Sei sulla pagina 1di 1

Firenze e la signoria dei Medici

La Repubblica Oligarchica

 A Firenze, alla fine del Duecento, vi era a capo un regime politico


antiaristocratico formato da corporazioni di mercanti e artigiani,il ceto
oligarchico della popolazione.
 Queste istituzioni comunali non furono in grado di risolvere le continue lotte
fra fazioni e per ben quattro volte la città cadde sotto un regime signorile.
 Tuttavia questi regimi signorili durarono per poco tempo dato che le
istituzioni popolari erano più forti e riuscivano a prevalere su di questi.

Da parte dell’oligarchia fiorentina vi fu anche la creazione di un regime poliziesco


per impedire le rivolte delle istituzioni popolari come la rivolta dei Ciompi del 1378.

- Quest’immagine raffigura lo stemma della famiglia


degli Albizi, una delle più grandi esponenti del partito
oligarchico che nell’anno 1433 scacciò Cosimo dei
Medici e il suo tentativo di formare una signoria a
Firenze. Gli Albizi , scacciati da Cosimo nel 1434,
vennero definitivamente sconfitti nel 1537 nella
Battaglia di Montemurlo.

Cosimo dei Medici

-Nel 1433 i conflitti interni raggiunsero il proprio culmine e


Cosimo dei Medici prese il potere signorile a Firenze,
favorito dalle classi popolari. Venne scacciato ma ritornò
l’anno successivo riprendendo il potere ed esiliando i propri
avversari. Cosimo controllava una potente organizzazione
commerciale e bancaria, durante il suo regno aveva
costituito intorno a Firenze uno stato regionale che
possedeva le città di Pistoia, Arezzo, Pisa ecc..
Per chi volesse avere più informazioni sugli Albizi andate qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Albizi