Sei sulla pagina 1di 1

Otello: il protagonista della storia è un generale dell’esercito veneziano detto il Moro per via della

sua pelle nera. Il ruolo che ha se lo è guadagnato grazie al duro lavoro e ai successi ottenuti
combattendo. L’uomo gode di molto rispetto come generale ma non come persona per via del colore
della sua pelle e per l’essere straniero. Di carattere Otello è un uomo buono per natura che,
ingenuamente, crede che anche tutti gli altri lo siano. Egli ama profondamente Desdemona, sua
moglie nonostante arrivi ad ucciderla. Iago approfitta della fiducia che Otello nutre nei suoi confronti
per manipolarlo portandolo a uccidere l’amata. Dopo essersi reso conto dell’errore Otello non vuole
più vivere e si suicida.

Desdemona: il suo nome significa sfortunata ed è la moglie di Otello. Fedele, dolce, saggia e
appassionata, tutto l’amore che nutre per il marito la porterà alla morte nonostante ci fossero
elementi utili per pensare che lui volesse ucciderla. Non capisce la ragione per cui Otello la accusi di
tradimento e, fino alla fine, pensa che la sua innocenza debba necessariamente venire fuori.
L’estrema fedeltà e lealtà che nutre per il marito la porteranno a morire nel loro letto dove,
consapevole di essere stata appena ammazzata, si autoaccuserà della sua stessa morte pur di salvare
il marito. Desdemona muore così come fa una santa: innocente, pura e, secondo molti studiosi,
anche vergine.

Iago: Iago è il cattivo, colui che insinua il male negli altri e lo fa fiorire. Egli è senza alcun dubbio il
protagonista principale della tragedia, seppur intitolata a Otello. Lui è la causa di tutto ciò che
accade, lui e tutto l’odio che prova nei confronti di Otello. Ciò che lo spinge ad essere così cattivo è
l’invidia che lo corrode da dentro, il vedere la felicità altrui. Iago è ossessionato dalla caduta di
Otello, tanto da progettarla nei minimi dettagli. La sola cosa che importa a Iago è Iago stesso, la sua
faccia e la sua reputazione, il commettere male senza essere smascherato né sospettato.

Emilia: dama di compagnia di Desdemona e moglie di Iago, viene brutalmente uccisa da


quest’ultimo. Donna di buoni sentimenti e dal forte senso pratico, esprime un forte senso di giustizia
e muore per questo. Pur di fare ciò che è giusto sacrifica il suo matrimonio e la sua vita accusando
Iago di essere la causa della morta di una persona che non aveva fatto nulla.

Cassio: luogotenente di Otello, la sua reputazione arriva ovunque per via dei suoi meriti in battaglia.
Amico fidato di Otello, l’uomo collabora con Desdemona per evitare che Otello cada ma non riesce a
fermare quella gelosia alimentata da Iago nonostante tutte le parole che spende in merito