Sei sulla pagina 1di 1

Trascrizione: p 106 # 12

Amico: Alberto, che faccia che hai oggi! Che ti succede?


Alberto: No, niente… È che ho dormito male…
Amico: Problemi con Francesca?
Alberto: Ma no, con lei va tutto bene… Solo che è un periodo che non riesco a dormire… Mi sveglio tutte le notti
verso le 4 e non riesco più a riaddormentarmi…
Amico: Beh, certo, non è piacevole… Ma da quant’è che soffri d’insonnia?
Alberto: Quasi un anno. Prima non ne avevo mai sofferto, ho sempre dormito benissimo.
Amico: Scusa, ma tu proprio un anno fa hai cambiato lavoro, giusto?
Alberto: Sì. In effetti questa può essere una delle cause.

Amico: Beh, ti capisco. Essere direttore di una banca così importante non è facile. Più responsabilità, più stress…
Ma stai prendendo qualcosa?
Alberto: Sì, prendo delle pasticche contro l’insonnia che mi ha dato il mio medico. All’inizio ne prendevo mezza
prima di andare a letto, ma poi mi ha detto di aumentare la dose, ora ne prendo due ogni sera.
Amico: Risultati?
Alberto: Zero. Non dormo. Ogni notte verso le 4 mi sveglio e non c’è modo di riprendere sonno. Una tortura. Così
mi alzo, accendo la tv. Guardo un film. Ma poi la mattina mi sento uno straccio…
Amico: E certo! Non puoi mica continuare così. Secondo me dovresti andare da un omeopata. Io ne conosco uno
bravissimo. Se vuoi ti do il numero.
Alberto: No, grazie, non credo che l’omeopatia mi aiuterebbe. Io sono per la medicina tradizionale, sarò un po’
antico, ma preferisco i metodi classici, l’omeopatia non fa per me.
Amico: E ti sbagli. L’omeopatia è un ottimo rimedio contro molti disturbi, compresa l’insonnia. E poi il mio
omeopata è anche medico ayurveda.
Alberto: Oddio, l’ayurveda no…
Amico: Perché? Cos’hai contro la medicina ayurveda? È una medicina antichissima…
Alberto: Lo so, lo so… Io non ho niente contro l’ayurveda… né contro l’omeopatia, l’agopuntura, i fiori di Bach,
la naturopatia, la cristalloterapia e tutte le altre medicine alternative che ora vanno tanto di moda…
Solo che non ci credo. Sarò libero o no di scegliere come curarmi?
Amico: Certo, ma non mi sembra che i risultati siano soddisfacenti. Tu sei contento di come ti sta curando il tuo medico?
Alberto: No.
Amico: E allora, non capisco perché non riesci a pensare a un’altra soluzione. In fondo si tratta di fare una prova.
Se non funziona, puoi sempre tornare indietro.
Alberto: Beh… In effetti…
Amico: Convinto?
Alberto: Ok, dammi il numero.

© Hueber Verlag 2015, Nuovo Espresso 2, Lehrerhandbuch - Guida per l’insegnante, Art. 530_20167_001_01 1