Sei sulla pagina 1di 2

Denominazione del profilo

E 70.000 N/mm2 Modulo E


F [N] carico
FG [N] peso proprio
f [mm] flessione
L [mm] lunghezza
l [cm4] momento di inerzia
W [cm3] momento di resistenza
l;W vedi scheda dati dei profili
σ cons. 70 N/mm2 (consigliato) tensione consentita

Schema di calcolo della flessione


Esempio di carico 1 Esempio di carico 2 Esempio di carico 3

L L
L

F F
F

f
f

Esempio di carico 1 Esempio di carico 2 Esempio di carico 3

Flessione causata dalla forza F Flessione causata dalla forza F Flessione causata dalla forza F
F*L3 F*L3 F*L3
f= (mm) f= (mm) f= (mm)
3*E*I*104 48*E*I*104 192*E*I*104

Flessione propria Flessione propria Flessione propria


FG*L3 5*FG*L3 FG*L3
f= (mm) f= (mm) f= (mm)
8*E*I*104 384*E*I*104 384*E*I*104

Tensione di flessione σ max. Tensione di flessione σ max. Tensione di flessione σ max.


F*L F*L F*L
σ= (N/mm2) σ= σ=
W*10 3
4*W*10 3
8*W*103
Schema di calcolo della torsione
Per il calcolo dell'angolo di torsione vanno applicate le seguenti equazioni:

Esempio di carico 1 Esempio di carico 2 Legenda:

L L Mt = Momento torcente in Nmm

Mt Mt L = lunghezza del profilo in mm


φ
φ It = momento d'inerzia della superficie
alla torsione in cm4

Esempio di carico 1 Esempio di carico 2 G = 26.000 N/mm2

φ = angolo di rotazione in gradi


180°*Mt*L 180°*Mt*L
φ= (mm) φ= (mm)
π*G*lt*104 π*4*G*lt*104

Controllo della sollecitazione tangenziale


Il criterio di rottura di un profilo sotto carico di torsione non è, nella pratica, tanto il superamento delle sollecitazioni tangenziali am-
messe quanto piuttosto una deformazione troppo grande nel settore elastico (angolo di torsione). Tale deformazione incide fortemente
sulla funzione dei componenti, ragione per cui è necessario scegliere un profilo con una maggiore rigidezza torsionale anche molto
prima del raggiungimento dei valori di tensione ammessi.