Sei sulla pagina 1di 4

1 di 4

Soluzioni
Modulo 3
Verifica immediata unità 2

1. Individua la risposta corretta.


a) 1, 3; b) 2, 3; c) 1, 3; d) 2, 3; e) 1, 3; f) 2, 4; g) 2, 3; h) 1, 4.

2. Indica se le seguenti affermazioni sono vere o false e, in quest’ultimo caso,


suggerisci una corretta formulazione.

Risultano vere: 3), 5).

Risultano non corrette le seguenti affermazioni:


1) I mutui ipotecari sono finanziamenti accordati dalle banche alle famiglie e alle
imprese che forniscono garanzie reali su beni immobili.

2) Il tasso Euribor viene maggiorato di uno spread.

4) Mediante la forma di finanziamento forfaiting un’impresa che vende all’estero


trasforma cambiali o lettere di credito connesse alle operazioni di vendita
all’estero di beni strumentali in contanti.

6) Con le operazioni di cartolarizzazione vengono emessi ABS che sono titoli di


debito negoziabili.
2 di 4

3. Leggi il seguente caso aziendale ed esegui quanto richiesto.

a. Completa la tabella con la quale si confrontano i due contratti sotto


l’aspetto finanziario.

Leasing - esborso finanziario Mutuo bancario - esborso finanziario


Esercizio (non si considera l’IVA) (quota capitale + quota interessi)
n 730.000 euro
n+1 496.000 euro 250.000 euro
n+2 184.000 euro 240.000 euro
n+3 230.000 euro
n+4 220.000 euro
n+5 210.000 euro
n+6
Totale 1.410.000 euro 1.150.000 euro

b. Completa le tabelle con le quali si confrontano i due contratti sotto


l’aspetto economico.

Mutuo – Aspetto economico dell’operazione


Interessi passivi di competenza Quota di ammortamento Costi di
Esercizio competenza
n 1.000.000 x 5 x 1 1.100.000 x 15 215.000 euro
----------------------- = 50.000 euro ----------------- = 165.000 euro
100 100
n+1 800.000 x 5 x 1 165.000 euro 205.000 euro
----------------------- = 40.000 euro
100
n+2 30.000 euro 165.000 euro 195.000 euro
n+3 20.000 euro 165.000 euro 185.000 euro
n+4 10.000 euro 165.000 euro 175.000 euro
n+5 - 165.000 euro 165.000 euro
n+6 - 110.000 euro 110.000 euro
Totale 150.000 euro 1.100.000 euro 1.250.000 euro

Leasing finanziario – Aspetto economico dell’operazione

358.000 + (8 x 124.000)
Canone medio mensile = ----------------------------------------- = 50.000 euro
27
3 di 4

Canoni di competenza Quota di ammortamento e Costi di competenza


Esercizio insussistenza passiva
n ( 50.00 x 12) = 600.000 - 600.000 euro
euro
n+1 600.000 euro - 600.000 euro
n+2 150.000 euro 60.000 x 15 x 9 156.750 euro
------------------- = 6.750 euro
1.200
n+3 - 60.000 x 15 x 1 9.000 euro
------------------- = 9.000 euro
100
n+4 - 9.000 euro 9.000 euro
n+5 - 9.000 euro 9.000 euro
n+6 - 60.000 – ( 6.750 + 3 x 9.000) = 26.250 euro
26.250 euro
Totale 1.350.000 euro 60.000 euro 1.410.000 euro

c. Rispondi alle seguenti domande


1. A quale altra fonte di finanziamento poteva accedere l’impresa per
finanziare l’investimento?

L’impresa poteva finanziare l’investimento utilizzando un finanziamento a


medio-lungo termine come l’aumento del capitale sociale o l’emissione di
un prestito obbligazionario.

2. Stipulando il contratto di leasing finanziario quale scrittura di rettifica


dovrà essere contabilizzata al 31/12?

Un risconto attivo.

3. Se l’impresa avesse stipulato il mutuo in data 01/02/n quale scrittura


di integrazione avrebbe dovuto contabilizzare al 31/12?

Un rateo passivo.

4. Se al termine dell’ammortamento l’impresa dismette l’impianto a un


prezzo di cessione superiore al valore contabile, quale componente di
reddito dovrebbe essere registrato?

Una plusvalenza ordinaria.


4 di 4

5. Se la funzione Produzione prevedesse che le tecnologie collegate


all’impianto non subiranno cambiamenti significativi nei prossimi esercizi,
quale contratto risulterebbe più conveniente?

L’accensione del mutuo in quanto non è necessario procedere al rinnovo


dell’impianto entro un breve periodo di tempo.