Sei sulla pagina 1di 3

DISPENSE PER IL RECUPERO:

ORTOGRAFIA – 03 –
1. Riscrivi le seguenti frasi, correggendo gli errori di ortografia in esse presenti.

1. Solo la conoscienza scentifica permette di accuisire una vera e propia coltura.


2. Aviene spesso che i giudizzi degli altri ci creino dei dispiacieri: è a causa di essi, infatti,
che spesso siamo costretti a renderci conto di realta spiacevoli.
3. Quando daneggiai i freni dell’ auto fui costretto ad andare ingiro a chiedere dove si
trovasse un meccanico; me l’ ho disse un siciliano imigrato da trapani.
4. Come quotidiano da analizzare ho scielto la stampa, però lo trovato tal volta poco
comprensibile.
5. Sebene egli stesse eccezionalmente attento a ciò che diceva quel oratore, non riuscì a
comprendere bene ne l’ inizio ne la fine del suo discorso.

2. Nelle seguenti frasi sottolinea la forma corretta.

1. Non sta/ stà bene che tu ti metta in maschera già /gia una settimana prima.
2. L’ albero che fiorisce tardi dà/da pochi frutti, ma li dà/ da cosi/ così buoni che tutti li/ lì
vogliono.
3. Stà/sta’ al tuo posto e non muoverti da lì/li.
4. Fa’/ fa quello che devi fare.
5. Con la sua disattenzione ha fatto si/ sì che lei si ammalasse.

3. Nelle frasi che seguono mancano gli accenti in parole che lo richiedono.
Correggi ove necessario.

1. Quel che ha detto non sta ne in cielo ne in terra: se va avanti a pensarla cosi dovra
trovarsi nuovi amici.
2. Non e da te star li a rimurginare tutto il di senza chiedere consiglio a nessuno.
3. Se la tua risposta e si, allora fa presto a venire qui.
4. Io non sto ne di qua ne di la: penso solo a me e ne sono felice.
5. E da quando ha compiuto i quattordici anni che non da piu retta a sua madre : ne ho
abbastanza.

4. Completa le frasi seguenti scegliendo, all’ interno della lista data, la parola più
adatta e realizzando volta per volta un’ elisione o un troncamento.

di da (preposizione) mi si ne ci grande santo/a quello

1. L’ insegnante ……inglese non mi è molto simpatica, ma ……altra parte è molto brava.


2. Non …….aspettare se arrivo in ritardo: ……ora in poi non ti chiedo più di avere
pazienza.
3. Finalmente……è costituito il latitante che da tempo terrorizzava gli abitanti della zona
di ……Eufemia.
4. Non appena sono arrivato in……bosco ho trovato un……prato in cui fare un pic-nic.
2

5. Giuseppe Garibaldi è senza dubbio un…….uomo: ma a quanto pare nessuno se……è


accorto.
3

5. Scrivi sul tuo quaderno alcune frasi in cui compaiono in modo corretto le
seguenti parole:

e/è da/dà/da’ di/dì/di’ la/là li/lì ne/né se/sé/se stesso


si/sì fa’ sta’ va’ po’ qui qua già così

6. In questo brano sono presenti alcuni errori di ortografia. Correggili.

Non aveva bisogno di decantare la sua mercanzia, perche dal tanto girovagare la conoscievano
tutti. C’era chi l’ aspettava da un’ anno a un’ altro e, quando si presentava in paese col suo fardelo
sottobraccio, si metteva in coda davanti a la sua bancarella. Vendeva a prezzi onesti. Per cincque
centesimi forniva versi a memoria, per sette migliorava la qualita dei sogni, per nove scriveva
lettere da innamorati, per dodici inventava insulti per i nemici irriconciliabbili. Vendeva anche
storie, ma non storie di fantasia, lunghe storie vere che recitava d’un fiato, senza saltare nulla. Cosi
portava le notizie da un paese all’ altro. La gente la pagava per aggiungere una o due righe: e nato
un bimbo, e morto il tale, i nostri figli si sono sposati, son’ bruciati i raccolti. In ogni localita le si
radunava attorno una piccola folla per ascoltarla, quando cominciava ha parlare e così venivano a
sapere della vita degl’ altri, dei parenti lontani, delle vicende della Guerra Civile.

(I. Allende, Eva Luna racconta, Feltrinelli)