Sei sulla pagina 1di 2

Schema del capitale azienda Alfa al 1-1-X (valori espressi in migliaia di €)

IMPIEGHI FONTI
Cassa /Banca c/c 40.000 Debiti di funzionamento 5.000
Ratei passivi 1.200
Passività presunte 2.000
Crediti di funzionamento 3.000
FFS Ricavi anticipati 3.000
Materie Prime 5.000
FFR
Impianti 12.000
Prodotti 5.000
Capitale di conferimento 45.000
Capitale di risparmio 3.800
Utile esercizio X-1 5.000
TOTALE IMPIEGHI 65.000 TOTALE FONTI 65.000

A) Il candidato, partendo dallo schema del capitale dell’azienda Alfa al 1-1-X, proceda
all’analisi delle variazioni dei valori in riferimento alle seguenti operazioni di gestione:

♦ In data 10-1 si acquistano materie prime per € 2.000. Il regolamento avviene in


contanti.
♦ In data 1-5 si distribuisce ai soci ½ dell’utile maturato nell’esercizio precedente, la
parte restante è destinata a capitale di risparmio.
♦ In data 1-7 si versano a mezzo banca € 2.400 relativi ad un premio assicurativo
(canone posticipato) stipulato nell’esercizio precedente. Nella medesima data si
rinnova il contratto con la compagnia assicurativa.
♦ In data 1-7 si concede in fitto un capannone canone annuale posticipato euro
12.000.
♦ In data 1/8 si consegnano prodotti finiti per euro 2.000
♦ In data 1-9 si vendono prodotti finiti per € 15.000. Il regolamento avviene a mezzo
banca.
♦ In data 1-10 si ottiene un finanziamento di € 10.000 di durata triennale. L’importo è
accreditato al netto di commissioni bancarie per euro 200 e interessi annuali
anticipati di euro 1.200 all’anno.
♦ In data 1/10 si concede in fitto uno stabilimento canone annuale anticipato euro
6.000.
♦ In data 1/11 si versano a mezzo banca euro 2.500 per interventi in garanzia
effettuati su prodotti ceduti nell’esercizio precedente. L’evento era stato previsto alla
fine dell’esercizio precedente.

Al 31-12-X, sulla base del principio di competenza economica e applicando la


ragionevolezza e la prudenza estimativa, si considerino le seguenti ulteriori informazioni:

♦ sono in rimanenza FFS per un costo di € 2.000;


♦ l’impianto presenta un valore residuo di € 11.000;
♦ sono in rimanenza prodotti il cui costo di produzione è pari a € 5.000;
♦ L’impresa prevede di dover sostenere nell’esercizio successivo interventi in garanzia
(sui prodotti venduti nel periodo) per un importo pari a euro 1.000.
♦ I crediti di funzionamento risultano inesigibili per euro 1.000.
♦ Prodotti finiti per euro 1.000 risultano ancora da consegnare.
Il candidato rediga i prospetti del Reddito e del Capitale dell’azienda Alfa al 31-12-X.

B) Il candidato proceda al calcolo del valore di presumibile realizzo diretto dei prodotti in
rimanenza, sulla base delle seguenti informazioni:

Costo di produzione prodotti in rimanenza € 5.000


Quantità prodotti in rimanenza 1000
Costo di produzione unitario 5
Costo per trasporto unitario 1
Provvigioni unitario 1
Prezzo presunto di vendita unitario 10

Il candidato calcoli il VPR diretto, disegni la fascia dei valori ragionevoli e commenti gli
effetti dell’applicazione del VPR sui prospetti di reddito e capitale preventivamente
redatti.