Sei sulla pagina 1di 11

La mammella femminile

Il seno femminile è composto di strutture a loro volta composte di tessuti derivanti dai 3 foglietti embrionari:

 Mesoderma Antico (controllato dal Cervelletto): Ghiandole mammarie e Derma (la pelle pi profonda).
 Mesoderma Recente (controllato dalla Sostanza Bianca cerebrale): Tessuto Connettivo, Tessuto Grasso e Vasi sanguigni.
 Ectoderma (controllato dalla Corteccia Cerebrale): Dotti Galattofori e Epidermide.

Indice

1. Ghiandole Mammarie (Mesoderma Antico)


2. Derma o corion della pelle (Mesoderma Antico)
3. Tessuto Connettivo, tessuto Grasso e Vasi Sanguigni (Mesoderma Nuovo)
4. Dotti galattofori o mammari (Ectoderma)
5. Epidermide (Ectoderma)
1. Ghiandole Mammarie (Mesoderma Antico)
 Funzione: producono latte per alimentare i figli durante i primi mesi o settimane di vita. Sebbene sian presenti in entrambe i
sessi, funzionano normalmente nella donna.
 Sentito di Attivazione (Conflitto): preoccupazione o lotta nel nido.
     

 Fase Attiva: aumento immediato della funzione, moltiplicazione cellulare, formazione di tumori adenocarcinomatosi.
 PclA: caduta immediata della funzione, riduzione cellulare caseosa, micobatteri o funghi.
 Crisi Epilettoide: acutizzazione, durata: massimo 45 minuti.
 PclB: normalizzazione della funzione, riduzione cellulare caseosa o incapsulamento.
 Normotonia: resti cicatriziali calcificati di TBC, caverne, cisti incapsulate.

Sintomatologia
 Sintomi in fase attiva: ingrossamento ghiandolare.
 Sintomi in PclA: infiammazione del tessuto compatto, dolore, micobatteri o funghi, ascesso chiuso, calore, febbre fino a 38.4
gradi.
 Sintomi in Crisi Epilettoide: sudorazione.
 Sintomi in PclB: diminuisce l'infiammazione, dolore, micobatteri o funghi, ascesso drenante, calore, sudori, secrezione.
 Sintomi in Normotonia: fibroadenomi cicatriziali (asintomatici).

Essendoci due processi biologici attivi, o in Crisi Epilettoide, in entrambe le ghiandole mammarie, destra e sinistra, si produce
una Costellazione del Cervelletto che provoca un comportamento di: "voler aiutare tutti", conosciuta anche come "Sindrome di Madre
Teresa".

2. Derma o corion della pelle (Mesoderma Antico)


 Funzione: protettrice, rappresenta la seconda linea di difesa contro i traumatismi. Il suo spessore è tra le 20 e le 30 volte
maggiore di quello dell'epidermide. Gli strati profondi del derma contengono i follicoli piliferi con i loro muscoli lisci erettori del
pelo e ghiandole sebacee.
L'altra funzione è quella di nutrire l'epidermide, in quanto questo strato scarseggia di capillari sanguigni, per cui dipende dalla
irrigazione sanguigna del derma. Funzione termoregolatrice anche grazie alle ghiandole sudoripare contenute in esso. 
Funzione strutturale di sostegno all'epidermide grazie alle papille dermiche ed al contenuto di fibre di collagene (densità e
forza). 
Ha anche la funzione sensitiva, dal momento che in questo strato si trovano le cellule e strutture nervose incaricate di
percepire: pressione, calore, freddo, dolore, solletico, levigatezza.
 Sentito della attivazione (Conflitto): attacco alla integrità, preservazione dell'integrità. Conflitto di sporcatura, sfiguramento,
deformazione o offesa.
     

 Fase Attiva: aumento immediato della funzione, moltiplicazione cellulare, formazione di tumori adenocarcinomatosi o
mesoteliomi.
 PclA: caduta immediata della funzione, riduzione cellulare caseosa, micobatteri o funghi.
 Crisi Epilettoide: acutizzazione, durata: massimo 45 minuti.
 PclB: normalizzazione della Funzione, riduzione cellulare caseosa o incapsulamento.
 Normotonia: cicatrice.

Sintomatologia
 Sintomi in Fase Attiva: ingrossamento, inscurimento.
 Sintomi in PclA: infiammazione del tessuto compatto, dolore, calore, degradazione, micobatteri o funghi, febbre fino a 38.4
gradi.
 Sintomi in Crisi Epilettoide: sudori.
 Sintomi in PclB: diminuzione dell'infiammazione, dolore, calore, degradazione, sanguinamento, micobatteri o funghi.
 Sintomi in Normotonia: cicatrice.

In presenza di due processi biologici attivi, o in Crisi Epilettoide, nel derma cutaneo di entrambe i seni, destro e sinistro, si produce
unaCostellazione del Cervelletto che provoca un comportamento di: "appianamento emozionale". Assenza di qualsiasi emozione.
Sensazione di "essere morto dentro". Il "muro di gomma", tutto mi rimbalza.

3. Tessuto Connettivo, tessuto Grasso e Vasi Sanguigni (Mesoderma Nuovo)


 Funzione:
o tessuto connettivo: sostegno e integrazione sistemica dell'organismo, occupando gli spazi tra i vari tessuti e gli organi.
Partecipa alla coesione o separazione dei differenti elementi tissutali che compongono gli organi e i sistemi e si converte
anche in un mezzo logistico attraverso il quale si distribuiscono le strutture vascolonervose.
o tessuto grasso o adiposo: immagazzina energia in forma di grasso; serve come ammortizzatore proteggendo e
mantenendo al loro posto gli organi interni, così come le altre strutture più esterne del corpo. Ha anche funzioni
metaboliche, giacché produce ormoni importanti nella regolazione dell'appetito. Ci sono pochi luoghi del corpo senza
grasso: il dorso delle mani e dei piedi, lo scroto e le cartilagini delle orecchie. Le zone con più grasso sono il ventre e i
glutei.
o vasi sanguigni: condurre il sangue, che viene pompato dal cuore, a tutti gli angoli del corpo. L'unione dei vasi sanguigni
del corpo con il cuore e con gli elementi del sangue (eritrociti, leucociti e trombociti) forma l'apparato cardiovascolare. I
vasi sanguigni si classificano in arterie, vene e capillari.
 Sentito di attivazione (Conflitto): svalutazione localizzata ai seni, sentire che sono piccoli, che non sono attraenti, che non
sono belli. La donna, a differenza degli altri mammiferi che camminano a quattro zampe, cammina eretta, i propri seni sono
come una etichetta di presentazione al mondo, al sesso opposto.
     

 Fase Attiva: riduzione cellulare, riduzione della funzione, necrosi, vuoti di sostanza.


 PclA: moltiplicazione cellulare eccessiva, dolori intensi, temperatura massima a 39.5 gradi.
 Crisi Epilettoide: acutizzazione, durata: 30 - 60 secondi o più se mantenuta in sospensione.
 PclB: riparazione cellulare eccessiva, dolore unicamente alla pressione, diminuzione della infiammazione, calore.
 Normotonia: cicatrice.

Sintomatologia
 Sintomi in Fase Attiva: necrosi, atrofia (asintomatica).
 Sintomi in PclA: infiammazione, dolori intensi, calore irradiante, astenia.
 Sintomi in Crisi Epilettoide: necrosi (asintomatica).
 Sintomi in PclB: dolore unicamente alla pressione.
 Sintomi in Normotonia: cicatrice (asintomatica).

4. Dotti galattofori o mammari (Ectoderma)


 Funzione: trasportare il latte dalla ghiandola mammaria al capezzolo.
 Sentito di attivazione (Conflitto): separazione da un figlio o dal partner. "Mi è stato strappato dal petto (cuore, anima)"

     

 Fase Attiva: riduzione progressiva della funzione, riduzione cellulare duttale, ulcerazione.


 PclA: riattivazione della funzione, moltiplicazione cellulare, microbi, temperatura fino a 43 gradi.
 Crisi Epilettoide: acutizzazione, crisi di assenza, durata: 10 - 20 secondo o più se mantenuta in sospensione.
 PclB: normalizzazione della funzione, cicatrizzazione, diminuzione del dolore e della infiammazione, microbi.
 Normotonia: resti cicatriziali e ispessimento squamoso.

Sintomatologia
 Sintomi in Fase Attiva: pelle del capezzolo secca, desquamazione, amnesia, insensibilità.
 Sintomi in PclA: rash, bruciore, ipersensibilità, amnesia, ostruzione duttale
 Sintomi in Crisi Epilettoide: insensibilità e crisi di assenza.
 Sintomi in PclB: diminuisce il rash, il bruciore e l'ipersensibilità. Microbi, prurito, drenaggio dei dotti.
 Sintomi in Normotonia: micro-calcificazioni (asintomatico).

5. Epidermide (Ectoderma)
 Funzione: lo strato più esterno della pelle è la barriera più importante del corpo all'ambiente esterno, composta di molte
terminazioni nervose.
 Sentito di attivazione (Conflitto): separazione, perdita del contatto corporeo al seno con il partner o figlio piccolo.
     

 Fase Attiva: riduzione progressiva della funzione, riduzione cellulare, necrosi, ulcerazione.


 PclA: riattivazione della funzione, moltiplicazione cellulare, microbi, temperatura fino a 43 gradi.
 Crisi Epilettoide: acutizzazione, crisi di assenza, durata: 10 - 20 secondo o più se mantenuta in sospensione.
 PclB: normalizzazione della funzione, cicatrizzazione, diminuzione del dolore e della infiammazione, microbi.
 Normotonia: resti cicatriziali e ispessimento squamoso.

Sintomatologia
 Sintomi in Fase Attiva: pelle secca, desquamazione, alopecia, amnesia, depigmentazione, insensibilità.
 Sintomi in PclA: rash, bruciore, ipersensibilità, esantema, eczema, amnesia.
 Sintomi in Crisi Epilettoide: insensibilità e crisi di assenza.
 Sintomi in PclB: diminuisce il rash, il bruciore, l'esantema, l'eczema e l'ipersensibilità. Prurito.
 Sintomi in Normotonia: ispessimento squamoso (asintomatico).