leggi polpaccio circa) per circa
lia

dunque qui a fianco come fare per regalare benessere 30 secondi; passa poi
a caviglie e polpacci appesantiti dal caldo. nell’acqua fredda e
rimani con caviglie e
polpacci immersi per circa
un minuto; poi torna in acqua
tiepida per 30 secondi e in acqua
ita

fredda per un minuto; ripeti fino a che


avrai compiuto 5 passaggi alternati.
Questi bagni alternati risvegliano
il microcircolo, sgonfiando caviglie
e polpacci, frequentemente sede di
ristagni idrici. Per aumentare l’effetto
@

drenante, aggiungi mezza tazza di


sale integrale all’acqua calda.

92 ■ Dimagrire
Risveglia il microcircolo
con il pino silvestre
Dopo le immersioni, prova gli impacchi freddi e tiepidi alternati
che “risvegliano” la circolazione, poiché stimolano l’irrorazione
sanguigna (i vasi si contraggono con il freddo e si espandono con il caldo, in
un flusso gentile che permette loro di ricevere sangue fresco e ossigenato).
Potenzia questo effetto con l’idrolato di aghi di pino silvestre (Pinus sylvestris),
dall’aroma rinfrescante e leggermente dolce che ricorda boschi e il fogliame.
Ha un effetto astringente, rinfrescante e confortevole.

IN PRATICA FAI COSÌ

s
Prepara dei sacchettini di garza o cotone, e riempili con del
ghiaccio frantumato, e immergili in due cucchiai di idrolato di

ew
aghi di pino silvestre. Passa ripetutamente il sacchettino sulle
zone più critiche per 1-2 minuti, fino a quando non sentirai
la pelle leggermente “anestetizzata” dal freddo. Quindi,
sotto la doccia, irrora con un getto d’acqua tiepida sulle zone
raffreddate. Ripeti la sequenza un’altra volta.
_n
Pratica il massaggio snellente
lia

e decongestionante
In alternativa al mix di oli doposole che ti abbiamo proposto nelle pagine
precedenti, puoi usare la miscela che ti consigliamo di seguito, pensata più
specificamente per decongestionare una pelle un po’ arrossata o irritata
ita

a causa del sole ma anche donare un effetto rinfrescante a una pelle resa
calda dai raggi solari. Scopri di seguito come realizzare un prodotto ad hoc.

LAVANDA E MENTA PIPERITA


DISINFIAMMANO LA PELLE
@

Per donare un piacevole effetto rinfrescante è efficace


l’olio essenziale di menta, perfetto da associare al gel di
aloe. L’aloe ripara, cicatrizza, lenisce la pelle, mentre la
menta, come detto, ha un piacevole effetto rinfrescante
ma è anche stimolante della circolazione; l’essenza di
lavanda, invece, è vellutante e lenitiva.
FAI COSÌ Miscela 2 cucchiai di gel puro di aloe, 1
cucchiaino di olio di mandorle dolci, 4 gocce di olio
essenziale di menta e 2 gocce di olio essenziale di
lavanda. Applica il mix su tutto il corpo e massaggia
con movimenti delicati e costanti, in senso circolare.

Dimagrire ■ 93
IL TUO FITNESS
C

training brucia
U
R

Il tuo
A
D
E
L
C QUESTO MESE, OLTRE A DEDICARTI AD ATTIVITÀ AEROBICHE,
O
R IL CONSIGLIO È DI CONCENTRARTI SUI MUSCOLI. UN LAVORO
P DI TONIFICAZIONE È INDISPENSABILE PER UNA LINEA PERFETTA
O Con la consulenza di Paolo Francia, preparatore atletico.

s
uoi pianificare un allenamento efficace intervalli” che implica un esercizio fisico discon-
che aumenti il tono muscolare, rinforzi tinuo caratterizzato da una successione alternata

ew
la massa ossea e al tempo stesso ti aiuti a di attività di maggiore e minore intensità. È il pro-
perdere peso (riducendo anche il grasso viscera- gramma migliore questo mese per bruciare i grassi,
le, quello che si accumula sulla pancia)? Segui il eliminare la pancetta, migliorare la circolazione e
programma che trovi in queste pagine da abbinare accelerare il metabolismo. Esegui la scheda fit-
al programma alimentare dello speciale sul meta- ness almeno tre volte alla settimana, alternando
bolismo. Si basa sui principi dell’“allenamento a un giorno di riposo.
_n
Prima fai questi esercizi di stretching
lia

Quando ci si allena è bene tirandolo lentamente verso i sinistra più che puoi; resta in
fare 10 minuti di stretching, glutei. Mantieni la posizione posizione per 20 secondi, poi
l’allungamento dei muscoli, per 30 secondi e poi cambia ritorna e cambia lato.
che ti serve per ridurre la gamba.
rigidità e non danneggiare Per il collo: in piedi, afferra
ita

le articolazioni. Fai una Per i glutei: in ginocchio, la testa con la mano destra,
respirazione lenta, profonda fletti il busto in avanti e tirala lentamente fino alla
e regolare (allungando la allunga le braccia più che massima tensione, attendi 20
muscolatura mentre espiri puoi; rimani in posizione per secondi e rilascia; poi cambia
e rilassandola inspirando). 30 secondi, poi rilascia e ripeti lato.
più volte.
@

Per i polpacci: appoggia Per il petto e le braccia:


le mani a una parete, Per la schiena: a quattro in piedi, porta le braccia tese
piega il ginocchio destro e zampe, spingi verso il basso dietro la schiena incrociando
allunga la gamba sinistra la colonna il più possibile le dita delle mani e facendo
all’indietro, con la punta tenendo fermi bacino e combaciare i palmi.
del piede a terra. Con spalle, poi risali lentamente Spingi con le mani in alto,
la gamba destra fino a fare una gobba, come come se dovessi allontanarle
piegata in avanti, un gatto. Resta in posizione dai piedi. Il tronco deve
avvicina il ginocchio per 15 secondi e rilascia; poi rimanere dritto.
alla parete. Mantieni la ripeti. Le scapole devono
posizione per 30 secondi avvicinarsi.
e cambia gamba. Per le spalle: in piedi, Mantieni la
allunga il braccio destro in posizione per 30
Per le gambe: afferra il alto e porta quello sinistro secondi, rilascia
dorso del piede con la mano alla vita, poi flettiti a e poi ripeti.

94 ■ Dimagrire
grassi in vacanza
1 Preparati: comincia a eseguire qualche
esercizio di stretching descritto a lato.
2 Riscaldati: con
la schiena dritta,
saltella a piedi uniti.
Esegui l’esercizio per
2 minuti, recupera
3 Per le braccia: in piedi con le gambe
tese e la schiena dritta porta le braccia
verso l’alto, impugnando dei manubri o delle
per 30 secondi,
bottigliette. Tenendo i gomiti a contatto
marciando sul posto
con le orecchie, piega all’indietro solo gli
o camminando, e poi
avambracci e poi distendi nuovamente le
passa all’esercizio di

s
braccia. Ripeti lentamente il movimento per
tonificazione.
10 volte.

ew
4 Allena il fiato:
cammina
o marcia sul

5
posto portando Tonifica gli addominali: sdraiati a
le ginocchia in pancia in su con le gambe flesse verso
alto, verso il il petto; poi, metti le mani dietro la nuca e
_n
petto. Prosegui i gomiti aperti, porta su il busto cercando
l’esercizio per di avvicinare la fronte alle ginocchia.
2 minuti, poi Ricordati di guardare in alto per evitare di
recupera per caricare l’esercizio sul collo. Torna giù con un
30 secondi, movimento controllato e ripeti la sequenza
marciando per 10 volte.
sul posto.
lia

6 Fai un
movimento
aerobico: saltella
muovendoti prima
verso destra e
7 Per gli addominali: coricati di schiena
ita

poi verso sinistra.


con le mani dietro la nuca, i gomiti bene
Continua per 2
aperti e le gambe flesse con un angolo di
minuti, riprendi fiato
90° gamba-coscia e coscia-busto. Porta il
per 30 secondi, con
gomito verso il ginocchio opposto, ritorna
una camminata
alla posizione di partenza e cambia lato. La
moderata o con
spalla si solleva dal pavimento portando il
la marcia sul
@

gomito verso il ginocchio opposto che viene


posto, poi
verso il busto, mentre la gamba opposta si
prosegui con gli
distende avanti.
esercizi.
8 Continua a ritmo
moderato: prova una
leggera corsa calciata 9 Per le gambe:
stai in piedi con
portando i talloni verso un muro dietro di
i glutei, alternando te. Con le gambe
la gamba destra e la leggermente
sinistra. Scegli la velocità divaricate alla
che preferisci (man larghezza delle spalle,
mano che prosegui con piega le gambe,
l’allenamento cerca di facendo arrivare i
incrementarla). Procedi glutei all’altezza delle
per 2 minuti, recupera ginocchia e spingili
poi per 30 secondi, all’indietro, come per
marciando sul posto sfiorare il muro che hai alle spalle.
o camminando, e poi
passa all’esercizio di
Torna su spingendo a terra con
i talloni. Ripeti l’esercizio in 3 serie
da 10.
10 Per rilassarti: concludi con
qualche esercizio di streching.
tonificazione.
Dimagrire ■ 95
C I LIBRI DI DIMAGRIRE
O
N
S
I LE NOVITÀ DI RIZA IN EDICOLA
G
L
I Mantieni attivo il metabolismo Dimagrisci se ti liberi dagli
D dopo i cinquant’anni accumuli di tossine acide
I
L
D opo i cinquant’anni il
metabolismo cambia,
soprattutto a causa della ridu-
Tra le cause di rallentamento metabolico, svolge un
ruolo fondamentale l’accumulo di tossine acide nell’or-
ganismo, le quali intasano i tessuti, causano gonfiore e
E zione degli ormoni circolanti ritenzione e possono alterare gli scambi di nutrienti e
T nell’organismo, e per mante- ossigeno tra le cellule. Questa pubblicazione ci insegna

s
T nere la linea occorre qualche a liberarci proprio da queste tossine, riequilibrando la
U accortezza in più: questa gui- dieta, attraverso l’aumento del consumo di vegetali di

ew
R da presenta una serie di diete stagione e la riduzione di cibi che apportano elevate
A indicate proprio a partire da quantità di scorie acide, tra cui soprattutto quelli di
questa età, quando è più fa- origine animale, come carni e latticini. In più ci aiutano
cile che si accumuli adipe sul i rimedi verdi capaci di riequili-
girovita o che si presentino brare il pH dell’organismo, così
ristagni idrici e cellulite ostinata. Seguendo i consigli da riattivare il motore metabo-
_n
qui illustrati sarà possibile ritrovare o conservare un lico e contrastare i processi in-
corpo snello, ma anche mantenere in salute l’intestino, fiammatori all’origine di molti
evitando i gonfiori addominali e soprattutto conser- disturbi.
vare attivo il metabolismo.
La depurazione
lia

50 anni: le diete che funzionano che ti fa dimagrire


Edizioni Riza, 98 pag., 9,90 € Edizioni Riza, 98 pag., 9,90 €

Snella e in forma con la dieta a basso indice glicemico


ita

La dieta occidentale è caratterizzata tra le altre cose da elevati consumi


di zuccheri, che sono contenuti in molti dei cibi che portiamo in tavola
ogni giorno, tra i quali vanno annoverati pane e pasta “bianchi”, ossia
realizzati con farine raffinate, ma anche dolci, snack e bibite gassate,
@

che sono veri concentrati di zucchero. Ma l’eccesso di zucchero nella


dieta, oltre a far aumentare drasticamente il rischio di sviluppare
iperglicemia e diabete è anche all’origine della formazione dell’adipe,
soprattutto di quello che si accumula a livello addominale, proprio
perché l’organismo “gestisce” in questo modo lo zucchero che non
riesce a utilizzare subito, trasformandolo appunto in grasso di riserva.
Questa pubblicazione ci spiega come modificare la nostra dieta in
modo da renderla a basso indice glicemico, cioè come riportare i livelli
di zucchero circolante nel nostro corpo a livelli corretti, aiutandoci così
a perdere peso ma anche a scongiurare molti rischi per la salute. In più,
scopriamo i migliori rimedi verdi capaci di tenere bassa la glicemia.

Abbassa la glicemia e perdi peso subito - Edizioni Riza, 98 pag., 9,90 €

96 ■ Dimagrire
IL TUO SHOPPING

Per acquisti sani e attenti alla linea

L’integratore pronto da bere Regola l’umore


che stimola il metabolismo e l’appetito
Optimax Body Slim Tripla Azione è un integratore Klamin® è un estratto naturale, ricco di
alimentare pronto da bere che riunisce in un’esclusiva feniletilammina, ottenuto da microalghe Klamath,
formula la sinergia di 6 fitocomplessi per una in grado di intervenire favorevolmente
tripla azione efficace che comprende: stimolo del sulla sfera cognitiva e dell’umore.
metabolismo (Arancio Migliora memoria e attenzione,
amaro e Guaranà), aiuta a superare lo stress,
mantenimento del peso sostiene l’empatia e il controllo

s
(Cola e Matè) e drenaggio dell’appetito. Rappresenta anche
dei liquidi (Tarassaco e un’utile integrazione nutrizionale

ew
Pilosella). anti-aging per ritardare i processi
Optima Naturals d’invecchiamento.
Tel. 0331/799193 Nutrigea - N. Verde: 800/803980
www.optimanaturals.net www.nutrigea.com

L’acqua che favorisce Utile alleato per


_n
il corretto pH dell’organismo riattivare il sistema linfatico
L’Acqua minerale Maniva nasce dal monte Linfogem è un integratore drenante e
omonimo, sulle Alpi Retiche. riattivante del sistema linfatico, a base di
Si caratterizza per il valore 8 del piante dall’azione diuretica, come ciliegio,
suo pH che fa sì che risulti un’acqua verga d’oro e stigmi di mais, depurative, come
lia

decisamente alcalina. la betulla, stimolanti dei vasi


È un’acqua minerale leggera venosi e linfatici, come le foglie
che, utilizzata in associazione a di noce e le gemme
un’alimentazione alcalina, favorisce di castagno e utili per le
il mantenimento del corretto pH funzioni epatiche, come boldo,
ita

dell’organismo. carciofo ed elicriso.


Gruppo Maniva Ecol - Tel. 011/9605052
www.maniva.it ecols@tiscali.it - www.ecol.it
@

L’integratore antiossidante Mix di estratti efficace


alleato del benessere contro la ritenzione idrica
Verde Coffee di Nature’s Bounty è un Slim Body Project Drena è un prodotto naturale
integratore a base di caffè verde, ossia ricavato dalla profonda azione drenante ottenuta grazie
dai chicchi della pianta di Coffea arabica in a succhi concentrati dei frutti di Ribes rosso e
forma cruda, non torrefatti, i Mango e agli estratti di Verga d’oro, Tè verde,
quali hanno azione antiossidante, Betulla e Fillanto. In pratici flaconcini da bere tal
effetto tonico e sono di sostegno quali o diluiti in acqua, è utile per contrastare
al metabolismo. Il prodotto può la ritenzione dei liquidi e per avere un aspetto
favorire il benessere e aiuta a tonico.
mantenere una buona forma fisica. Fitomedical
Nature’s Bounty Tel. 02/90781896
N. verde: 800/127905 info@fitomedical.com
www.naturesbounty.it www.fitomedical.com

Dimagrire ■ 97
RIZA
I CORSI DI RIZA
IN SALUTE SENZA STRESS

Questi corsi sono a carattere a cura dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica


tecnico-pratico e sono aperti, oltre
Direttore responsabile
che al pubblico, a fisioterapisti, Raffaele Morelli
estetiste, naturopati, infermieri, Direttore Generale
insegnanti di educazione fisica, Liliana Tieger
personal trainer, psicologi e medici. Progetto grafico
I naturopati in formazione Roberta Marcante

presso l’Istituto Riza Grafica e impaginazione


Stefania Bignami
hanno diritto di prelazione.
In redazione
Stefania Conrieri
Hanno collaborato
(per i testi) Giorgio Barbetta,

s
Giada Bossi, Maria Elisa Campanini,
Fiorella Coccolo, Silvana Gambaro, Chiara Marazzina,
CORSI BREVI Emilio Minelli, Cristina Molina,
Thomas Morelli, Salvatore Ripa

ew
(per le immagini) Angelo Siviglia, Adobe Stock, 123rf, Shutterstock
Copertina di: Angelo Siviglia
Direttore pubblicità
Doris Tieger
durata
1 giorno Autostima Responsabile Amministrativo
Danila Pezzali
STREAMING • 18 settembre 2021
Segreteria di Direzione
_n
Daniela Tosarello
Lezione CITTÀ Verona • 24 ottobre 2021
in sede Ufficio tecnico
CITTÀ Roma e Torino • 11 dicembre 2021 Sara Dognini
Ufficio Abbonamenti
€ 121 (Iva inclusa) Maria Tondini
lia

Redazione, amministrazione e servizio abbonamenti:


via L. Anelli 1, 20122 Milano, tel. 02/5845961 r.a. - fax 02/58318162
e-mail redazione: dimagrire@riza.it
Lezione
Shiatsu seminario introduttivo
Pubblicità: Edizioni Riza S.p.a. - via L. Anelli n° 1 - 20122 Milano
in sede tel. 02/5845961 - fax 02/58318162
Stampato in Italia da: Caleidograf srl
ita

Via Milano 45 - 23899 Robbiate (Lc)


Distribuzione per l’Italia e l’estero: SO.DI.P. “Angelo Patuzzi” S.p.A.,
CITTÀ Roma Via Bettola n° 18, 20092 Cinisello Balsamo (MI)
• 2-3 ottobre 2021 Arretrati solo per l’anno in corso: 7,80 Euro. Abbonamento annuale (12 numeri): Italia 33,00 Euro
Paesi europei 117,00 Euro - Altri paesi 159,00 Euro - Oceania 213,00 Euro.
Versamenti da effettuare sul C.C.P. n. 25847203, intestato a Edizioni Riza S.p.a.,
via L. Anelli, 1 - 20122 Milano.
€ 242 (Iva inclusa) Autorizzazione del Tribunale di Milano n. 463 del 5 settembre 2001.
ISSN 1594 - 719X (PRINT)
@

ISSN 2499 - 0736 (ONLINE)


Associato a:

Lezione Dimagrire cita i nomi commerciali di prodotti cosmetici,

Talento
fitoterapici o alimentari per completezza di informazione e per
in sede libera scelta della redazione.

Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono


CITTÀ Milano • 23 ottobre 2021 a scopo informativo e divulgativo: pertanto non intendono
sostituire, in alcun caso, il consiglio del medico di fiducia.
€ 121 (Iva inclusa)
EDIZIONI RIZA
www.riza.it
info@riza.it
Corsi Istituto Riza: riza@riza.it
Abbonamenti: abbonamenti@riza.it
Pubblicità: advertising@riza.it
Visto l’alto numero di richieste si suggerisce di prenotarsi con largo anticipo
GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI
L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la
possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo
a: Edizioni Riza - via L. Anelli, 1 - 20122 Milano. Le informazioni custodite
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: 02/58207921 nell’archivio elettronico Riza verranno utilizzate al solo scopo di inviare agli
abbonati vantaggiose proposte commerciali (art. 13 decreto legge 196/2003)
www.scuola-naturopatia.riza.it
L U N G A V I TA A L L E N O S T R E C E L L U L E

s
ew
_n
lia
ita

Le cellule del nostro corpo


per stare bene necessitano di vivere
@

in un ambiente extracellulare
alcalino che le nutre, le ossigena
ed elimina le tossine.
Così rimangono più a lungo giovani
e vitali, e noi con loro.
Idratati ogni giorno con
Acqua Minerale Maniva pH8!

maniva.it
99 ■
s
ew
_n
lia
ita
@

ADATTO A senza
VEGETARIANI
glutine
100 ■
E VEGANI CERTIFIED