Sei sulla pagina 1di 29

A Bureau Veritas Group Company

SISTEMA DI CONTROLLO DEL BIOLOGICO


La responsabilità civile e i rischi professionali del tecnico
ispettore incaricato dei controlli.

Il rapporto tra Tecnico ispettore e Organismo di controllo


mandante

Dott. Agr. Carmelo Bonarrigo


Referente tecnico di QCertificazioni e Tecnico ispettore

w w w. q c s r l . i t
A Bureau Veritas Group Company
L’Organismo di controllo e certificazione

L'Organismo di certificazione delle produzioni


agroalimentari ottenute secondo il metodo di
produzione biologica (OdC), è un’organizzazione,
legalmente costituita, che certifica la conformità dei
prodotti/processi a specifiche norme regolamentate
(Reg. CE 834/2007).

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione

La normativa lo designa nominalmente come organismo di


controllo (OdC), definendolo:
«ente terzo indipendente che effettua ispezioni e certificazioni nel
settore della produzione biologica conformemente alle
disposizioni del presente regolamento o anche, secondo i casi,
l’organismo omologo di un paese terzo o l’organismo omologo
operante in un paese terzo;» [articolo 2, lettera p) del Reg. (CE)
834/2007];

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione

La normativa lo designa nominalmente come organismo di


controllo (OdC), definendolo:
«ente terzo indipendente che effettua ispezioni e certificazioni
sulle attività di produzione, trasformazione, commercializzazione
e importazione di prodotti ottenuti secondo il metodo di
agricoltura biologica conformemente alle disposizioni del
regolamento e del presente decreto;» [articolo 2, lettera d) del
D.Lgs. 20/2018].

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione
L'Organismo di controllo per le produzioni biologiche è un
Organismo specializzato nel settore agroalimentare, delegato
dall’Autorità competente nazionale (MiPAAFT), mediante
autorizzazione ministeriale, a svolgere compiti di controllo sul
Reg. (CE) 834/2007 ma solo a seguito di specifico accreditamento
da parte di ACCREDIA, secondo la norma ISO 17065.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione

L’OdC verifica che i prodotti messi in commercio siano conformi


alla normativa comunitaria e nazionale in materia di agricoltura
biologica.
Questo tipo di certificazione attesta, sulla base di verifiche
ispettive e campionamenti, sulla base di un piano di controllo ben
preciso, che il produttore sia in grado di realizzare un prodotto
conforme alla normativa comunitaria e nazionale in materia di
agricoltura biologica.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione
L’OdC per poter svolgere i controlli sulle produzioni
agroalimentari biologiche deve dimostrare di [Art. 27, comma 5,
lettera b) del Reg. (CE) 834/2007]:
I.  possedere l’esperienza, le attrezzature e le infrastrutture
necessarie per espletare i compiti che gli sono stati delegati;
II.  disporre di un numero sufficiente di personale
adeguatamente qualificato ed esperto;
III.  essere imparziale e libero da qualsiasi conflitto di interessi
per quanto riguarda l’espletamento dei compiti che gli sono
stati delegati.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


L’Organismo di controllo e certificazione
I suddetti requisiti sono stati dettagliati nell’Art. 4, comma 6 del
D.Lgs. 20/2018 come di seguito specificati:
a)  idoneità morale, imparzialità, e assenza di conflitto di
interesse dei propri rappresentanti, degli amministratori, del
personale addetto all’attività di controllo e certificazione,
secondo quanto specificato dall’allegato 2 del D.Lgs. 20/2018;
b)  adeguatezza delle strutture e delle risorse umane e
strumentali rispetto ai compiti delegati;
c)  adeguata esperienza e competenza delle risorse umane
impiegate, secondo quanto specificato dall’allegato 2 del
D.Lgs. 20/2018.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
L’OdC esercita le sue funzioni per mezzo di personale tecnico e
amministrativo, munito dei requisiti di idoneità e competenza
necessari per lo svolgimento degli incarichi loro affidati.
Le certificazioni sono emesse sulla base di rapporti di visita dei
propri Tecnici ispettori (giudizio professionale), che siano
debitamente compilati, datati e firmati. I rapporti stessi sono di
carattere riservato.
Per svolgere i loro compiti, i Tecnici ispettori devono avere libero
accesso ai mezzi e ai luoghi ove devono essere svolti gli
accertamenti.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
Il giudizio che scaturisce dall'ispezione si basa prevalentemente
sulla capacità "professionale" del Tecnico ispettore
d’interpretazione e sintesi, caratteristiche che attengono alla
sfera delle competenze e rappresenta una “fotografia” dello
stato di conformità di un determinato prodotto/processo in quel
determinato istante.
Il giudizio deve basarsi su evidenze oggettive, formulando i giudizi
espressi nei rapporti di valutazione, in modo chiaro e univoco.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
Il corpo ispettivo degli OdC è costituito, prevalentemente, da
liberi professionisti i quali non hanno alcun obbligo normativo di
prestare la loro opera esclusivamente per un solo OdC, e non
sono perciò legati da alcun rapporto di carattere continuativo o
esclusivo.
Gli appartenenti al personale tecnico non esclusivo assumono il
titolo di Tecnico ispettore e vengono, di volta in volta, interessati
ad agire per l’Organismo con “lettera d’incarico”, a svolgere una
verifica ispettiva.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
L’OdC, al fine di adempiere ai compiti che gli sono stati delegati,
impiega personale ispettivo, che agisce per conto dell’Organismo
stesso (committente), in quantità sufficiente, competente (che
possiede specifiche caratteristiche di istruzione, esperienza,
capacità e formazione) e che mantenga riservate tutte le
informazioni ottenute o prodotte durante lo svolgimento della
propria attività.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
Il personale ispettivo firma un contratto con il quale s’impegna a:
  conformarsi alle regole definite dall’OdC, comprese quelle
relative alla riservatezza e all’indipendenza da interessi
commerciali e di altro tipo;
  dichiarare qualsiasi associazione precedente e/o attuale con
operatori alla cui valutazione è stato assegnato;
  segnalare qualsiasi situazione che possa identificarsi come
conflitto d’interessi, così come definito dal punto 4.2 dell’ISO
17065/2012 e dall’Allegato 2, lettera C) del D.Lgs. 20/2018.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

Il contratto che regola il rapporto tra l’OdC e il Tecnico ispettore,


è un incarico professionale con il quale l’OdC (committente)
incarica il Tecnico ispettore (professionista) a svolgere una
determinata prestazione professionale per il quale è pattuito un
compenso.
Il professionista, nello svolgimento della prestazione
professionale, deve soddisfare le esigenze del committente.


w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
La prestazione professionale del Tecnico ispettore, è
un’attività prevalentemente intellettuale, svolta
liberamente, in autonomia, con discrezionalità, scienza e
coscienza. Il Tecnico ispettore è tenuto a osservare i
doveri d’indipendenza, lealtà e correttezza.
Il rapporto professionale con la committenza è di tipo
fiduciario e personale e, in quanto tale, comporta la
diretta responsabilità del professionista.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

Il rapporto tra Tecnico ispettore e OdC è disciplinato da standard


di qualità ai fini della qualificazione professionale del personale
ispettivo secondo un “Codice Deontologico Ispettivo” con lo
scopo di sviluppare un’adeguata coscienza etica professionale
degli ispettori, anche in riferimento alle questioni poste dal
progresso scientifico-tecnologico e dalle nuove responsabilità
stabilite dal D.Lgs. 20/2018.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

Ai sensi dell’Art. 4, comma 9 del D.Lgs. 20/2018, il Tecnico


ispettore opera, nello svolgimento dell’attività di controllo, quale
incaricato di pubblico servizio così come definito dall’Art. 358 del
CP e, pertanto, è tenuto a svolgere il proprio incarico con la
massima diligenza e con l’impiego rigoroso di conoscenze
scientifiche appropriate per la predisposizione di elaborati e atti
adeguati a conseguire il risultato oggetto dell’incarico.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
Il Tecnico ispettore deve ispirare la propria condotta
all’osservanza dei doveri di probità, dignità e decoro ed esercita
l’attività professionale secondo:
  “scienza” ovvero preparazione, competenza e capacità
professionale a servizio del committente;
  “coscienza” ovvero onestà, imparzialità e disinteresse nei
rapporti col committente;
  “diligenza” ovvero il comportamento secondo i principi di
lealtà, correttezza, trasparenza e tutela dei legittimi interessi dei
committenti.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

Nell’adempimento delle obbligazioni inerenti l’esercizio


dell’attività professionale il Tecnico ispettore:

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
  deve astenersi dall’esercitare, anche temporaneamente,
attività incompatibili con il proprio incarico, qualora esse
presentino finalità o modalità esplicative che possono recare
pregiudizio sul suo operato e sull’operato dell’OdC;

  è tenuto a prestare la più ampia collaborazione con l’OdC


affinché questo assolva in maniera efficiente ed efficace alle
funzioni di controllo e certificazione e a ogni altro compito a esso
demandato, al fine di assicurare la massima tutela del prestigio e
decoro dell’Organismo stesso.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC
Al fine di evitare eventuali danni all’OdC committente, il Tecnico
ispettore:
  deve riconoscere i limiti delle proprie conoscenze e declinare
incarichi per il cui espletamento ritenga di non avere sufficiente
dimestichezza. Nell’ipotesi di sopravvenute difficoltà connesse
con l’espletamento di una prestazione, egli ha il dovere di
chiedere la supervisione dell’OdC;
  non deve essere condizionato da indebite sollecitazioni o
interessi personali, di imprese, associazioni, organismi tesi a
ridurre o annullare il contenuto tecnico dell’attività ispettiva.
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

L’OdC, ai sensi Allegato 2, parte C), comma 5 del D.Lgs. 20/2018,


deve far ruotare i Tecnici ispettori secondo i seguenti criteri:
  gli operatori non possono essere controllati dal medesimo
ispettore per più di tre visite ispettive consecutive;
  lo stesso ispettore potrà riprendere l’attività ispettiva a carico
del medesimo operatore dopo almeno due anni di sospensione.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

L’OdC, ai sensi Allegato 2, parte B.III del D.Lgs. 20/2018, deve


selezionare e formare i Tecnici ispettori secondo i seguenti criteri:
1.  Livello d’istruzione attinente all’attività:
  Titolo di studio: diploma di laurea o di scuola secondaria di
secondo livello attinente all’attività di controllo che svolge (es.
laurea in scienze agrarie, scienze e tecnologie alimentari, veterinari,
biologia, acquacoltura e igiene delle produzioni ittiche, scienze delle
produzioni animali, diploma di perito agrario, agrotecnico,
alimentarista ed equipollenti);
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

L’OdC, ai sensi Allegato 2, parte B.III del D.Lgs. 20/2018, deve


selezionare e formare i Tecnici ispettori secondo i seguenti criteri:
2.  Formazione minima specifica di 60 ore:
  corso sui sistemi di qualità (di 40 ore);
  corso interno sul funzionamento dell’organismo di controllo (di 10
ore);
  corso sulla normativa di settore (di ore 10);
  almeno n. 5 visite di addestramento per singola attività;
w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Il rapporto tra TI e OdC

L’OdC, ai sensi Allegato 2, parte B.III del D.Lgs. 20/2018, deve


selezionare e formare i Tecnici ispettori secondo i seguenti criteri:
3.  Esperienza professionale di almeno 1 anno nel settore
agroalimentare;
4.  Imparzialità e assenza di conflitti d’interessi.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Conclusioni
Successivamente all’applicazione del Reg. (CE) 848/2018,
l’OdC, al termine dell’iter di controllo e certificazione,
rilascia all’Operatore un certificato ufficiale ai sensi
dell’articolo 86, paragrafo 1, lettera a), del Reg. (UE)
625/2017 e, pertanto, la figura professionale dell’ispettore
rimane elemento basilare sul quale si basa l’attività
dell’OdC al fine di adempiere ai compiti che gli sono stati
delegati (decisione per la certificazione).

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


Conclusioni
La figura professionale del Tecnico ispettore è attività:
  di competenza e non un’attività alternativa;
  con incarico di pubblico servizio (a tutela di un bene pubblico),
con una nuova competenza, una nuova professionalità, un
modello formativo adeguato e di nuova generazione
(multiprofessionale/multidisciplinare).
Vanno definiti percorsi formativi adeguati, poiché il numero di
professionisti interessati è notevole.

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company


GRAZIE PER L’ATTENZIONE

w w w. q c s r l . i t Informazioni strettamente riservate

A Bureau Veritas Group Company