Sei sulla pagina 1di 64

COSTRUZIONI METALLICHE

Your Partner
Dal 1962

Dal 1966 Dal 1993


02
The power of endurance

03
Il Gruppo

Il Gruppo Vescovini nasce dalla fusione di tre società: la SBE (specializzata nello Stampaggio
a Freddo) con sede a Monfalcone, la OSD (specializzata nello Stampaggio a Caldo) con sede a
Pioltello e la V.AR.VIT. (Distribuzione) con sede principale a Reggio Emilia.
Le tre società, in collaborazione con altri Fornitori di prodotti speciali, ci permettono di soddisfare
le richieste dei nostri Clienti offrendo loro una vasta gamma di componenti per il fissaggio di
altissima qualità.

La Storia

Il Gruppo è stato fondato alla fine degli anni ottanta con l’acquisizione della SBE, con lo scopo di
integrare e sviluppare la varietà dei componenti per il fissaggio fornita dalla V.AR.VIT. Alla fine
degli anni novanta, la Famiglia Vescovini assorbe nel Gruppo la OSD, un’azienda specializzata
nello stampaggio a caldo di dadi di grandi dimensioni.
Attualmente il Gruppo Vescovini è tra i pochi a livello mondiale in grado di produrre più di
15.000 differenti articoli all’anno. L’ampia gamma di prodotti offerti dalla SBE e dalla OSD è
garantita dal marchio registrato “SBE” riconosciuto in tutto il mondo.

04
Le Società

Sede di Reggio Emilia


70,000 m² Costituita a Reggio Emilia nel 1962 da Aristide Vescovini, si era
già affermata dal 1975 come principale fornitore dei costruttori di
macchine agricole, industriali e movimento terra, divenendo anche
leader mondiale nel settore dei ricambi.

Oggi la V.AR.VIT. distribuisce i prodotti del Gruppo in più di 70


paesi nel mondo. La V.AR.VIT. dispone di due ampi magazzini
25,000
m² coperti
di prodotto finito altamente meccanizzati e dotati di gestione
computerizzata.
La loro capacità è di circa 40.000 posti pallet con possibilità di
movimentazione di circa 5.000 pallet al giorno.

Monfalcone, superficie di produzione


250,000 m² SOCIETÀ BULLONERIA EUROPEA S.p.A.

Lo stabilimento SBE di Monfalcone è tra i più moderni d’Europa.


Grazie ai nuovi investimenti, vanta una capacità produttiva di oltre
90.000 tonnellate annue di prodotti stampati, in maggioranza nei
diametri medio/grossi, sia standard che speciali , nelle classi di
resistenza da 8.8 a 14.9.
La SBE è stata fondata nel 1966 da una società americana e
acquisita alla fine degli anni ottanta dalla Famiglia Vescovini, la
quale ha contribuito con considerevoli investimenti al rinnovamento
60,000 dell’infrastruttura e all’installazione di sistemi di produzione
m² coperti tecnologicamente avanzati di ultima generazione.

Stabilimento di Pioltello

La OSD, con sede a Pioltello, è stata


6,000 m²
costituita nel 1993 e acquistata dalla
Famiglia Vescovini alla fine degli anni
novanta.
Specializzata nello stampaggio a caldo
di dadi, prevalentemente nei diametri
medio/grossi, di tipo standard o
speciale, la OSD ha una capacità di 3,000
oltre 7.000 tonnellate annue. m² coperti

05
Le Cifre
Esportazioni in 70 Paesi
UFFICI VENDITE E MAGAZZINI

ITALIA – REGGIO EMILIA

ITALIA – TORINO

GERMANIA – FRANCOFORTE

REGNO UNITO – MANCHESTER

EGITTO – EL CAIRO

STATI UNITI – CHICAGO

TAIWAN – KAOHSIUNG

CINA – TIANJIN

INDIA – TRICHY

500
Dipendenti
90,000
Tonnellate annue

06
Fatturato per aree di distribuzione

ITALIA 37%

EUROPA 44%

AMERICA 10%

ASIA 7%

ALTRE 2%

Fatturato per settori d’impiego

AUTOMOBILISTICO 33%

COMPONENTI SPECIALI 21%

COSTRUZIONI 18%

MOVIMENTO TERRA 7%

COMPONENTI MECCANICI 10%

ELETTRODOMESTICO 2%

ALTRI 9%

33%

21%

18%

10%
9%
7%
Alcuni dei nostri clienti:
FIAT, BREMBO, CONTITECH, DAYCO, MAGNETI MARELLI, IVECO, VOLVO, MAN, 2%
DAIMLER, CUMMINS, DANA, ARVIN MERITOR, ZF, GKN, KNOTT, CATERPILLAR,
LIEBHERR, KOMATSU, JOHN DEERE, CNH, AGCO, VESTAS, ENERCON, KENERSYS,
CIMOLAI, ASTRON BUILDINGS, CORDIOLI, LEITNER
07
Continuous
Innovation
L’esperienza produttiva

La SBE ha maturato una lunga esperienza nella


fabbricazione di componenti ad alta resistenza come viti
e dadi di grosse dimensioni che trovano applicazione nel
settore automobilistico, nei mezzi pesanti e nell’industria
Il Gruppo Vescovini investe
delle costruzioni metalliche.
ogni anno in nuove tecnologie
La SBE è il produttore leader in Europa di viti ad alta
e risorse umane al fine di
resistenza di classe 8.8 e superiori, con una capacità
rinnovare ogni fase del processo
annua di 90.000 Tonnellate, di cui circa un terzo (25.000
produttivo.
Tonnellate) è compreso tra i diametri 16 e 33 nelle classi di
Oltre il 4 % del fatturato viene
resistenza 10.9, 12.9 e 13.9.
investito in ricerca e sviluppo
Con 20.000 Tonnellate esportate ogni anno, la Germania
per assicurare ad ogni reparto
rappresenta il nostro principale mercato.
dell’azienda un continuo
Ogni giorno più di 600.000 articoli vengono forniti ai
miglioramento.
produttori di mezzi pesanti e alle industrie automobilistiche
tedesche.

Il Gruppo Vescovini
è partner affidabile e di successo, riconosciuto per:

• Eccellente sistema di gestione della qualità;


• Fornitori affidabili e qualificati;
• Rintracciabilità completa dalla materia prima al prodotto finito;
• Trattamento termico del prodotto costante e continuamente
monitorato da un sofisticato sistema di supervisione;
• Certificazione completa del prodotto;
• Laboratorio prove dotato di tutte le attrezzature di prova necessarie;
• Supporto ai clienti con nuove soluzioni tecniche.

08
JUMBOTECH™ production process

09
JUMBOTECH™ production process

La SBE ha sviluppato l’innovativo processo di produzione JUMBOTECH™, con il quale ha


spostato il limite massimo dello stampaggio a freddo di bulloni fino a M64 mm, con un peso
massimo pari a 25 Kg e una precisione produttiva che consente di mantenere un ridotto campo
di tolleranza entro 0,05 mm.
Grazie al brevetto internazionale JUMBOTECH™ (nº PCT/IT2003/000106), siamo ancora più
competitivi: rispetto allo stampaggio a caldo tradizionale con barre di sei metri, la SBE può
avviare la produzione direttamente dalla vergella in rotoli di lunghezza dai 100 ai 250 metri
a seconda del diametro. Inoltre, tutti i procedimenti aggiuntivi prima della rullatura, come la
granigliatura e la lavorazione con macchine utensili, possono essere eliminati.
In collaborazione con il nostro fornitore tedesco di impianti per trattamenti termici, abbiamo
sviluppato dei forni continui a tappeto con una capacità che copre l’intera gamma dei
componenti per il fissaggio stampati con il nuovo processo di produzione JUMBOTECH™.

10
PROCESSI PRODUTTIVI A CONFRONTO

JUMBOTECH™ Tradizionale

Vergella di lunghezza Barre di 6 metri


da 100 a 250 metri di lunghezza

MATERIA PRIMA

Stampaggio Stampaggio
a freddo a caldo

STAMPAGGIO

GRANIGLIATURA

Con lo stampaggio a freddo


possiamo eliminare le operazioni
aggiuntive precedenti la rullatura

LAVORAZIONE CON
MACCHINE UTENSILI

Rullatura Rullatura

RULLATURA FILETTO

Linea in continuo Discontinuo


a carica
TRATTAMENTO TERMICO
DEL PRODOTTO

11
12
Olimpic Safety

Stadio Olimpico di Atene


COMMITTENTE:
EYDE/A.O.E.E. - SEGRETARIATO GENERALE DELLO SPORT -
MINISTRO GRECO DELLA CULTURA

GENERAL CONTRACTOR:
J.V. AKTOR S.A. ATHENA S.A. THEMELIODOMI S.A.

PROGETTISTA:
SANTIAGO CALATRAVA S.A.

SUB APPALTATORE PER LE STRUTTURE IN ACCIAO:


COSTRUZIONI CIMOLAI ARMANDO SPA.

FORNITORE BULLONERIA STRUTTURALE:


VESCOVINI GROUP

13
14
Industria eolica
Global supplier

15
Requisiti tecnici
Bulloneria strutturale

1. Introduzione

In Europa, per le viti ad alta resistenza per strutture esistono due principali soluzioni tecniche per ottenere la necessaria
duttilità nell’assemblaggio di viti/dadi/rondelle. Queste soluzioni utilizzano diversi sistemi (HR e HV) per l’assemblaggio di
viti/dadi/rondelle. Entrambi i sistemi sono ampiamente provati ed è compito degli ingegneri responsabili della bulloneria
per strutture scegliere l’uno o l’altro sistema. È comunque importante per la prestazione dell’assemblaggio evitare di
applicare contemporaneamente entrambi i sistemi.
Le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC), approvate con decreto ministeriale 14 gennaio 2008, raccolgono
in forma unitaria le norme che disciplinano la progettazione, l’esecuzione ed il collaudo delle costruzioni secondo
un’impostazione coerente con gli eurocodici e con contenuti all’avanguardia rispetto alla puntuale valutazione della
pericolosità sismica del territorio nazionale e quindi alle esigenze di una moderna progettazione sismoresistente delle
opere di ingegneria civile da realizzare o ristrutturare in Italia.
L’impostazione normativa è coerente con le direttive comunitarie relative al ravvicinamento delle disposizioni legislative,
regolamentari ed amministrative degli Stati Membri concernenti i prodotti da costruzione (Direttiva del Consiglio 89/106/
CEE del 21 dicembre 1988).
Con l’entrata in vigore delle nuove NTC, le varie normative nazionali precedentemente esistenti (ad es.: UNI 5712, UNI
5713, UNI 5714, UNI 5737, UNI 5588, UNI 6592, ecc.) sono state superate dalle norme europee armonizzate, già
recepite a livello nazionale e di utilizzo obbligatorio a far data dal 1 luglio 2009 (rif.: L. n. 771 24 giugno 2009, circolari
del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 5 agosto 2009 e 11 dicembre 2009).
La circolare 2 febbraio 2009, n. 617: Istruzioni per l’applicazione delle “Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni” indica
chiaramente le norme armonizzate applicabili per la bulloneria strutturale e precisamente:
- UNI EN 14399-1
Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato
Parte 1: Requisiti generali
- UNI EN 15048-1
Bulloneria strutturale non a serraggio controllato
Parte 1: Requisiti generali.

Il momento di discrimine tra l’utilizzo della vecchia e della


nuova disciplina viene individuato, per quanto riguarda i
lavori pubblici, nell’affidamento dei lavori ovvero nell’avvio
della progettazione definitiva o esecutiva, mentre per quanto
riguarda le costruzioni di natura privatistica, tale momento
discriminante viene individuato nell’inizio della costruzione
dell’opera o della infrastruttura.
Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla Nota
Informativa - Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni
contenute nel D.M. 14 gennaio 2008.

18
2. Specifiche SBE

Come parti di costruzioni ad alta resistenza, la


bulloneria strutturale deve soddisfare i criteri di
qualità nel modo più rigoroso possibile. Questa è
la ragione per la quale SBE fabbrica questi prodotti
con lo standard qualitativo più alto possibile. La
rintracciabilità dalla materia prima al prodotto finale
è sempre garantita grazie al numero di lotto presente
su ogni confezione. Le viti e i dadi a serraggio
controllato sono anche marcati con un codice di
identificazione che garantisce la rintracciabilità in ogni
fase del processo produttivo, mentre viti e dadi non a
serraggio controllato sono marcati SB come previsto
dalla normativa. Il confezionamento dei prodotti SBE
è caratterizzato da una certa flessibilità che permette al
cliente di richiedere imballi specifici come ad esempio
casse di legno confezionate in Kit per torre.

19
3. Selezione del materiale

La qualità dei prodotti inizia dalla materia prima acquistata da fornitori certificati. Il materiale utilizzato
soddisfa i requisiti della ISO 898-1 (viti) e della ISO 898-2 (dadi) nel rispetto della loro composizione chimica.
Sono ammessi solo acciai al carbonio con additivi o acciai legati con particolare attenzione al loro grado
di purezza. Per quanto riguarda i difetti superficiali, è soddisfatta la classe D conforme alla UNI EN 10221.
Le verifiche per le finiture superficiali, la composizione chimica, la microstruttura e la stampabilita’ sono
effettuate in laboratorio.
Possono essere accettati, su richiesta del cliente, materiali con requisiti speciali.

3.1 Controllo del processo di produzione

La produzione è continuamente controllata per mantenere tutti i parametri del processo entro i limiti prescritti.
Particolare attenzione è data al processo del trattamento termico, controllato da programmi dedicati. Tutti i
forni per il trattamento termico sono dotati di dispositivi per il controllo del potenziale di carbonio, mentre le
condizioni di carburazione superficiale sono esaminate periodicamente.
Il nostro prodotto dimostra un’alta resilienza dovuta al tipo di acciaio usato e alla particolare attenzione al
trattamento termico.

3.2 Protezione superficiale con zincatura a caldo

La norma ISO 10684 è rigorosamente applicata alle viti zincate a caldo in relazione alle tolleranze dimensionali,
alle proprieta’superficiali ed allo spessore del rivestimento. Salvo diverso accordo, le viti sono prodotte con
tolleranza 6g prima della zincatura e i dadi maschiati maggiorati con tolleranza 6 AZ, secondo la ISO 965-5.
La zincatura a caldo delle viti ad alta resistenza richiede un alto grado di precisione sia nella preparazione,
sia nel processo che nel suo monitoraggio. Per questo motivo, solo fornitori qualificati sono ammessi tra quelli
che effettuano il processo di zincatura a caldo. Viene effettuata una preparazione speciale per ridurre il tempo
di decapaggio nell’acido e vengono eseguiti controlli rigorosi sugli inibitori, sulle temperature e sui trattamenti
successivi. La zincatura dei dadi ad alta resistenza è fornita con uno speciale lubrificante di lunga durata, in
modo tale che possano essere raggiunti sia i requisiti specificati nella norma EN 14399 sia quelli specificati
dalle normative tedesche DIN 18800-7.

3.3 Infragilimento da idrogeno

Speciali attrezzature sono disponibili in laboratorio per verificare il contenuto di idrogeno dopo il trattamento
superficiale. Prove hanno dimostrato che c’è una forte correlazione tra il contenuto di idrogeno e l’infragilimento
delle viti dopo il trattamento superficiale, zincatura a caldo inclusa. La SBE è in grado di misurare la differenza
del contenuto di idrogeno tra il nucleo e la superficie delle viti dopo tale trattamento. Questi dati, su richiesta,
possono essere condivisi con i clienti che utilizzino viti zincate a caldo su applicazioni critiche, preoccupati
dall’infragilimento da idrogeno.

20
4. Misure di assicurazione qualità

4.1 Qualifiche dei produttori

La nostra azienda è certificata in conformità alle norme ISO 9001 e ISO/TS 16949 per quanto riguarda il
sistema di gestione per la qualità mentre il sistema di gestione per l’ambiente è certificato in conformità alla
norma UNI EN ISO 14001. Sono inoltre disponibili i certificati CE di Controllo della Produzione (Factory
Production Control), emessi in accordo con la Direttiva del Consiglio 89/106/EEC del 21 dicembre 1988 e
successivi emendamenti, per la bulloneria a serraggio controllato e non.
Il piano di controllo e il diagramma di processo, con descrizioni dettagliate per ogni tipo di produzione e
fase di controllo, sono disponibili per ogni prodotto accanto alle procedure di qualità e alle istruzioni.
La documentazione con i risultati delle prove è archiviata per 15 anni.

4.2 Prove e certificati

I certificati di qualità, come il certificato di collaudo 3.1 secondo DIN EN 10204, quello di funzionalita’ per
determinazione precarico in accordo alla EN 14399-2 o il certificato di prova di serraggio secondo la DIN
18800-7, di infragilimento da idrogeno, ecc., possono essere forniti al cliente su richiesta.

4.3 Assistenza al cliente

I nostri tecnici sono disponibili ad offrire al cliente soluzioni per


qualsiasi problema e a raggiungere il miglior risultato.

21
5. Procedure di serraggio della bulloneria strutturale in accordo alla EN 1090-2:2008

a) Bulloneria a serraggio non controllato


I componenti devono essere posti a fermo contatto tra di loro. Ogni giunto deve essere portato nella condizione
di serraggio (snug-tight) prestando particolare attenzione a non sovraccaricarli specialmente se si tratta di viti
corte ed M12. La condizione di serraggio (snug-tight) è generalmente quella che si ottiene con il normale
sforzo di un uomo ed utilizzo di una normale chiave senza estensione, e può essere identificata come il punto
nel quale la chiave a percussione inizia a martellare.

b) Bulloneria a serraggio controllato


Salvo indicazioni contrarie, la forza minima di precarico nominale Fp, C, come definito dalla norma EN 1993-1-8,
deve essere calcolata come segue:
Fp, C = 0,7 fub As
dove:
fub = resistenza nominale a rottura della vite
As = sezione resistente
La norma armonizzata prevede che vengano eseguite prove sistematiche di serraggio che servono a fornire
indicazioni sul fattore k, che lega la forza di serraggio Fp, C ed il momento di serraggio M secondo la seguente
relazione:
M = k d Fp, C = k d 0,7 fub As
dove:
d = diametro nominale della vite
Le classi funzionali (k-class) previste dalla norma armonizzata sono tre, e precisamente:
CLASSI FUNZIONALI PER I BULLONI
K0 Nessun requisito
Campo di variabilità del fattore ki del singolo elemento tra minimo e massimo (0,10-0,16)
K1
dichiarati sulla confezione
Valore medio km del fattore e suo coefficiente di variazione Vk dichiarati sulla confezione
K2
(rispettivamente)
Il precarico deve essere ottenuto dal serraggio dei dadi senza ulteriore lubrificazione in quanto questa è già
prevista dal produttore incorporata al dado. Se il serraggio è ottenuto girando la testa della vite, è necessario
utilizzare una procedura di serraggio approvata.
Per l’applicazione del precarico si possono utilizzare due procedure principali:
- Metodo di serraggio con coppia torcente
- Metodo di serraggio combinato
Le chiavi da utilizzare per il serraggio con coppia torcente devono avere una precisione di ±4% in accordo
alla norma EN ISO 6789 ed il grado di precisione deve essere controllato settimanalmente. Le chiavi da
utilizzare per il metodo combinato (coppia + angolo) devono avere una precisione di ±10% da verificare
almeno una volta all’anno. Possono essere utilizzati anche altri metodi di serraggio (tensionamento idraulico
o altri) ma in questi casi devono essere seguite le raccomandazioni del produttore.
22
Tabella 1: Precarico e coppie di serraggio per bulloni 8.8 (estratto dalla Circolare 2 febbraio 2009, n. 617)

Viti 8.8 - Momento di serraggio M [N m]


VITE K=0.10 K=0.12 K=0.14 K=0.16 K=0.18 K=0.20 K=0.22 Fp,c [kN] Ares [mm²]
M12 56.6 68.0 79.3 90.6 102 113 125 47.2 84.3
M14 90.2 108 126 144 162 180 198 64.4 115
M16 141 169 197 225 253 281 309 87.9 157
M18 194 232 271 310 348 387 426 108 192
M20 274 329 384 439 494 549 604 137 245
M22 373 448 523 597 672 747 821 170 303
M24 474 569 664 759 854 949 1044 198 353
M27 694 833 972 1110 1249 1388 1527 257 459
M30 942 1131 1319 1508 1696 1885 2073 314 561
M36 1647 1976 2306 2635 2965 3294 3624 457 817

Tabella 2: Precarico e coppie di serraggio per bulloni 10.9 (estratto dalla Circolare 2 febbraio 2009, n. 617)

Viti 10.9 - Momento di serraggio M [N m]


VITE K=0.10 K=0.12 K=0.14 K=0.16 K=0.18 K=0.20 K=0.22 Fp,c [kN] Ares [mm²]
M12 70.8 85.0 99.1 113 128 142 156 59.0 84.3
M14 113 135 158 180 203 225 248 80.5 115
M16 176 211 246 281 317 352 387 110 157
M18 242 290 339 387 435 484 532 134 192
M20 343 412 480 549 617 686 755 172 245
M22 467 560 653 747 840 933 1027 212 303
M24 593 712 830 949 1067 1186 1305 247 353
M27 868 1041 1215 1388 1562 1735 1909 321 459
M30 1178 1414 1649 1885 2121 2356 2592 393 561
M36 2059 2471 2882 3294 3706 4118 4529 572 817

Nelle tabelle sono riportati: la dimensione della vite MXX, l’area resistente della vite Ares in mm², la forza di precarico
Fp,C = 0.7·Ares·ftb in kN ed i valori del momento di serraggio M in Nm, corrispondenti a differenti valori del fattore k.
Poichè il momento di serraggio è funzione lineare del fattore k, la interpolazione per righe è immediata.

23
5.1. Verifica del serraggio in un collegamento con bulloni

I collegamenti devono essere controllati per verificare se i bulloni sono correttamente assemblati e le
modalità di controllo dipendono dalla classe di esecuzione (da EXC1 ad EXC4 con requisiti più severi al
crescere della classe) e dal metodo di serraggio utilizzato.

Il numero di bulloni da controllare in una struttura deve essere il seguente:


- EXC2: 5% indipendentemente dal metodo di serraggio;
- EXC3 e EXC4:
a) 5% per il primo step e 10% per il secondo step della procedura combinata;
b) 10% per il secondo step del metodo di serraggio con coppia torcente.
La procedura di serraggio deve essere rivista e tutti i collegamenti devono essere verificati nuovamente se
non saranno soddisfatti i parametri della procedura di serraggio.

Metodo di serraggio con coppia torcente


Il controllo del serraggio deve essere fatto mediante applicazione di una coppia al dado, utilizzando una
chiave tarata e con una precisione di ±4%. La coppia necessaria per iniziare una rotazione del dado deve
essere pari ad almeno 1,1 il valore di coppia calcolato (rif.: par. 5), prestando attenzione a limitare la
rotazione allo stretto necessario.
Il controllo deve essere fatto tra 12 e 72h dopo il completamento del serraggio dei bulloni coinvolti.
Nel caso in cui, con l’applicazione della coppia di controllo, il dado ruoti più di 15° il giunto è da considerare
non correttamente serrato e deve essere serrato nuovamente fino al 100% della coppia richiesta.

Metodo di serraggio combinato


Il primo step deve essere controllato per le classi di esecuzione EXC3 e EXC4 utilizzando la stessa coppia
utilizzata per raggiungere il 75% della condizione. Una rotazione superiore a 15° è considerata non
conforme ed il giunto deve essere serrato nuovamente.
Prima di iniziare il secondo step si deve marcare la posizione della vite rispetto al dado, con un contrassegno
dal lato del serraggio.
A conclusione del secondo step la marcatura deve essere controllata con i seguenti requisiti:
a) se l’angolo di rotazione è maggiore di 15° in meno rispetto al valore specificato, l’angolo deve essere
corretto;
b) se l’angolo di rotazione è superiore a 30° rispetto al valore specificato, o la vite o il dado risultino
danneggiati, il giunto deve essere sostituito con uno nuovo.

24
6. Procedure applicative della bulloneria strutturale in accordo alla EN 1090-2:2008

Gli assemblaggi con bulloni precaricati e non sono molto sensibili alle variazioni nella lavorazione e alla
lubrificazione. Per questa ragione in accordo alla norma EN 14399-1 ed EN 15048-1, le viti SBE devono
essere unicamente utilizzate con dadi SBE e con rondelle SBE.
E’da notare che i dadi SBE HV non necessitano di una ulteriore lubrificazione. Cio’ potrebbe modificare la
relazione originale ed approvata tra serraggio e precarico.
La lunghezza di filettatura deve essere scelta in maniera tale che dopo serraggio la vite sporga di almeno
un filetto dal dado.
Per la bulloneria non a serraggio controllato deve rimanere almeno un filetto completo libero tra la faccia
del dado ed il gambo non filettato della vite.
Per la bulloneria a serraggio controllato devono rimanere almeno quattro filetti completi liberi tra la faccia
del dado ed il gambo non filettato della vite (per le lunghezze di serraggio vedere tab. 5 e tab. 7).
I dadi devono essere assemblati in modo che la marcatura rimanga visibile.
Le rondelle utilizzate nella bulloneria a serraggio controllato devono essere smussate (EN 14399-6) quando
poste sotto la testa, con lo smusso rivolto verso la testa della vite.
Le rondelle non smussate, secondo EN 14399-5 possono essere utilizzate solamente sotto al dado.
Per la bulloneria a serraggio controllato di classe 10.9/10 devono essere utilizzate n. 2 rondelle (sia dalla
parte della testa che dalla parte del dado).
Per la bulloneria a serraggio controllato di classe 8.8/8 può essere usata una sola rondella posizionata
sotto l’elemento posto in rotazione al serraggio.
Nel caso in cui la superficie del componente presenti un angolo rispetto al piano perpendicolare all’asse
della vite di più di:
a) 1/20 (3°) per viti con d ≤ 20 mm;
b) 1/30 (2°) per viti con d > 20 mm;
devono essere specificate dimensioni e qualità di acciaio da utilizzare per le rondelle svasate.

Per calcolare la coppia, il precarico e il coefficiente d’attrito degli assemblaggi, sono disponibili due banchi
di prova presso il Laboratorio SBE, con una coppia massima di 18.000 Nm e un carico di serraggio fino a
1800 kN.

25
Your Partner

27
EN 14399-4 u ≤ 2p filetto incompleto
Lotto di produzione
Dettaglio X
EN ISO 4753-CH (punta)

Linea base per dw

Tabella 3: Dimensioni di viti testa esagonale ad alta resistenza con chiave larga per strutture in acciaio in accordo alla EN 14399-4.(a)

Filettatura (d) M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
P b) 1.75 2 2.5 2.5 3 3 3.5 4
b (rif.) 23 28 33 34 39 41 44 52
min. 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4
c
max. 0.6 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8
da max. 15.2 19.2 24 26 28 32 35 41
nom. 12 16 20 22 24 27 30 36
ds min. 11.3 15.3 19.16 21.16 23.16 26.16 29.16 35
max. 12.7 16.7 20.84 22.84 24.84 27.84 30.84 37
dwc) min. 20.1 24.9 29.5 33.3 38 42.8 46.6 55.9
e min. 23.91 29.56 35.03 39.55 45.20 50.85 55.37 66.44
nom. 8 10 13 14 15 17 19 23
k min. 7.55 9.25 12.1 13.1 14.1 16.1 17.95 21.95
max. 8.45 10.75 13.9 14.9 15.9 17.9 20.05 24.05
k’ min. 5.28 6.47 8.47 9.17 9.87 11.27 12.56 15.36
r min. 1.2 1.2 1.5 1.5 1.5 2 2 2
max.=
22 27 32 36 41 46 50 60
s nom.
min. 21.16 26.16 31 35 40 45 49 58.8
Lunghezze gambo, ls *) e lg**)
Lunghezza
nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max min max min max
35 6.75 12
40 11.75 17 6 12
45 16.75 22 11 17 4.5 12
50 21.75 27 16 22 9.5 17 8.5 16
55 26.75 32 21 27 14.5 22 13.5 21
60 31.75 37 26 32 19.5 27 18.5 26 12 21
65 36.75 42 31 37 24.5 32 23.5 31 17 26
70 41.75 47 36 42 29.5 37 28.5 36 22 31 20 29
75 46.75 52 41 47 34.5 42 33.5 41 27 36 25 34 20.5 31
80 51.75 57 46 52 39.5 47 38.5 46 32 41 30 39 25.5 36
85 56.75 62 51 57 44.5 52 43.5 51 37 46 35 44 30.5 41 21 33
90 61.75 67 56 62 49.5 57 48.5 56 42 51 40 49 35.5 46 26 38
95 66.75 72 61 67 54.5 62 53.5 61 47 56 45 54 40.5 51 31 43
100 71.75 77 66 72 59.5 67 58.5 66 52 61 50 59 45.5 56 36 48
105 76.75 82 71 77 64.5 72 63.5 71 57 66 55 64 50.5 61 41 53

28
EN 14399-4
Tabella 3: (Continua)

Filettatura (d) M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
Lunghezze gambo, ls *) e lg**)
Lunghezza
nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max min max min max
110 81.75 87 76 82 69.5 77 68.5 76 62 71 60 69 55.5 66 46 58
115 86.75 92 81 87 74.5 82 73.5 81 67 76 65 74 60.5 71 51 63
120 91.75 97 86 92 79.5 87 78.5 86 72 81 70 79 65.5 76 56 68
125 91 97 84.5 92 83.5 91 77 86 75 84 70.5 81 61 73
130 96 102 89.5 97 88.5 96 82 91 80 89 75.5 86 66 78
135 101 107 94.5 102 93.5 101 87 96 85 94 80.5 91 71 83
140 106 112 99.5 107 98.5 106 92 101 90 99 85.5 96 76 88
145 111 117 104.5 112 103.5 111 97 106 95 104 90.5 101 81 93
150 116 122 109.5 117 108.5 116 102 111 100 109 95.5 106 86 98
155 121 127 114.5 122 113.5 121 107 116 105 114 100.5 111 91 103
160 126 132 119.5 127 118.5 126 112 121 110 119 105.5 116 96 108
165 131 137 124.5 132 123.5 131 117 126 115 124 110.5 121 101 113
170 136 142 129.5 137 128.5 136 122 131 120 129 115.5 126 106 118
175 141 147 134.5 142 133.5 141 127 136 125 134 120.5 131 111 123
180 146 152 139.5 147 138.5 146 132 141 130 139 125.5 136 116 128
185 151 157 144.5 152 143.5 151 137 146 135 144 130.5 141 121 133
190 156 162 149.5 157 148.5 156 142 151 140 149 135.5 146 126 138
195 161 167 154.5 162 153.5 161 147 156 145 154 140.5 151 131 143
200 166 172 159.5 167 158.5 166 152 161 150 159 145.5 156 136 148
210 176 182 169.5 177 168.5 176 162 171 160 169 155.5 166 146 158
220 186 192 179.5 187 178.5 186 172 181 170 179 165.5 176 156 168
230 189.5 197 188.5 196 182 191 180 189 175.5 186 166 178
240 199.5 207 198.5 206 192 201 190 199 185.5 196 176 188
250 209.5 217 208.5 216 202 211 200 209 195.5 206 186 198
300 245.5 256 236 248
350 295.5 306 286 298

Valore = gamma standardizzata di lunghezze viti Valore = gamma aggiuntiva di lunghezze viti

*) ls min. = lg max. – 3 P
**) lg max. = l lunghezza nominale - b
a) Per viti zincate a caldo,le dimensioni sono applicate prima del trattamento.
b) P = passo (passo grosso).
c) Il valore massimo di dw non deve eccedere l’attuale dimensione della chiave.

Su richiesta del cliente possono essere prodotti diametri e lunghezze diverse.

29
EN 14399-4

Rondella EN 14399-6 Rondella EN 14399-6

Vite HV- EN 14399-4 Dado HV


EN 14399-4

Σ t

Lunghezza di serraggio, Σ t

Tabella 4: Lunghezze di serraggio

M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
Lunghezza
Lunghezze di serraggio Σ t in mm
nominale, l
35 16 a 21
40 21 a 26 17 a 22
45 26 a 31 22 a 27 18 a 23
50 31 a 36 27 a 32 23 a 28 22 a 27
55 36 a 41 32 a 37 28 a 33 27 a 32
60 41 a 46 37 a 42 33 a 38 32 a 37 29 a 34
65 46 a 51 42 a 47 38 a 43 37 a 42 34 a 39
70 51 a 56 47 a 52 43 a 48 42 a 47 39 a 44 36 a 41
75 56 a 61 52 a 57 48 a 53 47 a 52 44 a 49 41 a 46 39 a 44
80 61 a 66 57 a 62 53 a 58 52 a 57 49 a 54 46 a 51 44 a 49
85 66 a 71 62 a 67 58 a 63 57 a 62 54 a 59 51 a 56 49 a 54 43 a 48
90 71 a 76 67 a 72 63 a 68 62 a 67 59 a 64 56 a 61 54 a 59 48 a 53
95 76 a 81 72 a 77 68 a 73 67 a 72 64 a 69 61 a 66 59 a 64 53 a 58
100 81 a 86 77 a 82 73 a 78 72 a 77 69 a 74 66 a 71 64 a 69 58 a 63
105 86 a 91 82 a 87 78 a 83 77 a 82 74 a 79 71 a 76 69 a 74 63 a 68
110 91 a 96 87 a 92 83 a 88 82 a 87 79 a 84 76 a 81 74 a 79 68 a 73
115 96 a 101 92 a 97 88 a 93 87 a 92 84 a 89 81 a 86 79 a 84 73 a 78
120 101 a 106 97 a 102 93 a 98 92 a 97 89 a 94 86 a 91 84 a 89 78 a 83
125 102 a 107 98 a 103 97 a 102 94 a 99 91 a 96 89 a 94 83 a 88
130 107 a 112 103 a 108 102 a 107 99 a 104 96 a 101 94 a 99 88 a 93
135 112 a 117 108 a 113 107 a 112 104 a 109 101 a 106 99 a 104 93 a 98
140 117 a 122 113 a 118 112 a 117 109 a 114 106 a 111 104 a 109 98 a 103

30
EN 14399-4
Tabella 4: (Continua)

M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
Lunghezza
Lunghezze di serraggio Σ t in mm
nominale, l
145 122 a 127 118 a 123 117 a 122 114 a 119 111 a 116 109 a 114 103 a 108
150 127 a 132 123 a 128 122 a 127 119 a 124 116 a 121 114 a 119 108 a 113
155 132 a 137 128 a 133 127 a 132 124 a 129 121 a 126 119 a 124 113 a 118
160 137 a 142 133 a 138 132 a 137 129 a 134 126 a 131 124 a 129 118 a 123
165 142 a 147 138 a 143 137 a 142 134 a 139 131 a 136 129 a 134 123 a 128
170 147 a 152 143 a 148 142 a 147 139 a 144 136 a 141 134 a 139 128 a 133
175 152 a 157 148 a 153 147 a 152 144 a 149 141 a 146 139 a 144 133 a 138
180 157 a 162 153 a 158 152 a 157 149 a 154 146 a 151 144 a 149 138 a 143
185 162 a 167 158 a 163 157 a 162 154 a 159 151 a 156 149 a 154 143 a 148
190 167 a 172 163 a 168 162 a 167 159 a 164 156 a 161 154 a 159 148 a 153
195 172 a 177 168 a 173 167 a 172 164 a 169 161 a 166 159 a 164 153 a 158
200 177 a 182 173 a 178 172 a 177 169 a 174 166 a 171 164 a 169 158 a 163
210 187 a 192 183 a 188 182 a 187 179 a 184 176 a 181 174 a 179 168 a 173
220 197 a 202 193 a 198 192 a 197 189 a 194 186 a 191 184 a 189 178 a 183
230 203 a 208 202 a 207 199 a 204 196 a 201 194 a 199 188 a 193
240 213 a 218 212 a 217 209 a 214 206 a 211 204 a 209 198 a 203
250 223 a 228 222 a 227 219 a 224 216 a 221 214 a 219 208 a 213
300 264 a 269 258 a 263
350 314 a 319 308 a 313

Valore = gamma standardizzata di lunghezze viti Valore = gamma aggiuntiva di lunghezze viti

31
Gamma prodotti JUMBOTECH™
u < 2p filetto incompleto
Lotto di produzione
Dettaglio X
EN ISO 4753-CH (punta)

Linea base per dw

Tabella 5: Dimensioni di viti testa esagonale ad alta resistenza con chiave larga per strutture in acciaio da M-39 a M-64 in accordo alla DASt-Richtlinie 021.(a)
Filettatura (d) M 39 M 42 M 45 M 48 M 56 M 64
P b) 4 4.5 4.5 5 5.5 6
b 68 74 76 82 90 100
min. 0.5 0.5 0.5 0.5 0.5 0.5
c
max. 1 1 1 1 1 1
da max. 45 48 52 55 64.2 73.2
nom. 39 42 45 48 56 64
ds min. 38 41 44 47 54.8 62.8
max. 40 43 46 49 57.2 65.2
dwc) min. 60 64.7 69.45 74.2 83.4 92.9
e min. 71.3 76.95 82.6 88.25 99.2 110.5
nom. 25 26 28 30 35 40
k min. 23.95 24.95 26.95 28.95 33.75 38.75
max. 26.05 27.05 29.05 31.05 36.25 41.25
k’ min. 16.76 17.46 18.86 20.26 23.63 27.13
r min. 2.5 2.5 3 3 3.5 4
max.= nom. 65 70 75 80 90 100
s
min. 63.1 68.1 73.1 78.1 87.8 97.8
Lunghezze gambo, ls *) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max
110 30 42
115 35 47
120 40 52 32.5 46 30.5 44
125 45 57 37.5 51 35.5 49
130 50 62 42.5 56 40.5 54 33 48
135 55 67 47.5 61 45.5 59 38 53
140 60 72 52.5 66 50.5 64 43 58 33.5 50
145 65 77 57.5 71 55.5 69 48 63 38.5 55
150 70 82 62.5 76 60.5 74 53 68 43.5 60 32 50
155 75 87 67.5 81 65.5 79 58 73 48.5 65 37 55
160 80 92 72.5 86 70.5 84 63 78 53.5 70 42 60
165 85 97 77.5 91 75.5 89 68 83 58.5 75 47 65

32
Gamma prodotti JUMBOTECH™
Tabella 5: (Continua)

Filettatura (d) M 39 M 42 M 45 M 48 M 56 M 64
Lunghezze gambo, ls *) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max
170 90 102 82.5 96 80.5 94 73 88 63.5 80 52 70
175 95 107 87.5 101 85.5 99 78 93 68.5 85 57 75
180 100 112 92.5 106 90.5 104 83 98 73.5 90 62 80
185 105 117 97.5 111 95.5 109 88 103 78.5 95 67 85
190 110 122 102.5 116 100.5 114 93 108 83.5 100 72 90
195 115 127 107.5 121 105.5 119 98 113 88.5 105 77 95
200 120 132 112.5 126 110.5 124 103 118 93.5 110 82 100
205 125 137 117.5 131 115.5 129 108 123 98.5 115 87 105
210 130 142 122.5 136 120.5 134 113 128 103.5 120 92 110
215 135 147 127.5 141 125.5 139 118 133 108.5 125 97 115
220 140 152 132.5 146 130.5 144 123 138 113.5 130 102 120
225 145 157 137.5 151 135.5 149 128 143 118.5 135 107 125
230 150 162 142.5 156 140.5 154 133 148 123.5 140 112 130
235 155 167 147.5 161 145.5 159 138 153 128.5 145 117 135
240 160 172 152.5 166 150.5 164 143 158 133.5 150 122 140
245 165 177 157.5 171 155.5 169 148 163 138.5 155 127 145
250 170 182 162.5 176 160.5 174 153 168 143.5 160 132 150
255 175 187 167.5 181 165.5 179 158 173 148.5 165 137 155
260 180 192 172.5 186 170.5 184 163 178 153.5 170 142 160
265 185 197 177.5 191 175.5 189 168 183 158.5 175 147 165
270 190 202 182.5 196 180.5 194 173 188 163.5 180 152 170
275 195 207 187.5 201 185.5 199 178 193 168.5 185 157 175
280 200 212 192.5 206 190.5 204 183 198 173.5 190 162 180
285 205 217 197.5 211 195.5 209 188 203 178.5 195 167 185
290 210 222 202.5 216 200.5 214 193 208 183.5 200 172 190
295 215 227 207.5 221 205.5 219 198 213 188.5 205 177 195
300 220 232 212.5 226 210.5 224 203 218 193.5 210 182 200
305 225 237 217.5 231 215.5 229 208 223 198.5 215 187 205
310 230 242 222.5 236 220.5 234 213 228 203.5 220 192 210
315 235 247 227.5 241 225.5 239 218 233 208.5 225 197 215
320 240 252 232.5 246 230.5 244 223 238 213.5 230 202 220
325 245 257 237.5 251 235.5 249 228 243 218.5 235 207 225
330 250 262 242.5 256 240.5 254 233 248 223.5 240 212 230
335 255 267 247.5 261 245.5 259 238 253 228.5 245 217 235
340 260 272 252.5 266 250.5 264 243 258 233.5 250 222 240
345 265 277 257.5 271 255.5 269 248 263 238.5 255 227 245
350 270 282 262.5 276 260.5 274 253 268 243.5 260 232 250

33
Gamma prodotti JUMBOTECH™
Tabella 5: (Continua)

Filettatura (d) M 39 M 42 M 45 M 48 M 56 M 64
Lunghezze gambo, ls *) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max
355 275 287 267.5 281 265.5 279 258 273 248.5 265 237 255
360 280 292 272.5 286 270.5 284 263 278 253.5 270 242 260
365 285 297 277.5 291 275.5 289 268 283 258.5 275 247 265
370 290 302 282.5 296 280.5 294 273 288 263.5 280 252 270
375 295 307 287.5 301 285.5 299 278 293 268.5 285 257 275
380 300 312 292.5 306 290.5 304 283 298 273.5 290 262 280
385 305 317 297.5 311 295.5 309 288 303 278.5 295 267 285
390 310 322 302.5 316 300.5 314 293 308 283.5 300 272 290
395 315 327 307.5 321 305.5 319 298 313 288.5 305 277 295
400 320 332 312.5 326 310.5 324 303 318 293.5 310 282 300
410 330 342 322.5 336 320.5 334 313 328 303.5 320 292 310
420 340 352 332.5 346 330.5 344 323 338 313.5 330 302 320
430 350 362 342.5 356 340.5 354 333 348 323.5 340 312 330
440 360 372 352.5 366 350.5 364 343 358 333.5 350 322 340
450 370 382 362.5 376 360.5 374 353 368 343.5 360 332 350
460 380 392 372.5 386 370.5 384 363 378 353.5 370 342 360
470 390 402 382.5 396 380.5 394 373 388 363.5 380 352 370
480 400 412 392.5 406 390.5 404 383 398 373.5 390 362 380
490 410 422 402.5 416 400.5 414 393 408 383.5 400 372 390
500 420 432 412.5 426 410.5 424 403 418 393.5 410 382 400
550 470 482 462.5 476 460.5 474 453 468 443.5 460 432 450
600 520 532 512.5 526 510.5 524 503 518 493.5 510 482 500
650 570 582 562.5 576 560.5 574 553 568 543.5 560 532 550
700 620 632 612.5 626 610.5 624 603 618 593.5 610 582 600
750 670 682 662.5 676 660.5 674 653 668 643.5 660 632 650

*) ls min. = lg max. – 3 P
**) lg max. = l lunghezza nominale - b
a) Per viti zincate a caldo,le dimensioni sono applicate prima del trattamento.
b) P = passo (passo grosso).
c) Il valore massimo di dw non deve superare la dimensione max della chiave.

Su richiesta del cliente possono essere prodotti diversi diametri.

Il diametro 48 e le lunghezze superiori a 315 mm sono tradizionalmente stampate a caldo. La SBE è in grado con il suo nuovo processo JUMBOTECH di stampare a
freddo le viti per l’intera gamma di prodotti.

34
Rondella Rondella

Vite JUMBOTECH Dado HV


Gamma prodotti JUMBOTECH™

Tabella 6: Lunghezze di serraggio Lunghezza di serraggio, |k

M 39 M 42 M 45 M 48 M 56 M 64
Lunghezza nominale, l Lunghezze di serraggio lk in mm
110 48 a 58
115 53 a 63
120 58 a 68 50 a 61 48 a 58
125 63 a 73 55 a 66 53 a 63
130 68 a 78 60 a 71 58 a 68 54 a 67
135 73 a 83 65 a 76 63 a 73 59 a 72
140 78 a 88 70 a 81 68 a 78 64 a 77 54 a 65.1
145 83 a 93 75 a 86 73 a 83 69 a 82 59 a 70.1
150 88 a 98 80 a 91 78 a 88 74 a 87 64 a 75.1 56 a 69
155 93 a 103 85 a 96 83 a 93 79 a 92 69 a 80.1 61 a 74
160 98 a 108 90 a 101 88 a 98 84 a 97 74 a 85.1 66 a 79
165 103 a 113 95 a 106 93 a 103 89 a 102 79 a 90 71 a 84
170 108 a 118 100 a 111 98 a 108 94 a 107 84 a 95 76 a 89
175 113 a 123 105 a 116 103 a 113 99 a 112 89 a 100 81 a 94
180 118 a 128 110 a 121 108 a 118 104 a 117 94 a 105 86 a 99
185 123 a 133 115 a 126 113 a 123 109 a 121 99 a 110 91 a 104
190 128 a 138 120 a 131 118 a 128 114 a 126 104 a 115 96 a 109
195 133 a 143 125 a 136 123 a 133 119 a 131 109 a 120 101 a 114
200 138 a 148 130 a 141 128 a 138 124 a 136 114 a 125 106 a 119
205 143 a 153 135 a 146 133 a 143 129 a 141 119 a 130 111 a 124
210 148 a 158 140 a 151 138 a 148 134 a 146 124 a 135 116 a 129
215 153 a 163 145 a 156 143 a 153 139 a 151 129 a 140 121 a 134
220 158 a 168 150 a 161 148 a 158 144 a 156 134 a 145 126 a 139
225 163 a 173 155 a 166 153 a 163 149 a 161 139 a 150 131 a 144
230 168 a 178 160 a 171 158 a 168 154 a 166 144 a 155 136 a 149
235 173 a 183 165 a 176 163 a 173 159 a 171 149 a 160 141 a 154
240 178 a 188 170 a 181 168 a 178 164 a 176 154 a 165 146 a 159
245 183 a 193 175 a 186 173 a 183 169 a 181 159 a 170 151 a 164
250 188 a 198 180 a 191 178 a 188 174 a 186 164 a 175 156 a 169
255 193 a 203 185 a 196 183 a 193 179 a 191 169 a 180 161 a 174
260 198 a 208 190 a 201 188 a 198 184 a 196 174 a 185 166 a 178
265 203 a 213 195 a 206 193 a 203 189 a 201 179 a 190 171 a 183
270 208 a 218 200 a 211 198 a 208 194 a 206 184 a 195 176 a 188
275 213 a 223 205 a 216 203 a 213 199 a 211 189 a 200 181 a 193

35
Gamma prodotti JUMBOTECH™
Tabella 6: (Continua)

M 39 M 42 M 45 M 48 M 56 M 64
Lnghezza nominale, l Lunghezze di serraggio lk in mm
280 218 a 228 210 a 221 208 a 218 204 a 216 194 a 205 186 a 198
285 223 a 233 215 a 226 213 a 223 209 a 221 199 a 210 191 a 203
290 228 a 238 220 a 231 218 a 228 214 a 226 204 a 215 196 a 208
295 233 a 243 225 a 236 223 a 233 219 a 231 209 a 220 201 a 213
300 238 a 248 230 a 241 228 a 238 224 a 236 214 a 225 206 a 218
305 243 a 253 235 a 246 233 a 243 229 a 241 219 a 230 211 a 223
310 248 a 258 240 a 251 238 a 248 234 a 246 224 a 235 216 a 228
315 253 a 263 245 a 256 243 a 253 239 a 251 229 a 240 221 a 233
320 258 a 268 250 a 260 248 a 258 244 a 256 234 a 244 226 a 238
325 263 a 273 255 a 265 253 a 263 249 a 261 239 a 249 231 a 243
330 268 a 278 260 a 270 258 a 268 254 a 266 244 a 254 236 a 248
335 273 a 283 265 a 275 263 a 273 259 a 271 249 a 259 241 a 253
340 278 a 288 270 a 280 268 a 278 264 a 276 254 a 264 246 a 258
345 283 a 293 275 a 285 273 a 283 269 a 281 259 a 269 251 a 263
350 288 a 298 280 a 290 278 a 288 274 a 286 264 a 274 256 a 268
355 293 a 303 285 a 295 283 a 293 279 a 291 269 a 279 261 a 273
360 298 a 308 290 a 300 288 a 298 284 a 296 274 a 284 266 a 278
365 303 a 313 295 a 305 293 a 303 289 a 301 279 a 289 271 a 283
370 308 a 318 300 a 310 298 a 308 294 a 306 284 a 294 276 a 288
375 313 a 323 305 a 315 303 a 313 299 a 311 289 a 299 281 a 293
380 318 a 328 310 a 320 308 a 318 304 a 316 294 a 304 286 a 298
385 323 a 333 315 a 325 313 a 323 309 a 321 299 a 309 291 a 303
390 328 a 338 320 a 330 318 a 328 314 a 326 304 a 314 296 a 308
395 333 a 343 325 a 335 323 a 333 319 a 331 309 a 319 301 a 313
400 338 a 348 330 a 340 328 a 338 324 a 336 314 a 324 306 a 318
410 348 a 358 340 a 350 338 a 348 334 a 345 324 a 334 316 a 327
420 358 a 368 350 a 360 348 a 358 344 a 355 334 a 344 326 a 337
430 368 a 378 360 a 370 358 a 368 354 a 365 344 a 354 336 a 347
440 378 a 388 370 a 380 368 a 378 364 a 375 354 a 364 346 a 357
450 388 a 398 380 a 390 378 a 388 374 a 385 364 a 374 356 a 367
460 398 a 408 390 a 400 388 a 398 384 a 395 374 a 384 366 a 377
470 408 a 418 400 a 410 398 a 408 394 a 405 384 a 394 376 a 387
480 418 a 428 410 a 420 408 a 418 404 a 415 394 a 404 386 a 397
490 428 a 438 420 a 430 418 a 428 414 a 425 404 a 414 396 a 407
500 438 a 448 430 a 440 428 a 438 424 a 435 414 a 424 406 a 417
550 488 a 498 480 a 490 478 a 488 474 a 485 464 a 474 456 a 467
600 538 a 548 530 a 540 528 a 538 524 a 535 514 a 524 506 a 517
650 588 a 598 580 a 590 578 a 588 574 a 585 564 a 574 556 a 567
700 638 a 648 630 a 640 628 a 638 624 a 635 614 a 624 606 a 617
750 688 a 698 680 a 690 678 a 688 674 a 685 664 a 674 656 a 667

36
EN 14399-4 e gamma prodotti JUMBOTECH™

Tabella 7: Condizioni tecniche di fornitura

M12 ÷ M64

Materiale Acciaio

Requisiti generali EN 14399-1 - DASt-Richtlinie 021

Tolleranza 6g
Filettatura
Come specificato in ISO 261, ISO 965-2

Classe di resistenza 10.9


Proprietà meccaniche
Come specificato in ISO 898 Parte 1

Prodotto grado C 1)
Tolleranze
Come specificato in ISO 4759 Parte 1

Come da lavorazione.
Finitura
Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684.

Difetti superficiali La ISO 6157 Parte 1 stabilisce i limiti per i vari tipi di difetti superficiali.

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

1) Per diametri dal M39 al M64 la tolleranza per la lunghezza nominale è eccezionale (= js 17).

37
EN 14399-8 u < 2p filetto incompleto

Lotto di produzione Dettaglio X

15°-20° EN ISO 4753-CH (punta)

Tabella 8: Dimensioni per viti testa esagonale in alta resistenza chiave larga e gambo maggiorato per carpenteria in accordo alla EN 14399-8(a)

Filettatura d1 M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
d2 b11 13 17 21 23 25 28 31 37
b 23 28 33 34 39 41 44 52
min. 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4 0.4
c
max. 0.6 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8
da max. 15.2 19.2 24 26 28 32 35 41
dwb) min. 20.1 24.9 29.5 33.3 38 42.8 46.6 55.9
e min. 23.91 29.56 35.03 39.55 45.2 50.85 55.37 66.44
k 8 10 13 14 15 17 19 23
r min. 1.2 1.2 1.5 1.5 1.5 2 2 2
s 22 27 32 36 41 46 50 60
y max. 6.5 7.5 8.5 8.5 10 10 11.5 13
Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza
nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max min max min max
50 20.5 27
55 25.5 32
60 30.5 37
65 35.5 42 29.5 37
70 40.5 47 34.5 42
75 45.5 52 39.5 47 33.5 42
80 50.5 57 44.5 52 38.5 47 37.5 46
85 55.5 62 49.5 57 43.5 52 42.5 51
90 60.5 67 54.5 62 48.5 57 47.5 56 41 51
95 65.5 72 59.5 67 53.5 62 52.5 61 46 56 44 54
100 70.5 77 64.5 72 58.5 67 57.5 66 51 61 49 59
105 75.5 82 69.5 77 63.5 72 62.5 71 56 66 54 64 49.5 61
110 80.5 87 74.5 82 68.5 77 67.5 76 61 71 59 69 54.5 66
115 85.5 92 79.5 87 73.5 82 72.5 81 66 76 64 74 59.5 71
120 90.5 97 84.5 92 78.5 87 77.5 86 71 81 69 79 64.5 76
125 95.5 102 89.5 97 83.5 92 82.5 91 76 86 74 84 69.5 81 60 73
130 100.5 107 94.5 102 88.5 97 87.5 96 81 91 79 89 74.5 86 65 78
135 105.5 112 99.5 10 7 93.5 102 92.5 101 86 96 84 94 79.5 91 70 83
140 110.5 117 104.5 112 98.5 107 97.5 106 91 101 89 99 84.5 96 75 88

38
EN 14399-8
Tabella 8: (Continua)

Filettatura d1 M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza
nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max min max min max
145 103.5 112 102.5 111 96 106 94 104 89.5 101 80 93
150 108.5 117 107.5 116 101 111 99 109 94.5 106 85 98
155 113.5 122 112.5 121 106 116 104 114 99.5 111 90 103
160 117.5 126 111 121 109 119 104.5 116 95 108
165 122.5 131 116 126 114 124 109.5 121 100 113
170 121 131 119 129 114.5 126 105 118
175 126 136 124 134 119.5 131 110 123
180 131 141 129 139 124.5 136 115 128
185 136 146 134 144 129.5 141 120 133
190 139 149 134.5 146 125 138
195 144 154 139.5 151 130 143
200 149 159 144.5 156 135 148

*) ls min. = lg max. – y max.


**) lg max. = l lunghezza nominale – b
a) Per viti zincate a caldo,le dimensioni sono applicate prima del trattamento.
b) La dimensione massima dw non deve eccedere la dimensione massima della chiave.

39
EN 14399-8 Rondella EN 14399-6 Rondella EN 14399-6

Vite EN 14399-8 HVP Dado EN


14399-4 HV

Σ t

Tabella 9: Lunghezze di serraggio Lunghezza di serraggio, Σ t

M 12 M 16 M 20 M 22 M 24 M 27 M 30 M 36
Lunghezza nominale, l Lunghezze di serraggio Σ t
50 31 a 36
55 36 a 41
60 41 a 46
65 46 a 51 42 a 47
70 51 a 56 47 a 52
75 56 a 61 52 a 57 48 a 53
80 61 a 66 57 a 62 53 a 58 52 a 57
85 66 a 71 62 a 67 58 a 63 57 a 62
90 71 a 76 67 a 72 63 a 68 62 a 67 59 a 64
95 76 a 81 72 a 77 68 a 73 67 a 72 64 a 69 61 a 66
100 77 a 82 73 a 78 72 a 77 69 a 74 66 a 71
105 82 a 87 78 a 83 77 a 82 74 a 79 71 a 76 69 a 74
110 87 a 92 83 a 88 82 a 87 79 a 84 76 a 81 74 a 79
115 92 a 97 88 a 93 87 a 92 84 a 89 81 a 86 79 a 84
120 97 a 102 93 a 98 92 a 97 89 a 94 86 a 91 84 a 89
125 102 a107 98 a 103 97 a 102 94 a 99 91 a 96 89 a 94 83 a 88
130 103 a 108 102 a 107 99 a 104 96 a 101 94 a 99 88 a 93
135 108 a 113 107 a 112 104 a 109 101 a 106 99 a 104 93 a 98
140 113 a 118 112 a 117 109 a 114 106 a 111 104 a 109 98 a 103
145 118 a 123 117 a 122 114 a 119 111 a 116 109 a 114 103 a 108
150 123 a 128 122 a 127 119 a 124 116 a 121 114 a 119 108 a 113
155 128 a 133 127 a 132 124 a 129 121 a 126 119 a 124 113 a 118
160 132 a 137 129 a 134 126 a 131 124 a 129 118 a 123
165 137 a 142 134 a 139 131 a 136 129 a 134 123 a 128
170 139 a 144 136 a 141 134 a 139 128 a 133
175 144 a 149 141 a 146 139 a 144 133 a 138
180 149 a 154 146 a 151 144 a 149 138 a 143
185 154 a 159 151 a 156 149 a 154 143 a 148
190 156 a 161 154 a 159 148 a 153
195 161 a 166 159 a 164 153 a 158
200 166 a 171 164 a 169 158 a 163

40
Your Partner

43
EN 14399-4
mw
30°
Lotto di produzione Marcatura XX XX

(entrambi i lati)
- 10 HV
per dado come da processo (grezzo)
S (tolleranza 6H)

Ødw
120°
Ød

B
E
- 10Z HV

e
per dado zincato a caldo

X
X (tolleranza 6AZ)

X
X

mw
m s

Tabella 10: Dimensioni di dadi esagonali con chiave larga per strutture in acciaio ad alta resistenza in accordo alla EN 14399-4

Filettatura (d) M12 M16 M20 M22 M24 M27 M30 M36
P 1.75 2 2.5 2.5 3 3 3.5 4
dw1) min. 20.1 24.9 29.5 33.3 38 42.8 46.6 55.9
e min. 23.91 29.56 35.03 39.55 45.20 50.85 55.37 66.44
max. = nom. 10 13 16 18 20 22 24 29
m
min. 9.64 12.3 14.9 16.9 18.7 20.7 22.7 27.7
mw min. 7.71 9.84 11.92 13.52 14.96 16.56 18.16 22.16
max. = nom. 22 27 32 36 41 46 50 60
s
min. 21.16 26.16 31 35 40 45 49 58.8
1) Il valore massimo di dw non deve superare la dimensione massima della chiave.

Tabella 11: Dimensioni base per dadi M39, M42, M45, M48,M56 e M64 in accordo alla DASt Richtlinie 021

Filettatura (d) M39 M42 M45 M48 M56 M64


P 1) 4 4.5 4.5 5 5.5 6
dw2) min. 60 64.7 69.5 74.2 83.4 92.9
e min. 71.3 76.95 82.6 88.25 99.2 110.5
max. = nom. 31 34 36 38 45 51
m
min. 29.4 32.4 34.4 36.4 43.4 49.1
mw min. 23.5 25.9 27.5 29.1 34.7 39.3
max. = nom. 65 70 75 80 90 100
s
min. 63.1 68.1 73.1 78.1 87.8 97.8

1) P = passo, passo grosso.


2) Il valore massimo di dw non deve superare la dimensione massima della chiave.

Su richiesta del cliente possono essere prodotti diametri diversi.

44
EN 14399-4

Tabella 12: Condizioni tecniche di fornitura

M12 ÷ M64

Materiale Acciaio

Requisiti generali EN 14399-1 - DASt-Richtlinie 021

Tolleranza 6H, 6AZ


Filettatura
Come specificato in ISO 261, ISO 965-2, ISO 965-5

Classe di resistenza 10
Proprietà meccaniche
Come specificato in ISO 898-21)

Prodotto grado B
Tolleranze
Come specificato in ISO 4759 Parte 1

Come da lavorazione (grezzo, leggermente oliato).


Finitura
Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684.

Difetti superficiali La ISO 6157 Parte 2 stabilisce i limiti per i vari tipi di difetti superficiali.

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

1) Per diametri da M42 a M64 il carico di prova è 1070 N/mm².

45
Your Partner

47
EN 14399-6
Marcatura HV
(lato posteriore)

Nome del produttore


(lato posteriore)

Tabella 13: Dimensioni di rondelle piane smussate per strutture in acciaio ad alta resistenza in accordo alla EN 14399-6

Per filettatura M12 M16 M20 M22 M24 M27 M30 M36
Diametro nominale 1) 13 17 21 23 25 28 31 37
min.= nom. 13 17 21 23 25 28 31 37
Diametro foro, d1
max. 13.27 17.27 21.33 23.33 25.33 28.52 31.62 37.62
max.= nom. 24 30 37 39 44 50 56 66
Diametro esterno, d2
min. 23.48 29.48 36.38 38.38 43.38 49 54.8 64.8
nom. 3 4 4 4 4 5 5 6
Spessore, h max. 3.3 4.3 4.3 4.3 4.3 5.6 5.6 6.6
min. 2.7 3.7 3.7 3.7 3.7 4.4 4.4 5.4
min.= nom. 1.6 1.6 2 2 2 2.5 2.5 2.5
c
max. 1.9 1.9 2.5 2.5 2.5 3 3 3
min.= nom. 0.5 0.75 0.75 0.75 0.75 1 1 1.25
e
max. 1 1.5 1.5 1.5 1.5 2 2 2.5

1) Il diametro nominale è uguale a d1 min

48
EN 14399-6
Tabella 14: Dimensioni base per rondelle, M39, M42, M45, M48, M56 e M64 in accordo alla DASt-Richtlinie 021

Per filettatura M39 M42 M45 M48 M56 M64


Diametro nominale 1) 40.4 43.4 46.4 49.4 58 66
min.= nom. 40.4 43.4 46.4 49.4 58 66
Diametro foro, d1
max. 41.02 44.02 47.02 50.02 58.74 66.74
max.= nom. 72 78 85 92 105 115
Diametro esterno, d2
min. 70.8 76.8 83.6 90.6 103.6 113.6
nom. 6 8 8 8 10 10
Spessore, h max. 6.6 9.2 9.2 9.2 11.2 11.2
min. 5.4 6.8 6.8 6.8 8.8 8.8
min.= nom. 3 3 3.4 3.4 4 4.5
c
max. 3.5 3.5 4 4 4.5 5
min.= nom. 1.25 1.5 1.5 1.5 2 2
e
max. 2.5 3 3 3 4 4

1) Il diametro nominale è uguale a d1 min

Su richiesta del cliente possono essere prodotti diversi diametri.

Tabella 15: Condizioni tecniche di fornitura

M12 ÷ M64

Acciaio1 bonificato
Caratteristiche meccaniche Materiale
con durezza da 300 a 370 HV.

Requisiti generali EN 14399-1 - DASt-Richtlinie 021

Prodotto grado A
Deviazioni limite e
tolleranze geometriche
Come specificato in ISO 4759 Parte 3

Come da lavorazione (grezzo).


Finitura
Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

1) A discrezione del produttore.

49
Your Partner

51
UNI EN ISO 4014

Dettaglio X
EN ISO 4753-CH (punta)

u < 2p filetto incompleto Linea base per dw

Tabella 16: Dimensioni di viti testa esagonale con gambo parzialmente filettato, in accordo alla UNI UNI EN ISO 4014 f)

Filettatura (d) M12 M16 M20 M24 M30 M36


P 1.75 2 2.5 3 3.5 4
b)
30 38 46 54 66 -
b c)
36 44 52 60 72 84
d)
49 57 65 73 85 97
max. 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8
c
min. 0.15 0.2 0.2 0.2 0.2 0.2
da max. 13.7 17.7 22.4 26.4 33.4 39.4
nom = max. 12 16 20 24 30 36
ds
min. 11.73 15.73 19.67 23.67 29.48 35.38
dwe) min. 16.63 22.49 28.19 33.61 42.75 51.11
e min. 20.03 26.75 33.53 39.98 50.85 60.79
nom. 7.5 10 12.5 15 18.7 22.5
k max. 7.68 10.18 12.715 15.215 19.12 22.92
min. 7.32 9.82 12.285 14.785 18.28 22.08
k’ min. 5.12 6.87 8.6 10.35 12.8 15.46
r min. 0.6 0.6 0.8 0.8 1 1
nom = max. 18 24 30 36 46 55
s
min. 17.73 23.67 29.67 35.38 45 53.8
Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max
50 11.25 20
55 16.25 25
60 21.25 30
65 26.25 35 17 27
70 31.25 40 22 32
80 41.25 50 32 42 21.5 34
90 51.25 60 42 52 31.5 44 21 36
100 61.25 70 52 62 41.5 54 31 46
110 71.25 80 62 72 51.5 64 41 56 26.5 44
120 81.25 90 72 82 61.5 74 51 66 36.5 54

52
UNI EN ISO 4014

Tabella 16: (continua)

Filettatura (d) M12 M16 M20 M24 M30 M36


Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max min max
130 76 86 65.5 78 55 70 40.5 58
140 86 96 75.5 88 65 80 50.5 68 36 56
150 96 106 85.5 98 75 90 60.5 78 46 66
160 106 116 95.5 108 85 100 70.5 88 56 76
180 115.5 128 105 120 90.5 108 76 96
200 135.5 148 125 140 110.5 128 96 116
220 132 147 117.5 135 103 123
240 152 167 137.5 155 123 143
260 157.5 175 143 163
280 177.5 195 163 183
300 197.5 215 183 203
320 203 223
340 223 243
360 243 263

53
UNI EN ISO 4014

Tabella 17: Dimensioni di viti testa esagonale con gambo parzialmente filettato, in accordo alla UNI EN ISO 4014 f)

Filettatura (d) M14 M18 M22 M27 M33


P 2 2.5 2.5 3 3.5
b)
34 42 50 60 -
b c)
40 48 56 66 78
d)
53 61 69 79 91
max. 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8
c
min. 0.15 0.2 0.2 0.2 0.2
da max. 15.7 20.2 24.4 30.4 36.4
nom = max. 14 18 22 27 33
ds
min. 13.73 17.73 21.67 26.48 32.38
dwe) min. 19.64 25.34 31.71 38 46.55
e min. 23.36 30.14 37.72 45.2 55.37
nom. 8.8 11.5 14 17 21
k max. 8.98 11.715 14.215 17.35 21.42
min. 8.62 11.285 13.785 16.65 20.58
k’ min. 6.03 7.9 9.65 11.66 14.41
r min. 0.6 0.6 0.8 1 1
nom = max. 21 27 34 41 50
s
min. 20.67 26.67 33.38 40 49
Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max
60 16 26
65 21 31
70 26 36 15.5 28
80 36 46 25.5 38
90 46 56 35.5 48 27.5 40
100 56 66 45.5 58 37.5 50 25 40
110 66 76 55.5 68 47.5 60 35 50
120 76 86 65.5 78 57.5 70 45 60
130 80 90 69.5 82 61.5 74 49 64 34.5 52
140 90 100 79.5 92 71.5 84 59 74 44.5 62
150 89.5 102 81.5 94 69 84 54.5 72
160 99.5 112 91.5 104 79 94 64.5 82
180 119.5 132 111.5 124 99 114 84.5 102
200 131.5 144 119 134 104.5 122
220 138.5 151 126 141 111.5 129
240 146 161 131.5 149
260 166 181 151.5 169
280 171.5 189

54
UNI EN ISO 4014

Tabella 17: (continua)

Filettatura (d) M14 M18 M22 M27 M33


Lunghezza gambo, ls*) e lg**)
Lunghezza nominale, l ls lg ls lg ls lg ls lg ls lg
min max min max min max min max min max
300 191.5 209
320 211.5 229
340
360
340
360

* ls min = lg max – 5 P
** lg max = l nominal- b
a) P = passo (passo grosso)
b) Per lunghezze nom.<=125 mm
c) Per lunghezze nom.>125 mm, <=200mm
d) Per lunghezze nom.>200 mm
e) La dimensione massima dw non deve eccedere la dimensione massima della chiave
f) Per viti zincate a caldo,le dimensioni sono applicate prima del trattamento

55
UNI EN ISO 4017

Dettaglio X
EN ISO 4753-CH (punta)

u < 2p filetto incompleto Linea base per dw

Tabella 18: Dimensioni di viti testa esagonale con gambo interamente filettato, in accordo alla UNI UNI EN ISO 4017 c)

Filettatura (d) M12 M16 M20 M24 M30 M36


Pa) 1.75 2 2.5 3 3.5 4
max. 5.3 6 7.5 9 10.5 12
a
min. 1.75 2 2.5 3 3.5 4
max. 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8 0.8
c
min. 0.15 0.2 0.2 0.2 0.2 0.2
da max. 13.7 17.7 22.4 26.4 33.4 39.4
dwb) min. 16.63 22.49 28.19 33.61 42.75 51.11
e min. 20.03 26.75 33.53 39.98 50.85 60.79
nom. 7.5 10 12.5 15 18.7 22.5
k max. 7.68 10.18 12.715 15.215 19.12 22.92
min. 7.32 9.82 12.285 14.785 18.28 22.08
k’ min. 5.12 6.87 8.6 10.35 12.8 15.46
r min. 0.6 0.6 0.8 0.8 1 1
nom = max. 18 24 30 36 46 55
s
min. 17.73 23.67 29.67 35.38 45 53.8
Lunghezza nominale, l Lunghezze standard
25 X
30 X X
35 X X
40 X X X
45 X X X
50 X X X X
55 X X X X
60 X X X X X
65 X X X X X
70 X X X X X X
80 X X X X X X
90 X X X X X X
100 X X X X X X
110 X X X X X X

56
UNI EN ISO 4017

Tabella 18: (continua)

Filettatura (d) M12 M16 M20 M24 M30 M36


Lunghezza nominale, l Lunghezze standard
120 X X X X X X
130 X X X X X
140 X X X X X
150 X X X X X
160 X X
180 X X
200 X X

Tabella 19: Dimensioni di viti testa esagonale interamente filettato, in accordo alla UNI EN ISO 4017 c)

Filettatura (d) M14 M18 M22 M27 M33


P a) 2 2.5 2.5 3 3.5
max. 6 7.5 7.5 9 10.5
a
min. 2 2.5 2.5 3 3.5
max. 0.6 0.8 0.8 0.8 0.8
c
min. 0.15 0.2 0.2 0.2 0.2
da max. 15.7 20.2 24.4 30.4 36.4
dwb) min. 19.64 25.34 31.71 38 46.55
e min. 23.36 30.14 37.72 45.2 55.37
nom. 8.8 11.5 14 17 21
k max. 8.98 11.715 14.215 17.35 21.42
min. 8.62 11.285 13.785 16.65 20.58
k’ min. 6.03 7.9 9.65 11.66 14.41
r min. 0.6 0.6 0.8 1 1
nom = max. 21 27 34 41 50
s
min. 20.67 26.67 33.38 40 49
Lunghezza nominale, l Lunghezze standard
30 X
35 X X
40 X X
45 X X X
50 X X X
55 X X X X
60 X X X X
65 X X X X X
70 X X X X X
80 X X X X X
90 X X X X X

57
UNI EN ISO 4017

Tabella 19: (continua)

Filettatura (d) M14 M18 M22 M27 M33


Lunghezza nominale, l Lunghezze standard
100 X X X X X
110 X X X X X
120 X X X X X
130 X X X X X
140 X X X X X
150 X X X X
160 X X
180 X X
200 X X

a) P = passo (passo grosso).


b) La dimensione massima dw non deve eccedere la dimensione massima della chiave.
c) Per viti zincate a caldo,le dimensioni sono applicate prima del trattamento.

58
UNI EN ISO 4014 - UNI EN ISO 4017

Tabella 20: Condizioni tecniche di fornitura UNI EN ISO 4014 - UNI EN ISO 4017

M12 ÷ M36

Materiale Acciaio

Requisiti generali ISO 8992

Tolleranza 6g
Filettatura
Come specificato in ISO 724, ISO 965-1

Classe di resistenza 8.8 - 10.9


Proprietà meccaniche
Come specificato in ISO 898 Parte 1

Prodotto grado A (B 1))


Tolleranze
Come specificato in ISO 4759 Parte 1

Come da lavorazione
Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684.
Finitura
Zincatura elettrolitica in accordo alla ISO 4042.
Rivestimento zinco-lamellare in accordo alla ISO 10683.

Difetti superficiali La ISO 6157 Parte 1 stabilisce i limiti per i vari tipi di difetti superficiali.

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

1) Per diametri > M24 o lunghezze >10 d o 150 mm

59
Your Partner

61
UNI EN ISO 4032
mw
15°-30° Marcatura XX XX

- 10 SB
B
S E - 8 SB
Øda

90°-120°
per dado come da processo (grezzo)

Ødw
Ød
(tolleranza 6H)

e
X 10Z SB

X
X -

X
- 8Z SB
per dado zincato a caldo
mw s (tolleranza 6AZ)
m

Tabella 21: Dimensioni di dadi esagonali, tipo 1, in accordo alla norma UNI EN ISO 4032

Filettatura (d) M12 M16 M20 M24 M30 M36


P 1.75 2 2.5 3 3.5 4
max. 13.0 17.3 21.6 25.9 32.4 38.9
da
min. 12.0 16.0 20.0 24.0 30.0 36.0
dw1) min. 16.6 22.5 27.7 33.3 42.8 51.1
e min. 20.03 26.75 32.95 39.55 50.85 60.79
max. 10.80 14.8 18 21.5 25.6 31
m
min. 10.37 14.1 16.9 20.2 24.3 29.4
mw min. 8.3 11.3 13.5 16.2 19.4 23.5
max. 18 24 30 36 46 55
s
min. 17.73 23.67 29.16 35 45 53.8

Tabella 22: Dimensioni di dadi esagonali ,tipo 1, in accordo alla norma UNI EN ISO 4032

Filettatura (d) M14 M18 M22 M27 M33


P 2 2.5 2.5 3 3.5
max. 15.1 19.5 23.7 29.1 35.6
da
min. 14.0 18.0 22.0 27.0 33.0
dw2) min. 19.6 24.9 31.4 38 46.6
e min. 23.36 29.56 37.29 45.2 55.37
max. 12.8 15.8 19.4 23.8 28.7
m
min. 12.1 15.1 18.1 22.5 27.4
mw min. 9.7 12.1 14.5 18 21.9
max. 21 27 34 41 50
s
min. 20.67 26.6 33 40 49

1) P = passo, passo grosso


2) Il valore massimo di dw non deve superare la dimensione massima della chiave

62
UNI EN ISO 4033
mw
15°-30° Marcatura XX XX

- 10 SB
B E - 8 SB
S
Øda

90°-120°
per dado come da processo (grezzo)

Ødw
(tolleranza 6H)

Ød

e
X X - 10Z SB
X X
- 8Z SB
per dado zincato a caldo
mw s (tolleranza 6AZ)

Tabella 23: Dimensioni di dadi esagonali, tipo 2, in accordo alla norma UNI EN ISO 4033

Filettatura (d) M12 M14 M16 M20 M24 M30 M36


P 1.75 2 2 2.5 3 3.5 4
max. 13.0 15.1 17.3 21.6 25.9 32.4 38.9
da
min. 12.0 14.0 16.0 20.0 24.0 30.0 36.0
dw1) min. 16.6 19.6 22.5 27.7 33.2 42.7 51.1
e min. 20.03 23.36 26.75 32.95 39.55 50.85 60.79
max. 12.0 14.1 16.4 20.3 23.9 28.6 34.7
m
min. 11.57 13.4 15.7 19.0 22.6 27.3 33.1
mw min. 9.26 10.7 12.6 15.2 18.1 21.8 26.5
max. 18 21 24 30 36 46 55
s
min. 17.73 20.67 23.67 29.16 35 45 53.8

1) P = passo, passo grosso


2) Il valore massimo di dw non deve superare la dimensione massima della chiave

63
UNI EN ISO 4032 –UNI EN ISO 4033

Tabella 24: Condizioni tecniche di fornitura UNI EN ISO 4032 –UNI EN ISO 4033

M12 ÷ M36

Materiale Acciaio

Requisiti generali ISO 8992

Tolleranza 6H, 6AZ


Filettatura
Come specificato in ISO 724, ISO 965-1, ISO 965-5

Classe di resistenza 8 - 10
Proprietà meccaniche
Come specificato in ISO 898 Parte 21)

A – d < M-16
Prodotto grado
B – d > M-16
Tolleranze
Come specificato in ISO 4759 Parte 1

Come da lavorazione (grezzo, leggermente oliato).


Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684.
Finitura
Zincatura elettrolitica in accordo alla ISO 4042.
Rivestimento zinco-lamellare in accordo alla ISO 10683.

Difetti superficiali La ISO 6157 Parte 2 stabilisce i limiti per i vari tipi di difetti superficiali.

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

64
Your Partner

67
UNI EN ISO 7089

Tabella 25: Dimensioni di rondelle piane ,serie normale, in accordo alla UNI EN ISO 7089

Diametro nominale (diam. di filettatura) 12 16 20 24 30 36


min.= nom. 13 17 21 25 31 37
Diametro foro, d1
max. 13.27 17.27 21.33 25.33 31.39 37.62
max.= nom. 24 30 37 44 56 66
Diametro esterno, d2
min. 23.48 29.48 36.38 43.38 55.26 64.8
nom. 2.5 3 3 4 4 5
Spessore, h max. 2.7 3.3 3.3 4.3 4.3 5.6
min. 2.3 2.7 2.7 3.7 3.7 4.4

Tabella 26: Dimensioni di rondelle piane ,serie normale, in accordo alla UNI EN ISO 7089

Diametro nominale (diam. di filettatura) 14 18 22 27 33


min.= nom. 15 19 23 28 34
Diametro foro, d1
max. 15.27 19.33 23.33 28.33 34.62
max.= nom. 28 34 39 50 60
Diametro esterno, d2
min. 27.48 33.38 38.38 49.38 58.8
nom. 2.5 3 3 4 5
Spessore, h max. 2.7 3.3 3.3 4.3 5.6
min. 2.3 2.7 2.7 3.7 4.4

68
UNI EN ISO 7089

Tabella 27: Condizioni tecniche di fornitura UNI EN ISO 7089

M12 ÷ M36

Materiale Acciaio 1

Classe 200 HV 300 HV


Caratteristiche meccaniche
Durezza 200-300 HV 300-370 HV

Prodotto grado A
Deviazioni limite e
tolleranze geometriche
Come specificato in ISO 4759 Parte 3

Come da lavorazione (grezzo).


Zincatura a caldo in accordo alla ISO 10684.
Finitura
Zincatura elettrolitica in accordo alla ISO 4042.
Rivestimento zinco-lamellare in accordo alla ISO 10683.

Collaudo Come precisato nella ISO 3269.

1) A discrezione del produttore.

69
Riferimenti base per le normative

DASt-Richtlinie 021 Schraubenverbindungen aus feuerverzinkten Guarnituren M39 bis M64 entsprechend DIN 6914, DIN 6915, DIN 6916

DIN 18800-7 Strutture in acciaio – Esecuzione e qualifica del costruttore

DIN EN 10204 Prodotti metallici – Tipi documenti di collaudo

EN 1090-2:2008 Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio - Parte 1: Requisiti per la valutazione di conformità dei componenti strutturali

EN 1993-1-8 Eurocodice 3 – Progettazione delle strutture di acciaio – Parte 1-8: Progettazione dei collegamenti

EN ISO 4753 Elementi di collegamento - Estremità degli elementi con filettatura esterna metrica ISO

EN ISO 6789 Attrezzi di manovra per viti e dadi - Attrezzi dinamometrici a mano - Requisiti e metodi di prova per verificare la rispondenza al
progetto, la conformità alla qualità e la procedura per la ricalibrazione
ISO 261 Filettature per viti metriche per uso generale – Piano generale

ISO 898-1 Caratteristiche meccaniche degli elementi di collegamento di acciaio - Parte 1: Viti e viti prigioniere con classi di resistenza specificate -
Filettature a passo grosso e a passo fine
ISO 898-2 Caratteristiche meccaniche degli elementi di collegamento. Dadi con carichi di prova determinati. Filettatura a passo grosso.

ISO 965-2 Filettature per viti metriche per uso generale – Tolleranze – Parte 2: Valori di filettatura esterna ed interna per prodotti filettati di uso
generale. - Qualita’ media.
ISO 965-4 Filettature per viti metriche per uso generale – Tolleranze – Parte 4: Valori di filettatura esterna per viti zincate a caldo da accoppiare
con filettature interne, tolleranza H o G dopo zincatura
ISO 965-5 Filettature per viti metriche per uso generale – Tolleranze – Parte 5: Valori di filettatura interna da accoppiare con filettature esterne di
viti zincate a caldo con tolleranza posizione h prima della zincatura.
ISO 3269 Elementi di collegamento – Controllo di accettazione.

ISO 4042 Elementi di collegamento – Rivestimenti elettrolitici.

ISO 4759-1 Tolleranze per elementi di collegamento – Parte 1: Viti, viti prigioniere e dadi – Categorie A, B e C

ISO 4759-3 Tolleranze per elementi di collegamento – Parte 3: Rondelle piane per viti e dadi - Categorie A e C.

ISO 6157-1 Elementi di collegamento. Difetti superficiali. Viti e viti prigioniere per applicazioni generali.

ISO 6157-2 Elementi di collegamento - Difetti superficiali - Parte 2: Dadi.

ISO 8992 Elementi di collegamento- Requisiti generali per viti, viti prigioniere e dadi.

ISO 9001 Sistemi qualità. Modello per l’assicurazione della qualità nella progettazione,sviluppo, fabbricazione, installazione ed assistenza.

ISO 10683 Elementi di collegamento - Rivestimenti non elettrolitici di lamelle di zinco.

ISO 10684 Elementi di collegamento - Rivestimenti di zinco per immersione a caldo

ISO/TS 16949 Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti particolari per l’applicazione della ISO 9001:2008 per la produzione di serie e delle parti
di ricambio nell’industria automobilistica
UNI 5712 Viti a testa esagonale larga ad alta resistenza per carpenteria. Filettatura metrica ISO a passo grosso.

UNI 5713 Dadi esagonali larghi ad alta resistenza per carpenteria. Filettatura metrica ISO a passo grosso.

UNI 5714 Rosette per bulloni ad alta resistenza per carpenteria

70
Riferimenti base per le normative

UNI 5737 Viti a testa esagonale con gambo parzialmente filettato. Filettatura metrica ISO a passo grosso. Categorie A e B.

UNI 5588 Dadi esagonali normali. Filettatura metrica ISO a passo grosso e a passo fine. Categoria A.

UNI 6592 Rondelle piane.

UNI EN ISO 4014 Viti a testa esagonale con gambo parzialmente filettato- Categoria A e B.

UNI EN ISO 4017 Viti a testa esagonale con gambo interamente filettato- Categoria A e B.

UNI EN ISO 4032 Dadi esagonali,tipo 1- Categoria A e B.

UNI EN ISO 4033 Dadi esagonali,tipo 2- Categoria A e B.

UNI EN ISO 7089 Rondelle piane-serie normale- Categoria A.

UNI EN 10221 Classi di qualità di superficie delle barre e delle vergelle laminate a caldo. Condizioni tecniche di fornitura.

UNI EN 14399-1 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 1: Requisiti generali

UNI EN 14399-2 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 2: Prova di idoneità all’impiego

UNI EN 14399-3 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato Parte 3: Sistema HR - Assieme vite e dado esagonali

UNI EN 14399-4 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 4: Sistema HV - Assieme vite e dado esagonali

UNI EN 14399-5 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 5: Rondelle piane

UNI EN 14399-6 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controlllato - Parte 6: Rondelle piane smussate

UNI EN 14399-7 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 7: Sistema HR - Assieme vite con testa svasata piana e dado

UNI EN 14399-8 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 8: Sistema HV - Assieme vite a testa esagonale con gambo
calibrato e dado
UNI EN 14399-9 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 9: Sistema HR o HV - Rondelle con indicazione di carico per
assiemi vite e dado
UNI EN 14399-10 Bulloneria strutturale ad alta resistenza a serraggio controllato - Parte 10: Sistema HRC - Assiemi vite e dado con serraggio calibrato

UNI EN 15048-1 Bulloneria strutturale non a serraggio controllato - Parte 1: Requisiti generali

UNI EN 15048-2 Bulloneria strutturale non a serraggio controllato - Parte 2: Prova di idoneità all’impiego

UNI EN ISO 14001 Sistemi di gestione ambientale - Requisiti e guida per l’uso

71
SEDE, UFFICI COMMERCIALI E UFFICI ESTERI
AMMINISTRAZIONE
via Lazzaretti, 2/A Germania - Francoforte
42100 Reggio Emilia (RE) - ITALIA E-mail: salesGermany@sbe.it
Tel. +39-0522-5088
Fax +39-0522-508780
E-mail: sales@varvit.com Regno Unito - Manchester
E-mail: salesUK@sbe.it

DIREZIONE GENERALE,
UFFICIO ACQUISTI E STABILIMENTO Egitto - El Cairo
PER LO STAMPAGGIO A FREDDO E-mail: salesEgypt@sbe.it
via dei Bagni, 26
34074 Monfalcone (GO) - ITALIA
Tel. +39-0481-7146 Stati Uniti - Chicago
Fax +39-0481-711712 E-mail: salesUSA@sbe.it
E-mail: info@vescovinigroup.com

Taiwan - Kaohsiung
STABILIMENTO PER LO STAMPAGGIO E-mail: salesTaiwan@sbe.it
A CALDO DI DADI
via Como, 3A/5
20096 Pioltello (MI) - ITALIA Cina - Tianjin
Tel. +39-02-92103962 E-mail: salesChina@sbe.it
Fax +39-02-92103395
E-mail: info@vescovinigroup.com
India - Trichy
E-mail: salesIndia@sbe.it
UFFICIO COMMERCIALE OEM
strada del Francese, 117 INT. 15
10156 Torino (TO) - ITALIA
Tel. +39-011-4704770
Fax +39-011-4702238
E-mail: sales@sbe.it

www.vescovinigroup.com