Sei sulla pagina 1di 62

Manual De Instruçaã o

para HID TOUCH Com referência a Software Rel. 8.08


21 junho 2014

ATTENZIONE: NON COLLEGARE O SCOLLEGARE LA TESTA DI STAMPA MENTRE LA


CONSOLE E’ ALIMENTATA. QUESTA OPERAZIONE POTREBBE
DANNEGGIARE L’ELETTRONICA DELLA TESTA.

ATTENZIONE: IL SISTEMA E’ ALIMENTATO DALLA TENSIONE DI RETE.


SCOLLEGARE IL CAVO DI ALIMENTAZIONE OGNI VOLTA CHE SI OPERA
ALL’INTERNO DELLA CONSOLE.

Nota importante:Le specifiche e funzionalità del sistema potranno variare nelle versioni future.
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1.1 DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA

HiDtouch è una stampante in alta definizione per la stampa diretta sui cartoni degli imballi.

E’ basata su una testina di stampa a 510 punti in verticale singolarmente indirizzabili che coprono un’altezza di 72.8
mm. Ciò consente una risoluzione di stampa verticale di circa 7 punti per millimetro pari a 180 dpi (dots per inch).

HiDtouch permette di creare immagini di altezza 510 punti (72.8 mm) e larghezza 3000 punti (oltre 410 mm) e di
inviare queste immagini alla testina di stampa colonna per colonna.
La stampa delle colonne, unita al movimento orizzontale dell’oggetto da stampare, disegna l’immagine completa.

Il modello col recupero inchiostro (SINK):console di programmazione,


serbatoio principale a terra per contenere l’inchiostro,
serbatoio secondario con gruppo di recupero inchiostro,
testa di stampa con elettronica integrata e sistema di adattamento a molla.

Il programma HiDtouch.exe di gestione della stampante, installato sulla console, opera in ambiente Windows XP su
una piattaforma tipo PC basata su un microprocessore a 1.600 MHz o superiore.

La flessibilità totale che questo ambiente permette si traduce in enormi potenzialità operative.

L’interfaccia utente permette di preparare le immagini da stampare ed impostare le varie caratteristiche della stampa in
modo semplice ed intuitivo.

L’interfaccia verso il campo permette di utilizzare segnali di ingresso e uscita per realizzare diverse funzioni
automatizzate di stampa.

2
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1.2 INTERFACCIA UTENTE

1.2.1 DISPLAY

Il display utilizzato è di tipo TFT 800x600 di dimensione 12” retroilluminato.

Un monitor VGA aggiuntivo può essere collegato al connettore DB15 (a 3 file) femmina posto sul retro della console.

Attenzione: le impostazioni della console relative al display sono utilizzate dal programma di gestione della testa di
stampa e non devono essere modificate altrimenti la stampa non risulterà corretta.

Le impostazioni dello schermo dal Pannello di controllo di Windows devono pertanto rimanere sempre configurate
come:
256 colori (8 bit)
800x600 pixel

1.2.2 MOUSE

La console non è fornita di mouse.

E' però permesso l’utilizzo di un normale mouse PS/2 collegabile alla relativa porta di ingresso sul retro della console.

1.2.3 TASTIERA

La console è fornita di tastiera QWERTY sul touch screen che compare nel momento in cui è richiesta l'immissione di
dati.
La tastiera può essere personalizzata come font:

3
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Premendo i tasti Symb1 e Symb2 vengono mostrati sulla tastiera caratteri non alfabetici:

che a loro volta possono essere personalizzati dal file Setting.txt nelle righe:

"-!£$%/()=?^\é*è+[]ç°§òàù@#"
";:_,.->< üäëïöÜÄÖÇâåêîìÅÉ"

Come per il mouse, si può utilizzare anche una normale tastiera AT PS/2 collegabile alla relativa porta di ingresso nel
retro della console.

4
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1.3 SISTEMA IDRAULICO

1.3.1 SERBATOIO INCHIOSTRO A TERRA

Il gruppo è composto da un serbatoio di capacità 1.35 litri con indicazione visiva del livello di inchiostro e da una
pompa ad ingranaggi per spingere l’inchiostro nel serbatoio di livello.

Due tubi partono dal serbatoio: un tubo di mandata con inserito un filtro e un tubo di ritorno.

Se il serbatoio secondario è provvisto di gruppo di recupero, sul serbatoio a terra non è presente la pompa ad
ingranaggi.

1.3.2.2 SERBATOIO SECONDARIO CON GRUPPO DI RECUPERO (SINK)

Il gruppo di recupero contiene: serbatoio di livello, sensore di livello, pompa di chiamata inchiostro, pompa di spurgo,
pompa di recupero inchiostro, scheda elettronica di gestione.

Deve essere installato vicino alla testa di stampa.

Questo serbatoio di livello viene riempito automaticamente prelevando inchiostro dal serbatoio principale in modo che
il livello dell’inchiostro al suo interno si mantenga costante. Questa operazione di riempimento avviene solo quando il
sensore di livello segnala la mancanza inchiostro ed è pilotata dalla console.

Lo spurgo si attiva premendo il pulsante sul retro della testa di stampa.

Durante lo spurgo viene attivata una prima pompa che spinge inchiostro nella testa di stampa e una seconda pompa che
recupera l'inchiostro che esce dalla testa di stampa e lo rimanda al serbatoio a terra dopo averlo filtrato.

Dal gruppo di recupero partono due tubi, uno che manda inchiostro alla testina e uno che recupera l'inchiostro durante le
operazioni di spurgo. Entrambi i tubi non devono presentare pieghe.

1.3.3 TESTA DI STAMPA

Col sistema possono essere utilizzate le seguenti teste:


 a 510 punti (altezza 72.8 mm) con gocce da 35pl (punti piccoli, maggiore definizione)
 a 510 punti (altezza 72.8 mm) con gocce da 80pl (punti più grandi per scritta più scura)
 a 382 punti (altezza 53.7 mm) con gocce da 60pl
 a 128 punti (altezza 16.5 mm) con gocce da 80pl

Le teste a 510 punti possono o no avere il sistema di adattamento a molla che permette di avvicinare maggiormente la
testa al prodotto da stampare e di attenuare eventuali urti.

Le teste a 382 e 128 punti hanno sempre il sistema di adattamento a molla.

1.3.3.1 TESTA DI STAMPA A 510 PUNTI

Ogni testa è ottimizzata per lavorare ad una tensione ben definita in base alla temperatura esterna.
Il valore RANK indica questa tensione alla temperatura di 25 °C.

L’elettronica misura la temperatura e varia questa tensione di base in modo opportuno.

Per impostare la tensione a 25 °C si utilizzano gli 8 mini-DIP switch posti all’interno della testina.

5
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Attenzione: Non cambiare le impostazioni di fabbrica.


Solo in caso di temperature esterne molto fredde o molto calde può essere necessario alzare (se freddo) od
abbassare (se caldo) questa impostazione.

I primi 4 mini-DIP switch selezionano il RANK seguendo le due tabelle seguenti.

Per la testina da 35pl utilizzare la seguente tabella:


1 2 3 4 valore RANK
OFF OFF OFF OFF 0 19,0
ON OFF OFF OFF 1 19,1
OFF ON OFF OFF 2 19,2
ON ON OFF OFF 3 19,3
OFF OFF ON OFF 4 19,7
ON OFF ON OFF 5 20,1
OFF ON ON OFF 6 20,6
ON ON ON OFF 7 21,0
OFF OFF OFF ON 8 21,4
ON OFF OFF ON 9 21,9
OFF ON OFF ON 10 22,4
ON ON OFF ON 11 22,8
OFF OFF ON ON 12 23,2
ON OFF ON ON 13 23,6
OFF ON ON ON 14 24,1
ON ON ON ON 15 24,5

Per la testina da 80pl utilizzare la seguente tabella:


1 2 3 4 valore RANK
OFF OFF OFF OFF 0 23,5
ON OFF OFF OFF 1 24,0
OFF ON OFF OFF 2 24,4
ON ON OFF OFF 3 24,8
OFF OFF ON OFF 4 25,3
ON OFF ON OFF 5 25,7
OFF ON ON OFF 6 26,1
ON ON ON OFF 7 26,6
OFF OFF OFF ON 8 27,0
ON OFF OFF ON 9 27,4
OFF ON OFF ON 10 27,9
ON ON OFF ON 11 28,3
OFF OFF ON ON 12 28,7
ON OFF ON ON 13 29,1
OFF ON ON ON 14 29,5
ON ON ON ON 15 30,0

Il DIP 6 seleziona il tipo di serbatoio secondario: OFF, serbatoio secondario semplice


ON, serbatoio secondario con sistema di recupero inchiostro
In caso DIP6 = OFF
il DIP 5 seleziona il tipo di riempimento: OFF, tempo di riempimento fisso generato dalla scheda sulla testa
ON, tempo di riempimento selezionabile da console (consigliato)
In caso DIP6 = ON
il DIP 5 seleziona il tipo di spurgo: OFF, niente spurgo automatico
ON, spurgo automatico selezionabile da console (consigliato)

I DIP 7 e 8 selezionano il tipo di testina: 7 e 8: OFF testina 80pl


7 e 8: ON testina 35pl
6
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Sulla testa di stampa può essere installata una scaldiglia che mantiene la testa di stampa ad una temperatura intorno ai
40°C. La scaldiglia si disattiva automaticamente quando la temperatura è raggiunta.
L'attivazione della scaldiglia è segnalata dal led verde sul retro della testina che lampeggia velocemente.

1.3.3.2 TESTA DI STAMPA A 128 PUNTI

Anche in questo caso l’elettronica adatta il pilotaggio della testa di stampa in base alla temperatura.

E' presente un mini-DIP switch a 4 interruttori.

Il DIP 3 seleziona se c'è il sistema di recupero: OFF, serbatoio secondario semplice


ON, serbatoio secondario con sistema di recupero inchiostro
In caso DIP3 = OFF
Il DIP 1 seleziona il tipo di riempimento: OFF, tempo di riempimento fisso generato dalla scheda sulla testa
ON, tempo di riempimento selezionabile da console (consigliato)
In caso DIP3 = ON
Il DIP 1 seleziona il tipo di spurgo: OFF, niente spurgo automatico
ON, spurgo automatico selezionabile da console (consigliato)

Sulla testa di stampa può essere installata una scaldiglia che mantiene la testa di stampa ad una temperatura
selezionabile. La scaldiglia si disattiva automaticamente quando la temperatura è raggiunta.
L'attivazione della scaldiglia è segnalata dal led verde sul retro della testina che lampeggia velocemente.

Il DIP 2 seleziona la temperatura: OFF, 38 °C


ON, 45 °C

1.3.3.3 TESTA DI STAMPA A 382 PUNTI

Anche in questo caso l’elettronica adatta il pilotaggio della testa di stampa in base alla temperatura.

E' presente un mini-DIP switch a 4 interruttori.

Il DIP 3 seleziona se c'è il sistema di recupero: OFF, serbatoio secondario semplice


ON, serbatoio secondario con sistema di recupero inchiostro
In caso DIP3 = OFF
Il DIP 1 seleziona il tipo di riempimento: OFF, tempo di riempimento fisso generato dalla scheda sulla testa
ON, tempo di riempimento selezionabile da console (consigliato)
In caso DIP3 = ON
Il DIP 1 seleziona il tipo di spurgo: OFF, niente spurgo automatico
ON, spurgo automatico selezionabile da console (consigliato)

Sulla testa di stampa può essere installata una scaldiglia che mantiene la testa di stampa ad una temperatura
selezionabile. La scaldiglia si disattiva automaticamente quando la temperatura è raggiunta.
L'attivazione della scaldiglia è segnalata dal led verde sul retro della testina che lampeggia velocemente.

Il DIP 2 seleziona la temperatura: OFF, 38 °C


ON, 45 °C

7
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1.4 POSSIBILITA’ GRAFICHE – IPERTESTI

NOTA: nei paragrafi che seguiranno si farà riferimento alla sola testa a 510 punti. Tutte le istruzioni si
riferiscono però anche alle teste a 382 e 128 punti con l'unica eccezione che l'immagine gestita e
stampata sarà di altezza minore.

1.4.1 GENERALITA’

La stampante permette di gestire: testi, logo, codici a barre, date, orari, date di scadenza, contatori, turni, in qualsiasi
combinazione.
Questa combinazione verrà nel seguito chiamata ipertesto.

IMMAGINE DI SFONDO
Ogni singolo ipertesto è costruito su uno sfondo fisso che può essere lasciato bianco selezionando come sfondo il file
“immagine_vuota.bmp” oppure può essere disegnato utilizzando programmi grafici tipo Windows MSPAINT.

Tali programmi di disegno vanno impostati in modo da generare un’immagine monocromatica di 512x3000 pixel in
formato bitmap. Il file così creato ha dimensione 189k byte ed estensione .BMP.

Il file deve essere memorizzato nel direttorio d:\windows\desktop\HiDtouch\archivi\immagini\.

Questa immagine di sfondo può contenere qualsiasi cosa: disegni, testi, foto, ecc. purchè in bianco e nero.

TESTI FISSI
Allo sfondo si possono aggiungere fino a 100 testi fissi di cui è possibile definire il tipo di carattere (font), la
dimensione, la posizione in coordinate x e y, l’inclinazione.
Le scritte possono essere verticali od orizzontali e, grazie all’utilizzo dei font presenti su Windows, possono essere
costruite in qualsiasi carattere linguistico (arabo, cirillico, giapponese, cinese, ecc.).
E’ sufficiente installare sulla console il nuovo font e questo sarà immediatamente utilizzabile.

Tutti i font che si trovano nel direttorio c:\windows\fonts vengono resi disponibili e possono essere utilizzati.

LOGO
Indicando come font la parola "LOGO" si possono gestire fino a 100 logo dandone dimensione e posizione in
coordinate x e y.

TESTI VARIABILI
Oltre ai testi fissi, il sistema può essere impostato per generare testi variabili in modo automatico:

 2 contatori per identificare i pezzi stampati in numeri o in lettere in modo crescente o descrescente e per eseguire
conteggi di lotti di produzione
 2 date per stampare giorno, mese, anno, settimana, giorno sequenziale, in qualsiasi formato
 una scadenza impostabile in giorni, mesi o anni, in qualsiasi formato
 un orario in ore e minuti
 un turno identificabile in 4 intervalli giornalieri ed associabile ad un codice, un nome, una lettera, un numero.
 un lotto componibile con una parte fissa e una variabile

CODICI A BARRE
In ogni ipertesto si possono inoltre inserire fino a 10 codici a barre di diverso tipo il cui contenuto può essere numerico
o alfanumerico.

Per ogni singolo codice a barre le possibilità di personalizzazione sono totali.

In caso il codice a barre non venga utilizzato per la movimentazione interna aziendale, ma debba essere utilizzato
esternamente, vanno seguite le regole e gli standard relativi al tipo di codice utilizzato. In allegato viene fornita una
guida (in formato pdf, in lingua inglese) contenente queste regole.
8
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1.4.2 PARZIALIZZAZIONE DELL’IMMAGINE

Si può stampare anche solo una parte dell’immagine massima consentita dal sistema (510x3000 punti) basta selezionare
il numero di colonne in stampa.

Tanto più l’immagine è grande e tanto più il sistema impiega tempo per prepararla e per stamparla. Questa operazione
viene detta codifica e può durare anche 2-3 secondi se l’immagine è complessa.

Attenzione: durante la stampa il sistema non compie altre operazioni, quali lettura degli ingressi, aggiornamento dei
campi variabili. La fase di stampa va quindi tenuta la più breve possibile compatibilmente con quanto si vuole stampare.

Pertanto, soprattutto nei sistemi in cui l’immagine cambia ad ogni stampa (vedi linee di produzione con selezione
automatica del messaggio in stampa o necessità di stampare orari e contatori), è consigliabile concentrare le
informazioni da stampare in una fetta piccola dell’immagine complessiva ed impostare un numero di colonne in stampa
il più piccolo possibile.
In questo modo la codifica risulterà più veloce.

Nei sistemi con selezione automatica dell’ipertesto da stampare (BCD), dove si utilizzano blocchi di ipertesti e in cui gli
ipertesti stessi vengono cambiati in modo automatico e veloce, la codifica di tutti gli ipertesti appartenti al blocco viene
effettuata in una sola volta: all’accensione, quando si cambia il blocco BCD, quando si fanno modifiche.

Durante questa operazione, il sistema rimane impegnato alcuni secondi e viene visualizzata una barra che indica che il
sistema è impegnato nella codifica.

Col BCD è quindi sconsigliato, anche se possibile, l’uso di contatori e/o orari altrimenti la codifica deve essere fatta di
continuo (ad esempio, ogni minuto) su tutti gli ipertesti del blocco e questo impegna il sistema rallentando la stampa.

Per velocizzare l’operazione di codifica, si può ricorrere anche all’Area di codifica veloce (vedi più avanti).
Questo consiste, in pratica, nel concentrare le informazioni che cambiano spesso e/o velocemente (orari, contatori, date)
in una zona limitata dell’immagine. Abilitando la codifica veloce, il sistema ricodifica solo la parte selezionata e lascia
le sue risorse maggiormente disponibili per la stampa.

Inoltre si possono selezionare soltanto i BCD effettivamente usati col comando BCD (vedi più avanti).

9
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

2. INSTALLAZIONE DEL SISTEMA

2.1 TESTINA E IMPIANTO IDRAULICO

La testa di stampa viene normalmente montata su una staffa orizzontale vincolata ad una staffa verticale.

Installare la staffa verticale e quella orizzontale nella posizione desiderata.


Lasciare la possibilità di poter muovere avanti e indietro la testina in modo da poterla far retrocedere quando non viene
utilizzata.

Verificare che nei tubi non ci siano pieghe che impediscano all’inchiostro di passare.

Il cavo della testina e il cavo che va alla pompa è opportuno che viaggino separati per evitare che si generino disturbi
sui dati trasmessi.

Installare il serbatoio principale il più in basso possibile fissandolo alla base della staffa verticale.

Attenzione: verificare che i tubi scendano perfettamente in verticale per evitare ristagni di inchiostro in particolare sul
tubo che riporta l’inchiostro al serbatoio.

Installare il serbatoio secondario ad un livello leggermente più basso rispetto alla testina in modo che non fuoriesca
inchiostro dalla piastra ugelli e in modo che il tubo dal serbatoio alla testina sia il più possibile orizzontale.

Una volta installate le staffe e i 2 serbatoi, nel caso di serbatoio secondario semplice, aprire il tappo di sfogo sul
serbatoio piccolo ruotandolo in senso antiorario.
Il tubo corto che esce dal serbatoio di livello deve essere aperto per permettere all’aria di entrare.

Attenzione: all’accensione i due led presenti sul retro della testa di stampa sono accesi fissi. Dopo alcuni secondi dalla
partenza del programma i led si spengono e quindi inizia a lampeggiare solo quello verde. Attendere ancora alcuni
secondi prima di iniziare a stampare per permettere alla tensione di pilotaggio di stabilizzarsi.

Attenzione: a temperature inferiori a 10-15°C l'inchiostro non ha la viscosità corretta, per cui le prime stampe fatte
all'accensione possono non risultare perfette. Una volta che la testina si è scaldata il problema scompare.
Per un migliore utilizzo con basse temperature viene fornito un gruppo di due resistenze (scaldiglia) che viene montato
sulla testina e che riscalda la testina stessa in caso di necessità. L'accensione e lo spegnimento di questa scaldiglia è
automatico in base alla temperatura.

Attenzione: a temperature superiori a 35-40°C la testina di stampa si può danneggiare. In caso di sovratemperatura la
tensione di pilotaggio viene spenta per proteggere i dispositivi e il led rosso della testina diventa acceso fisso.

2.1.1 Preparazione alla stampa: apertura del rubinetto di ventilazione

Prima di accendere il sistema, il rubinetto


di ventilazione del sistema di recupero
(chiuso durante il trasporto) deve essere
aperto per permettere all'aria di entrare nel
serbatoio di livello.

OFF
Rimuovere quindi il coperchio del
serbatoio e spostare la leva del rubinetto
dalla posizione OFF alla posizione ON.

10
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Una volta aperto il rubinetto riposizionare il coperchio facendo attenzione a non schiacciare o danneggiare tubi e cavi
elettrici.

Quindi eseguire uno o più spurghi premendo il


pulsante nel retro della testa di stampa.
ON

2.2 CONSOLE E COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA

Installare la console su un piano in modo che il display sia ben visibile.


Verificare che la ventola sul retro non sia otturata e che vi sia ricircolo di aria.

Collegare l’alimentazione elettrica alla tensione 110-220Vac, 50-60Hz


verificando la presenza del conduttore di messa a terra.

Attenzione: se il conduttore di messa a terra non è presente il sistema potrebbe


non funzionare correttamente. Inoltre le protezioni elettriche attive e passive
potrebbero non essere abilitate.

Ruotando di 180 gradi il display è possibile installare la console anche su una


parete verticale (vedi immagine a lato).

2.3 UTENZE STANDARD DI TIPO PC

La console è a tutti gli effetti un computer industriale. E’ fornita quindi di varie connessioni per permetterne
l’interfacciamento verso il campo.

La fila di connettori in basso (sulla MOTHER board) presenta connessioni standard di tipo PC.

Partendo da sinistra verso destra:

11
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1) connettore MiniDin 6 poli femmina per tastiera PS/2


2) connettore MiniDin 6 poli femmina per mouse PS/2
3) presa RJ45 con trasformatore di disaccoppiamento 8 poli per rete Ethernet 10/100 Mbps
4) connettore a vaschetta 9 poli maschio per RS232 completa su COM1
pin 1: DCD
pin 2: RXD
pin 3: TXD
pin 4: DTR
pin 5: GND
pin 6: DSR
pin 7: RTS
pin 8: CTS
pin 9: RI

5) connettore a vaschetta 9 poli femmina per RS485 (su COM2) e RS232 (su COM1)
pin 1: +12V
pin 2: RXD (COM1)
pin 3: TXD (COM1)
pin 4: +5V
pin 5: GND
pin 6: BUS+
pin 7:
pin 8: BUS-
pin 9: GND

La linea seriale RS485 è normalmente in ricezione ed è a commutazione automatica in trasmissione.

6) connettore a vaschetta 15 poli femmina su 3 file per CRT esterno (VGA)

7) porta USB 1 tipo A

2.3.1 COLLEGAMENTO IN RETE AD UN PC

HiDtouch può essere collegata ad altri PC tramite una rete Ethernet con protocollo TCP/IP.
Questo è il modo migliore di operare quando si vuole dialogare col sistema infatti HiDtouch può essere impostata e i
messaggi in stampa possono essere cambiati semplicemente agendo su un certo numero di file.

Per collegare la rete Ethernet si deve usare un cavo DIRETTO se si va verso una rete aziendale oppure un cavo invertito
(CROSS) se si va direttamente ad un PC.

Dal Pannello di controllo di Windows si devono poi fare le varie configurazione ed inserire i vari indirizzi di rete.

12
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

2.4 UTENZE SPECIALI TESTE 1 e 2

La seconda fila (con scheda di campo FIELD2T) presenta 4 connettori.

1a) connettore a vaschetta 9 poli femmina per ingresso da encoder (trasduttore di velocità) e uscita contatti del relè di
allarme:

pin 1: +12V
pin 2: +5V
pin 3: ingresso segnale encoder
pin 4: COMUNE relè di allarme
pin 5: GND
pin 6: contatto NA relè di allarme
pin 7: contatto NC relè di allarme
pin 8: comune segnale encoder
pin 9: GND

In base al tipo di encoder, segnale NPN o PNP, collegare rispettivamente il comune a +12V o a GND.

NOTA: con il serbatoio secondario con gruppo di


recupero (con sensore di livello) viene segnalata la
mancanza inchiostro sia sul display che tramite
attivazione del relè di allarme.

ATTENZIONE: il precedente connettore con scheda


di campo FIELD12 presenta connessioni differenti per
poter gestire un encoder a due segnali che permette di
rilevare la direzione del movimento.

1b) pin 1: +12V


pin 2: ingresso segnale encoder B
pin 3: ingresso segnale encoder A
pin 4: COMUNE relè di allarme
pin 5: GND
pin 6: contatto NA relè di allarme
pin 7: contatto NC relè di allarme
pin 8:
pin 9: GND

Il segnale comune non è presente.

2) connettore a vaschetta 15 poli femmina per ingressi BCD:

pin 1: +12V
pin 2: ingresso segnale BCD 0
pin 3: ingresso segnale BCD 1
pin 4: ingresso segnale BCD 2
pin 5: ingresso segnale BCD 3
pin 6: ingresso segnale BCD Strobe
13
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

pin 7: +5V
pin 8: GND
pin 9: +5V
pin 10: +5V
pin 11: +12V
pin 12: comune segnali BCD
pin 13: GND
pin 14: +12V
pin 15: GND

In base al tipo di segnale, NPN o PNP, collegare rispettivamente il comune a +12V o a GND.

Se i segnali BCD sono contatti puliti, il comune dei contatti deve essere prelevato direttamente dal connettore, come
mostrato nel disegno.
Se sono invece segnali NPN o PNP reali, e quindi quando chiudono portano un GND o un positivo, non si deve
collegare il pin 8 (caso NPN) o il pin 1 (caso PNP).
3) connettore a vaschetta 25 poli femmina per connessione testa di stampa num. 1.
Utilizzare il cavo “uno a uno” da 25 poli fornito insieme alla testina di stampa di lunghezza 2m. Possono essere
utilizzati cavi più corti. Invece cavi più lunghi devono essere approvati dal costruttore.

4) connettore a vaschetta 25 poli femmina per connessione testa di stampa num. 2.

2.5 CONNETTORI SULLA TESTINA DI STAMPA

Due connettori sono presenti sul retro della testina.

1) connettore a vaschetta 25 poli maschio per la connessione verso la console

2) connettore a vaschetta 9 poli femmina per ingresso da sensore di mancanza inchiostro, per ingresso da fotocellula
(NPN o PNP), per pilotaggio pompa inchiostro, per collegamento a gruppo di recupero.

pin 1: GND
pin 2: comando pompa di recupero (comando a 5V)
pin 3: ingresso segnale mancanza inchiostro (PNP 12V)
pin 4: comando pompa inchiostro (open drain)
pin 5: comune segnale fotocellula
pin 6: GND
pin 7: +12V
pin 8: +12V
pin 9: ingresso segnale fotocellula

In base al tipo di fotocellula, segnale NPN o PNP, collegare rispettivamente il comune a +12V o a GND.

2.6 CONNETTORE SUL SERBATOIO PRINCIPALE

Sul serbatoio è presente un connettore a vaschetta 9 poli maschio a cui è collegata la pompa di spurgo ed a cui si può
collegare un eventuale sensore di mancanza inchiostro.

pin 1: Positivo pompa inchiostro


pin 2: Comando pompa inchiostro (open drain, chiude a GND)
pin 3:
pin 4: Segnale sensore di livello (PNP 12V) - (non utilizzato)
pin 5: Positivo per segnale sensore di livello (non utilizzato)
pin 6: Contatto di un eventuale pulsante di spurgo (non utilizzato)
pin 7: Contatto di un eventuale pulsante di spurgo (non utilizzato)
14
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

pin 8:
pin 9:

2.7 CONNETTORE SUL GRUPPO DI RECUPERO (SINK)

Sul gruppo di recupero è presente un connettore a vaschetta 9 poli maschio:

pin 1: ingresso +12V


pin 2: ingresso comando pompa inchiostro (comando a GND)
pin 3:
pin 4: segnale mancanza inchiostro
pin 5:
pin 6:
pin 7:
pin 8: ingresso GND
pin 9: ingresso comando sequenza di spurgo (comando a 5V)

15
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

3. FILE DI DATI

Il funzionamento del sistema HiDtouch si basa su dati che devono risiedere in file sull’Harddisk di tipo solido (DOM,
Disk On Memory) nelle cartelle
“D: \windows\desktop\HiDtouch\archivi\” (dati)
“D: \windows\desktop\HiDtouch\programma\” (programma)

Tramite questi file è possibile creare le immagini da stampare, modificare le impostazioni di stampa, analizzare i report
di stampa, personalizzare il sistema.

Tutti i dati utilizzati dalla stampante vengono memorizzati in file di testo con estensione TXT (text), LAN (language),
RP1 o RP2 (report), in file immagini con l'estensione BMP (bitmap) o in logo con estensione BMP, JPG e GIF.

L’insieme di tutti i file costituisce l’archivio dati che permette al sistema di funzionare.
L’importanza di questo archivio è grande per cui si consiglia di mantenerne una copia sempre aggiornata.

I dati presenti in questi file vengono modificati ogni volta che l’operatore li varia e li salva da tastiera.

Possono però essere modificati anche direttamente operando con programmi di editor quali Notepad di Windows,
purchè i file non siano in uso al momento e purchè se ne rispetti la suddivisione in campi.

Attenzione: se la suddivisione in campi separati dal carattere “|” non viene rispettata, il funzionamento della stampante
potrebbe esserne compromesso.

I file possono anche essere modificati fuori linea e quindi caricati sul sistema utilizzando una memoria di tipo compact
flash per porta USB, che può essere fornita come opzione.

I file possono essere modificati mentre il sistema sta lavorando (in linea), ad esempio collegando la stampante in rete
Ethernet ed operando da un altro computer anch’esso connesso in rete.
Circa ogni 20 secondi il programma della console analizza questi file e se si accorge che sono cambiati provvede ad
aggiornarsi automaticamente.

3.1 FILE: SETTING.txt

Il percorso di questo file è “D: \windows\desktop\HiDtouch\programma\SETTING.TXT”.


Contiene le impostazioni principali della macchina e permette di personalizzare molte funzionalità.

E' suddiviso in parti. La prima parte contiene le seguenti righe:


1 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\password.txt"
2 "D:\WINDOWS\DESKTOP\HIDTOUCH\archivi\messaggi\messaggi.TXT"
3 "False"
4 "24"
5 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\immagini\"
6 "D:\windows\desktop\hidtouch\programma\ITALIANO.LAN"
7 "True"
8 "False"
9 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\tabelle\"
10 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\out\"
11 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\report\"
12 "True"
13 "100"
14 "100"
15 "D:\Windows\desktop\HiDtouch\programma\user.bat"
16 ""
17 ""

16
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

18 "2"
19 "1"
20 "True"
21 "100"
22 "10"
23 "LINEA 1"
24 "510"

Le varie righe hanno questi significati.

1: indica il file che contiene le password impostabili dall'utente..


2: indica il file dei messaggi selezionato al momento.

3: indica se viene fatto o no un salvataggio automatico dei file:


"False" non viene fatto il salvataggio,
"True" viene lanciato il file "D:\Windows\desktop\HiDtouch\programma\BACKUP.bat" dopo un tempo
selezionabile.
In questo file, personalizzabile dall'utente, devono essere indicati i comandi che si vogliono lanciare per
eseguire il backup
4: valore in ore indicante ogni quanto tempo dall'accensione viene lanciato il file del punto precedente.

5: indica la cartella dove risiedono i file *.BMP delle immagini.


6: indica il file che contiene tutte le scritte mostrate dal programma. Cambiando le scritte contenute in questo file
è possibile personalizzare il sistema, ad esempio, cambiando la lingua.
Il programma viene già fornito con alcune lingue selezionabili.
7: "True" indica che viene gestito il gruppo di recupero e quindi la segnalazione di mancanza inchiostro e la
possibilità di generare uno spurgo automatico
Impostare "False" quando si usa il serbatoio secondario semplice.
8: "True" i contatori sono sempre abilitati (ricodifica dopo ogni stampa), "False" funzionamento normale
9: indica la cartella dove risiedono i file delle tabelle.
10: indica dove viene scritto il file DataToHost.txt che contiene informazioni per un eventuale collegamento in rete
11: indica la cartella dove vengono scritti i file *.RP1 e *.RP2 di report
12: quando il sistema di recupero inchiostro è presente, "True" indica che il recupero è abilitato per la testa 1.
13: indica il grado di compressione (stretch) della testa 1. Default 100
14: indica il grado di compressione (stretch) della testa 2. Default 100

15: il file batch indicato "D:\Windows\desktop\HiDtouch\programma\user.bat" può essere personalizzato


dall'utente e può essere utilizzato per lanciare un programma o per eseguire backup manuali sia in maniera
automatica temporizzata che in modo manuale da un pulsante che può essere inserito nella videata iniziale.
16: se è vuoto "", significa che non viene lanciato il automatico alcun file di batch, altrimenti si deve mettere un
numero che indica ogni quanti secondi verrà lanciato il file di batch.
17: se è vuoto "", significa che non c'è alcun pulsante a schermo per lanciare il file di batch, altrimenti indica
quello che verrà scritto nel pulsante.

18: dopo ogni stampa si va a vedere se è stato cambiato da rete ethernet il file dei messaggi e in caso positivo lo si
carica. Se il file dei messaggi è stato cambiato, ma il sistema non sta stampando, se ne forza comunque il suo
caricamento dopo un tempo che può essere impostato in questa riga. "2" è il valore di default che indica 4
secondi (ogni unità sono 2 secondi).
19: indica quante teste di stampa sono presenti. Per gestire la seconda testina deve essere messo a 2, quindi si deve
spegnere la console, collegare la seconda testina e quindi riaccendere.
Se la seconda testina non serve, lasciare questo campo ad 1 per velocizzare la stampa; con 2 testine, infatti, la
stampa potrebbe essere rallentata.
20: "True" indica che il programma HiDtouch.exe sta girando su un normale computer, "False" indica che sta
girando sulla console
21: indica il numero di testi o logo per ogni ipertesto (fisso a 100).
22: indica il numero di codici a barre per ogni ipertesto (fisso a 10).
23: indica il nome della macchina: questa dicitura viene mostrata in alto sulla barra del programma.
17
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

24: indica il tipo di testa di stampa: "510" indica testina a 510 punti, "382" indica testina a 382 punti, "128" indica
testina a 128 punti.

La seconda parte del file, separata dalla dicitura

"------ROW 25 - SETTING FOR TOUCH KEYBOARD AND FONTS"

è divisa in righe:

1 "qwertyuiopasdfghjklzxcvbnm"
2 "QWERTYUIOPASDFGHJKLZXCVBNM"
3 "MS Sans Serif"
4 "Arial Black"
5 "Cyrillic"
6 "Arabic Web"
7 "MS Sans Serif"
8 "MS Sans Serif"
9 "8"
10 "30"

Il significato delle righe è il seguente:

1-2: sono indicati i caratteri mostrati sulla tastiera in minuscolo e maiuscolo.


3-6: sono i font che è possibile selezionare sulla tastiera
7: font impostato al momento sulla tastiera
8: font impostato per i messaggi a display
9: dimensione del font per i messaggi a display

10: se si usa il serbatoio secondario semplice rappresenta l'intervallo di tempo fra una pompata e l'altra in secondi
(da 30 a 1500) per il riempimento del serbatoio di livello.
Perché abbia effetto questa impostazione, il mini-DIP switch numero 5 sulla testina a 510 punti deve essere in
posizione di ON (sulle teste a 382 e 128 punti il DIP 1 deve essere ON).
Il riempimento avviene dopo che il sistema ha stampato: se non stampa la pompa non viene mai accesa.

Se si usa il serbatoio secondario con sistema di recupero questo campo rappresenta l'intervallo di tempo fra uno
spurgo automatico e l'altro in minuti (da 10 a 1500).
Perché abbia effetto questa impostazione, il DIP 5 e 6 sulla testina a 510 punti devono essere in posizione di
ON (sulle teste a 382 e 128 punti i DIP 1 e 3 devono essere ON).

La terza parte del file, separata dalla dicitura

"------ROW 36 - SETTING FOR TABLE"

è divisa in righe:

1 "true"
2 "6"
3 "SCELTA |RIFERIMENTO |CALIBRO|CODICE |BARCODE |LOGO | | | | |"
4 "7"
5 "LINE 1dx 1|LINE 2dx 2|LINE 3dx 3|LINE 4dx 4|LINE 5dx 5|LINE 6dx 6|LINE 7dx 7||||||"
6 "LINE 1sx 9|LINE 2sx 10|LINE 3sx 11|LINE 4sx 12|LINE 5sx 13|LINE 6sx 14|LINE 7sx 15||||||"
7 "t00|t01|t02|t03|b0|i|v|"

Con queste ipostazioni possono essere create automaticamente delle tabelle a schermo (vedi par. 4.7).
Il significato delle righe è il seguente:
18
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1: "False" indica che nella compilazione della tabelle a schermo verranno usati i file prelevati dalla cartella:
"D:\windows\desktop\HiDtouch\archivi\TABELLE\"
"True" indica che nella compilazione della tabelle a schermo verranno usati i file prelevati dalla cartella:
"D:\windows\desktop\HiDtouch\archivi\MESSAGGI\"
2: numero di colonne della tabella (al massimo 10)
3: intestazione delle colonne. Aggiungendo degli spazi alle intestazioni delle colonne, si può aumentare la
larghezza delle colonne stesse.
4: numero di righe della tabella (al massimo 15)
5: intestazione delle righe per la testa di stampa 1.
6: intestazione delle righe per la testa di stampa 2.
7: in caso si usi un file dei messaggi per la compilazione automatica della tabella, si può indicare qui se è un testo
(t), un codice a barre (b), un'immagine di sfondo (i) o se è vuoto (v).
Per i testi e i codici a barre si deve indicare quale dei 20 testi (00-19) o quale dei 5 codici a barre (0-4)

La quarta parte separata dalla dicitura:


"------ROW 44 - SETTING FOR REL 6.50 AND FOLLOWING"

è divisa in righe:

1 "D:\windows\desktop\hidtouch\programma\nologo.bmp"
2 "10000"
3 "True"
4 "False"
5 "HiDtouch - Rel. 8.08"
6 "0"
7 "0"
8 "50"
9 "False"
10 "False"
11 " -!£$%/()=?^\é*è+[]ç°§òàù@#"
12 " ;:_,.->< üäëïöÜÄÖÇâåêîìÅÉ"
13 "FPGA"
14 "False"
15 "D:\windows\desktop\hidtouch\archivi\immagini\logo\"
16 ""
17 ""

Il significato delle righe è il seguente:

1: E' il nome dell'immagine (800x600 pixel) che viene mostrata come sfondo al programma.
L'immagine di default è "D:\windows\desktop\HiDtouch\programma\nologo.bmp"

2: Tempo (in milli secondi) prima del caricamento dei driver della testa di stampa. Dipende dalla velocità di
elaborazione del microprocessore ed è preimpostato in fabbrica.

3: "True": quando si seleziona il file dei messaggi viene mostrata una lista.
"False": quando si seleziona il file dei messaggi viene mostrata una finestra Windows.

4: quando il sistema di recupero inchiostro è presente, "True" indica che il recupero è abilitato per la testa 2.

5: Se lasciato vuoto ("") viene mostrata la versione del software sulla barra del menu. Altrimenti può essere
mostrata una scritta personalizzata.

6: Colore dell'immagine bitmap per la testa 1.


7: Colore dell'immagine bitmap per la testa 2.

19
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

8: Minimo spazio intercolonna per la testa a 128 punti. Dipende dalla velocità di elaborazione del microprocessore
ed è preimpostato in fabbrica.

9: "False" per avere lo start di stampa sulla testa 1, "True" per averlo sulla testa 2.

10: Senso di rotazione dell'encoder. Solo per scheda di campo FIELD12 con encoder a doppio segnale

11: Caratteri mostrati sulla tastiera premendo il pulsante Symb1


12: Caratteri mostrati sulla tastiera premendo il pulsante Symb2

13: Impostare "FPGA" quando si usa la scheda di campo FIELD12, lasciare vuoto "" altrimenti.

14 "False" permette di lasciare la possibilità all'operatore di modificare il tipo di testina nella pagina di
configurazione. "True" blocca questa possibiltà

15: Indirizzo della cartella in cui vengono memorizzati i logo

16: Indicazione di applicazione speciale (solo per software dedicati)


17: Gestione speciale del file messaggi in rete (solo per software dedicati)

3.2 FILE: password.txt

Contiene le password di 5 caratteri che vengono richieste dal sistema per accedere alle varie funzionalità.

Il sistema viene fornito col file password.txt così configurato:

"eeeee|ccccc|rrrrr|bbbbb|xxxxx|spegn|ttttt|iiiii|mmmmm|xxxxx|xxxxx|xxxxx|xxxxx|"

1 eeeee password per accedere alla pagina di EDIT


2 ccccc password per accedere alla pagina di CONFIGURAZIONE
3 rrrrr password per accedere alla pagina di REPORT
4 bbbbb password per accedere alla pagina di BCD
5 xxxxx password per uscire dal programma e andare al sistema operativo Windows
6 spegn password per uscire dal programma e spegnere in automatico il sistema
7 ttttt password per accedere alle tabelle
8 iiiii password per accedere alle impostazioni generali della console
9 mmmmm password per poter selezionare il file dei messaggi dal pulsante in videata principale
10 xxxxx password per poter copiare il file dei messaggi in un altro
11 xxxxx password per poter creare un nuovo file dei messaggi
12 xxxxx password per poter lanciare il programma PAINT
13 xxxxx password per poter selezionare il file delle tabelle

Cancellando una o più password da questo file si ottiene come effetto che la password non viene richiesta.
Ad esempio, con:
"eeeee||rrrrr|bbbbb|xxxxx|spegn|ttttt|iiiii|mmmmm|xxxxx|xxxxx|xxxxx|xxxxx|"

sarà possibile accedere alla pagina di CONFIGURAZIONE senza digitare alcuna password.

La regola è che o sono vuote o devono essere di 5 caratteri.


Si consiglia di lasciare attive la 5 (così non si può uscire al sistema operativo) e la 8 .

3.3 FILE: messaggi.txt

Il sistema può gestire fino a 200 ipertesti (000-199) ciascuno memorizzato in righe del file messaggi.txt.
Il file contenente i messaggi deve risiedere nel direttorio "D:\windows\desktop\HiDtouch\archivi\MESSAGGI\"
20
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

In questo direttorio possono risiedere più file e questo file può essere selezionato dalla videata principale.

Ogni ipertesto può contenere: fino a 100 testi o logo,


un’immagine di sfondo,
fino a 10 codici a barre,
2 contatori automatici,
3 date in diversi formati,
la data di scadenza in diversi formati,
l’indicazione dell’orario,
l’indicazione del turno,
l'indicazione del lotto.

Queste informazioni sono contenute in campi separati dal carattere “|”.

Nota: non utilizzare il carattere “ (virgoletta) all’interno dei testi altrimenti il file perde le sue formattazioni e diventa
inutilizzabile.

Prima parte identificata dalla scritta: "MESSAGGI"

Nome del messaggio

Seguono 100 testi o logo nel seguente formato:

Testo Testo che si vuole stampare


Nome del font Nome del font con cui verrà stampato il testo. Se si indica LOGO, Testo
rappresenta il nome del logo
Altezza del font Altezza del font in pixel o altezza del LOGO
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può
stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre). Altrimenti
rappresenta la larghezza del LOGO
Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Segue il nome del file bitmap da utilizzarsi come sfondo.

Nome del file bitmap di sfondo senza l’estensione “.bmp”. Il nome del file non deve contenere spazi.

Seguono 10 codici a barre nel seguente formato:

Testo Testo numerico o alfanumerico: deve seguire le regole del codice selezionato
Tipo Tipo di codice a barre
Altezza barre Altezza delle barre del codice: 1000 = 25.4mm
Angolo di rotazione Angolo di rotazione del codice: 0, 90, 180, 270, gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale
Coordinata verticale Coordinata verticale
Larghezza delle barre del codice Larghezza delle barre del codice. Dipende anche dal tipo di cartone
Rapporto fra barre grandi e piccole Rapporto fra barre grandi e piccole. Dipende anche dal tipo di cartone
Zona vuota attorno al codice Zona vuota attorno al codice. Aumenta la leggibilità del codice
Scritta in chiaro sotto le barre Presenza della scritta in chiaro sotto le barre
Check digit Calcolo automatico del check digit
Barre portanti Presenza delle barre portanti. Solo per alcuni codici
21
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Dimensionamento automatico Dimensionamento automatico


Trasparenza Trasparenza del codice
Font del testo Font del testo sotto
Larghezza codice a barre Se 0, la larghezza è quella di default, altrimenti si può stringere (andando
verso 0) od allargare (andando verso 20000).
Campo libero Non utilizzato al momento
Altezza carattere Altezza del font del testo sotto

Seconda parte identificata dalla scritta: "SPECIALI"

Questo file permette di associare contatori, date, orari, scadenza, turni, lotto, ad ognuno dei 200 ipertesti memorizzabili
(000-199).
Le informazioni sono inserite in campi separati dal carattere “|”.

Due contatori nel seguente formato:

Tipo di contatore I incrementale, D decrementale, L di lotto, N nessuno


Numerico/alfabetico D numerico, A alfabetico
Zeri S con zeri prima delle cifre significative, N senza zeri
Campo libero Non utilizzato al momento
Valore iniziale / Lotto attuale Da 0 a 999999999
Valore presente / Num.Pezzi del lotto Da 0 a 999999999
Valore finale Da 0 a 999999999
Passo di conteggio Da 0 a 9999, vale sempre uno coi contatori di lotto
Quantità definita per lotto Da 0 a 9999, messo a 100 se non si usano i contatori di lotto
Numero cifre massimo Da 0 a 9
Nome del font Nome del font con cui verrà stampato il contatore
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può
stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre).
Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Nota: per i contatori alfabetici si deve comunque impostare un numero (0 = A, 1 = B, ecc.) inoltre possono essere al
massimo di 2 cifre (AA, AB, AC, …)

Nota: i contatori vengono salvati ad ogni stampa.

Tre date nel seguente formato:

Primo campo della data D giorno, J giorno sequenziale (1-366), W settimana (1-52) N niente
Secondo campo della data D mese in cifre, L mese in lettere, N niente mese
Terzo campo della data 1 anno in una cifra, 2 anno in due cifre, 4 anno in quattro cifre, N niente anno
Formato della data 1-6, sei possibilità di composizione: gg mm aa, gg aa mm, ….
Carattere separatore Carattere separatore che viene interposto fra gg, mm, aa
Nome del font Nome del font con cui verrà stampata la data
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può

22
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre).


Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Una scadenza nel seguente formato:

Scadenza Valore in giorni, mesi, anni della scadenza. Se 0 non viene stampata
Tipo di scadenza G scadenza in giorni, M scadenza in mesi, A scadenza in anni
Modalità di stampa del mese D il mese è stampato in cifre (1-12), L il mese è stampato in lettere (GEN-DIC)
Modalità di stampa dell’anno 4 anno in 4 cifre, 2 in 2 cifre, 1 in una sola cifra
Formato della data di scadenza 1-6, sei possibilità di composizione: gg mm aa, gg aa mm, ….
Carattere separatore Carattere separatore che viene interposto fra gg, mm, aa
Nome del font Nome del font con cui verrà stampata la scadenza
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può
stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre).
Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Un orario nel seguente formato:

Stampa delle ore S abilita la stampa dell’ora corrente, N disabilita


Stampa dei minuti S abilita la stampa dei minuti, N disabilita
Stampa dei secondi S abilita la stampa dei secondi, (NON UTILIZZATO AL MOMENTO)
Carattere separatore Carattere separatore che viene interposto fra ore, minuti, secondi
Nome del font Nome del font con cui verrà stampato l’orario
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può
stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre).
Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Un turno nel seguente formato:

Stampa del turno S abilita la stampa del codice del turno, N disabilita
Nome del font Nome del font con cui verrà stampato il turno
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Larghezza scritta Se 0, la larghezza è quella di default del font selezionato, altrimenti si può
stringere (andando verso 0) od allargare (andando verso 100 o oltre).
Testo in negativo Se 0 o vuoto il testo è normale, se 1 il testo viene scritto in bianco che su sfondo
nero diventa negativo

Un lotto nel seguente formato:

Primo campo della data D giorno, J giorno sequenziale (1-366), W settimana (1-52) N niente
Secondo campo della data D mese in cifre, L mese in lettere, N niente mese

23
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Terzo campo della data 1 anno in una cifra, 2 anno in due cifre, 4 anno in quattro cifre, N niente anno
Formato della data 1-6, sei possibilità di composizione: gg mm aa, gg aa mm, ….
Carattere separatore Carattere separatore che viene interposto fra gg, mm, aa
Nome del font Nome del font con cui verrà stampata la data
Altezza del font Altezza del font in pixel
Angolo di rotazione Angolo di rotazione da 0 a 360 gradi
Coordinata orizzontale Coordinata orizzontale da 0 a 3000
Coordinata verticale Coordinata verticale: può anche essere negativa per meglio centrare la scritta
Testo fisso Testo fisso facente parte del lotto
Posizione testo fisso True = testo fisso all'inizio, False = testo fisso alla fine

Terza parte identificata dalla scritta: " IMPOSTAZIONI TESTA 1"

Contiene le varie impostazioni inserite in campi separati dal carattere “|”.

Colonne Numero di colonne da stampare (1-3000)


Grassetto Permette di allargare o di inscurire un ipertesto. Valori da 1 a 20
Spazio fra colonne Allarga o restringe l’ipertesto. Valori da 1 a 19999
Ritardo di stampa Permette di posizionare l’inizio dell’ipertesto. Valori da 0 a 22000. Ognuno vale
circa 200µs
Tempo di ripetizione Tempo fra una stampa e l’altra. Valori da 0 a 22000. Ognuno vale circa 200µs
Stampa da destra a sinistra Messo a TRUE o a FALSE in base alla direzione di provenienza del prodotto
Abilitazione BCD A TRUE permette di utilizzare la selezione automatica dell’ipertesto (BCD)
Tipo testina True = testina 80pl, False = testina 35pl
Blocco BCD Da 0 ad 11, permette di selezionare un gruppo di ipertesti utilizzabili dal BCD
Ripetitore si stampa Messo a TRUE, stampa di continuo una volta eccitata la fotocellula
BCD strobe Messo a TRUE attiva l’utilizzo del’impulso di strobe nel BCD
Ipertesto in stampa Ipertesto in stampa all’accensione (000-199)
Numero ipertesti per blocco BCD Numero di ipertesti per ogni blocco BCD (1-16)
Numero massimo ipertesti 200 fisso
Tipo FIFO True = FIFO di tipo Push, False = FIFO di tipo standard (Pull)
Abilitazione FIFO Messo a TRUE abilitata il funzionamento della coda FIFO col BCD.
Solo per Testa 1
Abilitazione Encoder Permette di utilizzare il sistema con un encoder
Utilizzo file SPECIALI.TXT Messo a FALSE, non viene utilizzato, e quindi non viene analizzato, il file
SPECIALI.txt. La codifica risulta pertanto più veloce.
Area di codifica veloce Messo a TRUE permette di utilizzare la codifica veloce su una fetta
dell’immagine da stampare.
Inizio area di codifica veloce Inizio dell’area di codifica veloce (1-3000)
Fine area di codifica veloce Fine dell’area di codifica veloce (1-3000)
Orientamento immagine True Immagine diritte, False = immagine capovolta

Quarta parte identificata dalla scritta: " IMPOSTAZIONI TESTA 2"


Come la precedente.

Quinta parte identificata dalla scritta: "INDIRIZZO TABELLA"


Indica il percorso del file delle tabelle al momento in uso.

ATTENZIONE: verificare che il file indicato sia effettivamente presente.

Sesta parte identificata dalla scritta: "BCD"


Per ognuno degli ipertesti selezionabili dal BCD, viene data l’informazione se l’ipertesto deve (1) o no (0) essere
ricodificato in automatico. Ogni riga per ogni ipertesto è nel formato seguente:
24
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

" 0|000"
" 1|001"
" 0|002"
" 1|003"
" 0|004"
" 0|005"
" 0|006"
" 0|007"
" 0|008"
" 0|009"
" 0|010"
" 0|011"
" 0|012"
" 0|013"
" 0|014"
" 0|015"

Nell'esempio la linea 1 e 3 sono abilitate per la ricodifica automatica.


Per le linee che non sono utilizzate impostare 0: questo velocizzerà la ricodifica.

Settima parte identificata dalla scritta: "FIFO TESTA 1"

Contiene l’elenco degli 8 ipertesti in coda nella FIFO e i puntatori di ingresso e di uscita dalla coda.

0 Numero ipertesto
1 Numero ipertesto
2 Numero ipertesto
3 Numero ipertesto
4 Numero ipertesto
5 Numero ipertesto
6 Numero ipertesto
7 Numero ipertesto
8 Puntatore di ingresso Indica in quale posizione (0-7) verrà messo un codice al prossimo impulso di strobe
9 Puntatore di uscita Indica la posizione del codice che verrà stampato all’eccitazione della fotocellula.

Nel funzionamento standard (Pull) ad ogni impulso di strobe del BCD viene immesso un nuovo ipertesto nella coda
nella posizione indicata dal campo 8 (puntatore di ingresso) e ad ogni impulso di fotocellula viene rimosso l’ipertesto
più vecchio dalla coda che si trova nella posizione indicata dal campo 9 (puntatore di uscita).

Ottava parte identificata dalla scritta: "FIFO TESTA 2"


Come la precedente, ma per la TESTA 2. Al momento non abilitata, la FIFO può essere gestita solo dalla testa 1.

Nona parte identificata dalla scritta: "TURNI"

Contiene gli orari di inizio dei turni con il relativo codice che si vuole stampare.

Orario di inizio turno 1 Codice che verrà stampato durante questo turno
Orario di inizio turno 2 Codice che verrà stampato durante questo turno
Orario di inizio turno 3 Codice che verrà stampato durante questo turno
Orario di inizio turno 4 Codice che verrà stampato durante questo turno
Quando l’orario di inizio di un turno è uguale a quello precedente, vuol significare che non ci sono altri turni.
Ad esempio, mettendo l’orario del turno 3 uguale a quello del turno 2, ci saranno solo i primi due turni.

25
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

3.4 FILE: report.rp1 e report.rp2

L'estensione RP1 è relativa alla testa 1, l'estensione RP2 è relativa alla testa 2.

Il nome del file è lo stesso del file messaggi utilizzato al momento.

Per ognuno dei 200 messaggi memorizzabili (000-199), questo file contiene l’informazione di quante volte è stato
stampato (000000000-999999999), nel formato seguente:

000-123456789
001-000000000
002-000000000
….
199-136463987

Azzerando alcune o tutte le righe ed utilizzando questo file in maniera opportuna è possibile tenere sotto controllo la
produzione.

3.5 FILE: *.BMP

Sono file bitmap (estensione .bmp) monocromatici di dimensione 512x3000 pixel che vengono utilizzati come sfondo
negli ipertesti.
Possono essere costruiti col programma MSPAINT della Microsoft che può essere lanciato anche dall’interno del
programma principale.

I file bitmap possono contenere immagini lette da uno scanner od importate in altro modo. L’importante è che il file
finale che contiene queste immagini sia, come detto sopra, di tipo bitmap, monocromatico e di dimensione 512x3000
pixel (189 kByte).

Il nome del file non deve contenere spazi vuoti e i caratteri “ (virgolette) e | (barra).

In caso non si voglia alcuna immagine di sfondo, selezionare il file immagine_vuota.bmp già disponibile nell’archivio
e che deve risiedere nella cartella D:\WINDOWS\Desktop\HiDtouch\ARCHIVI.
In caso si voglia verificare la presenza dei punti di stampa, selezionare come sfondo uno dei file test.bmp

3.6 FILE: tabelle.txt

Il sistema può gestire fino a 999 testi (001-999) ciascuno memorizzato nelle 999 righe del file tabelle.txt (il nome può
essere qualsiasi).

Questo file deve risiedere nel direttorio "D:\windows\desktop\HiDtouch\archivi\TABELLE\"


In questo direttorio possono risiedere più file e questo file può essere selezionato dalla videata delle tabelle.

Le 999 righe possono essere richiamate all'interno di un ipertesto utilizzando il carattere $ seguito da un numero di 3
cifre (001-999).

All'interno degli ipertesti, mettendo $001-$999 come uno dei 100 testi o come testo di uno dei 10 codici a barre, è
possibile creare delle combinazioni che risultano molto utili soprattutto coi segnali BCD.
All'interno di uno stesso testo o di uno stesso codice a barre possono essere richiamati più volte i caratteri $.
Attenzione: per stampare il carattere $ se ne devono mettere due ($$).

3.7 FILE: *.BMP, *.JPG, *.GIF

26
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Sono file monocromatici di dimensione qualsiasi che vengono utilizzati come logo negli ipertesti.

27
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4. PROGRAMMAZIONE ED UTILIZZO DEL SISTEMA

La programmazione degli ipertesti e delle impostazioni avviene da alcune videate che presentano l’aspetto classico dei
programmi Windows. Come utilizzare i vari pulsanti e muoversi fra i vari campi risulta quindi molto intuitivo e non
necessità di spiegazioni pesanti.
Per ogni argomento verrà mostrato un esempio chiarificatore.

NOTA: nel seguito si farà riferimento alla testa di stampa a 510 punti. Tutto quanto vale però anche per le teste a
382 e a 128 punti con l'unica eccezione che l'immagine finale risulta più piccola sul video.

All’accensione si presenta:

4.1 VIDEATA INIZIALE

Una barra blu indica che il sistema è impegnato e si sta autoconfigurando.


Nel momento in cui la barra sparisce, viene mostrata l’immagine dell’ipertesto in stampa al momento col suo codice
numerico (023) ed un eventuale codice alfanumerico (TEST).

Inoltre sotto il pulsante Selezione File dei Messaggi viene indicato il nome del file dei messaggi utilizzato al momento.

Il pulsante Stampa On permette di attivare/disattivare la stampa.

Quello che viene mostrato sul display è esattamente quello che poi verrà stampato.

Nell’esempio in figura l’immagine è vuota e quindi non verrà stampato nulla.

Se è selezionata la stampa manuale è possibile modificare il Testo in stampa e selezionarne un altro.


Se è selezionata la stampa automatica non è possibile alcuna modifica.

Da questa videata è possibile muoversi nelle altre premendo uno dei pulsanti mostrati in alto.

Ad ogni pulsante è associata una password, inserendola si può accedere alla videata richiesta.
28
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Edit: eeeee
Configurazione: ccccc
Videata iniziale: nessuna password
Report: rrrrr
Spegnimento: spegn

Premendo il pulsante Utilità viene mostrato un menu a tendina:

che dà accesso ad altre funzionalità:

BCD: bbbbb entra nella pagina dei BCD


Tabella ttttt entra nella pagina delle tabelle
Paint: xxxxx lancia MSPAINT per il disegno
Creazione Nuovo file messaggi: xxxxx permette di creare un nuovo file messaggi
Uscita a Windows: xxxxx esce dal programma
Impostazioni generali: iiiii entra nelle pagina delle impostazione della console
Copia File dei Messaggi in: xxxxx copia il file dei messaggi in un altro

Da ogni videata è possibile tornare alla videata iniziale premendo il pulsante Videata iniziale.

Premendo il pulsante Selezione File dei Messaggi viene mostrato l'elenco dei file messaggi disponibili (dopo aver
inserito la password iiiii):

29
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Premendo il pulsante Edit si entra nella

4.2 Videata: EDIT

Da qui si impostano gli ipertesti che creeranno le immagini da stampare.

Per prima cosa si deve selezionare il Testo in EDIT. Nell’esempio in corso è selezionato il numero 023.
Poi, scrivendo nel campo a fianco, si può attribuire un nome o un codice alfanumerico al messaggio selezionato.
Nell’esempio in figura il messaggio 023 verrà modificato e denominato “AUTO”.

In caso di testa a 128 punti la videata di EDIT sarebbe


come mostrato qui a fianco:

Quindi si seleziona il file che si vuole come sfondo o si lascia il file immagine_vuota.bmp che era caricato come
default.

Premendo il pulsante Immagine di sfondo si apre questa finestra da cui si seleziona il file contenente l’immagine. Nel
caso in esempio il file auto.bmp.
30
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Ora si possono introdurre fino a 100 scritte delle quali è possibile definirne il testo, il font (fra tutti quelli installati sulla
console), l’altezza, l’angolo di inclinazione, la posizione in coordinate x e y, la larghezza e se sono in negativo.

Nell’esempio, viene inserita la sola scritta XYWZ.

Caratteri come Arial Black sono molto larghi. Caratteri come Impact, digitalfont, fixedsys, haettenschweiler, sono
invece più stretti e permettono di fare scritte più lunghe.

31
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Il parametro Larghezza permette però di allargare o stringere una scritta: lasciando 0 viene utilizzata la larghezza di
default di Windows.
Caratteri come Arabic Web e Cyrillic permettono di scrivere in lingue diverse.

Un' area rossa rettangolare viene mostrata davanti ad ogni testo:

Basta toccare all'interno di quell'area e, trascinandola sullo schermo, si può spostare il testo all'interno dell'immagine.

Indicando come Font la descrizione LOGO è possibile inserire nel campo Testo il nome di un logo oppure di
selezionarlo dalla cartella in cui i logo sono salvati.

Ad ogni variazione effettuata viene visualizzato il risultato dei dati introdotti.


E' poi possibile, successivamente, salvare in memoria premendo il pulsante Salva modifiche.

Col tasto Anteprima è possibile visualizzare in piccolo l'immagine completa.

Il pulsante Cancella tutto pulisce l’immagine a video e cancella tutti i campi già modificati, ma non salva.

E’ possibile copiare l’ipertesto selezionato in un altro ipertesto utilizzando il pulsante Copia messaggio selezionato in:.
L’ipertesto al momento visualizzato verrà copiato in quello selezionato nella casella a destra del pulsante di copia.
32
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Premendo il pulsante Codici a barre vengono visualizzati i campi relativi ai 10 codici a barre che si possono inserire in
un ipertesto.

Nell’esempio in figura è stato inserito un tipico codice a barre presente sui cartoni da imballaggio (EAN128).

Nella costruzione del codice devono essere rispettate le regole e le standardizzazioni relative al codice selezionato.
A riguardo è fornita in allegato o può essere richiesta una documentazione tecnica (in lingua inglese e formato PDF) sui
maggiori codici a barre utilizzati.

Siccome il risultato della stampa di un codice a barre dipende da vari fattori (grassetto selezionato, assorbenza del
cartone, tipo di codice), l’ideale è quello di avere un campione di codice a barre nella forma e dimensione che si vuole e
quindi cercare di ottenere lo stesso risultato agendo sui vari parametri disponibili.

Per alcuni codici a barre non tutti i parametri hanno effetto.

Se il testo del codice a barre non è valido per quel tipo di codice, comparirà una casella di errore.

Si può agire su Altezza per aumentare la dimensione delle barre (1000 corrisponde ad 1 pollice cioè 25.4 mm), sulle
Caratteristiche testo sotto per aumentare o diminuire la dimensione del testo sotto al codice a barre, su Larghezza barra
stretta (al max 40, consigliato 10-13) e Rapporto largo/stretto per dimensionare la larghezza delle barre e degli spazi
vuoti del codice, su Zona vuota attorno per creare delle zone vuote prima e dopo il codice che permettano al codice di
espandersi nel modo corretto (codici come UPC-A e EAN13 devono avere una grande zona altrimenti parte del testo
non viene mostrato).

Codice a barre EAN128

Questo codice a barre consente di introdurre alcuni automatismi nella stampa.

Tenere presente le seguenti regole.

 Possibilità di introdurre il carattere speciale FNC1 all’interno del codice. Questo carattere è necessario prima dei
campi che non hanno lunghezza fissa (es. (10)), non necessario se il campo di lunghezza non fissa è l’ultimo.
Viene mostrato come un rettangolo nero nel testo.

 Gestione automatizzata dei seguenti Application Identifier (AI) per realizzare codici a barre a norme UCC/EAN:

(10) lotto di fabbricazione di formato e lunghezza qualsiasi


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (10) mettere un numero di asterischi (***) pari alla
lunghezza del lotto. Il formato del lotto viene impostato nella pagina Lotto, vedi più avanti.

(11) data di fabbricazione nel formato aammgg


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (11) mettere 6 asterischi (******).

33
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

(13) data di imballo nel formato aammgg


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (13) mettere 6 asterischi (******).

(15) data di scadenza “da consumarsi preferibilmente entro il ...” nel formato aammgg
Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (15) mettere 6 asterischi (******).
La scadenza viene impostata nella pagina Scadenze, vedi più avanti).

(17) data di scadenza “da consumarsi entro il ...” nel formato aammgg
Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (17) mettere 6 asterischi (******).
La scadenza viene impostata nella pagina Scadenze, vedi più avanti).

(230) contatore a 2 cifre


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (230) mettere 2 asterischi (**).
Il contatore viene impostato nella pagina Contatori, vedi più avanti).

(231) contatore a 4 cifre


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (231) mettere 4 asterischi (****).
Il contatore viene impostato nella pagina Contatori, vedi più avanti).

(232) contatore a 6 cifre


Immettendo il testo del codice a barre, dopo avere digitato (232) mettere 6 asterischi (******).
Il contatore viene impostato nella pagina Contatori, vedi più avanti).

34
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Col pulsante Contatori vengono visualizzati i campi relativi ai 2 contatori che si possono inserire in un ipertesto.

Nell’esempio è mostrata l’impostazione del primo contatore in modo numerico incrementale con passo 1.

Ad ogni stampa il valore “presente” verrà stampato e quindi incrementato di 1.


Una volta raggiunto il valore “finale”, il contatore verrà automaticamente impostato al suo valore “iniziale”.

Il contatore viene ricodificato subito dopo la stampa per avere l’immagine pronta per la stampa seguente.

I contatori alfabetici sono al massimo da 2 lettere. Si impostano come quelli numerici immettendo dei numeri al posto
delle lettere con questa corrispondenza: 0=A, 1=B, …, 25=Z.

Nota importante: quando si utilizzano i contatori viene disabilitata la ricodifica automatica di data ed ora (anche se
fatta con l’Area di codifica veloce) per non disturbare il conteggio. Eventuali data ed ora inserite nell’ipertesto verranno
ricodificate insieme al contatore subito dopo la stampa, quindi saranno aggiornate sempre all’ultima stampa.

I contatori vengono salvati ad ogni stampa per evitare di perdere i dati in caso di spegnimenti non voluti.

35
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Premendo il pulsante Date vengono visualizzati i campi relativi alle 3 date che si possono inserire in un ipertesto.

Nell’esempio in figura è mostrata la stampa del giorno sequenziale seguita da quella del mese in lettere e dell’anno in 4
cifre. La scritta è poi inclinata di 13 gradi.

Premendo il pulsante Orario vengono visualizzate le possibilità di stampa dell’orario.


Nell’esempio che segue, l’orario è mostrato in ore e minuti e scritto con un’inclinazione di 13 gradi.

36
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

La stampa dei secondi non è abilitata.

Premendo il pulsante Scadenze vengono visualizzate le possibilità di stampa della scadenza.

Se il campo Valore è a zero, non verrà stampata alcuna scadenza. Altrimenti questo campo verrà trattato come
indicativo del tempo di scadenza.

Nell’esempio in figura, la data di scadenza è espressa in giorni.

Verrà stampata la data corrispondente a 365 giorni (cioè un anno) avanti rispetto alla data attuale di sistema.

37
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Premendo il pulsante Turni viene data la possibilità di stampare in automatico il codice del turno di lavoro in cui ci si
trova al momento.

In questo caso la scritta “BBB” cambierà non appena l’ora passerà nell’intervallo del turno seguente.

I codici e gli intervalli relativi ai turni possono essere impostati nella videata Configurazione che si attiva premendo il
pulsante Configurazione .

4.2.1 Calcolo dei consumi di inchiostro

Una volta terminata la preparazione dell'ipertesto da stampare è possibile valutare quanti di questi ipertesti saranno
stampabili con un litro di inchiostro, premendo il pulsante Stampe per litro.

Verrà indicato il consumo in base alle colonne in stampa selezionate al momento e alla dimensione della goccia della
testa di stampa selezionata.

NOTA: la testa a 382 punti è solo disponibile nella versione con gocce di 60pl.
NOTA: la testa a 128 punti è solo disponibile nella versione con gocce di 80pl.

Se si userà un grassetto, ad esempio 2, ogni colonna verrà stampata due volte e quindi il numero di stampe per litro
andrà dimezzato.

4.2.2 Scala graduata

Le scale graduate orizzontale e verticale sono espresse in punti (dot). Toccandole vengono messe in mm.
Toccandole nuovamente ritornano in punti.
38
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.3 Videata: CONFIGURAZIONE

In 5 tabelle sono qui contenute le impostazioni per:

Turni
FIFO
Area di codifica veloce
Impostazioni di stampa
Selezione del messaggio

4.3.1 Turni

Si possono introdurre fino a 4 turni identificati dall’orario di inizio e da un codice che verrà stampato durante il turno
stesso.

Nell’esempio in figura i turni sono 4: dalle 8 alle 12, dalle 12 alle 14, dalle 14 alle 18, dalle 18 alle 8 del giorno
seguente. E a questi sono associati i codici AAA, BBB, CCC, DDD.

In pratica dalle ore 8 alle 12 verrà stampato il codice AAA, dalle 12 alle 14 verrà stampato BBB, ecc.

Quando l’orario di inizio di un turno è uguale a quello precedente, vuol significare che non ci sono altri turni.
Ad esempio, mettendo l’orario del turno 3 uguale a quello del turno 2, ci saranno solo i primi due turni.

39
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.3.2 FIFO

E' possibile abilitare l'uso della FIFO mettendo Selezione del messaggio in modalità Automatica (BCD).

La coda FIFO (First In First Out, cioè il primo elemento che entra nella coda è anche il primo ad uscirne) standard (o
anche chiamata pull) è una struttura che viene utilizzata in aggiunta ai codici BCD (selezione automatica dell’ipertesto
in stampa) quando non è possibile posizionare la stampante immediatamente dopo l’uscita della linea di scelta o di
produzione.

E’ quindi necessario memorizzare la sequenza degli ipertesti da stampare in modo che questi vengano poi stampati in un
altro momento.

Il caricamento di un ipertesto nella coda è comandato dal segnale BCD strobe (nel disegno rappresentato da un
contatto).
Lo scarimento dalla coda è comandato dal segnale della fotocellula.

La FIFO è di lunghezza 8, il che significa che non può contenere più di 8 ipertesti. Se il numero è superiore, la coda
viene sovrascritta.

Ogni ipertesto entra nella coda con il numero che gli viene assegnato in base ai segnali BCD[0-3].
Ogni ipertesto viene inserito nella FIFO nella posizione data dal puntatore di ingresso (POSIZIONE), questo puntatore
varia quindi fra 1 e 8.
40
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Il prossimo ipertesto che uscirà dalla FIFO (e quindi verrà stampato) è quello in prima posizione colorato di giallo.

La situazione iniziale è la seguente:

1 000
2 000
3 000
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 1

Entra il primo pacco col codice BCD 4.


Lo strobe lo segnala e il sistema inserisce il relativo ipertesto nella posizione 1.
La posizione di ingresso viene incrementata.

1 004
2 000
3 000
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 2

Il prossimo ipertesto ad essere stampato è quello evidenziato in giallo (004).


Il prossimo pacco che arriverà, verrà messo in posizione 2.

Entra il pacco col codice BCD 1. Lo strobe lo segnala e il sistema lo inserisce nella posizione 2.
La posizione di ingresso viene incrementata.

1 004
2 001
3 000
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 3
41
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Entra il pacco col codice BCD 7. Lo strobe lo segnala e il sistema lo inserisce nella posizione 3.
La posizione di ingresso viene incrementata.

1 004
2 001
3 007
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 4

Il pacco col codice BCD 4 passa davanti alla fotocellula e vi viene stampato sopra l’ipertesto 004.

L’ipertesto 004 esce quindi dalla coda e la coda stessa viene aggiornata:

1 001
2 007
3 000
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 3

A questo punto viene evidenziato in giallo il numero 001 in posizione 1.


Quindi 001 è il numero dell’ipertesto che verrà stampato sul prossimo pacco.

Entra il pacco col codice BCD 3. Lo strobe lo segnala e il sistema lo inserisce nella posizione 3.
La posizione di ingresso viene incrementata.

42
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

1 001
2 007
3 003
4 000
5 000
6 000
7 000
8 000
Posizione 4

E così via.
Se non entrano altri pacchi verrà stampato l’ipertesto 001, quindi il 007 e quindi il 003.
La posizione di ingresso verrà di volta in volta decrementata fino a che non entrerà un nuovo pacco.
Una volta che la posizione di ingresso ha raggiunto il valore 8, rimarrà ferma.

E’ possibile modificare il contenuto della FIFO dalla pagina di Configurazione.


Questo può servire ad esempio se si vuole togliere un pacco non ancora stampato.

Attenzione: inserire sempre i numeri dei messaggi nel formato 001 e non come 01 o 1.

Tornando nella Videata iniziale, la coda FIFO, se abilitata, rimane visibile e quindi è possibile tenerne sotto controllo il
funzionamento.

Nella coda FIFO push vengono invece mostrati solo gli elementi presenti nella coda.

Il numero degli elementi della coda è fisso.

La coda viene caricata e fatta scorrere col segnale BCD strobe.

43
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Il segnale proveniente dalla fotocellula si limita a far stampare il messaggio selezionato nella casella gialla, che può
quindi essere stampato più volte se non arriva un segnale BCD strobe che lo fa cambiare.

44
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.3.3 Area ricodifica veloce

Come già detto, quando si stampano informazioni che vengono ricodificate di continuo (orari, contatori, date) conviene
concentrare queste informazioni in una fetta limitata dell’immagine e ricodificare solo questa.

Abilitando la codifica veloce, viene mostrata la tabella in cui è possibile dire dove inizia e finisce la fetta di immagine
soggetta a ricodifica veloce.

Nel caso in figura solo la fetta evidenziata in verde verrà ricodificata.

Tanto più questa fetta è piccola e tanto più la ricodifica sarà veloce.

Importante: la fetta di immagine ricodificata attraverso questa modalità verrà ricodificata in tutti gli ipertesti del blocco
BCD che sono stati abilitati (vedi più avanti).

4.3.4 Impostazioni di stampa

In questa tabella sono presenti le seguenti impostazioni:

45
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Colonne in stampa
Definisce quante colonne dell’immagine a partire dalla prima (quella a sinistra) verranno stampate.
Assume valori da 1 a 3000.

Una riga verticale rossa indica quale parte dell’immagine verrà stampata. Tutto quello che si trova a destra della linea
rossa non verrà stampato.

Grassetto
Aumentando questo valore è possibile replicare la stampa di ogni singola colonna di punti e quindi rendere più larghe
le colonne stesse.
Aumentando il grassetto e diminuendo la Distanza fra colonne è possibile produrre immagini più scure.
Valori da 1 a 9.

Distanza fra colonne


Va modificato in base alla velocità di scorrimento del prodotto da stampare.
Più il prodotto si muove velocemente è più questo valore deve essere basso.
Insieme al parametro precedente, il valore da inserire va identificato con prove di stampa in quanto dipende dal cartone
usato, dalla velocità di scorrimento del prodotto e dal risultato di stampa che si vuole ottenere.
Valori da 0 a 19999.
IMPORTANTE: con la scheda di campo FIELD12 questo valore è pari a circa 1µs (microsecondo).

Ritardo di stampa
Una volta posizionata la fotocellula che rileva il passaggio del prodotto da stampare, si agisce su questo parametro per
ritardare l’inizio della stampa e di conseguenza la posizione fisica dell’immagine stampata.
Valori da 1 a 22000 con passi da circa 200µs.
IMPORTANTE: con la scheda di campo FIELD12 questo valore è preciso e pari a 1ms (millisecondo).

Tempo di ripetizione
In caso di stampe continue e ripetute, definisce il tempo fra una e l’altra di queste.
Valori da 1 a 22000 con passi da circa 200µs.
IMPORTANTE: con la scheda di campo FIELD12 questo valore è preciso e pari a 1ms.

Stampa da Dx a Sx - Stampa da Sx a Dx
Va impostato in base alla direzione di provenienza del prodotto da stampare.

Stampa capovolta
Va impostato in base alle necessità.

Area ricodifica veloce


Abilita/disabilita la gestione dell’Area di ricodifica veloce.
Una volta abilitato questo campo, compare un rettangolo verde nell’immagine e compare la tabella in cui immettere le
dimensioni della fetta di immagine soggetta a ricodifica veloce.

Ripetitore di stampa
46
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Abilita/disabilita il ripetitore di stampa.


Se abilitato, una volta eccitata la fotocellula di inizio stampa, la stampa viene ripetuta fino a che la fotocellula risulta
attiva.
La prima stampa segue la tempistica impostata nel campo Ritardo di stampa, le stampe seguenti sono intervallate in
base al tempo impostato nel campo Tempo di ripetizione.

Encoder
Abilita/disabilita l’utilizzo dell’encoder.
In questo caso il parametro Distanza fra colonne diventa il numero di impulsi fra una colonna e l'altra.
Va quindi tenuto inizialmente a valori molto bassi (massimo 10-20), poi lo si può aumentare se si vuole allargare la
scritta.
IMPORTANTE: abilitando l'encoder viene mostrato un valore che indica se il segnale arriva correttamente (il
valore cambia ruotando l'encoder). Con la scheda di campo FIELD12 questo valore deve essere crescente
ruotando l'encoder. Se non è crescente si deve cambiare l'impostazione della direzione dell'encoder nella videata
delle impostazioni della console.

Testina 80pl (solo per teste a 510 punti)


Abilita l'utilizzo delle testine con punti più grandi e gocce di 80pl.
In caso si utilizzino testine con gocce di 35pl non deve essere selezionato.

4.3.5 Selezione del messaggio

In questa tabella sono presenti le seguenti impostazioni:

Stampa automatica o manuale


Con la Stampa manuale è l’operatore che decide di volta in volta quale ipertesto stampare selezionando il campo Testo
in stampa da 000 a 199.

Con la Stampa automatica, vengono invece utilizzati i 4 ingressi BCD (0-3) che selezionano in automatico uno dei 16
ipertesti caricati nella memoria del sistema.

L’ipertesto selezionato viene visualizzato nella Videata iniziale nella casella Testo in stampa e può assumere valori da
0 a 15.
L’immagine creata dall’ipertesto non viene però mostrata sul display (questo allo scopo di velocizzare la ricodifica).

Col BCD le immagini sono raggruppate in blocchi di fino a 16 ipertesti ed è possibile selezionare quale di questi
blocchi è al momento attivo.

In pratica, si deve impostare il campo Testi per blocco (8, nell’esempio in figura), quindi selezionando Blocco (da 0 a
11), potranno essere associati ipertesti diversi ai vari codici BCD.

Col blocco num. 0 sono utilizzati gli ipertesti 0-7.


Col blocco num. 1 sono utilizzati gli ipertesti 8-15.
…..
Col blocco num. 11 sono utilizzati gli ipertesti 87-95.

Il BCD strobe abilita un ulteriore ingresso BCD che viene utilizzato per campionare i segnali BCD 0-3 nel caso che
questi non siano variabili stabilmente e contemporaneamente.
47
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

FIFO
Abilita/disabilita la gestione della coda FIFO.
Una volta abilitato questo campo, compare la tabella relativa.

Num.max di testi (non variabile)


Il sistema può gestire fino ad un massimo di 200 ipertesti (da 000 a 199).

4.3.6 Usa SPECIALI.txt

Come già detto, la sezione SPECIALI del file messaggi contiene la gestione dei campi variabili: contatori, date,
scadenze, orario, turni, lotto.
Tramite questo campo è possibile abilitare/disabilitare l’utilizzo di questa sezione.

Questo è utile per velocizzare le codifiche degli ipertesti ed evitare errori di immissione dati quando non si utilizzano i
dati variabili.

4.4 Videata: IMPOSTAZIONI GENERALI

E' possibile gestire le seguenti impostazioni che vengono poi memorizzate premendo il pulsante Salva e vengono rese
attive uscendo e rilanciando il programma.

2 teste
Abilita/disabilita la gestione della seconda testa di stampa.
Se non è utilizzata lasciarlo deselezionato, questo
velocizzerà la stampa.

Versione per PC
Disabilita la gestione a basso livello del programma.

Il software caricato nella console può essere così copiato


su un comune PC ed essere utlizzato fuori linea, ad
esempio, per preparare gli ipertesti prima di scaricarli
sulla stampante.

Salvataggio automatico
Selezionando questo campo e impostando un tempo in ore
nella casella Tempo salvataggio, è possibile lanciare il
file batch BACKUP.BAT che può essere utilizzato per
gestire dei salvataggi automatici dei file.

Tempo spurgo automatico (con MANCANZA


INCHIOSTRO selezionato)
Indica ogni quanti minuti viene generato uno spurgo automatico.

Tempo pompa (con MANCANZA INCHIOSTRO non selezionato)


Indica ogni quanti secondi viene caricato il serbatoio di livello.

Nome linea
Nome del sistema: viene mostrato nella barra in alto della videata principale.

MANCANZA INCHIOSTRO
Va abilitato quando si utilizza il serbatoio secondario con sistema di recupero.
48
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Abilitazione spurgo automatico testa 1 e 2


Nel caso la testa di stampa stampi sopra al prodotto, lo spurgo automatico deve essere disabilitato.

Abilitazione start di stampa su testa 2


La fotocellula va collegata in questo caso sulla testa 2.

Encoder mode (Senso di rotazione dell'encoder)


Abilitate o meno in base a come arrivano i segnali A e B dell'encoder (con scheda di campo FIELD12).
Vedi par. 4.3.4, il numero mostrato deve essere crescente.

Tipo testa di stampa (solo per personale esperto)


Selezione fra 510, 382 e 128 punti.

Pulsante error.log
Permette di visualizzare il contenuto del file error.log che contiene la registrazione degli eventi importanti della
macchina.

La cancellazione degli eventi può essere fatta solo da personale autorizzato provvisto della password del costruttore.

Pulsante Monitor

Visualizza in tempo reale lo stato di tutti gli ingressi della macchina.

4.4.1 Selezione della lingua

Tramite il pulsante Lingua è possibile accedere alla selezione della lingua con cui si presenta il programma.

Al momento sono disponibili le lingue indicate in figura.

Selezionarne una per ottenere tutti i messaggi a schermo nella lingua


scelta.

49
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.5 Videata: REPORT

Da questa videata è possibile analizzare, per ogni singolo ipertesto, quante volte l’ipertesto stesso è stata stampato.

E’ possibile azzerare i report in maniera complessiva o singolarmente.

Per azzerare il singolo report, bisogna prima selezionarlo e quindi premere il tasto Cancella il report selezionato. Per
azzerarli tutti, basta premere il tasto Cancella tutti i report.

I report vengono salvati ad ogni stampa per evitare di perdere i in caso di spegnimenti non voluti.

4.6 Videata: PAINT

Premendo questo pulsante viene lanciato il programma MSPAINT di Microsoft con l’immagine di sfondo visualizzata
al momento. E’ possibile così modificare tutta o parte dell’immagine senza dover uscire dal programma HiDtouch.

Conviene però utilizzare questo programma di disegno


fuori dal programma HiDtouch perché altrimenti è molto
rallentato nella sua esecuzione.

50
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.7 Videata: BCD

Premendo il pulsante BCD viene aperta la seguente finestra.

Da qui è possibile selezionare quali linee BCD per la testa 1 e per la testa 2 saranno sottoposte alla ricodifica
automatica.
Meno linee sono abilitate è più veloce sarà la ricodifica.

4.8 Videata: TABELLE

Premendo il pulsante Tabella si entra nella videata delle tabelle.

Per costruire le tabelle vengono utilizzati i dati provenienti dai file delle tabelle (vedi par. 3.11) secondo questa
numerazione:

Se nelle righe del file tabelle di nome INDICI.txt utilizzato nell'esempio vengono scritti questi dati:

BELLA

VIENNA
BRAVA
BELLA DA ESTERNO
BRAVA
COLORATA
……
51
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

la tabella si presenterà in questo modo:

Le tabelle sono molto utili quando si utilizzano i segnali BCD e permettono di raccogliere in un'unica videata tutte le
scritte più importanti relative alle varie linee.

Le tabelle sono personalizzabili in base al contenuto del file SETTING.txt nella parte indicata da
"-------------------- TABLE.TXT ----------------------"
come spiegato nel par. 3.1 e 3.6.

In particolare si può personalizzare quante righe (fino a 15) e colonne (fino a 7) si vogliono avere, la larghezza delle
colonne, l'intestazione delle righe e delle colonne.

Nel caso mostrato, la tabella è composta da 7 righe e 4 colonne ed è stata ottenuta scrivendo nel file SETTING.txt i
seguenti dati:

False
4
" NOME ARTICOLO |TONO|BARCODE|SCELTA|CALIBRO|TURNO|STAB|"
7
"CODICE 1|CODICE 2|CODICE 3|CODICE 4|CODICE 5|CODICE 6|CODICE 7|CODICE 8|CODICE 9|CODICE
10|CODICE 11|CODICE 12|"

Come già detto, la prima riga False indica che per la creazione della tabella si usa un file tabelle.

Se viene invece messo True i dati verranno prelevati dal file messaggi selezionato al momento, come in questo altro
esempio:

52
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

L'esempio di cui (nel seguito in inglese) sopra è ottenuto impostando la sezione TABLE.TXT in questo modo:

true
6
"CHOICE |REFERENCE |CALIBER|CODE |BARCODE |LOGO ||"
7
"LINE 1dx 1|LINE 2dx 2|LINE 3dx 3|LINE 4dx 4|LINE 5dx 5|LINE 6dx 6|LINE 7dx 7||||||"
"LINE 1sx 9|LINE 2sx 10|LINE 3sx 11|LINE 4sx 12|LINE 5sx 13|LINE 6sx 14|LINE 7sx 15||||||"
"t00|t01|t02|t03|b0|i|v|"

La tabella appare quindi come:

La prima linea della tabella qui sopra si riferisce all'ipertesto n. 001.

In base all'impostazione "t00|t01|t02|t03|b0|i|v|" si ha che:

il primo elemento è il testo n. 0 (t00) del file dei messaggi selezionato


il secondo elemento è il testo n. 1 (t01) del file dei messaggi selezionato
il terzo elemento è il testo n. 2 (t02) del file dei messaggi selezionato
il quarto elemento è il testo n. 3 (t03) del file dei messaggi selezionato
il quinto elemento è il codice a barre n. 0 (b0) del file dei messaggi selezionato
il sesto elemento è l'immagine di sfondo (i) del file dei messaggi selezionato
il settimo elemento è vuoto (v, non usato).

53
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Quando sono presenti due teste di stampa la tabella di sopra diventa:

e premendo Head: 1 (Testa: 1) diventa come segue:

Naturalmente l'impostazione del BCD deve essere personalizzata in base al numero delle linee BCD e considerando che
la seconda testa, se fatta lavorare anch'essa col BCD, può operare con un blocco di testi diverso

Nell'esempio di sopra le teste 1 e 2 sono state impostate come:

54
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.9 Due teste di stampa

Se vengono impostate due teste di stampa, la Videata iniziale e la videata Configurazione si presentano come:

55
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.10 File Semaforo per applicazioni in rete

Quando il file dei messaggi viene gestito attraverso la rete, si suggerisce di utilizzare un file semaforo per evitare
accessi contemporanei allo stesso file.

A questo scopo, fino a quando il file chiamato "semaforo.ppp" si trova nella cartella principale del software HiDtouch,
il file dei messaggi non viene caricato dal programma.
Non appena il file semaforo.ppp viene rimosso, allora il programma è libero di caricare il nuovo file dei messaggi.

Nota: prima di modificare il file dei messaggi aggiornare i file delle immagini al quale il file dei messaggi facesse
riferimento.

4.11 Immagini bitmap a colori

Per una miglior comprensione, nel caso di due teste e/o nel caso in cui siano utilizzati inchiostri di colore diverso, è
possibile cambiare il colore dell'immagine bitmap mostrata a schermo.

Questa possibilità è attiva solo quando la videata IMPOSTAZIONI GENERALI è mostrata.

Basta toccare l'immagine bitmap e verrà mostrata questa finestra.

Selezionare quindi il colore desiderato e premere OK.


Quindi premere Salva nella videata Impostazioni Generali.

Premendo il pulsante Videata iniziale l'immagine sarà visualizzata nel colore selezionato:

56
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

4.12 Compressione/allargamento immagine

Utilizzando le due barre a scorrimento sotto alle immagini è possibile restringere o allargare l'immagine da stampare.
Nell'esempio in figura, entrambe le teste stampano la stessa immagine, ma la testa 1 stampa l'immagine su 3000 colonne
e la testa 2 stampa la stessa immagine compressa su 2000 colonne.

4.13 Modifica data/orario di sistema

Toccando in basso a destra sulla data, viene mostrata la tastiera da cui si può impostare la data/orario di sistema:

4.14 Messaggi di allarme e di errore

Sia nella videata iniziale che nella pagina di EDIT, in basso vengono mostrati i messaggi di allarme e di errore.

57
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

5. MANUTENZIONE DEL SISTEMA

5.1 Manutenzione del sistema

Il sistema non richiede operazioni complesse di manutenzione.

Attenzione: utlizzare solo solventi e inchiostri approvati dal costruttore.

PULIZIA DELLO SCHERMO


Per rimuovere sporco o tracce di inchiostro utilizzare alcool o solventi leggeri.
Strofinare con un panno morbido.

PULIZIA DELLA TESTINA


Per rimuovere sporco o tracce di inchiostro secco dalla testina utilizzare della carta od un panno pulito che non rilascino
filamenti.

Spruzzare prima il panno col solvente e quindi passarlo sulle parti sporche.

In caso di pulizia della piastra ugelli, passare il panno in senso trasversale alla fila di ugelli in modo da non spostare lo
sporco da un ugello all’altro.

Attenzione: non irrorare la piastra ugelli direttamente col solvente.

SPURGO DELLA TESTINA CON SERBATOIO SECONDARIO SEMPLICE


L’operazione non può essere fatta mentre il sistema sta stampando.

Chiudere il tappo di aereazione avvitandolo.

Premere il pulsante di spurgo che si trova sul retro della testina fino a vedere uscire tutta l’aria presente nella testina
attraverso la piastra ugelli.
Inizialmente la pompa di spurgo viene attivata per brevi impulsi. In genere questo è sufficiente per rimuovere l’aria
dalla testina ed evitare di consumare inutilmente dell’inchiostro.
Poi, mantenendo il pulsante premuto, la quantità di inchiostro aumenta costantemente.

L'inchiostro che esce dalla piastra ugelli può essere asciugato con carta assorbente.

Riaprire delicatamente il tappo di aereazione svitandolo al termine dell’operazione.

Attenzione: non lasciare il tappo di aereazione chiuso.

SPURGO DELLA TESTINA CON SERBATOIO SECONDARIO CON SISTEMA DI RECUPERO


L’operazione non può essere fatta mentre il sistema sta stampando.

Premere il pulsante di spurgo che si trova sul retro della testina fino a vedere uscire tutta l’aria presente nella testina
attraverso la piastra ugelli.

L'operazione è tutta automatica: viene fatto uscire solo un filo di inchiostro per volta che viene poi aspirato e rimandato
al serbatoio di terra.

Questa operazione può essere anche fatta in automatico ad intervalli di tempo impostati.

PULIZIA DELLA VENTOLA E DELL’INTERNO DELLA CONSOLE


In ambienti polverosi, la ventola e l’interno della console devono essere puliti periodicamente per evitare che accumuli
di polveri, soprattutto se corrosive, danneggino le parti elettroniche od impediscano il corretto scambio termico con
l’ambiente.

58
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

Soffiare delicatamente con un getto di aria compressa. Attenzione a non scollegare i cavi delle interconnessioni interne.
AGGIUNTA DI INCHIOSTRO
L’operazione può essere fatta mentre il sistema sta stampando.
Aprire il tappo del serbatoio principale, versare l’inchiostro e richiudere.

SOSTITUZIONE DEI FILTRI


Nel sistema con serbatoio secondario semplice ci sono due filtri, uno sulla presa di ventilazione e uno sulla mandata
dell'inchiostro.
Il filtro sulla mandata di inchiostro verso il serbatoio di livello deve essere sostituito una volta all’anno utilizzandone
uno di pari caratteristiche (10 µ).
Il filtro sulla ventilazione impedisce che la polvere presente nell'ambiente vada a contatto con l'inchiostro e va sostituito
una volta all'anno.

Nel caso di serbatoio secondario con sistema di recupero c'è un ulteriore filtro sulla linea di recupero.
Anche questo va sostituito una volta all'anno.

5.2 Controllo software del sistema

Un file di registrazione eventi (error.log) viene creato in automatico per memorizzare tutti gli errori software nel
momento in cui avvengano insieme a data e ora del sistema.

Vengono anche registrate informazioni sulle operazioni eseguite.

Per evitare che la dimensione del file cresca troppo, cancellarlo periodicamente.

59
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

6. CARATTERISTICHE TECNICHE

CONSOLE DI PILOTAGGIO CON TOUCH SCREEN


 Tastiera tipo QWERTY su touch screen con font selezionabile
 Display LCD TFT a colori retroilluminato da 12”, risoluzione 800x600
 Elaborazione dati con microprocessore a 1.600MHz o superiore
 Memoria veloce Cache 512 kbyte
 Memoria dati variabili SDRAM da 512 Mbyte
 Harddisk allo stato solido (DOM, Disk On Memory) da 2 Gbyte
 Real Time Clock, orologio in batteria tamponata
 Buzzer
 Gestione di due teste di stampa
 Sistema operativo: Windows XP Embedded
 Dimensioni: larghezza 335, profondità 275, altezza 140 mm
 Grado di protezione IP54
 Alimentazione universale 100-240Vac, 50-60Hz
 Temperatura operativa 0-50 °C

CONNESSIONI
Interfacce standard per collegare il sistema a dispositivi esterni:
 Ethernet 10BASE-T/100BASE-T LAN per collegamenti a reti Ethernet aziendali e al WEB
 COM1: linea seriale RS232 con segnali modem completi
 COM2: linea seriale RS485 a due fili per connessioni fino a 1200 metri
 USB 2.0
 VGA, connettore per monitor esterno aggiuntivo
 PS/2, due porte per mouse e tastiera esterni aggiuntivi
 BCD, porta con 5 ingressi PNP/NPN
 ENCODER, porta per ingresso PNP/NPN ad encoder
 RELE' ALLARME, contatto NC e NO per segnalare la mancanza inchiostro

SERBATOIO A TERRA PER INCHIOSTRO CON POMPA


 Serbatoio con capacità 1.3 litri
 Pompa per spurgo e riempimento automatico del serbatoio di livello.
 Filtro inchiostro.
 Indicatore visivo di mancanza inchiostro.

SERBATOIO SECONDARIO SEMPLICE


 In prossimità della testa di stampa è posizionato un piccolo serbatoio che deve essere mantenuto a
livello della testa di stampa. Questo serbatoio viene riempito automaticamente prelevando inchiostro
dal serbatoio principale a terra.

SERBATOIO SECONDARIO CON RECUPERO INCHIOSTRO (SINK)


 Sensore di mancanza inchiostro
 3 pompe
 Scheda elettronica di gestione operazione di spurgo
 Possibilità di inserimento scaldiglia nel serbatoio di livello

TESTA DI STAMPA A 510 PUNTI


 Testa di stampa in alta definizione a 510 punti
 Altezza massima della stampa: 72.8 mm
 Risoluzione verticale: 180 dpi
 Dimensione gocce: 35pl o 80pl
 Elettronica integrata nella testina.
 Utilizzo di inchiostri a base oleosa per stampa su materiali assorbenti.
60
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

 Connettore per fotocellula (ingresso PNP/NPN)


 Testina di stampa con carter in inox con pulsante di spurgo nel retro
 Dimensioni: larghezza 55, profondità 115, altezza 135 mm
 Cavo di collegamento a console di lunghezza 2m (opzionale a 3 metri)
 Grado di protezione IP54
 Versione con adattatore a molla (pantografo)

TESTA DI STAMPA A 382 PUNTI


 Testa di stampa in alta definizione a 382 punti
 Altezza massima della stampa: 53.7 mm
 Risoluzione verticale: 180 dpi
 Dimensione gocce: 60pl
 Elettronica integrata nella testina.
 Utilizzo di inchiostri a base oleosa per stampa su materiali assorbenti.
 Connettore per fotocellula (ingresso PNP/NPN)
 Testina di stampa con carter in inox con pulsante di spurgo nel retro
 Dimensioni: larghezza 60, profondità 173, altezza 121 mm
 Cavo di collegamento a console di lunghezza 2m (opzionale a 3 metri)
 Grado di protezione IP54
 Adattatore a molla (pantografo) incluso

TESTA DI STAMPA A 128 PUNTI


 Testa di stampa in alta definizione a 128 punti
 Altezza massima della stampa: 16.5 mm
 Risoluzione verticale: circa 200 dpi
 Dimensione gocce: 80pl
 Elettronica integrata nella testina.
 Utilizzo di inchiostri a base oleosa per stampa su materiali assorbenti.
 Connettore per fotocellula (ingresso PNP/NPN)
 Testina di stampa con carter in inox con pulsante di spurgo nel retro
 Dimensioni: larghezza 51, profondità 135, altezza 117 mm
 Cavo di collegamento a console di lunghezza 2m (opzionale a 3 metri)
 Grado di protezione IP54
 Adattatore a molla (pantografo) incluso

PRESTAZIONI SOFTWARE E CARATTERISTICHE DELLA STAMPA


 Ripetitore di stampa con tempo di ripetizione selezionabile da 1 a 22000 passi di 200µs circa (o 1ms se scheda
di campo FIELD12)
 Ritardo di stampa dall’attivazione della fotocellula selezionabile da 1 a 22000 passi di 200µs ( o 1ms se scheda
di campo FIELD12)
 Tempo intercolonna fra due colonne di punti selezionabile da 20 a 2550 µs (o 1µs se scheda di campo
FIELD12)
 Sono presenti 2 contatori che consentono una totale flessibilità: incrementali/decrementali ciascuno fino a 9
cifre (000000000-999999999), con o senza zeri non significativi, numerici (0-9) o alfabetici (A-Z), passo di
incremento/decremento selezionabile, contatori normali o di lotto (cioè variano solo dopo che è stata stampata
una certa quantità di pezzi)
 Fino a 200 ipertesti possono essere memorizzati all’interno di un singolo file. Possono essere poi gestiti più
file.
 La scrittura in memoria e la successiva selezione del messaggio può avvenire utilizzando la linea Ethernet
oppure tramite l’ingresso dati BCD. Inoltre la stampa può essere gestita tramite FIFO
 Stampa di tutti i caratteri ASCII in qualsiasi font supportato da Windows (caratteri europei, arabi, cirillici, ecc.)
e gestione della altezza e larghezza del testo
 Logo: di qualsiasi dimensione posizionabili in qualsiasi punto all’interno dell’area di stampa (510 per 3000
punti)
61
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012
MANUALE HID TOUCH WORLD JET S.r.l.

 Totale flessibilità nel realizzare grafica complessa e di stampare caratteri stranieri, logo, caratteri speciali
 Ad ogni messaggio è associato il relativo report che contiene il numero di volte che il messaggio è stato
stampato
 Stampa di data (giorno, mese, anno) e ora (ore, minuti) correnti in tutte le sequenze (gg,-mm-aa, mm-gg-aa,
ecc.) e in tutte le forme (anno in 1, 2, 4 cifre; mese in cifre o in lettere in base alla lingua selezionata)
 Stampa delle date di scadenza in tutte le sequenze e in tutte le forme (come sopra)
 Stampa del giorno sequenziale (Giuliano, 1-365) e della settimana sequenziale (1-52)
 Stampa del giorno della settimana
 Stampa del codice del turno. Fino a 4 turni sono selezionabili e ad essi può essere associato un carattere o un
nome di identificazione
 Stampa del lotto in qualsiasi formato con campi variabili e fissi.
 Stampa in grassetto, rovesciata, specchiata
 Possibilità di utilizzare ingressi BCD e ingressi BCD con FIFO
 Possibilità di utilizzare un encoder.
 Velocità lineare di stampa massima: circa 40 m/min
 Lunghezza della scritta senza grassetto: circa 50 cm
 Righe di stampa: teoricamente da 1 a 85 (font 5x6), praticamente più di 10 non saranno convenienti
 Possibilità di avere righe di stampa di matrici diverse contemporaneamente
 Stampa di codici a barre: EAN 13, EAN 128 (A, B, C), CODE 39, UPC-A, CODE 128 (A, B, C), ITF
(Interleaved 2/5), ITF 14, ecc. e barcode a 2 dimensioni (PDF417, MaxiCode, Data Matrix, QR Code, ecc.)
 Le varie funzioni del sistema possono essere protette da password.

62
VIA RADICI IN PIANO, 594 - 41049 SASSUOLO (MO) - ITALY
TEL.0536/800228 FAX 0536/888241
e-mail: info@worldjet.it - web: www.worldjet.it
© Marzo 2012