Sei sulla pagina 1di 2

25 Gennaio 2011

MOZIONE DEL CONSIGLIO ACCADEMICO ISIA DI URBINO


CONTRO DECRETO GELMINI – IED

Il Consiglio Accademico dell’Isia di Urbino, riunito in seduta ordinaria il 25 Gennaio 2011


presso la sede dell’Istituto, via Santa Chiara, 36, Urbino, preso atto del Decreto
Ministeriale nr 292 del 10 Dicembre 2010 “Autorizzazione al rilascio titoli di Alta
Formazione per l’Istituto Europeo di Design (IED)” ha approvato la seguente mozione:

Il Consiglio Accademico dell’ISIA, Istituto superiore per le industrie artistiche di Urbino,


riunito in seduta ordinaria il giorno 25 gennaio 2011, esprime unanime riprovazione per la
decisione presa dal Ministro Gelmini, con il decreto ministeriale 292 del 10 dicembre
2010, di procedere al riconoscimento della validità pubblica del titolo rilasciato dall'Istituto
Europeo di Design.

Tenendo presente che il sistema formativo ISIA è da tempo soggetto a grandi


trasformazioni mirate a condurre la propria pluriennale esperienza sperimentale nel settore
della formazione al design e al design della comunicazione in un contesto normativo
condiviso, e definitivamente ordinamento, in ragione delle norme vigenti;

ritiene non opportuno che l'Amministrazione centrale proceda con il riconoscimento di titoli
che sono, di fatto, identici a quelli attualmente distribuiti dal sistema ISIA in assenza di
chiare norme di accreditamento e di controllo dei titoli medesimi.

Autorizzando lo IED a rilasciare titoli di Alta formazione artistica in totale assenza di


schemi comuni di riferimento, si viene a formare una sovrapposizione di modelli e schemi
di formazione che si concretizzano, nonostante le differenze, in titoli ritenuti equipollenti sul
piano professionale a prescindere da qualsiasi verifica dei percorsi e dei programmi, con il
rischio che a diplomi ritenuti omologhi corrispondano percorsi formativi disomogenei nella
loro qualità e significato;

Il complesso degli sforzi intrapresi dall’Isia di Urbino per valorizzare l'importanza del titolo
rilasciato tramite un Piano degli studi conforme al D.P.R. n. 212 del 8 Luglio 2005, e al
D.M.127 del 30 settembre 2009 e al Decreto Ministeriale del 3 Febbraio 2010 n. 17, viene
vanificato da una misura ministeriale che amplia la possibilità di attribuire titoli statali a
strutture che non risultano di fatto avere approvazione da parte degli organi tecnici di
valutazione del Ministero, mancando al momento disposizioni di accreditamento e che non
sono dotate di strumenti conformi a quelli vigenti per le istituzioni Afam in relazione agli
ordinamenti didattici e ai percorsi formativi, agli organi di governo e all’organizzazione
della didattica.
Il Consiglio Accademico dell’Isia di Urbino a seguito di queste attente valutazioni ritiene
che l’attuazione del Decreto Ministeriale nr. 292 del 10 Dicembre 2010 possa costituire
grave danno per i propri studenti e per l’immagine stessa dell’Istituto delibera di presentare
ricorso presso gli Enti preposti per sospendere le attuali procedure di accreditamento fino
a quando non sarà definito un quadro generale di riferimento.

Invita il proprio Consiglio di Amministrazione a prendere atto di questa delibera e ad


avviare una richiesta di sospensione del Decreto tramite l’Avvocatura dello Stato.

per il Consiglio Accademico

il Direttore

Prof. Roberto Pieracini

Il Consiglio di Amministrazione dell’Isia di Urbino, riunito in seduta ordinaria il giorno 1


Febbraio 2011, presa conoscenza della delibera del Consiglio Accademico fa propria la
mozione presentata e decide all’unanimità di avviare la richiesta di sospensione.

Interessi correlati