Sei sulla pagina 1di 100

Guida di addestramento – Amazon MXP5

Manutenzione meccanica
Guida di addestramento

Manutenzione meccanica /
Mechanical Maintenance Training
2013-06-11 V1.1 103363
Traduzione
© Dematic GmbH 2013. All Rights Reserved.

In assenza di espressa autorizzazione è vietato trasmettere, duplicare, divulgare e/o modificare il


presente documento nonché utilizzarne i contenuti a scopo di lucro. I contravventori sono tenuti al
risarcimento dei danni. Tutti i diritti connessi alla concessione di brevetti e alla registrazione di mo-
delli ornamentali o d'utilità sono riservati. Qualora in base agli accordi contrattuali il Cliente sia au-
torizzato a modificare il presente documento, tali modifiche dovranno essere apportate in modo in-
telligibile e chiaramente identificabile citando il nome dell'autore. Dematic GmbH non risponde in
nessun caso delle modifiche apportate al documento e delle conseguenze che possono risultarne.

Tutti i marchi e tutti i marchi di fabbrica registrati sono di proprietà del relativo titolare. La citazione
nel presente documento di denominazioni d'uso, denominazioni commerciali, designazioni di merci
e simili non autorizza, anche quando non accompagnata da segni particolari, a ritenere che tali
denominazioni non siano soggette alla legislazione che disciplina i marchi di fabbrica e la loro tute-
la e che esse possano pertanto essere utilizzate da chiunque.

Traduzione

Dematic Corp.
507 Plymouth Avenue
Grand Rapids, MI 49505, USA

001-616-913-6200
001-800-530-9153

www.dematic.us

2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 Prospetto delle modifiche
Manutenzione meccanica

Prospetto delle modifiche

Versione Data Modifica/Nota

1.0 2013-06-11 Nuova edizione


1.1 2013-10-02 Traduzione

2013-06-11 V1.1 103363 i


Prospetto delle modifiche Amazon MXP5 – Guida di addestramento
Manutenzione meccanica

ii 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 Indice
Manutenzione meccanica

Indice

1 Sicurezza ....................................................................................... 1
1.1 Introduzione .................................................................................... 1
1.2 Filosofia della Sicurezza.................................................................. 1
1.3 Addestramento................................................................................ 2
1.4 Bloccaggio/Etichettatura (Lockout/Tagout) ...................................... 3
1.5 Regole di base per la sicurezza ...................................................... 5
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto............................................ 8
1.6.1 Etichette di Avvertimento................................................................. 8
1.6.2 Dispositivi di arresto d'emergenza................................................... 9
1.6.3 Ripari e reti anti fuoriuscita............................................................ 11
1.6.4 Altezza libera e corsie ................................................................... 13
1.6.5 Protezioni generiche ..................................................................... 14
1.6.6 Postazione di comando................................................................. 14
1.7 Istruzioni per la rimozione di inceppamenti di materiale in condizioni
di sicurezza ................................................................................... 18
1.8 Cartelli ed etichette di sicurezza.................................................... 18
1.8.1 Verifica dei cartelli ed etichette di sicurezza .................................. 19
1.9 Ulteriori riferimenti sulla sicurezza ................................................. 21
1.9.1 ANSI ............................................................................................. 21
1.9.2 CEMA ........................................................................................... 21
1.9.3 OSHA............................................................................................ 21

2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione ............................. 23


2.1 Suggerimenti di lubrificazione........................................................ 23
2.2 Controlli visivi ................................................................................ 23
2.3 Suggerimenti meccanici ................................................................ 24
2.4 Suggerimenti sul nastro................................................................. 24
2.4.1 Allineamento del nastro................................................................. 25
2.4.2 Nastro invertito.............................................................................. 27
2.5 Suggerimenti sui numeri di parte................................................... 27
2.6 Specifiche degli schemi................................................................. 27
2.7 Altre specifiche.............................................................................. 28
2.8 Specifiche del motore.................................................................... 29
2.9 Identificazione motore ................................................................... 32

3 Comprensione degli schemi del sistema .................................. 35


3.1 Intitolazione................................................................................... 35
3.2 Numero dello schema ................................................................... 35

2013-06-11 V1.1 103363 i


Indice Amazon MXP5 – Guida di addestramento
Manutenzione meccanica

3.2.1 Schemi compositi...........................................................................35


3.2.2 Schema di layout ...........................................................................36
3.2.3 Schema di elevazione....................................................................39
3.3 Numeri di unità ..............................................................................42
3.3.1 Prefisso alfabetico .........................................................................42
3.3.2 Suffisso numerico ..........................................................................44
3.4 Tipi di schemi.................................................................................44
3.4.1 Schemi J........................................................................................44
3.5 Identificazione rullo ........................................................................44
3.5.1 Rullo conico ...................................................................................44
3.5.2 Rullo diritto.....................................................................................45

4 Passaggi per l'individuazione di parti di ricambio e numeri di


parte..............................................................................................47
4.1 Utilizzo dell'elenco parti di ricambio raccomandate ........................47
4.2 Individuazione del Numero di unità del macchinario ......................48
4.2.1 Trovare il numero dell'unità sull'etichetta del macchinario..............48
4.2.2 Trovare il numero dell'unità sugli schemi meccanici.......................49

5 Utensili raccomandati..................................................................51
5.1 Addetti alla manutenzione meccanica - Utensili personali..............51
5.2 Carrello e cassetta di manutenzione - Utensili e apparecchiature ..52
5.2.1 Informazioni generali .....................................................................52
5.2.2 Parte meccanica............................................................................53
5.2.3 Elenco utensili per macchinario MCS.............................................53
5.2.4 Parte elettrica ................................................................................54
5.2.5 Utensili di officina...........................................................................54
5.2.6 Saldatura .......................................................................................54
5.2.7 Area materiali di consumo .............................................................54
5.2.8 Apparecchiature speciali................................................................55
5.2.9 Segnaletica....................................................................................55
5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali ..................55

6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva .............59


6.1 Elementi di un corretto programma di manutenzione preventiva....59
6.2 Sviluppo di un programma di manutenzione preventiva .................59
6.2.1 Elenco attività o modulo registrazioni MP ......................................60
6.2.2 Esecuzione della Manutenzione preventiva (MP)...........................60
6.3 Frequenza della manutenzione preventiva ....................................61
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione........................................61
6.4.1 Esigenze di personale in ambito meccanico ..................................61
6.4.2 Esigenze di personale in ambito elettrico.......................................62
6.4.3 Percentuale approssimativa di tempo richiesto per procedura .......62
6.4.4 Calcolo delle percentuali per categoria ..........................................62
6.4.5 Addetti totali alla manutenzione meccanica ed elettrica .................63

ii 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 Indice
Manutenzione meccanica

7 Guida terminologica ................................................................... 65

8 Schede di riferimento rapido...................................................... 77

9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche ..................... 79

2013-06-11 V1.1 103363 iii


Indice Amazon MXP5 – Guida di addestramento
Manutenzione meccanica

iv 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 Immagini
Manutenzione meccanica

Immagini

Figura 1 Dispositivi di Bloccaggio/Etichettatura ............................................. 4


Figura 2 Etichette di Avvertimento e di Attenzione ........................................ 9
Figura 3 Etichette di Avvertimento nascoste ................................................. 9
Figura 4 Tiranti d'emergenza....................................................................... 10
Figura 5 Ripari e reti anti fuoriuscita............................................................ 12
Figura 6 Altezza libera e ripari..................................................................... 13
Figura 7 Protezioni generiche ..................................................................... 14
Figura 8 Postazione di comando................................................................. 15
Figura 9 Collocazione della postazione di comando.................................... 16
Figura 10 Manutenzione del trasportatore..................................................... 17
Figura 11 Allineamento del nastro................................................................. 25
Figura 12 Allineamento del nastro – I tre Cinque........................................... 26
Figura 13 Motore di azionamento diritto standard ......................................... 29
Figura 14 Motore C-face ............................................................................... 30
Figura 15 Utilizzo di un riquadro di testo per identificare e localizzare
particolari specifici......................................................................... 37
Figura 16 Dimensione della curva ................................................................. 38
Figura 17 Dimensionamento alle linee di base.............................................. 39
Figura 18 Informazioni sul numero dell'unità ................................................. 39
Figura 19 Supporti, bracci e sostegni a soffitto.............................................. 40
Figura 20 Angolo di salita e di discesa .......................................................... 40
Figura 21 Frecce di flusso............................................................................. 40
Figura 22 Note di elevazione......................................................................... 41
Figura 23 Dimensione mostrata alla linea di base dall'estremità di carico o
dall'estremità di scarico ................................................................. 41
Figura 24 Utilizzo del REF ............................................................................ 41
Figura 25 Informazioni sull'identificazione del rullo conico............................. 44
Figura 26 Informazioni sull'identificazione del rullo diritto .............................. 45
Figura 27 Strettoio a camma per tensionamento nastro (necessarie 2 unità) 56
Figura 28 Installazione taglianastro e tendinastro ......................................... 57
Figura 29 Aggraffatrice per nastro................................................................. 57
Figura 30 Ganci aggraffatura ........................................................................ 58

2013-06-11 V1.1 103363 v


Immagini Amazon MXP5 – Guida di addestramento
Manutenzione meccanica

vi 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 Tabelle
Manutenzione meccanica

Tabelle

Tabella 1 Figura 1........................................................................................... 4


Tabella 2 Figura 4......................................................................................... 10
Tabella 3 Figura 5......................................................................................... 12
Tabella 4 Figura 6......................................................................................... 13
Tabella 5 Figura 7......................................................................................... 14
Tabella 6 16
Tabella 7 Figura 11....................................................................................... 25
Tabella 8 Figura 12....................................................................................... 26
Tabella 9 Motori di azionamento diritto standard........................................... 29
Tabella 10 Specifiche del motore C-face ........................................................ 30
Tabella 11 Specifiche del motore Reliance (amperaggio) ............................... 31
Tabella 12 Specifiche del motore C-face (XXXXX-00000) .............................. 32
Tabella 13 Codifica del motore C-face (XXXXX-00000) - Segue .................... 33
Tabella 14 Figura 25....................................................................................... 45
Tabella 15 Figura 26....................................................................................... 45
Tabella 16 Definizione delle lettere del Numero di unità del macchinario........ 48
Tabella 17 Figura 27....................................................................................... 56
Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche .......................... 79

2013-06-11 V1.1 103363 vii


Tabelle Amazon MXP5 – Guida di addestramento
Manutenzione meccanica

viii 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.1 Introduzione

1 Sicurezza

1.1 Introduzione
Dematic, società leader mondiale nella progettazione e produzione di sistemi di
movimentazione materiali, è anche stata leader della sicurezza nell'ambiente di
lavoro già dalla presentazione dei primi rulli a scomparsa per i trasportatori a rulli
motorizzati. Dematic prosegue questa tradizione, investendo in prodotti progetta-
ti pensando alla sicurezza e alla formazione dei clienti per un utilizzo sicuro dei
propri macchinari.

Questa sezione del manuale contiene i principi di base in materia di sicurezza


nella movimentazione dei materiali, le procedure di sicurezza "bloccag-
gio/etichettatura" (lock-out/tag-out), le caratteristiche progettuali di sicurezza e
del prodotto ed altre utili informazioni. Attenendosi alle linee guida che seguono,
ed assimilando le informazioni di sicurezza fornite in questa sezione, sarà possi-
bile migliorare la sicurezza e l'educazione alla sicurezza nell'ambiente di lavoro.
Non si tratta di una pubblicazione normativa, ma è comunque ricavata dal libret-
to ANSI Safety Standards for Conveyors and Related Equipment B20.1-
2009 (Norme di sicurezza per i trasportatori e i relativi macchinari), sponsorizza-
ta dalla American Society of Mechanical Engineers (ASME). Per richiedere copia
della publicazione contattare:

The American Society of Mechanical Engineers


United Engineering Center
345 East 47th Street,
New York, NY 10017
www.ASME.org

1.2 Filosofia della Sicurezza


Il miglior modo per evitare rischi è progettare il macchinario o l'installazione in
modo da escluderli sin dall'inizio. Ove ciò non sia possibile, la protezione dai ri-
schi rimane il modo migliore. La protezione può assumere diverse forme, le più
comuni delle quali sono la protezione del sito (protezione di area) e la protezione
del punto. Se né l'uno né l'altro metodo possono eliminare i rischi durante le ope-
razioni di manutenzione, si utilizzano gli avvertimenti. Gli avvertimenti vengono
anche utilizzati per proteggere dalle pratiche pericolose.

La filosofia della sicurezza viene descritta efficacemente come segue:

● eliminare i fattori di rischio


● proteggere là dove può esistere una condizione di rischio (protezione di a-
rea o di punto)

2013-06-11 V1.1 103363 1


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.3 Addestramento Manutenzione meccanica

● mettere in guardia dai rischi

Quando si installano macchinari per la movimentazione dei materiali, si consiglia


di dedicare tempo all'esame dell'applicazione e ad assicurarsi che esistano ade-
guati dispositivi di sicurezza, opportunamente regolati.

Cinghie e catene in movimento su pulegge e ruote dentate creano punti di "piz-


zicatura" e di compressione che devono essere protetti al fine di evitare lesioni
personali.

I macchinari Dematic sono dotati di ripari di sicurezza ed etichette di avvertimen-


to. Tuttavia, quando il macchinario viene installato presso l'impianto, potrebbero
essere necessari ulteriori ripari ed etichette di avvertimento, dato che applicazio-
ni specifiche potrebbero creare condizioni di rischio che non è stato possibile
prevedere o eliminare in fase di progettazione. Conseguentemente, si racco-
manda di esaminare attentamente l'impianto e di predisporre eventuali ulteriori
misure di sicurezza.

Stabilire se tutte le barriere sono installate per impedire che il personale possa
accedere a macchinari che non è possibile proteggere ed installare in tali aree
opportuni cartelli di avvertimento.

Esaminare la procedura di avviamento e di arresto di macchinari motorizzati, in-


cluso l'utilizzo degli arresti d'emergenza.

NON mettere in funzione il macchinario quando i dispositivi di sicurezza manca-


no o sono inservibili.

L'azionamento del macchinario deve essere consentito SOLTANTO a personale


ADDESTRATO.

NON effettuare interventi di manutenzione o riparazioni fino a quando l'alimenta-


zione non sia stata completamente esclusa o bloccata.

1.3 Addestramento
Oltre all'addestramento iniziale del personale (all'atto della prima messa in fun-
zione del macchinario), è necessario un addestramento continuo su base perio-
dica programmata. Scopo di tale addestramento è rinforzare l'importanza delle
pratiche operative di sicurezza, per tutto il personale, incluso personale di recen-
te assunzione e/o in trasferta, che opera con o attorno al macchinario.

Il datore di lavoro ha la responsabilità di assicurare che il personale abbia ade-


guata conoscenza delle pratiche di sicurezza per il funzionamento e la manuten-
zione dei macchinari di movimentazione materiali. Dematic raccomanda di inse-
rire il video “CEMA Safety” in ogni programma di addestramento. Il video illustra i
punti chiave relativi alle pratiche di lavoro sicuro attorno ai macchinari di movi-
mentazione materiali. Per ordinare una copia del video contattare:

2 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.4 Bloccaggio/Etichettatura (Lockout/Tagout)

● Dematic Service Department, (1-800-530-9153)


● CEMA, 6724 Lone Oak Blvd, Naples FL 34109 (1-239-514-3441)

1.4 Bloccaggio/Etichettatura (Lockout/Tagout)


Scopo primario della procedura di bloccaggio/etichettatura è proteggere il perso-
nale da eventuali lesioni causate da imprevista messa in tensione o avviamento
del macchinario.

La norma standard OSHA (Occupational Safety and Health Administration)


tratta specificamente il controllo di energie potenzialmente pericolose. La norma
prevede che le sorgenti di energia del macchinario vengano disattivate o escluse
e che gli interruttori siano bloccati e muniti di etichetta di avvertimento.

Ciò conferma che il macchinario è stato disattivato per assistenza o manuten-


zione e che non verrà rimesso in funzione mentre il personale vi sta lavorando.
La norma definisce, tra le altre cose, l'assistenza e la manutenzione come "inter-
venti di lubrificazione, pulizia o sbloccaggio del macchinario e/o di apparecchia-
ture collegate ad esso [...] che possono esporre il personale a messa in tensione
o avviamento imprevisto [...]".

Si richiama qui l'attenzione a tali informazioni nel caso vi sia personale non a co-
noscenza della norma. Si richiede inoltre di esaminare attentamente l'applicabili-
tà e le specifiche della norma relativamente ai singoli impianti/macchinari. La
procedura di bloccaggio/etichettatura è soltanto un elemento delle procedure di
controllo delle energie pericolose. Il datore di lavoro ha la responsabilità di defini-
re procedure che includano l'esclusione dell'alimentazione elettrica al macchina-
rio, l'isolamento delle fonti di energia, la verifica che l'alimentazione al macchina-
rio sia stata effettivamente esclusa e la completa dissipazione dell'energia
accumulata.

La norma prevede anche, da parte del datore di lavoro, un programma costante


di procedure di controllo e di addestramento del personale (indipendentemente
dall'addestramento fornito dal costruttore del macchinario all'atto della vendita)
per garantire che lo scopo e le funzioni dei controlli dell'energia siano stati com-
presi e applicati. Per ulteriori informazioni circa le specifiche di bloccag-
gio/etichettatura, fare riferimento a: Registro Federale, Volume 54, No. 169,
pubblicato l'1 settembre 1989. È possibile trovare la norma di riferimento in 1910
29 CFR Parte 1910, Sezione 1910.147 (www.osha.gov).

È possibile richiederne copia al Reparto Sicurezza dei prodotti Dematic,


(616-913-5963).

2013-06-11 V1.1 103363 3


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.4 Bloccaggio/Etichettatura (Lockout/Tagout) Manutenzione meccanica

Figura 1 Dispositivi di Bloccaggio/Etichettatura

Tabella 1 Figura 1

Voce Descrizione

A Dispositivo per bloccaggio di sicurezza


B Lucchetto e chiave
C Etichette di bloccaggio (con testo: "Pericolo" e "Non mettere in funzione")

● Prima di iniziare qualsiasi attività di assistenza o manutenzione è necessa-


rio eseguire la procedura di bloccaggio/etichettatura. Avvisare gli operatori
che si sta per escludere l'alimentazione. Isolare la sorgente di alimentazio-
ne.
● Applicare le etichette di bloccaggio a ciascun lucchetto, con il nome della
persona che esegue l'intervento, la data e lo scopo del bloccaggio.
● Per qualsiasi bloccaggio utilizzare lucchetti con una sola chiave. In caso di
duplicati, tenerli sotto stretto controllo.
● Verificare eventuale energia accumulata. Controllare il macchinario assicu-
randosi che non possa funzionare.

4 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.5 Regole di base per la sicurezza

● La persona che blocca ed etichetta un macchinario deve anche essere


quella che lo sblocca.
● Non rimuovere mai un lucchetto o un'etichetta non di propria pertinenza.
● Non bloccare o etichettare mai un macchinario per conto di altri.
● Se un lucchetto o un'etichetta sono presenti durante un cambio turno, la-
sciare il tutto come si trova. È necessario presupporre sempre che sia dovu-
to ad una valida ragione. Contattare il proprio supervisore.
● Se l'intervento viene effettuato in più turni, e non è stato completato, il per-
sonale del nuovo turno dovrà applicare il proprio lucchetto o etichetta men-
tre il collega che termina il turno rimuove il proprio. Quando possibile, il per-
sonale di turno deve installare i propri lucchetti prima che il turno
precedente rimuova i propri, in modo che non vi sia mai alcunché di smon-
tato.

1.5 Regole di base per la sicurezza

Tenere sempre abbigliamento, dita, Assicurarsi di conoscere l'esatta


capelli ed altre parti del corpo lontani posizione e la funzione di tutti i co-
dai macchinari di movimentazione mandi di arresto/avviamento.
materiali.

2013-06-11 V1.1 103363 5


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.5 Regole di base per la sicurezza Manutenzione meccanica

Assicurarsi che tutti i dispositivi di L'azionamento del macchinario deve


comando di arresto/avviamento sia- essere consentito soltanto a perso-
no privi di ingombri e prontamente nale addestrato.
accessibili.

Prima di avviare il macchinario Mantenere libera l'area attorno


assicurarsi che tutto il personale si l'apparecchiatura.
trovi a distanza di sicurezza.

6 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.5 Regole di base per la sicurezza

Affidare la manutenzione delle Informare immediatamente il pro-


apparecchiature soltanto a perso- prio supervisore di eventuali prati-
nale di assistenza autorizzato. che non sicure.

NON eseguire interventi di assisten- NON caricare il macchinario oltre i


za o manutenzione su alcuna appa- limiti di progetto.
recchiatura fino a quando il motore
non sia stato correttamente scollega-
to e i relativi comandi opportunamen-
te bloccati ed etichettati.

2013-06-11 V1.1 103363 7


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto Manutenzione meccanica

NON salire MAI, né sedersi, cammi- NON rimuovere o modificare ap-


nare o correre sul macchinario. parecchiature, ripari o dispositivi di
sicurezza.

1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto


I macchinari per movimentazione materiali presentano caratteristiche di sicurez-
za di progetto per la protezione del personale. Nelle pagine seguenti vengono il-
lustrate le caratteristiche progettuali di sicurezza.

1.6.1 Etichette di Avvertimento


Le etichette di avvertimento possono essere applicate all'origine o dopo l'instal-
lazione. Di solito vengono applicate dopo l'installazione per proteggere dai rischi
derivanti dall'interazione di più parti del macchinario. Riapplicare le etichette di
avvertimento sopra o vicino a singoli elementi del macchinario consente di sosti-
tuire le etichette danneggiate o nascoste durante l'installazione.

8 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto

Figura 2 Etichette di Avvertimento e di Attenzione

Figura 3 Etichette di Avvertimento nascoste

Non coprire o nascondere mai etichette di avvertimento.

1.6.2 Dispositivi di arresto d'emergenza


Tiranti d'emergenza, interruttori d'arresto d'emergenza, finecorsa e altri dispositi-
vi d'arresto d'emergenza consentono di proteggere il personale in situazioni d'e-

2013-06-11 V1.1 103363 9


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto Manutenzione meccanica

mergenza. Questi dispositivi di arresto d'emergenza (E-stop) sono normalmente


collocati in corrispondenza o in prossimità di ogni potenziale posto di lavoro (in-
clusa l'intera lunghezza dei trasportatori motorizzati utilizzata in operazioni di
raccolta). Sono anche collocati a determinati intervalli lungo tutti i sistemi di mo-
vimentazione materiali, in aree normalmente destinate ad attività da parte del
personale.

I dispositivi di arresto d'emergenza non sono concepiti per disattivare il


macchinario al fine di proteggere il personale che dovesse trovarsi in
condizioni di pericolo derivante dal contatto con il macchinario stesso.
Dati i tempi di reazione, i dispositivi di E-stop raramente riuscirebbero ad
impedire lesioni alle persone che dovessero entrare in contatto col mac-
chinario. Vengono invece correttamente utilizzati per impedire lesioni a
persone e danni a cose fermando il movimento quando viene rilevata
una condizione di pericolo potenziale.

La manutenzione, la rimozione di inceppamenti e/o altre attività simili richiedono


il rispetto delle procedure di bloccaggio.
Gli arresti d'emergenza controllano idealmente qualsiasi movimento visibile dal-
la, e relativo alla, apparecchiatura o alla posizione del dispositivo di comando.
Figura 4 Tiranti d'emergenza

Tabella 2 Figura 4

Voce Descrizione

A Tirante d'emergenza

10 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto

1.6.3 Ripari e reti anti fuoriuscita


Molte sezioni di macchinari per movimentazione materiali sono posizionate in al-
to e in aree accessibili al personale. È importante che tali aree siano protette con
ripari anti fuoriuscita e altre caratteristiche progettuali di sicurezza.

I ripari e le reti anti fuoriuscita sono normalmente installati in quelle aree in cui i
trasportatori passano in alto o vi sia passaggio di persone, quando siano presen-
ti una o più delle condizioni seguenti:

● presenza di rulli a scomparsa


● possibilità di inceppamento di colli
● assenza di ripari laterali alti almeno 2/3 dell'altezza massima di qualsiasi ti-
po di colli trasportabile

2013-06-11 V1.1 103363 11


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto Manutenzione meccanica

Figura 5 Ripari e reti anti fuoriuscita

Tabella 3 Figura 5

Voce Descrizione

A Riparo a canale continuo


B Riparo del pianale
C Rete

12 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto

1.6.4 Altezza libera e corsie


Quando i trasportatori passano sopra corsie, passaggi o uscite designati come
vie di fuga in caso di incendio, è necessario porre segnali di avvertimento se l'al-
tezza utile è inferiore a 2 (due) metri (6'+8"). Tale altezza viene misurata dal pa-
vimento fino alla parte più bassa del trasportatore o dei ripari. Altre corsie o pas-
saggi con altezza inferiore a 2 (due) metri devono essere segnalati con nastro di
sicurezza e cartelli di avvertimento.

In corsie specificamente designate, tutte le parti di apparecchiature in movimen-


to ad un'altezza di m. 2,40 (8') dovranno essere dotate di ripari.

Figura 6 Altezza libera e ripari

Tabella 4 Figura 6

Voce Descrizione

A Ripari anti fuoriuscita


B Ripari a barriera
C m. 2,00 (6'+8")

2013-06-11 V1.1 103363 13


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto Manutenzione meccanica

1.6.5 Protezioni generiche


Ai fini di un'adeguata protezione del personale, è necessario che le aree in cui
apparecchiature si incontrano o parti in movimento scoperte creino rischi poten-
ziali, siano dotate di adeguati ripari. Si raccomanda di porre cartelli di avverti-
mento e di attenzione visibili dal personale.

Figura 7 Protezioni generiche

Tabella 5 Figura 7

Voce Descrizione

A Protetto da riparo a barriera locale


B Riparo motore
C Etichetta di Avvertimento

1.6.6 Postazione di comando


Tutti i comandi devono essere chiaramente etichettati o marcati relativamente al-
la propria funzione o apparecchiatura, incluse le pulsantiere.

14 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto

Figura 8 Postazione di comando

1.6.6.1 Posizione postazione di comando


La postazione di comando dovrebbe essere posizionata in modo tale da consen-
tire all'operatore visibilità ottimale dell'impianto. Il personale deve essere infor-
mato o preavvisato che il macchinario sta per essere avviato; deve inoltre cono-
scere la posizione dei comandi e dei dispositivi di arresto d'emergenza per poter
intervenire rapidamente in caso di necessità.

Se la postazione di comando non è visibile o è in posizione remota, è necessario


prevedere un dispositivo acustico di avvertimento, che sia chiaramente udibile in
qualsiasi punto, lungo la linea di movimentazione materiali, in cui possano tro-
varsi persone.

Assieme al dispositivo acustico, o al posto di questo, è possibile utilizzare una


luce lampeggiante o altro sistema simile di avvertimento, se in circostanze parti-
colari possa risultare più efficace.

L'effettivo avviamento del macchinario deve cominciare soltanto dopo un oppor-


tuno intervallo dalla fine dell'avvertimento.

È di fondamentale importanza che macchinari comandati a distanza o automati-


camente, che potrebbero provocare lesioni alle persone, siano dotati di tiranti
d'emergenza o dispositivi d'emergenza similari.

2013-06-11 V1.1 103363 15


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto Manutenzione meccanica

Figura 9 Collocazione della postazione di comando

Tabella 6

Voce Descrizione

A Luce lampeggiante
B Avvisatore acustico

16 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.6 Caratteristiche di sicurezza di progetto

Anche il personale addetto alla manutenzione ha un ruolo fondamentale ai fini


della sicurezza generale dei macchinari per la movimentazione di materiali. De-
finire e mettere in pratica un approccio preventivo alla sicurezza contribuisce ad
un efficace programma di sicurezza.
● Prima di iniziare qualsiasi attività di assistenza o manutenzione è necessa-
rio eseguire la procedura di bloccaggio/etichettatura.
● Tutti gli interventi di assistenza o di manutenzione devono essere effettuati
soltanto da personale qualificato e addestrato.
● Prima dell'avviamento del macchinario e di ogni cambio turno è necessario
effettuare un'ispezione di sicurezza di routine.
● Informare sempre il supervisore di qualsiasi condizione di non sicurezza o di
qualsiasi situazione fuori dall'ordinario.
Figura 10 Manutenzione del trasportatore

2013-06-11 V1.1 103363 17


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.7 Istruzioni per la rimozione di inceppamenti di materiale in condizioni di sicurezza Manutenzione meccanica

1.7 Istruzioni per la rimozione di inceppamenti di


materiale in condizioni di sicurezza
Quando si verificano accumuli o inceppamenti di colli sul trasportatore è neces-
sario attenersi alle seguenti istruzioni:

1. consentire l'eliminazione degli inceppamenti soltanto a personale autorizza-


to e specificamente addestrato.
2. Prima di rimuovere l'inceppamento escludere l'alimentazione del trasporta-
tore ed effettuare il bloccaggio.
:INFORMAZIONE: NON salire MAI sul trasportatore.
3. Se non è possibile raggiungere manualmente l'inceppamento dal piano di
calpestio, utilizzare un palo o simili. Quando l'inceppamento si trovi al di so-
pra del piano di calpestio o del livello di lavoro, utilizzare un sollevatore o
una scala per raggiungerlo.
4. Rimettere in linea i colli in buone condizioni e rimuovere quelli in cattive
condizioni (rotti, aperti, bagnati, ecc.).
5. Prima di riavviare i trasportatori rimuovere dai nastri qualsiasi materiale che
sia sfuggito dai colli.
6. Individuare la causa dell'inceppamento ed informare il supervisore di turno.
Spesso gli inceppamenti si verificano a causa della scarsa qualità dei colli
trasportati o per mancanza di manutenzione.
7. Prima di riavviare il trasportatore assicurarsi che tutto il personale si trovi a
distanza di sicurezza.

1.8 Cartelli ed etichette di sicurezza


I macchinari Dematic sono dotati di etichette di sicurezza con messaggi di avver-
timento sui rischi potenziali. Le etichette sono collocate in maniera da essere utili
in qualsiasi applicazione. Installazioni specifiche possono richiedere etichette
specifiche aggiuntive in altre posizioni di montaggio. Conseguentemente, sono
prontamente disponibili più etichette standard.

Potrebbe essere necessario completare tali etichette e cartelli con altri avverti-
menti di disegno specifico che è possibile reperire localmente o tramite cataloghi
a distribuzione nazionale.

PERICOLO: le indicazioni di Pericolo (Danger) segnalano una situazione di ri-


schio che, se non evitata, PUÒ provocare morte o lesioni gravi. L'utilizzo delle e-
tichette di pericolo deve essere limitato alle situazioni maggiormente critiche.

AVVERTIMENTO: le indicazioni di Avvertimento (Warning) segnalano una si-


tuazione di rischio che, se non evitata, POTREBBE provocare morte o lesioni
gravi.

18 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.8 Cartelli ed etichette di sicurezza

ATTENZIONE: le indicazioni di Attenzione (Caution) segnalano una situazione


di rischio che, se non evitata, POTREBBE provocare morte o lesioni gravi. Pos-
sono essere utilizzate anche per mettere in guardia da comportamenti contrari
alla sicurezza.

Le segnalazioni PERICOLO o AVVERTIMENTO non dovrebbero essere utilizza-


te per situazioni che possono provocare danni a cose, salvo che non vi siano
anche rischi di lesioni a persone. La segnalazione ATTENZIONE deve essere u-
tilizzata soltanto per situazioni che possono causare danni a cose.

I cartelli devono essere collocati nelle immediate vicinanze della posizione a ri-
schio, e prontamente visibili in modo da poter riconoscere il rischio ed intervenire
in maniera corretta.

1.8.1 Verifica dei cartelli ed etichette di sicurezza


Periodicamente, su base trimestrale, è opportuno percorrere tutta la linea di la-
voro del macchinario ed accertarsi che tutti i cartelli e le etichette di sicurezza
siano chiaramente leggibili ed in buone condizioni. Verificare con particolare at-
tenzione, dopo una riconfigurazione dell'impianto, che i cartelli e le etichette sia-
no sempre nelle posizioni appropriate. In caso di problemi, riordinare e sostituire
eventuali cartelli o etichette mancanti.

Per i numeri di parte dei cartelli di sicurezza e per le informazioni di ordinazione


vedere la Guida alla sicurezza del Cliente, acclusa al manuale di Funziona-
mento e Manutenzione.

Vedere le informazioni ASME B20.1-2009 Operational and Maintenance Sa-


fety (Sicurezza di funzionamento e manutenzione) sul sito Web:
www.ASME.org. Di seguito uno stralcio:

2013-06-11 V1.1 103363 19


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.8 Cartelli ed etichette di sicurezza Manutenzione meccanica

Parte delle Specifiche ANSI “Safety Standards of Conveyors 5.4 Regolazioni o manutenzione
and Related Equipment” (ASME B20.1-2009) (Norme di Quando è necessario effettuare regolazioni o manutenzione
sicurezza per i trasportatori e i relativi macchinari), relative al mentre il macchinario è in funzione, soltanto il personale ad-
destrato e qualificato, a conoscenza dei pericoli rappresentati
personale operativo e di manutenzione.
da un trasportatore in movimento, è autorizzato ad effettuare
Introduzione
tali attività
Gli incidenti derivanti dalla movimentazione manuale dei materiali
sono diminuiti grazie all'utilizzo di trasportatori e altri macchinari di 5.9.1 Requisiti generali di messa in sicurezza
movimentazione meccanici. È possibile ottenere un ulteriore diminu- 5.9.1.3 Eccezioni alla messa in sicurezza. In caso le
zione del tasso di incidenti attenendosi alle pratiche di sicurezza condizioni richiedano la messa in sicurezza (ripari)
nella progettazione, costruzione, installazione, messa in funzione e conformemente a queste norme, ma tale messa in
manutenzione di tali macchinari. sicurezza possa rendere inutilizzabile il trasportato-
La progettazione e l'installazione dei trasportatori e dei sistemi di re, sarà necessario predisporre segnali di avverti-
trasporto deve essere supervisionata da tecnici qualificati. Allo mento ben visibili in quell'area o sul macchinario al
stesso modo, la messa in funzione e la manutenzione dei trasporta- posto dei ripari.
tori e dei sistemi di trasporto deve essere supervisionata da perso-
5.9.1.4 Manutenzione dei ripari e dei dispositivi di sicu-
nale opportunamente addestrato.
rezza. I ripari e i dispositivi di sicurezza devono es-
Lo scopo di questa norma è di stabilire le linee guida per la proget-
sere mantenuti in condizioni efficienti e funzionanti.
tazione, la costruzione, l'installazione, la messa in funzione e la
I segnali di avvertimento, predisposti conforme-
manutenzione dei trasportatori e dei macchinari associati.
mente a quanto riportato in 5.9.1.3, devono essere
Le parti di tale norma relative alle procedure di manutenzione e
leggibili e funzionanti.
funzionamento sono tanto importanti quanto quelle relative alla
progettazione e all'installazione. Le migliori caratteristiche progettua- 5.12 Funzionamento
li possono essere vanificate da pratiche di manutenzione e funzio- a. Soltanto al personale addestrato è consentito mettere
namento errate. È importante che il personale addetto al funziona- in funzione il trasportatore. L'addestramento deve in-
mento e alla manutenzione sia addestrato al riconoscimento dei cludere le istruzioni per il funzionamento in condizioni
pericoli e alle relative precauzioni di sicurezza. normali e in situazioni d'emergenza.
5.2 Manutenzione (riparazione) b. Quando la sicurezza dipende dai dispositivi di arresto o
a. Manutenzione e assistenza devono essere effettuate di avviamento, o da entrambi, questi devono essere
da personale qualificato e addestrato. mantenuti liberi da ostruzioni onde consentire il rapido
b. In caso la carenza di manutenzione possa causare accesso.
condizioni di pericolo, l'utente dovrà stabilire un pro- c. L'area attorno ai punti di carico e scarico deve essere
gramma di manutenzione per assicurare che i compo- mantenuta libera da ostacoli che potrebbero mettere a
nenti del trasportatore siano mantenuti in condizioni tali rischio il personale.
da non costituire pericolo per il personale. d. Nessuno deve camminare su un trasportatore a meno
c. Non è necessaria alcuna manutenzione quando un tra- che sia stato progettato a tal fine.
sportatore è in funzione, ad esclusione di quanto ripor- e. Il personale che lavora su, o vicino a, un trasportatore
tato in 5.3 e 5.4. deve essere a conoscenza della posizione e del fun-
d. Quando un trasportatore è fermo per manutenzione o zionamento dei relativi dispositivi di arresto.
riparazione, i dispositivi di avviamento, gli azionamenti f. Un trasportatore deve essere utilizzato in base alle
primari o gli accessori sotto tensione devono essere specifiche progettuali di carico.
bloccati e etichettati, conformemente ad una procedura g. Non è consentito, in alcuna circostanza, modificare le
ufficiale elaborata per proteggere da avviamenti impre- caratteristiche di sicurezza del trasportatore senza l'au-
visti persone o gruppi di persone, coinvolti nelle attività torizzazione del costruttore.
connesse al trasportatore. Il personale deve essere a h. Per assicurare che tutti i ripari e i dispositivi di sicurez-
conoscenza dei rischi rappresentati dall'energia accu- za siano presenti e funzionanti, è necessario effettuare
mulata che potrebbe essere presente dopo che la sor- regolari ispezioni e manutenzione correttiva.
gente di alimentazione è stata bloccata. Fare i. Il personale deve essere avvisato del potenziale rischio
riferimento a ANSI Z244.1-1982, American National che capelli, abbigliamento ampio e gioielli possano re-
Standard for Personnel Protection – Lockout/Tagout of stare impigliati nel trasportatore.
Energy Sources – Minimum Safety Requirements e j. Non è consentito effettuare attività di manutenzione o
OSHA 29 CFR 1910.147 The Control of Hazardous assistenza sul trasportatore quando in funzione a meno
Energy (Lockout/Tagout). che tali attività lo richiedano. In tal caso il personale
e. Prima di avviare il macchinario per il normale funzio- dovrà essere a conoscenza dei rischi e addestrato alla
namento, rimontare tutti i dispositivi e i ripari di sicurez- corretta esecuzione dell'attività.
za.
5.3 Lubrificazione :INFORMAZIONE: per la norma ASME B20.1-2009
a. I trasportatori non devono essere lubrificati durante il completa contattare l'American Society of Mechanical
funzionamento a meno che non sia possibile fermarli
per farlo. Soltanto personale addestrato e qualificato, a
Engineers, all'indirizzo mostrato sopra.
conoscenza dei pericoli rappresentati da un trasportato- :INFORMAZIONE: questi estratti sono stati stampati
re in movimento, è autorizzato ad effettuare la lubrifica- previa autorizzazione ASME.
zione del trasportatore quando in funzione.
b. In caso gocce di lubrificante o liquidi di processo sul
pavimento costituiscano pericolo, predisporre vaschet-
te di recupero o altro per scongiurare tale pericolo.

20 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 1 Sicurezza
Manutenzione meccanica 1.9 Ulteriori riferimenti sulla sicurezza

1.9 Ulteriori riferimenti sulla sicurezza


1.9.1 ANSI
American National Standards Institute
B 15.1 Mechanical Power Transmission (ASME) (trasmissione meccanica)
B 20.1 Safety Standard for Conveyors (ASME) (norme di sicurezza per i tra-
sportatori)
Z 535.1 Safety Color Code (NEMA) (codifica a colore di sicurezza)
Z 535.2 Environmental and Facility Safety Signs (NEMA) (segnali di sicurezza
dell'impianto e ambientali)
Z 535.3 Criteria for Safety Symbols (NEMA) (criteri dei simboli di sicurezza)
Z 535.4 Product Safety Signs and Labels (NEMA) (segnali ed etichette di sicu-
rezza del prodotto)
Z 535.5 Accident Prevention Tags (NEMA) (targhette di prevenzione incidenti)

1.9.2 CEMA
Conveyor Equipment Manufacturer's Association
102 Terms and Definitions (termini e definizioni)
201 Safety Label Brochure (brochure etichette di sicurezza)
401 Roller Conveyors (trasportatori a rulli)
402 Belt Conveyors (trasportatori a nastro)
403 Belt Driven Live Roller Conveyors (trasportatori a rulli motorizzati con azio-
namento a cinghia)
404 Chain Driven Live Roller Conveyors (trasportatori a rulli motorizzati con a-
zionamento a catena)

1.9.3 OSHA
Occupational Safety and Health Administration
Subpart D - (1910) Walking/Working Surfaces [sottosezione D (1910) superfici di
calpestio/lavoro]
1910.21 Definitions (definizioni)
1910.22 General Requirements (requisiti generali)
1910.23 Guarding, Floor/Wall Openings (messa in sicurezza, aperture pavimen-
to/parete)
1910.24 Fixed Industrial Stairs (scale industriali fisse)
1910.27 Fixed Ladders (scalette fisse)
1910.30 Other Working Surfaces (altre superfici di lavoro)
Subpart J - (l910) General Environmental Controls [sottosezione J (1910) con-
trolli ambientali generali]
1910.144 Safety Color Codes for Marking Physical Hazards (codifica a colore di
sicurezza per marcatura pericoli fisici)
1910.145 Specifications for Accident Prevention Signs and Tags (specifiche per
segnali e targhe di prevenzione incidenti)
1910.147 The Control of Hazardous Energy (Lockout/Tagout) [controllo energie
pericolose (bloccaggio/etichettatura)]

2013-06-11 V1.1 103363 21


1 Sicurezza Amazon MXP5 – Guida di addestramento
1.9 Ulteriori riferimenti sulla sicurezza Manutenzione meccanica

Subpart O - (1910) Machinery and Machine Guarding [sottosezione O (1910)


messa in sicurezza di macchinari e macchine]
1910.211 Definitions (definizioni)
1910.212 General Requirements (All Machines) [requisiti generali (tutte le mac-
chine)]
1910.219 Mechanical Power - Transmission App. (apparati di trasmissione mec-
canica di potenza)
Subpart S - (1910) Electrical [sottosezione S (1910) alimentazione elettrica]
1910.301 Introduzione
1910.302 Electric Utilizations Systems (sistemi di utilizzazioni elettriche)
1910.303 General Requirements (requisiti generali)
1910.304 Wiring Design and Protection (progettazione cablaggio e protezione)
1910.305 Wiring Methods, Components, and Equipment - General Use (metodi
di cablaggio, componenti e utilizzo generale del macchinario)
1910.307 Hazardous Locations (posizioni pericolose)
1910.308 Design Safety Standards (norme di sicurezza progettazione)
Subpart C - (1917) Cargo Handling Gear and Equipment [sottosezione C (1917)
dispositivi per la movimentazione del carico e macchinario]
1917.43 Powered Industrial Trucks (carrelli industriali semoventi)
1917.44 General Rules - Vehicles (veicoli per impiego generico)
1917.45 Cranes and Derricks (gru e picchi di carico)
1917.46 Crane Load and Limit Devices (carico gru e dispositivi di limite)
1917.48 Conveyors (trasportatori)
1917.49 Spouts, Chutes, Hoppers, Etc. (scarichi, scivoli, tramogge, ecc.)
Subpart N - (1926) Cranes, Derricks, Hoists, Elevators, and Conveyors [sottose-
zione N (1926) gru, picchi di carico, paranchi e trasportatori]
1926.551 Cranes and Derricks (gru e picchi di carico)
1926.552 Material Hoists (apparecchi di sollevamento materiali)
1926.553 Base Mounted Drum Hoists (paranchi a tamburo montati a terra)
1926.554 Overhead Hoists (paranchi sospesi)
1926.555 Conveyors (trasportatori)

22 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.1 Suggerimenti di lubrificazione

2 Specifiche e suggerimenti di
manutenzione

2.1 Suggerimenti di lubrificazione


● Per assicurare una lunga durata del macchinario, prestare particolare atten-
zione alla lubrificazione delle catene specificate di seguito.
■ FlexSort RL (RS200) High Rate Slat Sorters (modelli 2420, 2421 e
2422). Utilizzare olio Mobil Vactra No. 3.
■ Tutti gli azionamenti che utilizzano catene con trazione #250, #520,
#521, #522, #1000, #1050 o #2050.
● Lubrificare le catene ogni 200-300 ore di funzionamento utilizzando Sherwin
Williams “Sprayon” #202 o equivalente. (per il distributore Sherwin Williams
più vicino chiamare il numero 1-800-777-2966).
● Per curve e giunzioni a rulli motorizzati Modello 9190, ricordarsi di lubrificare
annualmente la slitta del tenditore a molla con una piccola quantità di olio.

Non utilizzare lubrificanti penetranti nei componenti pneumatici. I solven-


ti di pulizia contenuti in tali lubrificanti danneggiano le tenute e gli O-
ring.

2.2 Controlli visivi


● I nastri lenti non si allineano correttamente; pertanto è necessario verificar-
ne il tensionamento. Per il corretto allineamento, il nastro deve conformarsi
alla bombatura dei rulli.
● Le sponde di contenimento piegate provocano il disallineamento del nastro;
pertanto è necessario eseguire regolari controlli visivi e riparare quelle dan-
neggiate.
● Le sponde di contenimento montate non correttamente possono rappresen-
tare un punto di ostacolo; assicurarsi pertanto che siano posizionate nel
modo giusto (operazione chiamata a volte shingling).
● NON utilizzare le "sponde di contenimento" come "rotaie di guida" (con l'ec-
cezione di posizioni particolari progettate appositamente da Dematic). Assi-
curarsi piuttosto che i colli siano caricati e correttamente allineati sul nastro.

2013-06-11 V1.1 103363 23


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.3 Suggerimenti meccanici Manutenzione meccanica

2.3 Suggerimenti meccanici


● Quando montati in posizione uno, assicurarsi che nei riduttori APG siano
stati installati gli ingrassatori a sfera.
● Le catene a rulli sono da considerare usurate, e quindi da sostituire, quando
misurano circa mm. 3 (1/8") in meno su una qualsiasi delle dimensioni ripor-
tate di seguito (come da specifiche normative).
:INFORMAZIONE: misurare le catene a freddo dato che il calore ne aumenta
leggermente le dimensioni.
■ L'interasse RC 40 a 25 perni deve essere di cm. 30 (12")
■ L'interasse RC 50 a 21 perni deve essere di cm. 31,25 (12+1/2”)
■ L'interasse RC 60 a 17 perni deve essere di cm. 30 (12")
■ L'interasse RC 80 a 13 perni deve essere di cm. 30 (12")
■ L'interasse RC 100 a 11 perni deve essere di cm. 31,25 (12+1/2”)
● Prima di iniziare qualsiasi attività di manutenzione preventiva, controllare
l'amperaggio di avviamento del motore. Se l'assorbimento è superiore a
quello indicato nella targhetta identificativa è sintomo di un problema mec-
canico dell'unità.

2.4 Suggerimenti sul nastro


● NON riporre i nastri sui lati di estremità. Collocarli nella posizione di sroto-
lamento. Se riposti su un lato, si curveranno in meno di un anno.
● La regola numero uno nell'allineamento dei nastri è assicurare che tutto sia
in squadro. Quando necessario, mettere in squadro pulegge, rulli, aggraffa-
ture e anche piani.
:INFORMAZIONE: un nastro allineato correttamente non sfrega.
● Le seconda regola più importante è il corretto tensionamento del nastro. Per
il funzionamento efficiente, ogni nastro deve essere mantenuto alla corretta
tensione.

24 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.4 Suggerimenti sul nastro

2.4.1 Allineamento del nastro


Figura 11 Allineamento del nastro

Tabella 7 Figura 11

Voce Descrizione

A Rullo di rinvio
B Nastro
C Puleggia di estremità

1. Controllare tutte le pulegge principali. Assicurarsi che siano in squadro con


il telaio.
2. Controllare il corretto tensionamento del nastro.
3. Per guidare il nastro, utilizzare soltanto i rulli di ritorno di rinvio.
4. Controllare ogni poche ore.
5. Annotare tutte le regolazioni come riferimento per altri tecnici.

2013-06-11 V1.1 103363 25


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.4 Suggerimenti sul nastro Manutenzione meccanica

Durante l'allineamento del nastro, rammentare le tre regole del “cinque”:

Figura 12 Allineamento del nastro – I tre Cinque

Tabella 8 Figura 12

Voce Descrizione

A Un nastro che non sia cinque volte più lungo della sua larghezza è più difficile
da allineare a meno che i rulli siano in squadro.
B Un nastro può essere considerato allineato dopo cinque giri senza che si siano
verificati spostamenti.
C Un rullo di rinvio deve essere posizionato entro i primi 5 piedi (1,5 metri) dall'e-
stremità di carico.

26 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.5 Suggerimenti sui numeri di parte

2.4.2 Nastro invertito


Il montaggio invertito causa la lenta distruzione dei nastri, di solito a causa del
tensionamento non corretto. È possibile riconoscere un nastro invertito dai resi-
dui neri e appiccicosi sui piani dei rulli, sui piani di scorrimento o sui rulli motoriz-
zati.

In caso di nastro invertito, smontarlo subito e pulire completamente le parti inte-


ressate. Pulire tutti i rulli, i piani e le parti a contatto con la gomma.

Quando si rimonta il nastro, assicurarsi di tenderlo correttamente. È possibile


prevenire l'inversione del nastro mettendolo correttamente in tensione.

:INFORMAZIONE: non è possibile sistemare un nastro che ha iniziato a inver-


tirsi. Un nastro invertito deve essere sostituito.

2.5 Suggerimenti sui numeri di parte


È possibile trovare i numeri di parte dei seguenti componenti nel riepilogo dei
modelli/parti dell'unità:

● Cinghie strette APC (Modelli 9165, 9167, 9170 e 9265)


● Cinghie a V (Modello 9190)
● Nastri (lunghezze)
● Motore/riduttori (numeri di parte)
● Numeri schemi gruppo
:INFORMAZIONE: i numeri di parte del motore/riduttore sono a 10 cifre. Per
esempio, considerando il numero di parte 5642A5630C, se si desidera ordinare
solo il motore, utilizzare le prime cinque cifre seguite da cinque zeri
(5642A00000). Se si desidera ordinare solo il riduttore, sostituire le prime cinque
cifre con cinque zeri (000005630C).

2.6 Specifiche degli schemi


Tolleranze dimensionali tipiche degli schemi Dematic:

● dimensioni frazionali ± 1/32”


● due cifre decimali ± 0,015”
● tre cifre decimali ± 0,005”
● tolleranza angolare ± 2 gradi

2013-06-11 V1.1 103363 27


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.7 Altre specifiche Manutenzione meccanica

2.7 Altre specifiche


● Generalmente, la dimensione dell'albero o della sede dei rulli Dematic è in-
feriore a 2,5 cm (1") di diametro e quello delle pulegge è di 2,5 cm (1") o
superiore.
● Le catene a rulli standard, normalmente utilizzate per la trasmissione, ven-
gono generalmente misurate in incrementi di mm. 3 (1/8").
■ RC 40 = passo 1/2”
■ RC 50 = passo 5/8”
■ RC 60 = passo 3/4”
■ RC 80 = passo 1”
■ RC 100 = passo 1+1/4”

28 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.8 Specifiche del motore

2.8 Specifiche del motore


● La durata dei motori è di solito determinata dalla classificazione dei cusci-
netti utilizzati.
● I motori Reliance utilizzati sulle unità Dematic utilizzano cuscinetti con clas-
sificazione L10 o P10. Questa classificazione offre una durata di 100.000
ore nominali o circa 11 anni di utilizzo normale.
● L'isolamento dell'avvolgimento utilizzato sui motori Reliance ha una durata
prevista di 15 anni.
● Mantenere correttamente lubrificati i cuscinetti e pianificarne la sostituzione
ogni 10/11 anni.
● Per le specifiche e le informazioni sui motori, vedere dalla Tabella 9 alla Ta-
bella 11, la Figura 13 e la Figura 14.
Figura 13 Motore di azionamento diritto standard

Tabella 9 Motori di azionamento diritto standard

Carcassa CV Telaio Tensione/Hz/Fase

TE .5 56 115/230-60-1
TE .5 56 230/460-60-3
TE .75 56 115/230-60-1
TE .75 56 230/460-60-3
TE 1 140TC 230/460-60-3

2013-06-11 V1.1 103363 29


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.8 Specifiche del motore Manutenzione meccanica

Figura 14 Motore C-face

Tabella 10 Specifiche del motore C-face


No. Dematic Descrizione 460 V 480 V Amperaggio freno

UA52A 7.5/3.75, 1800/900, 215TC, TEFC, Progetto D 9.7/7.5 N/A


S772A 5/2.5, 1800/900, 480 V, TEFC 6.7/6.13 N/A
K653A 1.0/.50, 1725/860, 460 V, TEFC, con freno 1.9/1.9 .05
K673A 1.0/.50, 1725/860, 480 V, TEFC, con freno 1.9/1.9 .05
KAABR 1.5/1.0, 1725/1140, TEFC, 480 V, con freno 2.4/2.1 .05
Q773A 3,0/1,5, 1800/900, TEFC, 480 V, con freno 4.21/3.64 .12
4.773A 3.0/2.0, 1800/1200, 480 V 280TC, con freno 4.21/3.73 .12
R843A 3.0/2.0, 1800/1200, TEFC, 480 V, 210TC, con 4.21/3.73 .12
freno
Pic-
co/Mantenimento
AAABM 5/1.66, 1800/600, 215TC, TEFC, 460 V 6.2/5.6 3.2/.2
AAABT 1.5/1.0 2.4/2.1
JFFACE0001 2/1.33 2.8/2.4 .14/.07
JFJ0000002 5/1.66 7.0/5.0

:INFORMAZIONE: tutti i motori con telaio medio utilizzano freni Stearn. Drema-
tic non specifica l'amperaggio del freno sulla targhetta identificativa del motore.

30 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.8 Specifiche del motore

Tabella 11 Specifiche del motore Reliance (amperaggio)


No. Dematic No. Reliance CV 115 V 208 V 230 V 460 V 480 V 575 V Amperaggio
freno *

2512A C56H3002N 1/3 5.8 2.9 N/A


2542A P56H3002P 1/3 1.3 1.4 .7 .8 N/A
2543A P56H7211 1/3 1.5 1.6 .8 .85 .10/.05
2544A P56H5040N 1/3 1.4 .7 N/A
3512A C56H1590U 1/2 8.6 4.3 N/A
3522A P56H1338W 1/2 2.2 2.2 1.1 1.1 N/A
3542A P56H5069T 1/2 2.4 2.4 1.2 1.4 N/A
3543A P56H7212 1/2 2.2 2.2 1.1 1.1 .10/.05
3544A P56H2338M 1/2 2.2 1.1 N/A
3562A P56H1638V 1/2 .96 N/A
4512A C56H6051 3/4 11 5.5 N/A
4513A C56H3435 3/4 11 5.5 .50/.25
4523A P56H7220 3/4 3.96 .24/.12
4542A P56H1337U 3/4 2.9 2.6 1.3 1.5 N/A
4543A P56H7213 3/4 2.8 3.0 1.5 1.6 .10/.05
4544A P56H2337N 3/4 3.0 1.5 N/A
4562A P56H1637T 3/4 1.04 N/A
5512A C56H6056 1 13.6 6.8 N/A
5513A C56S7216 1 13.6 6.8 .19/.10
5523A P56H7221 1 5.0 .24/.12
5542A P56H1441 1 3.4 3.4 1.7 1.8 N/A
5543A P56H7214 1 3.4 3.4 1.7 1.8 .10/.05
5544A P56H2441M 1 4.4 2.2 N/A
5562A P56H1741 1 1.35 N/A
6542A P56H1440S 1-1/2 5.6 5.6 2.8 3.0 N/A
6543A P56H7215 1-1/2 5.6 5.6 2.8 3.0 0.1/0.05
7622A P56H1474P 2 6.4 6.4 3.2 3.2 N/A
7642A P56H1446P 2 6.4 6.4 3.2 3.2 N/A
7643A P14H7208 2 6.4 6.4 3.2 3.2 .14/.07
8742A P18S4107N 3 9.2 9.2 4.6 4.7 N/A
8743A P18A7203 3 9.0 9.0 4.5 4.5 .14/.07
8745A 1YAB33237 3 9.6 4.8 N/A
9742A P18A1015N 5 15 13.8 6.9 7.3 N/A
9743A P18A7204 5 15 13.8 6.9 7.3 .14/.07
0842A P21S3064 7-1/2 21 21 10.5 10.5 N/A

2013-06-11 V1.1 103363 31


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.9 Identificazione motore Manutenzione meccanica

* Freno motore Dodge regolabile manualmente

2.9 Identificazione motore


Tabella 12 Specifiche del motore C-face (XXXXX-00000)
Codi- Tipo di potenza moto- Dimensione Tensione o coppia continua Caratteristiche Nome del
ce re a giri/min. telaio a giri/min. della carcassa costruttore

0 7-1/2 @ 1800 DP
1 10 @ 1800 115/230-60-1 DP-BRK
2 1/3 @ 1800 200-60-3 TE, TENV,
TEFC.TEBC
3 1/2 @ 1800 220/380-50-3 TE-BRK
4 3/4 @ 1800 208/230/460/480-60-3 XP
5 1 @ 1800 56C 460-60-3 TE-BRK NEMA D
6 1-1/2 @ 1800 56CZ/140TC- 575-60-3 TE-WK2
180C
7 2 @ 1800 180TC/210TC 480-60-3 TE-BRK WK2
8 3 @ 1800 210TC 415-50-3 XP-BRK
9 5 @ 1800 284TC 90 V CC TE con prolunga
albero da cm. 5
(2")
A 1/3 @ 1200 286T (Inghilter- 200 V CC TE-BRK con Reliance
ra) prolunga albero
da cm. 5 (2")
B 1/3 @ 1500 184TC Specif. 7EQ Baldor
C 1/2 @ 1200 254TC 400-50-3 Speciale ** Delco
D 1/2 @ 1500 WD-145TC Specif. 7EH Doerr
E 3/4 @ 1200 A.C. Servo Westin-
ghouse
F 3/4 @ 1500 SXE=EM G.E.
G 3/4 @ 1800/900 SXE-BRK Leroy-
Sumitomo
H 1 @ 1200 SXT DeMag
I 1 @ 1500 SXE-BRK U.S. Mo-
tors
J 1 @ 1800/600 Biscc-easy clean Mitsubishi
K 1/.5 @ 1800/900 Biscc-BRK Leeson
L 1.5/.4 @ 3450/860 7EH-BRK ACM
M 1.5/1 @ 1800/1200 Lincoln
N 15 @ 1800
O Coppia continua a giri/min.

32 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione
Manutenzione meccanica 2.9 Identificazione motore

Tabella 12 Specifiche del motore C-face (XXXXX-00000)


Codi- Tipo di potenza moto- Dimensione Tensione o coppia continua Caratteristiche Nome del
ce re a giri/min. telaio a giri/min. della carcassa costruttore

P 2/1 @ 1800/900 B3E 63,7 a 3.000 (7,2 Nm) 7EQ-BRK Allen-


Bradley

Tabella 13 Codifica del motore C-face (XXXXX-00000) - Segue


Codi- Tipo di potenza moto- Dimensione Tensione o coppia continua Caratteristiche Nome del
ce re a giri/min. telaio a giri/min. della carcassa costruttore

Q 3/1.5 @ 1800/900 C2E 94.5 @ 2000 Indramat


R 3/2 @ 1800/1200 C3E 153 a 3.000 (17,3 Nm) Yaskawa
S 5/2.5 @ 1800/900 GED 200 @ 1500 Cablaggio spe-
ciale
T 5/3.3 @ 1800/1200 090 210 a 3.000 (23,7 Nm) Toshiba
U 7.5/3.75 @ 1800/900 FED 310 a 3.000 (35,0 Nm)
V 7.5/5 @ 1800/1200 200 a 2.500 (22,6 Nm)
W 25 @ 1800
X 30 @ 1800
Y 20 @ 1800
Z Altro Altro Altro
** Carcassa speciale - Utilizzata per applicazioni a basse ed alte temperature, per isolamento speciale, per utilizzo
a tenuta d'acqua, ecc. In caso di necessità di assistenza, contattare l'Ufficio Acquisti.

2013-06-11 V1.1 103363 33


2 Specifiche e suggerimenti di manutenzione Amazon MXP5 – Guida di addestramento
2.9 Identificazione motore Manutenzione meccanica

34 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.1 Intitolazione

3 Comprensione degli schemi del


sistema

3.1 Intitolazione
L'intitolazione contiene i seguenti elementi:

● Nome dello schema - (per esempio: Modulo contenitore completo #1, Ele-
vazione modulo #1, ecc.)
● Nome della società
● Città, Stato

3.2 Numero dello schema


Nell'esempio dello schema numero PXXXXXX CYYY, le variabili rappresentano
quanto segue:

● PXXXXXX il numero di progetto o numero DC,


● dove C è il codice utilizzato per indicare che si tratta di uno schema compo-
sito;
● YYY il numero che indica lo schema composito di riferimento.
● Al posto della C, nei set completi degli schemi, possono esserci altre lettere
quali L (layout), A (aria) S (acciaio) e G (sponde di contenimento)

3.2.1 Schemi compositi


Uno schema composito è la visualizzazione dell'intero sistema di trasporto in re-
lazione all'edificio e alle altre strutture. Viene utilizzato come riferimento per gli
schemi di layout, per mostrare le posizioni della base e le campate dell'edificio,
onde definire il materiale da movimentare, la quantità di flusso e le note di
schema.

Per sua natura lo schema composito viene utilizzato come riferimento; pertanto
non viene aggiornato ogni volta che si effettuano minime modifiche al sistema.

2013-06-11 V1.1 103363 35


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.2 Numero dello schema Manutenzione meccanica

3.2.2 Schema di layout


Lo scopo dello schema di layout è di fornire l'ubicazione del macchinario di mo-
vimentazione materiali nell'edificio e in relazione a quest'ultimo. Fornisce:

● informazioni sulla corretta installazione del macchinario


● Indica:
■ numero di unità
■ flusso del materiale
■ velocità del nastro
■ potenza
■ elevazione dell'unità
● Mostra l'ubicazione:
■ del trasportatore in rapporto ai macchinari esistenti o ai macchinari di
altri fornitori nell'impianto,
■ i rapporti tra unità del trasportatore e relative linee di base

3.2.2.1 Viste in pianta


Le viste in pianta forniscono le informazioni necessarie per la corretta installa-
zione del trasportatore. In questo schema vengono mostrate le dimensioni del si-
to.

3.2.2.1.1 Riquadri di testo della vista in pianta


Se sono richiesti particolari specifici, viene utilizzato un riquadro di testo per i-
dentificarli e localizzarli. Vedere la Figura 15.

● WG+111700 è il numero dell'unità


● 2’0” è la misura
● i riferimenti B sono il tipo di vista sullo schema (laterale, posteriore, dall'alto)
● L031 fa riferimento al numero di disegno dello schema completo.

36 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.2 Numero dello schema

Figura 15 Utilizzo di un riquadro di testo per identificare e localizzare particolari speci-


fici

Quando per macchinari identici vengono mostrati dati specifici (FPM, HP, OAL,
dimensioni ecc.), questi sono generalmente evidenziati sul primo trasportatore
con sotto la scritta TYP (tipico). Sugli altri trasportatori di questa posizione viene
indicato soltanto “TYP”. Vedere la Figura 15.

3.2.2.1.2 Contenuti della vista in pianta


● Informazioni necessarie dell'edificio (assi delle colonne, freccia di direzione,
freccia della bussola, pareti, strutture esistenti, colonne dell'edificio).
■ Il simbolo della bussola sullo schema indica l'orientamento dell'edificio.
● Macchinari del sistema (trasportatori, rack, nastri trasportatori, ecc.).
● Motori
● Ripari della catena
● Potenza
● Frecce di direzione flusso
● Velocità
● Designazione unità
● Elevazione
■ I riferimenti di elevazione sono dati riportati sullo schema che indicano
l'altezza del macchinario. La misura è seguita da EL (xx’-xx” EL). I dati
di elevazione vengono mostrati almeno una volta su ciascuno schema
per ciascuna diversa elevazione del trasportatore.

2013-06-11 V1.1 103363 37


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.2 Numero dello schema Manutenzione meccanica

3.2.2.1.3 Dimensione curva


La dimensione della curva è rappresentata dalla distanza tra la linea centrale di
una curva tipica e le linee di base in entrambe le direzioni. La dimensione è mo-
strata soltanto una volta per curva specifica su ogni schema. Vedere la Figura
16.

Figura 16 Dimensione della curva

3.2.2.1.4 Tratteggio incrociato


Il tratteggio incrociato viene mostrato lungo i contorni e negli angoli dei mezzani-
ni e delle passerelle, o dove esiste la necessità di chiarire il layout.

3.2.2.1.5 Dimensionamento alle linee di base


Per il dimensionamento alle linee di base viene utilizzata una doppia punta di
freccia. Se si utilizza più di una linea di base in una certa direzione, o se la linea
di base non è mostrata sullo schema, la direzione sarà indicata con una nota.
Vedere la Figura 17.

38 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.2 Numero dello schema

Figura 17 Dimensionamento alle linee di base

3.2.2.1.6 Informazioni sul numero dell'unità


Le informazioni sul numero dell'unità vengono rappresentate come mostrato in
Figura 16, Figura 17 e Figura 18 su tutti i layout. Il numero dell'unità è il primo,
seguito dalla velocità, dalla potenza e dalla lunghezza complessiva.

Figura 18 Informazioni sul numero dell'unità

3.2.3 Schema di elevazione


Le viste in elevazione vengono utilizzare per mostrare come sono assemblati in
loco i componenti del trasportatore e utilizzate per la corretta installazione.

Di solito le viste in elevazione vengono ricavate dalle viste in pianta, guardando


verso l'alto o da destra a sinistra.

3.2.3.1 Supporti del macchinario


Supporti, bracci e sostegni a soffitto vengono mostrati per mezzo di singole line-
e. Le altezze dei supporti a pavimento sono indicate con l'approssimazione di
cm. 1,25 (1/2"). Vedere la Figura 19.

2013-06-11 V1.1 103363 39


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.2 Numero dello schema Manutenzione meccanica

Figura 19 Supporti, bracci e sostegni a soffitto

3.2.3.2 Angolo di salita e discesa


Gli angoli delle salite e delle discese vengono identificati sugli schemi di eleva-
zione al decimo di grado più prossimo e sono posizionati sotto il trasportatore e
in fondo all'unità, vicino all'azionamento di testa/di coda. Vedere la Figura 20.
Figura 20 Angolo di salita e di discesa

3.2.3.3 Frecce di flusso


Le frecce di flusso hanno soltanto il numero dell'unità (vedere la Figura 21). Sulla
vista in pianta viene mostrata la nota FPM.
Figura 21 Frecce di flusso

3.2.3.4 Identificatore vista sezione


Quando è visualizzata una salita/discesa su due diversi schemi di layout, viene
utilizzato il seguente modello sullo schema di elevazione sotto la vista in eleva-
zione. Vedere la Figura 22.

40 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.2 Numero dello schema

Figura 22 Note di elevazione

Viene mostrata una dimensione alla linea di base da una estremità di carico o da
una estremità di scarico, non da entrambe. Vedere la Figura 23.

Figura 23 Dimensione mostrata alla linea di base dall'estremità di carico o dall'estre-


mità di scarico

3.2.3.5 Utilizzo del REF


Il termine REF viene aggiunto ad una nota, dimensione, ecc. ogniqualvolta i dati
non si riferiscono specificamente all'ID e alla posizione del trasportatore, o
quando i dati su uno schema sono la continuazione degli stessi dati su uno
schema adiacente. Vedere la Figura 24.

Figura 24 Utilizzo del REF

3.2.3.6 Legenda del solenoide


Sulle stampe Dematic viene utilizzata la seguente legenda per il solenoide.

2013-06-11 V1.1 103363 41


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.3 Numeri di unità Manutenzione meccanica

Legenda del solenoide

Indicatore lettera Descrizione

B Freno
C Arresto collo
D Avviamento ritardato
M Varie
S Carico e scarico cumulativo o dinamico
T Trasbordo/deviazione
Z Controllo zona

3.3 Numeri di unità


Sugli schemi di layout, le unità trasportatore sono numerate con un prefisso al-
fabetico (due lettere) e un suffisso numerico (sei cifre), per esempio RA +
123400 (trasportatore ad accumulo a rulli, numero unità 123400).

3.3.1 Prefisso alfabetico


Il prefisso alfabetico è formato da due lettere che indicano il mezzo e la funzione
dell'unità.

Prefisso alfabetico utilizzato per indicare sugli schemi il tipo di mac-


chinario

Tipi di mezzi Funzioni

B Nastro A Accumulo
C Catena D Deviatore
P Dispositivo E Allungabile
di spinta
R Rullo G Gravità
S Pattino M Misuratore
W Ruota S Smistatore
T Trasporto
X Trasbordatore

Prefissi alfabetici comuni utilizzati per impieghi di sistema

Prefisso alfabetico Descrizione

BM Nastro misuratore
BS Smistatore a nastro
BT Trasporto a nastro
PD Deviatore dispositivo di spinta

42 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.3 Numeri di unità

Prefissi alfabetici comuni utilizzati per impieghi di sistema

Prefisso alfabetico Descrizione

RA Accumulo a rulli
RD Deviatore a rulli
RG Rullo a gravità
SD Deviatore a pattino
SS Smistatore pattino
WD Deviatore ruota
WS Smistatore a ruote

Altri prefissi alfabetici utilizzati per indicazioni speciali

Prefisso alfabetico Descrizione

AC Compressore aria
AD Essiccatore aria
BX Trasbordatore a sfere
CH Scivolo
CR Incrocio
CW Passerella
FT Percorso del flusso
HD Idraulico
LA Scala
MS Arresto motorizzato
PA Accumulatore pallet
PD Distributore pallet
PL Piattaforma
PV Veicolo di prelevamento
SC Bilancia
SL Sollevatore a forbice
SP Tendi-reggette
ST Gradino
TL Gru di carico
VB Verti-belt
VR Alternativo verticale

2013-06-11 V1.1 103363 43


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.4 Tipi di schemi Manutenzione meccanica

3.3.2 Suffisso numerico


Il suffisso numerico è separato dal prefisso alfabetico con un segno +.

Esempi:

● RA + 000100 = Roller Accumulation Unit Number 000100 (numero unità di


accumulo a rulli 000100)
● BT + 023600 = Belt Transportation Unit Number 023600 (numero unità di
trasporto a nastro 023600)
● CX + 002800 = Chain Transfer Unit Number 002800 (numero di unità di tra-
sbordo a catena 002800)
:INFORMAZIONE: se si aggiungono unità tra le due esistenti, il suffisso viene
allungato aggiungendo un carattere alfabetico alla fine.
Esempi:
● RA + 000100A = Roller Accumulation Unit Number 000100A (numero unità
di accumulo a rulli 000100A)
● BT + 023600B = Belt Transportation Unit Number 023600 (numero unità di
trasporto a nastro 023600B)

3.4 Tipi di schemi


3.4.1 Schemi J
Gli schemi J sono speciali disegni di prodotto, per servizi di progettazione, creati
su richiesta per uno specifico prodotto o progetto.

3.5 Identificazione rullo


3.5.1 Rullo conico
Figura 25 Informazioni sull'identificazione del rullo conico

44 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 3 Comprensione degli schemi del sistema
Manutenzione meccanica 3.5 Identificazione rullo

Tabella 14 Figura 25

Voce Descrizione

A Diametro del rullo


B Conico
C Acciaio
D Rullo calibratore
E Cuscinetti
F Basso
G Alto
H Interasse dei rulli 2 pollici

3.5.2 Rullo diritto


Figura 26 Informazioni sull'identificazione del rullo diritto

Tabella 15 Figura 26

Voce Descrizione

A Diametro del rullo


B Acciaio
C Rullo calibratore
D Cuscinetti
E Basso
F Alto
G Interasse dei rulli 3 pollici

2013-06-11 V1.1 103363 45


3 Comprensione degli schemi del sistema Amazon MXP5 – Guida di addestramento
3.5 Identificazione rullo Manutenzione meccanica

46 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 4 Passaggi per l'individuazione di parti di ricambio e numeri di parte
Manutenzione meccanica 4.1 Utilizzo dell'elenco parti di ricambio raccomandate

4 Passaggi per l'individuazione di


parti di ricambio e numeri di parte

Per assicurarsi di ricevere le parti di ricambio corrette, utilizzare per l'ordine i


numeri di parte mostrati nell'elenco parti dello schema di progettazione. Un nu-
mero di parte è un numero alfanumerico come K007968AAC. Laddove possibile,
include informazioni sulla targhetta identificativa di motori, riduttori, scatole in-
granaggi, frizione/freni, ecc.

Prima di individuare il numero di parte, è necessario conoscere l'unità che con-


tiene l'elemento rotto o usurato.

● Il Numero di unità [targhetta] è il riferimento dato alla particolare sezione


del trasportatore, o parte del macchinario, con la parte rotta o usurata. È
specifica per il sistema. Le unità sono tipicamente formate da molte sezioni
del trasportatore condotte da un singolo azionamento.
● Il Numero di modello descrive il tipo di prodotto incluso nell'unità.
● Il Numero di parte rappresenta il numero assegnato ad una parte per l'i-
dentificazione e l'ordinazione.
:INFORMAZIONE: se non si è in grado di trovare il numero di parte, contattare
Dematic Parts and Service (1-800-530-9153).

4.1 Utilizzo dell'elenco parti di ricambio raccomandate


Se si cercano parti di normale sostituzione, quali cuscinetti, ruote dentate, cate-
ne, pulegge, nastri/cinghie, motore, riduttore, ecc., utilizzare l'Elenco parti di ri-
cambio raccomandate (su CD o a stampa).

Per utilizzare tale Elenco, è necessario conoscere:

● descrizione della parte che si desidera sostituire (cuscinetto, motore, puleg-


gia, ecc.);
● numero dell'unità (targa) che contiene la parte.

2013-06-11 V1.1 103363 47


4 Passaggi per l'individuazione di parti di ricambio e numeri di parte Amazon MXP5 – Guida di addestramento
4.2 Individuazione del Numero di unità del macchinario Manutenzione meccanica

4.2 Individuazione del Numero di unità del macchinario


Il numero dell'unità è generalmente composto da due lettere seguite da un se-
gno + e da quattro cifre. Può anche essere seguito da un'ulteriore lettera (per
esempio: BT+123456 o BT+123456J). Vedere la Tabella 16 per la definizione
delle lettere.

Il numero dell'unità si trova di solito sull'etichetta del macchinario o nella sezione


Schemi meccanici del Manuale di manutenzione e funzionamento.

Tabella 16 Definizione delle lettere del Numero di unità del macchinario

Tipi di Funzioni Esempi Indicazioni speciali Indicazioni speciali


mezzi
B - Nastro A - Accumulo BB – Freno del nastro AC – Compressore aria PD – Distributore
pallet
C - Catena D - Deviatore BI – Nastro di ammissione AD – Essiccatore aria PL – Piattaforma
P - Dispo- E - Estensibile BM – Nastro misuratore BX – Trasbordatore a sfere PV – Veicolo di prele-
sitivo di vamento
spinta
R - Rullo G - Gravità BS – Smistatore a nastro CH - Scivolo SC – Bilancia
S - Pattino M - Misuratore BT – Trasporto a nastro XO - Incrocio SL – Sollevatore a
forbice
W - Ruota S - Smistatore PD – Deviatore a spinta CW - Passerella SP – Tendi-reggette
T - Trasporto RA – Rullo di accumulo FT – Percorso del flusso ST – Gradino
X - Trasbordatore RD – Deviatore a rullo HD - Idraulico TL – Trasportatore di
caricamento
RG – Rullo a gravità LA - Scala VB – Vertibelt
RT – Trasporto a rullo MS – Arresto motorizzato VR – Alternativo verti-
cale
SD – Deviatore a pattino PA – Accumulatore pallet
SS – Smistatore a pattino
WD – Deviatore a ruote

4.2.1 Trovare il numero dell'unità sull'etichetta del macchinario


Il numero dell'unità è di solito riportato su un'etichetta posta vicino al gruppo a-
zionamento, sul sezionatore o sulla parte laterale dell'unità. É generalmente for-
mato da due lettere seguite da sei numeri che possono essere seguiti da un'ulte-
riore lettera (per esempio: BT+012300 o BT+012300J). Se non è possibile
trovare il numero dell'unità sul macchinario, cercarlo sugli Schemi meccanici
(compositi o di layout, disponibili anche su CD).

48 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 4 Passaggi per l'individuazione di parti di ricambio e numeri di parte
Manutenzione meccanica 4.2 Individuazione del Numero di unità del macchinario

4.2.2 Trovare il numero dell'unità sugli schemi meccanici


Il numero dell'unità è di solito riportato su un'etichetta posta vicino al gruppo a-
zionamento, sul sezionatore o sulla parte laterale dell'unità. É generalmente for-
mato da due lettere seguite da sei numeri che possono essere seguiti da un'ulte-
riore lettera (per esempio: BT+012300 o BT+012300J).

Se sull'apparecchiatura non viene trovato alcun numero, andare alla scheda


Schemi meccanici del manuale (o CD) oppure al set separato di schemi mecca-
nici. Sullo schema composito di fronte al capitolo [gli ultimi quattro (4) caratteri
del numero del disegno di solito iniziano con una "C" come in "C100, C200,
ecc.], localizzare l'area dell'impianto dove è effettivamente posizionata l'unità. In-
torno a tale area verrà disegnato un riquadro con un numero di layout che inizia
con "L110, L120, ecc. Questo numero corrisponde a uno schema di layout nel
capitolo Schemi meccanici del manuale (o CD) che mostra in dettaglio l'area in
esame. Ruotare lo schema di layout dettagliato e localizzare l'unità. Il numero è
sopra o vicino l'unità e inizia con due lettere seguite dal segno + e sei numeri.

Una volta trovato il numero dell'unità, individuare il tipo di parte che si desidera
sostituire nell'Indice dell'Elenco parti di ricambio raccomandate, nel Capitolo Par-
ti (o nel CD). Aprire quella pagina. Trovare la descrizione della parte da sostitui-
re. Sotto il numero e la descrizione della parte è presente un elenco di “Unità uti-
lizzate con la parte”. Se il numero dell'unità interessata è nell'elenco, si tratta
della parte corretta. Il numero per ordinare la parte si trova nella colonna a sini-
stra. Sul CD è possibile cercare in base al nome, numero, ecc.

:INFORMAZIONE: verificare attentamente la descrizione dato che un'unità può


avere più di un tipo di parte. In caso di dubbi, verificare il numero di parte utiliz-
zando uno dei metodi descritti di seguito.

2013-06-11 V1.1 103363 49


4 Passaggi per l'individuazione di parti di ricambio e numeri di parte Amazon MXP5 – Guida di addestramento
4.2 Individuazione del Numero di unità del macchinario Manutenzione meccanica

50 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 5 Utensili raccomandati
Manutenzione meccanica 5.1 Addetti alla manutenzione meccanica - Utensili personali

5 Utensili raccomandati

5.1 Addetti alla manutenzione meccanica - Utensili


personali
:INFORMAZIONE: tutti gli utensili devono essere di tipo industriale di buona
qualità.
Cassetta utensili
Set di scalpelli
Forbici da lattoniere
Lima piatta - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 pollici) - a taglio dolce e a taglio
bastardo
Lima mezza tonda - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 pollici) - a taglio dolce e a
taglio bastardo
Lima tonda - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 pollici) - a taglio dolce e a taglio
bastardo
Torcia elettrica
Torcia da lavoro
Squadra combinata
Giravite da 1/2 pollice e set di chiavi - da 7/16 a 1+1/4 di pollice con adattatore
giravite da 1/2 a 3/4 di pollice e chiave da 1+5/8 di pollice
Set di chiavi a bussola da 3/8 di pollice - metriche e standard
Set di chiavi a bussola da 1/4 di pollice
Martelli - piccolo e grande
Pinze -normali
Pinze a pappagallo
Pinze a becco
Pinze a scatto - due misure
Pinze per Seeger
Spelafili
Pinze taglia cavi
Set di giravite - Normale
Set di giravite - Phillips
Chiavi spaccate - Da 3/8 di pollice a 1 pollice e metriche
Chiavi a stella - Da 3/8 di pollice a 1 pollice e metriche
Set di chiavi Allen - Standard e metriche
Set di chiavi Allen con manico a T - Standard e metriche

2013-06-11 V1.1 103363 51


5 Utensili raccomandati Amazon MXP5 – Guida di addestramento
5.2 Carrello e cassetta di manutenzione - Utensili e apparecchiature Manutenzione meccanica

Chiavi a rullino da 10 e da 12 pollici


Tiralinea tracciatore con filo a piombo
Seghetto a mano - 12 pollici
Punzoni da 1/16 di pollice a 3/8 di pollice
Punzone per centri
Punteruoli da 6 a 10 pollici
Levachiodi Stanley o equivalente
Taglierino
Misuratore a nastro da 1 pollice x 25 piedi
Rompicatena
Tendicatena

5.2 Carrello e cassetta di manutenzione - Utensili e


apparecchiature
:INFORMAZIONE: tutti gli utensili, i materiali approvvigionati e le apparecchia-
ture devono essere di tipo industriale di buona qualità.

5.2.1 Informazioni generali


:INFORMAZIONE: tutte le scale devono essere adatte a lavori gravosi, in vetro-
resina, di tipo industriale.
Scale a pioli e/o prolunghe di scale (altezza stabilita in base agli specifici requisiti
del sito).
Scale a forbice da 8 e da 10 piedi
Prolunghe per scale da 24 piedi
Trapano elettrico da 3/8 di pollice (almeno due)
Trapano a batteria a 14 o 18 V - 3/8 di pollice (almeno due)
Motore trapano elettrico da 1/2 pollice (almeno due)
Punte trapano extra
Cavo di prolunga da 50 piedi (almeno tre) #12 - 3 conduttori
Armadi per ricambi
Chiusure per utensili
Torcia elettrica
Armadio a prova di esplosione per riporre aerosol, lubrificanti/olii, ecc., come da
requisiti OSHA
Piattaforma di lavoro per sollevatore a forche
Sollevatore telescopico - Altezza e larghezza in base ai requisiti del sito
Seghetto alternativo
Imbracatura di sicurezza con cinghia
Prolunga presa di terra di sicurezza

52 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 5 Utensili raccomandati
Manutenzione meccanica 5.2 Carrello e cassetta di manutenzione - Utensili e apparecchiature

5.2.2 Parte meccanica


Seghetto da traforo
Seghetto a mano
Paranco a catena da 1/2 tonnellata con catena di sollevamento da 20 piedi e di
trazione da 15 piedi
Cric a parallelogramma articolato (tipo automobilistico)
Cric idraulico da 1 tonnellata
Set di chavi per tubi (8, 10 e 12 pollici)
Squadra a L - 24 pollici
Livella - 2 e 4 piedi
Estrattori di ingranaggi - piccoli e grandi
Tenditori a cricchetto con capacità di 2 tonnellate (almeno due)
Palanchino grande di tipo industriale
Pistole ingrassatrici - impugnatura a pistola (almeno due)
Latta olio - tipo a pompa (almeno sei)
Apparecchiatura di lubrificazione ingranaggi (come da specifiche)
Tendicinghia
Utensile per aggraffatura - dimensione #1 senza perno
Utensile per aggraffatura - dimensione #2 senza perno
Rotoli di perni di aggraffatura
Aggraffatrice per nastro - 24 e 36 pollici (una per ciascuna misura)
Skiver per nastro - superficie ruvida
Imbracatura di sicurezza con cinghia
Prolunga presa di terra di sicurezza

5.2.3 Elenco utensili per macchinario MCS


Qtà Descrizione parte Nome pro- No. di parte pro-
duttore duttore

1 Misuratore di tensione della cinghia Dematic 05299-00010


2 Set di 5 giravite standard a lama piatta McMaster 8551A13
2 Set di 5 giravite standard Phillips McMaster 8551A48
1 Spatolino in bronzo (anti scintille) con lama da 2" di larghezza per McMaster 2528A34
3+5/8" di lunghezza, impugnatura morbida antiscivolo
1 Mazzuolo standard antirimbalzo in uretano da 1+3/8 libbre, diame- McMaster 6051A34
tro 2", lunghezza totale 12+3/4".
1 Set di chiavi a bussola - 3/8" attacco quadro Premium, set da 13 McMaster Imperiale -
pezzi, a 6 punte standard, cromate, clip. 5609A94
Metrico - 5757A33

2013-06-11 V1.1 103363 53


5 Utensili raccomandati Amazon MXP5 – Guida di addestramento
5.2 Carrello e cassetta di manutenzione - Utensili e apparecchiature Manutenzione meccanica

Qtà Descrizione parte Nome pro- No. di parte pro-


duttore duttore

1 Chiavi fisse - Set di 10 o 12 chiavi fisse a doppia forchetta con in- McMaster Imperiale - 5436A8
clinazione di 15 gradi, cromate. Metrico - 5420A51
1 Chiavi esagonali - Set di 13 chiavi esagonali a brugola lunghe, A- McMaster Imperiale -
stuccio in plastica 5812A13
Metrico - 69485A21

5.2.4 Parte elettrica


Oscilloscopio (solo AGV, ASRS e sistemi Monorail)
Notebook
Imbracatura di sicurezza con cinghia
Prolunga presa di terra di sicurezza
Sonda di temperatura a infrarossi

5.2.5 Utensili di officina


Trapano a colonna - montato a pavimento - potenza 3/4 CV - 5/8 di pollice
Pressa idraulica ad azionamento manuale - non meno di 4.500 kg
Molatrice da banco da 8 pollici
Banco da lavoro industriale

5.2.6 Saldatura
Cannello acetilenico con regolatore, tubo flessibile, punte da saldatura e da taglio
Maschera per saldatura ad arco
Saldatrice elettrica portatile da 180 A (con tre cavi elettrodo da 50 piedi)
Occhiali da saldatura e bruciatura
Area di stoccaggio per serbatoi di ossigeno e acetilene, sia vuoti che pieni, come
da requisiti OSHA - Fare riferimento alle normative OSHA locali.
Molatrice a disco - piccola, 4 pollici
Molatrice a disco - grande, 8 - 9 pollici
Morsetti a C da 4 e 6 pollici (6 set)
Estintore ABC (posizionato come da specifiche OSHA)
Tende per saldatura (schermo)
Tavolo di saldatura con morsa da banco da 6 pollici

5.2.7 Area materiali di consumo


Lame di ricambio per seghetto da traforo
Lame di ricambio per seghetto a mano - denti da 12x24 pollici e 12x18 pollici

54 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 5 Utensili raccomandati
Manutenzione meccanica 5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali

Taglierini e lame di ricambio


Punte da trapano da 9/16 di pollice fino a 1 pollice con codoli da 1/2 pollici
Punte da trapano standard indice da 1/16 di pollice a 1/2 pollice
Grasso per pistole ingrassatrici
Olio per latte tipo a pompa

5.2.8 Apparecchiature speciali


Saldatrice per nastro Nitta - utilizzata solo su trasportatore APC 1265
Saldatrice per nastro in polimero - utilizzata solo su trasportatore 1256

5.2.9 Segnaletica
Tutta la necessaria segnaletica di sicurezza OSHA
Segnali di sicurezza raccomandati da Dematic

5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili


personali
:INFORMAZIONE: tutti gli utensili devono essere di tipo industriale di buona
qualità.
VOM digitale - voltmetro/ohmmetro
Saldatore
Forbici da lattoniere
Cassetta utensili
Seghetto a mano - 12 pollici
Martelli a testa tonda - piccoli e grandi
Chiave a cricchetto da 3/8 di pollice e set di bussole da 5/32 a 3/4 di pollice
Chiave a cricchetto da 3/8 di pollice con bussole metriche secondo necessità
Chiave a cricchetto da 1/2 pollice e set di bussole da 7/16 a 1 pollice
Chiave a cricchetto da 1/4 di pollice e set di bussole da 7/16 a 1 pollice
Set di giraviti - Normale
Set di giravite - Phillips
Pinze taglia cavi
Spelafili
Pinze - normali
Pinze - a pappagallo
Pinze - a becco
Chiavi regolabili da 6, 8 e 10 pollici
Pinze a scatto (due tipi)
Chiavi spaccate - 7/16, 1/2, 9/16, 3/4 e da 1/4 a 1 pollice

2013-06-11 V1.1 103363 55


5 Utensili raccomandati Amazon MXP5 – Guida di addestramento
5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali Manutenzione meccanica

Chiavi a stella - 7/16, 1/2, 9/16, 3/4 e da 1/4 a 1 pollice


Taglierino - con lame di ricambio di tipo industriale
Set di chiavi Allen - Standard e metriche
Set di chiavi Allen con manico a T - Standard e metriche
Torcia elettrica
Torcia da lavoro
Amperometro
Contagiri
Misuratore a nastro - 1 pollice x 25 piedi

Figura 27 Strettoio a camma per tensionamento nastro (necessarie 2 unità)

Tabella 17 Figura 27

Voce Descrizione

A Diametro 1/2" pollice


B Foro diametro 1+1/32 di pollice
C Angolo 1+1/2 pollice x 4 pollici
D Carcassa rinforzata del rullo zigrinato, da 3/4 di pollice, con diametro di 1+1/4 di
pollice (vedere di seguito per i dettagli)

56 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 5 Utensili raccomandati
Manutenzione meccanica 5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali

Figura 28 Installazione taglianastro e tendinastro

Figura 29 Aggraffatrice per nastro

2013-06-11 V1.1 103363 57


5 Utensili raccomandati Amazon MXP5 – Guida di addestramento
5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali Manutenzione meccanica

Figura 30 Ganci aggraffatura

58 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva
Manutenzione meccanica 6.1 Elementi di un corretto programma di manutenzione preventiva

6 Sviluppo del programma di


manutenzione preventiva

6.1 Elementi di un corretto programma di manutenzione


preventiva
● Efficace supporto
■ dalla Direzione
■ dai Reparti operativi
● Personale addestrato
● Utensili adeguati
● Parti di ricambio
● Corrette registrazioni
● Pianificazione dei tempi
● Atteggiamento positivo

6.2 Sviluppo di un programma di manutenzione


preventiva
Di seguito vengono riportati i principali passaggi per impostare un programma di
manutenzione preventiva (MP) specifico per il sistema, unità dopo unità.

Sarà necessario quanto segue:

● modulo di registrazione MP per ciascuna unità (disponibile nel capitolo "Mo-


dulo di registrazione MP" di questo manuale o nel capitolo "Manutenzione
preventiva" del Manuale di Funzionamento e Manutenzione);
● tabella frequenza (disponibile in questo capitolo);
● elenco apparecchiature (disponibile nel Manuale di Funzionamento e Manu-
tenzione);
● riepilogo unità (disponibile nel Manuale di Funzionamento e Manutenzione);
● moduli tempi standard (disponibili in questo capitolo);
● schemi compositi e di layout (non necessari ma utili - disponibili nel Manua-
le di Funzionamento e Manutenzione).

2013-06-11 V1.1 103363 59


6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.2 Sviluppo di un programma di manutenzione preventiva Manutenzione meccanica

6.2.1 Elenco attività o modulo registrazioni MP


1. Individuare il modulo registrazioni relativo all'unità utilizzando l'Elenco Appa-
recchiature nel Manuale di Funzionamento e Manutenzione o nel CD.
6. Inserire il numero dell'unità nell'apposito riquadro nell'angolo in alto a de-
stra.
7. Utilizzando la tabella di frequenza e l'Elenco apparecchiature, determinare
la frequenza nel seguente modo:
a. individuare il numero di ore di funzionamento giornaliero del sistema
nella colonna a sinistra della tabella di frequenza.
f. seguire la linea orizzontale attraverso la tabella fino alla colonna relati-
va alla velocità del trasportatore di quell'unità (la velocità corretta è ri-
portata nell'elenco apparecchiature);
g. la casella in cui si incrociano riga e colonna corrisponde alla frequenza
annuale delle attività di manutenzione preventiva da effettuare su
quell'unità.

6.2.2 Esecuzione della Manutenzione preventiva (MP)


● Il modulo di registrazione MP elenca le attività da effettuare durante la ma-
nutenzione preventiva.
● Dopo aver eseguito le attività di MP, assicurarsi di inserire un codice nume-
rico in ciascuna casella a conferma dell'avvenuta attività. I codici di priorità
(1-4), e le relative definizioni, sono elencati in alto vicino alla registrazione
MP, sul lato destro.
● Questo sistema numerico aiuta a fornire la storia delle attività di manuten-
zione preventiva sull'unità.
● Se non è stato inserito il codice numerico in una data casella, si desume
che la relativa attività non è stata eseguita.
● Se ad una specifica unità non si applica una data attività, tirare una linea at-
traverso tale attività.

60 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva
Manutenzione meccanica 6.3 Frequenza della manutenzione preventiva

6.3 Frequenza della manutenzione preventiva


Di seguito vengono forniti suggerimenti sulle frequenze. Per maggiori informa-
zioni, fare riferimento al Manuale di assistenza e/o alla registrazione MP di cia-
scun modello o macchinario del sistema.

Manutenzione preventiva ordinaria annuale raccomandata

Ore/giorni di Velocità del trasportatore in piedi per minuto


funzionamen-
to

60 120 180 240 300 360+


24 3 4 5 8 12 12
16 3 3 4 6 10 12
12 2 3 3 4 8 10
8 2 2 3 3 5 8
4 1 1 2 2 3 4

6.4 Calcoli del Programma di manutenzione


I calcoli si basano su 2.000 ore di funzionamento annuali, su un sistema tipico.

● Generalmente, per ogni 200 unità sono necessarie 2.600 ore/uomo per an-
no.
ll personale addetto alla manutenzione del sistema trasportatore è sufficien-
te?
● Per un sistema piccolo di 200 unità, incrementare le ore richieste in confor-
mità.

6.4.1 Esigenze di personale in ambito meccanico


Tipo di manutenzione Ore per anno

PM 900
Riparazioni programmate 440
Riparazioni d'emergenza 220
Interventi minori 70
Attività di ufficio 370
Totale 2000

:INFORMAZIONE: le attività di ufficio sono calcolate sulla base di 200 unità e


2.600 ore per anno.

2013-06-11 V1.1 103363 61


6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

6.4.2 Esigenze di personale in ambito elettrico


Tipo di manutenzione Ore per anno

PM 60
Riparazioni programmate 80
Riparazioni d'emergenza 250
Interventi minori 110
Attività di ufficio * 100
Totale 600

:INFORMAZIONE: le attività di ufficio sono calcolate sulla base di 200 unità e


2.600 ore per anno.

6.4.3 Percentuale approssimativa di tempo richiesto per procedura


Requisiti Numero di ore Percentuale
approssimativa
di tempo

Inserimento di un ordine di lavoro 115 24


Informazioni da un ordine di lavoro comple- 60 13
tato
Richieste di inventario 14 3
Emissione di materiali a stock da inventario 24 5
Magazzinaggio e registrazione di inventario 56 12
Inserimento di ordini di acquisto 127 27
Inserimento di rapporti 14 3
Inserimento di ordini di lavoro d'emergenza 60 13

6.4.4 Calcolo delle percentuali per categoria


Requisiti Percentuale appros-
simativa di tempo

Manutenzione preventiva 37
Pianificata 20
Emergenza 18
Problemi minori 7
Attività di ufficio 18

62 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

6.4.5 Addetti totali alla manutenzione meccanica ed elettrica


Ore per anno Aggiungere Aggiungere la seguente per-
per 200 unità centuale per turno aggiunto

PM 1000 1000 30
Riparazioni pro- 500 125 30
grammate
Riparazioni d'emer- 400 200 100
genza
Interventi minori 300 60 100
Attività di ufficio 400 80 30
Totale 2600 1465

Esempio di calcolo del personale totale addetto alla Manutenzione

Un sistema con 400 unità, e funzionante su due turni, necessita delle seguenti
ore di manutenzione.

Ore per anno Aggiungere Aggiungere la seguente per-


per 200 unità centuale per turno (arroton-
data per eccesso)
PM 1.000 1.000 Circa 30 = 600 ore
Riparazioni pro- 500 125 Circa 30 = 190 ore
grammate
Riparazioni d'emer- 400 200 Circa 100 = 600 ore
genza
Interventi minori 300 60 Circa 100 = 360 ore
Attività di ufficio 400 80 Circa 30 = 150 ore
Totale 2.600 1.465 Ogni 1.900 ore

2.600 ore + 1.465 ore + 1.900 ore = 5.965 ore

5.965 ore / 2.080 ore (40 ore a settimana per 52 settimane) = 2,87 o circa 3 per-
sone all'anno a tempo pieno.

Le ore/uomo totali necessarie alla manutenzione di questo sistema ammontano


a 5.965 o circa 3 persone a tempo pieno. Tali persone devono essere dedicate
esclusivamente al sistema di trasporto e non possono assumere altri incarichi.
Se il reparto manutenzione deve gestire anche i carrelli a forca, l'impianto di cli-
matizzazione, l'edificio, ecc., è necessario prevedere altro personale per gestire
tali attività. La posizione impiegatizia costituisce un'eccezione: l'impiegato infatti,
oltre ai compiti di cui sopra, gestisce generalmente altre attività amministrative
per il reparto di manutenzione.

2013-06-11 V1.1 103363 63


6 Sviluppo del programma di manutenzione preventiva Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

È importante rammentare che, affinché la manutenzione dei macchinari di ge-


stione materiali sia efficace, è necessario documentare tutte le funzioni di ma-
nutenzione. A tal fine, esistono molti programmi CMMS sul mercato, con un co-
sto che va da poche centinaia a migliaia di dollari. È solo questione di trovare
quello più adatto alle proprie esigenze. Nelle Riviste di Facilities Engineering so-
no disponibili spreadsheet che descrivono questi programmi.

64 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

7 Guida terminologica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

A
AC Compressore aria
ACC Stato di accumulo
Indicatore Attivo Sulla maggior parte dei moduli di I/O, un indicatore a LED che
segnala che il modulo sta comunicando correttamente con il
controller.
AD Essiccatore aria
Indirizzo Valore numerico utilizzato per identificare uno specifico canale
elettrico, modulo, punto di I/O o porta di comunicazione.
ADPTR Adattatore
AGV Veicolo a guida automatica
AGVS Sistema veicolo a guida automatica
Deviatore a spinta pneumatico Modello 2450
AKL Macchina ASRS di tipo A
AMS o ASY Gruppo
ANSI American National Standards Institute
APC Trasportatore automatico a pressione (accumulo)
Riduttori APG Riduttori Dodge
ASi Bus interfaccia sensore attuatore
ASRS Sistema di recupero e memorizzazione automatici
B
Azionato a cinghia, supportato a rulli, rullo moto- Modello 9265
rizzato, APC (MCS)
BM Nastro misuratore
BOR – Trasportatore a nastro su rulli (MCS) Modello 9410
BOS – Trasportatore a nastro su pianale (MCS) Modello 9405
Trasportatore a nastro con freno (MCS) Modello 2325
BRK Freno
BS Smistatore a nastro
BT Trasportatore a nastro
BX Trasbordatore a sfere
C
CAN Controller Area Network (Custom Dematic Protocol)
Arresti collo Modello 1800.20

2013-06-11 V1.1 103363 65


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

C.C. (parte elettrica) Armadio di comando


C.C. (parte meccanica) Interasse
CDLR Rulli motorizzati con azionamento a catena
CEMA Conveyor Equipment Manufacturer's Association
CH Scivolo
Trasportatore a catena (trasportatore pallet) BK-25 Germania, o BK-25 NA, Modelli 4251, 4261, 4271 e
4281
CHAN o CHAN'L Canale
Scivoli, curve (spirali) riservati Modello 170
Scivoli, estensibili, riservati Modello 180
Scivoli, diritti, riservati Modello 160
Avviamento a freddo L'avviamento a freddo avviene quando si interrompe l'alimen-
tazione di rete
Schemi compositi Uno schema che visualizza l'intero sistema di trasporto in
relazione all'edificio e alle altre strutture.
Passaggi a sbalzo Modello 125 o Modello 8125
Passaggi a gravità controbilanciati Modello 300.07
CS Postazione di comando
CR Incrocio
CRL Canale laterale "Captured Roller Low"
CTL Comando
CTR DR o CD Azionamento centrale
CW Passerella
D
DBL Doppio
DIA Diametro
Modalità diagnostica Modalità utilizzata per test e controllo dello RSC e dello smi-
statore.
DIS o DISCH Scarico
DDM Monitor diagnostico di deviazione
DMC Controller doppio motore
DMS Dematic Multishuttle
DP (comandi) Rete di controllo PROFIBUS
DP (meccanico) Vassoio di raccolta
Pulegge di azionamento Puleggia che aziona la cinghia. Ne esistono di vari tipi posi-
zionate lungo il sistema, ma di solito sono collocate sul ridutto-
re.
Puleggia condotta Puleggia azionata dalla puleggia di azionamento.
DSC Controller Dual-servo

66 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

DT Trasmissione
Modalità di accumulo dinamico Alimentazione aria opzionale - bypassa l'alimentazione nor-
male. Fino al 90% della velocità della cinghia/nastro senza
intervalli
E
ECC Controller trasportatore integrato - controller integrato che
utilizza la tecnologia PIC o MCU su singola scheda, in grado
di controllare fino a quattro assi di movimento trasportatore.
ED Azionamento di estremità
EDM Modulo discreto integrato - controller integrato su singola
scheda in grado di controllare I/O discreto così come un se-
gnale analogico.
EDW Energia su richiesta di riattivazione
EM Gestione energia
Trasportatore a pianale di scorrimento per scato- Modello 460
le vuote
EMW Riattivazione gestione energia
Pulegge di estremità Posizionate all'estremità del piano. Nel percorso di ritorno, la
cinghia passa sopra la puleggia di estremità.
EOW – Raccoglitore di fine onda Raccoglitore posizionato sul trasportatore all'estremità di
un'onda per indicare agli operatori che l'on-
da/spedizione/ordine è completo
Targhetta macchinario Posizionata vicino al gruppo di azionamento, sul sezionatore o
sulla parte laterale dell'unità.
EXT Esterno
F
Confluenza (a denti di sega) a rulli motorizzati Modello 1131
con nastro
Trasportatore a curva motorizzato a nastro Curve a nastro Portec o Transnorm - ex Modello 975
FlexSort Controlla l'ammissione, il distanziamento, l'allineamento e il
trasferimento di colli da un trasportatore di smistamento.
Rack tipo "flow track" e "flow rack" Modello 3010
FLT Condizione di guasto
FPM Piedi/minuto
FT Rack tipo "flow track”
G
G o GW Gravità o ruota a gravità
Merce verso uomo (RapidPick) Modello 5400, 5410 o 5420
GR Rullo a gravità
Accessori a gravità Serie Modello 300
Passaggi trasportatore a gravità Modello 300.06

2013-06-11 V1.1 103363 67


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Trasportatore con rulli a gravità – 1,4 pollici, 1,9 Modello 200


pollici e conici
Trasportatore a ruote a gravità Modello 100
Giunzioni a gravità a ruote e curva di prelievo Modello 2485
Righe GR (come da elenco macchinario) Righe sponda di contenimento In questa colonna si trovano
una P per riparo piano, 1 per riparo singolo e 2 per doppia
sponda di contenimento.
H
HAS Sistema orizzontale di sensori
HD Idraulico o per impiego gravoso
HDR STL Strutture in acciaio
HET Tenditore orizzontale di estremità
Curva trasportatore a nastro ad alta velocità Curve a nastro Portec o Transnorm - ex Modello 977
Fotocellula spaziamento ammissione ad alta Nei sistemi di ammissione ad alta velocità (servo-
velocità ammissione), la fotocellula di spaziamento viene utilizzata
durante l'ammissione ad alta velocità per determinare la lun-
ghezza del collo e la posizione sul nastro di spaziamento.
Giunzione a rulli motorizzati ad alta velocità Modello 2490
Hot Start (avviamento a caldo) Si verifica quando l'alimentazione di rete viene esclusa e ripri-
stinata prima che la batteria tampone si scarichi.
CV Potenza
HQ Cuscinetti sigillati
HYD - COMP Componenti idraulici
I
IFTL Cavo di rimorchio a pavimento
Fotocellula di ammissione Utilizzata in configurazioni di trasportatori ad ammissione mul-
tipla in modo da poter tracciare i colli dal punto di ammissione
al punto di confluenza.
Dispositivo di input Dispositivi che inviano dati ai PLC, quali finecorsa, pulsanti,
pressostati, ecc., che forniscono dati al controller programma-
bile
INST - KIT Kit di installazione
INTERM o ITRM o INT Intermedio
Modulo di I/O Componente modulare montato in un rack che fornisce colle-
gamenti elettrici tra il controller e i dispositivi.
ISC Servocontroller di ammissione
J
Albero secondario Albero intermedio di azionamento utilizzato quando due cin-
ghie devono trovarsi sui lati opposti del piano - Modello 9190.
L
LA Scala

68 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Schema di layout Uno schema che fornisce la disposizione delle apparecchiatu-


re di movimentazione all'interno dell'edificio ed in relazione
alle caratteristiche di questo. Indica il numero di unità, il flusso
di materiali, la velocità del nastro, la potenza e l'elevazione
dell'unità.
LED Light emitting diode (diodo a emissione luminosa)

LH Lato sinistro

Trasportatore con azionamento ad albero Modello 1256


Trasportatore APC a rulli motorizzati (MCS) Modello 9265
Trasportatore a rulli motorizzati (MCS) Modello 9165
Curve e giunzioni a rulli motorizzati (MCS) Modello 9190
LPS Alimentazione di carico
LR Rullo motorizzato
LRC Trasportatore a rulli motorizzati
LRJ Giunzione a rulli motorizzati
M
MCS Sistema trasportatore modulare
MDR Rullo motorizzato di azionamento o azionato da motore
Gruppo nastro misuratore (MCS) Modello 2330
Rilevatore perno mancante All'estremità di carico dello smistatore, del tenditore catenaria
e lungo lo smistatore, distanti non più di 45 metri.
Modello 100 Trasportatore a ruote a gravità
Modello 125 o Modello 8125 Passaggio a sbalzo
Modello 200 Trasportatore a rulli a gravità – 1,4 pollici, 1,9 pollici e conici
Serie Modello 300 Accessori a gravità
Modello 300.06 Passaggi trasportatore a gravità
Modello 300.07 Passaggi a gravità controbilanciati
Modello 300.08 Trasbordatori a sfere
Modello 310 Controller trasportatore a gravità
Modello 406 Trasportatore Walk Pick a piano di scorrimento
Modello 407 Piano di scorrimento movimentazione pacchi
Modello 460 Trasportatore a pianale di scorrimento per scatole vuote
Modello 1131 Confluenza (a denti di sega) a rulli motorizzati con nastro
Modello 1256 Trasportatore con azionamento ad albero
Serie Modello 1800 Accessori di alimentazione
Modello 2220 Confluenza nastro con deviatore Verti-belt
Modello 2310 Sistema di ammissione a linea singola
Modello 2311 Sistema di ammissione ad Alta frequenza

2013-06-11 V1.1 103363 69


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Modello 2325 Trasportatore a nastro con freno (MCS)


Modello 2330 Gruppo nastro misuratore (MCS)
Modello 2340 Gruppi piano di transizione
Modello 2350 Unità di spaziamento ad Alta frequenza FlexGap
Modello 2420 Smistatore ad Alta Frequenza FlexSort RL M - meccanico
Modello 2421 Smistatore ad Alta Frequenza FlexSort RL E - magnetico
Modello 2422 Smistatore provette ad Alta Frequenza FlexSort RL T
Modello 2424 Smistatore a piastre ad Alta frequenza FlexSort SL P - Motori
di ammissione lineare
Modello 2440 Smistatore a piastre a Media frequenza FlexSort ML - Mecca-
nico
Modello 2448 Deviatore a paletta
Modello 2450 Deviatore a spinta pneumatico
Modello 2455 Smistatore positivo - detto anche PS140
Modello 2459 Smistatore generale con ruote a scomparsa III
Modello 2465 Deviatori a ruota orientabile MCS (SWD)
Modello 2466 Trasbordatore ortogonale ad alta velocità MCS (RAT)
Modello 2467 Trasbordatore ortogonale Standard e ad alta velocità MCS
(RAT)
Modello 2485 Giunzioni a gravità a ruote e curva di prelievo
Modello 3010 Rack tipo "flow track" e "flow rack"
Modello 3023 Trasportatore di caricamento - Fisso, a gravità (disegno a
traliccio)
Modello 3024 Trasportatore di caricamento - Estensibile, a gravità (disegno
a traliccio)
Modello 3500 Supporti
Modello 3633 Controller FlexSort
Modello 5400 Postazione RapidPick (merce verso uomo) 1 a N (ordini)
Modello 5410 Postazione RapidPick (merce verso uomo) 1 a 1 (ordine)
Modello 8100 Trasportatore diritto MCS ODR (a rulli azionati da anelli in
gomma)
Modello 8120 Curva MCS ODR (a rulli azionati da anelli in gomma)
Modello 8125 Passaggio motorizzato MCS (a sbalzo)
Modello 8130 Trasportatore obliquo MCS ODR (a rulli azionati da anelli in
gomma)
Modello 8240 Giunzione a rulli azionati da nastro MCS
Modello 8300 Trasportatore diritto a nastro segmentato su rulli (SBOR) MCS
Modello 8320 Curva a nastro segmentato su rulli (SBOR) MCS
Modello 8430 Piano zona cuscinetto DMS (Dematic Multishuttle)

70 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Modello 9165 Trasporto a rulli motorizzati MCS


Modello 9167 Singolatore ad alta velocità MCS
Modello 9190 Curve e giunzioni a rulli motorizzati (MCS)
Modello 9265 APC a rulli motorizzati MCS
Modello 9405 BOS – Trasportatore a nastro su pianale (MCS)
Modello 9410 BOR – Trasportatore a nastro su rulli (MCS)
Modello PS140 Smistatore positivo - vedere Modello 2455
MS Arresto motorizzato
MTR Motore
MTG Supporto o montaggio
MUZ "Finestra" o "Impronta" zona aggiornamento spostamento
N
Trasportatore APC a nastro stretto (MCS) Modello 9265
NC Senza contatto
NOF Non in file
NOSEOVR o N'OVR Sbalzo – Modello 9405/9410
Modalità APC Normale Singolazione - colli consegnati al 50% di velocità nastro
O
O&M o O e M Manuale di Funzionamento e Manutenzione
OAL Lunghezza fuori tutto
OAL (piedi/gradi.) Misura da esterno a esterno e arrotondata all'intero successi-
vo.
OCC Condizione Occupato
Funzionamento off-line (fuori linea) Di apparecchiature o dispositivi non collegati alla linea di co-
municazione.
Funzionamento on-line (in linea) Operazioni in cui il controller programmabile comanda diret-
tamente la macchina o il processo.
OSHA Occupational Safety and Health Administration
Dispositivo di uscita Dispositivi controllati dal PLC, quali solenoidi, relè, avviatori
motore, indicatori luminosi, ecc.
P
PA Accumulatore pallet
Fotocellula Presenza collo Necessaria per rilevare l'arrivo di un collo al punto di rilascio
ammissione per ammissione a bassa velocità (start/stop).
Nelle ammissioni a bassa velocità posizionata appena prima
del nastro a velocità costante.
Trasportatore pallet (trasportatore a catena) BK-25 NA, Modelli 4251, 4261, 4271 e 4281
Trasportatore a piano di scorrimento movimenta- Modello 407
zione pacchi

2013-06-11 V1.1 103363 71


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

PB Rete di controllo PROFIBUS


PCG Modulo Gateway PROFIBUS/CAN
PCM Monitor configurazione parametro
PD Deviatore a spinta o distributore pallet
PDB Circuito derivato distribuzione alimentazione
PF Azionamento di testa
Rilevatore perno Montato sul gruppo deviatore per individuare il perno del patti-
no prima di attivare il deviatore (PS-140)
PL Piastra o piattaforma
PLC Controller logico programmabile Dispositivo elettronico digitale
progettato per ricevere istruzioni per monitorare e controllare
processi.
Vista in pianta Schemi che mostrano le informazioni necessarie per installare
il trasportatore. In questo schema vengono mostrate le dimen-
sioni del sito
Porta Collegamento di I/O su un processore o un dispositivo perife-
rico
PM Manutenzione preventiva
Smistatore generale con ruote a scomparsa III Modello 2459
PORH Parte alta rullo a scomparsa
PORL Parte bassa rullo a scomparsa
Accessori di alimentazione Serie Modello 1800
Gruppo alimentatore di testa o PF Modello 9405/9410 – spinge i colli in un flusso in salita
Gruppo alimentatore di coda o PT Modello 9405/9410 – Tira i colli da un flusso in discesa
PPI Indicatore posizione impulso
Pre-spaziamento Determina la lunghezza e la posizione del collo (servo-
ammissione) Ottimizza lo spaziamento
PSC Controller programmabile di smistamento.
PTB Presa di forza
Indicatore posizione impulso (PPI) Dispositivo di input che invia un segnale di input (impulso) al
microcomputer ogni volta che il trasportatore associato si spo-
sta di una distanza specificata (mm. 12,5 - 1/2"). Contando il
numero di impulsi associati al movimento del trasportatore, il
microcomputer è in grado di determinare quanto si sono spo-
stati il nastro e qualsiasi collo trasportato.
PV Veicolo di prelevamento
R
RA Trasportatore di accumulo a rulli - Modello 9265
RapidPick (Merce verso uomo) Modello 5400, 5410 o 5420
RAT Trasbordatore ortogonale
RD Deviatore a rulli

72 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

RED Riduttore
REF Riferimento
REL Comando rilascio confluenza
Relè Dispositivo elettronico azionato da una variazione delle condi-
zioni di un circuito elettrico, in grado di azionare a propria volta
altri dispositivi, quali interruttori.
I/O remoto (RIO) La parte di I/O di un controller installata in una locazione lon-
tana dal processore. Le comunicazioni tra il RIO e il processo-
re avvengono mediante trasmissione Data Highway.
RET SNUB Puleggia di ritorno
RF TP Nastro a faccia superiore ruvida
RG Rullo a gravità
RH Lato destro
RH DR Azionamento lato destro
RP Riparazioni
RPM Giri/minuto
RR Rullo di ritorno
Smistatori RS200 Vedere Modelli 2420, 2421, 2422
RSPL Elenco parti di ricambio raccomandate
RSC Controller smistamento rapido
RSCC Controller smistamento rapido convenzionale
RT Trasportatore a rulli
Modalità Run Modalità utilizzata durante le operazioni di smistamento
S
SB o SBB Piano di scorrimento scatolato (BOS)
SBOR Nastro segmentato su rullo - Modelli 8300, 8320
SC Trasportatore a piastre o bilancia
SD Deviatore a pattino
SHV Puleggia
Shingled Sponde di contenimento montate correttamente
Singolazione Modalità APC normale - colli consegnati al 50% di velocità
nastro
SL Sollevatore a forbice
SL300 Vedere Modello 2424
Rilevatore lasco catena Utilizzato per rilevare quando la catena dello smistatore si
allenta e scende sotto le guide del tenditore di catenaria.
Unità di azionamento secondario Unità di azionamento mosse dalla cinghia o dalla catena di un
trasportatore adiacente
SLV DR o SLDR Azionamento secondario

2013-06-11 V1.1 103363 73


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Modulo scarico cumulativo Esclude il processo di singolazione - il trasportatore di accu-


mulo diventa di trasporto
SM RB Gomma liscia
SMTH TOP Nastro con superficie superiore liscia
Puleggia o rullo di rinvio Rinvii utilizzati per un percorso speciale di un trasportatore,
p.es. all'ingresso o all'uscita di un azionamento.
SP Tendi-reggette
Trasportatore curvo con nastro a spirale Curve Portec o Transnorm - ex Modello 976
SR Cuscinetti non sigillati
SRM Macchina per recupero magazzinaggio - un tipo di ASRS
SS Smistatore a pattino o Acciaio inossidabile
ST Gradino
SUB-ASM Sotto-gruppo o sotto-insieme
Supporti Modello 3500
SWD Deviatore a ruote orientabili - Modello 2465
SZE Abilitazione zona secondaria
T
Pulegge del tenditore Posizionate nei tenditori per regolare la tensione di nastri o
cinghie, regolabili.
Curva a rulli motorizzati (MCS) Modello 9190

TE Totalmente chiuso

TL Trasportatore di caricamento
Trasportatore di caricamento (a gravità, fisso o Modello 3023
estensibile)
Trasportatore di caricamento (a gravità, prolunga Modello 3024
retraibile)
Training Mode (modalità addestramento) Modalità utilizzata per programmare lo RSC secondo la speci-
fica disposizione meccanica del trasportatore.
Trasduttore Dispositivo utilizzato per convertire parametri fisici, quali tem-
peratura, pressione, flusso, ecc., in segnali elettrici.
TS Ricerca guasti
TU Tenditore
U
Marca unità o rapporto riepilogativo marca unità Rapporto riepilogativo di tutte le unità del sistema
o USMR
Numeri di unità I trasportatori sono numerati sugli schemi di disposizione con
un prefisso alfabetico ed un suffisso numerico, p.es.
RA+123400. Il numero di unità si trova vicino al gruppo azio-
namento, sul sezionatore, o sul lato dell'unità.

74 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 7 Guida terminologica
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Abbreviazione, Acronimo o Termine Descrizione

Fotocellule di aggiornamento Il segnale in ingresso della fotocellula verso il microcomputer


controlla la posizione del collo in relazione ai dati di traccia-
mento, poi ricalcola o "aggiorna" la posizione del collo sul
trasportatore.
UPS Gruppo di continuità
V
VB Verti-belt
VDT Videoterminale - periferica del computer che consente l'intera-
zione umana con il sistema.
VR Alternativo verticale
W
W o WD Larghezza
Trasportatore Walk Pick a piano di scorrimento Modello 406
Avviamento tiepido Si verifica quando viene selezionata la modalità di funziona-
mento (Run, Training o Diagnostics) oppure in caso di "esau-
rimento di memoria".
WD Deviatore a ruote - Modello 2465
WS Smistatore a ruote
W/CON LINK Con collegamento collegato
W/E P Con puleggia di estremità
W/ES Con puleggia di estremità
Finestra La tolleranza accettabile (in tick PPI) entro la quale si prevede
che un collo compaia davanti ad ogni fotocellula di aggiorna-
mento.
W/O EP Senza puleggia di estremità
W/SP TU Con tenditore a molla
WELDM'T o WDMT Elemento saldato
WPTA Prelievo "Walk Pick"
X-Y-Z
XM Traversa
Z Controllo zona
ZRO Attivazione zona

2013-06-11 V1.1 103363 75


7 Guida terminologica Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

76 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 8 Schede di riferimento rapido
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

8 Schede di riferimento rapido

Le tasche seguenti contengono le Schede di riferimento rapido specifiche per


l'installazione.

2013-06-11 V1.1 103363 77


8 Schede di riferimento rapido Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

78 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

9 Conversioni da misure USA/Imperiali


a Metriche

Le conversioni che seguono sono approssimative.

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

1.6.4 Altezza libera e corsie


Altezza utile tra il pavimento e la parte inferiore di traspor- 6’-8” 2,03 m.
tatori o ripari
Altezza utile di altri corridoi o passaggi 8’-0” 2,44 m.
2.3 Suggerimenti meccanici
L'interasse RC 40 a 25 perni deve essere di cm. 30 (12") cm. 75 (12”) 30,48 cm.
L'interasse RC 50 a 21 perni deve essere di cm. 31,75 12-1/2" 31,75 cm.
(12+1/2”)
L'interasse RC 40 a 17 perni deve essere di cm. 30,48 cm. 75 (12”) 30,48 cm.
(12")
L'interasse RC 80 a 13 perni deve essere di cm. 30,48 cm. 183 (12”) 30,48 cm.
(12")
L'interasse RC 50 a 11 perni deve essere di cm. 31,75 12-1/2" 31,75 cm.
(12+1/2”)
2.4.1 Allineamento del nastro
C - un rullo di rinvio deve essere posizionato entro i primi 5’-0” 1,52 m.
5 piedi (1,5 metri) dall'estremità di carico.
2.6 Specifiche degli schemi
dimensioni frazionali ± 1/32” 1/32” 0,8 mm.
due cifre decimali ± 0,015” 0,015 0,38 mm.
tre cifre decimali ± 0,005” 0,005" 0,13 mm.
2.7 Altre specifiche
RC 40 = passo 1/2” 1/2” 1,27 cm.
RC 50 = passo 5/8” 5/8” 1,59 cm.
RC 60 = passo 3/4” 3/4” 1,90 cm.
RC 80 = passo 1” cm. 183 (1”) 2,54 cm.
RC 100 = passo 1+1/4” 1+1/4” 3,18 cm.
2.8 Specifiche del motore
Motore standard azionamento diritto, carcassa TE, HP 0,5, 0,5 HP 0,51 HP (M)
Telaio 56, Tensione/Frequenza/Fasi 115/230 V -60 Hz / 1

2013-06-11 V1.1 103363 79


9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

Motore standard azionamento diritto, carcassa TE, HP 0,5, 0,5 HP 0,51 HP (M)
Telaio 56, Tensione/Frequenza/Fasi 230/460 V -60 Hz / 1
Motore standard azionamento diritto, carcassa TE, HP 0,5, 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Telaio 56, Tensione/Frequenza/Fasi 230/460 V -60 Hz / 3
Motore standard azionamento diritto, carcassa TE, HP 0,5, 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Telaio 56, Tensione/Frequenza/Fasi 230/460 V -60 Hz / 3
Motore standard azionamento diritto, carcassa TE, HP 0,5, 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Telaio 140TC, Tensione/Frequenza/Fasi 230/460 V -60 Hz
/3
2.8 Specifiche del motore
Dematic No. 2512A, Reliance No. C56H3002N, HP 0,34 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Dematic No. 2542A, Reliance No. P56H3002P, HP 0,34 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Dematic No. 2543A, Reliance No. P56H7211, HP 0,34 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Dematic No. 2544A, Reliance No. P56H5040N, HP 0,34 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Dematic No. 3512A, Reliance No. C56H1590U, HP 0,51 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 3522A, Reliance No. P56H1338W, HP 0,51 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 3542A, Reliance No. P56H5069T, HP 0,51 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 3543A, Reliance No. P56H7212, HP 0,51 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 3544A, Reliance No. P56H2338M, HP 0,51 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 3562A, Reliance No. P56H1638V, HP 0,52 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Dematic No. 4512A, Reliance No. C56H6051, HP 0,76 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4513A, Reliance No. C56H3435, HP 3/4 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4523A, Reliance No. P56H7220, HP 0,76 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4542A, Reliance No. P56H1337U, HP 0,76 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4543A, Reliance No. P56H7213, HP 0,76 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4544A, Reliance No., P56H2337N, HP 3/4 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 4562A, Reliance No. P56H1637T, HP 3/4 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Dematic No. 5512A, Reliance No. C56H6056, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5513A, Reliance No. C56S7216, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5523A, Reliance No. P56H7221, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5542A, Reliance No. P56H1441, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5543A, Reliance No. P56H7214, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5544A, Reliance No. P56H2441M, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 5562A, Reliance No. P56H1741, HP 1 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Dematic No. 6542A, Reliance No. P56H1440S, HP 1,5 1,5 HP (I) 1,52 HP (M)
Dematic No. 6543A, Reliance No. P56H7215, HP 1,5 1,5 HP (I) 1,52 HP (M)
Dematic No. 7622A, Reliance No. P56H1474P, HP 2 2 HP (I) 2,03 HP (M)

80 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

Dematic No. 7642A, Reliance No. P56H1446P, HP 2 2 HP (I) 2,03 HP (M)


Dematic No. 7643A, Reliance No. P14H7208, HP 2 2 HP (I) 2,03 HP (M)
Dematic No. 8742A, Reliance No. P18S4107N, HP 3 3 HP (I) 3,04 HP (M)
Dematic No. 8743A, Reliance No. P18A7203, HP 3 3 HP (I) 3,04 HP (M)
Dematic No. 8745A, Reliance No. 1YAB33237, HP 3 3 HP (I) 3,042 HP (M)
Dematic No. 9742A, Reliance No. P18A1015N, HP 5 5 HP (I) 5,07 HP (M)
Dematic No. 9743A, Reliance No. P18A7204, HP 5 5 HP (I) 5,07 HP (M)
Dematic No. 0842A, Reliance No. P21S3064, HP 7,5 7,5 HP (I) 7,60 HP (M)
2.9´Identificazione motore
Codice 0, tipo potenza @ giri/min. 7,5 @ 1.800 7,5 HP (I) 7,60 HP (M)
Codice 1, tipo potenza @ giri/min. 7,5 @ 1.800 10 HP (I) 10,14 HP (M)
Codice 2, tipo potenza @ giri/min. 0,34 @ 1.800 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Codice 3, tipo potenza @ giri/min. 0,5 @ 1.800 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Codice 4, tipo potenza @ giri/min. 0,34 @ 1.800 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Codice 5, tipo potenza @ giri/min. 1,0 @ 1.800 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Codice 6, tipo potenza @ giri/min. 1,5 @ 1.800 1,5 HP (I) 1,52 HP (M)
Codice 7, tipo potenza @ giri/min. 2,0 @ 1.800 2 HP (I) 2,03 HP (M)
Codice 8, tipo potenza @ giri/min. 3,0 @ 1.800 3 HP (I) 3,04 HP (M)
Codice 9, tipo potenza @ giri/min. 5,0 @ 1.800 5 HP (I) 5,07 HP (M)
Codice A, tipo potenza @ giri/min. 0,34 @ 1200 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Codice B, tipo potenza @ giri/min. 0,34 @ 1.500 0,34 HP (I) 0,34 HP (M)
Codice C, tipo potenza @ giri/min. 0,34 @ 1.200 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Codice D, tipo potenza @ giri/min. 0,5 @ 1.500 0,51 HP (I) 0,51 HP (M)
Codice E, tipo potenza @ giri/min. 0,75 @ 1.200 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Codice F, tipo potenza @ giri/min. 0,75 @ 1.500 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Codice G, tipo potenza @ giri/min. 0,75 @ 1.800 0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
Codice H, tipo potenza @ giri/min. 1,0 @ 1.200 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Codice I, tipo potenza @ giri/min. 1,0 @ 1.500 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Codice J, tipo potenza @ giri/min. 1,0 @ 1.800/600 1 HP (I) 1,01 HP (M)
Codice K, tipo potenza @ giri/min. 1,5 @ 1.800/900 1/0,5 HP (I) 1,01/0,51 HP
(M)
Codice L, tipo potenza @ giri/min. 1,5/0,40 @ 3.450/860 1,5/0,4 HP (I) 1,52/0,41 HP
(M)
Codice M, tipo potenza @ giri/min. 1,5/1,0 @ 1.800/1.200 1,5/1 HP (I) 1,521/1,01 HP
(M)
Codice N, tipo potenza @ giri/min. 15 @ 1.800 15 HP (I) 15,21 HP (M)

2013-06-11 V1.1 103363 81


9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

Codice P, tipo potenza @ giri/min. 2,0/1,0 @ 1.800/900 2/1 HP (I) 2,03/1,01 HP


(M)
Codice Q, tipo potenza @ giri/min. 3,0/1,5 @ 1.800/900 3/1,5 HP (I) 3,04/1,52 HP
(M)
Codice R, tipo potenza @ giri/min. 3,0/2,0 @ 1.800/1.200 3/2 HP (I) 3,04/2,03 HP
(M)
Codice S, tipo potenza @ giri/min. 5,0/2,5 @ 1.800/900 5/2,5 HP (I) 5,07/2,54 HP
(M)
Codice T, tipo potenza @ giri/min. 5,0/3,3 @ 1.800/1.200 5/3,3 HP (I) 5,07/3,35 HP
(M)
Codice U, tipo potenza @ giri/min. 7,5/3,75 @ 1.800/900 7,5/3,75 HP (I) 7,60/3,802 HP
(M)
Codice V, tipo potenza @ giri/min. 7,5/5,0 @ 1.800/1.200 7,5/5 HP (I) 7,60/5,07 HP
(M)
Codice V, tipo potenza @ giri/min. 7,5/5,0 @ 1.800/1.200 7,5/5 HP (I) 7,60/5,07 HP
(M)
Codice W, tipo potenza @ giri/min. 25 @ 1.800 25 HP (I) 25,35 HP (M)
Codice X, tipo potenza @ giri/min. 30 @ 1.800 30 HP (I) 30,42 HP (M)
Codice Y, tipo potenza @ giri/min. 20 @ 1.800 20 HP (I) 20,28 HP (M)
3.2.2.1.1 Riquadri di testo della vista in pianta
2’0” è la misura 2’-0” 50,8 mm.
3.2.2.1.3 Dimensione curva
Dimensioni curva 545’-11 1/2” 166,41 m.
532’-11 1/8” 162,44 m.
4’-7 1/4” 1,4 m.
0,75 HP (I) 0,76 HP (M)
3.2.2.1.5 Dimensionamento alle linee di base
Dimensionamento alle linee di base 504’-4 1/2” 153,73 m.
1 HP (I) 1,01 HP (M)
3.2.2.1.6 Informazioni sul numero dell'unità
Informazioni sul numero dell'unità 12’-0” 3,66 m.
5 HP (I) 5,07 HP (M)
105’-6” OAL 32,156 m.
3.2.3.1 Supporti del macchinario
Supporti, tiranti e sostegni a soffitto 4’-1 1/8” 1,25 m.
7 1/4" 18,415 cm.
25,5” 64,77 cm.
29” 73,66 cm.

82 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

2’-8” 81,280 cm.


3.2.3.2 Angolo di salita e discesa
Angolo di salita e discesa 23,5” 59,7 cm.
3.2.3.4 Identificatore vista sezione
Fehler! Verweisquelle konnte nicht gefunden werden. 22’-5 1/2” EL 6,85 m.
22,5” 57,150 cm.
28” 71,120 cm.
82” 2,08 m.
84,5” 2,15 m.
84” 2,13 m.
10’-17,5” 137,5 m.
3.2.3.5 Utilizzo del REF
cm. 183 (23,5”) 59,7 m.
5.1 Addetti alla manutenzione meccanica - Utensili personali
Lima piatta - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 pollici) - ● 8” ● 20,32 cm.
a taglio dolce e a taglio bastardo ● 10” ● 25,4 cm.
Lima mezza tonda - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 ● 8” ● 20,32 cm.
pollici) - a taglio dolce e a taglio bastardo ● 10” ● 25,4 cm.
Lima tonda - da cm. 20 (8 pollici) e da cm. 25 (10 pollici) - ● 8” ● 20,32 cm.
a taglio dolce e a taglio bastardo ● 10” ● 25,4 cm.
Giravite da 1/2 pollice e set di chiavi - da 7/16 a 1+1/4 di ● 1/2” ● 1,27 cm.
pollice con adattatore giravite da 1/2 a 3/4 di pollice e chia- ● 7/16” ● 1,11 cm.
ve da 1+5/8 di pollice ● 1-1/4” ● 3,18 cm.
● 3/4” ● 1,91 cm.
● 1-5/8” ● 4,13 cm.
Set di chiavi a bussola da 3/8 di pollice - metriche e stan- 3/8” 9,53 mm.
dard
Set di chiavi a bussola da 1/4 di pollice 1/4” 6,35 mm.
Chiavi spaccate - Da 3/8 di pollice a 1 pollice e metriche ● 3/8” ● 9,53 mm.
● (1”) ● 2,54 cm.
Chiavi a stella - Da 3/8 di pollice a 1 pollice e metriche ● 3/8” ● 9,53 mm.
● (1”) ● 2,54 cm.
Chiavi a rullino da 10 e da 12 pollici ● 8” ● 20,32 cm.
● 10” ● 25,4 cm.
● 12” ● 30,48 cm.
Seghetto a mano - 12 pollici 12” 30,48 cm.
Punzoni da 1/16 di pollice a 3/8 di pollice ● 1/16” ● 1,59 mm.
● 3/8” ● 9,53 mm.

2013-06-11 V1.1 103363 83


9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

Punteruoli da 6 a 10 pollici ● 6” ● 15,24 cm.


● 10” ● 25,4 cm.
Punteruoli da 6 a 10 pollici ● 6” ● 15,24 cm.
● 10” ● 25,4 cm.
Misuratore a nastro da 1 pollice x 25 piedi 1”x25’ 2,54 cm. x 63,5
cm.
5.2.1 Informazioni generali
Scale a forbice da 8 e da 10 piedi ● 8’ ● 20,32 cm.
● 10’ ● 25,4 cm.
Prolunghe per scale da 24 piedi 24’ 7,32 m.
Trapano elettrico da 3/8 di pollice (almeno due) 3/8” 9,53 mm.
Trapano a batteria a 14 o 18 V - 3/8 di pollice (almeno due) 3/8” 9,53 mm.
Motore trapano elettrico da 1/2 pollice (almeno due) 1/2” 12,7 mm.
Cavo di prolunga da 50 piedi (almeno tre) #12 - 3 condut- 50’ 15,24 m.
tori
5.2.2 Parte meccanica
Paranco a catena da 1/2 tonnellata con catena di solleva- ● 1/2 ton ● 0,45
mento da 20 piedi e di trazione da 15 piedi ● 20’ tonnellate
● 15’ metriche
● 6,1 m.
● 4,57 m.
Cric idraulico da 1 tonnellata 1 ton 0,91 tonnellate
metriche
Set di chiavi per tubi (8, 10 e 12 pollici) ● 8” ● 20,32 cm.
● 10” ● 25,4 cm.
● 12” ● 30,48 cm.
Squadra a L - 24 pollici 24” 7,32 m.
Livella - 2 e 4 piedi ● 2’ ● 60,96 cm.
● 4’ ● 1,22 m.
Tenditori a cricchetto con capacità di 2 tonnellate (almeno 2 ton 1,81 tonnellate
due) metriche
Aggraffatrice per nastro - 24 e 36 pollici (una per ciascuna ● 24” ● 60,96 cm.
misura) ● 36” ● 91,44 cm.
5.2.3 Elenco utensili per macchinario MCS
Spatolino in bronzo (anti scintille) con lama da 2" di lar- 2"Wx3-5/8" L 5,08 cm. P x
ghezza per 3+5/8" di lunghezza, impugnatura morbida 9,21 cm. L
antiscivolo
Mazzuolo standard antirimbalzo in uretano da 1+3/8 libbre, ● 1-3/8 Lbs ● 623,69 g
diametro 2", lunghezza totale 12+3/4". ● 2” ● 60,96 cm.
● 12-3/4" ● 32,39 cm.

84 2013-06-11 V1.1 103363


Guida di addestramento – Amazon MXP5 9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche
Manutenzione meccanica 6.4 Calcoli del Programma di manutenzione

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

5.2.5 Utensili di officina


Trapano a colonna - montato a pavimento - potenza 3/4 ● 0,75 HP 0,76 HP (M)
CV - 5/8 di pollice ● 5/8” 1,59 cm.
Pressa idraulica ad azionamento manuale - non meno di 10.000 libbre 4,54 tonnellate
4.500 kg metriche
Molatrice da banco da 8 pollici 8 pollici. 20,32 cm.
5.2.6 Saldatura
Saldatrice elettrica portatile da 180 A (con tre cavi elettro- 50’ 1,27 m.
do da 50 piedi)
Molatrice a disco - piccola, 4 pollici 4 pollici. 10,16 cm.
Molatrice a disco - grande, 8 - 9 pollici 8 pollici. – 9 20,32 cm –
pollici 22,86 cm
Morsetti a C da 4 e 6 pollici (6 set) 4 pollici e 6 10,6 cm e 15,24
pollici cm
Tavolo di saldatura con morsa da banco da 6 pollici 6 pollici 15,24 cm.
5.2.7 Area materiali di consumo
Lame di ricambio per seghetto a mano - denti da 12x24 ● 12 x 24 ● 30,48 cm x
pollici e 12x18 pollici pollici 60,96 cm
● 12 x 18 ● 30,48 cm x
pollici 45,72 cm.
Punte da trapano da 9/16 di pollice fino a 1 pollice con ● 1 pollice ● 2,54 cm.
codoli da 1/2 pollici ● 1/2 pollice ● 1,27 cm.
Punte da trapano standard indice da 1/16 di pollice a 1/2 1/16 pollice – 1,59 mm – 12,7
pollice 1/2 pollice mm
5.3 Addetti alla manutenzione elettrica - Utensili personali
Seghetto a mano - 12 pollici 12 pollici 30,48 cm.
Chiave a cricchetto da 3/8 di pollice e set di bussole da ● 3/8 pollice ● 9,53 mm.
5/32 a 3/4 di pollice ● 5/32 pollice ● 3,97 mm –
– 3/4 pollice 19,05 mm
Chiave a cricchetto da 3/8 di pollice con bussole metriche 3/8 pollice 9,53 mm.
secondo necessità
Chiave a cricchetto da 1/2 pollice e set di bussole da 7/16 ● 1/2 pollice ● 1,25 cm.
a 1 pollice ● 7/16 pollice ● 1,11 cm –
–1 pollice 2,54 cm
Chiave a cricchetto da 1/4 di pollice e set di bussole da ● 1/4 pollice ● 6,35 mm.
7/16 a 1 pollice ● 7/16 pollice ● 1,11 cm –
– 1 pollice 2,54 cm
Chiavi regolabili da 6, 8 e 10 pollici ● 6 pollici ● 15,24 cm.
● 8 pollici ● 20,32 cm.
● 10 pollici ● 25,4 cm.

2013-06-11 V1.1 103363 85


9 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche Amazon MXP5 – Guida di addestramento
6.4 Calcoli del Programma di manutenzione Manutenzione meccanica

Tabella 18 Conversioni da misure USA/Imperiali a Metriche

Descrizione Imperiali/USA Metriche

Chiavi spaccate - 7/16, 1/2, 9/16, 3/4 e da 1/4 a 1 pollice ● 7/16 pollice ● 1,11 cm.
● 1/2 pollice ● 1,25 cm.
● 9/16 pollice ● 1,43 cm.
● 3/4 pollice ● 1,91 cm.
● da 1/4 a 1 ● da 0,64 cm.
pollice a 2,54 cm.
Chiavi a stella - 7/16, 1/2, 9/16, 3/4 e da 1/4 a 1 pollice ● 7/16 pollice ● 1,11 cm.
● 1/2 pollice ● 1,25 cm.
● 9/16 pollice ● 1,43 cm.
● 3/4 pollice ● 1,91 cm.
● da 1/4 a 1 ● da 0,64 cm.
pollice a 2,54 cm.
Misuratore a nastro - 1 pollice x 25 piedi 1 pollice x 25 2,54 cm x 63,5
piedi cm
● A=diametro ● A=diametro
1/2" pollice 1,27 cm.
● B=foro dia- ● B=2,62 cm.
metro diametro fo-
1+1/32 di ro
pollice ● C=3,81 cm.
● C=Angolo angolo x
1+1/2 polli- 10,16 cm.
ce x 4 pollici ● D=3,175
● D=Carcassa cm. diame-
rinforzata tro x 1,9 cm.
del rullo zi- carcassa
grinato, da rinforzata
3/4 di polli- del rullo zi-
ce, con di- grinato
ametro di
1+1/4 di
pollice
7 Guida terminologica
Trasportatore a rulli a gravità Modello 200 – 1,4 pollici, 1,9 ● 1,4 pollici. ● 3,56 cm.
pollici e conici ● 1,9 pollici ● 4,83 cm.

86 2013-06-11 V1.1 103363


Printed in EU