Sei sulla pagina 1di 21

Corso

 di  Laurea  in  Scienze  e  


Tecnologie  Agrarie  

Corso  di  Meccanica  e  

Meccanizzazione  Agricola  

Prof.  S.  Pascuzzi  


1  
Testo  
L.  Bodria  –  G.  Pellizzi  –  P.  Piccarolo  
Meccanica  e  Meccanizzazione  Agricola  
edagricole  

2  
Criteri  generali  di  
meccanizzazione  agricola  

3  
Obie?vi  della  meccanizzazione  
ü  TempesBvità  nello  svolgimento  delle  operazioni  
ü  Miglioramento  della  qualità  del  lavoro  
ü  Aumento  della  produ?vità  
ü  Riduzione  della  faBca  umana  

tecnico  –  operaBvi          
qualità,  quanBtà  sostenibilità  ambientale  del  lavoro  

economici          
lavoro  a  cosB  convenienB  

sociali    
Sicurezza  e  riduzione  della  faBca  degli  adde?   4  
Classificazione  dal  punto  di  vista  tecnico-­‐operaBvo  
Macchine  agricole  
Motrici  (MM)   Operatrici  (MO)  

a  punto  fisso   mobili   a  punto  fisso   mobili  

eleLriche   motore  eleLrico   semovenB  

traLori   derivaB   motore   accoppiate  


endotermiche   endotermico   a  traLori  
trazione  
trainate  
coppia   proprio   mediante  pdp  
portate  
energia  
idraulica   semiportate  
5  
Classificazione  macchine  operatrici  
in  base  alle  caraLerisBche  operaBve:  

Macchine  semplici   Macchine  composte  o  complete  


Operazioni   individuali:   Operazioni   riunite:   svolgono   al  
svolgono   solo   il   lavoro   contempo   più   lavori   in   campo   o  
cui  sono  desBnate   nel  centro  aziendale  

   

Macchine  operatrici  polivalenB  


caraLerizzate  da  un’unica  struLura  base  su  
cui  montare  differenB  aLrezzi  operatori  
6  
Classificazione  macchine  operatrici  
in  base  alle  caraLerisBche  operaBve:  

S o s B t u i s c o n o   Facilitano  il  lavoro  manuale,  


integralmente  l’addeLo   senza  sosBtuirlo  integralmente  

Operazioni  Meccaniche   Operazioni  Meccanizzate  


h  uomo=  h  macchina     Macchina  a  servizio  di  più  ul  

Operazioni  AutomaBzzate   Macchine  agevolatrici  


 h  uomo  <  h  macchina  

RoboBzzate  
h  uomo  =0  
7  
La  scelta  o?male  di  una  macchina  agricola  richiede  la  
conoscenza  delle  seguenB  caraLerisBche  

Ambientali:  caraLerisBche  fisiche,  orografiche  ,  pedologiche  e  climaBche    delle  aree  di  lavoro  

Tipologia  di  coltura  o  allevamento  animale:  ciclo  agrario,  biologico.  Periodi  uBli  

Tecnologiche:   qualità   meccaniche,   materiali,   semplicità   della  


manutenzione,  affidabilità,  comfort,  sicurezza  
 

Tecniche:   prestazioni   di   lavoro     (   qualità,   capacità   di   lavoro,  


consumi,   facilità   di   guida   e   regolazione,   semplicità  
di  accoppiamento  
 
OperaBve:   comportamento   reale   in   lavoro   per   o?mizzare   le  
prestazioni  con  le  esigenze  agricole  

Obie?vo:  minimizzare  i  cosB   8  


Ogni  macchina  è  caraLerizzata  da:  
Capacità  di  lavoro  (Ct):  
Superficie  dominata,  volume  o  massa  lavorata  per  ogni  ora  di  
impiego  della  macchina  
(ha/h;  t/h;  m3/h)  

Produ?vità  di  lavoro  (Pt):  


QuanBtà  di  lavoro  svolto  nell’unità  di  tempo  dal  singolo  addeLo  
(unità  lavoraBva  ul)  alla  macchina  
(ha/ulh;  t/ulh;  m3/ulh)   9  
Tempo  operaBvo  di  lavoro    TO  
TO = TE + TA + TMI + TME [h/ha]  
TE  =  tempo  effe4vo  di  lavoro  [h/ha]  
TA    =  tempi  accessori  di  lavoro  (regolazioni,  voltate,  rifornimento)  [h/ha]  
TMI    =  tempi  morK  inevitabili  (trasferimenK,  montaggi)  [h/ha]  
TME  =  tempi  morK  evitabili  (esigenze  adde4)  [h/ha]  
Schema  dei  tempi  di  lavoro:  
a   b
a.  tempo  morto  inevitabile  per  montaggio  –  
collegamento  dell’operatrice  alla  motrice;  
d b.  tempi  morB  inevitabili  per  trasferimenB;  
c  
c.  tempo  accessorio  per  regolazione;  
d.  tempo  accessorio  per  voltate;  
e f   e.  tempo  accessorio  per  rifornimento;  
f.   tempi   morB   evitabili   per   esigenze   del  
conducente;  
g  
g.  tempo  effe?vo  di  lavoro   10  
Classificazione  C.I.O.S.T.A.  dei  tempi  di  lavoro  
Tempi  parziali   Composizione  dei  tempi  parziale  
Effe4vo  TE   Accessorio  TA   NeTo  TN   OperaKvo  TO   Utenza  TU   Totale  Tt  
Effe4vo  (TE)   TE   -­‐   TE   TE   TE   TE  
Accessorio  di  voltate  (TAV)   -­‐   TAV   TAV   TAV   TAV   TAV  
Accessorio  di  rifornimenK  o  
-­‐   TAS   -­‐   TAS   TAS   TAS  
scarichi  (TAS)  
Accessorio  di  manutenzione  
-­‐   TAC   -­‐   TAC   TAC   TAC  
sul  campo  (TAC)  
Preparazione  sul  campo  
-­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TPL   TPL  
(TPL)  
Morto  evitabile  (TME)   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TME   TME  
Morto  inevitabile  (TMI)   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TMI   TMI  
Riposo  (TR)   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TR   TR  
Preparazione  al  centro  
-­‐   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TPH  
aziendale  (TPH)  
TrasferimenK  (TI)   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   -­‐   TI  
11  
Tempi  e  capacità  di  lavoro  di  una  M.O.    
Capacità  teorica  di  lavoro      per  condizioni  ideali  di  funzionamento:  
Ct  =  capacità  teorica  di  lavoro  [ha/h]  
Ct = b ⋅ va ⋅10 −1 [ha/h]   b      =  larghezza  di  lavoro  [m]  
Va  =  velocità  massima  consenKta  senza  
arresK  o  rallentamenK  [km/h]  

In   realtà,   solo   una   parte   (be)   della   larghezza   di   lavoro   della   MO   è  


uKlizzata  e  la  velocità  risulta  inferiore  ve  per  inevitabili  rallentamenK.  

Si   considera   quindi   solo   il   tempo   in   cui   la   macchina   lavora   effe4vamente  


(TE):  capacità  effe?va  di  lavoro  

Ce = be ⋅ ve ⋅10 −1 [ha/h]  
12  
Tempi  e  capacità  di  lavoro    
Capacità   operaBva   Co,     si   riferisce   al   tempo   operaKvo   TO   (h/ha),   che  
considerando   i   tempi   accessori,   è   influenzato   dalla   forma   dee  
dimensione   degli   appezzamenK,   oltre   che   dal   Kpo   di   lavoro   e   dalla  
macchina  impiegata:  
1
C0 = [ha/h]  
TO

Capacità   reale   di   lavoro   Cre,     si   riferisce   al   tempo   di   uKlizzazione   in  


campo   TU   (h/ha),   che   considerando   i   tempi   accessori,   è   influenzato   dalla  
forma   e   dimensione   degli   appezzamenK,   oltre   che   dal   Kpo   di   lavoro   e  
dalla  macchina  impiegata:   1
Cre = [ha/h]  
TU 13  
capacità  di  lavoro  delle  macchine  operatrici  (ha/h)    

denominazione   formula   Significato  simboli  

−1 b=  larghezza  teorica  (m)  


Capacità  teorica   Ct = b ⋅ va ⋅10 va=  velocità  massima  di  avanzamento  (km/
h)  
Ce = be ⋅ ve ⋅10 -1 be=  larghezza  effe4va  di  lavoro  (m)  
1 ve=  velocità  effe4va  di  avanzamento  (km/
Capacità  effe4va   Ce =
TE h)  
TE  =  tempo  effe4vo  di  lavoro  (h/ha)  
1
Co = TO  =  tempo  operaKvo  di  lavoro  (h/ha)  
TO
Capacità  operaKva   Co = µ o ⋅ Ct
µo  =  coefficiente  di  uKlizzazione  operaKvo  
(Co/Ct)  
1
Cre = TU  =  tempo  uKlizzazione  in  campo  (h/ha)  
TU
Capacità  reale   Cre = µ re ⋅ Ct
µre  =  coefficiente  di  uKlizzazione  reale  (Cre/
Ct)  

Cre  =  (0.50-­‐0.60).Ct    macchine  da  raccolta  


Cre  =  (0.75-­‐0.80).Ct    macchine  per  la  lavorazione  del  terreno   14  
Periodo  uBle  (pu)  
La   capacità   di   lavoro   di   una   M.O.   deve   essere   tale   da   dominare   una  
superficie   nel   periodo   uKle   (pu)   entro   il   quale   occorre   svolgere   una  
specifica  operazione.  

pu    è  il  tempo  (giorni  o  ore)  entro  il  quale  una  certa  operazione  deve  
essere   effeLuata   per   rispondere   alle   specifiche   esigenze   delle   varie  
colture  

15  
CoefficienB  (indici)  di  uBlizzazione  delle  macchine  

Le  prestazioni  offerte  da  ciascuna  macchina  agricola  vanno,  nei  limite  del  
possibile,  integralmente  uKlizzate  in  funzione  di  determinaK  parametri  

Ci   sono   parametri   validi   per   tuTe   le   macchine   agricole   (vita   uBle,  


obsolescenza  tecnica)  

Ci   sono   parametri   validi   per   i   traTori   e   generatori   di   potenza   (potenza  


massima  al  motore)  

Ci   sono   parametri   validi   per   le   macchine   operatrici   e   gli   impianK   fissi  


(capacità  reale  di  lavoro)  

16  
Indici  di  uBlizzazione  delle  macchine  
(Vu;  h)   (Ot;  anni)  
Numero   di   ore   di   lavoro   che   la   Numero  di  anni  in  cui  la  macchina  diventa  
macchina   può   effeTuare   prima   tecnicamente  superata.  
di  passare  alla  roTamazione   La  vita  uKle  deve  esaurirsi  nel  periodo  Ot.  

Vu
Va = He
(Va;  h/anno)   Ot (He;  h/anno)  

H e → Va

He
µu = →1
Va
17  
Indici  di  uBlizzazione  (traLori)  

o?mizzazione   Pu → Pm

Pu
µp = →1
Pm
18  
Indici  di  uBlizzazione  (Macchine  operatrici  e  impianB  fissi)  

Ct = b ⋅ va ⋅10 −1 1
Cre =
TU

o?mizzazione   Cre → Ct

Cre
µre = →1
Ct
19  
Accoppiamento  traLore  macchina  operatrice  

Pd  =  potenza  
(Pm;  kW)   Pr  =  potenza  
disponibile  
All’albero  motore   richiesta  

Pp  =  potenza  
dissipata  

•  ATriK  organi  del  motore;   Pd


ηg =
•  Autodislocamento;   Pm
•  SliTamento  ruote  motrici;  
•  Pressione  circuito  idraulico  

(kW)   Dimensionamento  (scelta)  della  M.O.   (kW)  

(kW)   Dimensionamento  (scelta)  del  traTore   (kW)  


20  
Esempi  di  segnaleBca  di  sicurezza  
Pericolo  generico:  prima  di  effeLuare  intervenB,  
spegnere  il  motore  ed  estrarre  la  chiave  
Pericolo  trinciamento  arB  superiori:  non  introdurre  
le  mani  all’interno  di  organi  in  movimento  

Pericolo  scoLatura:  aLenzione  alle  superfici  calde  

Pericolo  di  caduta  ed  invesBmento:  non  trasportare  persone  se  


non  sono  staB  previsB  posB  adeguaB,  oltre  al  posto  di  guida  

Pericolo  di  ribaltamento:  non  usare  la  macchina  con  l’arco  


di  sicurezza  (ROPS)  non  posizionato  correLamente  

Pericolo   di   schiacciamento   del   corpo:   non   accedere  


all’area    con  organi  in  movimento  
Pericolo   di   impigliamento:   non   avvicinarsi   agli  
organi  meccanici  in  movimento   21