Sei sulla pagina 1di 1

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE

Laurea Magistrale in Ingegneria Civile


Corso di “Costruzioni Antisismiche”
prof. ing. N. Caterino

Assegno a casa n. 1
- Sistemi ad un grado di libertà -

(consegna lunedì 9/10/2017 ore 16:00 in Aula 13)

Si consideri un pilastro in c.a. (modulo elastico E=30’000 MPa), di sezione quadrata 40x40
cm2, sulla cui sommità (l’altezza h del pilastro, espressa in metri, è da assumere pari al valor
medio del numero di lettere del nome n e del cognome c dell’allievo) gravi una massa di 4
tonnellate (se n è pari) o di 8 tonnellate (se n è dispari). Si trascuri la massa del pilastro
rispetto a quella testé citata.

Assunto che, all’istante iniziale t=0, venga impresso alla massa, a velocità nulla, uno
spostamento di 18 cm, eseguire quanto di seguito richiesto.

1) Riportare sul primo foglio l’indicazione esplicita dei valori personalizzati dei dati di
partenza, con descrizione delle modalità di definizione degli stessi.
2) Caratterizzare l’oscillatore esplicitando i valori di m e k.
3) In assenza di forze esterne, diagrammare la legge x(t) considerando nullo lo
smorzamento.
4) Ripetere l’applicazione di cui sopra assumendo, per lo smorzamento, il valore di 18
kN s/m (se c è pari) o 26 kN s/m (se c è dispari).
5) Ripetere, infine, la stessa applicazione assumendo prima =5%, poi =15%.
6) Commentare il confronto dei 4 diagrammi di spostamento così ottenuti.

N.B. - Consegne tardive o parziali (rispondere con attenzione ed in modo esplicito a


ciascuno dei quesiti su riportati, numerando le risposte seguendo la numerazione
dei quesiti corrispondenti) non saranno prese in considerazione.
- Attenzione a riportare sempre l’unità di misura associata a ciascuna grandezza.
- Riguardo i punti 3), 4) e 5), per i quali è consigliato l’uso di Excel, è richiesta la
sola stampa dei diagrammi x(t) e non anche quella delle tabelle di valori numerici.
Suggerimento
- Tracciando i diagrammi per punti (calcolando, cioè, la funzione x(t) in istanti
discreti di tempo, intervallati di un certo tempo t), attenzione a scegliere un valore
di t sufficientemente piccolo (al massimo pari ad un decimo del periodo T
dell’oscillatore) al fine di ottenere un diagramma più preciso.