Sei sulla pagina 1di 4

c_m362-02/05/2017-0004739/A - Allegato Utente 1 (A01)

Egr.Sig. Sindaco
Comune diVallelaghi

Egr.Sig. Presidente
Consiglio Comunale Comune di
Vallelaghi

OGGETTO: Mozione sul Fondo strategico

Premesso che
ll Fondo strategico territoriale è uno strumento, come indicato dalla PAT, che dovrebbe:
- essere sostegno dell'autonomia del territorio nella programmazione degli investimenti e
della capacità degli enti di collaborare tra loro per individuare le priorità e gli interventi
indispensabili allo sviluppo delle loro comunità: il tutto in armonia con Ia programmazione
della Provincia autonoma di Trento.
- promuovere in maniera integrata lo sviluppo locale;
- finanziare interventi migtiorativi dell'organizzaziane e della fruizione dei servizi. ln altre
parole finanziare progetti che riguardano aspetti quali la mobilità, reti ed istruzione, e che
costituiscono precondizione per lo sviluppo e fattore essenziale per il successo degli stessi
progetti di sviluppo locale;
- finanziare progetti di sviluppo locale, ovvero di interventi strategici il cui beneficio andrà più
amministrazioni.

Preso atto che


Con intesa fra i sindaci dei Comuni di Cavedine, Madruzzo e Vallelaghi e la Comunità delta Valle
del Laghiin merito al Fondo Strategico Territoriale sottoscritta in data 13 ottobre 2A16 dai Sindaci e
dal Presidente della Comunità diValle e formalizzata dall'Assemblea della Comunità della
Valle dei
Laghi con deliberazione n.14 del 25 ottobre 2016 è stato deciso il riparto della prima classe
di
azioni di tale fondo nel seguente modo:
- Comune di Madruzzo 64.A00 €;
- Comune di Cavedine 130.000 €;

Preso atto che


con risposta ad interrogazione dd. 2a.a2.2afi, circa il Fondo strategico Territoriale il sindaco
afferma che il Comune Vallelaghi abbia ritenuto "dare spazio a progetti che i nostri comuni ,,cugini,,
avevano già pronti" nell'ottica di ?ssere fautori pimari detlo svituppo comunitaria,'.
Afferma altresì che i progetti ritenuti importanti per l'Amministrazione di Vallelaghi siano "progetti
di
sviluppo locale, di ampio respiro e di una certa rilevanza, anche economica" e che "Non si quindi
è
ritenuto di paftecipare alla prima assegnazione in quanto le nostre progettuatità richiedono
un
impegno economico digran lunga superiore di quanto a disposizione nella prima azione,,.

Preso atto che


Con risposta ad interrogazione dd. 2A.A2.2Afi, circa il Fondo Strategico Territoriale il Sindaco
afferma che si sia "dectso di puntare ad attenere i! finanziamento sulla seconda classe di azioni,
molto più corposa della prima, ed aperta ad una fase diconfronto diretto con i cittadini (es.
World
cafè def 24 novembre 2016 al Teatro Vatte dei Laghi)", ritenendo tale scelta fatta per porre
ottime
basi relazionali e di confronto per una programmazione lungimirante, mirata, di ampio respiro per
la Valle dei Laghi "ragianevalmente certi che, alla presentazione dei nastri progetti, avremo i!
sosfegno, non l'antagonismo, del resto della comunità dicuifacciama pafte',

Preso atto che


Proprio al fine di individuare le priorità per la Valle dei Laghi è stata organizzata in data 24
novembre 2016 (come. riporta la risposta ad intenogazione dd. ZA.W.2A1T, circa il Fondo
Strategico Territoriale) una riunione ad invito presso il foyer del Teatro Valle dei Laghi utilizzando
il
metodo delworld cafè.
E che in tale riunione sono state individuate 7 opere strategiche per la Valle dei Laghi:

1' Ciclopedonale della Valle di Cavedine (da Padergnone a Vigo Cavedine) Recupero delle strade
interpoderali e della viabilità secondaria, attraverso i campi e le colline che consente di favorire
una
"mobilità dolce" attraverso una zona in gran parte esclusa dai transiti turistici.

2. Completamento collegamento fra i sette laghi percorsi ad anello intorno ai laghi di Santa
Massenza e Cavedine Completamento realizzaziane di una progettazione già a tratti sviluppata
che consentirà di avere, da un lato, dei percorsi altemativi alla viabilità ordinaria dei residenti e,

dall'altro, favorire la percorrenzae la conoscenzadel territorio da parte dituristi.

3. Censimento e riorganizzazione complessiva dei sentieri Analisi attenta della sentieristica


esistente che consenta di individuare quella che necessita di manutenzionelvalorizzaziane.
Realizzazione di segnaletica, totem esplicativi nei punti di interesse, mappatura georeferenziata
dei percorsi, connessioni con le attività produttive e dell'ospitalità, percorsi e parchi tematici,
promozione mobilità lenta anche tramite e-bike.

4. Attività di marketing territoriale Creazione di una cultura dell'accoglienza volta a promuovere


I'identità specifica della Valle dei Laghi attraverso anche il potenziamento del sistema di
informazione locale (vedl punto info esistente).
Creazione di un portale unico di pubblicità in funzione del turista che si intende attrarre tramite un
progetto organico di promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali, recupero e reintroduzione
di forme di coltivazione storiche andate in disuso, promozione della conoscenza integrata
prodotti/territorio, riconoscimento dell'identità di valle, recupero all'agricoltura di pozioni del
territorio dismesse. Sviluppo agricoltura biologica incrementando le sinergie fra i produttori. Attività
sportive ecc^ Sinergie fra varie attività.

5. Acquisizione e restauro Castello di Madruzzo Acquisizione di un manufatto storicolculturale di


rilevante interesse con Ia volontà di creane un polo turistico - culturale strategico per attivare
iniziative di promozione delterritorio in tutti i suoi aspetti.

6. Pereorsi di arrampicata in falesia Promozione e valorizzazione integrata dei percorsi esistenti e


realizzazione di nuovi percorsi "family". Prioritaria messa in sicurezza dei numerosi percorsi già
esistenti in Valle dei Laghi. Possibilità di valorizzare anche dal punto di vista economico del flusso
di arrampicatori che già frequentano la valle soggiornando nelle zone limitorfe.

7. Attivare sull'edificio del Teatro della Valle dei Laghi un "progetto pilota" di risparmio energetico
da prendere in considerazione come "buona pratica". lndividuare forme di "efficientamento
energetico" della struttura che consentano di ridurre i costi di gestione.

Preso atto che


ln data 28 marzo 2017 presso il teatro Valle dei Laghi tutti i cittadini hanno potuto valare le opere e
le tre considerate prioritarie sono state nell'ordine.
1. Ciclopedonale della Valle di Cavedine (da Padergnone a Vigo Cavedine),
2. Aequisizione e restauro Castello di Madruzzo;
3. Attività di marketing territoriale;

Preso atto che


Nella seduta del Consiglio Comunale di Vallelaghi di data 3 aprile 2017 rispetto ai dubbi avanzati
dal capogruppo di Progetto Vallelaghi in merito al metodo adottato per la scelta delle priorità
progettuali sopra elencate, il Sindaco si esprimeva dicendo: "ho avuta anche io /e sfesse
perplessità. {.-.) La scelta finale perÒ spetta ai Sindaci, alla prima occasione farò presenfe guesfa
casa...".

Considerando che
è evidente che questo processo ha notevolmente penalizzato il Comune di Vallelaghi, senza
peraltro promuovere opere strategiche per I'economia di Valle.
di gestione del finanziamento del Fondo Strategico Territoriale
Ritenendo che tale modalità
dovrebbe rappresentare una seria preoccupazione per tutto il Consiglio Comunale
indipendentemente dal gruppo di appartenenza,

si impegna la giunta a

o verificare con tutti gli strumenti a disposizione la corretlezza e la legittimità del processo
partecipativo promosso dalla Comunità di Valle e dalla Provincia Autonoma di Trento (ad
esempio criteri di invito delWorld Cafè di novembre 2016, ...)',
o porre in atto tutte le azioni necessarie per rivedere le scelte strategiche della Comunità di
'Valle in merito all'utilizzo delle risorse del Fondo Strategico territoriale;
r individuare nel più breve tempo possibile un progetto strategico a valenza sovracomunale
con ricadute concrete sul Comune diVallelaghi con la relativa progettazione.

Cordiali saluti.

Vallelaghi, 27 aprile 2417

Per il gruppo "Progetto Vallelaghi"

i Luca Sommadossi