Sei sulla pagina 1di 4

Indice

Presentazione 11

1. L'italiano contemporaneo e le sue varietà 15


di Andrea M asini
1. L'italiano e la variazione linguistica 15
1.1. Non esiste un solo italiano l1.2. La diamesia l1.3. La diastratia l1.4- La diafasia l
q. La diacronia l1.6. La diatopia

2. Lingua, dialetti, italiani regionali 22


2.1. Lingua e dialetti a confronto l2.2. L'Italia dialettale l2.3. I dialetti italianizzati l
2-4- Le varierà regionali di italiano 12.5. Le minoranze linguistiche

3· L'italiano parlato 35
3.1. Caratteri generali dell'oralità l3.2. Sintassi e testualità 13·3· Il lessico l3-4- Alcu-
ni tratti fonologici l3.5. Il trasmesso radiotelevisivo e dei nuovi media

4· L'italiano popolare 51
4-1. L'italiano degli analfabeti e dei semianalfabeti l 4-2. Per una valutazione dell'i-
taliano popolare

5· Il gergo 56
p. I gerghi storici l 5.2. I gerghi transitori e altri usi della voce 'gergo'

6. L'italiano burocratico 58
6.1. Lessico e sintassi della lingua degli uffici l 6.2. Una varietà da semplificare?

7· Le lingue speciali 61
7.1. Problemi di classificazione l7.2. Il lessico 17·3· Tratti testuali e sintattici

8. L'italiano standard 71
8.1. La nozione di lingua standard l 8.2. La consistenza dell'italiano standard

9· Linee di tendenza 73
9.1. I tratti in via di espansione l9.2. L'affermazione dell'oralità

Esercizi 77
Riferimenti bibliografici 79

2. Le strutture dell'italiano 85
di Ilaria Bonomi
1. Fonologia e grafia 85
1.1. Generalità, concetti e termini fondamentali l1.2. Il sistema fonologico dell'ita-
liano l 1.3· Fenomeni di fonetica sintattica l 1.4- La sillaba l 1.5. L'accento l
1.6. L'intonazione

7
2. Morfologia e morfosintassi 96
2.1. Generalità l 2.2. Le parti del discorso l 2.3. Articolo l 2.4. Nome l 2.5. Aggetti-
vo 12.6. Pronome 12.7. Verbo 12.8. Parti invariabili

3· Sintassi della frase e del periodo 113


3.1. Concetti base e terminologia l3.2. La frase semplice: struttura e composizione l
3-3- La frase semplice: tipologia l 3-4- La frase complessa

4- Punteggiatura 127
4.1. Le funzioni della punteggiatura l 4-2. La punteggiatura in diversi tipi di testi l
4·3· Uso e abuso dei principali segni di interpunzione

5· Ordine delle parole (o topologia) e sintassi marcata 133


p. Generalità sull'ordine delle parole in italiano l5.2. Costruzioni dell'ordine mar-
cato, sintassi marcata

6. Lessico 137
6.1. Termini base, generalità 16.2. Composizione del lessico italiano l6.3. Vocabo-
lario o lessico fondamentale l 6-4- La semantica o studio del significato

Esercizi 147
Riferimenti bibliografici 153

3. Elementi di testualità 157


di Mario Piotti
1. Testo e tipologie testuali 157
1.1. Che cos'è un testo l1.2. La tipologia tradizionale l1.3. Il vincolo interpretativo
come parametro tipologico

2. I requisiti del testo 168


2.1. I principi costitutivi di un testo l 2.2. I principi regolativi

3· La lingua e il contesto extralinguistico 175


3.1. Gli atti linguistici l 3.2. Le implicature conversazionali l 3-3- La deissi l 3-4- I co-
strutti marcati l 3· 5. Usi pragmatici del verbo l 3.6. Suffissi e intensificazione

Esercizi 184
Riferimenti bibliografici 186

4. Profilo di storia Linguistica italiana 189


di Silvia Morgana
1. Premessa 189
2. Dalla frammentazione linguistica medievale al primato del fiorenti-
no letterario 192
2.1. La frammentazione linguistica medievale e i primi documenti volgari l 2.2. Il
volgare nei testi pratici e nei testi letterari in prosa l 2.3. La formazione della lingua
poetica l2-4. Dante e la riflessione sul volgare l2.5. Il volgare e le 'tre corone': Dan-
te, Petrarca, Boccaccio e il primato del fiorentino

8
3· Unificazione, norma ed espansione dell'italiano letterario 210
3.1. L'Umanesimo larino e la 'crisi' del volgare l3.2. Tendenze innovative e sovrare-
gionali e commistioni con il larino 13·3· L'Aibeni e I'Umanesimo volgare l 3-4- Suc-
cessi del toscano letterario fuori Toscana l 3·5· Stampa, standardizzazione e norma l
3.6. Dalla questione della lingua alla definizione della norma letteraria: le Prose del-
la volgar lingua l 3·7· Diffusione e accettazione della norma letteraria: da lingua 'to-
scana' a lingua 'italiana' l 3.8. Bembo e la cultura fiorentina: Giambullari, Varchi e
l'Accademia della Crusca l 3·9· Reazioni alla Crusca: i 'moderni' contro gli 'amichi' l
3.10. Galileo e la prosa scientifica: Redi, Magalotti e la terza edizione del Vocabola-
rio (1691) l 3.11. Canali di diffusione dell'italiano e varierà dell'italiano: scritture 're-
gionali' e scritture semicolte l 3.12. Uso letterario dei dialetti, italiano e dialetti nella
commedia l 3.13. Influsso iberico e francese nel Cinque-Seicento l 3.14- Rinnova-
mento ed espansione dell'italiano l 3.15. Diffusione e usi del francese e dell'inglese l
3.16. «Un distinto, e speciale linguaggio>>. Continuità e specificità della lingua poe-
tica l 3·17· Lingua comune, identità nazionale e dialetti nel primo Ottocento

4· Da lingua della letteratura a lingua d'uso nazionale 245


4.1. Manzoni: dalla lingua per il romanzo alla lingua per la nazione l 4-2. Dopo
l'Unità: scuola, italofonia e dialertofonia l 4·3· Una lingua per tutti: fattori di evo-
luzione dopo l'Unità e linee di tendenza l 4-4- Il ruolo dei mass media l 4·5· Un bi-
lancio l 4-6. Apporti di altre lingue. Italiano 'anglicizzato'? l 4-7· L'italiano: una
lingua che attrae

5· La lingua letteraria: nuovi percorsi 268


p. Il linguaggio poetico: crisi e rinnovamento l 5.2. Sperimentalismo ed espressio-
nismo poetico l 5·3· Un linguaggio poetico 'medio': adesioni e rifiuti l 5·4· Il lin-
guaggio della prosa narrativa

Esercizi 280
Riferimenti bibliografici 286

Glossario 301
di Massimo Prada

Indice dei nomi 325

Indice analitico 333

9
Ilaria Bonomi Andrea Masini
Silvia Morgana Mario Piatti

Elementi
di Linguistica italiana
Nuova edizione

Carocci editore