Sei sulla pagina 1di 8

1.

OGGETTO
Il presente documento costituisce la verifica strutturale allo SLU della trave
d’rrigidimento maggiormente sollecitata dalle varie situazioni di carico
La verifica sarà per la resistenza all’instabilità

2. NORMATIVA E TESTI DI RIFERIMENTO

I calcoli strutturali e le verifiche sono stati eseguiti in accordo con le seguenti


norme e leggi:

 UNI EN 1993-1-1 : Eurocode 3: Design of steel structures - Part 1-1:


General rules and rules for buildingse

3. CARATTERISTICHE DELLA SEZIONE


Profilato IPE 400 Acciaio S355

Base b = 180 mm
Altezza H = 400 mm
Spessore ala tala = 13,5 mm
Spessore anima tanima = 8,6 mm
Raggio r = 21 mm
Area della sezione A = 84,46 cm2
Momento d’inerzia rispetto y Iy = 2130
cm4
Momento d’inerzia rispetto z Iz = 1318
cm4
Raggio d’inerzia rispetto y iy = 16,55
cm
Raggio d’inerzia rispetto z iz = 3,95 cm
Modulo di elasticità longitudinale E = 210.000
N/mm2
Tensione caratteristica di snervamento (Ø=40÷100mm) fyk = 355
N/mm2
4. CARICHI
La trave in esame sarà verificata considerando il momento flettente su di essa

agente, indicato con Med, ricavato dalle verifiche FEM effettuate nelle varie
condizioni di carico previste.

5. VERIFICA ALL’INSTABILITÀ FLESSO TORSIONALE DELLA TRAVE

Il momento resistente di progetto all’instabilità di una trave va assunto pari a:

fy
M b , Rd= χ ¿ ∙W y (6.55)
γM1
in cui è:

χLT coefficiente di riduzione per l’instabilità flesso-torsionalew


Wy modulo di resistenza appropriato, secondo la classe della sezione
Wy = Wpl,y per classe di sezione 1 e 2
Wy = Wel,y per classe di sezione 3
Wy = Wel,y per classe di sezione 4
γM1 coefficiente di sicurezza per la resistenza all’instabilità delle membrature = 1

Per le sezioni saldate o laminate il valore χLT per la snellezza adimensionale


appropriata λ LT può esserre determinato dall’equazione:

1 1
χ¿= 2 2
con χ ¿ ≤ 1 e χ ¿ ≤ 2 (6.57)
Φ¿ + √Φ ¿ −β λ¿ λ¿
nella quale:
ϕ❑¿ =0,5 ¿
I seguenti valori sono consigliati perle sezioni lamiate e le equivalenti sezioni
saldate:
λ ¿,0 =0,4 (valore massimo)
β = 0,75 (valore minimo)

5.1 Classificazione della sezione trasversale


La sezione trasversale è classificata indicando la più alta (meno favorevole)
classe dei sui elementi, in cui:
Anima
c 331
= =38,5
t anima 8,6
Che per la tabella 5.2

Identifica l’anima della sezione come di classe 1

Ala
c 64,7
= =4,8
t ala 13,5
Che per la tabella 5.2

Identifica l’ala della sezione trasversale come di classe 1


Essendo entrambi le classi degli elementi uguali, la sezione trasversale è
identificata di classe 1, da cui il momento resistente di progetto all’instabilità
di una trave va assunto pari a:

fy
M b , Rd = χ ¿ ∙W pl, y
γM1

6.2 Calcolo del fattore di imperfezione αLT

Dalla tabella 6.5 del en 1993-1-1 si individua la curva dell’instabilità


Da cui per la nostra sezione trasversale, risulta:
h 400
= =2,2>2
b 180
Corrispondente alla curva C, da cui dalla tabella 6.3

Curva C → αLT = 0,49

6.2 Calcolo del fattore adimensionale di snellezza


W pl , y ∙ f y
λ❑¿ =
√ M cr
(6.56)

in cui è:

Mcr Momento critico torsionale calcolato con il software LTBeam

Per il calcolo del Mcr si è considerata la pressione idrostatica massima, agente


sull’area su cui insiste la porzione di scudo gravante su ogni trave di
irrigidimento e si è calcolato il valore massimo del carico distribuito, da cui:
Da cui:

M cr =1309,5 Knm

Per cui:

W pl , y ∙ f y 1,307 ∙10−3 ∙ 355000


λ❑¿ =
√ M cr √ =
1309,5
=0,59

Individuati tutti i fattori si avrà:


ϕ❑¿ =0,5 ¿

e:

1 1
χ¿= = =0,88
Φ¿ + √Φ ¿ −β λ¿ 0,68+ √ 0,68 −(0,75∙ 0,592 )
2 2 2

Da cui:

fy −3 355∙ 10
6
M b , Rd = χ ¿ ∙W pl, y =0,88 ∙ 1,307∙ 10 =408307 Nm
γM1 1

M b , Rd=408 KN > M ed =140 KN