Sei sulla pagina 1di 22

Collana “Il Taccuino” - Caso n.

48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Il Negoziatore
di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Un Murder Party “on the road”

«Tell me, would you kill


To save a life?
Tell me, would you kill
To prove you're right?»

(Thirty Seconds To Mars, “Hurricane”)

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 1 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Indice
Condizioni di uso del testo ............................................................................................................ 3
Versioni ....................................................................................................................................... 3
Informazioni per l’Organizzatore ................................................................................................... 3
Copione di Emanuela Nigro ........................................................................................................... 7
Copione di Matilde Corso ............................................................................................................ 11
Copione di Beatrice Fontana ....................................................................................................... 14
Copione diClaudia Sarti ............................................................................................................... 17
Copione di Mattia D’Avalos ......................................................................................................... 19

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 2 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Condizioni di uso del testo


Il testo che segue è protetto dal diritto d’autore.
Ne sono assolutamente vietate la copia e la diffusione anche telematica se non espressamente
autorizzate.
Il suo utilizzo è consentito agli abbonati al “Taccuino” (sito internet www.murderparty.it)
unicamente a fini ludici e per intrattenimenti privati non commerciali.
Ogni utilizzo differente dal paragrafo precedente deve essere espressamente autorizzato
dall’autore. La richiesta può essere fatta inviando una email al sito della Murderparty.
Ogni violazione del Copyright comporta automaticamente la cancellazione dell’utente dal sito
Murderparty e la denuncia presso le sedi SIAE competenti della avvenuta violazione del diritto
d'autore.

Versioni
Ci si riserva la possibilità - anche grazie ai vostri suggerimenti e alle vostre segnalazioni - di
rendere disponibili versioni migliorate e corrette di questo testo per tutto il periodo in cui sarà
scaricabile dagli abbonati. Vi invitiamo pertanto a visitare periodicamente il sito della Murderparty
per verificare la disponibilità di eventuali aggiornamenti.

Informazioni per l’Organizzatore


Attenzione: questi paragrafi devono essere letti solo dall’Organizzatore!

INTRODUZIONE
Questo Murder Party è definito “on the road” perché si svolge all’interno di un pullman, e per la
sua particolare natura è anche in “tempo reale”, si svolge cioè nel giorno e nell’ora in viene giocato.

COSA È ACCADUTO
Proprio nulla, anzi state per partire per una gita in pullman, la corsa di inaugurazione della
Fontana Tours, per vedere le meraviglie nascoste del territorio locale. Ci sarà anche un piccolo
aperitivo offerto direttamente a bordo!

COSA ACCADRÀ
Durante il viaggio ci sarà un tentativo di assassinio. Ognuno dei cinque indiziati è in qualche
modo coinvolto nella cosa, ma soltanto uno di loro, non necessariamente l’attentatore, è il
mandante.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 3 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

COME SI GIOCA
Gli indiziati faranno uso del loro copione per l’interpretazione del proprio personaggio. Ognuno
avrà un obiettivo da raggiungere e farà di tutto per ottenerlo. Essi stessi o le eventuali squadre
investigative cercheranno di scoprire chi è il mandante dell’assassinio ed eventualmente di salvare la
potenziale vittima.

I PERSONAGGI
• Beatrice Fontana: (la potenziale vittima) 35 anni, amministratrice delegata della Fontana
Import/Export nonché fondatrice della Fontana Tours. Nota per il carattere altezzoso e
strafottente.
 Obiettivo: ottenere buona pubblicità e giudizi positivi durante la gita inaugurale della
Fontana Tours

• Emanuela Nigro: 25 anni, carabiniera, arruolatasi da circa due anni e mezzo. Idealista e pronta al
sacrificio, ma senza alcuna esperienza di negoziazione in situazioni con ostaggio.
 Obiettivo: sventare un possibile attentato a Beatrice Fontana e gestire la situazione in
modo che non ci siano vittime

• Matilde Corso: 27 anni, infermiera. Madre di un bambino di 10 anni avuto al liceo e cresciuto da
sola con l’aiuto dei genitori. Dopo la morte della madre, un anno fa, ha sofferto di crisi depressive
ed è attualmente in cura psicologica.
 Obiettivo: ottenere il rilascio di suo figlio, preso in ostaggio dal mandante dell’omicidio
che l’ha incaricata di uccidere Beatrice Fontana

• Mattia D’Avalos: 38 anni, ex dirigente della Cossari Edilizia poi finito in galera per riciclaggio.
 Obiettivo: morire dignitosamente prima che la sua malattia lo consumi

• Claudia Sarti: 25 anni, aspirante giornalista. È stata di recente incriminata per possesso di
stupefacenti.
 Obiettivo: veder morire Beatrice Fontana restando nell’anonimato

ENTITÀ RICORRENTI
Fontana Import/Export
L’azienda di famiglia di Beatrice Fontana, di cui quest’ultima è attualmente l’amministratrice
delegata. Si occupa di import/export di materiali da costruzione ed ha un grosso giro di affari, oltre
ad essere l'azienda predominante del settore in zona. Si dice che debba la propria assoluta
supremazia su tutte le altre ditte concorrenti ad una gestione non proprio legale. Ma sono solo voci
naturalmente, e i dirigenti hanno affermato più volte che non si tratta di altro che duro lavoro.

Fontana Tours
Spin-off della Fontana Import/Export, creata da Beatrice; sarà una azienda di mobilità incentrata
sul turismo locale e il sightseeing.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 4 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Cossari Edilizia
Ditta di costruzioni coinvolta nello scandalo omonimo circa due anni fa: riciclavano denaro
sporco in gran quantità. Emanuela Nigro a suo tempo ha partecipato all’arresto di vari dirigenti tra
cui Mattia D’Avalos. Fra i media si diffuse il sospetto che alcune ditte fornitrici della Cossari fossero
coinvolte nello scandalo, tra cui la Fontana Import/Export. Claudia Sarti sicuramente ne era
convinta.

Cliodhna Beauty
Clinica di chirurgia estetica, dedicata a clienti facoltosi e d’élite. Frequentata abitualmente da
Beatrice Fontana. Fino a un anno e mezzo fa ci lavorava Matilde Corso.

Pandora News
Importante testata giornalistica online per cui lavorava Claudia Sarti. Si è occupata dello
scandalo Cossari.

REALIZZAZIONE E GESTIONE
Certo, si può giocare in un vero pullman ma si potrà giocare normalmente a casa “facendo finta
di” essere in un pullman oppure semplicemente cambiando il contesto dell’aperitivo iniziale che
potrà essere organizzato in un pub o in un qualunque locale. Alcuni personaggi avranno in
dotazione degli specifici oggetti di scena e potranno scegliere se e come utilizzarli. Gli altri giocatori,
in veste di ospiti dell’inaugurazione, potranno intervenire quando lo riterranno opportuno.

Oggetti di scena

• Emanuela: fondina ascellare, pistola d’ordinanza, manette, distintivo, borsa e giacca

• Matilde: pistola, boccetta di veleno o pillola, borsa di media grandezza

• Organizzatore: calici o flute per offrire il brindisi iniziale

TIMELINE DEGLI EVENTI FONDAMENTALI


• Due anni fa: Scandalo Cossari
• Un anno e mezzo fa: Arresto di Claudia
• Un anno fa: Morte della madre di Matilde e suo licenziamento dalla Cliodhna
• Sei mesi fa: Matilde inizia a lavorare al Frangipane
• Ieri mattina, poco prima dell’uscita da scuola: Rapimento del figlio di Matilde
• Ieri, ora di pranzo: Telefonata di Mattia alla centrale dei carabinieri

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 5 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

L’INCIPIT

La gita inaugura l’attività della Fontana Tours, agenzia di mobilità da poco creata, volta al
turismo locale e al sightseeing. Dopo la partenza del pullman passa una HOSTESS (o
l’ORGANIZZATORE stesso) a distribuire a tutti un flute di champagne e magari uno stuzzichino
come aperitivo. L’ORGANIZZATORE ringrazia BEATRICE Fontana per l’aperitivo da lei offerto e
si complimenta con lei per la corsa di inaugurazione della Fontana Tours (l'ORGANIZZATORE
può presentarsi come parte dell'entourage di BEATRICE, come guida turistica o come meglio
preferisce).
Ad un certo punto L’ORGANIZZATORE proporrà un brindisi. All’improvviso EMANUELA,
dopo aver atteso che BEATRICE, beva un piccolo sorso, gli dovrà prendere il bicchiere e, allarmata,
glielo mostrerà dicendo: Guarda! C’è qualcosa di strano qui dentro.
BEATRICE, che aveva bevuto un sorso, sta visibilmente male e inizia a tossire in un fazzoletto
che si sporca subito di sangue. EMANUELA allora mostrerà il suo distintivo a tutti i presenti
dicendo: “State calmi, sono un carabiniere. Vi prego di collaborare tutti. Evidentemente qualcuno ha tentato
di avvelenare questa donna. Nessuno ne sa o ha visto niente???”

Nota bene: al fine di realizzare un incipit il più possibile realistico, l’Organizzatore istruirà
preventivamente e segretamente sia EMANUELA che BEATRICE e darà a quest’ultima un
fazzoletto sporco di liquido rosso per simulare il sangue. Beatrice, che aveva bevuto solo un piccolo
sorso, non soffrirà conseguenze letali e dopo poco comincerà a stare un po’ meglio.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 6 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Copione di Emanuela Nigro


LUOGO E TEMPO
Questo murder party si svolge esattamente nel luogo, giorno e ora in cui viene giocato.

CHI SEI
Hai 25 anni e sei una carabiniera arruolatasi da circa due anni e mezzo nella Prima Brigata
Mobile, Decimo Battaglione della regione in cui ti trovi. Credi nella giustizia: sei idealista e pronta al
sacrificio, per l’Arma e per i cittadini. La vita umana per te è sempre al primo posto, anche quella
dei criminali.

OBIETTIVO
Il tuo obiettivo è sventare un possibile attentato a Beatrice Fontana e gestire la situazione in
modo che non ci siano vittime.

COSA È ACCADUTO
Proprio nulla, anzi: state per partire in una gita in pullman, per vedere le meraviglie del paesaggio
locale, e ci sarà anche un piccolo aperitivo offerto direttamente a bordo! Cosa può mai andare
storto?

ASPETTO
Indosserai una giacca, sotto la quale avrai una fondina ascellare nascosta con dentro la tua pistola
d’ordinanza, e una borsa nella quale avrai messo un paio di manette e il distintivo.
Il tuo modo di impugnare la pistola è professionale, a due mani.

GLI ALTRI PERSONAGGI


• Matilde Corso: 27 anni, infermiera. Madre di un bambino di 10 anni.
• Beatrice Fontana: 35 anni, amministratrice delegata della Fontana Import/Export. Nota
per il carattere altezzoso e strafottente.
• Mattia D’Avalos: 38 anni, ex dirigente della Cossari Edilizia poi finito in galera per
riciclaggio.
• Claudia Sarti: 25 anni, aspirante giornalista e tua ex compagna di scuola. È stata in
passato incriminata per possesso di stupefacenti.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 7 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

ATTO UNICO

Informazioni che puoi rendere pubbliche


• Non sei in servizio. Ti eri prenotata per la gita perché ti piaceva l’itinerario e l’idea
dell’aperitivo a bordo, e pensavi solo che avresti fatto un bel viaggio. La gita è il viaggio di
apertura della Fontana Tours, spin-off della Fontana Import/Export, entrambe di
proprietà di Beatrice.
• Conosci di fama Beatrice Fontana, i tuoi colleghi ti hanno detto che è presuntuosa e
prepotente e, spesso e volentieri, si trova in situazioni in cui dà fuori di matto per motivi
futili ma che lei reputa offensivi. Sembra che una volta, alla clinica di chirurgia estetica
Cliodhna Beauty, abbia urlato per un pomeriggio contro un’impiegata perché le aveva
riservato una camera al piano terra, a detta sua troppo rumoroso.
• Claudia Sarti era una tua compagna di scuola alle superiori. Dopo il diploma vi siete
perse di vista, salvo poi ritrovartela davanti quando è stata incriminata per possesso di
eroina poco più di un anno e mezzo fa. Le hanno revocato la patente ed è stata assegnata
ad un programma socio-riabilitativo presso la ASL.
• Ti ricordi di un caso di due anni fa: lo scandalo Cossari. È stato il tuo primo incarico
importante da recluta qualche mese dopo esserti arruolata. Fondamentalmente tu dovevi
solo guidare, non sei neanche scesa dalla volante, ma eri così eccitata che ricordi ogni viso
nei minimi dettagli. La ditta Cossari Edilizia era stata teatro di riciclaggio di denaro
sporco, e non poco, cifre impressionanti! Tu eri di scorta quando hanno arrestato dei
dirigenti. Alcune ditte fornitrici della Cossari si pensava fossero implicate e c’era stata
anche una certa eco mediatica, ma poi non si era trovata alcuna prova.

Informazioni che devi mantenere riservate


• In effetti sai che potrebbe succedere qualcosa. Una telefonata anonima in Centrale ieri verso l’ora
di pranzo vi ha avvertiti di un potenziale omicidio. Hai ascoltato la registrazione, che diceva
testualmente: “Nella gita di inaugurazione della Fontana Tours ci sarà un attentato alla vita di
Beatrice Fontana. Fate partecipare un agente armato”. Voce ben camuffata, e del tutto
irriconoscibile, e si trattava di una chiamata VoIP, cioè via internet, irrintracciabile. Dalla
Centrale a dire il vero non pensavano che andasse presa sul serio: Beatrice Fontana ha
notoriamente diversi detrattori, di cui forse uno voleva solo far annullare la gita e danneggiare
l’immagine della Fontana Tours e, riguardo alla voce camuffata, oggigiorno è facile trovare una app
per smartphone per farlo. Ad ogni modo in Centrale sapevano che tu avresti partecipato alla gita e
ti hanno avvertita della cosa. Per precauzione hai pensato bene di portarti pistola d’ordinanza e
manette, e hai intenzione di sederti di fianco a Beatrice.
• La pistola la porti addosso ben nascosta, non ti pareva il caso di terrorizzare la gente se avessi
voluto aprire la borsetta per prendere i fazzoletti o rifarti il trucco. Le manette, però, proprio non
sapevi dove metterle e le hai messe sul fondo della borsa.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 8 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

• In effetti, subito dopo la chiamata, in Centrale hanno ritenuto opportuno avvertire Beatrice della
cosa, ma nemmeno lei sembra averle dato molto peso, considerato che si è presentata lì senza alcuna
apparente protezione.
• Sei terribilmente nervosa e preoccupata perché non ti sei mai trovata in una situazione simile e non
sai cosa aspettarti. Non sei stata addestrata per situazioni di negoziazione, volevi solo fare una gita!
Comunque sia, devi cercare di non mostrare il nervosismo.

Informazioni che devi dire obbligatoriamente


• Ritrovarti davanti Claudia in possesso di eroina dopo anni in cui non vi siete più
sentite ti ha sorpresa. Non l’avresti mai detto: a scuola era una studentessa modello.
• Mattia era uno dei dirigenti della Cossari che avevate arrestato due anni fa. Ti aveva
colpita il fatto che fosse così giovane ed avesse già un ruolo manageriale.

INFORMAZIONI UTILI

Prima Brigata Mobile Carabinieri


(Da Wikipedia) La Prima Brigata mobile è una brigata dell'Arma dei carabinieri, inquadrata nella
Divisione unità mobili carabinieri a sua volta dipendente dal Comando delle unità mobili e
specializzate "Palidoro".
La Prima Brigata mobile venne istituita il 1º febbraio 2001 [...] Dal 1º ottobre 2013 la Divisione
sarà nuovamente ridislocata in Roma, nella caserma "Salvo d'Acquisto" in Viale Tor di Quinto.
Fra i numerosi compiti assegnati ai reparti della Prima Brigata Mobile si possono citare:
• concorso alla difesa del territorio nazionale;
• partecipazione ai servizi di ordine pubblico nel corso di grandi manifestazioni ed eventi
• la vigilanza ad obiettivi sensibili militari e civili
• il supporto all'organizzazione territoriale dell'Arma, per incrementare il controllo del
territorio nelle grandi aree urbane, extra urbane e rurali.
• le esigenze di protezione civile.

Fanno parte della Prima Brigata Mobile:


• 1º Reggimento "Piemonte", da cui dipende il 2º Btg. "Liguria";
• 3º Reggimento "Lombardia";
• 4º Reggimento carabinieri a cavallo;
• 5º Reggimento "Emilia-Romagna", da cui dipende il 6º Btg. "Toscana";
• 8º Reggimento "Lazio", da cui dipende il 9º Btg. "Sardegna";
• 10º Reggimento "Campania";
• 3 Battaglioni: 4º "Veneto"; 11º "Puglia"; 12º "Sicilia".
© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 9 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

• Presso l'8º Reggimento "Lazio" di Roma, il 3º Reggimento "Lombardia" di Milano ed i


Battaglioni Carabinieri di Firenze, Napoli, Bari, Palermo e Mestre è stata costituita una
Compagnia di Intervento Operativo che, attraverso un particolare addestramento del
personale e alla grande dotazione di mezzi e materiali, consente di fronteggiare eventuali
improvvise situazioni di pericolo per la pubblica sicurezza.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 10 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Copione di Matilde Corso


LUOGO E TEMPO
Questo Murder Party si svolge esattamente nel luogo, giorno e ora in cui viene giocato.

CHI SEI
Hai 27 anni e sei infermiera nel reparto di chirurgia dell’ospedale Sant’Ottone Frangipane, in cui
lavori da sei mesi. Sei madre di un bambino di 10 anni. Da tempo soffri di crisi depressive e sei
attualmente in terapia presso uno specialista.

OBIETTIVO
Il tuo obiettivo è ottenere il rilascio di tuo figlio, preso in ostaggio dal mandante dell’omicidio
che ti ha incaricata di uccidere Beatrice Fontana.

ASPETTO
Tieni stretta una borsa di grandezza media in cui hai nascosto una pistola e del veleno.
Il tuo modo di impugnare la pistola, se dovessi usarla, è caotico, con una mano sola. In effetti
non hai la minima idea di come maneggiare un’arma.

COSA È ACCADUTO
Proprio nulla, anzi: state per partire in una gita in pullman, per vedere le meraviglie del paesaggio
locale, e ci sarà anche un piccolo aperitivo offerto direttamente a bordo! Cosa può mai andare
storto?

GLI ALTRI PERSONAGGI


• Emanuela Nigro: 25 anni, carabiniera, arruolatasi da circa due anni. Idealista e pronta al
sacrificio, ma con poca esperienza.
• Beatrice Fontana: 35 anni, amministratrice delegata della Fontana Import/Export.
Altezzosa e strafottente.
• Mattia D’Avalos: 38 anni, ex dirigente della Cossari Edilizia poi finito in carcere per
riciclaggio. Non ti sembra molto in salute..
• Claudia Sarti: 25 anni, aspirante giornalista.

ATTO UNICO

Informazioni che puoi rendere pubbliche


• Hai un figlio di 10 anni che hai avuto al liceo e che hai cresciuto da sola con l’aiuto dei
tuoi genitori che ti hanno anche sostenuta economicamente per studiare scienze

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 11 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

infermieristiche all’università. Da quando, un anno fa, tua madre è morta la vita non è
più la stessa ed è come se avessi perso il tuo sostegno, non solo economico ma soprattutto
emotivo.
• Lavori all’ospedale Frangipane da sei mesi, nel reparto di chirurgia. Fino a circa un anno
fa lavoravi in una clinica privata di chirurgia estetica, la Cliodhna Beauty, ma poi sei stata
licenziata e sei rimasta senza lavoro fino all’assunzione in ospedale, cosa che ha migliorato
di molto il tuo stato mentale.
• Quell’uomo, Mattia, non ti sembra molto in salute. Dal colore della sua carnagione ti
sembra leggermente itterico ed ha sui palmi delle mani un lieve eritema. Inoltre, sotto la
colonia, riesci a sentire un odore dolce e pungente che ti sembra quello del foetor
hepaticus, una manifestazione della cirrosi in stadio avanzato.

Informazioni che devi mantenere riservate


• Un anno fa il mondo ti è crollato addosso. Come se perdere tua madre non fosse stato abbastanza,
nello stesso periodo hai anche perso il lavoro alla Cliodhna Beauty, una clinica di chirurgia estetica
molto esclusiva e frequentata da persone abbienti dove anche gli stipendi erano sostanziosi. Tutto
questo ti ha portata a soffrire di crisi depressive e sei tutt’ora in cura presso uno specialista.
• La causa del tuo licenziamento è stata Beatrice. Era venuta in clinica per un ritocco alle labbra
(era, in effetti, una cliente affezionata). In quel periodo stavi molto male a causa della recente
morte di tua madre e non l’hai trattata benissimo… ma non l’hai trattata neanche male! La tua
colpa? Le avevi riservato una stanza al piano terra, che lei giudicava troppo rumorosa. Il suo ego si
è risentito, e ha usato la sua influenza (e il fatto che fosse una cliente abituale e dal grasso
portafoglio) per farti cacciare via. Probabilmente non si ricorda neanche di te.
• Qualcuno ha rapito tuo figlio e ti ha dato ordine di uccidere Beatrice. Ti ha chiamata una persona
ieri mattina in ospedale da un numero privato, poco prima di andare a prendere tuo figlio a scuola.
Ti ha ordinato di non farti sentire e sei uscita sulla scala antincendio, dove ti ha dato le istruzioni
su cosa fare. Subito dopo sei corsa alla scuola e ti è stato detto dalla maestra che un uomo era
passato a prenderlo. La voce al telefono era camuffata, non hai nemmeno idea se fosse un uomo o
una donna. Tornata a casa per controllare se fosse lì, hai trovato veleno e pistola e una
prenotazione a tuo nome per il viaggio inaugurale della Fontana Tours davanti alla porta, insieme
alle istruzioni: avresti dovuto ucciderla durante la gita in pullman.
• Sei spaventata e disperata. Non hai idea di dove si acquisti del veleno per uccidere una persona, o
una pistola se è per questo, eppure devi cercare di essere credibile e, nel caso venissi scoperta, dovrai
convincerli che è tutta una tua idea e non c’è nessun altro dietro, altrimenti perderai l’unica cosa
che ti è rimasta.
• Hai il terrore di utilizzare la pistola. Odi le armi e non hai la più pallida idea di come vadano
utilizzate, né se saresti effettivamente in grado di colpire qualcuno. Hai paura che, sparando,
potresti ferire un innocente o addirittura te stessa.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 12 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Informazioni che devi dire obbligatoriamente


• Quell’uomo, Mattia, lo hai già visto da qualche parte… Forse in ospedale?

INFORMAZIONI UTILI
• Cirrosi Epatica: (Da Wikipedia) La cirrosi epatica rappresenta il quadro terminale della
compromissione anatomo-funzionale del fegato. Essa è compresa fra le prime dieci cause
di morte nel mondo occidentale e riconosce fra le sue cause principali l'abuso di alcol e le
epatiti croniche virali o di altra natura.
(Da Farmacoecura.it) Il numero di persone che ha bisogno di un trapianto di fegato
supera di gran lunga il numero di organi disponibili. Chi necessita di un trapianto deve
passare attraverso un complicato processo di valutazione prima di essere aggiunto a una
lunga lista d’attesa per il trapianto. In generale gli organi vengono resi disponibili per le
persone con le migliori possibilità di vivere più a lungo dopo un trapianto.
(Da Cirrosi.com) È possibile [...] notare una serie di manifestazioni cliniche, di segni
indiretti o segnali che possono far sospettare la presenza di una malattia di fegato, in
particolare:
o Ittero: ossia una colorazione giallastra della cute e degli occhi e delle mucose
dovuta ad un aumento della bilirubina (contenuta nella bile) per una minor
escrezione della stessa da parte delle cellule del fegato che funzionano di meno.
[...]
o Eritema palmare, la presenza di rossore sul palmo delle mani, dovuto ad un
aumento degli ormoni femminili perché il fegato danneggiato ne elimina in
minor quantità. [...]
o La comparsa di unghie bianche con bande orizzontali biancastre può essere
correlato alla riduzione delle proteine.
o Contrattura di Dupuytren si caratterizza per una retrazione delle dita nella parte
terminale, così da sembrare arcuate ad uncino. Reperto raro, si presenta in genere
nelle cirrosi di tipo alcolico, correlato ad uno stress ossidativo. [...]
o Flapping tremor è un caratteristico tremore delle mani, conseguente all'accumulo
di sostanze tossiche nel cervello poiché il fegato danneggiato non riesce più ad
eliminarle, conseguenza dell'encefalopatia epatica.
o Foetor Hepaticus, odore dolce e pungente dovuto all'insufficienza del fegato.
o Stanchezza, perdita di appetito e perdita di peso sono spesso presenti nei pazienti
con cirrosi correlati ad una carenze nutrizionali conseguenti all'incremento di
richieste energetiche dell'organismo, con conseguente perdita di massa e tono
muscolare.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 13 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Copione di Beatrice Fontana


LUOGO E TEMPO
Questo Murder Party “” si svolge esattamente nel luogo, giorno e ora in cui viene giocato.

CHI SEI
Hai 35 anni e sei l’amministratrice delegata della Fontana Import/Export, l'azienda di famiglia.
Ti piace essere alla moda, e in effetti godi quando ti ammirano. Non che possa andare altrimenti,
ovvio, bella come sei. Sei una grande lavoratrice, la migliore di tutti in effetti, e hai anche un
carattere integerrimo.

OBIETTIVO
Il tuo obiettivo è di ottenere buona pubblicità e giudizi positivi durante la gita inaugurale della
Fontana Tours.

ASPETTO
Vestirai con abiti di gran classe, consoni al tuo stato economico e sociale, ed avrai un
atteggiamento altrettanto importante.

COSA È ACCADUTO
Proprio nulla, anzi: state per partire in una gita in pullman, per vedere le meraviglie del paesaggio
locale, e ci sarà anche un piccolo aperitivo direttamente a bordo! Si tratta del viaggio inaugurale
della Fontana Tours, una tua nuova società che si occuperà di turismo. Cosa può mai andare storto?

GLI ALTRI PERSONAGGI


• Emanuela Nigro: 25 anni, Carabiniera, arruolatasi da pochi anni.
• Matilde Corso: 27 anni, infermiera.
• Mattia D’Avalos: 38 anni, ex dirigente della Cossari Edilizia poi finito in carcere per
riciclaggio.
• Claudia Sarti: 25 anni, aspirante giornalista. In passato incriminata per possesso di
stupefacenti.

ATTO UNICO

Informazioni che puoi rendere pubbliche


• Hai acquistato di recente uno stock di pullman granturismo con i quali vuoi realizzare
una spin-off della tua azienda. La spin-off sarà un’agenzia di mobilità con scopi turistici e di
sightseeing, che hai voluto chiamare Fontana Tours, e questa gita è il viaggio
d’inaugurazione. Naturalmente non hai badato a spese con la pubblicità per la Fontana
© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 14 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Tours, ma in particolare hai pubblicizzato la cosa su Facebook ed altri social network.


L’iniziativa è stata un successo, c’era la fila per le prenotazioni! Per mostrare la tua
ospitalità e sensibilità hai deciso di offrire a tutti i passeggeri un aperitivo a bordo a spese
tue. Che gran cuore che hai!
• La Fontana Import/Export, la tua azienda di famiglia (di cui sei giustamente ed
ovviamente amministratrice delegata) si occupa di import/export di materiali di
costruzione, ed ha un grosso giro di affari, oltre ad essere predominante in zona. Si
vocifera che debba la propria assoluta supremazia su tutte le altre ditte concorrenti grazie
ad una gestione non proprio legale. Cavolate! Non si tratta di altro che di duro lavoro.
Oh, la gente!
• A volte ti innervosisci, ma solo quando ti mancano gravemente di rispetto. Tutte le
persone sono così maleducate, nessuno escluso! Vi salvate praticamente solo tu e i tuoi
genitori.
• Due anni fa un giornale ti aveva addirittura accusata di essere implicata nello scandalo
Cossari, Una ditta per cui fornivi materiale, la Cossari Edilizia, era indagata per
riciclaggio e questa testata, di cui neanche ricordi il nome, aveva insinuato che la Fontana
Import/Export fosse complice della Cossari. Dopo essere stata scagionata al processo, hai
denunciato la testata per calunnia. Hanno avuto quello che meritavano.
• I carabinieri ti hanno avvertita che ieri a pranzo un pazzo aveva fatto una chiamata
anonima in centrale dicendo che eri in pericolo, ma non ci hai dato peso. Probabilmente
era il solito invidioso che voleva farti annullare la gita. Annullare il viaggio di apertura,
ma stiamo scherzando? Sarebbe stato un duro colpo sia a livello finanziario che di
immagine. E comunque non era certo la prima volta che ricevevi delle minacce a cui non
era seguito nulla da parte dei tuoi detrattori. Ah, l’invidia che fa fare!

Informazioni che devi mantenere riservate


• Alcuni ti criticano perché dopo la laurea tuo padre ti ha nominata, in quattro e quattr’otto (e senza
gavetta alcuna), amministratrice delegata dell’azienda di famiglia. E perché avresti dovuto fare
gavetta, brava come sei? Oh, la gente!
• In effetti, per quello che riguarda lo scandalo Cossari, non eri proprio del tutto pulita. In realtà
qualcosa avevi riciclato… Ma dov’è il problema? Fai così tanto per l’umanità, è il minimo che tu ne
abbia qualcosa in cambio no? Fu proprio quella giornalista, Claudia, a darti del filo da torcere.
Aveva iniziato a sospettare di un tuo coinvolgimento nello scandalo Cossari e aveva cercato di
estorcerti una confessione. Claudia si era convinta che tu c’entrassi qualcosa e ti stava addosso.
Comunque, dopo essere stata scagionata al processo, hai fatto in modo che avesse quello che
meritava. Credi che sia stata licenziata a causa della tua denuncia ma, per stare sicura che non ti
importunasse più, le hai dato anche un’altra lezione: qualche mese dopo le hanno trovato
dell’eroina nella macchina… Naturalmente è opera tua, hai pagato per farlo uno zotico che vive
rubando auto e ha fatto un ottimo lavoro.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 15 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

• Al processo per lo scandalo Cossari, in cui la Fontana Import/Export è stata completamente


scagionata, tutti i dirigenti della Cossari Edilizia sono stati condannati a diversi mesi di carcere,
incluso Mattia D’Avalos.

Informazioni che devi dire obbligatoriamente


• Quell’infermiera l’hai già vista… ma dove?. Ah sì, lavorava alla clinica di chirurgia
estetica dove vai ogni tanto per qualche ritocco, la Cliodhna Beauty. Ti aveva trattata
così male una volta e l’hai fatta cacciare! Se lo meritava, la stronza! Non ti aveva dato il
rispetto che meriti.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 16 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Copione di Claudia Sarti


LUOGO E TEMPO
Questo Murder Party si svolge esattamente nel luogo, giorno e ora in cui viene giocato.

CHI SEI
Hai 25 anni e sei un’aspirante giornalista. Non sei riuscita a prendere il tesserino a seguito di una
denuncia per calunnia riguardo ad alcuni tuoi articoli. Stai avendo problemi ad affermarti nel
campo perché hai una reputazione da tossicodipendente. Ti hanno trovato dell’eroina in auto poco
più di un anno e mezzo fa ma non è vero: qualcuno ti ha incastrata.

OBIETTIVO
Il tuo obiettivo è veder morire Beatrice Fontana restando nell’anonimato. Sei tu il mandante
dell’omicidio.

ASPETTO
Sarai vestita come una qualsiasi ragazza in viaggio di piacere. Devi cercare di destare sospetti il
meno possibile.

COSA È ACCADUTO
Proprio nulla, anzi: state per partire in una gita in pullman, per vedere le meraviglie del paesaggio
locale, e ci sarà anche un piccolo aperitivo offerto direttamente a bordo! Cosa può mai andare
storto?

GLI ALTRI PERSONAGGI


• Emanuela Nigro: 25 anni, tua ex compagna di scuola, carabiniera arruolatasi da circa due
anni. Idealista e pronta al sacrificio.
• Matilde Corso: 27 anni, infermiera. Madre di un bambino di 10 anni, ha sofferto di crisi
depressive ed è attualmente in cura psicologica.
• Beatrice Fontana: 35 anni, amministratrice delegata della Fontana Import/Export. Nota
per il carattere altezzoso e strafottente.
• Mattia D’Avalos: 38 anni, ex dirigente della Cossari Edilizia poi finito in carcere per
riciclaggio.

ATTO UNICO

Informazioni che puoi rendere pubbliche


• Gita d’inaugurazione della Fontana Tours, eh? L’hai visto su Facebook e ti è sembrata
una bella idea, perché non partecipare?
© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 17 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

• Tu ed Emanuela andavate al liceo insieme. Dopo il diploma vi siete completamente perse


di vista. Che vergogna che proprio lei abbia assistito al tuo arresto per possesso di
stupefacenti!

Informazioni che devi mantenere riservate


• Dopo la laurea in giornalismo hai avuto un colpo di fortuna e sei finita a lavorare presso una grossa
testata giornalistica online, la Pandora News. Eri a fare la gavetta ovviamente, ma volevi iniziare
la tua carriera col botto. Due anni fa ti sei imbattuta in una strana pista: lo scandalo Cossari. La
ditta Cossari Edilizia era stata implicata in una storia di riciclaggio di denaro sporco. Giravano
voci che anche i suoi fornitori fossero implicati, tra questi la Fontana Import/Export, la società di
Beatrice. Proprio lei sembrava pienamente coinvolta. Ti sei occupata del caso lavorando per
smascherarla ma, quando al processo è risultata del tutto innocente, ha denunciato il tuo giornale
per calunnia. Ti hanno sbattuta fuori senza mezze misure e hai dovuto dire addio al tesserino da
giornalista.
• Qualche mese dopo, quindi poco più di un anno e mezzo fa, il Comando dei Carabinieri ti ha
trovato dell’eroina in auto e arrestata. Fortunatamente avevi una fedina immacolata, ma hai
comunque dovuto rinunciare alla patente per sei mesi e seguire un programma di riabilitazione
socio-terapeutico presso la ASL. Da allora nessuna testata sembra più prenderti sul serio. Ti hanno
incastrata, e sei sicura che sia stata Beatrice. Ti ha distrutto la vita!
• Quando hai saputo della Fontana Tours e hai letto su Facebook del viaggio di inaugurazione non ci
potevi credere: quale occasione migliore per fargliela pagare?
• Come mezzo per mettere in atto la tua vendetta hai scelto Matilde perché, indagando sul passato di
Beatrice, hai scoperto delle sue piccole vendette personali e Matilde, la cui condizione psicologica è
anche molto labile, ti è sembrata facilmente ricattabile, oltre ad avere potenzialmente un movente
personale. Nessuno potrebbe ricollegarla a te!
• Vuoi vendetta su Beatrice e la otterrai, e ne uscirai pulita. Hai preso in ostaggio il figlio di Matilde
e la stai costringendo a uccidere Beatrice. Hai scoperto con facilità chi era stato lo sbandato pagato
da Beatrice che ti ha nascosto la droga in auto ma non sei riuscita a convincerlo a confessare.
Allora, per pareggiare i conti, lo hai pagato per rapire il figlio di Matilde ieri mattina all’uscita da
scuola dicendogli di presentarsi come un parente. Ieri, poco prima di pranzo, hai chiamato Matilde
camuffando la voce e le hai dato direttive su dove presentarsi e cosa fare, facendole trovare veleno e
pistola davanti alla porta di casa.
• Stai facendo una follia, questo lo sai bene. Ma la caduta di Beatrice Fontana deve essere esemplare.
E, visto che follia dev’essere, vuoi assistere in prima persona! E poi il tuo piano è perfetto, non
sospetteranno mai di te per quanto tu ti esponga.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 18 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

Copione di Mattia D’Avalos


LUOGO E TEMPO
Questo Murder Party si svolge esattamente nel luogo, giorno e ora in cui viene giocato.

CHI SEI
Hai 38 anni e sei un ex dirigente del reparto fornitori della Cossari Edilizia, dove eri stato
assunto molto giovane grazie alle tue innate doti imprenditoriali e alla tua buona volontà. Anche il
tuo modo di presentarti è molto carismatico e distinto. Due anni fa sei stato incriminato per
riciclaggio e trascinato nella merda. Da allora sei alcolizzato e cirrotico ormai allo stadio terminale.

OBIETTIVO
Il tuo obiettivo è morire dignitosamente prima che la tua malattia ti consumi.

CHI SEI
Hai 38 anni e sei un ex dirigente del reparto fornitori della Cossari Edilizia, dove eri stato
assunto molto giovane grazie alle tue innate doti imprenditoriali e alla tua buona volontà.

ASPETTO
Appari calmo, sicuro di te, volendo anche un brillante conversatore un po’ misterioso. Dovresti
avere addosso un profumo particolare e preferibilmente molto forte.

GLI ALTRI PERSONAGGI


• Emanuela Nigro: 25 anni, Carabiniera, arruolatasi da circa due anni e mezzo. Idealista e
pronta al sacrificio, ma senza alcuna esperienza di negoziazione in situazioni con ostaggio.
• Matilde Corso: 27 anni, infermiera. Madre di un bambino di 10 anni, molto dedita al
lavoro e gentile con i pazienti.
• Beatrice Fontana: 35 anni, amministratrice delegata della Fontana Import/Export. Nota
per il carattere altezzoso e strafottente.
• Claudia Sarti: 25 anni, aspirante giornalista. È stata in passato incriminata per possesso
di stupefacenti.
ATTO UNICO

Informazioni che puoi rendere pubbliche


• Hai visto la pubblicità della gita su Facebook. Addirittura il viaggio d’apertura della
Fontana Tours di Beatrice Fontana! Hai pensato che sarebbe stata una buona idea uscire
un po’ e magari fare conoscenze.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 19 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

• Oggi non hai molta intenzione di far sapere chi sei. D’altronde, non è più importante,
ormai.
• Ieri mattina, poco prima di pranzo. eri in ospedale e sei uscito a fumare sulla scala
antincendio. Sotto di te hai sentito Matilde che piangeva al telefono. Matilde chiedeva
disperata dove fosse suo figlio ed era incredula alla richiesta di dover uccidere una
persona. E poi un nome che ti ha fatto sussultare: quello di Beatrice Fontana.

Informazioni che devi mantenere riservate


Sei un ex dirigente del reparto fornitori della Cossari Edilizia, dove eri stato assunto molto giovane
grazie alle tue innate doti gestionali. Hai scoperto abbastanza presto che la Cossari era coinvolta in
un grosso giro di riciclaggio di denaro sporco. Ad un certo punto eri ben al corrente della cosa anche
se non c’eri del tutto dentro. Certo, qualcosina te la sei intascata, più che altro come favore per
facilitare le cose ai dirigenti senior che gestivano i traffici più grandi. Due anni fa, però, l’azienda è
stata messa sotto investigazione ed la storia del riciclaggio è finita sui media. Claudia, quella
giornalista, era riuscita a scoprire i dettagli più riservati dei tuoi traffici e non si era fatta scrupoli a
pubblicare tutto. La stampa ne parlava come “Scandalo Cossari”. Sei stato incriminato per
riciclaggio anche tu.
• La ditta di Beatrice, la Fontana Import/Export, era anch’essa pesantemente coinvolta nel
riciclaggio ma al processo è stata completamente scagionata mentre tu sei stato trascinato nella
merda, tanto più perché Beatrice era riuscita a far ricadere alcune delle operazioni scorrette della
Fontana Import/Export sulla Cossari Edilizia; in particolare alcune di queste proprio su di te.
• Ti sei fatto qualche mese in carcere. Una volta uscito hai iniziato a bere, e da tempo ormai sei un
alcolista incallito.
• Sei malato di cirrosi epatica all’ultimo stadio. Vai spesso all’ospedale per curarti. Ti si sente addosso
l’odore di bile, che nascondi con enormi quantità di colonia. All’ospedale ti hanno reso ben chiaro
che non c’è gran disponibilità di organi per un trapianto e che sei conciato così male da essere molto
in basso sulla lista d’attesa. Un modo gentile per dire che non hai speranze.
• Dopo aver origliato la telefonata ricevuta da Matilde in ospedale, hai pensato di divertirti un po’ e
hai chiamato la centrale dei carabinieri ieri, verso ora di pranzo. Hai camuffato la voce e hai
chiamato tramite VoIP, cioè via internet, rendendo la chiamata irrintracciabile. Quando ti hanno
risposto hai detto laconicamente: “Nella gita di inaugurazione della Fontana Tours ci sarà un
attentato alla vita di Beatrice Fontana. Fate partecipare un agente armato” e hai subito messo giù.
• Sarebbe stato bello prendersi una piccola vendetta su Beatrice. È anche per questo che hai fatto la
telefonata anonima, per rendere più interessante la situazione. Un po’ di spettacolo ci voleva
proprio. Ma in realtà ormai non te ne importa più molto di nulla.
• Hai una sola speranza da tutto questo: non vuoi morire tra i tormenti della malattia. Vuoi farti
uccidere prima, magari da una persona onesta… E quella sbirra, Emanuela, sembra la persona
giusta! Certo dovrai persuaderla un po’... Ti inventerai qualcosa. A proposito, questa Emanuela
l’hai già vista... Ah sì, certo, era in una delle volanti quando vennero ad arrestarvi. Forse era poco
© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 20 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

più che una recluta all’epoca. Questo rende le cose ancora più interessanti... Non hai nulla da
perdere, ormai. Proprio per questo sei molto calmo, nonostante la situazione così tesa.

Informazioni che devi dire obbligatoriamente


• Ti ricordi di Claudia... non faceva la giornalista? Era davvero molto abile a scovare
informazioni su chiunque. Come procede la carriera?
• Hai già visto Matilde in ospedale. Era sempre molto professionale e gentile con i
pazienti. Una volta l’hai vista con il figlio. Come sta il piccolo?

INFORMAZIONI UTILI
• Cirrosi Epatica: (Da Wikipedia) La cirrosi epatica rappresenta il quadro terminale della
compromissione anatomo-funzionale del fegato. Essa è compresa fra le prime dieci cause
di morte nel mondo occidentale e riconosce fra le sue cause principali l'abuso di alcol e le
epatiti croniche virali o di altra natura.
(Da Farmacoecura.it) Il numero di persone che ha bisogno di un trapianto di fegato
supera di gran lunga il numero di organi disponibili. Chi necessita di un trapianto deve
passare attraverso un complicato processo di valutazione prima di essere aggiunto a una
lunga lista d’attesa per il trapianto. In generale gli organi vengono resi disponibili per le
persone con le migliori possibilità di vivere più a lungo dopo un trapianto.
(Da Cirrosi.com) È possibile [...] notare una serie di manifestazioni cliniche, di segni
indiretti o segnali che possono far sospettare la presenza di una malattia di fegato, in
particolare:
o Ittero, ossia una colorazione giallastra della cute e degli occhi e delle mucose
dovuta ad un aumento della bilirubina (contenuta nella bile) per una minor
escrezione della stessa da parte delle cellule del fegato che funzionano di meno.
[...]x
o Eritema palmare, la presenza di rossore sul palmo delle mani, dovuto ad un
aumento degli ormoni femminili perché il fegato danneggiato ne elimina in
minor quantità. [...]
o La comparsa di unghie bianche con bande orizzontali biancastre può essere
correlato alla riduzione delle proteine.
o Contrattura di Dupuytren si caratterizza per una retrazione delle dita nella parte
terminale, così da sembrare arcuate ad uncino. Reperto raro, si presenta in genere
nelle cirrosi di tipo alcolico, correlato ad uno stress ossidativo. [...]
o Flapping tremor è un caratteristico tremore delle mani, conseguente all'accumulo
di sostanze tossiche nel cervello poiché il fegato danneggiato non riesce più ad
eliminarle, conseguenza dell'encefalopatia epatica.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 21 di 22
Collana “Il Taccuino” - Caso n. 48 – Il Negoziatore – di Vincenzo Capuano e Marianna Chiuchiolo

o Foetor Hepaticus, odore dolce e pungente dovuto all'insufficienza del fegato.


Stanchezza, perdita di appetito e perdita di peso sono spesso presenti nei pazienti
con cirrosi correlati ad una carenze nutrizionali conseguenti all'incremento di
richieste energetiche dell'organismo, con conseguente perdita di massa e tono
muscolare.

© Murderparty – www.murderparty.it - ver. 1.0; aprile – maggio 2017; Vietata la riproduzione - Pagina 22 di 22