Sei sulla pagina 1di 18

Dichiarazioni periodiche e

modelli fiscali
Anno accademico 2010/11
Principi generali
• La dichiarazione dei redditi è lo strumento per
mezzo del quale il contribuente porta a
conoscenza dell’Amministrazione finanziaria i
redditi dell’anno.
• La dichiarazione è :
– Annuale ovvero si riferisce ai redditi prodotti
nell’anno solare precedente;
– Unica ovvero comprende tutti i redditi imputabili
al contribuente e le relative imposte;
Principi generali
• - e’ un atto formale in quanto deve essere
redatta su appositi modelli;
• - è un atto non negoziabile e non dispositivo e
contiene una semplice manifestazione di
scienza e di giudizio e di valutazione;
• - è un atto con il quale possono essere
esercitate delle opzioni circa il regime di
tassazione di alcuni redditi;
Principi generali
• - costituisce titolo per la riscossione,
volontaria o coattiva delle imposte ovvero
vale quale istanza del contribuente per il
rimborso delle imposte non dovute.
Soggetti obbligati
• Sono obbligati alla presentazione quei soggetti
che risultino titolari di redditi imponibili.
• Sono comunque obbligati alla presentazione
della dichiarazione le persone fisiche
obbligate alla tenuta delle scritture contabili
anche se nel periodo considerato non hanno
conseguito redditi imponibili.
Modello 730
• Per i lavoratori dipendenti, pensionati e
soggetti assimilati è prevista la possibilità di
adempiere agli obblighi di presentazione della
dichiarazione dei redditi mediante l’utilizzo
del modello 730 ed usufruendo dell’assistenza
di soggetti specializzati (Caf, datore di lavoro,
enti pensionistici, dottori commercialisti).
Modello 730
• Il modello 730 è utilizzabile quando il
contribuente abbia conseguito le seguenti
tipologie reddituali:
– Redditi di lavoro dipendente ed assimilati;
– Redditi fondiari e di capitale;
– Alcuni redditi diversi e derivanti da attività
occasionali.
Modello 730
• Nel caso in cui sia il sostituto d’imposta ad
effettuare l’assistenza fiscale, lo stesso
provvederà a riscuotere (debito) o restituire
(credito) le imposte in nome e per conto
dell’assistito.
• Tale procedura renda più veloce e sicura la
riscossione delle imposte.
Modello 730
• Inoltre, sempre, nel caso in cui il modello sia
presentato tramite l’ausilio del sostituto
d’imposta, lo stesso procederà al controllo
della regolarità formale della dichiarazione ed
effettua il calcolo delle imposte.
• Il sostituto d’imposta provvederà a liquidare,
quindi, le imposte nell’ambito del reddito che
periodicamente liquida al proprio assistito.
Soggetti esclusi modello 730
Sono esclusi dall’utilizzo del Modello 730:
- possessori di redditi d’impresa, di lavoro autonomo professionale, di
redditi diversi non compresi nel quadro D del 730 e di redditi di
partecipazione in società di persone e assimilate;
• contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale
IVA o IRAP o dei sostituti d’imposta;
• contribuenti non residenti in Italia nell’anno di riferimento e/o
nell’anno di presentazione della dichiarazione;
• contribuenti che devono presentare la dichiarazione per dichiarare
redditi di soggetti deceduti;
• contribuenti che nell’anno di presentazione della dichiarazione
percepiscono redditi di lavoro dipendente erogati esclusivamente
da datori di lavoro non obbligati ad effettuare le ritenute d’acconto.
Modello 730
• Nel caso in cui il modello sia presentato
tramite l’ausilio del caf o del dottore
commercialista, lo stesso procederà al
controllo della regolarità formale della
dichiarazione ed effettua il solo calcolo delle
imposte senza liquidarle.
Modello Unico
• Se il contribuente persona fisica, è escluso
dall’utilizzo del modello 730 , è obbligato alla
presentazione del modello unico.
• Le tipologie di Modello unico sono due:
– Il Modello Unico Mini, riservato alle persone
fisiche senza partita iva;
– Il Modello Unico ordinario per i contribuenti con
partita Iva.
Modello Unico Mini
• Possono presentare il Modello Unico Mini
quei contribuenti che possiedano le seguenti
categorie reddituali:
– Redditi fondiari;
– Redditi di lavoro dipendente ed assimilati;
– Alcuni redditi diversi.
Principi generali - Unico
• L’Unico è un modello unificato con il quale è
possibile presentare più dichiarazioni fiscali.
• Lo usano le persone fisiche che possiedono
redditi di terreni, di fabbricati, di partecipazione,
di lavoro autonomo occasionale o continuativo,
d'impresa, di lavoro dipendente e di pensione.
• Sono obbligati a usare l’Unico i contribuenti che
devono presentare almeno due tra le seguenti
dichiarazioni: quella dei redditi, dell’Iva, dell’Irap.
 
Modello 770
• La dichiarazione dei sostituti d’imposta, cioè
datori di lavoro o enti di previdenza che per
legge sostituiscono il contribuente nei
rapporti col fisco trattenendo le tasse relative
a compensi, salari, pensioni, è suddivisa in due
parti: il modello 770 semplificato e il 770
ordinario.
Modello 770 semplificato
• Viene utilizzato dai sostituti d’imposta, comprese le
amministrazioni dello Stato, per comunicare in via
telematica i dati fiscali dei contribuenti, relativi alle
ritenute operate nell’anno.
• Il modello contiene i dati delle certificazioni rilasciate ai
soggetti che in quell’anno hanno percepito redditi di lavoro
dipendente ed assimilati, le indennità di fine rapporto, le
prestazioni in forma di capitale erogate dai fondi pensioni, i
redditi di lavoro autonomo, i redditi previdenziali ed
assicurativi
• La presentazione deve essere trasmessa per via telematica
entro il 31 luglio.
Modello 770 ordinario
• Questa seconda dichiarazione deve essere utilizzata dai sostituti
d’imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in
operazioni fiscalmente rilevanti, che sono tenuti a comunicare i dati
relativi alle ritenute operate sui dividendi, i proventi da partecipazione e i
redditi erogati nell’anno 2009, operazioni di natura finanziaria effettuate
sempre nello stesso periodo.
• Le categorie tenute a presentare la dichiarazione con modello 770
ordinario sono quelle che hanno corrisposto somme o valori soggetti a
ritenuta alla fonte su redditi di capitale, compensi per avviamenti
commerciali, contributi ad enti pubblici e privati, riscatti da contratti di
assicurazione sulla vita, premi, vincite ed altri proventi finanziari, anche
quelli derivanti da partecipazioni e organismi di investimento collettivo in
valori mobiliari di diritto estero.
• La presentazione deve essere trasmessa per via telematica entro il 31
luglio. 
Principi generali Modello 770
• Entrambi i modelli sono da presentare esclusivamente
in via telematica, direttamente o tramite intermediario
abilitato. Pertanto, la dichiarazione si considera
presentata nel giorno in cui è trasmessa in via
telematica all’Agenzia delle Entrate.
• Non è quindi possibile presentare la dichiarazione
presso banche convenzionate e uffici postali, né i
soggetti all’estero possono presentarla tramite
raccomandata.