Sei sulla pagina 1di 4

ATTO COSTITUTIVO SOCIALE

Il giorno del mese di settembre dell’anno , alle ore , in Messina, con la presente scrittura privata,
redatta in due esemplari, ed a valere ad ogni effetto di legge, fra i sottoscritti:

1) Carlo Rossi, nato a il , residente in Via , codice fiscale


;
2) ;
3) ;
4) ;

tutti cittadini italiani maggiorenni e di buona condotta morale e civile, si conviene e stipula quanto segue:

1- E’ costituita tra i presenti l’Associazione non riconosciuta denominata “Linee sonore”;


2- La sede, la durata, lo scopo e le norme che regolano la vita associativa sono stabilite dallo Statuto
Sociale, costituito da n. 18 articoli che, letto e approvato, viene allegato al presente atto in modo
da farne parte integrante, sostanziale ed in scendibile;
3- Le persone che hanno stipulato il presente Atto Costitutivo assumono la qualifica di “Socio
Costituente” dell’Associazione;
4- A comporre il Consiglio Direttivo che rimarrà in carica fino a dimissioni o revoca da parte
dell’Assemblea Generale dell’Associazione, vengo nominati:
Presidente: ;
Vice Presidente : ;
Segretario Tesoriere: .

Tutti i nominati dichiarano di accettare la carica e di non trovarsi in alcuna delle condizioni di ineleggibilità
previste dalla legge.

Messina,

Firme I Soci

Il Presidente_____________________

Il V. Presidente___________________

Il Segretario_____________________
STATUTO ASSOCIAZIONE
“Linee sonore”

Art. 1 – L’Associazione ha sede in Messina. Essa potrà istituire altre succursali e sedi secondarie su tutto il
territorio nazionale.

Art. 2 – La durata dell’Associazione è fissata a tempo indeterminato.

Art. 3 – L’Associazione, apolitica e senza fini di lucro, ha per oggetto:

- la promozione, l’organizzazione, la gestione e la diffusione di concerti, incontri culturali e musicali,


scambi culturali con altre associazioni, aventi sede nel territorio nazionale ed anche all’estero.
L’associazione per il raggiungimento dei suoi fini potrà organizzare concerti, spettacoli, conferenze e
dibattiti, nei limiti delle norme vigenti.

Art. 4 – L’Associazione potrà affiliarsi ad un Ente nazionale a carattere ricreativo, culturale, assistenziale.

Art. 5 – I non soci non possono accedere nei locali dell’Associazione, se non come ospiti di un altro socio e
previa autorizzazione, anche a carattere generale, del Comitato Direttivo.

Art. 6 – Sono organi dell’Associazione:

1- L’Assemblea dei soci ordinari;


2- Il Consiglio Direttivo;
3- Il Presidente dell’Associazione.

Art. 7 – L’Assemblea è composta dei soci ordinari, regolarmente in ordine con il pagamento delle quote
sociali.

Ogni socio ha diritto ad un voto in seno all’assemblea. E’ consentito farsi rappresentare in assemblea per
delega, ma non sono ammesse più di tre deleghe, ad ogni singolo partecipante. L’assemblea si riunisce
ordinariamente, una volta all’anno, su convocazione del Consiglio Direttivo, per l’approvazione dei bilanci
sociali e per l’eventuale nomina del Consiglio Direttivo o sia richiesta, motivatamente, per iscritto la
convocazione da un decimo dei soci ordinari: Le convocazioni dell’Assemblea, ordinaria e straordinaria,
vengono effettuate mediante avviso scritto affisso nei locali dell’associazione almeno cinque giorni prima
della riunione, nel quale dovrà essere contenuto l’elenco degli argomenti posti all’ordine del giorno.

L’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita, in prima convocazione, quando siano
presenti, in proprio o per delega, la metà più uno dei soci ordinari. In seconda convocazione, l’assemblea è
valida qualunque sia il numero dei soci presenti. L’Assemblea delibera sempre a maggioranza dei voti dei
soci presenti. Per le delibere concernenti lo scioglimento dell’associazione è necessario il voto favorevole di
due terzi dei soci ordinari.

Per l’approvazione dei bilanci e per le modifiche dello statuto sociale è necessaria la presenza di metà dei
soci ordinari ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Art. 8 - L’Assemblea è presieduta dal Presidente che sarà assistito da un segretario, nominato
dall’assemblea anche tra i non soci. Le deliberazioni dell’Assemblea dovranno risultare da apposito
processo verbale sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.

Art. 9 – Il Consiglio Direttivo è composto da tre membri, scelti dall’Assemblea tra i soci ordinari e per la
prima volta nell’atto costitutivo.

Art. 10 – Il Consiglio Direttivo elegge, nel suo seno, il Presidente dell’Associazione ed un Vice Presidente.
L’altro componente del Consiglio Direttivo avrà funzione di tesoriere e segretario. Tutte le cariche sociali
sono onorarie.

Art. 11 – Al Consiglio Direttivo sono devoluti tutti i poteri e le facoltà sia di ordinaria che di straordinaria
amministrazione, che la legge non riservi in modo inderogabile all’assemblea degli associati.

Art. 12 – Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’associazione di fronte ai terzi ed in giudizio ed ha la


firma sociale. In caso di sua assenza o impedimento tali poteri spettano al Vice presidente.

Art. 13 – I soci all’atto della presentazione della domanda di iscrizione devono dichiarare espressamente di
accettare il presente statuto sociale.

Art. 14 – Tutti i soci devono contribuire alle spese dell’associazione, mediante pagamento di una quota
associativa, stabilita dal Consiglio Direttivo e con le modalità dallo stesso organo fissate. I soci che non
corrispondono due rate consecutive della quota associativa, sono espulsi dall’associazione.

Art. 15 – Il Consiglio Direttivo ha facoltà di applicare ai soci i provvedimenti disciplinari dell’avvertimento,


della sospensione e della espulsione dall’associazione. Un eventuale regolamento interno stabilirà le
modalità e le motivazioni di applicazioni di tali provvedimenti disciplinari.

Art. 16 – Il Patrimonio dell’associazione è costituito da:

a) versamenti dei soci;


b) lasciti e contribuzioni erogati da privati e da enti;
c) tutti i proventi derivanti dallo svolgimento delle attività sociali, legittimamente svolte.

Art. 17 – In caso di scioglimento dell’Associazione, per qualunque causa ciò avvenisse, il patrimonio sociale
sarà devoluto in conformità alle disposizioni dell’assemblea dei soci ordinari, conformemente alle norme di
legge in materia.
Art. 18 – Per quanto non espressamente previsto nel presente statuto si fa riferimento alle norme di legge
che regolano e disciplinano la materia.