Sei sulla pagina 1di 2

430 m

Grezzana slm
Gualiva
onte >
m
Mezzo monte cucco
248 m Via 461 m slm
slm

10

Maroni >
442 m
slm

11 419 m 9
slm

Trekking Urbano 141 m


slm
monte balani
381 m slm

a due pa�i da < Marzana 148 m 12


Verona slm

Cimitero
298 m
slm

onda 6

>
a F 8
I Sentieri Strad
305 m
slm Pigozzo >
5 7

Terre di
Piccolo Stelvio Monte Cucco

Stelle >
Facile Adatto a tutti Impegnativo Lunga salita iniziale
a tratti sconnessa
3
40’ 2.1 Km 2h 20’ 8.27 Km 2 277 m
slm
162 m 298 m slm 320 m 442 m slm 4
13 1
11% 22%
305 m
slm
134 m

Dorsa
slm

La Pontara
L’Oltrevalle Sentiero di Venere
nto
< Qui

>
Ver

o
Medio Percorso lungo Molto facile Percorso in

ozz
vallata
ona 108 m

Pig
3h 15’ 11.8 Km 55’ 3.44 Km
slm
7 km

l
305 m slm 137 m slm

e
196 m 60 m

11% 6%
204 m
slm

monte
marseghina
La Pontara Il Tornaindrio 14 15 373 m slm

Medio Salita iniziale Medio Discesa ripida Ca’ morino


impegnativa scoscesa La Quercia
1h 15’ 4.6 Km 1h 5’ 3.4 Km

170 m 305 m slm 176 m 297 m slm 100 m


slm
20% 11%
abile
l
Cic
Mizzole >
197 m
< slm

Punti d’Interesse Ver


ona
Culturale Naturalistico 7 km
Ipogeo 5 Piccolo Stelvio “Sentiero Natura”
195 m
1 Chiesa S.M. in Stelle 7 “Marogne” e Big Bench slm
< Frantoio Salvagno San Fidenzio
2 I Lavatoi di Stelle 8 Querce Secolari
3 Villa La Losa 17 Fontana delle Streghe
< Vendri

4 Contrada I Casai

6 S. Donato (capitello e contrada) Attivita` commerciali


che sostengono l’inizia�va
9 Capitello di S. Vincenzo
189 m
Mizzol
V

10 Contrada Monte Cucco Baita degli Alpini slm


ia

Trattoria al Pantheon
lle
e>
d

11 Capitello del XVII sec. e


e

d
l

Pra
Torresin

12 Azienda Agricola Corte Figaretto


Monastero di Sezano a
Terre di Stelle Mastri Vasai Vi
13 Borgo “il Ghetto”

orsali
14 Villa Ca’ Vendri Azienda Agricola Pernigo
le D
Frantoio Salvagno Del
tiero
15 Chiesetta di Vendri

16 Megalite il Piloton < Sen


138 m
18 Villa Balladoro - Malfatti slm
Case degli Olivetani
le >

117 m
slm
Mizzo

Legenda Verona 5km 17


Ponte Verde >
VIE BASE SENTIERI SEGNATI

Strada asfaltata Punto Acqua


Mappa curata dall'agronomo Lorenzo Brunelli

Strada sterrata
0m 125 m 250 m 500 m
Sentiero Punto Panoramico 18
Senso consigliato 149 m
slm 16
Castello di Montorio Montorio >
Tutte le strade portano all’Ipogeo
La mappa “L’Ipogeo e le sue vie” nasce per volontà del “L’Ipogeo e le sue vie” propone un ventaglio di sentieri
gruppo Giovani Volontari Ipogeo come supporto alla che si articolano su diversi livelli di difficoltà, accessibili
visita ipogea e alla valorizzazione territoriale. a tutti.
La mappa è uno strumento facile ed accessibile per tutti La mappa è un invito allo Slow Tourism, il turismo “lento”,
coloro che vogliono abbinare alla visita ipogea una pas- che consente al camminatore di scoprire i dintorni dell’Ipo-
seggiata in collina. Un trekking alle porte di Verona che geo, della Valpantena e della Val Squaranto, rispettando il
ci conduce a scoprire un territorio ricchissimo di attratti- ritmo tranquillo dei piccoli paesi, i loro residenti, il paesag-
ve a livello culturale, naturalistico ed enogastronomico. gio, la storia e le tradizioni.
Trekking Urbano
a due pa�i da Verona

Ecoturismo, L’Oltrevalle L’ipogeo


un’a�iv�à sana nel Medio 3h 15’ 11.8 Km

rispe�o de�’ambiente. Il percorso, passando dal piccolo centro di Maroni, porta il


camminatore a scollinare attraverso un percorso fatto di ulivi e
radure boschive che tocca il versante occidentale della Val
L’ Ipogeo di Santa Maria in Stelle (comunemente
noto come “il Pantheon”) è un sito archeologico e
Squaranto. Da questo tratto di cammino si possono ammirare un luogo di culto cristiano, unico nel suo genere.
L’Ipogeo è il fulcro del cammino!
la cima del Monte Carega a nord-est, la dorsale di S. Rocco di
I sei percorsi scelti partono e finiscono tutti dalla
piazza di Santa Maria in Stelle, toccando differenti
Piegara e le pianure dell’Est Veronese. L’ Ipogeo, dal greco ὑπό «sotto» e γῆ «terra», deve
Proseguendo sul tracciato si giunge al “Piloton”, bellissimo
punti di interesse: culturale, naturalistico, ricreativo. megalite di età preistorica. Da qui si può scendere a valle per
il nome alla sua conformazione: il sito infatti si
La tempistica varia dai 40 minuti alle 3 ore, e i tracciati ammirare Villa Balladoro o continuare per il centro di Novaglie presenta come un ambiente sotterraneo diramato
non presentano particolari difficoltà escursionistiche. attraverso un bosco magico dove si trova la “Fontana delle sotto la chiesa della parrocchia di Santa Maria
Streghe”. Risalita infine la collina e dopo un saliscendi tra ulivi, Assunta.
prati e boschi si ritorna nell’antico centro di Vendri.

Nato come acquedotto romano, nel corso dei

Piccolo Stelvio Sentiero di Venere secoli ha avuto molti sviluppi: da ninfeo per il culto
delle acque a fonte battesimale, passando per meta
di pellegrinaggi medievali.
Facile 40’ 2.10 Km Molto Facile 55’ 3.44 Km
Preziosissimi infatti sono i suoi affreschi, risalenti
Questo è senz’altro il percorso più popolare e inflazionato della Attraverso questo percorso, che è quello di andamento più al IV e V secolo dopo Cristo: unici per qualità
zona collinare. Adiacente alla piazza di Santa Maria in Stelle. dolce tra i sei proposti, in meno di un’ora si scende a valle e si stilistica, originalità contenutistica e stato di
Una passeggiata di tornanti che si snodano sinuosamente e a visita l’antico centro di Vendri o, come si chiamava anticamen- conservazione.
ritmo regolare tra orti di broccoli e campi di ulivi, coltivati con te in onore della dea Venere, Vico Veneris.
passione da contadini della zona. Al culmine della salita, Il percorso dopo aver lasciato il centro di Stelle scende nella
raggiunto il gruppo di case chiamato Maroni, un panorama parte bassa e imbocca una stradina sterrata che va verso sud. Il sito archeologico è estremamente delicato, per i
mozzafiato si apre sulla Valpantena e sulla pianura padana, È l’inizio della lunga ciclabile che porta dritta in città! dettagli sulle modalità di visita (giorni, turni, numero
fino agli Appennini. Poco dopo il percorso abbandona la ciclabile e svoltando a massimo di visitatori e costi) vi invitiamo a
Il percorso Piccolo Stelvio è il cuore pulsante di tutti i percorsi. sinistra torna sulla strada principale di Vendri, dove costeggia le
mura della villa Ca’ Vendri e conduce alla chiesetta intitolata a informarvi sul nostro sito internet:
Una volta in cima si può tornare in piano in pochi minuti o riallac-
ciarsi a svariati altri tracciati o “scurtoli” che lo attraversano. S. Zeno, sorta sulle rovine del tempio dedicato alla dea Venere. www.ipogeostelle.it

Monte Cucco La Pontara


Medio 1h 15’ 4.6 Km
Impegnativo 2h 20’ 8.27 Km

Percorrendo terreni agricoli e boschi di ornielli e carpini si Il percorso parte dalla stradina a destra della piazza in direzione
arriva, dopo una lunga salita, al capitello di S. Vincenzo, situato sud, attenzione però perché da dolce carrareccia si trasforma
in cima alla collina del Monte Cucco. Da qui si può ammirare il improvvisamente in ripida salita, detta appunto “Pontara” in
suggestivo panorama sulla Valpantena e sui monti Lessini con lingua veneta. I ciclisti la chiamano anche “il muro del pianto”,
il gruppo del Monte Baldo. ma il sacrificio sportivo è ripagato dal suggestivo prato alla fine
Alla salita segue un breve saliscendi sulla dorsale e successiva- del “salitone”, che offre una vista a 180 gradi sulla valle e
mente una suggestiva discesa tra uliveti e vigneti bellissimi, soprattutto sul paesino di Santa Maria in Stelle, con il suo
che tocca il versante est sopra il centro abitato di Sezano. campanile che svetta fiero in un borgo sospeso nel tempo.
Dopo aver raggiunto la valle, a Cellore, il percorso riaccenna
una breve salita per arrivare all’antico Monastero degli Oliveta-
ni di Sezano, del IX sec., per poi concludere verso Stelle.
Continuando per il sentiero principale si arriva ad alcuni campi
di lavanda e al centro di Maroni, con i suoi tradizionali terraz-
zamenti detti “marogne”, e percorrendo poi in discesa il “Pic-
Come Arrivare
colo Stelvio” ci si ritrova infine sulla piazza della chiesa. Dal centro città di Verona
In auto 20’
In bus 30’

Siete liberi di andare dove volete! Il Tornaindrio


In bici 35’

i percorsi una volta intrapresi Parcheggio


I posti macchina sono limitati,

non sono vincolanti. Medio 1h 5’ 3.40 Km


per non saturare le strade del
paese, si consiglia di parcheg-
giare presso:
Parcheggio della Baita degli
Potrete infatti scegliere senso di Partendo dalla piazza e percorrendo il “Piccolo Stelvio” si
arriva al centro di Maroni. Il panorama da qui, incorniciato da
Alpini e parco giochi
Via Giuseppe Silvestri 27, Verona

marcia, deviazioni e scorciatoie, uliveti, è unico, così come la sensazione di pace che emana.
Procedendo verso nord si arriva ad incrociare a sinistra una
Area di sosta alla destra della
piazza della chiesa.
basta seguire la mappa e fare attenzione carrareccia chiamata dai locali “la Strada Fonda” lungo la quale

alla cartellonistica. in 20 minuti si ritorna a Santa Maria in Stelle.


Il sentiero di ritorno è ripido e scosceso e caratterizzato da
GVI - Giovani Volontari Ipogeo
Parrocchia di S. Maria Assunta
pareti di pietra di “biancone”. Via Pantheon 1, S. Maria in Stelle,
È sicuramente il tratto più rapido per tornare al paese, 37142 Verona
attraversando le suggestive e colorate casette del borgo www.ipogeostelle.it
info@ipogeostelle.it
chiamato dai locali “ il Ghetto”.