Sei sulla pagina 1di 1

CAPITOLO 15 VOLUME

1
CONSEGUENZE DELL’ATTRITO

NOME ........................................................................................................................... CLASSE ...................... DATA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

1 Esporre, al massimo in 20 parole, il comporta- 10 A parità di dimensioni e di coefficiente di attrito,


mento di un vincolo reale. il rendimento di una puleggia mobile, rispetto a
quello di una puleggia fissa, è:
2 Esporre, al massimo in 20 parole, le differenze a minore.
nell’equilibrio di una scala appoggiata a un muro b uguale.
tra il caso in cui ci sia attrito tra la scala e il ter-
c maggiore.
reno e il caso in cui ci sia attrito anche tra la sca-
la e il muro.
11 A una puleggia fissa che ha un rendimento 0,9
viene applicata una forza di 100 N. Che carico
3 Esporre, al massimo in 20 parole, come si possa
solleva?
aumentare il momento resistente di un freno a
ceppi e a quali inconvenienti si può andare in-
12 Una vite a passo quadro ha un angolo di attrito
contro.
ϕ e un angolo di inclinazione del filetto α. Il suo
rendimento vale:

Prove per capitolo


DI VERIFICA
4 Esporre, al massimo in 20 parole, il funziona-
mento di un freno a nastro. tg α
a η = ᎏᎏ
tg (α + ϕ)

PROVE
5 Esporre, al massimo in 20 parole, il funziona-
mento di un freno a espansione. tg α
b η = ᎏᎏ
tg (α – ϕ)
6 Esporre, al massimo in 10 righe, le principali dif-
ferenze tra i freni a ceppi, i freni a nastro e i freni tg (α + ϕ)
c η = ᎏᎏ
a espansione. tg α

7 Indicando con η il rendimento, qual è la condi- tg ϕ


d η = ᎏᎏ
zione di arresto spontaneo su un piano inclina- tg (α + ϕ)
to?
a η < 0,5 13 Il momento resistente Mr di un freno con un cep-
b η = 0,5 po di raggio r, se il ceppo è premuto con una for-
za N e ha un coefficiente di attrito f, è espresso
c η > 0,5
dalla formula:
8 Un piano inclinato ha un rendimento espresso a Mr = f · N · r 2
dalla formula: b Mr = f · N · r
tg ϕ c Mr = f · N 2 · r
a η = ᎏᎏ
tg α + tg ϕ 14 Una macchina è costituita da tre macchine ugua-
tg α li, di rendimento 0,8. Calcolare il rendimento
b η = ᎏᎏ complessivo.
tg (α + ϕ)
tg α 15 Una macchina è costituita da due macchine
c η = ᎏᎏ uguali, di rendimento 0,7. Calcolare il rendimen-
tg (α – ϕ)
to complessivo.
tg α
d η = ᎏᎏ
tg α + tg ϕ

9 Prescindendo dalla rigidezza delle funi, il rendi-


mento di una puleggia fissa di raggio R, con rag-
gio del perno r e coefficiente di attrito f è espres-
so dalla relazione:
1 1
a ᎏᎏ c ᎏᎏ
2·f·r 2·f·r
1 – ᎏᎏ 1 + ᎏᎏ
R R
f 1
b ᎏ d ᎏᎏ
2·r 2·f·R
1 + ᎏᎏ 1 + ᎏᎏ
R r

Idee per insegnare meccanica, macchine ed energia con La riproduzione di questa pagina tramite fotocopia è autorizzata ai soli fini dell’utilizzo
Pidatella CORSO DI MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA © Zanichelli 2017 nell’attività didattica degli alunni delle classi che hanno adottato il testo 1